A Gioia del Colle, torna la Fanova di San Giuseppe

In il

fanova-di-san-giuseppe-gioia-del-colle-2024

”Le tradizioni sono più che semplici routine o abitudini. Aiutano a costruire legami con gli altri e con il passato. Le ripetiamo per creare bei ricordi e un senso di appartenenza. Alcune sono tramandate dalle generazioni precedenti, altre nascono spontaneamente.”

La Fanova di San Giuseppe – II^ edizione
martedì 19 Marzo 2024
Gioia del Colle (Bari)

Trepidante è l’attesa e il desiderio di veder realizzarsi quanto concepito.
Un turbinio di emozioni, il calore che conforta, unisce e scalda gli animi. Con il fiato sospeso e il naso all’insù ad ammirare quanto pensato per questo paese: una catasta immensa e imponente di legna di peso pari a 150 quintali regnerà su Piazza Plebiscito.

Programma:

Il 19 marzo 2024, per la sua seconda edizione, “La Fanova di San Giuseppe” avrà inizio a partire dalle ore 18.00 con i Saluti istituzionali del Sindaco Giovanni Mastrangelo Mastrangelo Sindaco, i ringraziamenti a tutti i commercianti, le attività, le imprese, le quali unicamente con il loro contributo hanno reso possibile tutto questo.

Seguirà alle ore 19.00 l’accensione della Fanova a cura dello stesso già citato Primo cittadino e del Sindaco delle ragazze e dei ragazzi Gianluca Ronco.

Subito dopo alle 19.30 un’esibizione acrobatica “La notte dei fuochi”, uno spettacolo sorprendente, incantevole a cura di esperti, circondati da trampolieri e giocolieri che doneranno colore e festosità.

Ultimi non per importanza, menestrelli e suonatori di grande fama, si sono esibiti a suon di pizzica e taranta dinanzi alla regina della pop music, una star internazionale, la mitica Madonna, hanno fatto impazzire la famiglia Stallone con le loro note e i passi tipici di questa danza.
E saranno qui a Gioia del Colle alle ore 20.30 pronti e carichi a far scatenare la piazza, per noi I TERRAROSS!

STAND ENOGASTRONOMICI – ARTIGIANATO – PRODOTTI LOCALI – ANGOLO CONVIVIALE – ZEPPOLE DI SAN GIUSEPPE

Vi aspettiamo numerosi per scoprire inoltre, le novità che arricchiranno la nostra bellissima Piazza. Vi invitiamo a gustare i prodotti locali e ad ammirare l’artigianato proposto.


Torna il Carnevale di Putignano: programma e ospiti della 630ª edizione

In il

carnevale di putignano 2024

630° CARNEVALE DI PUTIGNANO

Programma e Ospiti

A Putignano è tutto pronto per un “Carnevale da Capogiro”. I visitatori sono invitati a fare un salto nel vortice del divertimento che li porterà a viaggiare nel tempo, grazie al tema scelto per l’edizione 630 del Carnevale di Putignano.

L’anniversario numero 630 del Carnevale di Putignano sarà celebrato con un ricchissimo programma di eventi e nomi eccellenti del panorama artistico Italiano.

Gli artisti in programma sono: Alan Sorrenti, Jo Squillo e Double Dee (Danny Losito) che saranno protagonisti del Revival Party di apertura il 4 febbraio; il rapper ERNIA che si esibirà domenica 11 febbraio; i Terraross nella serata del Martedì Grasso con uno spettacolo esclusivo presentato su una postazione luminosa molto speciale; e i DJ Albertino e Fargetta che animeranno la notte del Closing Party.

“630 anni di storia vanno celebrati e festeggiati in grande stile, – evidenzia la Presidente del Carnevale di Putignano, Carmela Curci – per questo siamo particolarmente felici degli artisti coinvolti e del programma realizzato, in attesa di poter comunicare anche chi saranno gli ospiti speciali di questa edizione. Il Carnevale di Putignano continua a crescere, a diventare una manifestazione che, senza dimenticare le sue antiche origini, anzi valorizzandole, punta con decisione al futuro e di questo siamo molto fieri”.

A fare da cornice al Carnevale con le parate dei Giganti di Carta e dei gruppi mascherati saranno anche le installazioni. Fra queste, è pronta a diventare iconica dell’edizione 2024  L’ILLUMINANTE MACCHINA DEL TEMPO, opera imponente realizzata interamente in luminarie artistiche, che darà il benvenuto ai visitatori, alle maschere e ai carri in parata.

In primo piano in questa edizione del carnevale sarà anche la pietanza tipica della tradizione culinaria del luogo, la farinella, da cui ha origine il nome della maschera. A questo sfarinato di ceci e orzo tostati sarà dedicato PIAZZA FARINELLA, luogo in cui poter degustare piatti con vari abbinamenti, assistere a show cooking e ovviamente divertirsi. Il vortice del divertimento abbraccerà quindi davvero tutti i cinque sensi.

