Monopoli, PhEST 2020 Totally Outdoor: inaugurazione con visite guidate ed eventi speciali

In il

phest 2020 monopoli

PhEST 2020 Totally Outdoor: inaugurazione con visite guidate ed eventi speciali

Diverse e di grande effetto le location, vecchie e nuove, individuate dagli organizzatori per la V edizione di PhEST – festival internazionale di fotografia e arte a Monopoli in programma dal 7 agosto al 1° novembre. Organizzato dall’associazione culturale PhEST, il festival ha la direzione artistica di Giovanni Troilo e la curatela fotografica di Arianna Rinaldo. Un’edizione che si è immediatamente contraddistinta per la ferma volontà degli organizzatori e degli amministratori locali di rendere la fruizione delle mostre completamente sicura e gratuita per tutti, con la scelta di location tutte all’esterno per questa edizione dedicata alla Terra, nel senso di pianeta, ma anche di mondo contadino e riscoperta del suo valore, per aiutarci a ritrovare l’essenza delle cose e il contatto con la terra per ripartire da essa.
Nella nostra passeggiata virtuale abbiamo deciso di iniziare dalla zona “sud” del centro città dove si trova lo skate park a ridosso del mare con il progetto fotografico di Inka & Niclas, 4K ULTRA HD. Camminando poi verso Cala Porta vecchia si incontra l’isolotto su cui campeggiano le foto di Jan Erik Waider, North Landscapes, dedicate agli iceberg, mentre sul fondo marino è allestita la mostra subacquea See the sea you usually don’t see dedicata ai pesci notturni con gli scatti di David Doubilet e Jennifer Hayes e realizzata in collaborazione con National Geographic. Di fronte, l’antica muraglia è stata scelta per stupire i visitatori con la gigantografia del ghiacciaio Antartide – Il continente bianco e i suoi contrasti inaspettati di Igor Gvozdovskyy. Tornando appena indietro, andando verso la città nuova, la parete accanto al Kambusa su Largo Portavecchia è lì che aspetta i visitatori con il murale appena realizzato da Millo dal titolo Beyond the Sea. Sul Belvedere di Porta Vecchia si trovano invece Land(e)scape, progetto realizzato su commissione dell’azienda di abbigliamento di Martina Franca, Hevò, e Ciril Jazbec con il suo The Ice Stupas.
Passeggiando sul lungomare Santa Maria si incontrano invece due mostre-installazioni allestite sul muretto prima e dopo il bastione: Dillon Marsh (Gallery Momo) con il suo Counting the Costs e Solmaz Daryani con The Eyes of the Earth.
Si arriva quindi al Castello Carlo V, unica eccezione in interni sempre ad ingresso gratuito, voluta dal Comune che ne avrà in carico la gestione anche per quanto riguarda i controlli anticovid, dove PhEST ha allestito due mostre fotografiche: La nuda vita di Antoine d’Agata (Magnum Photos) e No agua, no vida di John Trotter,  cui si aggiungono le video installazioni di Endri Dani, Poiein, Simon Norfolk, When I Am Laid in Earth, e Luca Locatelli, 2050. All’interno del Castello si trova anche l’arte di Giorgio di Palma con la sua Eredità. Sui frangiflutti davanti al Castello è allestito invece il lavoro commissariato da Tormaresca a Piero Percoco: Calafuria – The Rainbow is Underestimated.
Andando verso il Porto Vecchio, sul molo Margherita arrivando fino al Faro Rosso ci sono due mostre, Imagined Homeland di Sharbendu De e Mezzogiorno di Marco Zanella, cui si aggiunge The Future of Farming di Luca Locatelli allestita sui new jersey sul  filo del mare. Sulle pareti del Porto Vecchio campeggeranno invece le fotografie di Ground Contol il lavoro di Roselena Ramistella realizzato su commissione di PhEST e dedicato ai contadini e alle contadine pugliesi.
Incamminandosi quindi dal Porto vecchio verso piazza Vittorio Emanuele si trova via Garibaldi con l’allestimento sospeso tra i balconi delle case di Earth calls PhEST con foto courtesy di Google Earth. Arrivati quindi in piazza Vittorio Emanuele si possono ammirare i coloratissimi insetti Micro Beauty in pvc calpestabile in gigantografia di Igor Siwanowicz. Per completare il circuito e non dimenticare nessuna delle 24 mostre allestite a Monopoli ci sono ancora due tappe da fare: piazza Palmieri dove su una struttura poligonale realizzata appositamente per PhEST si trova Ustica di Jacob Balzani Lööv / Premio PHMuseum Grant. In piazzetta S.Maria un grande planisfero metterà in mostra una selezione degli scatti arrivati in queste settimane da tutto il mondo da chi ha risposto alla social call internazionale #PhESTchiamaTERRA.
Infine, in piazzetta Garibaldi, all’Info point turistico del Comune di Monopoli – Sala dei pescatori, dove tra l’altro sono esposte le foto di Piero Martinello protagoniste del primo progetto speciale del festival di Monopoli, ci sarà un corner PhEST per la distribuzione dei percorsi per le mostre e la vendita di gadget PhEST .
E se avete paura di perdervi, non vi preoccupate. In giro per la città non mancherà la segnaletica stradale, orizzontale e verticale, con il giallo PhEST che indicherà ai visitatori la direzione da seguire per non perdere nessuna delle mostre, indicando anche la giusta distanza da mantenere per godere al meglio della loro visione oltre che fruirne in sicurezza rispettando la normativa anti-Covid19.
Da non perdere, poi, nelle giornate inaugurali le visite guidate con distanziamento che saranno seguite da 4 artisti che hanno garantito la loro presenza e i numerosi eventi collaterali come la proiezione su waterscreen per la serata inaugurale, la musica in filodiffusione da un peschereccio al Porto Vecchio in collaborazione con Time Zones e le performance di Music of the plants in largo castello (in allegato il programma completo).
E per chi volesse approfondire la conoscenza degli autori e dei loro lavori PhEST ha inserito sui pannelli di presentazione di ciascuna mostra un QR code con contenuti extra in grado di raccontare le mostre ai visitatori.
Anche quest’anno il Festival ha ricevuto il sostegno e il patrocinio di numerosi soggetti istituzionali a partire dall’Assessorato all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia nell’ambito del FESR – FSE 2014/2020 e di Teatro Pubblico Pugliese e PugliaPromozione tra le azioni realizzate d’intesa e finalizzate alla valorizzazione, promozione e comunicazione della Puglia come destinazione turistica e culturale.
E ancora di Piiil Cultura – Piano strategico della Cultura della Regione Puglia, del Comune di Monopoli e il patrocinio dell’Apulia Film Commission, dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale e del Politecnico di Bari.

