BARBASCURA X al Teatro Team con il nuovo spettacolo

In il

barbascura x

BARBASCURA X in “SONO QUI PER CAOS”

Barbascura X, chimico, stand-up comedian, autore, performer teatrale considerato uno dei divulgatori scientifici più influenti del web, arriva sul palco del teatro Team con il suo nuovo spettacolo, un racconto scientifico sull’assoluta casualità dell’esistenza.

Barbascura X è un chimico, divulgatore scientifico, stand-up comedian, scrittore, autore e presentatore TV per Dmax, Rai, Comedy Central, performer teatrale, scrittore di libri bestseller con diverse ristampe, cantautore e youtuber italiano originario di Taranto.
È considerato uno dei divulgatori scientifici più influenti del web, e il primo come numero di follower.

La sua rubrica principale è Scienza Brutta, la celebre e irriverente serie di divulgazione scientifica sulla natura in salsa satirica.
È il vincitore del Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica 2020 Giancarlo Dosi, per il libro pubblicato da Edizioni Tlon Il genio non esiste (e a volte è un idiota).

Dal 2021 è anche autore e conduttore di programmi televisivi di divulgazione scientifica, oltre che monologhista satirico/stand-up comedian per Comedy Central.

Nel 2023 intraprende il tour “Amore Bestiale” nei teatri di tutta Italia, con uno spettacolo adatto ad un pubblico di tutte le età divertente e fresco, seppur trattando sempre temi di divulgazione scientifica.

Barbascura X – Nuovo Spettacolo
sabato 26/10/2024 ore 21:00
Teatro Team – BARI
>>>Acquista biglietti


JETHRO TULL a Bari, la band torna in Italia per due date sul territorio

In il

JETHRO TULL Bari Teatro Team

JETHRO TULL – THE 7 DECADES Tour

I Jethro Tull tornano live in Italia per l’autunno 2024: dopo la pubblicazione di RökFlöte e i successivi tour, la band leggenda del progressive rock rivela due nuovi appuntamenti italiani.

A ottobre saranno dal vivo per due speciali date: giovedì 24 al Palapartenope di Napoli e venerdì 25 al Teatro Team di Bari.
I biglietti per gli show sono acquistabili sui circuiti ufficiali Ticketmaster e Ticketone.

Dopo “The Zealot Gene” del 2022, il primo album della band in due decenni, Ian Anderson e la band sono tornati con un disco di 12 tracce basato sui personaggi e sui ruoli di alcune delle principali divinità dell’antico paganesimo norreno, esplorando allo stesso tempo il “RökFlöte” – flauto rock – che i Jethro Tull hanno reso iconico.
 Recentemente è stato pubblicato anche il primo singolo estratto dall’album, insieme allo splendido video animato di “Ginnungagap” (creato da Costin Chioreanu). Il brano si ispira al dio Ymir, il proto-essere, un essere primordiale, nato dal veleno che gocciolava dai fiumi ghiacciati chiamati Élivágar e che viveva nel vuoto senza erba di Ginnungagap.

