Antichi Misteri di Terlizzi esposti nella chiesa di S. Maria la Nova

In il

antichi misteri terlizzi

Dei cinque simulacri che costituivano il gruppo degli antichi misteri di Terlizzi, sinora, erano note solo tre sculture: due ancora portate in processione il venerdì santo, ovvero il Cristo nell’orto degli ulivi ed il Cristo Ecce homo, rispettivamente custoditi nella chiesa di S. Lucia ed in quella dei SS. Medici, ed il Cristo morto, anticamente dismesso dai riti processionali e custodito nella chiesa di S. Maria delle Grazie, a cura dei frati cappuccini.
Quest’ultima opera, ancora misconosciuta dai più, era stata portata all’attenzione della città dal giovane studioso Francesco De Nicolo, autore nel 2016 della pubblicazione “Quaresima e Settimana Santa a Terlizzi. Storia ed iconografia di un rito”. Proprio da queste pagine erano state avanzate ipotesi sulle due statue disperse – il Cristo alla colonna ed il Cristo porta croce – guardando agli omologhi simulacri molfettesi di ben più antica fattura, oltre a ricostruire in modo scientifico gli aspetti storico-artistici ed etnoantropologici di queste antiche ritualità.
A ridestare attenzione sul tema il riconoscimento, in collezione privata, della statua del Cristo alla colonna ad opera di don Michele Amorosini, parroco della Santa Maria di Sovereto, nonché direttore dell’Ufficio Beni Culturali ed Arte Sacra e del Museo diocesano di Molfetta. Grazie ad un’intuizione che gli consentiva di accostare la scultura lignea ai tratti ed alle caratteristiche delle altre statue note, è stato possibile confermare la scoperta ricostruendo le possibili vicende storiche dell’opera e riconducendola alla mano del “Maestro dei Misteri di Terlizzi”. A supportare il sacerdote anche alcuni appassionati di storia e cultori delle tradizioni locali.
Con l’intenzione di mostrare alla comunità locale ed agli studiosi l’importante scoperta, avrà luogo presso la chiesa di S. Maria la Nova un’esposizione temporanea, dal 10 al 22 marzo, che impegnerà nel periodo precedente la Settimana Santa le altre opere superstiti del gruppo dei misteri, riaccostandole dopo almeno due secoli per la prima volta.


MOKADELIC in Concerto a Terlizzi

In il

Il 3 Marzo al MAT laboratorio urbano arrivano i Mokadelic. Riferimento da 10 anni del post-rock in Italia, hanno raggiunto la popolarità per la composizione delle colonne sonore di Gomorra – La serie.

Sarà un intenso viaggio in suggestioni ambient malinconiche e rarefatte, sonorità dense di melodiche distorsioni e implacabili crescendo arricchite da visual che accompagneranno l’intero live.

In apertura i pugliesi Petricor. Chiusura affidata all’elettronica di Glanko. In occasione dell’evento sarà presente un’anteprima della presentazione di “Addicted – serie tv e dipendenze” con la mostra di illustrazioni a tema di Soniaqq.

● ● Mokadelic ● ●

Sono la più interessante espressione del post rock italiano, capaci di risvegliare paragoni con Mogwai, Godspeed You! Black Emperor ed Explosions in The Sky e influenzati dai compositori di colonne sonore degli anni ’70 e ’80.

Hanno realizzato le colonne sonore di Gomorra – La serie, ‘ACAB’ di Sollima e ‘Come Dio Comanda’ di Salvatores, oltre ad avere collaborato con Nicolò Fabi e realizzato composizioni per importanti campagne pubblicitarie.

“Chronicles”’ è il loro ultimo disco, uscito nel 2016. Un doppio album suddiviso in due capitoli, il primo di ispirazione post- rock e il secondo elettronica.
I due volumi rispecchiano diversi approcci uno umano, caldo e naturale, l’altro duro ed elettronico.

I Mokadelic sono Alberto Broccatelli (drum) – Cristian Marras (bass) – Maurizio Mazzenga (guitar) – Alessio Mecozzi (guitar, synth) – Luca Novelli (piano, guitar) – Andrea Cocchi (visual).