Informazioni utili
APERTURA AL PUBBLICO
OUTDOOR: 19 MOSTRE SEMPRE APERTE A INGRESSO GRATUITO
Dal 7 agosto al 1 novembre
Castello Carlo V: 5 MOSTRE
10-12 | 19.30-22,00
Chiuso il lunedì
INGRESSO GRATUITO

ACCESSIBILITÀ
Tutte le location del festival sono accessibili a persone con ridotta mobilità.

PROGRAMMA GIORNATE INAUGURALI

Venerdì 7 agosto

20.00 | Porto Vecchio o Cala Porta Vecchia (dipende dal meteo)
Inaugurazione PhEST – See Beyond the Sea. Quinta edizione del festival internazionale di fotografia e arte sul Mediterraneo. Interverranno le autorità della Regione Puglia e del Comune di Monopoli, Giovanni Troilo (direzione artistica), Arianna Rinaldo (curatela fotografica), relazioni istituzionali e partner.
21 | Porto Vecchio o Cala di Porta Vecchia
Proiezione su Water-screen
Earth from space – contenuto NASA – musiche di Philip Glass in collaborazione con Time Zones
Aurora Borealis

Sabato 8 agosto

FLASH MOB
10 | Spiaggia di Cala Porta Vecchia
Visita la mostra subacquea e asciugati con un telo mare Tormaresca | PhEST, in regalo