Biografia – Jethro Tull
Il gruppo si forma verso la fine del 1967 a Luton, nel Bedfordshire, dalle ceneri di due gruppi – John Evan Band e McGregory’s Engine – che vedevano al proprio interno Ian Anderson, Mick Abrahams, Glenn Cornick e Clive Bunker. Suonando per un periodo come resident band del celebre locale Marquee, i Jethro Tull si fanno notare da John Peel e Brian Matthews della Radio BBC, che iniziano a diffondere la musica del gruppo.
Nel 1968, dopo un’estate di concerti, arriva il discreto successo del primo album del gruppo, THIS WAS, fortemente legato a influenze blues. A quel punto Mick Abrahams lascia la band in seguito ai dissapori con Anderson, e viene sostituito da Martin Barre proprio mentre i Tull si avviano a registrare il loro secondo album, STAND UP, all’inizio del 1969. Il risultato è un disco di grande successo, che apre al gruppo nuove possibilità commerciali tanto in Europa quanto, soprattutto, in America. La mescola musicale di Anderson e soci, uno strano e felice connubio di folk, musica classica, rock e musica etnica, impressiona pubblico e media. Il gruppo passa il periodo successivo all’uscita del disco impegnato in diversi tour negli Stati Uniti, di crescente successo, senza però dimenticare di curare anche il proprio pubblico di casa, vale a dire quello inglese. Album come BENEFIT, AQUALUNG, THICK AS A BRICK e A PASSION PLAY confermano lo status di grande rock band dei Jethro Tull e li vedono crescere ulteriormente nella considerazione del pubblico.
Intanto il gruppo attraversa varie vicissitudini relative al suo organico: Glenn Cornick abbandona e viene sostituito da Jeffrey Hammond-Hammond, Clive Bunker lascia il posto a Barriemore Barlow e con l’innesto del pianista John Evan la band si prepara ad affrontare il finire degli anni ’70. WAR CHILD, TOO OLD TO ROLL: TOO YOUNG TO DIE, MINSTREL IN THE GALLERY, SONGS FROM THE WOOD, HEAVY HORSES sono i titoli dei principali passaggi discografici dei Tull tra il finire degli anni ’70 e gli anni ’80, un periodo di tempo che vede diversi cambiamenti di organico intervenire al fianco della ormai solida coppia artistica composta da Ian Anderson e Martin Barre. CREST OF A KNAVE e ROOTS TO BRANCHES sono gli episodi più recenti della discografia del gruppo, mentre dal canto suo Ian Anderson pubblica un album solista, DIVINITIES, che gli ha fruttato il primo posto nella classifica di Billboard per la prima volta dal 1973, seguito dieci anni dopo da WALK INTO THE LIGHT e nel 2002 da THE SECRET LANGUAGE OF BIRDS. Con oltre 60 milioni di album venduti e più di 2500 concerti eseguiti in quaranta paesi, il gruppo prosegue la propria carriera pubblicando nel 1999 DOT COM che inaugura un nuovo contratto discografico con la Roadrunner Records.
Nel marzo 2007 viene realizzato THE BEST OF ACOUSTIC JETHRO TULL, un album che raccoglie dai precedenti lavori ventiquattro brani acustici suonati sia dal gruppo sia da Ian Anderson; dopo un anno molto faticoso in cui i Jehtro Tull sono impegnati in tournée, lo stesso Anderson annuncia che i membri della band si sono rimessi al lavoro per realizzare un nuovo disco previsto per l’estate 2008.
Fonte: Rockol

>>>Acquista biglietti


LA SIRENETTA la voce dell’oceano – Musical

In il

la sirenetta musical teatro team

LA SIRENETTA la voce dell’oceano – Musical
domenica 20 ottobre 2024
Teatro Team – BARI

C’era una volta, il Regno di Atlantica, che senza confini si estendeva per tutto il mondo sommerso, decorato di conchiglie e madreperle multicolori che brillavano ai raggi del sole. Qui regnavano due giovani fratelli, Tritone e Ursula, fino a quando Ursula a causa di una lite furibonda col fratello si trasforma in un enorme polipo lasciando Atlantica e diventando la strega del mare e regina dell’oscurità. Intanto la giovane e bella figlia di Tritone, Ariel, una sirena dalla voce angelica affascinata dal mondo degli umani, insieme agli inseparabili amici, la pesciolina Flubber e il gabbiano Shaffle esperto in umanologia, un bel giorno si imbatte in un naufragio salvando la vita al principe Rick innamorandosene subito. L’amore tra i due sembra impossibile fino a quando la perfida Ursula decide di aiutare i due ragazzi. Ma cosa vorrà in cambio potrai scoprirlo solo a Teatro…

>>>Acquista Biglietti


A Bari, Broadway Celebration – 100 voci in concerto per i grandi successi del musical

In il

broadway celebration bari teatro team

Broadway Celebration
Teatro Team – Bari
sabato 19 ottobre 2024

100 VOCI in CONCERTO PER I GRANDI SUCCESSI DEL MUSICAL

Rocky Horror Show, Jesus Christ Superstar, Rent, Mamma Mia!, Sister Act, Les Miserables, Cats, A Chorus Line, Hairspray, Hair, Grease, Evita, The Phantom of the Opera, Wicked.

10toBroadway in collaborazione con Accademia Solevoci di Varese diretta da Fausto Caravati, i Greensleeves Gospel Choir, Le Pop Up e Blooming Kids.

Non sarà un semplice concerto, ma una esperienza di storytelling attraverso parole e canzoni, come insegna il teatro di Broadway. La serata, infatti, verrà eccezionalmente raccontata dal Maestro Angelo Galeano, noto vocal coach ed esperto di Musical, 10 tra i migliori performer di musical italiani accompagnati da un coro di 100 voci.

Il musical ha origine alla fine dell’Ottocento dai ceti popolari della società americana e si sviluppa come una forma di teatro di più immediata comprensione rispetto al teatro di prosa tradizionale e quindi rivolta ad un pubblico più ampio e molto variegato. Il successo di alcuni musical è correlato alla fortuna di canzoni che sono entrate profondamente nella memoria collettiva.