“Le meravigliose opere in cartapesta e i variopinti gruppi che animano le sfilate sono da sempre i protagonisti del Carnevale di Putignano, ma attorno a questo grande evento abbiamo costruito un programma in grado di affascinare, coinvolgere e soprattutto divertire il nostro pubblico anche prima e dopo la parata, – sottolinea il Direttore Organizzativo del Carnevale, Gianluca Ignazzi – penso alle istallazioni luminose come la grandiosa Macchina del Tempo, installazione alta oltre 23 metri che avrà al centro un gigantesco lampadario fatto di luminarie che si abbasserà sparando in aria coriandoli colorati e catapultando tutti noi ogni volta in una nuova epoca. Inoltre, avremo un Lighting Photo Booth, un cubo di luminarie interattivo che regalerà ai visitatori foto ricordo d’autore. Piazza Farinella è un’altra grande scommessa, in largo Porta Nuova daremo vita ad una piazza dedicata interamente alla gastronomia per permettere ai visitatori di assaggiare la nostra farinella in vari abbinamenti; una piazza con un manto stradale completamente dipinto da street artists d’eccezione che accenderanno di colori un luogo che sarà anche contenitore di eventi. Tante ragioni quindi per passare non due ore ma una giornata intera a Putignano”.

Numerose le iniziative collaterali che si realizzano grazie ad associazioni e partner del territorio. Fra le tante segnaliamo: “Butta i coriandoli e non il cibo!” (presentazioni e divulgazione contro lo spreco alimentare e la rivisitazione di ingredienti e ricette antiche in Piazza Farinella); “A pressione N’de Jos’r” a cura di Trullando; il “FestivalBal” in Piazza Farinella; “Uno spettacolo da pazzi”, show di motocross acrobatico a cura di Dangerfarm.

GLI EVENTI DI PUNTA: 4 – 11 – 13  – 17 FEBBRAIO
Quattro le sfilate-evento del Carnevale di Putignano con i maestosi carri in cartapesta, le maschere di carattere e i gruppi mascherati, a cui si uniranno lungo il percorso tanti particolari artisti di strada.

Per ogni giornata un ricco programma di intrattenimento con finale in musica:

* Domenica 4 febbraio si fa festa con un REVIVAL PARTY: start eventi alle ore 11.00; inizio della 1^ grande parata alle ore 15.30; Live di Alan Sorrenti, Jo Squillo, Double Dee (Denny Losito) dalle ore 18.30 sull’Amaro Mediterraneo Stage in piazza Principe di Piemonte; alle ore 21.00 Show Radio Carro “La ruota del tempo” con DJ set; a seguire show a cura di Autodromo Club;
* Domenica 11 febbraio THE GREATEST SHOW: start eventi alle ore 10.00; inizio parata alle ore 11.00; Show Radio Carro “La ruota del tempo” con Radio Live; dalle ore 18.30 show con ERNIA + Urban Legend sull’Amaro Mediterraneo Stage in piazza Principe di Piemonte; a seguire show a cura di Autodromo Club;
* Martedì 13 febbraio TONN TONN TONN PARTY: start eventi alle ore 11.00; inizio parata alle ore 19.00; Show Radio Carro “La ruota del tempo” con Radio Live; in serata spettacolo speciale dei Terraross “Tïembë e Fraschë – Popolare, dal passato al futuro”;
* Sabato 17 febbraio il grande CLOSING PARTY: start eventi dalle ore 15.00; inizio parata alle ore 19.00 con due ospiti speciali; Show Radio Carro “La ruota del tempo” con Radio Live; alle ore 21.00 la premiazione e a seguire il DJ Set live di Albertino e Fargetta sull’Amaro Mediterraneo Stage.

I RITI DELLA TRADIZIONE

Il canonico periodo di festeggiamenti carnevaleschi è partito il 17 gennaio con l’appuntamento di Sant’Antonio Abate che a Putignano diviene “Sant’Antun maschr ‘e sun”, la benedizione di una stalla che è rito benaugurale per il Carnevale.

Da questa data si iniziano a contare I Giovedì di Carnevale, giornate dedicate ognuna ad una categoria sociale diversa, in un ordine da sempre immutato che si conclude solo alla vigilia della Quaresima: il 18 gennaio il Giovedì di Vedove e Vedovi (cosiddetti e cattev); il 25 gennaio il Giovedì dei Pazzi (i giovani del paese); il 1 febbraio il Giovedì delle Donne Sposate; l’8 febbraio il Giovedì degli Uomini Sposati in cui si celebra il rito del “taglio delle corna” e l’elezione del Gran Cornuto dell’anno a cura dell’Accademia delle Corna. I giovedì saranno celebrati e festeggiati con l’esibizione itinerante del gruppo informale “Il corteo del Giovedì”

Fra le manifestazioni tradizionali inserite nel Carnevale di Putignano anche: U’n dondr, quest’anno il 1 febbraio, un corteo allegro e rumoroso di bambini per le vie del centro storico, realizzato in collaborazione con il I Circolo Didattico Minzele-Parini e l’associazione Carl Orff; La Festa dell’Orso il 2 febbraio a cura di Hybris (oracolo meteorologico in veste teatrale e folkloristico che si svolgerà alle ore 20.00 in piazza Teatro); l’Estrema Unzione del Carnevale lunedì 12 febbraio e il Funerale del Carnevale il Martedì Grasso, 13 febbraio, a cura di Argo.

La festa del carnevale si chiude per tradizione la sera del Martedì Grasso con la Campana dei Maccheroni, un’allegra abbuffata in piazza prima dei 365 rintocchi delle campane cittadine che segnano l’inizio del periodo di austerità della Quaresima e quindi la fine dei bagordi del Carnevale.

Fine rimandata però al 17 febbraio quando, in onore della tradizione U’Conzl, si onorerà il “defunto” carnevale e si consoleranno amici e parenti con un’ultima grande festa.

