IVª edizione NOTTI MEDIEVALI

In il

Il tema della quarta edizione dell’evento, organizzato da Torre Normanna, sarà l’agricoltura, l’allevamento e il commercio nel XIII secolo.

Il 13 e il 14 maggio 2017 il complesso monastico medievale di Santa Maria di Cesano sarà ancora teatro delle Notti Medievali.

Tema della quarta edizione dell’evento, ideato e diretto da Michele Amendolagine e organizzato dall’associazione Torre Normanna, con il patrocinio e il contributo del Comune di Terlizzi-assessorato alla cultura e turismo, sarà l’agricoltura, l’allevamento e il commercio nel XIII secolo.

L’argomento – osserva un comunicato dell’associazione – “consentirà di rinnovare completamente la manifestazione anche a livello scenografico, stravolgendo il concetto stesso di rievocazione cui siamo abituati”.

“Non semplici rappresentazioni – continua la nota -, ma orti realmente coltivati secondo le tecniche tradizionali medievali, veri animali d’allevamento, mercanti e artigiani impegnati dal vivo nelle proprie attività che faranno rivivere la quotidianità del mondo medievale, coinvolgendo direttamente il visitatore all’interno di quelli che sono i modi e i ritmi della vita nel XIII secolo, scanditi dal lavoro, dalla preghiera ma anche dai pericoli che rendono impossibile ‘abbassare la guardia’”.

“Ben lieti di ri-ospitare nella suggestiva location di Cesano l’evento ‘Notti Medievali’ ed estremamente soddisfatti del fatto che leitmotiv della edizione 2017 sia una tematica così cara a questa terra: l’agricoltura. Se già l’evento negli anni passati si è sempre dimostrato pregno di contenuti, la valorizzazione dell’aspetto agricolo che si prefigge quest’anno incuriosirà e avvicinerà, per quanto possibile, ancora maggiormente alla manifestazione”. Così il sindaco, Ninni Gemmato, che, insieme agli altri componenti della Giunta, ha convenuto sulla assoluta disponibilità a mettere in campo ogni risorsa per il pieno successo dell’iniziativa.

L’assessore alla cultura e al turismo, Marina Cagnetta, ha commentato: “L’evento Notti Medievali è diventato un appuntamento atteso: in tantissimi, già da mesi, impazienti e curiosi, mi chiedono informazioni circa l’edizione 2017. Evento unico nel suo genere perché riesce a coniugare trasversalmente cultura, arte, didattica e valorizzazione dei prodotti locali, reso unico dal lavoro instancabile di Michele Amendolagine e dei componenti dell’associazione Torre Normanna che ogni anno con passione ed entusiasmo si adoperano per valorizzare il nostro territorio. Tanti sono stati gli incontri per l’organizzazione e per rendere questa edizione speciale: la scelta del tema, oltre a consentire il rinnovamento a livello scenografico, ci permette di esaltare i prodotti locali, dall’enogastronomia all’artigianato, e di creare quel flusso turistico in grado di valorizzare le nostre potenzialità. Per questo motivo abbiamo ritenuto di candidare questo evento all’avviso pubblico di manifestazione di interesse per la organizzazione di iniziative di ospitalità di giornalisti e opinion leader in occasione di eventi primaverili promossi dai Comuni della Regione Puglia avvalendoci del supporto di Puglia Imperiale: il progetto candidato mira alla diffusione del potenziale turistico del nostro comune, insieme ai comuni di Minervino Murge e Spinazzola, al di fuori dei circuiti tradizionali”.

Il “servizio d’ordine” sarà garantito, come ogni anno, dalla Polizia Municipale. Sarà, inoltre, assicurata la possibilità di utilizzare l’area parcheggio del vicino Mercato dei Fiori, così come verrà organizzato il servizio di bus navetta sia dal centro città (con partenze da corso Garibaldi da e verso il complesso) che dallo stesso Mercato di via Italo Balbo.

“Tutto ciò per garantire il corretto svolgimento di un evento che cela tantissimo impegno e passione degli organizzatori che ogni anno si dedicano alla cura certosina della maniferstazione. Come ogni anno, dunque, l’invito ai cittadini di Terlizzi e dei Comuni limitrofi e non è quello a visitare gli stand e a partecipare alle giornate di Notti Medievali per un viaggio nel tempo attraverso culture e tradizioni della nostra splendida terra”, ha continuato Gemmato.

“Tra le tantissime novità – prosegue Torre Normanna – sarà anche allestita una zona dedicata ai mestieri esercitati esclusivamente dalla comunità ebraica di Trani che ebbe importanti collegamenti commerciali e finanziari con la città di Terlizzi. A tal proposito, verrà rievocato l’importantissimo provvedimento destinato ad incentivare l’economia ovvero la disposizione con cui Federico II autorizzava l’esercizio legale dell’usura da parte degli ebrei al tasso annuo del 10%”.

Da non perdere inoltre l’anteprima di Notti Medievali che il 6 maggio sarà allestita presso il centro storico di Molfetta, in occasione della settimana di eventi che anticiperanno la tappa molfettese del Giro d’Italia.

