I Cugini di Campagna in concerto a Turi per la festa di Sant’Oronzo

In il

cugini di campagna live

La storica band pop, fondata a Roma nel 1970 e celebre sia per i suoi successi che per il particolarissimo look sfoggiato dai suoi componenti, sarà in tour per tutta l’estate con una serie di concerti e farà tappa anche in piazza a Turi (Bari), mercoledì 28 Agosto alle ore 21:00, in occasione dei festeggiamenti in onore di Sant’Oronzo.

Il complesso musicale viene fondato nel 1970 su iniziativa di Silvano Michetti e successivamente scritturato dalla casa discografica Pull di Bruno Zambrini e Gianni Meccia, che scelgono un nome ‘agreste’ per il gruppo perché fosse un sodalizio musicale dal repertorio tradizionale italiano. In questa prima fase la band ottiene scarso successo e decide di cambiare genere proponendo musica prodotta dai componenti del quartetto.

Tra il 1973 e il 1977, i Cugini di Campagna ottengono grande successo con canzoni quali Anima mia, Un’altra donna (che resta nella Hit Parade italiana nei primi dieci posti per più di 44 settimane), Innamorata, 64 anni, Preghiera, È lei, Conchiglia bianca, Tu sei tu. I brani sono composti da Ivano ‘Poppi’ Michetti (fratello gemello di Silvano) e Flavio Paulin e sono
eseguiti in falsetto, effetto supportato dal registro di voce di Paulin che renderà caratteristiche le loro canzoni.

Negli anni seguenti la band propone altri singoli di successo e tournée internazionali, nonostante i cambiamenti di formazione, fino al ritorno alla ribalta discografica nel 1997 grazie alla trasmissione televisiva Anima mia, condotta da Fabio Fazio e Claudio Baglioni.

Tra le loro apparizioni più recenti, la partecipazione al Festival di Sanremo 2023 dove hanno ottenuto il record di essere il gruppo che ha esordito più tardi al Festival di Sanremo dall’inizio della propria carriera, esattamente a distanza di 53 anni dalla fondazione.


Madama Butterfly – La vera sposa americana. A Turi in scena l’opera di Giacomo Puccini

In il

Madama Butterfly Turi

Madama Butterfly. La vera sposa americana.
Opera in tre atti di Giacomo Puccini, con la regia di Vincenzo Grisostomi Travaglini e la straordinaria partecipazione di Giuliana De Sio.

Il Festival del Belcanto omaggia Giacomo Puccini nel centenario dalla sua scomparsa portando in scena la “Madama Butterfly. La vera sposa americana”, regia di Vincenzo Grisostomi Travaglini e la straordinaria partecipazione di Giuliana De Sio.

Un appuntamento imperdibile con la lirica per questa XIV edizione del Festival De Belcanto, patrocinato del Comune di Turi e realizzato con il sostegno di “Cultura&Armonia” e del Piano Strategico della Cultura della Regione Puglia (PiiiLCultura in Puglia).

“Madame Butterfly. La vera sposa americana”, opera in tre atti liberamente tratta dal libretto di Luigi Illica e Giuseppe Giacosa, definita nello spartito e nel libretto “tragedia giapponese”, racconterà, alternando lirica e teatro, l’insanabile contrasto tra Oriente e Occidente.

Una narrazione pucciniana contemporanea incentrata sul sacrificio estremo di un personaggio femminile in una posizione di debolezza, accompagnata da un’evidente critica agli sconvolgimenti morali e al colonialismo.

Ad impreziosire la scena, l’attrice Giuliana De Sio, nelle vesti di Kate, la sposa americana di Pinkerton il quale, anni addietro, aveva sposato Chōchō-san, una ragazza giapponese che aveva rinunciato a tutto per amore del marito.

L’Orchestra Sinfonica del Levante sarà diretta da Ferdinando Redavid, direttore artistico del Festival.

Le parti corali saranno affidate al Coro Opera Festival di Bitonto, diretto da Giuseppe Maiorano, e al Coro The Vox, diretto da Giuseppe Cacciapaglia.

Interpreti:
Chōchō-san – Valentina De Pasquale
B. F. Pinkerton – Joan Laínez
Sharpless – Carlo Provenzano
Suzuki – Angela Alessandra Notarnicola
Goro – Prisco Blasi

Un evento di straordinario valore culturale capace di suscitare riflessioni e profonde emozioni.

Domenica 28 luglio 2024

Ingresso ore 20.15 – Sipario ore 21.00

Via Cisternino (ingresso cancello scuola elementare)

Turi (BARI)
>>>Acquista biglietti

Entrata gratuita per persone con disabilità e biglietto ridotto del 50% per l’accompagnatore, con prenotazione obbligatoria scrivendo all’indirizzo mail: grecoserenags@gmail.com oppure chiamando il numero 3313460579.


CHERRY CUSTOM, a Turi la 13ª edizione del motogiro. Il programma

In il

cherry custom 2024 turi

13° CHERRY CUSTOM
domenica 16 giugno 2024
TURI (Bari)

Siamo tornati, dopo un anno di attesa, torna lo Cherry Custom.
Il motogiro quest’anno prevede 58 km senza pausa. Non sono tanti se li fai in ottima compagnia…
Fate il pieno…al resto ci pensiamo noi.

Percorso:

Turi – Putignano – Alberobello – Locorotondo – San Marco – Castellana Grotte – Piatto Fumante

Programma:

ore 9:00
Apertura iscrizioni in Via XX Settembre

ore 11:30
Start Motogiro attraverso il territorio del sud est barese

ore 13:30
Pranzo presso il ristorante “Il Piatto Fumante”

Iscrizioni Motogiro € 5
comprende: caffè, patch evento, gustoso omaggio (ciliegie)

Iscrizione pranzo € 27
comprende: iscrizione al Motogiro (€ 5) + pranzo dove serviremo il nostro cherry rigorosamente ghiacciato

E’ consigliabile prenotare entro il 12 Giugno
3479417298 – 3388230126 – 3929658884


DRIFFest – Festival Cinema e Letteratura, il programma delle 27 serate

In il

driffest 2024

Festival Cinema&Letteratura
“Del Racconto, il Film” – DRIFFest 2024
XV edizione giugno/luglio – Bari, Giovinazzo, Mola di Bari, Sannicandro di Bari, carceri di Trani e Turi
27 serate, 6 comuni, 18 libri, 23 film, 3 spettacoli teatrali, 4 appuntamenti nelle carceri
Luciano Canfora Marco D’Amore Emma Dante Vladimir Perisic Giorgio Diritti Romana Petri Amleto De Silva Marianna Fontana
Matteo B. Bianchi Margherita Vicario Anita Kravos Alessandra Sarchi Antonia Truppo Davide Grittani Giulio Cavalli

