“Notte di Musica Speciale Natale” danza, musica e teatro per le vie di Bitonto

In il

notte di musica speciale natale bitonto

BITONTO – Selezionati insieme a numerosi altri artisti, tramite un bando del Comune di Bitonto, ben sedici talenti rappresentati dall’agenzia pugliese Asteria Space, faranno parte del ricco cartellone di “Not(te) di Musica Speciale Natale 22”. Un’iniziativa che consentirà al pubblico di fruire di ogni forma d’arte dalla danza, la musica, il teatro per adulti e bambini.

La proposta artistica di Asteria Space è, infatti, variegata e adatta a soddisfare ogni palato. La selezione musicale spazia da concerti di cantautorato italiano, al jazz allaworld music. Non mancheranno poi performance di danza contemporanea, sketch comici, reading teatrali, spettacoli di teatro per bambini. Artisti pugliesi che si esibiranno per le strade del centro antico e per le vie commerciali di Bitonto il tra le 18.00 e le 21.00 del 21 dicembre, 7 e 8 gennaio.

I primi riflettori si accenderanno sulla compagnia teatrale di Eleonora Volpe il 21 dicembre, a partire dalle 18.30, con lo spettacolo “A Natale puoi…sorridere! Spettacolo con sketch/musica live”. Eleonora Volpe, Roberto Parente, Giuseppe De Sario, Marco Mitola proporranno al pubblico momenti di puro divertimento inframmezzati da esibizioni dal vivo della cantante Adele Cardone. Contemporaneamente Carmen De Sandi (danza) e Giuseppe Pascucci (chitarra elettrica) porteranno in scena “Ludus – Mīkhā’īl” performance itinerante site specific di danza contemporanea e musica live. Mentre, alle 19.30, Lidia Pentassuglia e Tiziana Basili allieteranno i più piccini con “U Capatost” – favola tratta da “Le Cartastorie, racconti a pedali” narrata con un originale Teatro Kamishibai per bambini. La serata del 21, targata Asteria Space, si concluderà con il reading teatrale di Luca Mastrolitti dal titolo “I mostri della notte di Natale” e “U’Natale” previsto alle 20.00.

Ad aprire le danze il 7 gennaio sarà il duo di world music composto da Daria Falco (voce) e Bruno Galeone (fisarmonica) che presenteranno i brani del loro progetto discografico in “d’Accordo” . Alle 19.15 un nuovo appuntamento pe i bimbi vedrà protagonista Maria Elena Germinario (Marluna Teatro) in “Il sogno di Marc” – favola narrata con il Teatro Kamishibai in collaborazione con la sezione Puglia di ArteBambini. Chiuderanno in bellezza la carrellata di artisti del 7 gennaio gli Homemade duo in “Our Times”: Antonio Simone (pianoforte) e Giuseppe Pinto (chitarra) in un concerto jazz che ripercorrerà il loro disco dedicato al tema del climate change.

L’8 gennaio, poi, si parte a ritmo di danza contemporanea alle 18.30 con Alessandra Gaeta (danza) e Roberto d’Elia (chitarra) in ”InDUE” , performance site specific itinerante  a cui seguirà, alle 20.00 un live di Pier Dragone (chitarra e voce) accompagnato da  Marcello Zinni (basso) in “Canzoni per la strada” , concerto di brani inediti tratti dai dischi del cantautore pugliese.

Tutti gli eventi saranno fruibili gratuitamente e liberamente dal pubblico passeggiando per le strade del centro antico e vie commerciali di Bitonto. 