Per informazioni e aggiornamenti sull’iniziativa, è possibile seguire le pagine FB Notti Medievali e Torre Normanna o scrivere a nottimedievali@libero.it o contattare il numero 3480521280.


Sagra delle Pettole – 18 dicembre 2016 – viale Roma (Terlizzi)

In il

feste-di-bonta-2016-terlizzi-sagra-delle-pettole-dolci-e-salateUna sagra dove si degusta pettole dolci e salate. Servite con vin brule’. Il ricavato serve per la restaurare la chiesa. La sagra sarà collegata al babbo natale in moto. Dove ci sarà musica ballerini, artisti di strada, figurati, per i più piccoli.
Feste di Bontà 3° edizione – degustazione di pettole dolci e salate – 18 dicembre 2016 ore 18:00 / 23:00

Parrocchia Santi Medici – Viale Roma (Terlizzi)


PRESEPE VIVENTE e Mercatino Natalizio Medievale nel Centro Storico di Terlizzi

In il

Dopo Notti Medievali e La Notte delle Streghe e L’Inquisizione Medievale arriva nel centro storico di Terlizzi la II grande edizione del PRESEPE VIVENTE MEDIEVALE e dei MERCATINI NATALIZI MEDIEVALI.
Due giorni all’insegna del divertimento, della rievocazione storica e della riscoperta delle antiche tradizioni.
Gli abitanti della civitas Terlizzi con i loro antichi mestieri insieme a poeti, pastori, giullari sputafuochi, musici, monaci e monache riporteranno le lancette al tempo del presepe di Greccio, la prima rievocazione storica inerente la natività, ideata da San Francesco nel 1223.
IL PRESEPE VIVENTE NASCE NEL MEDIOEVO e noi lo vogliamo festeggiare insieme a voi.

4° Sagra della Quartecèdde

In il

Tradizione terlizzese, quella di iniziare la giornata del 2 novembre mangiando la incalcinata o la quartecédde, la quarta parte di una forma di pane circolare e del peso di un chilogrammo circa, farcito con pesce conservato, tonno o alici salate su una base di ricotta forte simile per impasto e colore alla calce, da cui la denominazione di incalcinata.

La manifestazione si farà nonostante il largo Lago Dentro, sito da sempre deputato ad accogliere la manifestazione della ‘Sagra della quartecèdde’, sia infruibile a causa dei lavori di riqualificazione della piazza.

La quarta edizione della sagra avrà luogo in largo Cirillo e sarà, anche quest’anno “una festa popolare con balli tipici della giornata dedicata ai defunti, stand enogastronomici per la preparazione di questo cibo e gruppi musicali per ravvivare le antiche musiche popolari sacre e profane.

Per valorizzare e promuovere i tratti inediti del nostro popolo e impedire quindi il degrado e la marginalità delle memorie, segni indelebili e tipici della fisionomia e dell’anima del nostro popolo. Il programma della sagra prevederà l’accensione dei falò ed inizio laboratori di educazione ambientale, esibizioni musicali di marce della tradizione locale, la presentazione dei cenni storici sulla tradizione della “Quartecèdde” e il concerto di canti della tradizione folklorica contadina.


La Notte delle Streghe e l’Inquisizione Medievale nel centro storico di Terlizzi

In il

La Notte delle Streghe e L’Inquisizione Medievale

PROGRAMMA EVENTO:

SABATO 29 OTTOBRE
19.30 APERTURA PERCORSO MEDIEVALE (ingresso via de Napoli – nei pressi della torre normanna)
Entrando nel borgo antico da via de Napoli incontrerete bestemmiatori, condannati, candelari, osti, meretrici, lebbrosi, giocatori d’azzardo, eretici, streghe ed inquisitori.
In ogni vicolo e piazzetta non vi resta che ascoltarne la storia per scoprire la loro vita immorale…
19.45 SFERE e SPADE MAGICHE – spettacolo di giocoleria
20.15 PROCESSO ALL’ERETICO, IL CATARO – performance teatrale
20.50 LA SPADA IN GOLA – spettacolo acrobatico
21.30 PROCESSO ALLA STREGA ELISA MALANOTTE – performance teatrale
22.15 I SERPENTI DEL DIAVOLO – spettacolo con serpenti
22.45 LE CATENE DI LUNA ROSSI – spettacolo con bolas infuocate
23.30 CHIUSURA PERCORSO MEDIEVALE

DOMENICA 30 OTTOBRE
13.00 A PRANZO CON STREGHE, ERETICI ED INQUISITORI – pranzo medievale con spettacolo (c/o il Vicolo Ristorante) posti limitati – per info&prenotazioni: tel. 3480521280, nottimedievali@libero.it

