Apertura Straordinaria di PALAZZO FIZZAROTTI

In il

palazzo fizzarotti bari

Sabato 27 aprile ore 17.30 appuntamento speciale VISITA A PALAZZO FIZZAROTTI

Costo: 16 euro (10 euro per la visita guidata + 6 euro per ingresso che vanno pagate in contanti il giorno della visita).

Salone del Camino (sala in restauro)
Facciata appena restaurata
Salone del Lavoro e delle Arti
Salone del Direttorio
Bagno neo Vittoriano
Salone Neo Gotico
Salone degli Specchi

Punto d’incontro: Piazza Garibaldi ingresso giardini su corso Vittorio Emanuele II

É vietato indossare scarpe con tacchi ed è vietato scattare fotografie all’interno

Prenotazione obbligatoria tramite whatsapp al 3403394708 indicando il numero di partecipanti e un cognome.


Exultet Festival. Il programma

In il

Exultet Festival

Exultet Festival

Gli Exultet, tra le opere più preziose in mostra permanente nel museo diocesano di Bari-Bitonto, rappresentano un elemento distintivo della storia e della cultura della città di Bari.

Si tratta di rotoli liturgici che annunciano il mistero della Risurrezione del Cristo e la redenzione dell’intera umanità. Le pergamene venivano srotolate, durante il canto dell’annuncio della Pasqua, dall’alto dell’ambone, dando la possibilità ai fedeli di seguire il significato delle parole del canto liturgico attraverso le immagini.

Gli Exultet I, II, III e il cosiddetto ‘Benedizionale di Bari’ costituiscono un unicum dell’età medievale, che caratterizzò la cultura latina dal X al XIII secolo nell’area beneventana; sono stati realizzati a Bari, quasi certamente nello scriptorium della Cattedrale o in quello del monastero di San Benedetto, e si distinguono tra i ventotto rotoli a noi pervenuti in tutta Italia, soprattutto per la loro qualità iconografica.

La scrittura utilizzata nei manoscritti, denominata «Beneventana Bari-type», era propria degli scriptoria della Città di Bari. Anche il testo del preconio pasquale nell’Exultet I è differente da quello franco-romano, ancora oggi in uso: contiene, infatti, la variante beneventana dell’inno.

In particolare, la nota distintiva del testo beneventano è costituita dall’attestazione di un articolato elogio delle api, decantate come simbolo di fecondità verginale, che richiama la verginità feconda di Maria.

Accanto agli Exultet, nel Museo diocesano è custodito anche il rotolo del Benedizionale, che contiene la benedizione del fuoco e dell’acqua secondo il rito beneventano, nel quale il canto del preconio pasquale e la benedizione del fuoco e dell’acqua si collocavano insieme dopo la liturgia della Parola.

Dalla volontà di valorizzare questi preziosi manufatti e il patrimonio culturale che essi rappresentano, nasce l’idea dell’Exultet Festival Bari, che aspira ad essere uno spazio culturale aperto, capace di interpretare non solo i diversi linguaggi (letterario, musicale e iconografico) utilizzati nei testi antichi, ma anche di intersecare la cultura contemporanea.

Il Festival ha visto il coinvolgimento propositivo di alcune istituzioni del territorio, che condividono con l’Arcidiocesi il desiderio di approfondire la comprensione della storia del nostro passato, e insieme, valorizzare le manifestazioni contemporanee della nostra cultura.

Il Messaggio dell’Arcivescovo

Con grande gioia diamo avvio al Festival dedicato ai preziosi rotoli dell’Exultet custoditi nel Museo Diocesano di Bari. In questa settimana ricca di eventi, siamo invitati a riflettere sulla profondità della nostra storia e sulla vitalità della fede che ha permeato la nostra comunità nel corso dei secoli.