● ● Opening act: Petricor ● ●

I petricor suonano musica strumentale orientata a respiri e visioni nordeuropee influenzate da sonorità post rock e alternative. La band, nata nel 2015 è composta da Alessandro Nevola (chitarra)
Gaetano Busciolà (chitarra), Ruggiero Campanella (basso), Gianluca Cariati (batteria).
“Chiudete gli occhi, lasciatevi trasportare dalla melodia e riuscirete a percepire le parole senza che nessuno le pronunci.”

● ● Closing act: Glanko ● ●

Giuseppe Fallacara (Cuneo, 1989) è un musicista e producer attivo sotto il moniker Glanko dal 2012.
Quello di Glanko è un percorso sonoro in costante espansione composto da macchine e strumenti ‘’reali’’ che si uniscono per dare vita ad un mix di ritmiche frenetiche, suoni industriali, bassi profondi e pad ariosi che, spesso creano armonie oscure o malinconiche.
Le sue intricate architetture musicali creano un’esperienza unica all’ascolto che riesce tuttavia a reinventarsi sul palco

● ● Exposition: Soniaqq ● ●
● Illustrazioni da “Addicted ●

SoniaQQ è Sonia Cucculelli. Illustratrice e animatrice romana, si diploma all’Accademia dell’Illustrazione e della Comunicazione Visiva ed oggi lavora per editoria e pubblicità. Le piace disegnare con la penna nera, investigare le potenzialità espressive delle GIF animate, l’incisione e il metodo no-toxic, i colori acrilici e il digitale.
Attualmente vive e disegna tra Lecce e Roma.

TIcket: 7 euro


Giò Sada & Barismoothsquad a Terlizzi – “Volando al contrario tour”

In il

Festa di chiusura di “Volando al contrario tour”

Giò Sada & Barismoothsquad (Closing party) + guest + sorprese

Giò Sada
Vincitore di X Factor Italia 2015, Giò Sada è cresciuto nel panorama dell’underground indipendente punk hardcore: prima di arrivare al successo, con i Waiting For Better Days e i BariSmoothSquad Giò ha girato in furgone l’Italia e l’Europa, con più 300 date live su ogni tipo di palco, dai centri sociali ai grandi festival europei. Il suo primo singolo, Il rimpianto di te, è diventato disco d’oro in sei settimane, mentre nell’autunno 2016 è uscito il suo primo album solista, Volando al Contrario, presentato dal vivo con un tour che ha toccato anche New York, Los Angeles e il prestigioso SXSW festival di Austin, Texas.
Nell’estate 2016 e 2017 è stato protagonista, al fianco di Joe Bastianich, di due stagioni del format di Jack Daniel’s “Jack On Tour”, un viaggio on the road alla scoperta della musica e della gastronomia degli Stati Uniti, andato in onda su SkyUno e SkyArte.
Attualmente, sta lavorando sui brani del nuovo album, la cui uscita è prevista per fine 2018.

Info biglietti qui

 


Notte di Capodanno a Terlizzi in piazza Cavour

In il

Sarà la mitica Municipale Balcanica la protagonista d’eccezione di “Notte di Capodanno” edizione 2018, il grande spettacolo che la notte tra il 31 dicembre e il promo gennaio porterà in piazza Cavour migliaia di giovani e meno giovani, non solo terlizzesi.

Anche quest’anno, al fianco di Pubblimedia ci sarà Bag Eventi nell’organizzazione dell’evento. Alessandro Bufi insieme ai suoi colleghi sta lavorando nella definizione del programma.
Qualche certezza però già c’è. L’obiettivo è innanzitutto mettere su uno spettacolo di qualità sulla scia dei successi degli anni scorsi e in questa direzione la scelta della Municipale Balcanica è una garanzia assoluta: la band pugliese è reduce infatti da esibizioni internazionali al fianco di Manu Chao, mentre la Federazione Russa di Ginnastica Ritmica ha utilizzato le loro musiche nelle esibizioni delle atlete russe ai recenti mondiali.