18.30 APERTURA PERCORSO MEDIEVALE (ingresso via de Napoli – nei pressi della torre normanna)
Entrando nel borgo antico da via de Napoli incontrerete bestemmiatori, condannati, candelari, osti, meretrici, lebbrosi, giocatori d’azzardo, eretici, streghe ed inquisitori.
In ogni vicolo e piazzetta non vi resta che ascoltarne la storia per scoprire la loro vita immorale…
19.00 SFERE e SPADE MAGICHE – spettacolo di giocoleria
19.40 PROCESSO ALLA STREGA CATERINA – performance teatrale
20.15 LA SPADA IN GOLA – spettacolo acrobatico
20.45 PROCESSO ALL’ERETICO, IL VALDESE – performance teatrale
21.30 I SERPENTI DEL DIAVOLO – spettacolo con serpenti
22.00 LE CATENE DI LUNA ROSSI – spettacolo con bolas infuocate
22.30 CHIUSURA PERCORSO MEDIEVALE

Diffondete il programma

P.s In entrambi i giorni sarà allestito un interessante percorso enogastronomico medievale in abbinamento ai personaggi rievocati


AL BANO CARRISI in Concerto alla Festa Patronale della Madonna del Rosario di Terlizzi

In il

Il comitato festa patronale Madonna del Rosario annuncia data ed ospite musicale del concerto della festa del di inizio ottobre. Ad allietare piazza Cavour nel concerto in programma alle 21.00 di domenica 2 ottobre sarà l’inossidabile Al Bano Carrisi.
Per Al Bano quello di domenica 2 ottobre sarà un ritorno nella nostra Terlizzi, visto che il cantante di Cellino San Marco (Brindisi) si è esibito durante la festa maggiore 2006.
A poche ore dall’ufficializzazione del secondo concerto in piazza Cavour del già vincitore del festival di Sanremo del 1984 con «Ci sarà», Peppino De Palma, presidente del comitato Madonna del Rosario, emozionato racconta: «Abbiamo voluto fortemente la presenza di Al Bano alla nostra festa perché è una voce pugliese che ha fatto la storia della musica dell’ultimo mezzo secolo. Abbiamo scelto un cantante che con le sue canzoni riesce a coinvolgere il pubblico di ogni età.»


2° SAGRA del PANZEROTTO a Terlizzi

In il

In occasione dei solenni festeggiamenti in onore dei SS. Cosma e Damiano, la comunità parrocchiale organizza un momento di condivisione fraterna alfine di raccogliere i fondi necessari al prosieguo delle opere di ristrutturazione.

A partire dalle ore 19:00

via Piave (Terlizzi)


CHIU’ Festival d’Illustrazione e Dintorni a Terlizzi (Bari)

In il

Torna al MAT laboratorio urbano il CHIU’ – Festival di illustrazione e dintorni, organizzato da Collettivo Zebù, SPINE Temporary Small Press Bookstore e Zebù label – centro serigrafico.

Dal 7 al 12 agosto, tantissime attività in programma: workshop, mostre, eventi, presentazioni, drawing show, incontri con gli artisti, proiezioni, concerti, spettacoli teatrali, residenze artistiche.

L’evento rientra nell’ambito di attività del progetto “Zebù label – produzione partecipata”, vincitore del bando “Laboratori urbani, mettici le mani”.

Di seguito il programma dettagliato del festival!
Venite a vivere con noi 6 giorni perdendovi nella magia del mondo illustrato!

▼▼▼▼▼ MOSTRE PERMANENTI ▼▼▼▼▼

✧✧✧ Le Beffe delle Donne (30 opere) ✧✧✧
in mostra: Lotti – Marinangeli – Poroli – Melarancio – Tomai – Sorrentino – Giustozzi – Martoz –Menetti – Falorsi Bernardo “Rupe” Anichini – Bastet – Gloria Belardinelli – Arianna Bellucci – Lucrezia Benvenuti – Caterina Betti – Nora Camarri – Jessica Cecchi – Denise Damanti – Alexander Daniloff – Federico Fiorenzani – Serena Fiorini – Giovanni Frasconi – Kiki Spiki – Margherita “La Tram” Tramutoli – Giulia Lombardo – Federica Passani – Indira Rodriguez – Marta Sorte

La mostra, che raccoglie 30 opere di autori diversi, presentata in anteprima durante il Ludicomix, è curata dal collettivo di illustratrici toscane Le Vanvere: Camilla, Celina, Giulia e Lisa. Il tema della mostra prende spunto dalla settima giornata del Decameron, “Le Beffe delle Donne”.

✧✧✧ Martoz, mostra personale – “Maptos: segni di lontano” ✧✧✧
La prima personale di Alessandro Martorelli, in arte Martoz. In mostra tavole miste provenienti dalla sua esperienza in Russia presso la “ Bratec Lis Gallery” di Mosca – Maptos perché è come si legge in italiano Martoz scritto in russo – e in esclusiva i suoi lavori per la prossima uscita “Amore di lontano” con Canicola edizioni. Nonostante la sua giovane età ha sviluppato uno stile assolutamente personale con una cifra riconoscibile fra mille.
✧✧✧ Fuorimoda a cura di Zebù label – centro serigrafico ✧✧✧
Le illustrazioni di Massimiliano di Lauro, Rosalba Ambrico, Valentina Lorizzo, Carla Indipendente, Fortuna Todisco, Giovanni Forleo, Pelo di Cane, Ida Vè, Luigi Loquarto (Gig),
Patrizia Mastrapasqua, Arianna Tempesta e Roberta Cagnetta in mostra a Terlizzi in una collettiva dedicata al tema “fuori Moda”, prodotta nel laboratorio di serigrafia “Zebù Label” per il Chiù Festival 2016. La mostra nasce dalla volontà di creare un progetto di produzione per condividere risorse e potenzialità individuali. E’ una riflessione corale e multisfaccettata su un concetto universale del nostro tempo e le sue forme mutevoli.
▼▼▼▼▼ 7 AGOSTO▼▼▼▼▼