CARRI IN CONCORSO
* Carta…Pestando – Titolo dell’opera “Questo mondo e l’altro”
* cArteinregola – Titolo dell’opera “RewAInd!”
* Con le mani – Titolo opera “ChickPeace Love
* Carta e Colore – Titolo dell’opera “Revolution”
* Carta Bianca – Titolo dell’opera “Retrofuturistico”
* Chiaro e Tondo – Titolo dell’opera “Le carillon d’époque”

Carri fuori concorso:
* Una befana così… del Maestro Cartapestaio Franco Giotta
* Il Radio Carro “La ruota del tempo” realizzato da associazione Farinella e Ball Rer e Cant

MASCHERE DI CARATTERE IN CONCORSO
* Non calpestate i fiori – di Stefano Catera e Davide Sante Maschitelli
* Golgonda – di scuola De Gasperi
* Badesse nella storia, la gabbia della clausura – di Alessandro Campanella
* La magia delle parole – di Angelo Calicchio
* Rottax – di Gianfranco Guarnieri

GRUPPI MASCHERATI IN CONCORSO
* Maskreamoci – di ASD Kreative
* Bibbidi bobbidi bu… con farinella fai ciò che vuoi tu – di La Zizzania
* I have a dream – di I.C. De Gasperi
* Mille followers per di…fare l’Italia – di Il Coriandolo
* Siamo fatti così esplorando il corpo umano – di Fidas

COLLABORAZIONI ECCELLENTI
Interverranno come ospiti del Carnevale di Putignano un gruppo mascherato greco da Patrasso (titolo del gruppo “Il Minotauso e Arianna”) e una delegazione dal Carnevale di Fano (Asd ” La Musica dell’Anima” Pizzica e associazione onlus AISPOD), questi ultimi per rinnovare la collaborazione volta ad ottenere il riconoscimento dei Carnevali Storici d’Italia a “Patrimonio Immateriale dell’Umanità” da parte dell’UNESCO.

Inoltre, parte con il Carnevale 2024 un rapporto di amicizia fra Putignano e il Carnevale di Lincoln in Argentina, accomunati dall’arte della cartapesta.

INFO TICKET
I biglietti delle sfilate e degli eventi organizzati all’interno della manifestazione del Carnevale di Putignano 2024 sono acquistabili sul sito Carnevale di Putignano 2024 (e tramite piattaforma online DoItYourself), nell’HUB della Fondazione del Carnevale di Putignano (prossima apertura) e in tutte le ricevitorie in cui è presente il servizio offerto da DoItYourself.

Info: https://www.carnevalediputignano.it/home/info-contatti/

LINK ACQUISTO su DIY: https://www.diyticket.it/festivals/536/carnevale-di-putignano-2024

LINK ACQUISTO sul sito Carnevale: https://www.carnevalediputignano.it/home/ticket/

I biglietti inoltre possono anche essere pagati in contanti e ritirati solo nei Punti Mooney (oltre 45.000 punti vendita tra tabacchi, bar ed edicole in tutta Italia) previa prenotazione su www.diyticket.it o al numero 06-0406 (orari lun-ven 9-13 e 14-18).

Carnevale di Putignano – Carnevale da Capogiro
Salta nel vortice del divertimento


Torna la Notte delle Fanove a Castellana Grotte

In il

i giorni del fuoco castellana grotte 2024

CASTELLANA GROTTE – Saranno le emozioni e il crepitio delle fiamme i protagonisti del rito delle Fanòve, inserito nel programma de I Giorni del Fuoco, dall’8 al 12 gennaio a Castellana-Grotte e presentato questa mattina in conferenza stampa nella sala Di Jeso della Presidenza della Regione Puglia.
 Sono intervenuti l’assessore regionale al Turismo, Gianfranco Lopane, il direttore del Dipartimento Turismo, Aldo Patruno, Domi Ciliberti, sindaco di Castellana-Grotte, Fabio Caputo, assessore Comunale agli Eventi, il presidente del Comitato Feste Patronali di Castellana-Grotte Franco Di Masi.

Organizzati da Comune di Castellana-Grotte, Grotte di Castellana srl e Comitato Feste Patronali, con il patrocinio della Regione Puglia, nell’ambito de “La Rete dei Fuochi di Puglia”, i Giorni del Fuoco comprendono i festeggiamenti, civili e religiosi, in onore della Vergine della Vetrana che, nella notte tra l’11 e il 12 gennaio del 1691, secondo la tradizione popolare, avrebbe salvato la comunità di Castellana dalla violenta epidemia di peste che si era abbattuta in terra di Bari. L’olio della lampada, che ardeva sotto l’odigitria trecentesca custodita nell’attuale convento francescano, fu ritenuto prodigioso per le sue spiccate capacità lenitive e, quindi, eletto dalla comunità segno della benevolenza della Madonna.

Giovedì 11 gennaio, alle 18, la Santa Messa celebrata al Convento precederà l’accensione delle Fanòve, grandi cataste di legno che ardono in tutto il paese. Una tradizione che eleva il fuoco a simbolo di purificazione dal male fisico come dalle “moderne” epidemie di odio e violenza che sconvolgono il mondo. Utilizzato dagli antichi per bruciare gli abiti indossati dagli appestati, il fuoco è anche un momento prezioso di condivisione in cui raccontarsi storie, consumando una pietanza calda e sorseggiando del buon vino, nel solco di quell’identità contadina, oggi perduta, che animava le comunità locali.

Spazio alla fede, venerdì 12 gennaio alle 19, con la solenne processione dell’icona ottocentesca della Madonna della Vetrana, che dal Convento, dopo la Messa alle 18,
 raggiungerà la chiesa di San Leone Magno, nel cuore di Castellana.