VISITE GUIDATE CON GLI ARTISTI
11.00 | Cala Portavecchia – Mostra Sub
Visita guidata con Giovanni Chimienti – Nat Geo Explorer – consigliato portarsi un galleggiante e un paio di occhialini / maschera e pinne
12.00 | Molo Margherita
Visita guidata con Marco Zanella
18.00 | Molo Margherita
Visita guidata con Luca Locatelli
19.00 | Largo Palmieri
Visita guidata con Jacob Balzani Loov

PERFORMANCE
18.00 | Largo Castello Music of the Plants

FLASH MOB
Centro Storico Monopoli
18-20 | Caccia al tesoro con Eredità di Giorgio di Palma – Trova le ceramiche d’autore e pulisci la città
TALK E INCONTRI – IN DIRETTA SUI CANALI SOCIAL DI PhEST

Lungomare di Portavecchia – Belvedere
19.00 | Prof. Mastrototaro (Università di Bari) e Giovanni Chimienti (Nat Geo Explorer) incontrano il pubblico con un dibattito sulle specie aliene e la tropicalizzazione del Mar Mediterraneo.

EVENTI
20.00 | Porto Vecchio
Musica in filodiffusione da un peschereccio – TUXEDOMOON official playlist per PhEST in collaborazione con Time Zones

PROIEZIONI SERALI
Largo Castello
Dalle 20.30 | Proiezione documentario Il Tesoro nascosto delle isole Tremiti, di Giovanni Chimienti di National Geographic – Durata: 28 minuti.

Domenica 9 agosto

VISITE GUIDATE CON GLI ARTISTI
11.00 | Largo Palmieri
Visita guidata con Jacob Balzani Loov
12.00 | Cala Portavecchia – Mostra Sub
Visita guidata con Giovanni Chimienti – Nat Geo Explorer
18.00 | Molo Margherita
Visita guidata con Luca Locatelli
19.00 | Molo Margherita
Visita guidata con Marco Zanella

EVENTI
18.00 | Torre Coccaro
Performance Music of the Plants – Durata: 60min
20 | Porto Vecchio
Musica in filodiffusione da un peschereccio – Time Zones playlist per PhEST.


Continuano le visite guidate del Teatro Petruzzelli anche nel mese di Agosto: ecco il calendario delle date

In il

visite guidate teatro petruzzelli bari

La Fondazione Petruzzelli, in sinergia con l’Assessorato alle Culture del Comune di Bari propone un calendario di Visite Guidate alla scoperta del Teatro Petruzzelli, della sua storia, della vita artistica e della ricchezza architettonica.

L’ingresso alla visita avrà un costo di 5€ per gli adulti, 1€ per gli studenti, i bambini e i disabili, mentre sarà gratuito per gli accompagnatori del disabile.

Il botteghino delle Visite Guidate aprirà 30 minuti prima dell’orario di inizio della visita e chiuderà contestualmente all’inizio della stessa.

Il calendario delle visite guidate potrebbe essere suscettibile di variazioni.

Sito internet: www.fondazionepetruzzelli.com


Fondazione Petruzzelli: visite guidate gratuite dopo il lockdown da Covid-19

In il

teatro petruzzelli

“Avendo ricevuto in poche ore centinaia di mail di adesione per cercare di esaudire il maggior numero possibile di richieste pervenute, aggiungiamo un’altra settimana di visite guidate ad ingresso libero”. Lo annuncia sui social network la Fondazione Petruzzelli che apre il più grande politeama di Bari, dopo lo stop forzato per il lockdown da Covid-19: oltre ai tour già programmati sono state predisposte due visite al giorno.

Da lunedì 15 giugno fino a domenica 28 giugno, il Teatro riaprirà al pubblico con un calendario di Visite Guidate ad ingresso gratuito su prenotazione, per piccoli gruppi.
Due visite al giorno, alle 18.30 ed alle 19.30, con un percorso della durata di circa 30 minuti, per scoprire la storia e la splendida architettura del Teatro Petruzzelli. Le visite accoglieranno gruppi composti da 10 persone, potrà partecipare alla visita solo chi ha ricevuto conferma a mezzo mail. Nel corso della visita è richiesto di indossare la mascherina.
L’iniziativa ha lo scopo di rinsaldare il legame fra il pubblico ed suo amato Teatro, in attesa di poter riprendere la piena attività con il recupero degli spettacoli sospesi, auspicabilmente dal mese di settembre.