▽▽▽ live: C+C=Maxigross ▽▽▽
La loro musica viene definita folk psichedelico, anche se ora che i C+C=Maxigross sono diventati una inarrestabile live band con alle spalle più di 400 concerti, partecipazioni a festival internazionali come il Primavera Sound Festival.

opening: Homelette

▽▽▽ Incursioni MAT teatro – progetto – – “L’altra parte del Confine” coordinato da Riccardo Lanzarone ▽▽▽
La prima serata del CHIU’ sarà arricchita anche dei ragazzi di MAT teatro. Il lavoro si concentra sulla vita quotidiana di chi è costretto a stare fermo, sui pensieri di chi vorrebbe viaggiare, sullo sguardo di chi non ha paura di guardare. “Perché mi stai guardando male? Sono forse diverso da te?”

▽▽▽ Mostra giornaliera: Pazzi per Gesù (PPG) ▽▽▽
PPG /Pazzi Per Gesù è una fanzine che mette insieme le rocambolesche avventure di ben quattordici amici di Gesù; amici che non sono quei noti dodici + 2, ma quattordici personaggi conosciuti ai più come Santi o Santissimi. Dunque PPG celebra queste figure attraverso quattordici ritratti illustrati accompagnati da quattordici relativi brevi testi agiografici. Con Ivan Abbattista, Rosalba Ambrico, Isabella Bersellinil, Alfonso Cirillo, Roberto D’Introno, Massimiliano Di Lauro, Ivan Iosca, Pelo Di Cane, Giovanni Forleo, Carla Indipendente, Valentina Lorizzo, Patrizia Mastrapasqua, Paola Rollo e Serena Schinaia.

▽▽▽ Drawing show: Le Vanvere – Carla Indipendente ▽▽▽
Illustratori disegneranno durante le esibizioni degli ospiti del CHIU’ festival, lasciandosi ispirare dalle atmosfere sonore della serata.

▽▽▽ Area espositiva ▽▽▽
Un’ampia area sarà dedicata all’esposizione di interessanti progetti legati all’illustrazione, all’autoproduzione, a giovani progetti creativi.

▽▽▽ Talk: Martoz – Le Vanvere – Fuori Moda ▽▽▽
Parleranno dei loro progetti passati, presenti e futuri. Incontro moderato da Spine e dall’illustratore Massimiliano Di Lauro.

Ticket: 5 euro
▼▼▼▼▼ 8 AGOSTO ▼▼▼▼▼

▽▽▽ Film: Il bambino che scoprì il mondo di Alê Abreu ▽▽▽
Il film ha ricevuto la candidatura all’Oscar al miglior film d’animazione nell’ambito dei Premi Oscar 2016.
Un bambino, che vive con la sua famiglia in campagna, circondato dalla natura, vede tutto con gli occhi spensierati. Un giorno il padre si deve recare in città per cercare lavoro e il piccolo, sentendone la mancanza, decide di partire alla sua ricerca. Scoprirà il mondo industrializzato e tutti i suoi problemi.

▽▽▽ Mostra giornaliera: Gli Scarabocchi di Maicol&Mirco ▽▽▽
Arrivano al CHIU’ festival anche le rosse e irriverenti vignette di Maicol&Mirco ormai fenomeno del web. Gli Scarabocchi sono e rimangono lo Zenith assoluto di Maicol&Mirco, poiché riescono a coniugare con crudeltà e ferocia filosofia e vita quotidiana in chiave ovviamente scorretta. Gli Scarabocchi ti insegnano “a distinguere una coltellata dal disegno di un coltello” (cit.).

▽▽▽ Mydesk: Valentina Lorizzo e Rosalba Ambrico ▽▽▽
My desk è l’ormai consolidato format di SPINE, una rassegna nella rassegna, a metà tra l’installazione e la performance live. L’autore ricrea il proprio desk di lavoro, mettendo in tavola i suoi studi, i suoi appunti, i suoi scketch-book, le sue letture e i suoi portafortuna… e disegna.

▽▽▽ Talk: Maicol & Mirco presenta “Palla rossa palla blu” e la mostra “Scarabocchi” ▽▽▽
Una chiacchierata informale e all’insegna dei colpi di scena per capire come sia possibile che la stessa mente possa partorire Gli Scarabocchi e Palla Rossa e Palla Blu. In quei trenta minuti il microfono è a disposizione del pubblico per chiedere a Maicol&Mirco tutto ciò che avreste sempre voluto chiedere. Modera l’incontro Spine.