A seguire, in piazza Garibaldi, l’evento enogastronomico “Fanòva in festa”, a cura di TerreCarsiche, con il concerto dei Terraross.

Gli appuntamenti sono stati introdotti dalla Diana, il 7 gennaio, quando l’olio viene raccolto dai frantoi per essere presentato alla Madonna e benedetto solennemente nel Santuario e dalla rievocazione storica Ab Origine, in programma dall’8 al 10 gennaio, con installazioni immersive per far rivivere ai visitatori il periodo della pestilenza del 1690-91.

I Giorni del Fuoco, attraverso la tradizione, l’arte e le emozioni, aiutano ad accogliere il messaggio di speranza che, 333 anni fa, ha liberato Castellana dalla peste.

«Ritorna un grande spettacolo con le rievocazioni storiche e religiose delle nostre comunità attraverso i rituali del fuoco», dichiara l’Assessore Regionale al Turismo, Gianfranco Lopane.
«Cominciamo con le “Fanove” di Castellana-Grotte nell’idea di riportare la tradizione dei centri storici e delle radici pugliesi all’attenzione di tutti, anche in chiave d’internazionalizzazione. 
Come Regione Puglia sosteniamo i rituali festivi legati al fuoco, con uno stanziamento complessivo di 180mila euro, per attrarre turisti e visitatori anche nei mesi di bassa stagione perché riteniamo che possano raccontare una Puglia ancora tutta da scoprire».

«Le Fanove di Castellana consentono di andare senza soluzione di continuità dal periodo natalizio, che è stato un periodo di luminarie e di presepi viventi anche nelle Grotte di Castellana, verso il periodo del Carnevale e della Pasqua», chiosa il Direttore del Dipartimento Turismo, Aldo Patruno. «Siamo in un mese, quello di gennaio, su cui puntiamo moltissimo, perché il sistema dei fuochi è un sistema diffuso a livello regionale che, nelle Fanove di Castellana, trova un punto di riferimento storicamente molto rilevante e turisticamente molto attrattivo. Il Comune di Castellana-Grotte ha avuto la capacità di lavorare su questo evento per allargarlo, perché la destagionalizzazione è un’operazione che non vale soltanto dal punto di vista dei tempi di offerta, ma anche degli spazi di quest’offerta. E l’entroterra, in un territorio così rilevante come quello del sudest barese, è estremamente significativo per le connessioni tra il mare e l’entroterra stesso, quindi ricucitura tra grotte, grande attrattore, centro storico di Castellana, tradizioni, storia, radici e futuro, le ali del nostro Piano per la Cultura che sono fondamentali per qualificare sempre di più la Puglia come destinazione turistico culturale di eccellenza».

«Le Fanove sono l’appuntamento maggiormente identitario per la comunità castellanese», sostiene il sindaco di Castellana-Grotte Domi Ciliberti. «Fede, devozione e storia sono aspetti che s’intrecciano nella stessa narrazione, che non rappresenta solo occasione di ringraziamento e omaggio nei confronti di Maria Santissima della Vetrana, ma anche opportunità di rivelare dal punto di vista turistico le bellezze, le evidenze e le eccellenze del nostro territorio».

Aggiunge l’assessore comunale agli Eventi, Fabio Caputo: «Attraverso eventi e iniziative mirati e strategici, orientati alla valorizzazione di importanti attrattori cittadini come le piazze, al coinvolgimento di interi segmenti di riferimento della popolazione come i bambini, alla riscoperta di tratti identitari come il “Monstrum Apuliae” e l’epidemia di peste del 1690-1691, stiamo attuando un’intensa opera di promozione dell’intero territorio cittadino, ma soprattutto stiamo lavorando nell’ottica di creare un senso di comunità nuovo, uno spirito cittadino che generi accoglienza, attrattività e che possa essere, così, da richiamo per i tanti visitatori che oggi finalmente iniziano a visitare anche Castellana oltre le grotte».

«Con la semplicità di chi ci ha preceduto, rinvigoriamo una tradizione che, da oltre tre secoli, ci fa sentire comunità», conclude Franco Di Masi, presidente del Comitato Feste Patronali. «Vivere con autenticità quest’evento unico e ricco di suggestioni, ci unisce spiritualmente alla gioia provata dai nostri nonni che, in queste occasioni, si riunivano dalle campagne per stare insieme e, nella loro povertà, c’era una ricchezza straordinaria del cuore che non dobbiamo mai perdere».

PROGRAMMA:

6 gennaio
Ore 9:30
Sulla scia delle Fanove
Camminata tra le Fanove
Per le strade del paese

Ore 17:00
La Befana dei bambini
Partecipazione su invito
Tenuta Barberio



7 gennaio
Ore 2:30
La Diana
Per le strade del paese, partenza da via Marconi

Ore 10:30
La Diana dei Bambini
Frantoio e Santuario Santa Maria della Vetrana, partenza da via Marconi

Ore 10:00
Libervia
Visite guidate
Partenza Scuola primaria Andrea Angiulli

8 > 10 gennaio
Ab Origine – Laddove tutto ha avuto inizio
Rievocazione storica e installazioni immersive
Centro storico

10 gennaio
Ore 16:30
Natale dal mondo in 8 fiabe
Lettura ad alta voce di fiabe natalizie per bambine e bambini della scuola primaria
Centro Studi Viterbo

11 gennaio
Ore 19:00
La Notte delle Fanove
In tutto il paese


12 gennaio
Ore 20:00
Fanova in Festa
Terraross in concerto
Piazza Garibaldi


A Rutigliano, torna Puglia Wine Festival – Vino e sapori d’autunno

In il

puglia wine festival

Puglia Wine Festival – Festa del Vino e dei Sapori d’autunno
27-28-29 Ottobre 2023
Rutigliano (Bari)

Torna a Rutigliano uno degli eventi piu’ attesi dell’autunno 2023. La quarta edizione del Puglia Wine Festival promette tante novità, tanto divertimento, buon vino. castagne, musica e ottimo cibo!