Quindici anni nelle piazze di Puglia con il cinema e la letteratura a fare da bussola. In un presente che consuma tutto rapidamente, il festival “Del Racconto, il Film” (DRIFFest) si prende il tempo che ci vuole per ragionare sulle cose. La XV edizione dell’unico festival del Sud Italia che associa i libri e i film ai temi sociali, torna dall’11 giugno al 27 luglio in 27 appuntamenti tra Bari (un ritorno dopo due anni, tra largo Vito Maurogiovanni e l’anfiteatro del Municipio 3 al quartiere San Paolo, dove si terranno le proiezioni del Progetto Spazi civici di Comunità), Giovinazzo (piazzale Aeronautica militare), Sannicandro di Bari (corte castello Normanno-Svevo) e Mola di Bari (Chiostro monastero Santa Chiara), con quattro incontri nelle carceri (è l’unico festival pugliese a prevederlo ogni anno) di Trani e Turi.
Senza tappeti rossi, senza dive e divi, ma con “gli uomini e le donne del mondo del cinema e della letteratura che abbiano cose da dire e da mostrarci”. Parola del direttore artistico Giancarlo Visitilli che con la Cooperativa Sociale I Bambini di Truffaut, sostenuti da Ministero della Cultura e Regione Puglia, organizza un festival che sta in strada, senza vergognarsi di far Politica, offrendo, gratuitamente, alle persone uno spazio aperto e libero, per incontrare chi il cinema lo fa, chi i libri li scrive e chi crede che l’unico modo per cambiarci è incontrarsi e nutrirsi di cultura.
Un’edizione ancor più ricca di contenuti in cui confrontarsi – attraverso un film e un libro con l’ausilio di artisti, studiosi, operatori ed esperti, come da tradizione del DRIFFest e diretta evoluzione del lavoro che I bambini di Truffaut svolge sul territorio per tutto l’anno – sulle derive della politica italiana e le tentazioni revansciste, sul disagio sociale e sulle seconde occasioni, sulle famiglie (sbagliate) che ci toccano e su quelle (amorevoli) che ci scegliamo, su diversità e guerra, scoperta di sé e orgoglio femminista.
“Non mancheranno le vere star: gli educatori sociali, i maestri e le maestre, gli psicologi, assistenti sociali, insegnanti, psichiatri e tutti quelli che si occupano di infanzia e adolescenza”.

Alcuni importanti ritorni a “Del Racconto, il Film”. Come la scrittrice Romana Petri, che, l’11 giugno, a Mola, inaugura il festival con il suo romanzo “Tutto su di noi”: viaggio nell’inferno di una famiglia malata che farà il paio, a seguire, con la terza regia di Emma Dante, Misericordia. La celebre drammaturga siciliana interverrà con gli interpreti del film, Tiziana Cuticchio e Simone Zambelli.

La serata conclusiva del DRIFFest, la Notte Bianca del Cinema&Letteratura di Puglia, il 27 luglio a Sannicandro, sarà dedicata alla speranza: ospiti che ritornano, Matteo B. Bianchi, premiato nella scorsa edizione per “La vita di chi resta”, stavolta con il suo romanzo cult “Generations of love” e l’attore e regista Marco D’Amore, autore di Caracas, splendido affresco di dolente umanità in una spiazzante Napoli noir.
Del Racconto, la Disobbedienza (Civile), il 3 luglio, porterà a Mola le riflessioni del filologo Luciano Canfora (“Il fascismo non è mai morto”) a confronto con il magistrato Nicola Colaianni e il serbo Vladimir Perisic, regista di Lost Country, potente coming of age, proiettato al DRIFF in anteprima per il Sud Italia. Margherita Vicario, il 19 luglio, accompagnerà il pubblico di Mola nella visione del suo inno alla libertà femminile in musica, Gloria! (ospiti anche le attrici Anita Kravos e Galatea Bellugi), preceduto dalla presentazione del romanzo “Scuola di solitudine”, la vita dietro di sé svelata da Crocifisso Dentello.
Primo appuntamento in carcere, il 19 giugno, nella Casa circondariale di Turi, in collaborazione con il Garante dei diritti delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale della Regione Puglia. “Del Racconto, il (non) Lavoro” darà spazio al coraggioso Palazzina Laf di Michele Riondino sul primo caso di mobbing italiano nel grottesco contesto dell’Ilva di Taranto. Il regista tarantino interverrà con un videomessaggio mentre a Turi a incontrare i detenuti sarà l’attore Michele Sinisi.

DRIFFest rinnova la collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese, grazie alla quale andranno in scena due spettacoli teatrali (unici appuntamenti a pagamento) a Sannicandro: il 26 giugno, lo show in tre monologhi, “Pressioni” di e con Daniela Baldassarra e, il 10 luglio, “Digiunando davanti al mare”, un progetto di Giuseppe Semeraro dedicato a Danilo Dolci poeta, intellettuale, pedagogo, attivista della non violenza, per la regia di Fabrizio Saccomanno. Sezione teatrale che si completa, il 27 giugno, con “Ulisse, uno di noi”, esito di un laboratorio organizzato da I bambini di Truffaut con i detenuti del carcere di Trani, a cura dell’attrice Ilaria Cangialosi, in collaborazione con Orizzonti Solidali di Fondazione Megamark.

Di guerra, con le sue aberrazioni razziste, e di un’amicizia che attraversa la storia d’Italia, si parlerà il 18 giugno a Giovinazzo, grazie a “Eravamo immortali” di Marco Cassardo e all’intenso Lubo di Giorgio Diritti, regista che sarà accompagnato dall’attore Filippo Giulini.
“Il ritorno è lontano” di Alessandra Sarchi il 12 luglio a Bari metterà al centro il desiderio maternità e il senso inadeguatezza di una donna alle prese con l’affido di un bambino (nella stessa serata sarà proiettato il dramma tedesco La sala professori di İlker Çatak, candidato all’Oscar al miglior film in lingua straniera nel 2024) mentre “I giorni di vetro” di Nicoletta Verna, il 25, ci parlerà di un periodo segnato dalla violenza radicale e dalla prevaricazione maschile – il Ventennio – ma anche dell’inesauribile fiducia nell’essere umano. Spazio alla distopia politica condita di femminicidi de “Il mangiafemmine” di Giulio Cavalli e all’elaborazione del lutto di una coppia di genitori in “Inventario di quel che resta dopo che la foresta brucia” di Michele Ruol.

Da non perdere, il 20 luglio, a Bari, in collaborazione con Libera Puglia, “Del Racconto, La realtà (non finzione)”, una serata che accenderà i riflettori sulla deriva della politica grazie all’acclamato romanzo “Il gregge” dello scrittore foggiano Davide Grittani; ospiti anche don Angelo Cassano, referente regionale di Libera e il magistrato Nicola Colaianni.