▽▽▽ Kids: Mammachilegge! Palla rossa e Palla Blu ▽▽▽
Palla Rossa e Palla Blu sono amici per la pelle. Fareste meglio a non dire a Palla Rossa che Palla Blu non è proprio tondo come lui, perché si arrabbierebbe moltissimo. In fondo si sa, l’amicizia arrotonda tutto. Una speciale lettura ad alta voce del coloratissimo libro di Maicol&Mirco, curata dal simpatico team di Mammachilegge!. Un pomeriggio all’insegna della condivisione, dei colori e dei libri per i grandi e per i bambini.

Ticket: 3 euro

▼▼▼▼▼ 9 AGOSTO ▼▼▼▼▼
▽▽▽ live: Funk Rimini ▽▽▽
Funk Rimini nasce come collettivo organizzando party e jam session in Riviera. Nel 2015 il sacro fuoco del funk li trasforma in una band, poliedrico riassunto di tutte le loro esperienze. Funk, nu soul, hip-hop e broken beat, suoni allineati alle correnti Brainfeeder, che prendono forma attraverso synth d’annata, batterie elettroniche, basso, chitarra e una vocalità avvolgente in live magici ed esplosivi.

Opening djset: Paolo Ruggiero

▽▽▽ Mostra giornaliera: Museruola Edizioni ▽▽▽
48 autori, un unico foglio A3 fronte retro, rigorosamente fotocopiato in b/n, in una tiratura limitata di massimo 30/33 copie disponibili. Il folle progetto è partorito dalla mente di Rugge, all’insegna dell’analogico. Poche notizie in rete e poca voglia di descrivere quello che si può capire solo dal vivo. “Muserola è la micro casa editrice più sfigata d’Italia, forse d’Europa” (cit.).

▽▽▽ Drawing show: Ida Vè ▽▽▽

▽▽▽ Talk: Maurizio Lacavalla presenta Hotel Massilia ▽▽▽
Hotel Massilia è un libro illustrato da Maurizio Lacavalla, scritto da Emidio Clementi ed edito da Sciame. Il racconto autobiografico è incentrato sulla realizzazione di un album registrato interamente in una stanza d’albergo a Tangeri, in Marocco, per un progetto musicale alternativo ai Massimo Volume, band della quale Clementi è frontman. Il progetto in questione è El Muniria e l’album è “Stanza 218”, quella utilizzata come studio di registrazione. Dubbi, insicurezze e inquietudini faranno da padroni alla storia arricchita dalle immagini di Maurizio Lacavalla, formatosi all’Accademia di Belle Arti di Bologna, membro fondatore di Sciame e autore con all’attivo diverse collaborazioni tra festival e autoproduzioni.

Ticket: 3 euro

▼▼▼▼▼ 10 AGOSTO ▼▼▼▼▼

▽▽▽ Live performance: La Symphonie Printanière di Henri Valensi sonorizzata da Andrea Martignoni ▽▽▽
Henri Valensi, 1883-1960, è un artista visionario che sfugge agli schematismi convenzionali dell’Arte. Affascinato dal cinema a colori, crea il suo primo film di “cinepittura”, La Symphonie Printanière, lavorando 30 anni per completare la sua opera. Il musicalismo di Valensi ci definisce come una pittura da ascoltare.
Un film del 1932 gentilmente concesso dal CNC di Parigi e dalla Fondazione Valensi, sonorizzato dal vivo per la prima volta in Italia da Andrea Martignoni. L’artista bolognese ha composto colonne sonore per i cortometraggi di BLU e Michele Bernardi, creato suoni sperimentali per Pierre Herbèrt e accompagnato Saul Saguatti nei suoi live performativi.

▽▽▽ La lunga notte dei corti animati ▽▽▽
Una selezione di cortometraggi animati curata da Andrea Martignoni e SPINE Temporary Small Press Bookstore. Un viaggio visivo attraverso le animazioni contemporanee provenienti dalle parti più disparate del mondo per addentrarci in immaginari molto lontani, ma forse molto vicini.

▽▽▽ Mostra giornaliera: Immaginario di marino neri▽▽▽
In mostra una selezione di stampe di Marino Neri, fumettista e illustratore.
Lavora con varie realtà importanti del panorama italiano, come tra le altre Canicola e Hamelin. Ha ricevuto vari riconoscimenti da Festival non solo italiani e i suoi libri sono stati tradotti anche in Francia e Corea.

▽▽▽ Mydesk: Luigi loquarto (Lui Gig) – gommapane. ▽▽▽

▽▽▽ Talk: Andrea Martignoni presenta Animazioni 4 ▽▽▽
Andrea Martignoni presenta il quarto volume di Animazioni, come di consueto curato da Paola Bristot e Andrea Martignoni e pubblicato da OTTOmani e VivaComix. Molte le produzioni estere: Aubade di Mauro Carraro è prodotto in svizzera, i due film di Francesco Rosso vengono dall’Estonia, Virginia Mori ha trovato appoggio per la produzione in Francia.
Tornano Michele Bernardi, con due ottimi lavori di cui uno dedicato a Pina Bausch e l’altro, “Venditori Ambulanti”, al magnifico suono del tamburo di Alfio Antico, Beatrice Pucci, con la stop-motion di “Soil is Alive”, Magda Guidi con “Dalila”, Marco Capellacci, con il suo recentissimo “La Virgola nel cassetto”, e Fabio Tonetto, col brevissimo “Ralph Plays d’Oh”. Due belle sorprese sono “Pandemonio” di Valerio Spinelli e “Otto” di Dario Imbrogno e Salvatore Murgia. Raddoppia la presenza del CSC di Torino con due film recentissimi, mentre conferme arrivano dagli esperti Francesco Vecchi con “la Fleche Delta” e Mario Addis con i suo irriverente “Pene et Crudité”.