I rotoli dell’Exultet rappresentano un tesoro inestimabile della cultura cristiana e incarnano una delle forme più elevate dell’arte medievale. Attraverso la loro elegante calligrafia, i vividi colori e le illustrazioni ricche di simbolismo religioso e civile, questi rotoli ci offrono uno sguardo privilegiato sulla devozione e la genialità di chi li ha prodotti.

In questo tempo pasquale, lasciamoci guidare dai nostri Exultet, testimonianza di una fede autentica e di popolo nella Risurrezione di Cristo. Possiamo immergerci nella profondità della spiritualità medievale e cogliere gli echi di una fede viva, pulsante e quotidiana, ispiratrice di straordinaria bellezza.

Desidero quindi esprimere il mio sincero ringraziamento a tutti coloro che hanno dedicato tempo ed energie per rendere possibile questo evento, così come a coloro che condivideranno le loro conoscenze e il loro talento con conferenze, concerti e visite guidate. Un ringraziamento particolare va anche alle istituzioni che hanno collaborato con la Diocesi per realizzare questo Festival, a conferma del valore della cooperazione nella promozione della cultura.

Incoraggio tutti a partecipare attivamente agli eventi in programma e auspico che possiamo trarne ispirazione e arricchimento per una esperienza significativa per l’intera comunità.

✠ Giuseppe Satriano, Arcivescovo di Bari-Bitonto

Il programma

DOMENICA 21 APRILE
* 20.30 · Sala Odegitria – Cattedrale: Apertura Festival
Introduce Giuseppe Satriano
Interviene Antonio Staglianò: La Risurrezione: un canto di speranza per il mondo

LUNEDÌ  22 APRILE
* 20.30 · Cattedrale: PASSATIPRESENTI
Concerto dell’Orchestra della classe di direzione del Conservatorio “N. Piccinni” di Bari

MARTEDÌ 23 APRILE
* 19.30 · Sala Odegitria – Cattedrale
Laura Carnevale: Note storiche intorno agli Exultet baresi
Giulia Orofino: Ciclo iconografico degli Exultet di Bari

MERCOLEDÌ  24 APRILE
* 18.00 · Sala Odegitria – Cattedrale
Corinna Drago, Emanuela Elba, Paolo Fioretti: La scrittura beneventana a Bari e nella Dalmazia
* 20.30 · Cattedrale: EXULTET. Questo Mistero è grande. Concerto Meditazione a cura di Frammenti di Luce

VENERDÌ 26 APRILE
19.30 · Sala Odegitria – Cattedrale
* Elsa De Luca: La musica degli Exultet nel modulo beneventano
* A seguire: Canto dell’Exultet secondo il modulo beneventano, eseguito da Raffaele Massari

SABATO 27 APRILE
20.30 · Cattedrale
* Alæ. Gli angeli siamo noi, la musica il nostro cielo, il paradiso è adesso. Concerto a cura di Ferdinando Arnò

Visita guidata agli Exultet
dal 21 al 27 aprile ore 10:00 e 17:00
il 25 aprile anche alle ore 20:00
Punto di ritrovo presso l’ingresso del Museo Diocesano in via Dei Dottula
Posti limitati – Prenotazione obbligatoria su www.artecclesiae.it


Bari e i suoi Teatri, visita guidata

In il

Bari e i suoi Teatri - Apertura speciale del Teatro Petruzzelli

Domenica 10 marzo ore 10.00 appuntamento con l’itinerario “Bari e i suoi Teatri con apertura speciale del teatro Petruzzelli”.
Attraverso l’analisi degli edifici, la storia della città fra ‘800 e ‘900. La nuova classe borghese emergente intende celebrare i fasti dell’età moderna anche attraverso una vita sociale che ostenta vitalità e interessi culturali. Vi parleremo dei teatri baresi e della loro meravigliosa storia.