Storie di resistenza al femminile grandi protagoniste del DRIFFest 2024. Con il film La seconda vita di Vito Palmieri, che sarà al festival insieme alla sua protagonista Marianna Fontana, così come con Vittorio Moroni, e il lungometraggio L’invenzione della neve, con Elena Gigliotti, attrice rivelazione nel personaggio di una madre vitale ed eccessiva che lotta per sua figlia. E ancora, con L’anima in pace di Ciro Formisano, ambientato in un duro quartiere di periferia e illuminato dalla presenza della protagonista Livia Antonelli. Regista e attrice saranno a Giovinazzo, il 18 luglio, in una serata dedicata anche alle ipocrisie della provincia italiana, esaminate con piglio arguto da “Una banda di scemi” dello scrittore, vignettista e autore teatrale, Amleto De Silva, a colloquio con l’avvocato e candidato a sindaco di Bari, Michele Laforgia.
Dell’infanzia che deve per forza finire e dell’adolescenza che cerca il proprio spazio si parlerà nel doppio incontro incentrato sul film Piano Piano di Nicola Prosatore, ospite il 16 luglio nella Casa circondariale di Trani e, il giorno dopo, a Sannicandro, con gli attori del film, Antonia Truppo, due volte David di Donatello, e Antonio De Matteo, uno dei volti più amati della serie Mare Fuori. Quella sera, “Del Racconto, la Vita (violata)”, accoglierà anche lo scrittore barese Andrea Piva, autore dello psichedelico excursus nella sofferenza attraverso i riti di morte e rinascita de “La ragazza eterna”.

I premi, realizzati appositamente per il DRIFF dall’artista pugliese Gianni Marsico, andranno al Miglior film sezione I quattrocento colpi (6 film in lizza), al Miglior film sez. La terra vista dalla luna, il Premio “Francesco Laudadio” al Miglior Interprete e al Miglior libro Non ci resta che leggere (12 romanzi in lizza): riconoscimenti che vengono assegnati in base ai giudizi degli spettatori del festival espressi ogni sera e che verranno consegnati nel corso della serata conclusiva.

Saranno con noi anche gli autori Alice Valeria Oliveri, Stefano Bon, Alberto Ravasio, Adrián N. Bravi. Dal cinema arrivano anche Tiziana Schiavarelli, Umberto Sardella, Corrado Azzollini (produttore Draka), Beppe Cino, Marco Risi, Lucia Rossi, Irene Magnani, Giuseppe Gimmi, Fabio Leli. Inoltre, Antonio Giampietro (Garante dei diritti delle persone con disabilità della Regione Puglia), la psicologa Silvia Godelli, i docenti Fausta Demichele, Mella Sciancalepore, Graziana Moro e Toni Demario, i lettori forti Anna Cantatore e Maila Cavaliere, l’interprete Lara Maroccini, l’editrice Giorgia Antonelli, Grazia Vulpis, presidente Coop GEA, gli studenti dell’I.C. Sarnelli De Donato Rodari e le giornaliste Claudia Bruno, Gilda Camero, Alessia De Pascale, Antonella Gaeta, Anna Puricella e Francesca Savino.

Questa edizione di “Del Racconto, il Film” è sostenuta da Regione Puglia, da Apulia Film Commission, dai Comuni di Bari, Giovinazzo, Mola di Bari, Sannicandro di Bari, Carceri di Trani e Turi, dall’ufficio Garante dei diritti delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale Regione Puglia, dal Teatro Pubblico Pugliese.

Tutti gli incontri sono alle 19.30 a ingresso libero, fino a esaurimento posti. 
Info: 3284071538 o su ibambiniditruffaut.com

PROGRAMMA:

Martedì 11 Giugno 19.30
Mola di Bari Chiostro monastero Santa Chiara
Del Racconto, la Famiglia
Del Racconto: Tutto su di noi di Romana Petri (Mondadori) in Concorso sez. Non ci resta che leggere
il Film: Misericordia di Emma Dante in Concorso sez. I quattrocento colpi
Ospiti: Romana Petri, scrittrice dialoga con Francesca Savino, giornalista la Repubblica; Emma Dante (in diretta streaming) regista; Simone Zambelli, attore; Tiziana Cuticchio, attrice

Venerdì 14 Giugno 20.30
Quartiere San Paolo (BA) in collaborazione con Progetto Spazi civici di Comunità c/o anfiteatro Municipio 3
Del Racconto, il peso delle Vittorie
il Film: Dolcissime di Francesco Ghiaccio

Lunedì 17 Giugno 19.30
Sannicandro di Bari corte castello Normanno Svevo
Del Racconto, i Giovani
Del Racconto: Sabato champagne di Alice Valeria Oliveri (Solferino) in Concorso sez. Non ci resta che leggere
il Film: Il punto di rugiada di Marco Risi in Concorso sez. I quattrocento colpi
Ospiti: Marco Risi, regista; Lucia Rossi, attrice; Alice Valeria Oliveri, scrittrice, dialoga con Anna Puricella, giornalista la Repubblica

Martedì 18 Giugno 19.30
Giovinazzo anfiteatro Piazzale Aeronautica Militare
Del Racconto, le guerre (idiote)
Del Racconto: Eravamo immortali di Marco Cassardo in Concorso sez. Non ci resta che leggere
il film: Lubo di Giorgio Diritti in Concorso sez. La terra vista dalla luna
Ospiti: Marco Cassardo, scrittore, dialoga con Giovanni Mariani, lettore forte; Giorgio Diritti, regista; Filippo Giulini, attore

Mercoledì 19 Giugno 15.00
Casa circondariale Turi in collaborazione con Garante dei diritti delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale – Puglia
Del Racconto, il (non) Lavoro
il film: Palazzina Laf di Michele Riondino
Ospiti: Michele Sinisi, attore; Michele Riondino (in video)

Giovedì 20 Giugno 19.30
Bari Largo Vito Maurogiovanni in collaborazione con Libera Puglia
Del Racconto, la realtà (non finzione)
Del Racconto: Il gregge di Davide Grittani (Alter Ego) in Concorso sez. Non ci resta che leggere
il film: Spoiler alert di Michael Showalter Fuori Concorso sez. La terra vista dalla luna
Ospiti: Davide Grittani, scrittore dialoga con Toni Demario, docente; don Angelo Cassano, referente regionale Libera; Nicola Colaianni, magistrato

Lunedì 24 Giugno 20.30
Quartiere San Paolo (BA) in collaborazione con Progetto Spazi civici di Comunità c/o anfiteatro Municipio 3
Del Racconto, l’Impegno
il Film: Non ci resta che vincere di Javier Fesser

Martedì 25 Giugno 19.30
Sannicandro di Bari corte castello Normanno Svevo
Del Racconto, il seme (del bene e del male)
Del Racconto: Il mangiafemmine di Giulio Cavalli (Fandango) in Concorso sez. Non ci resta che leggere
Corto: Al di là dell’ombra di Giuseppe Gimmi
il film: Il maestro giardiniere di Paul Schrader Fuori Concorso sez. La terra vista dalla luna
Ospiti: Giulio Cavalli, scrittore, dialoga con Anna Cantatore, lettrice forte; Giuseppe Gimmi, regista; Antonio Giampietro, garante dei diritti delle persone con disabilità regione Puglia

Mercoledì 26 Giugno 21.00
Sannicandro di Bari corte castello Normanno Svevo in collaborazione con Teatro Pubblico Pugliese
Del Racconto, le Donne
il Teatro: Pressioni di e con Daniela Baldassarra
* Ingresso a pagamento €.2,00