L’appuntamento è per il 27|28|29 ottobre 2023 a Rutigliano, Piazza XX Settembre e Centro Storico.

PROGRAMMA:

– Venerdì 27 ottobre
Open Act
Dj set Leolillo & Franklarry
The history of discomusic
A seguire
CIPURRID

– Sabato 28 ottobre
Open Act
Dj set Lino Altavilla
One Shot ’70-’80-’90
A seguire
ORCHESTRA MANCINA

– Domenica 29 ottobre
Open Act
Dj set fernando Panarelli e live sax Vito Di Leo
A seguire
TERRAROSS


Sagra del Calzone ad Acquaviva delle Fonti, il programma della 52ª edizione

In il

sagra del calzone 2023 Acquaviva delle fonti

Torna ad Acquaviva delle Fonti l’appuntamento enogastronomico con la tradizionale Sagra del Calzone, giunta alla 52ª edizione.

Venerdì 13, sabato 14 e domenica 15 Ottobre 2023

L’associazione “Amici di Peppino CICERONE” in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Acquaviva delle Fonti organizzano il 13-14-15 Ottobre 2023 la sagra dedicata ad uno dei prodotti più buoni della tradizione di Acquaviva, il Calzone di Cipolla.

E’ una festa che nasce nel lontano 1971 dal genio e dalla volontà del Cav. Giuseppe Cirielli, conosciuto in tutto il paese col sopranome di “Cicerone”. Egli stesso volle, attraverso la sagra, far tornare lustro e allegria nel suo paese oramai spento dalle varie contestazioni dell’epoca. Si dedicò a promuovere i prodotti tipici locali della sua amata terra: dal calzone di cipolla rossa di Acquaviva all’agnellone allo spiedo fino al buon vino rosso primitivo.
Se però, nacque per volontà di Cicerone, ad oggi la sagra continua il suo successo grazie all’attuale Presidente, Michele Cirielli. Il suo desiderio profondo di una tradizione radicata da generazione a generazione, ed inoltre innamorato come il padre, di questa festa, Michele continua a portare avanti la tradizione di famiglia creando ogni anno sempre più una festa unica ed irripetibile, nonostante le mille difficoltà. Dal 1995, anno in cui prese in carica la nomina di Presidente, Michele Cirielli porta ad Acquaviva artisti di calibro nazionale ed internazionale, come Checco Zalone Fiorella Mannoia Nino Frassica Barbara Foria Giovanni Cacioppo Audio2 Dik Dik Anna Tatangelo Ron e tanti altri,  per far divertire tutti gli amanti di questa festa con spettacoli live esilaranti oltre che promuovere il buon cibo prelibato.

In questa 52ª edizione della Sagra del Calzone, non ci sarà solo il cibo al centro dell’attenzione ma anche la musica e intrattenimento. Infatti ci saranno mercatini dell’artigianato e Karaoke Piazza dei Martiri, artisti di strada e giostre per grandi e piccini in Piazza Garibaldi e le coloratissime bancarelle su Via Roma. Centro e fulcro della festa sarà, però, Piazza Vittorio Emanuele II che ospiterà stand enogastronomici, food di ogni genere e spettacoli dal vivo. Il 13, serata di apertura della sagra, ci sarà Dj Raffy MC e Jaki Diaz. Il sabato 14 “uno solo è il tempo,uno solo è il ritmo che ci riconduce dal battito della vita” Musica e divertimento con i Terraross. La domenica 15 imperdibile appuntamento con Uccio de Santis e le sue comiche battute.
Quest’anno, La Sagra del Calzone ha voluto premiare e favorire artisti del territorio locale per garantire, non solo in ambito enogastronomico ma anche in ambito artistico, l’esaltazione delle eccellenze della Regione Puglia.
Appuntamento nel terzo weekend di Ottobre, 13-14-15 ad Acquaviva delle Fonti.

PROGRAMMA:

VENERDI’ 13 OTTOBRE
ore 21.00
Musica spettacolo e tendenza… anche quest’anno facciamo la differenza con Dj Raffy Mc e Jako Diaz

SABATO 14 OTTOBRE
ore 21.00
Terraròss

DOMENICA 15 OTTOBRE
ore 10.00
Esibizione di automodellismo a cura della PDM droni modellismo
ore 21.00
Uccio De Santis


A Monopoli, torna La Vallata del Folklore

In il

la vallata del folklore 2023

Preparati a vivere un viaggio indimenticabile nella magica Vallata del Folklore a Monopoli!

Sei pronto a scatenarti al ritmo delle tradizioni e della gioia di vivere? Il 17-18-19 in Contrada Ciporrelli, un evento unico ti aspetta! Non puoi perderti l’emozione di immergerti nelle antiche atmosfere e scoprire il fascino del folklore locale.

Sulle note coinvolgenti della musica folk, balleremo fino a notte fonda, perché qui non c’è età per divertirsi!

E la voglia di scoprire nuovi sapori? Non mancherà l’opportunità di deliziarsi con i prodotti tipici della nostra terra. Preparati a deliziare il palato con prelibatezze locali che sapranno conquistarti!