▽▽▽ Talk: marino neri presenta Cosmo ▽▽▽
Gli adulti lo chiamano Cosmo, per la sua passione per l’astronomia, e dicono che vive chiuso nel suo mondo. A 15 anni, però, è arrivato il momento di mettersi in viaggio, inseguire le stelle che si allontanano, incontrare altre solitudini…Una piccola grande odissea on the road, tra periferie desolate e campagne, dove poesia e violenza esplodono improvvise. Modera l’incontro Angela Pansini de Lo Spazio Bianco

Ticket: 3 euro

▼▼▼▼▼ 11 AGOSTO ▼▼▼▼▼

▽▽▽ Teatro: Commissario Calamaro, un noir a tinte rosa di Charlie Calamaro Avanproject e Compagnia La luna nel letto ▽▽▽
Scritto e diretto da Paolo Gubello. Con Paolo Gubello, Luigi Tagliente e Annarita De Michele. Il commissario Calamaro é un esperimento di serie teatrale a puntate. In ciascun episodio, con l’aiuto di Milly, seducente collega dai toni molli, il commissario di polizia Calamaro ricorda e fa rivivere un caso giunto sulla sua scrivania.

▽▽▽ Danza: Yoris Petrillo (Cie Twain physicaldancetheatre) – spettacolo finale di residenza ▽▽▽
Yoris Petrillo, danzatore della Cie Twain Dance, curerà una residenza artistica di 5 giorni con danzatori di danza contemporanea provenienti da ogni parte dell’Italia. Il risultato sarà la performance Flying Fishes.
Flying Fishes è un piccolo percorso dove movimento, immagine, spazi e suoni si intersecano ed entrano in connessione.
In un momento dove le connessioni tra esseri umani sembrano esser diventate sempre più difficili e virtuali, andremo a riscoprire non solo la persona che abbiamo davanti, ma anche i luoghi, i suoni e le immagini che ci circondano e che modificano il nostro corpo, il nostro movimento e la percezione di ciò che siamo e di ciò che ci circonda.

▽▽▽ Mostra giornaliera: Monica Barengo ▽▽▽
Un’incredibile occasione per fruire delle stampe originali di Monica Barengo, tratte dai libri “Un giorno senza un perché”, “Polline” e “Nuvola” della casa editrice padovana Kite Edizioni.

▽▽▽ Talk: Monica Barengo presenta “Nuvola” ▽▽▽
Ci sono giorni un po’ così, in cui niente sembra andare bene. Ci sentiamo avvolti da una nuvola, e non riusciamo a mettere a fuoco le cose, neppure se il cielo è luminoso. Questa nuvola rende tutto triste e nebuloso. Ma se sappiamo aspettare, spesso, il giorno dopo quella nuvola è passata, e tutto appare finalmente più chiaro e riconoscibile. Una storia che parla delle nostre giornate storte e della malinconia, e ci spiega che, se abbiamo pazienza, quella a breve se ne andrà via.
Modera l’incontro Stefania Liverini de La coda dei Libri.

▽▽▽ Mydesk: Monica Barengo ▽▽▽

Ticket: 3 euro
▼▼▼▼▼ 12 AGOSTO ▼▼▼▼▼

▽▽▽ Live: CAIROBI ▽▽▽
I Cairobi sono una band internazionale formatasi a Londra nel 2007 e composta da Giorgio Poti (voci, chitarre), Salvador Garza (tastiere, percussioni), Stefan Miksch (chitarre, tastiere, percussioni), Alessandro Marrosu (basso, chitarre, tastiere, percussioni) e Aurelien Bernard (batteria).

La band ha un suono geograficamente variegato, che si spinge ben oltre le diverse provenienze dei suoi componenti (Francia, Messico, Austria e Italia). Il loro album d’esordio Archaeology Of The Future é uscito nel Marzo 2012, e ha visto la partecipazione di Craig Silvey, produttore e fonico americano già collaboratore di Portishead e Arcade Fire (con gli ultimi nel disco vincitore del Grammy Award 2011, Suburbs). Grazie a larghi consensi di pubblico e critica, il gruppo ha avuto modo di esibirsi in numerosi paesi europei: prima al fianco dei Crystal Fighters e dei Fat Freddy’s Drop, e in seguito come headliners. Nell’arco del 2012 la band é apparsa in alcuni tra più importanti festival internazionali tra cui l’Eurosonic (NL) il Latitude Festival (UK), Green Man Festival (UK), il Womad di Peter Gabriel (UK), Dot To Dot (UK), Rolling Stone Weekender (DE), DeBeschaving (NL), e molti altri.