Costo: 10 euro per la visita (GRATUITA PER I MINORI) + 5 euro di ingresso al Teatro ridotto a 1€ per i minori

Punto d’incontro: Teatro Petruzzelli

Palazzo del Sedile e casa Piccinni, Teatro Piccinni (esterno) e statua, Teatro Margherita (esterno), Teatro Petruzzelli

Prenotazione obbligatoria tramite WhatsApp al 3403394708 indicando un cognome e il numero di partecipanti.


Visita guidata a Bari vecchia con itinerario delle Donne

In il

8 marzo visita guidata circolo acli dalfino festa della donna

Il circolo Acli-Dalfino organizza per venerdì 8 marzo: partenza da piazza Cattedrale, una visita guidata dedicata alle DONNE. Nel percorso saranno ricordate grandi donne della storia di Bari e visiteremo l’abitazione della Beata Elia di San Clemente, Palazzo Effrem, Palazzo Tanzi, “la Porta Bannere”, Castello con Isabella d’Aragona e Bona Sforza e tanti angoli suggestivi e caratteristici di Bari vecchia ricordando tutte le donne che nel pieno nascondimento, con i propri umili ed antichi lavori si sono distinte (la “pizzellara”, l’ostetrica, la fornaia, la “candenere” ecc.). Al termine della visita a tutte le donne sarà offerta una focaccina presso il panificio Santa Teresa.

Il raduno è previsto in piazza Cattedrale alle ore 18:15 con partenza alle ore 18:30.

Informazioni e prenotazioni Circolo Acli-Dalfino tel. 0805210355


Visita guidata alla Pinacoteca provinciale di Bari

In il

La prima domenica del mese è un’occasione per visitare, all’interno dello storico Palazzo della Provincia, la Pinacoteca della città metropolitana di Bari.
Dedicata a Corrado Giaquinto, rilevante e sublime pittore molfettese del Settecento, presenta numerose opere pittoriche, scultoree e figurative, dal Medioevo ad oggi.
Sarà un sorprendente viaggio nel tempo e nell’arte che ci porterà ad apprezzare capolavori pugliesi, veneti, napoletani e toscani.
Vivarini, Bellini, Tintoretto, Veronese, Solimena, Giordano, Giaquinto, De Nittis, Netti, De Chirico, Armenise sono solo alcuni dei numerosi artisti presenti.
Se ami l’arte vieni a scoprire lo scrigno più bello presente in Puglia.

EVENTO CON PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA E POSTI LIMITATI (MASSIMO 25 PERSONE)
RADUNO Ore 9.45 presso Palazzo della Provincia di Bari
Durata: 3 ore
INFO E PRENOTAZIONI: GUIDA TURISTICA ROSSELLA 3204573111
Email: info@pugliawalk.it
WEBSITE: www.pugliawalk.it
COSTO VISITA GUIDATA: 10€ adulti, 5€ minori
COSTO BIGLIETTO: GRATUITO


Apertura Straordinaria di PALAZZO FIZZAROTTI – San Valentino Edition

In il

apertura palazzo fizzarotti san valentino edition

Mercoledì 14 febbraio ore 18.30 APERTURA STRAORDINARIA DI PALAZZO FIZZAROTTI – San Valentino Edition – Con intermezzo teatrale su Romeo e Giulietta della Compagnia teatrale Fatti d’Arte
Costo: 25€

Salone del Camino (sala in restauro)
Facciata appena restaurata
Salone del Lavoro e delle Arti
Salone del Direttorio
Bagno neo Vittoriano
Salone Neo Gotico
Salone degli Specchi

Punto d’incontro: Piazza Garibaldi ingresso giardini su corso Vittorio Emanuele II

É vietato indossare scarpe con tacchi ed è vietato scattare fotografie all’interno. Sconsigliamo la presenza di bambini molto piccoli per questa serata.

Prenotazione obbligatoria tramite whatsapp al 3403394708 indicando il numero di partecipanti e un cognome


Innamorati in Grotta, Love Experience nelle Grotte di Castellana

In il

innamorati-in-grotta-castellana

Innamorati in Grotta
Grotte di Castellana – Bari
dal 12 al 18 febbraio 2024

Un tour emozionale e sensoriale che consentirà alle coppie, di qualsiasi tipo, di vivere un’esperienza immersa al buio e celebrare il loro amore.