Giovedì 27 Giugno 15.30
Casa circondariale Trani (sez. maschile) in collaborazione con Garante dei diritti delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale – Puglia e Orizzonti Solidali di Fondazione Megamark
Del Racconto, Ulisse
il Teatro: Ulisse, uno di noi laboratorio con i detenuti di Trani, a cura di I bambini di Truffaut, a cura di Ilaria Cangialosi, regista

Venerdì 28 Giugno 19.30
Mola di Bari Chiostro monastero Santa Chiara
Del Racconto, gli (In)separabili
Del Racconto: Ascolta oltre l’oceano di Stefano Bon (Clown bianco) in Concorso sez. Non ci resta che leggere
il Film: L’invenzione della neve di Vittorio Moroni in Concorso sez. I quattrocento colpi
Ospiti: Stefano Bon, scrittore, dialoga con Graziana Moro, docente; Vittorio Moroni, regista; Elena Gigliotti, attrice;

Martedì 2 Luglio 20.30
Quartiere San Paolo (BA) in collaborazione con Progetto Spazi civici di Comunità c/o anfiteatro Municipio 3
Del Racconto, i Perdenti
il film: Banana di Andrea Jublin

Mercoledì 3 Luglio 19.30
Mola di Bari Chiostro monastero Santa Chiara
Del Racconto, la Disobbedienza (Civile)
Del Racconto: Il fascismo non è mai morto di Luciano Canfora (Dedalo) in Concorso sez. Non ci resta che leggere
il film: Lost Country di Vladimir Perisic Fuori Concorso sez. La terra vista dalla luna anteprima Sud Italia
Ospiti: Luciano Canfora, filologo, storico e saggista, dialoga con Nicola Colaianni, magistrato; Vladimir Perisic, regista (in diretta streaming); Lara Maroccini, interprete

Venerdì 5 Luglio 19.30
Sannicandro di Bari corte castello Normanno Svevo
Del Racconto, l’Identità
Del Racconto: La vita sessuale di Guglielmo Sputacchiera di Alberto Ravasio (Quodlibet) fuori Concorso sez. Non ci resta che leggere
Corto: Il silenzio uccide di Irene Magnani
il film: 20.000 specie di api di Estibaliz Urresola Solaguren Fuori Concorso sez. I quattrocento colpi
Ospiti: Alberto Ravasio, scrittore dialoga con Claudia Bruno, giornalista Rai; Irene Magnani, regista

Lunedì 8 Luglio 20.30
Quartiere San Paolo (BA) in collaborazione con Progetto Spazi civici di Comunità c/o anfiteatro Municipio 3
Del Racconto, la Scelta
il film: Ti va di ballare di Liz Fridlander

Martedì 9 Luglio 15.00
Casa circondariale Turi in collaborazione con Garante dei diritti delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale – Puglia
Del Racconto, l’Umano
il film: Gli agnelli possono pascolare in pace di Beppe Cino Fuori Concorso sez. La terra vista dalla luna
Ospiti: Tiziana Schiavarelli, attrice; Umberto Sardella attore, Corrado Azzollini, produttore Draka film

Mercoledì 10 Luglio 21.00
Sannicandro di Bari corte castello Normanno Svevo
Del Racconto, Danilo Dolci, attivista della Nonviolenza
il teatro: Digiunando davanti al mare un progetto di Giuseppe Semeraro; regia Fabrizio Saccomanno
drammaturgia Francesco Niccolini con Giuseppe Semeraro
* Ingresso a pagamento €.2,00

Giovedì 11 Luglio 19.30
Giovinazzo anfiteatro Piazzale Aeronautica Militare
Del Racconto, l’Erranza
Del Racconto: Inventario di quel che resta dopo che la foresta brucia di Michele Ruol (TerraRossa) in Concorso sez. Non ci resta che leggere
il film: L’imprevedibile viaggio di Harold Fry di Hettie MacDonald Fuori Concorso sez. La terra vista dalla luna
Ospiti: Michele Ruol, scrittore dialoga con Gilda Camero, giornalista di la Repubblica;

Venerdì 12 Luglio 19.30
Bari Largo Vito Maurogiovanni
Del Racconto, il Potere
Del Racconto: Il ritorno è lontano di Alessandra Sarchi (Bompiani) in Concorso sez. Non ci resta che leggere
il film: La sala professori di İlker Çatak Fuori Concorso sez. La terra vista dalla luna
Ospiti: Alessandra Sarchi, scrittrice dialoga con Antonella Gaeta, giornalista la Repubblica

Lunedì 15 Luglio 20.30
Quartiere San Paolo (BA) in collaborazione con Progetto Spazi civici di Comunità c/o anfiteatro Municipio 3
Del Racconto, la Corsa (di chi rimane)
il film: L’afide e la formica di Mario Vitale

Martedì 16 Luglio 15.30
Casa circondariale Trani (sez. femminile) in collaborazione con Garante dei diritti delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale – Puglia
Del Racconto, la Vita (violata)
il film: Piano piano di Nicola Prosatore
Ospiti: Nicola Prosatore, regista; Antonia Truppo, attrice

Mercoledì 17 Luglio 19.30
Sannicandro di Bari corte castello Normanno Svevo
Del Racconto, la Vita (violata)
Del Racconto: La ragazza eterna di Andrea Piva (Bompiani) in Concorso sez. Non ci resta che leggere
il film: Piano piano di Nicola Prosatore in Concorso sez. I quattrocento colpi
Ospiti: Andrea Piva, scrittore dialoga con Maila Cavaliere, lettrice forte; Nicola Prosatore, regista; Antonia Truppo, attrice; Antonio De Matteo, attore

Giovedì 18 Luglio 19.30
Giovinazzo anfiteatro Piazzale Aeronautica Militare
Del Racconto, il Cambiamento
Del Racconto: Una banda di scemi di Amleto De Silva (Rubbettino) in Concorso sez. Non ci resta che leggere
il film: L’anima in pace di Ciro Formisano in Concorso sez. La terra vista dalla luna
il corto: Storie di Fabiano Tagarelli insieme alle ospiti della Comunità Educativa GEA
Ospiti: Amleto De Silva, scrittore, dialoga con Michele Laforgia, magistrato; Ciro Formisano, regista; Livia Antonelli, attrice; Grazia Vulpis, presidente Coop GEA; ospiti Comunità GEA

Venerdì 19 Luglio 19.30
Mola di Bari Chiostro monastero Santa Chiara
Del Racconto, la Rivoluzione (Femmina)
Del Racconto: Scuola di solitudine di Crocifisso Dentello (La Nave di Teseo) in Concorso sez. Non ci resta che leggere
il film: Gloria di Margherita Vicario in Concorso sez. La terra vista dalla luna
Ospiti: Crocifisso Dentello, scrittore dialoga con Alessia De Pascale, giornalista; Margherita Vicario (in diretta streaming); Anita Kravos, attrice; Galatea Bellugi, attrice