“L’iniziativa ha lo scopo di rinsaldare il legame fra il pubblico ed suo amato teatro, in attesa di poter riprendere la piena attività con il recupero degli spettacoli sospesi, auspicabilmente dal mese di settembre”.


PASQUETTA e ZAMPINA 3.0 a Sammichele di Bari

In il

PASQUETTA & ZAMPINA – 3ª edizione
Lunedì 13 Aprile 2020
Sammichele di Bari

Musica, animazione, gonfiabili, mostre, visite guidate, escursioni, mercatini.
Il giorno di pasquetta il centro storico di Sammichele si trasforma in un mega barbecue a cielo aperto per offrire una giornata fuori porta all’insegna del buon cibo e del divertimento.
Piazze e stradelle anche extramurarie, saranno sin dal mattino travolte dal profumo delle braci accese pronte a celebrare la gustosissima Zampina proposta per l’occasione in invitanti panini farciti con le varianti più curiose. Delle vere e proprie aree pic nic saranno allestite in prossimità delle bracerie e attività gastronomiche del luogo che, oltre al classico menu in saletta, delizieranno gli avventori con un’offerta low cost di “cibo di strada” accompagnata da proposte d’intrattenimento sparse in perfetto carnival style. Un binomio vincente quello tra gastronomia e goliardia che nel programma vede una serie di attività culturali e didattiche concepite per soddisfare le aspettative di tutti. Infatti, visite guidate, escursioni, esposizioni artistiche, laboratori ludico didattici, giochi, gonfiabili, e spettacoli, renderanno sin dal mattino il lunedì dell’angelo una giornata indimenticabile. Il programma del gusto, oltre al panino con la Zampina, prevede primi piatti, caciocavallo impiccato, panzerotti, dolci, gelati, e tanto altro proposto dai gastronomi senza trascurare i vegetariani.

A breve il programma della giornata…


Festa della Donna alle Grotte di Castellana, visita a tariffa ridotta per tutte le donne

In il

festa della dona grotte di castellana

Promozione per la Giornata Internazionale della Donna
GROTTE DI CASTELLANA, 7 E 8 MARZO 2020 INGRESSO RIDOTTO PER LE DONNE

Un fine settimana di promozioni alle Grotte di Castellana, che in occasione della Giornata Internazionale della Donna, nei giorni sabato 7 e domenica 8 marzo, riserveranno la possibilità per tutte le donne che vorranno visitare il complesso carsico di accedervi con biglietto ridotto (13 euro al posto di 16 euro per l’itinerario completo che comprende la Grotte Bianca, 10 euro invece di 12 euro per la visita parziale).

Restano invece invariati gli orari di visita rispetto ai mesi precedenti. Il 7 e 8 marzo, come in tutti i giorni fino alla fine del mese, sarà possibile prendere parte al percorso che conduce fino alla Grotta Bianca (itinerario di 3 km, durata 120 minuti circa) alle ore 10 e alle ore 12, mentre la visita parziale (itinerario di 1 km, durata 50 minuti circa) è prevista ogni giorno alle ore 13.

La Grotte di Castellana srl, società che gestisce uno fra i siti turistici a pagamento più importanti della Puglia, rende intanto noti i numeri di febbraio, che confermano l’andamento positivo dell’avvio del 2020. Se infatti a gennaio si è registrato un numero di visitatori pari a 4193 (2521 furono quelli dello stesso mese del 2019), si attesta a 4072 (rispetto ai 2523 dello stesso mese dello scorso anno) il numero dei turisti che hanno fatto visita alle Grotte a febbraio 2020. Segno positivo che si riscontra altresì nella grande attenzione che il sito carsico sta riversando su di sé anche grazie al costante ampliamento dell’offerta turistica e dei servizi ad essa dedicati, con uno sguardo più attento all’accessibilità. Con la promozione, ad esempio, del progetto “Grotte 100% Accessibili” in occasione della Bit di Milano all’inizio di febbraio o qualche giorno fa in diretta su UnoMattina, noto programma di RaiUno, fra i più seguiti della fascia mattutina settimanale, che ogni mattina dà il buongiorno a circa un milione di telespettatori.