Negli anni il gruppo ha potuto contare sull’appoggio di figure di grande calibro, tra cui Bob Boilen (NPR) e Huw Stephens (BBC1), il quale dopo aver visto la loro esibizione al festival olandese Eurosonic li ha definiti “la band migliore all’Eurosonic fino ad ora”, ed invitati a registrare per il suo programma un live dagli storici studi BBC di Maida Vale.

▽▽▽ live: MAKAI – release HANDS ▽▽▽
Makai è il moniker dietro cui si nasconde Dario Tatoli, producer, sound designer e polistrumentista, già nei Flowers or Razorwire (Keats//Collective USA/ Bizarre Love Triangles ITA). Hands è il suo primo ep ed è il racconto di un naufragio durato anni, in cui le mani sono approdo e distacco, polo attrattivo e repulsivo con cui si conosce e ci si fa scudo del mondo. 5 canzoni nostalgiche, in cui la cassa dritta della techno fa da contraltare alla dimensione acustica, dove voce e suoni si fondono in accordi che diventano racconti di un momento, di un istante.

▽▽▽ Talk: Cristina Portolano presenta Quasi Signorina ▽▽▽
Cristina nasce a Napoli. È la fine degli anni Ottanta e fra camorra, terremoti e incidenti in centrali nucleari, la vita sembra piuttosto complicata. Ma se sei vispa e creativa, c’è una soluzione per tutto: come leggere gli adorati fumetti, disegnare, imparare l’autodifesa da tuo fratello grande, chiacchierare dei tuoi guai con Diego Armando Maradona e scrivere e ricevere lettere dalla Barbie. Tutte cose utilissime per crescere con un’idea personale delle cose e imparare a dire di no ai vestitini che pungono, alle ingiustizie, alle ipocrisie degli adulti, alle idee stupide sulle bambine, come quella che se sei femmina sei una bella bambolina nata per soffrire.

▽▽▽ Mostra personale: Quasi signorina di C.Portolano▽▽▽
In esposizione le tavole tratte dalla fortunata graphic novel “Quasi Signorina” di Cristina Portolano per la casa editrice Topipittori. Dieci tavole in bicromia tra le più significative del libro.

▽▽▽ Drawing show: Massimiliano Di Lauro – Patrizia Mastrapasqua ▽▽▽

▽▽▽ Area espositiva ▽▽▽
Un’ampia area sarà dedicata all’esposizione di interessanti progetti legati all’illustrazione, alla autoproduzione, a giovani progetti creativi.

Ticket: 5 euro

L’accesso alle mostre è compreso nel costo del ticket dell’evento giornaliero.
WORKSHOP

7-8 ago: Workshop di illustrazione digitale con Le Vanvere
9-10 ago: Insalata di risograph – Workshop di realizzazione di un fanzine in risograph a cura di Elena Campa, Ruggero Asnago e XyZ.
9-10 ago: Workshop di sonorizzazione di un corto animato presso REH studio
11 ago: Workshop di serigrafia per bambini con Zebù Label
11 ago: Mondo in scatola – Workshop per bambini a cura di Teatro in Scatola
11 ago: Progettare con il collage – le forme e i colori della carta. Workshop di Oscar Sabini
12 ago: Workshop di serigrafia con Zebù label e Serena Schinaia
per maggiori info e prenotazioni:
chiufestival@gmail.com
spinebookstore@gmail.com

Location:
Mat laboratorio urbano
via Macello sn
Terlizzi (BA)


2^ Edizione Terlizzi Libero Feudo

In il

Auser Insieme, Unpli Pro Loco Terlizzi, Ass. Municipale Balcanica, Accademia Ristoratori Storici con il Patrocinio e cofinanziamento del Comune di Terlizzi, in collaborazione con CIOFS-FP Puglia (Ruvo di Puglia), Confesercenti, presentano una rievocazione per riproporre gli avvenimenti che contribuirono al Riscatto della Città avvenuto alla morte dell’ultima feudataria, la contessa Eleonora Del Giudice Caracciolo, e conclusosi con il pagamento alla Regia Corte della somma di centomila ducati concessa dal barone napoletano Gennaro Rossi, nel febbraio del 1779.

Il tutto, sarà ‘impreziosito’ da momenti musicali, di intrattenimento e spettacolo.

Ore 19.45 circa con partenza dalla Piazza antistante il Plesso Scolastico Don Pietro Pappagallo un drappello di musicisti e di alcuni figuranti percorrendo Viale Roma / C.so Vittorio Emanuele giungeranno presso Piazza Don Tonino Bello (Sagrato Concattedrale Terlizzi) luogo principale dell’evento. Durante il percorso saranno effettuate brevi soste durante le quali saranno rivolte brevi allocuzioni di invito alla serata.

Ore 20.30 circa inizio della manifestazione in Piazza Don Tonino Bello sino alle ore 24:00.

Durante la serata saranno messi in scena rappresentazioni teatrali, musicali, balletti ed esibizione del Gruppo Musicale “La Municipale Balcanica”.