Barsento Arte 2021 – Quinta edizione

In il

Barsento Arte 2021

Il progetto culturale raccoglie la sfida del recupero e fruizione dei luoghi della memoria, della nostra storia, del tempo, delle radici, attraverso una rievocazione e contestualizzazione dei suoni, dei profumi, delle visioni, dei mondi che tali spazi hanno abitato.
Tre giorni densi di emozioni, stimoli e suggestioni con: musica, pittura, poesia, teatro, escursioni, in una cornice magica dove artisti di diversa estrazione si incontrano per vivere, insieme al pubblico, un’esperienza di vita a stretto contatto con la natura.
Questa la nostra dichiarazione di intenti per quello che non anderebbe considerato come un festival o una rassegna, ma uno spazio di condivisione di esperienze umane e artistiche:
“Barsento è l’anima di BarsentoARTE. Crocevia, fin dalle origini, di cammini e di esperienze, luogo di scambi e di racconti nel dimorare temporaneo del viaggio. Per noi Barsento non è semplicemente una “location”, un luogo di intrattenimento e di spettacolo.
L’Arte, quindi, è il soffio che ridà vita alla sua originaria vocazione”
Il tema della quinta edizione è LA METAMORFOSI e, a tal proposito, abbiamo scelto una significativa frase di Ovidio, tratta dal primo libro delle “Metamorfosi”:
“tutto si trasforma, nulla muore: vaga lo spirito…”

VENERDI’ 27 AGOSTO
Ore 9:30 – 17:30
LABORATORIO DI PITTURA
ALETHEIA
a cura di Antonio Pasquale Prima
Ore 19:30
INAUGURAZIONE MOSTRA
“La delicatezza delle radici che emersero”
(l’esposizione dura 3 giorni)
di Rossella Mercedes
Ore 20:15
READING POETICO
“Dell’incendio salvo il fuoco”
di e con Guido Celli
Ore 21:00
CONCERTO
Bicord_E
Livio Bartolo – chitarra
Vito Maria Laforgia – viola da gamba

SABATO 28 AGOSTO
Ore 20.00
TEATRO DI NARRAZIONE
“Stanze”
di e con Rita Laforgia
ORE 21.00
CONCERTO
ANDRIOLI-HASA-NIGRO TRIO
Panacea – Musiche dal mondo
Rachele Andrioli – voce e percussioni
Redi Hasa – violoncello
Rocco Nigro – fisarmonica

DOMENICA 29 AGOSTO
Ore 9:30 – 17:30
LABORATORIO DI PITTURA
ALETHEIA
a cura di Antonio Pasquale Prima
Ore 11:00
CONCERTO
“Verde Barocco”
Francesca Benetti – tiorba e voce
Ore 17:00
PASSEGGIATA/TREKKING
nell’oasi di Barsento
a cura di Ass. Trek&Food
Ore 20:00
READING DI POESIA
con interventi musicali
“Poesie 2020-1997”
(Finalista premio Viareggio-Rèpaci)
Vittorino Curci – voce recitante e sax
Ore 21.00
CONCERTO
Pinturas Trio
Roberto Ottaviano – sax
Nando Di Modugno – chitarra
Giorgio Vendola – contrabbasso

Ogni giorno
INCURSIONI POETICHE
a cura di Guido Celli

www.barsentoarte.com
associazioneluminares@gmail.com

Ingresso con contributo di solidarietà
Pietro Intini – Presidente Ass. Luminares
Vito Maria Laforgia – direzione artistica
Simonetta Intini – Grafica e comunicazione


CANTINE DI NATALE: luci, vino, musica, cibo e teatro nel centro storico di Terlizzi

In il

cantine di natale terlizzi

CANTINE DI NATALE

ll 13-14-15 dicembre, il Centro Storico di Terlizzi sarà invaso dalla vera Magia del Natale.
Andrà in scena, per la prima volta in città, Cantine di Natale.

Un Percorso Enogastronomico in cui si potrà degustare del Vino, grazie alle cantine partner del progetto, e del buonissimo Street Food del territorio. A rendere tutto più magico ci saranno Spettacoli Teatrali itineranti e Performance Musicali a tema natalizio.

Vi aspettiamo!!