Ulteriori informazioni sulle Grotte di Castellana sono disponibili sui canali social ufficiali e sul sito www.grottedicastellana.it


CARNEVALE CORATINO 2020: il programma della 41ª edizione

In il

carnevale coratino 2020

Carnevale Coratino 2020
41ª edizione
dal 16 al 25 febbraio

41esima edizione del Carnevale Coratino: un anno ricco di celebrazioni con le numerose ricorrenze tra anniversari, temi storici e artistici e temi sull’ambiente.
La manifestazione gode del patrocinio del Comune di Corato, dell’Assessore all’Industria Turistica e Culturale – Gestione e Valorizzazione dei Beni Culturali della Regione Puglia, Unpli Puglia, GAL Le città di Castel del Monte.
Confermati i tre corsi mascherati con l’anteprima del Carnevale che vedrà protagonisti i gruppi privati in concorso tra performance di animazione lungo i corsi cittadini e in Piazza Cesare Battisti.
Le due grandi sfilate tradizionali invece si terranno nei giorni 23 e 25 febbraio con raduno e partenza da Via Lama di Grazia per proseguire poi su via Aldo Moro, Corsi cittadini e Piazza Cesare Battisti per le Performance finali.
Cena con delitto ambientata negli anni venti il 21 febbraio presso il Rocket King e spettacolo teatrale il 22 febbraio presso l’auditorium dell’istituto scolastico Cesare Battisti.
La novità dell’edizione 2020 è il Museo Temporaneo del Carnevale: un Museo dedicato al carnevale pugliese e alle sue principali caratteristiche, grazie alla collaborazione delle Pro Loco delle località in cui la tradizione del Carrnevale è fortemente sentita. Il museo temporaneo vede la partnership delle Pro Loco di alcune località in cui la cultura del carnevale è ben radicata: Manfredonia, Putignano, Gallipoli e ovviamente Corato. L’allestimento del Museo è situato in Piazza di Vagno, presso l’edificio in cui una volta vi era la sede Enel ed è promosso dalla “Pro Loco Quadratum”, che ha raccolto gli elementi fotografici, costumi, manufatti in cartapesta, videoproiezioni e informazioni dettagliate.
Si ringrazia la Famiglia Falco, per aver concesso i locali per l’allestimento del Museo.
Il museo sarà inaugurato Domenica 16 Febbraio alle ore 19.00 e sarà aperto tutti i giorni dalle 18.00 alle 21.00 (tranne in concomitanza con le sfilate) e Domenica 23 Febbraio dalle ore 10.00.
Le scuole potranno prenotarsi per visite guidate esclusive in orari mattutini.

PROGRAMMA:

16 FEBBRAIO 2020 Anteprima del Carnevale – Corsi Cittadini e performance gruppi in Piazza Battisti – Dalle ore 09,00 alle 13,30

16-25 FEBBRAIO 2020 Museo del Carnevale – (locali ex Enel – Piazza Di Vagno) – tutti i giorni dalle 18,00 alle 21,00 (chiuso in concomitanza delle sfilate del 23 e 25 febbraio)

21 FEBBRAIO “Murder in The City” – Cena con Delitto – Dresscode anni 20 – Presso Rocket King (prenotazioni al 3923980556)

22 FEBBRAIO Rappresentazione Teatrale – “Io…Pinocchio” a cura della Compagnia “Room to Play” – Palestra Scuola “C. Battisti” – ore 18,00

23 FEBBRAIO Visite guidate al centro storico e al museo del carnevale a partire dalle ore 10.00 (su prenotazione)
Sfilata dei gruppi – Corsi cittadini e performance in P.zza C. Battisti
Dalle ore 14,30

25 FEBBRAIO Sfilata dei gruppi – Corsi cittadini e performance in P.zza C. Battisti
Dalle ore 14,30

CONCORSO FOTOGRAFICO SU www.prolococorato.it
Info e prenotazioni visite guidate: 0808728008 – 3338497742 – 3687099065
info@prolococorato.it


Visite gratuite dei Musei Scientifici dell’Università di Bari

In il

musei scientifici universitari bari visite gratuite

Domenica al Museo
Apertura straordinaria: Musei scientifici universitari e Palazzo Ateneo

Domenica 2 febbraio 2020, dalle ore 9.30 alle ore 12.15, presso il Campus Universitario, via Orabona 4, Bari, si terrà l’Apertura Straordinaria del Palazzo Ateneo.