Giovedì 25 Luglio 19.30
Bari Largo Vito Maurogiovanni
Del Racconto, la Strada
Del Racconto: I giorni di vetro di Nicoletta Verna (Einaudi) Fuori Concorso sez. Non ci resta che leggere
il film: A passo d’uomo di Denis Imbert Fuori Concorso sez. La terra vista dalla luna
il corto: In un mondo di lupi di Israa Ben Hassine
Ospiti: Nicoletta Verna, scrittrice, dialoga con Giorgia Antonelli, editrice; gli studenti dell’I.C. Sarnelli De Donato Rodari autori del corto; Fabio Leli, docente corso cinema; Mella Sciancalepore, docente

Venerdì 26 Luglio 19.30
Bari Largo Vito Maurogiovanni
Del Racconto, la Rinascita
Del Racconto: Adelaida di Adrián N. Bravi (Nutrimenti) Fuori Concorso sez. Non ci resta che leggere
il Film: La seconda vita di Vito Palmieri Fuori Concorso sez. I quattrocento colpi
Ospiti: Adrián N. Bravi, scrittore dialoga con Silvia Godelli, psicologa; Vito Palmieri, regista; Marianna Fontana, attrice

Sabato 27 Luglio 19.30
Sannicandro di Bari – Notte Bianca del Cinema&Letteratura di Puglia
Del Racconto, la Speranza
Del Racconto: Generations of love di Matteo B. Bianchi (Fandango)
il film: Caracas di Marco D’Amore
Ospiti: Matteo B. Bianchi, scrittore dialoga con Fausta Demichele, docente; Marco D’Amore, regista e attore


SAGRA della CILIEGIA FERROVIA 2024 di Turi: il programma della 32ª edizione

In il

sagra-ciliegia-ferrovia-turi-2024

Sabato 1 e domenica 2 giugno a Turi (Ba)
la 32esima edizione della Sagra della Ciliegia Ferrovia

Due giorni di fiera mercato, stand gastronomici, eventi musicali e mostre d’arte per l’evento dedicato ad uno dei prodotti più amati da pugliesi e non.

Sabato 1 e domenica 2 giugno 2024 torna a Turi (Ba) la “Sagra della Ciliegia Ferrovia”, evento di carattere fieristico, culturale e turistico giunto alla sua 32esima edizione. Protagonista indiscusso per due giorni sarà uno dei frutti più amati del periodo primaverile dai pugliesi e non solo, che conquista i palati con la sua polpa gustosa, ma anche la vista grazie al suo colore rosso acceso e alla sua forma a cuore. Particolarmente dolce e succosa, con una polpa di tipo forte e croccante, la “Ferrovia” è la varietà di ciliegia più diffusa in Puglia.

I cittadini turesi si preparano ad accogliere turisti e visitatori che torneranno ad affollare numerosissimi le strade del borgo situato a pochi chilometri di distanza dal capoluogo Bari, in occasione dell’evento organizzato dall’associazione culturale In Piazza, con il contributo del Comune di Turi e con il patrocinio della Regione Puglia – assessorato all’Agricoltura e dell’associazione nazionale Città delle Ciliegie.

La “Sagra della Ciliegia Ferrovia” rappresenta un’occasione di promozione e valorizzazione di un prodotto di altissima qualità e un’opportunità di nuovi sbocchi commerciali e di vendita diretta. Turi mette in mostra così le bellezze del territorio e la bontà dei prodotti della sua agricoltura, accoglie il turista per trasportarlo in un’esperienza a tutto tondo tra enogastronomia, spettacolo, arte, tour guidati e mercatini. L’evento, infatti, colorerà le vie principali della città (piazza Silvio Orlandi, via Sedile, via XX settembre, piazza Pertini, via Gramsci, via Antonio Orlandi, largo Pozzi, piazza San Giovanni e piazza Moro) proprio nel periodo centrale della raccolta.
La Ciliegia “Ferrovia” di Turi diventa così traino ed emblema del territorio ed è la grande protagonista di un villaggio che si caratterizza per l’area fiera mercato e gli stand commerciali, per l’area enogastronomica, per i mercatini artigiani e hobbisti, per il palco centrale con gli eventi di musica e spettacolo, per gli appuntamenti collaterali con le mostre d’arte e per i tour guidati della città. In particolare il turista, oltre ad accedere all’area fieristica, potrà cogliere l’opportunità di visitare la Grotta di Sant’Oronzo (escursione a cura dell’Ass. Bersaglieri “A. Pedrizzi”) e il Borgo Antico (escursione a cura dell’Ass. Il Viandante). Mentre quest’anno la Sagra si apre anche alle collaborazioni con enti di altri comuni, con la possibilità, nei giorni 1 e 2 giugno, di prenotare una visita completa alle Grotte di Castellana con uno sconto sul biglietto.

L’EVENTO INAUGURALE
La 32esima Sagra della Ciliegia Ferrovia di Turi sarà inaugurato sabato 1 giugno 2024 alle ore 19 in piazza Silvio Orlandi, alla presenza delle massime autorità civili e militari. Lo spettacolo inaugurale sarà in collaborazione con l’accademia “Chi è di scena?!” e “Glamour Eventi”. La cerimonia sancirà ufficialmente l’apertura degli spazi espositivi delle aziende cerasicole e della rassegna enogastronomica “Eccellenze di Puglia”. Dopo la prima serata, la Sagra tornerà ad animare Turi anche domenica 2 giugno a partire dalle ore 9.

MUSICA E SPETTACOLO
Il programma musicale sarà aperto sabato 1 giugno 2024 in piazza Silvio Orlandi con lo spettacolo itinerante dei giovani musicisti della Young Marching Band e, dalle ore 20, con l’intrattenimento musicale live di dj Eddy De Marco accompagnato dai maestri di ballo della scuola “Hops” swing anni 30-40. La serata proseguirà con l’accensione dell’installazione artistica di luminarie pugliesi a cura della ditta “Faniuolo” alle 20.30, con il doppio appuntamento in Largo San Giovanni, alle 20.30 e alle 23, con lo Spettacolo “Cazacu’s Fontane Danzanti” e alle 22, sempre in Largo San Giovanni, con lo Spettacolo Musicale “Grammar School”.
Domenica 2 giugno gli spettacoli musicali itineranti proseguiranno con “Banda Cittadina don Giovanni Cipriani”, “Bassa musica di Piripicchio” e “Conturband”, che nel corso della giornata si alterneranno per le vie della Sagra. Ancora una volta si ripeterà il doppio appuntamento serale con lo Spettacolo “Cazacu’s Fontane Danzanti”, mentre ad animare l’evento alle 21.30 sarà lo spettacolo musicale “Notte da Cover” con la Controrchestra big band.
Tutti gli eventi sono gratuiti.

L’ARTE IN SAGRA
Nell’ambito della 32esima Sagra della Ciliegia Ferrovia, ampio spazio anche alla cultura e all’arte con la sesta edizione della Estemporanea di Pittura “Rosso Ferrovia” in collaborazione con l’associazione “I vecchi Tempi” e “Casa delle Idee” e con la seconda edizione del Concorso Opere da Studio. I due contest hanno lo scopo di richiamare a Turi artisti e pittori che, attraverso la realizzazione di opere originali, possano valorizzare la storia, l’arte e la cultura della stessa Turi. Regolamento e modalità di partecipazione sul sito www.sagraciliegiaferrovia.it.