Questo evento è fatto su misura per chi ama la tradizione, il divertimento e il buon cibo. Porta con te amici e famiglia, perché la Vallata del Folklore è aperta a tutti coloro che desiderano condividere momenti di gioia e spensieratezza.

Segna la data. Lascia che il calore delle nostre tradizioni ti avvolga e che la bellezza del folklore ti conquisti.

Condividi questo post con tutti i tuoi amici che amano vivere a pieno la vita e partecipare ad eventi unici! Non vediamo l’ora di accoglierti nella Vallata del Folklore a Monopoli!

Programma musicale:

– giovedì 17 agosto
I Panama Special Guest
Il Tenore Saverio Di Palma
a seguire
Skanderground

– venerdì 18 agosto
Cipurrid

– sabato 19 agosto
Terraross


Alberobello, torna TRULLI n’ BEER dieci serate di birra musica e gastronomia

In il

trulli n beer 2023 alberobello

TRULLI n’ BEER
10 days of beer music and food
dal 17 al 27 Agosto 2023
Viale Einaudi – Alberobello (Bari)

Tavolate piene di amici in festa, tintinnio di boccali che si uniscono in brindisi, fragorose risate di bambini che giocano con i loro amichetti, musica live che si staglia sul sottofondo di serate allegre e spensierate: queste sono le scene e le immagini che torneremo a riassaporare questa estate, durante l’edizione ‘23 della manifestazione TRULLI N’ BEER, organizzata dalla giovanissima Associazione PINNACOLI, la quale nell’ultimo ventennio ha creduto in questa manifestazione, l’ha fatta crescere ed evolvere sino a trasformarla in quella che è oggi, ovvero, l’evento fra i più attesi dell’estate alberobellese, un evento dove i veri protagonisti sono i nostri ospiti.
TRULLI N’ BEER infatti è la manifestazione di tutti e adatta a tutti. Noi faremo sempre l’impossibile affinché resti tale, perché ci piace vedere genitori che con i loro figli condividono una bella serata, della buona musica e perché no… anche una buona birra alla spina! Non ci stancheremo mai di ascoltare le dolci risate dei più piccoli o comitive di ragazzi che cantano a squarciagola sotto il palco o che condividono ottime prelibatezze gastronomiche. Non ci stancheremo mai di vedere ogni singola fascia d’età che si diverte e si riempie il cuore di gioia, ognuno a proprio modo!

“Che tu sia compaesano, forestiero o turista non rinunciare alla bontà dei prodotti tipici locali ad una buona birra fresca e a tanta ottima musica!”

L’appuntamento è quindi dal 17 al 27 Agosto presso viale Einaudi ad Alberobello: vi aspettiamo come di consueto con una proposta artistico-musicale che, spaziando in lungo e largo nei generi, saprà accontentare tutti i gusti.
Come diciamo da anni, la birra è solo una scusa, un mezzo, non il fine. Mettiamo le birre in fresco allora…

Ci prendiamo una birra insieme?

PROGRAMMA:

Giovedì 17 agosto
ore 20:00 da RadioNorba dj Piero Romanazzi
ore 22:00 Tribemolle “Summer in Tour”

Venerdì 18 agosto
ore 20:00 da RadioNorba dj Piero Romanazzi
ore 21:00 “Festa party “con Antonio Da Costa
ore 22:30 “Time machine” dj set con Enzo Biundo e Patrik

Sabato 19 agosto
ore 20:00 Folkasud
ore 22:00 “Romanazzi show – dagli anni 60 ad oggi” dj set con Piero Romanazzi

Domenica 20 agosto
ore 20:00 da RadioNorba dj Piero Romanazzi
ore 21:00 Gastuzie
ore 22:00 Giufà

Lunedì 21 agosto
ore 20:00 “Trulli N’ Beer Family Party” con Piero Romanazzi
ore 22:00 Lui e gli amici del re

Martedì 22 agosto
ore 20:00 da RadioNorba dj Piero Romanazzi
ore 22:00 Terraross

Mercoledì 23 agosto
ore 20:00 da RadioNorba dj Piero Romanazzi
ore 22:00 Sopravvissuti e Sopravviventi

Giovedì 24 agosto
ore 20:00 da RadioNorba dj Piero Romanazzi
ore 21:30 Folkamiseria

Venerdì 25 agosto
ore 20:30 “Renato Ciardo Show” con il comico Renato Ciardo
ore 22:00 dj set dell’Autodromo con dj Paaska, dj Giuseppe Giannuzzi e Kekko voice

Sabato 26 agosto
ore 20:30 vincitore 2023 Alberobello musiContest – Metaverso
ore 21:30 Rock Star
ore 22:00 “Trulli N’ Beer gran finale” dj set con Piero Romanazzi

Domenica 27 agosto serata fuori programma!
Dalle ore 21:30 ci faranno divertire gli ARTECA (da Made in Sud) con il loro spettacolo “Senza filtri” e ROBERTO LIPARI (da Zelig/Striscia la Notizia) con il suo cabaret “E ho detto tutto”.
EVENTO A PAGAMENTO
Acquista Biglietti online cliccando qui oppure presso:
– Central Bar, Alberobello
– Bar 88 Gradi, Alberobello
– L’incontro Lounge bar, Alberobello
– PNK Sportswear, Alberobello


Torna a Conversano la Festa delle Ciliegie, il programma

In il

festa delle ciliegie 2023 conversano

19ª edizione della FESTA DELLE CILIEGIE
2, 3 e 4 Giugno 2023
Conversano (Bari)

Piazza Castello | Corso Domenico Morea

Conversano torna a essere protagonista e lo fa con il suo “ORO ROSSO” grazie all’impegno organizzativo dell’associazione Sapori in Conversano, con suoi associati Acli, Coldiretti, Confagricoltura, Copagri, Feder.Agri e grazie al patrocinio del Comune di Conversano e del Sac | Mari tra le mura.
Dal 02 al 04 giugno sapori, colori, musica, cultura e intrattenimento saranno raccontati attraverso la XIXª edizione della Festa delle ciliegie di Conversano.