Le visite sono libere, ma l’accesso sarà consentito fino al raggiungimento del numero massimo dei visitatori ammissibili.

Il sistema di prenotazione on-line sarà disponibile da lunedì 27 gennaio 2020 a venerdì 31 gennaio 2020 dalle ore 10.00 alle ore 12.00.

Riprendono le visite guidate domenicali ai musei scientifici e al palazzo Ateneo con un nuovo percorso: la Collezione Stìfano del corridoio del Rettorato. Il Sistema Museale di Ateneo dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro, dopo la pausa natalizia, è lieto di comunicare alla cittadinanza tutta che il 2 febbraio 2020 riprenderà l’iniziativa “Domenica all’Università” non solo con le tradizionali visite guidate ai musei universitari del Campus, ma anche arricchendo la sua offerta inserendo nel programma di visite guidate al Palazzo Ateneo un nuovo percorso sulla Collezione Stìfano del corridoio del Rettorato. Questo nuovo percorso museale, elaborato sotto la supervisione della prof.ssa Isabella di Liddo, punta a far conoscere e valorizzare la significativa collezione posseduta dalla nostra Università di opere (più di venti) di questo importante pittore pugliese del Ventesimo Secolo.

Infatti, domenica 2 febbraio 2020, saranno aperti al pubblico sia il Museo Orto Botanico (solo visite guidate) e il Museo di Scienze della Terra (con le due sezioni di Mineralogia e di Paleontologia) del Campus, sia il Palazzo Ateneo con due percorsi espostivi con sole visite guidate: quello architettonico-pittorico con la vista al Salone degli Affreschi e all’Aula Magna e quello pittorico relativo alla Collezione Stìfano. L’accesso gratuito sarà consentito dalle ore 9.30 alle ore 12.30 e per le visite guidate sarà obbligatorio effettuare la prenotazione. Per i più piccoli è stata programmata anche una “speciale visita guidata” presso il Museo di Scienze della Terra – Sezione di Paleontologia.

Ci auguriamo che la nostra collettività sappia cogliere, come è già avvenuto per le precedenti aperture, tale occasione per visitare, insieme alle proprie famiglie, queste nostre istituzioni che testimoniano non solo i progressi del sapere, ma soprattutto la storia dello sviluppo culturale della nostra Università.

Ulteriori informazioni: https://www.uniba.it/ateneo/sedi-strutture/sima


E fu splendore – 80 anni di Grotta Bianca 


In il

e fu splendore 80 anni di grotta bianca castellana grotte

E fu splendore – 80 anni di Grotta Bianca 


Un appuntamento rivolto a ricordare e celebrare la scoperta della più bella fra le caverne del sistema sotterraneo castellanese, la Grotta Bianca, ripercorrendo i passi di Vito Matarrese, pioniere della speleologia locale.
L’evento si svolgerà domenica 12 gennaio dalle ore 11.00 con momenti di approfondimento e l’inaugurazione del busto di Vito Matarrese.
Durante la giornata visite gratuite alle grotte per i cittadini castellanesi.