LA LOTTERIA DELLA SAGRA
Alla 32esima Sagra della Ciliegia Ferrovia è collegata anche una Lotteria: i biglietti sono già disponibili presso numerosi punti vendita a Turi (l’elenco completo è disponibile sulla pagina facebook @SagraCiliegiaFerrovia).
La lotteria, promossa con l’intento di reperire fondi per l’organizzazione della Sagra stessa, mette in palio sei premi, al vincitore del primo andrà una crociera per due persone. Estrazione domenica 2 giugno 2023 alle ore 23.30.

PROGRAMMA DETTAGLIATO:

SABATO 1° GIUGNO

Ore 18.30 | Piazza Silvio Orlandi
* Apertura degli spazi espositivi delle aziende cerasicole e apertura rassegna enogastronomica “Eccellenze di Puglia”

Ore 19.00 | Piazza Silvio Orlandi
* Cerimonia e spettacolo d’inaugurazione alla presenza delle massime autorità civili e militari
* Spettacolo d’inaugurazione in collaborazione con l’accademia “Chi è di scena?!” “Glamour Eventi” e Ass. “I Vecchi Tempi”
* Apertura degli spazi espositivi delle aziende cerasicole e apertura rassegna enogastronomica “Eccellenze di Puglia”
* Spettacolo itinerante Young Marching Band

Borgo Antico
* 6ª Estemporanea di Pittura “Rosso Ferrovia” in collaborazione con l’ass. “I vecchi Tempi” e “Casa delle Idee”

Ore 20.00 | Piazza Silvio Orlandi
* Intrattenimento musicale live di DJ Eddy De Marco accompagnato dai maestri di ballo della scuola “Hops” swing anni 30-40.

Ore 20.30 | Piazza Silvio Orlandi
* Accensione dell’installazione artistica di luminarie pugliesi a cura di “Faniuolo light emotion”

Ore 20.30 | Largo San Giovanni
* Spettacolo “Cazacu’s Fontane Danzanti”

Ore 21.00 | Largo San Giovanni
* Spettacolo Musicale “Grammar School”

Ore 23.00 | Largo San Giovanni
* Spettacolo “Cazacu’s Fontane Danzanti”

DOMENICA 2 GIUGNO

Ore 10.00
* Apertura degli spazi espositivi delle aziende cerasicole e apertura rassegna enogastronomica “Eccellenze di Puglia”

Ore 09.30
* Partenza tour guidati centro storico, luoghi culturali e di interesse: Grotta di Sant’Oronzo, centro storico a cura delle associazioni “Il viandante” e Bersaglieri “A. Pedrizzi”

Ore 10.00 | Borgo Antico
* 6a Estemporanea di Pittura “Rosso Ferrovia”

Ore 10.00
* Spettacolo musicale itinerante “Banda Cittadina don Giovanni Cipriani” e “Bassa musica di Piripicchio”

Ore 18.00
* Apertura degli spazi espositivi delle aziende cerasicole e apertura rassegna enogastronomica “Eccellenze di Puglia”;
* Spettacolo musicale itinerante “Bassa musica di Piripicchio”

Ore 19.30
* Spettacolo Musicale itinerante “Conturband”;

Ore 20.30 | Largo San Giovanni
* Spettacolo “Cazacu’s Fontane Danzanti”

Ore 21.00
* Premiazione 6a Estemporanea di Pittura “Rosso Ferrovia” e 2° concorso opere da studio.
* Spettacolo Musicale “Notte da Cover” con la Controrchestra Big Band

Ore 23.00
* Spettacolo “Cazacu’s Fontane Danzanti”

Ore 23.30
* Estrazione dei biglietti vincenti della lotteria della Sagra della Ciliegia 2024

Maggiori informazioni sui canali social @SagraCiliegiaFerrovia e sul sito www.sagraciliegiaferrovia.it.


Fontane Danzanti Cazacu’s a Turi per la Sagra della Ciliegia Ferrovia

In il

fontane-danzanti-cazacus

Le Fontane Danzanti Cazacu’s, una fantasmagoria di luci e di colori nel gioco dei riflessi, nella danza dei zampilli e dei getti, musica come sottofondo.
Per proporvi in diretta alla tastiera un connubio arte e tecnologia molto suggestivo senza precedenti…
L’acqua, che da sempre è salvezza purezza benedizione oggi diventa l’elemento fondamentale del nostro lavoro… L’Artista alla tastiera la farà danzare per voi!!

Uno spettacolo che si è senz’altro distinto nel tempo, che ha animato ed emozionato le diverse piazze dell’Italia e del Mondo, scelto dal Santo Padre in persona, dall’ex Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, così come scelto dai diversi capi di Stato, Europei e non ove l’artista si è esibita.

In occasione della 32ª SAGRA della CILIEGIA FERROVIA sarà possibile ammirarle in Largo San Giovanni a Turi sabato 1° giugno e domenica 2 giugno alle ore 20:30 e alle ore 23:00.

Qui il programma completo della Sagra della Ciliegia Ferrovia 2024


Grammar School in concerto alla Sagra della Ciliegia Ferrovia di Turi

In il

Grammar School

Grammar School e lo spettacolo “La musica e la vita delle rockband, quando si chiamavano complessi” alla 32ª edizione della Sagra della Ciliegia Ferrovia di Turi (Bari)

I Grammar School sono un gruppo anglo-italo-americano che da più di 20 anni calpesta i palcoscenici di tante piazze italiane ed europee. La formazione di PAUL GORDON MANNERS (voce e chitarra) si completa con Silvia Wakte, Andrea Ubaldi, Davide Mazzoli.

Attraverso gli anni Paul ha messo a punto una serie di arrangiamenti personali di alcuni brani nella forma di medley di grandi nomi internazionali come BEATLES, PINK FLOYD, DIRE STRAITS, SIMON AND GARFUNKEL QUEEN , BEE GEES, POLICE, EAGLES e tanti altri.

Il nome “Grammar School” viene tradotto in italiano letteralmente con “Scuola di Grammatica”. Quindi, invece della solita cover band tematica, il gruppo si pone come educatore delle nuove generazioni in materia di una vasta e varia parte della musica pop-rock del secolo scorso e contemporaneamente “spolveratori” di memorie ed emozioni delle generazioni che hanno vissuto quell’epoca.

Grammar School si classifica come una band che fa musica che ormai si può tranquillamente considerare classica! Si impegna a fare ascoltare la vera musica del futuro…cioè…quella del passato. Pochissimi resteranno nei secoli come quelli riproposti dai nostri quattro eroi.

Paul commenta “Miriamo a farvi tornare a casa dopo il nostro concerto non solo canticchiando o fischiettando qualche motivo che abbiamo suonato…ma con qualche nozione in più del significato di quella musica nel suo contesto sociale”.
In poche parole. La piazza diventa un’aula, il palco una cattedra……e tutti a lezione di bella musica divertendosi!