Programma:

Venerdì 2 Giugno
ore 18:00 | Inaugurazione Festa – Area Palco, P.zza Castello
ore 19:00 | Apertura stand produttori – C.so Domenico Morea
ore 19:00 | Artisti di strada – P.zza Castello
ore 21:00 | Metaverso in concerto – P.zza Castello
ore 21:30 | Terraross in concerto – P.zza Castello

Sabato 3 Giugno
ore 19:00 | Apertura stand produttori – C.so Domenico Morea
ore 19:00 | Artisti di strada – P.zza Castello
ore 21:00 | Pietro Balsamo & Jazzabanna group in concerto – P.zza Castello

Domenica 4 Giugno
ore 19:00 | Apertura stand produttori – C.so Domenico Morea
ore 19:00 | Artisti di strada – P.zza Castello
ore 21:00 | Con un DECA in concerto – P.zza Castello

‌Vi aspettiamo numerosi!!!


Tornano i Fuochi di Sant’Antonio nelle piazze di Giovinazzo

In il

fuochi di sant antonio 2023 giovinazzo

FUOCHI DI SANT’ANTONIO E FESTA DI SANT’ANTONIO ABATE
20, 21 e 22 GENNAIO 2023
GIOVINAZZO (BARI)

A Giovinazzo torna la Festa di Sant’Antonio Abate, dopo due anni di sospensione a causa della pandemia, con un programma che unisce tradizione, folklore ed arte, con l’obiettivo di celebrare la bellezza del borgo antico e della città di Giovinazzo, valorizzandone il suo ricco patrimonio paesaggistico e culturale.

La Festa di Sant’Antonio Abate, iscritta nel Registro Regionale dei rituali festivi legati al fuoco unitamente alle più importanti rappresentazioni basate sulla unicità del fuoco, si articolerà in più giornate.

Venerdì 20 e sabato 21 gennaio, come anticipato dalla nostra redazione, si parte con “Borgo Infernum” (Il cammino verso la sfera del fuoco), performance itinerante in cui i gironi danteschi, tra poesia, musica, teatro e suggestione, troveranno la loro ambientazione più adatta tra le antiche mura del borgo antico di Giovinazzo. Con il Laboratorio urbano “Scuola Filippo Cortese” e il Carro dei Comici, grazie alla collaborazione del Teatro Pubblico Pugliese di cui l’Amministrazione comunale è socia, si porteranno in scena i versi più intensi del sommo poeta Dante ed il nostro borgo diventerà complice di una narrazione poetica nella quale il pubblico potrà scorgere personaggi archetipi come Caronte, Paolo e Francesca, il Conte Ugolino, Minosse, Ulisse ed altro ancora.
L’evento è articolato in due giornate, 20 e 21 Gennaio con tre repliche giornaliere:
Primo turno: ore 18:00 (ritrovo ore 17:30)
Secondo turno: ore 19:30 (ritrovo ore 19:00)
Terzo turno: ore 21:00 (ritrovo ore 20:30)
Le due date rappresentano il preludio alla tradizionale domenica dei fuochi.
Per info e prenotazioni 0803031227
Dal lunedi al venerdì
Segreteria Scuola di Musica Filippo Cortese dalle 15 alle 20
Lunedi, mercoledi e venerdì
Dall 18 alle 20 sede Proloco

Domenica 22 gennaio, con la collaborazione dell’Associazione Culturaly e di tutti i fuochi periferici, torna la festa che rinverdisce l’antica tradizione a cominciare dal grande falò in piazza Vittorio Emanuele II , assieme agli espositori e amici di Guastalla – città gemellata a Giovinazzo e tradizionalmente presente alla manifestazione – per poi dare spazio all’arte musicale folkloristica.
Nelle 14 zone dove i grandi fuochi saranno accesi e si potranno gustare fave, olive e vino rosso.

ATTENZIONE: Le condizioni metereologiche e la pioggia consistente di queste ore non hanno impedito lo svolgimento dei fuochi tradizionali che continuano a illuminare le vie del borgo antico e non solo, regalando allegria, insieme al buon vino e al cibo della tradizione.
Per consentire un regolare e tranquillo svolgimento dello spettacolo musicale programmato per stasera 22 gennaio, per ragioni di sicurezza e motivazioni tecniche, siamo costretti a rinviare a domani sera il concerto dei Terraròss che animeranno la nostra Piazza Vittorio Emanuele II a partire dalle ore 20.30.
Vi aspettiamo numerosi!