Prevista sagra degustativa di profumi settecenteschi a cura degli allievi del Ciofs-Fp Puglia e Confesercenti.

Note storiche:

Dall’esame di alcuni testi storici, parrebbe che Terlizzi, nel lontano 21 luglio 1779, si riscattò dal giogo feudale, divenendo una delle città libere del regno delle Due Sicilie.
Fatto che anticipò di gran lunga il percorso naturale degli eventi storici. Da qui, la decisione degli organizzatori di approfondire la ricerca, e di creare una manifestazione che riproponesse il contesto storico-socio-culturale della città di Terlizzi nel Settecento.

In Piazza Don Tonino Bello sono previsti circa 200 posti a sedere gratuiti.
Facebook: terlizziliberofeudo
E-mail: terlizziliberofeudo@libero.it

Terlizzi (Bari)
Piazza Don Tonino Bello – Sagrato Cattedrale
ore 19:45
ingresso libero
Info. 3294298827


SAGRA del FIORONE ROSSO di Terlizzi

In il

La Cooperativa Agricoltura Progresso apre le porte al “Menghtàur”, il fiorone terlizzese.

Si aprono i conferimenti dei fioroni a partire dal 13 giugno dalle ore 7.00 alle ore 11.30 presso lo stabilimento della coop sito in via Mariotto, 5

La Cooperativa Agricoltura Progresso, la più significativa realtà cooperativistica agricola della città di Terlizzi, ha approvato il bilancio relativo all’annata 2014/2015 con oltre 2 milioni di euro di fatturato, dovuto anche al raddoppio di valore nella lavorazione e commercializzazione di frutta fresca (fioroni e ciliegie).

La stessa cooperativa rende noto che alla fine della campagna olivicola 2015/2016 sono state lavorate oltre 39000 quintali di olive, un record nella storia di questa cooperativa, da cui si deduce una crescita di fiducia nei confronti di questa realtà cooperativistica.

Inoltre la stessa struttura, all’interno della OTB – Oliveti Terra di Bari, l’organizzazione dei produttori di cui fa parte, che raccoglie 8 cooperative, risulta essere rispetto agli investimenti in termini di immobilizzazioni e impianti, la cooperativa con il più alto tasso di efficienza e la seconda coop in termini di conferimenti di olio presso la OTB, superata solo dalla coop di Bitonto.

Il Presidente Memola ha dichiarato: «In questo anno con il nostro agronomo di riferimento, Dott. Michele Volpe, abbiamo fatto numerosi corsi con i nostri soci, dalle patenti per i trattori ai corsi per l’ottenimento del rinnovo o primo rilascio dei patentini per l’utilizzo dei prodotti fitosanitari e ci stiamo preparando ad indirizzare i nostri soci e i nuovi imprenditori agricoli, verso il nuovo PSR e le sue relative misure».

Dal prossimo 11 giugno 2016 parte la campagna dei fioroni con i conferimenti e lavorazione degli stessi per la commercializzazione nella grande distribuzione, nella quale la cooperativa ha aperto canali commerciali importanti, che sicuramente potranno rappresentare una fonte di valore aggiunto per i nostri soci – produttori.

E’ possibile conferire presso lo stabilimento oleario della coop sito in via Mariotto, 5 dalle ore 7.00 alle 11.30 in tutti i giorni della settimana.

Inoltre il CDA della suddetta cooperativa ha ritenuto opportuno ridare visibilità al nostro prodotto fiore all’occhiello della produzione terlizzese (Domenico Tauro), programmando la seconda edizione dell’Open Day sul “Menghtaur” che due anni fa ci ha permesso di valorizzare al meglio il prodotto, per cui abbiamo ottenuto il patrocinio dal Gal Fior D’Olivi e dall’ordine degli agrotecnici della provincia di Bari.

Con il prossimo evento, che si svolgerà nelle date di sabato 25 e domenica 26 giungo, si cercherà di indirizzare i produttori con un convegno che spieghi le potenzialità, i costi e l’alto tasso di produttività di questo prodotto, soprattutto visti i cambiamenti climatici in corso e l’elevato gradimento di detto prodotto soprattutto sui mercati esteri.

Nel frattempo si stanno stipulando protocolli e convenzioni con aziende enogastronomiche locali, al fine di valorizzare, trasformare e presentare numerosi menù e piatti, di cui vi daremo notizia durante la raccolta del prodotto, in quella che per questa città sarà forse la più grande campagna di valorizzazione del fiorone rosso di Terlizzi “Domenico Tauro”.

“Ritengo doveroso sottolineare, conclude il presidente Memola, che i risultati ottenuti fin’ora sono il frutto di tutti coloro che con profonda passione hanno lavorato. Penso infine che l’essere umano in genere riesca a realizzarsi solo quando fa qualcosa che lo appassiona e in essa ci crede senza secondi fini”.

Infine il presidente Memola invita i soci, i produttori e i cittadini tutti a collaborare sia per la migliore riuscita della campagna dei fioroni che dell’evento Open Day “Domenico Tauro.