La band salirà sul palco di Piazza Aldo Moro a Turi, sabato 1° Giugno alle ore 21:30

INGRESSO GRATUITO


La Via della Ciliegia Ferrovia: a Turi e Conversano decine di appuntamenti di spettacolo, intrattenimento, approfondimento e gastronomia

In il

la-via-della-ciliegia-ferrovia-turi-conversano

Progetto di valorizzazione del territorio che vuole fare rete in occasione della 32esima edizione della Sagra della Ciliegia Ferrovia di Turi (Ba), da sabato 1 a domenica 2 giugno, e della Festa delle Ciliegie 2024 di Conversano (Ba), da venerdì 31 a domenica 2 giugno.

Presentata in conferenza stampa “La Via della Ciliegia Ferrovia”, un filo immaginario che collega i Comuni di Turi e Conversano, a sud della provincia di Bari, in occasione della 32esima edizione della Sagra della Ciliegia Ferrovia di Turi (da sabato 1 a domenica 2 giugno) e della Festa delle Ciliegie 2024 di Conversano (da venerdì 31 a domenica 2 giugno), per volontà delle rispettive amministrazioni comunali e delle associazioni organizzatrici dei due eventi: l’associazione “In Piazza” per Turi e “Sapori di Conversano” e “Associazione Krüger” per Conversano. La conferenza questa mattina, martedì 28 maggio 2024, presso la Regione Puglia – Assessorato all’Agricoltura alla presenza di Tina Resta, sindaco del Comune di Turi, Giuseppe Lovascio, sindaco del Comune di Conversano, Stefano Dell’Aera, assessore all’Agricoltura del Comune di Turi, Tiziana Palumbo, assessore alle attività produttive del Comune di Conversano, Livio Lerede, presidente ass. In Piazza – Sagra Ciliegia Ferrovia di Turi, Benny Nardelli, presidente ass. Sapori in Conversano – Festa della Ciliegia Conversano, Antonello Magistà, presidente ass. Krüger – Festa della Ciliegia Conversano.

Obiettivo della collaborazione è quello di puntare l’attenzione sulla varietà di ciliegia più diffusa in Puglia, molto amata per il suo colore rosso acceso e la sua polpa dolce e succosa, proponendo allo stesso tempo a turisti e visitatori un programma ricco di attività in entrambi i comuni, fra mercatini, musica, arte, visite guidate e gastronomia, e promuovendo rispettivamente i programmi dei due eventi.
“La Via della Ciliegia Ferrovia è un progetto all’avanguardia, che parte dal presupposto che finalmente è arrivato il momento di raggiungere degli obiettivi corali, di sederci intorno ad un tavolo per lavorare con un unico fine, da cui trarrebbero vantaggi i nostri territori. – ha dichiarato Tina Resta, sindaco del Comune di Turi – Per la valorizzazione del prodotto e del territorio è importante abbandonare l’idea dell’individualismo dei Comuni e fare rete.”

“L’iniziativa è ambiziosa e inedita. Le associazioni che organizzano le due sagre, quest’anno anche contemporanee nei giorni di svolgimento, si tendono la mano e danno il via ad una seria collaborazione per la valorizzazione della ciliegia – ha aggiunto Livio Lerede, presidente dell’Associazione In Piazza, da dieci anni organizzatore della Sagra della Ciliegia Ferrovia di Turi – L’obiettivo è superare i confini: se vogliamo davvero che i nostri prodotti e i nostri eventi raggiungano un pubblico, territori e target sempre più ampi e sempre più distanti, possiamo farlo solo attraverso un progetto che guardi all’insieme, all’unione del territorio, con il rispettoso sguardo al passato ma proiettati al futuro”.

“Il comparto dell’agricoltura turese che ha valori e risorse importanti in termini di storia, prodotti e percorsi, ma ha anche necessità di un significativo supporto istituzionale per superare le tante difficoltà che come sempre possono presentarsi nell’ambito delle campagne e delle coltivazioni. – ha concluso Stefano Dell’Aera, assessore all’agricoltura del Comune di Turi – Siamo sempre stati al fianco del comparto agricolo cercando anche di dare ulteriore spunto e spinta a tutto il settore, come nel caso di questa collaborazione tra enti sulla via della ciliegia”.

La “Sagra della Ciliegia Ferrovia” di Turi (Ba) è un evento di carattere fieristico, culturale e turistico che per due giorni animerà il borgo situato a pochi chilometri di distanza dal capoluogo pugliese. L’evento colorerà le vie principali della città (piazza Silvio Orlandi, via Sedile, via XX Settembre, piazza Pertini, via Gramsci, via Antonio Orlandi, largo Pozzi, piazza San Giovanni e piazza Moro) tra sabato 1 e domenica 2 giugno 2024. La Ciliegia “Ferrovia” sarà grande protagonista di un villaggio che si caratterizza per l’area fiera mercato e gli stand commerciali, per l’area enogastronomica, per i mercatini artigiani e hobbisti, per il palco centrale con gli eventi di musica e spettacolo, per gli appuntamenti collaterali con le mostre d’arte e per i tour guidati della città.

L’EVENTO INAUGURALE
La 32esima Sagra della Ciliegia Ferrovia di Turi sarà inaugurata sabato 1 giugno 2024 alle ore 19 in piazza Silvio Orlandi, alla presenza delle massime autorità civili e militari. Lo spettacolo inaugurale sarà in collaborazione con l’accademia “Chi è di scena?!”, “Glamour Eventi” e Ass. “I Vecchi Tempi”. La cerimonia sancirà ufficialmente l’apertura degli spazi espositivi delle aziende cerasicole e della rassegna enogastronomica “Eccellenze di Puglia”. Dopo la prima serata, la Sagra tornerà ad animare Turi anche domenica 2 giugno a partire dalle ore 10.

I TOUR GUIDATI
Nel corso della sagra, il turista potrà cogliere l’opportunità di visitare la Grotta di Sant’Oronzo (escursione a cura dell’Ass. Bersaglieri “A. Pedrizzi”) e il Borgo Antico (escursione a cura dell’Ass. Il Viandante). Mentre quest’anno la Sagra si apre anche alle collaborazioni con enti di altri comuni, con la possibilità, nei giorni 1 e 2 giugno, di prenotare una visita completa alle Grotte di Castellana con uno sconto sul biglietto.

MUSICA E SPETTACOLO
Ricco il programma musicale che sarà aperto sabato 1° giugno 2024 in piazza Silvio Orlandi con lo spettacolo itinerante dei giovani musicisti della Young Marching Band e, dalle ore 20, con l’intrattenimento musicale live di dj Eddy De Marco accompagnato dai maestri di ballo della scuola “Hops” swing anni 30-40. La serata proseguirà con l’accensione dell’installazione artistica di luminarie pugliesi a cura della ditta “Faniuolo” alle 20.30, con il doppio appuntamento in Largo San Giovanni, alle 20.30 e alle 23, con lo Spettacolo “Cazacu’s Fontane Danzanti” e alle 21, sempre in Largo San Giovanni, con lo Spettacolo Musicale “Grammar School”.
Domenica 2 giugno gli spettacoli musicali itineranti proseguiranno con “Banda Cittadina don Giovanni Cipriani”, “Bassa musica di Piripicchio” e “Conturband”, che nel corso della giornata si alterneranno per le vie della Sagra. Ancora una volta si ripeterà il doppio appuntamento serale con lo Spettacolo “Cazacu’s Fontane Danzanti”, mentre ad animare l’evento alle 21 sarà lo spettacolo musicale “Notte da Cover” con la Controrchestra big band.
Tutti gli eventi sono gratuiti.