Programma:
– ore 17.30
Accensione del grande fuoco in piazza Vittorio Emanuele II
– dalle ore 17.30 alle 20.00
Musica di sottofondo ed intrattenimento
– dalle ore 19.00
Apertura gazebo con inizio somministrazione
– dalle ore 20.00 alle 22.30
Concerto e spettacolo musicale del gruppo folkloristico Terraròss
– dalle ore 23.00 alle 24.00
Attesa del nuovo giorno accanto al grande fuoco

PARCHEGGI GRATUITI
– Area Mercatale (zona 167)
– Ex Pronto Soccorso Asl (via Papa Giovanni XXIII)

Di seguito la mappa completa di tutti i falò:
01. piazza Vittorio Emanuele II
02. piazza Umberto I
03. via Marina
04. piazza Duomo
05. piazza Meschino
06. piazza Benedettine
07. Arco Cattese – via Gelso
08. via Madonna degli Angeli
09. via Cappuccini
10. piazza Garibaldi
11. via Agostino Gioia
12. piazza Sant’Agostino
13. via Dogali
14. piazza Stallone


Sagra del Coniglio ripieno e Focaccia di Patate a Casamassima

In il

Sagra del Coniglio ripieno e della Focaccia di Patate a Casamassima

SAGRA DEL CONIGLIO RIPIENO E DELLA FOCACCIA DI PATATE
17-18-19 SETTEMBRE 2022
CASAMASSIMA (BARI)
————————————————————————-
“u chenìgghie chìine e la fecàzze de patàne”
“Sagra del coniglio ripieno e della focaccia di patate”
————————————————————————-
Piazza Aldo Moro – Corso Vittorio Emanuele II – Borgo Antico
————————————————————————-
PROGRAMMA EVENTI
Venerdì 9 Settembre – Ore 11.00 – CONFERENZA STAMPA – Sala Consiliare Comune di Casamassima

Le tre serate saranno condotte da Francesca Cirone & Gigi Distaso

SABATO 17 SETTEMBRE :
Ore 10,00 – Incontro “ Enogastronomia di tradizione” – IISS Rosa Luxemburg con Slow food-Casamassima – Cuore della Puglia – GAL sud est barese
Ore 10,30 Mostre Fotografiche :
– Gastronomia nella Tradizione – immagini di Vitoronzo Petronelli
– Maschere Apotropaiche e Figure di Carattere – immagini di
Simone Marotti
Ore 17,00 – Visita guidata al Paese Azzurro e Fondazione Mons.
Sante Montanaro (Biblioteca-Pinacoteca Palazzo Monacelle)
Ore 18,00 – Spazi espositivi, rassegna enogastronomica e
artigianale. Promozione e prodotti marchio De.Co.
– Perfomance Artisti di Strada
Ore 21,00 – Spettacolo musicale – Piazza Moro
“ MONDO DI LADRI ” Venditti Tribute Band

DOMENICA 18 SETTEMBRE :
Ore 10.00 – Visita guidata al Paese Azzurro e Fondazione Mons.
Sante Montanaro (Biblioteca-Pinacoteca Palazzo Monacelle)
Ore 10.00 Mostre Fotografiche :
– Gastronomia nella Tradizione (V. Petronelli)
– Maschere Apotropaiche e Figure di Carattere (S. Marotti)
Ore 11.00 – Gara Gastronomica “ La fecàzze de patàne”
(Info Partecipazione 3517991468)
– Show Cooking “ U chenìgghie chìine e la fecàzze de patàne”
condotto da “zia Malgy” (Gianni Lorusso)
Ore 12.30 – Degustazione in P.zza A.Moro
Ore 17.00 – Visita guidata al Paese Azzurro e Fondazione Mons.
Sante Montanaro (Biblioteca-Pinacoteca Palazzo Monacelle)
Ore 18.00 – Spazi espositivi e rassegna enogastronomica e
artigianale. Promozione e prodotti marchio De.Co.
– Perfomance Artisti di Strada
Ore 18.00 – Spettacolo musicale itinerante “Piripicchio e
U’Sciaraball” e Ricordo dell’artista
Ore 21.00 – Spettacolo folkloristico con i “TERRAROSS” – P.zza Moro

LUNEDI’ 19 SETTEMBRE :
Ore 10.00 Mostre Fotografiche :
– Gastronomia nella Tradizione (V. Petronelli)
– Maschere Apotropaiche e Figure di Carattere (S. Marotti)
Ore 17.00 Visita guidata al Paese Azzurro e Fondazione Mons.
Sante Montanaro (Biblioteca-Pinacoteca Palazzo Monacelle)
Ore 18.00 – Spazi espositivi e rassegna enogastronomica e
artigianale. Promozione e prodotti marchio De.Co. –
– Perfomance Artisti di Strada
Ore 20.00 Saluti Istituzionali, De.Co- Premiazioni.
Ore 20.00 Concerto pop della CREW SALVATORI – Piazza Moro

INFO: PRO LOCO CASAMASSIMA APS – 080671002 – 3517991468 – E-Mail info@prolococasamassima.it – Fb. Pro Loco Casamassima – www.prolococasamassima.it

La Sagra è sostenuta da Comune di Casamassima-Assessorato Attività Produttive – Assessorato Cultura-Turismo – Pro Loco Casamassima APS – Associazioni – Scuole – Stakeholder

Le sagre si svolgono da tempo immemorabile e oggi più che mai sono un’opportunità per scoprire i prodotti tipici locali, storicamente riconosciuti, e che nella nostra terra a vocazione contadina sono soprattutto poveri e spesso dimenticati o alterati. Una vera sagra deve quindi puntare su questi antichi prodotti caratterizzati dalla semplicità e genuinità, ricercati soprattutto dal turista che viene da lontano che nella nostra regione cerca soprattutto l’autenticità di una terra contadina e il contatto con la natura o gli antichi borghi, ma anche da chi vuole tramandare alle nuove generazioni le antiche e sane tradizioni che fanno parte del nostro prezioso Patrimonio Immateriale, nel rispetto del Manifesto della Sagra Autentica, redatto nel 2010 e che vede tra i firmatari l’UNPLI Nazionale.