I 10toBroadway, gruppo vocale fondato da Angelo Galeano e Marco Caselle, è composto da 10 esperti performer vocali di vari stili oltre che di Musical Theatre, veri professionisti con una propria peculiarità artistica.
Noemi Garbo, Silvia Chiantìa, Francesca Canova, Marco Caselle, Guido Giordana, Salvo Montalto, Maurizio Misceo, Valeria Camici, Teresa Gioda, e Rosanna Russo sono i solisti che formano i 10toBroadway.
Hanno fatto parte di cast importanti nazionali quali Sister Act, American Idiot, Grease, Pinocchio, A Christmas Carol, Il Principe Ranocchio, 50 sfumature, Scugnizzi.
Ripercorrendo tutti gli stili, dai più old-fashioned fino al musical contemporaneo, i 10toBroadway mettono le loro voci al servizio della più ampia carrellata di brani celebri di grande repertorio che si sia mai vista su un palcoscenico italiano: Rocky Horror Show, Jesus Christ Superstar, Rent, Mamma Mia!, Sister Act, Les Miserables, Miss Saigon, Cats, A Chorus Line, Hairspray, Hair, Grease, Evita, The Phantom of the Opera, Wicked.
Un percorso emozionante in cui ogni artista è chiamato a impersonare un personaggio del repertorio di Broadway alternandosi come solista e come ensemble.

Un impatto vocale potente ed emozionante.

Le 100 voci saranno composte da 2 cori che sul palco saranno diretti da Alex Negro.
L’Accademia Internazionale del Musical, un’importante realtà diffusa in diverse città italiane, che forma giovani artisti, parteciperà con la sede di Palermo diretta da Marzia Molinelli e verrà affiancata da un importante realtà sul territorio, i Gospel Project diretti da Pietro Marchese.

Tutto è accompagnato dalla musica dal vivo così composta: Silvano Borgatta, piano e tastiere; Paolo Gambino, piano e tastiere; Michele Bornengo, basso; Mario Bracco, batteria; Federico Memme, chitarra.

>>>Acquista Biglietti


Bari, The Michael Jackson Show – Human Tour Live arriva al Teatro Team

In il

The-Michael-Jackson-Show-Human-Tour-Live-Teatro-Team-Bari

La magia di Michael Jackson al Teatro Team!
HUMAN NATURE LIVE The Michael Jackson Show, il più grande spettacolo dedicato al re del pop al Teatro Team di Bari

Mercoledì 8 maggio 2024

Biglietti in vendita dalle ore 10:00 di mercoledì 7 febbraio online sul circuito TicketOne.it e nei punti vendita autorizzati del Teatro.

“Human Nature Live Show” offre un’esperienza musicale e visiva impeccabile che mostra l’arte e l’universo musicale di Michael Jackson, grazie alla coreografia perfezionata, costumi mozzafiato, un’accurata ricerca di musicisti, ballerini, coriste di talento e un frontman senza eguali che potesse ricreare l’illusione di averlo sul palco, Miguel Concha.

Uno spettacolo di altissima qualità, un progetto musicale coinvolgente, nato oltre 10 anni fa da un emozionante incontro: a Los Angeles, proprio Jonathan “Sugarfoot” Moffett, storico batterista dell’immenso Michael Jackson, consigliò ad Alessandro Sabbatini di creare uno show che trasformasse la sua passione per Michael Jackson in qualcosa di concreto. Così è nato questo progetto che ripropone le performance iconiche di Michael Jackson, rivisitate proprio come il Re del Pop le stava preparando per il suo ultimo grande show “This Is It”.

In “Human Nature” il pubblico ritroverà quello che Michael aveva pensato di mostrare per l’ultima volta. È tutto tranne che un semplice tributo, è un vero e proprio spettacolo dal vivo, dove ogni singolo dettaglio rimane fedele all’originale.

“Human Nature Live Show” è un evento per tutta la famiglia, un vero e proprio spettacolo travolgente, nato da un’amicizia sincera e dalla passione comune per un artista che ha fatto la storia della musica e che non ha mai smesso di far emozionare generazioni intere, esploso grazie all’acclamazione dei fan di tutto il mondo.Non perderti questa incredibile performance a Bari l’8 maggio 2024!

Le date:
10 dicembre 2023 – UDINE – Teatro Nuovo Giovanni da Udine
3 gennaio 2024 – TRIESTE – Politeama Rossetti
4 febbraio 2024 – FIRENZE – Tuscany Hall
5 febbraio 2024 – PADOVA – Gran Teatro Geox
6 febbraio 2024 – MILANO – Teatro Arcimboldi
7 febbraio 2024 – BRESCIA – Gran Teatro Morano
8 febbraio 2024 – TORINO – Teatro Colosseo
9 febbraio 2024 – TORINO – Teatro Colosseo
10 febbraio 2024 – GENOVA – Politeama Genovese
6 maggio 2024 – ROMA – Auditorium Conciliazione
7 maggio 2024 – NAPOLI – Palapartenope
8 maggio 2024 – BARI – Teatro Team
9 maggio 2024 – PESCARA – Teatro Massimo
10 maggio 2024 – ANCONA – Teatro delle Muse


VLAD DRACULA il musical al Teatro Team di Bari

In il

DRACULA il musical Teatro Team Bari

VLAD DRACULA in musical

Chi non conosce Dracula, diabolico vampiro nato dalla penna di Bram Stoker nel 1897? Protagonista indiscusso della letteratura inglese di fine ottocento, ispirato alla storica figura del Principe di Valacchia Vlad III e dotato di grande fascino, Dracula non solo rappresenta il vampiro per antonomasia ma è anche una delle maggiori incarnazioni del male: attrae e terrorizza, seduce e uccide.