Ad aprire il concertone di fine anno ci saranno anche molti artisti locali tra cui Deva, Daniele Passante, Leo Lennox. L’arrivo della mezzanotte sarà festeggiato sulla musica del dj set di Rinaldi e BBF.
Spettacolari anche gli effetti scenografici: oltre ai proiettori di luce, quest’anno sul palco ci saranno dei grandi schermi a led che proietteranno clip ed altri scenari. Ma le sorprese certo non finiscono qui…


Notte di Capodanno a Terlizzi in piazza Cavour

In il

Sarà la mitica Municipale Balcanica la protagonista d’eccezione di “Notte di Capodanno” edizione 2018, il grande spettacolo che la notte tra il 31 dicembre e il promo gennaio porterà in piazza Cavour migliaia di giovani e meno giovani, non solo terlizzesi.

Anche quest’anno, al fianco di Pubblimedia ci sarà Bag Eventi nell’organizzazione dell’evento. Alessandro Bufi insieme ai suoi colleghi sta lavorando nella definizione del programma.
Qualche certezza però già c’è. L’obiettivo è innanzitutto mettere su uno spettacolo di qualità sulla scia dei successi degli anni scorsi e in questa direzione la scelta della Municipale Balcanica è una garanzia assoluta: la band pugliese è reduce infatti da esibizioni internazionali al fianco di Manu Chao, mentre la Federazione Russa di Ginnastica Ritmica ha utilizzato le loro musiche nelle esibizioni delle atlete russe ai recenti mondiali.

Ad aprire il concertone di fine anno ci saranno anche molti artisti locali tra cui Deva, Daniele Passante, Leo Lennox. L’arrivo della mezzanotte sarà festeggiato sulla musica del dj set di Rinaldi e BBF.
Spettacolari anche gli effetti scenografici: oltre ai proiettori di luce, quest’anno sul palco ci saranno dei grandi schermi a led che proietteranno clip ed altri scenari. Ma le sorprese certo non finiscono qui…


ERICA MOU presenta “Bandiera sulla luna” a Terlizzi

In il

Il 23 dicembre alle ore 21:00 Erica Mou sarà ospite del MAT laboratorio urbano per la presentazione di “Bandiera sulla luna”, il nuovo attesissimo disco pubblicato il 1 dicembre per Godzillamarket, con distribuzione Artist First.

Vi aspetta un esclusivo live nella cornice del teatro del MAT laboratorio urbano.

Erica Mou

A soli ventisette anni, Erica Mou ha già all’attivo oltre 500 concerti in Italia e all’estero (Brasile, Stati Uniti, Gran Bretagna, Belgio, Francia, Germania, Ungheria), ha pubblicato quattro album in studio e ha preso parte al Festival di Sanremo (2012), nella sezione Giovani, classificandosi seconda e vincendo il premio della critica Mia Martini, il Premio Sala Stampa Radio Tv e, successivamente, il premio Lunezia.
Nella sua decennale carriera, ha aperto i concerti di artisti come Paolo Nutini, Patti Smith e Susan Vega, e ha calcato grandi palchi come quello del Primo Maggio di Roma, dell’Heineken Jammin’ Festival, del Wind Music Awards e dello Sziget.

Bandiera sulla luna

Bandiera sulla luna racconta la conquista di nuovi spazi interiori, così sconosciuti e desiderati da rappresentare “la luna”. Descrive una generazione intera e la sua irrequietezza. Parla della capacità di amare senza possedere e di comunicare in maniera diretta senza vergognarsi.
E’ il primo disco che Erica Mou scrive totalmente lontana dalla sua terra d’origine, la Puglia: soprattutto a Roma, ma anche in Portogallo, Francia e Cambogia.
Il suo mondo musicale nasce dall’incontro tra cantautorato classico e sensibilità moderna: Erica si conferma portavoce di una nuova poetica cantautorale femminile, volta all’essenziale ma ricca di introspezione e personalità.

Il disco è stato anticipato da due brani: la cover di “Azzurro”, contenuta nell’abum, e dal video di “Svuoto i Cassetti”.

Ticket al botteghino: 10 euro

Location:
MAT laboratorio urbano
via Macello sn, Terlizzi (BA)


Terlizzi Christmas Village nel borgo antico

In il

Dal 21 al 24 Dicembre 2017 nel borgo antico di Terlizzi saranno presenti mercatini natalizi, stand con prodotti tipici, spettacoli, luci e colori. Vi aspettiamo!!!