“Molfetta in Allegrezza” a Natale oltre 60 appuntamenti di cultura, musica, visite guidate, eventi per bambini, concerti, teatro di tradizione e mostre d’arte

In il

molfetta in allegrezza

Oltre sessanta appuntamenti, tra dicembre e gennaio, per il cartellone di “Molfetta in Allegrezza”, che giunge alla sua terza edizione, progettato e realizzato dalla Civica Amministrazione con il coordinamento degli Assessorati alla Cultura e al Marketing territoriale.
«Anche questa edizione – afferma l’Assessore Sara Allegretta – si connota per la forza di coinvolgimento, partecipazione e decentramento degli eventi in programma. Una scelta ricercata, con oltre 60 appuntamenti, per vivere momenti di cultura, musica, visite guidate, eventi per bambini, concerti, teatro di tradizione e mostre d’arte. Le iniziative che animeranno la città intera, sono frutto della sinergia tra il mondo associativo e quello delle professioni dello spettacolo, musica e teatro. Numerosi i momenti di intrattenimento dedicati ai bambini che si alterneranno ai tradizionali concerti di Natale delle corali della nostra città, oltre al teatro di tradizione e a quello civile che affronta i grandi temi di attualità. Allieteranno le serate gli spettacoli di Danza, Poesia e Canto popolare, senza dimenticare le grandi mostre con l’Omaggio a Tonino Nuovo. Non mancheranno i grandi Concerti di Natale con importanti ospiti del panorama nazionale ed internazionale. Confermato a grande richiesta il Gran Concerto di Capodanno, appuntamento immancabile per iniziare il nuovo anno. Sarà un’occasione – conclude l’assessore – per offrire, non solo ai cittadini molfettesi ma anche ai numerosi turisti, visto il trend favorevole, una città accogliente e ricca di eventi».
In cartellone spazio alla musica con il Concerto di Natale dell’Associazione Capotorti, il concerto dei Bimbi in coro dell’Associazione Teatrarte, il Concerto di Natale della Polifonica Sergio Binetti, i concerti proposti dall’associazione Don Salvatore Pappagallo , dall’associazione Musica e tradizioni, in favore di Telethon, dall’associazione culturale Polifonica e di Digressione Contemplattiva. E poi la Santa Allegrezza con il Circolo Anspi, Notte magica con Musicainsieme, Natale inCanto con i Damadakà e Fabulanova, l’Omaggio a Frank Sinatra promosso dalla Fondazione Valente. 
Da non perdere, il 20 dicembre, il concerto di Nicola Piovani, promosso dall’associazione Auditorium, il concerto Gospel con l’Orchestra Ico Magna Grecia, proposta dalla Fondazione Valente, il 27 dicembre, nell’auditorium Regina Pacis, e il Gran concerto di Capodanno nella Chiesa Sacro Cuore di Gesù, con l’associazione Legni pregiati.
Spazio anche agli eventi pensati per i più piccoli, con lo spettacolo Disney, Tra favole e cartoon, i laboratori proposti dalla cooperativa FeArt, le iniziative di Arterie Teatro. E poi spettacoli per gli amanti del teatro con le proposte del Collettivo La Rocca, del Teatro dei Cipis, dell’associazione Ananke e una ricca programmazione di film.
E poi visite guidate, iniziative di intrattenimento varie. E tra i numerosissimi appuntamenti in programma da segnalare anche il Solstizio d’inverno, il 21 dicembre, nei giardini di Casina Cappelluti. Per l’occasione, sarà possibile visitare gratuitamente il Museo archeologico del Pulo. Ma in programma c’è davvero tanto altro. Insomma, una programmazione tutta da vivere.

Di seguito il programma completo degli eventi:

molfetta in allegrezza

molfetta in allegrezza programma


PICCOLO FESTIVAL DELLA PAROLA: a Noci letteratura, musica, cinema, teatro, media

In il

piccolo festival della parola 2019 noci

Festival
Nanni Moretti, nel film “Palombella rossa”, diceva che ” Chi parla male, pensa male e vive male. Bisogna trovare le parole giuste: le parole sono importanti”. Le parole non sono solo “suoni vocali”, ma azioni che hanno un peso e producono conseguenze. A volte le usiamo male buttandole via, senza averne cura inconsapevoli della loro forza: possono riscaldare il cuore, ma sono anche in grado di ferire e lasciare profonde cicatrici. Il festival è una possibilità per riflettere e ripensare all’utilizzo che facciamo ogni giorno delle parole, scoprendone la loro bellezza attraverso i libri, la musica, il teatro, il cinema, l’arte, ma anche analizzando attentamente l’uso che facciamo delle parole sui media e l’uso che i media fanno delle parole. Avere più cura su per quello che diciamo e scriviamo ci aiuterà a prestare più attenzione a ciò che leggiamo e ascoltiamo. Cosa si fa? Si presentano libri, si partecipa a incontri e conversazioni, si assiste a reading, spettacoli teatrali, proiezione di film, concerti musicali, mostre d’arte, installazioni urbane artistiche, omaggi ai grandi poeti pugliesi del Novecento si partecipa a maratone di lettura, azioni di poesia urbana, laboratori, cibo. Una grande festa che mette insieme poeti, scrittori, attori, editori, musicisti, registi ma anche giornalisti, blogger, pensatori.

Edizioni precedenti
Sono stati tanti gli ospiti del festival nelle prime tre edizioni. Ricordiamo Ermanno Bencivenga e la poetessa statunitense Barbara Carle, i poeti italiani Davide Rondoni, Guido Oldani, Gianni D’Elia, Franco Arminio, Guido Catalano, Claudia Fofi, Giovanni Fontana, grandi ospiti come Moni Ovadia, Ascanio Celestini, Luciano Canfora, Massimo Bray, i registi Sergio Rubini, Cecilia Mangini, Alberto Saibene, Alessandro Piva, lo sceneggiatore di Montalbano Salvatore De Mola, i musicisti Federico Zampaglione e Peppe Servillo,  la musica degli Avion Travel. Abbiamo parlato di social media con la sociolingusta dell’Accademia della Crusca Vera Gheno e l’esperto di comunicazione digitale Francesco Nicodemo, realizzato produzioni originali come “Pierino e il lupo” la fiaba musicale di Sergej Prokofiev in chiave jazz con Ettore Fioravanti, approfondito la pratica dell’ascolto del territorio con il progetto “I suoni di Noci” del sound artist Nicola Di Croce. Ogni anno il festival ospita il progetto “Officina editori” in collaborazione con la Biblioteca del Consiglio regionale della Puglia che promuove l’editoria pugliese attraverso presentazione di libri, incontri all’interno del Bookshop, rende omaggio ai grandi della Puglia del ‘900: a Vittorio Bodini, Luigi Fallacara, Cristanziano Serricchio, Salvatore Toma e Andre Pazienza. il festival in questi anni ha dedicato conferenze, presentazioni di libri, reading, film. Non sono mancati e non mancheranno i momenti di coinvolgimento della comunità con poetry slam, azioni di poesia urbana, maratone di lettura con la partecipazione degli abitanti di Noci.

I protagonisti in ordine alfabetico:
A
Felicita Amodio
B
Luca Barra |  Vito Bianchi  | Mario Bitetti | Luigi Borzacchini | Maurizio Brunialti | Pino Bruno
C
Noemi Cagnazzo | Michele Casella | Luca Castrolla | Guido Catalano | Massimo Chiriatti | Alessandro Cobianchi | Fulvio Colucci
D
Carmen Daprile | Milo De Angelis | Annapaola Digiuseppe | Teresa De Sio | Dikotomiko | 
Antonio Di Fazio
E
Paolo Ercolani
F
Alessandro Faino | Frankie HI-NRG MC | Salvo Fuggiano
G
Giacinto Giglio
L
Elena Leone | Gad Lerner | Caterina Levato | Beppe Lopez | Valentino Losito
I
Stefania Iannizzotto
M
Anna Marangi | Ezio Mauro | Paolo Mieli | Annalisa Monfreda | Vincenza Montenegro
N
Maria Nocera
P
Mauro Pagani | Vito Palumbo | Luigi Pisanelli | Mario Perrotta | Carla Petrocelli
R
Sergio Rubini | Riccardo Riccardi | Claudia Ruggeri
S
Giuseppe Sansone | Giuseppe Santoro | Claudia Sarritzu | Florisa Sciannamea | Carlotta Susca
T
Bianca Tragni | Giuseppe Tricarico

Programma 2019
Un programma ricco di presentazioni di libri, incontri con grandi ospiti, giornalisti, pensatori, conferenze spettacolo, eventi teatrali, concerti, proiezioni di film, ogni giorno dalle dieci a mezzanotte in diversi luoghi della città.  La novità di questa edizione è uno spazio più ampio destinato all’informazione e alla comunicazione.