L’ARTE IN SAGRA
Nell’ambito della 32esima Sagra della Ciliegia Ferrovia, ampio spazio anche alla cultura e all’arte con la sesta edizione della Estemporanea di Pittura “Rosso Ferrovia” in collaborazione con l’associazione “I vecchi Tempi” e “Casa delle Idee” e con la seconda edizione del Concorso Opere da Studio. I due contest hanno lo scopo di richiamare a Turi artisti e pittori che, attraverso la realizzazione di opere originali, possano valorizzare la storia, l’arte e la cultura della stessa Turi. Regolamento e modalità di partecipazione sul sito www.sagraciliegiaferrovia.it.

LA LOTTERIA DELLA SAGRA
Alla 32esima Sagra della Ciliegia Ferrovia è collegata anche una Lotteria: i biglietti sono già disponibili presso numerosi punti vendita a Turi (l’elenco completo è disponibile sulla pagina facebook @SagraCiliegiaFerrovia).
La lotteria, promossa con l’intento di reperire fondi per l’organizzazione della Sagra stessa, mette in palio sei premi, al vincitore del primo andrà una crociera per due persone. Estrazione domenica 2 giugno 2023 alle ore 23.30.

La 32esima Sagra della Ciliegia Ferrovia di Turi è un evento organizzato dall’associazione culturale In Piazza, con il contributo del Comune di Turi e con il patrocinio della Regione Puglia – assessorato all’Agricoltura e dell’associazione nazionale Città delle Ciliegie e il sostegno di BDM Banca. Maggiori informazioni sui canali social @SagraCiliegiaFerrovia e sul sito www.sagraciliegiaferrovia.it.


STALLE APERTE IN PUGLIA: visite guidate gratuite in aziende e masserie alla scoperta della filiera del latte

In il

stalle aperte in puglia

STALLE APERTE IN PUGLIA 2024

SCOPRI LA FILIERA CORTA DEL LATTE PUGLIESE
Visite guidate gratuite presso le aziende agricole del territorio

La partecipazione è gratuita

Le masserie e gli agriturismi di Lecce, Taranto, Bari, Brindisi e Foggia ti aspettano con tour guidati, degustazioni e attività didattiche

Domenica 14 aprile 2024 partecipa a Stalle Aperte in Puglia 2024! Una giornata dedicata alla scoperta della filiera  del latte in Puglia.

Visite guidate gratuite in aziende e masserie della filiera del latte della regione, per grandi e piccoli golosi. Scopri dove gli animali pascolano e dove ogni giorno i maestri casari trasformano il latte in morbida mozzarella, saporito cacioricotta, piccante caciocavallo.
Una possibilità unica per assaggiare e sperimentare i sapori della Puglia più rurale.
L’iniziativa, promossa da ARA PUGLIA, racconta la grande tradizione casearia della Puglia, dove di generazione in generazione si tramanda il sapere relativo all’allevamento degli animali e alla produzione dei formaggi freschi e stagionati genuini e di altissima qualità.

ATTENZIONE:
Raccomandiamo puntualità, i tour partiranno a completamento dei gruppi, dovrai presentarti almeno 15 minuti prima dell’appuntamento.
Sarai in luoghi di lavoro, fra gli animali, ti raccomandiamo rispetto per gli operatori, per gli animali e le strutture che visiterai. Ti chiediamo di portare pazienza, stai visitando ambienti di lavoro.
Siamo in campagna nelle stalle, ti consigliamo abbigliamento comodo e sportivo.
In alcune aziende è prevista la possibilità di ristorazione, in altre no, in altre potrete fare un piacevole picnic.
Informati prima e contatta le aziende per prenotare.
È vietato introdurre cibo dall’esterno.
In caso di impossibilità, ti preghiamo di cancellare la prenotazione per tempo, darai la possibilità a qualcun altro di partecipare.

Ingresso gratuito

Di seguito l’elenco delle Aziende agricole.
Consulta l’elenco e scegli una delle aziende agricole e prenota il tour tramite Eventbrite.

Riceverai un biglietto elettronico e il tuo posto sarà garantito.

L’accesso ai tour è possibile anche senza prenotazione, registrandosi in loco.

Le aziende che parteciperanno sono:
Masseria delle Monache – Casamassima (BA)
Masseria La Lunghiera – Turi (BA)
Agricola Masserie Amiche – Querceta – Putignano (BA)
La valle degli asini – Laterza (TA)
Masseria Marangiosa – Latiano (BR)
Azienda Agricola Conte – Fasano (BR)
Caseificio Miano – Lucera (FG)
Caseificio Arcudi – Soleto (LE)
Tenuta Bongiovanni – Maglie (LE)
Masseria Cinque Santi – Vernole (LE)


Michele Salomone presenta il suo secondo libro “BIANCO ROSSO E SALOMONE”

In il

Michele Salomone presenta il suo secondo libro "BIANCO ROSSO E SALOMONE"

Nell’ambito del Fuori Bif&st AncheCinema promuove la presentazione del secondo libro di Michele Salomone

BIANCO ROSSO E SALOMONE, edito da Adda

presenta Antonio Stornaiolo con Max Boccasile

INGRESSO GRATUITO sino a esaurimento posti con PRENOTAZIONE via mail a salomonemichele@hotmail.com con oggetto: presentazione libro, indicando nome, cognome e il numero di persone con cui si intende partecipare (es. Michele Salomone + 2 per un totale di tre persone) e un numero di telefono.

Nell’occasione alcuni amici di Michele (cantanti, attori, musicisti, scrittori) dedicheranno tre minuti della loro arte.

Un immenso grazie a C&C Apple Premium Partner, al Liceo Scientifico Sportivo “Cittadella della Formazione” e alla Simcar Concessionaria Auto di Franco e Laura Simeone.

Ecco il programma degli eventi già fissati (altri sono in via di definizione):
– Giovedì 21 marzo ore 18,00 Teatro AncheCinema – Bari
– Mercoledì 27 marzo ore 18,00 CasaBari Mongolfiera Japigia – Bari
– Mercoledì 3 aprile ore 18,00 Libreria Pagina Tre – Molfetta
– Sabato 6 aprile ore 18,00 Sala Consiliare Comune – Turi
– Venerdì 12 aprile ore 20,00 Carlsberg OI via dei Bastioni di Porta Nuova, 9 – Milano
– Lunedì 15 aprile ore 19,00 Ristorante “Dal Mollusco” – Putignano
– Mercoledì 17 aprile ore 19,00 Sporting Club – Trani
– Giovedì 18 aprile ore 19,00 Casa della Cultura Rocco Di Cillo – Triggiano
– Venerdì 19 aprile ore 18,00 Piccolo Museo Kailia – Ceglie del Campo
– Domenica 21 aprile ore 10,30 Campo Sportivo Bari Sporting Club – Loseto