Aspettando San Nicola in piazza Cavour a Terlizzi – il programma della festa

In il

E’ tutto pronto per la discesa di San Nicola dalla Torre dell’Orologio, la festa più amata dai bambini che si terrà il 5 dicembre in piazza Cavour. L’assessore alla Cultura Lucrezia Chiapperino ha reso noto il programma degli eventi previsti per martedì 5 dicembre prossimo.

La novità di quest’anno è la mostra “Caro San Nicola…” che sarà allestita presso la Torre delle Clarisse ed inaugurata alle 18.30 del 5 dicembre. Grazie a un’installazione del”artista Enzo Sforza si potranno ammirare le migliaia di letterine pervenute in questi anni al santo di Myra. Letterine che emozioneranno i visitatori in un viaggio alla scoperta dei desideri e dei sogni dei bambini terlizzesi. La mostra resterà aperta fino a domenica 10 dicembre.

Sempre la sera del 5 dicembre, alle 19.00, è prevista la partenza della Caravella di San Nicola dalla chiesa di San Giuseppe. Il corteo storico, a cura del Secondo Circolo Didattico “San Giovanni Bosco” e dalla Confraternita di San Giuseppe, arriverà in piazza Cavour con il carico di letterine raccolte in chiesa.
Alle 19.30 la caravella arriverà in piazza Cavour accolta dal lancio della letterina e dalla discesa di San Nicola e del fido Adeodato dalla Torre dell’Orologio.

Alle ore 20.00 San Nicola e Adeodato pescheranno quindici letterine tra quelle che i bambini avranno imbucato nella cassetta postale sistemata sul palco o all’interno della chiesa di San Giuseppe e ai bambini autori delle lettere estratte regaleranno la scarpa in terracotta realizzata dal maestro Enzo Sforza colma di cioccolate e caramelle. In realtà di caramelle e cioccolate ce ne saranno anche per i più piccoli, San Nicola e Adeodato avranno il loro bel da fare.


PINUCCIO presenta “TRUMPADVISOR” a Terlizzi

In il

Il Collettivo Zebù, in collaborazione con il Presidio del libro”, vi invita il 30 novembre dalle ore 20:00 al MAT laboratorio urbano per un divertentissimo appuntamento letterario gratuito con Alessio Giannone, in arte Pinuccio, fenomeno del web per le sue telefonate.

«Pronto. Pinuccio sono» è il suo tormentone. Finché un giorno riceve una telefonata: «I’m Donald». E allora parte il racconto esilarante del viaggio in Puglia di Trump e dei suoi familiari, tra passioni e clandestini amori, sullo sfondo di calde notti d’estate, tra improbabili incursioni caratterizzate da stereotipi Made in Puglia.
Il faccendiere Pinuccio, seguito dal fido Sabino, per la stagione estiva è impegnato nella promozione turistica. Clienti d’eccezione il presidente degli USA Donald Trump, che viene scambiato per il nuovo presidente della squadra di calcio dal sindaco di Bari, e la sua signora Melania. A bordo dell’amata Fiat Ritmo i quattro scorrazzano per la Puglia, regione dalle mille bellezze e dalle numerose contraddizioni, dal Foggiano al Salento, dove si unirà alla comitiva la figlia del presidente, Ivanka. Incontreranno personaggi del mondo politico, Rosy Bindi, Di Battista, Emiliano, Alfano, Nichi Vendola, Salvini, del mondo dello spettacolo, Barbara d’Urso, Maria De Filippi, Al Bano, del giornalismo, Enrico Mentana, Marco Travaglio, e parteciperanno a sagre, feste religiose e cerimonie nuziali.
Un libro molto originale e divertente, un ottimo esempio della nuova scrittura comica e satirica che viene dalla sperimentazione sul web.

Pinuccio all’anagrafe è Alessio Giannone, nato a Bari nel 1979, laureato in legge, attore e regista. Con le sue improbabili telefonate ha conquistato il web e i principali programmi televisivi: i video delle sue telefonate sono spesso riproposti dai siti di informazione e trasmessi nei talk politici. È inviato di “Striscia la Notizia”.

Location: MAT laboratorio urbano via Macello sn – 70038 Terlizzi
INGRESSO GRATUITO