Il tour inizia con la discesa nella Grave da dove le coppie saranno guidate verso il luogo della celebrazione finale. Tra racconti di amore millenario, musica e l’emozionante percorso fatto al buio con il solo ausilio delle torce in dotazione, le coppie giungeranno singolarmente nella caverna della Fonte, dove il nostro “celebrante” effettuerà il rito d’amore in grotta: la lettura delle promesse, il cerimoniale, la consegna della pergamena “Innamorati in Grotta” e di un sigillo d’amore di calcite. Le coppie potranno scattare una foto in grotta per ricordare il momento. Da lì le coppie si sposteranno nuovamente nella caverna della Grave per un brindisi finale.

BIGLIETTI
COSTO A COPPIA: 61,50€ (comprende tutto quello indicato nel testo)

Possibilità di acquisto del biglietto combinato Innamorati in Grotta + Spettacolo Amor che move il sole e l’altre stelle al costo di 80€ a coppia, solo su prenotazione scrivendo a segreteria@grottedicastellana.it


A Bari Vecchia, tornano la Sagra del Calzone e il funerale di Zii Rocche per il tradizionale corteo di carnevale

In il

sagra del calzone

Corteo Carnevalesco e Sagra del Calzone a Bari Vecchia, sabato 10 febbraio, da piazza Cattedrale partirà una visita guidata mascherata con la Banne de le Chiacune, che percorrerà strade e vicoli di Bari Vecchia. Durante la passeggiata sarà narrata la storia del nostro carnevale sino ad arrivare in via San Marco, dove si potrà vedere la camera ardente, dove sarà collocato Zii Rocche e dove sarà pianto Zii Rocche.
Tutti coloro che parteciperanno alla visita guidata degusteranno una bella fetta di calzone di cipolla e un buon bicchiere di vino.
La partenza è prevista alle ore 18:30 da piazza Cattedrale, per info e prenotazioni ACLI DALFINO TEL 0805210355.


Visita guidata ai Presepi di Bari vecchia

In il

visita guidata presepi bari vecchia acli dalfino

Venerdì 2 febbraio, il circolo Acli-Dalfino organizza l’ultima visita guidata ai Presepi della Città Vecchia, a termine del percorso sosta nella bellissima Chiesa di San Giuseppe a Bari vecchia dov’è presente il Gesù Bambino di Praga. Infine presso l’antico Sottano de Comà Jannine in strada S. Marco dei Veneziani ci sarà una degustazione alla barese.

Partenza da piazza Odegitria ore 18:30

Informazioni e prenotazioni ACLI DALFINO TEL 0805210355


Festa di Sant’Antonio Abate e benedizione degli animali a Bari vecchia con il circolo Acli-Dalfino

In il

Il circolo Acli-Dalfino organizza, per mercoledì 17 gennaio festività di Sant’Antonio Abate (San’Ande’), una visita guidata in compania degli animali domestici (cani, gatti, canarini, papagallini e altri animali) e benedizione degli animali nella chiesa di Sant’Anna.

Programma:
– raduno in piazza Cattedrale ore 18:15;
– partenza ore 18:30 con i propri animali domestici e con un campanello, che verrà suonato durante l’itinerario, per ricordare il mitico miracolo in cui Sant’Antonio Abate lo suonò durante un incendio nella foresta salvando dalla morte tutti gli animali.
Durante il percorso in piazza Mercantile verrà narrata e spiegata la storia;
– alle ore 19:30, presso la chiesa di Sant’Anna ci sarà la benedizione di tutti gli animali.

Con questa festa si apre ufficialmente il carnevale e si mangerà u calzone de cepodde.
Infotel circolo Acli-Dalfino 0805210355