PROGRAMMA:

Ore 11:00 Museo Speleologico “Franco Anelli”
• SALUTI

Francesco De Ruvo – sindaco del Comune di Castellana Grotte

Victor Casulli – presidente della Grotte di Castellana srl

• INTERVENTI ISTITUZIONALI 

autorità

• FOCUS SULLA STORIA

Pino Pace – “Vito Matarrese, il pionere della speleologia castellanese”
Marco Matarrese – “Fra coraggio e passione: Vito Matarrese e la scoperta della Grotta Bianca”

• MODERA

Rossella Ivone – giornalista Mediaset

Ore 12:00 Ingresso Grotte
• inaugurazione del busto in onore a Vito Matarrese

Ore 13:00 Taverna degli Amici

• rinfresco

Domenica 12 Gennaio, in occasione della festa patronale castellanese, le visite guidate lungo il percorso carsico saranno gratis per i cittadini castellanesi, che potranno accedere presentando un documento di identità che ne attesti la residenza nel comune

Orari visite alle 10.00 – 11.00 – 12.00 – 14.00 – 15.00 – 16.00


Grotte di Castellana, la notte del fuoco in onore Maria SS. della Vetrana

In il

fanove grotte di castellana

La notte del fuoco di Castellana Grotte sta arrivando!

L’11 Gennaio per le grandiose Fanove in onore di Maria Santissima della Vetrana, una tradizione cittadina secolare, anche alle Grotte di Castellana sarà acceso un falò che illuminerà la notte, accompagnato dalla musica dei Tammorra Felice e da assaggi enogastronomici.

Accensione del falò alle ore 20.00 sul piazzale antistante la torre.

Per l’occasione visite guidate alle Grotte, mattutine e pomeridiane, in questi orari:
10.00 – 11.00 – 12.00 – 14.00 – 15.00 – 16.00 – 18.00

Inoltre, tutti i possessori del biglietto che visiteranno il falò saranno accolti con un assaggio food e un bicchiere di vino.

Riempi il tuo sabato con lo splendore delle Grotte e il calore dei falò. Ti aspettiamo!


Una Storia per Natale – Visite guidate a Mola di Bari

In il

In occasione di Gustiamola d’inverno 2019, i luoghi identitari della storia e della tradizione culturale molese spalancheranno le porte ai visitatori per condividere la bellezza e la ricchezza del proprio patrimonio storico-artistico e architettonico.
Domenica 8 e domenica 29 dicembre, dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 19:00 alle 22:00, la Pro Loco Mola di Bari e le otto associazioni partner doneranno “Una Storia per Natale”, ovvero #visite #guidate #gratuite per scoprire il fascino sempiterno dei beni culturali locali.

Domenica 29 dicembre, inoltre, l’esperienza sarà arricchita dalla lettura di versi o piccoli brani tratti dalla letteratura di ogni tempo, che, dando voce alla penna dei più grandi scrittori, rievocherà la memoria custodita tra le mura di questi luoghi del cuore.

La #partecipazione è #gratuita e su prenotazione per il 50% dei posti disponibili per ogni turno di visita; il restante 50% sarà a disposizione dei visitatori che faranno richiesta di partecipazione in loco entro e non oltre 10 minuti prima l’inizio della visita guidata.
I visitatori con prenotazione devono obbligatoriamente presentarsi 10 minuti prima l’inizio del turno, pena l’annullamento della prenotazione stessa.

L’associazione terrAmare mette a disposizione il seguente form online per poter prenotare la propria partecipazione e/o quella di terzi: clicca qui

È possibile prenotare le visite guidate di domenica 8 dicembre sino alle ore 22:00 di sabato 7.

I luoghi coinvolti nell’iniziativa sono:
Il Castello Angioino Aragonese, la Chiesa di Santa Chiara e la Cappella di San Giacomo, la Chiesa Matrice, Palazzo Pesce, Palazzo Roberti Alberotanza, il Teatro Van Westerhout, Le Antiche Ville (accesso solo su prenotazione), il Museo Storico delle Due Guerre (accesso solo su prenotazione).

“Una Storia per Natale” è un evento organizzato da: Pro Loco Mola Di Bari in collaborazione con Alma Terra, Centro di Aiuto alla Vita – Mola di Bari, In folio – Associazione Culturale, Le Antiche Ville, Associazione Culturale Rosa di Jericho, Associazione Culturale “Senza Priscio”, terrAmare, Visit Mola di Bari, con il patrocinio del Comune di Mola di Bari.

Per informazioni:
prolocomola@libero.it
terramaremola@gmail.com