PER IL PROGRAMMA GIORNALIERO CLICCA QUI

INFO E CONTATTI
Dal lunedi al venerdi dalle ore 9 alle ore 13 (escluso festivi)
Tel / 08321813681
Mail / info@piccolofestivaldellaparola.it


GUSTIAMOLA: Festa dell’enogastronomia e della cultura

In il

Gustiamola 2019 - Visit Mola di Bari enogastronomia pugliese

“Gustiamola”: Festa dell’enogastronomia e della cultura
Dal 23 al 30 giugno più di una settimana di festa dedicata al gusto, al mare, alla terra ed alle eccellenze del territorio

Mola di Bari, dopo l’ottimo inizio del programma culturale del cartellone estivo, continua nella celebrazione della bella stagione con un grande evento dedicato al mare, alla terra e alla cultura pugliese, con un occhio particolare alle sue eccellenze ambientali e monumentali: dal 23 al 30 giugno 2019 nel centro e sul lungomare di Mola di Bari, “Gustiamola – una città da mare”, propone più di una settimana di festa in compagnia della gastronomia, dell’arte e della bellezza.
Dopo il successo dell’edizione invernale, un ricchissimo programma estivo di otto giornate che celebra la Puglia del mare grazie ai colori sorprendenti e ai sapori inconfondibili che vedono Mola di Bari uno dei borghi marinari d’eccellenza, nel quale cogliere a tutto tondo il fascino del mediterraneo.
Un’inaugurazione spettacolare domenica 23 giugno vedrà l’ingresso nel porto di un’imbarcazione con un prezioso carico di artisti della musica, che interagirà con altri artisti presenti in suggestivi spazi del molo: dal mare proseguirà sulla terra ferma inaugurando così l’evento che saprà coinvolgere per giorni il pubblico a ritmo del gusto.
Una vera e propria esperienza immersiva, sensoriale, che farà vivere i luoghi più preziosi del paese tra concerti, all’aperto o nei meravigliosi anfratti della storia, cortometraggi, mostre, presentazioni, spettacoli e giochi per bambini, tour guidati, show cooking, escursioni in barca e tutto il gusto delle eccellenze dell’enogastronomia e dell’artigianato locale.
Una festa che avvolgerà con il suo calore i visitatori donando una grande vitalità a luoghi che rappresentano il cuore della città e dei molesi: l’arena, la corte e le sale del castello angioino-aragonese, la banchina del lungomare con il grande palco sullo scenografico porto peschereccio, i frantoi ipogei.
Gustiamola è spettacolo, arte, cultura, storia immersa in un’accattivante e gustosa offerta enogastronomica per tutti i palati.
L’iniziativa co-progettata dal Comune di Mola di Bari, GAL Sud Est Barese, Teatro Pubblico Pugliese, Confcommercio assieme a numerose Associazioni ed Enti del territorio, tra i quali Locomotive Jazz Festival, A.I.S. Puglia delegazione Murgia, Concooperative e per la parte di coordinamento organizzativo da Visit Mola di Bari, proporrà quotidianamente eventi quali visite guidate, mostre, concerti, presentazioni libri, spettacoli per bambini, spettacoli culturali ed artistici, conferenze, degustazioni.
Associazione Visit Mola di Bari, Arte & Musica, Pro – Loco, Le 7 Muse di Apollo, Le Antiche Ville, Presidi del Libro, Officine dell’Arte, Tetramico, Università della terza età, Cooperativa “Per fare un libro “, Terramare, Musicando, Vincenzo D’Acquaviva, Vitangelo Magnifico queste le associazioni e le figure che animeranno i luoghi storici e affascinanti della città, da Piazza XX Settembre al Teatro Van Westerhout, dal Castello Angioino agli ipogei, e tanto altro.