Protagonista di una serie infinita di adattamenti teatrali e cinematografici e fonte inesauribile di ulteriori opere letterarie, che l’hanno reso celebre in tutto il mondo e immortale, proprio come il suo personaggio.
“Vlad Dracula” nasce dalla volontà di Ario Avecone (“Murder Ballad”, “Amalfi 839AD”, “Rebellion”, “That’s Amore!”), regista e autore del libretto e di parte delle musiche, di voler innovare l’iconico racconto di Bram Stoker e di volergli offrire una nuova prospettiva.

Il  regista, da sempre attento a ricercare nuove forme di linguaggio teatrale, si avvale della collaborazione del Maestro Simone Martino (“Roma Opera Musical”, “Beatrice Cenci”, “Canto di Natale”, “S.Michele l’Angelo dell’Apocalisse”, “La Sirenetta”) autore di parte delle canzoni originali e di Manuela Scotto Pagliara per la parte letteraria e alcune canzoni originali.

La colonna sonora in stile hollywoodiano, strizza l’occhio ai grandi compositori da film. Le canzoni originali attraversano con eleganza tanti generi musicali, dal pop al rock, alla modern ballad, senza mai perdersi in inutili virtuosismi e lasciando che, insieme alle musiche, siano sempre funzionali alla storia.

L’allestimento scenico curato da Michele Lubrano Lavadera e da Ario Avecone e l’uso delle luci di Alessandro Caso sono in stile post-industriale ed evocano da un lato i miti della filmografia, come Mad Max, dall’altro pellicole più recenti come lo Sherlock Holmes di Guy Ritchie o Crimson Peak.

La cura degli abiti e dei dettagli, ideati da Myriam Somma, sono il frutto di una ricerca personale e innovativa, basata sull’epoca vittoriana ma contaminati con tessuti e materiali tecnologici avanzati.

L’opera è ambientata in un mondo steampunk di fine 800, all’alba dello sviluppo industriale moderno e dello sfruttamento delle nuove risorse energetiche. Nel momento esatto in cui per l’uomo ha avuto inizio un pericoloso conto alla rovescia che porta fino ai giorni nostri. Lo spettacolo vuole essere anche un modo per sensibilizzare gli spettatori, rendendoli consapevoli che il tempo a disposizione è sempre meno. In questa corsa contro il tempo, anche un personaggio immortale come Dracula, diventa vulnerabile e si trova per la prima volta a condividere un problema con il genere umano.

Tutto lo spettacolo è un viaggio, oltre lo spazio e il tempo, nel dualismo dell’animo umano: bene e male, vita e morte, scienza e mistero. In una storia dove amore, passione e musica veicolano le emozioni degli spettatori. Ma chi è realmente Dracula? Chi rappresenta il bene e chi il male? Siamo davvero sicuri delle nostre certezze?

SINOSSI

Una strana nebbia opprime un piccolo paese a nord dell’Inghilterra, in una coltre densa fatta di paura, inspiegabili morti e sparizioni. Il Prof Van Helsing (interpretato da Christian Ginepro – “Charlie e la fabbrica di cioccolato”, “Cabaret”, “A qualcuno piace caldo”, “Rocco Schiavone”), alchimista fiero e razionale, cerca una spiegazione logica per dare un senso a tutti questi misteri.

Sotto osservazione è il paese di Whitby, in cui si trova la Carfax, divenuta dimora del misterioso magnate straniero, il Conte Vlad Tepes (interpretato da Giorgio Adamo – “Jesus Christ Superstar”, “We Will Rock You”, “Siddharta”).

Personaggio schivo e irascibile, principe del male, è ossessionato dalla perdita della sua prima moglie, Elizabeth. Obbligato all’eternità, si serve di altre donne per colmare quel vuoto, destinando la loro esistenza però ad una vita dannata e senza amore. Fin quando casualmente rivede in Mina Murray (interpretata da Arianna Bergamaschi – “La Bella e la Bestia”, “Pinocchio”, “Il Mago di Oz”, “Murder Ballad”), la reincarnazione della sua amata Elizabeth.

A Vlad si accompagna la figura della Contessa Justina, interpretata da Chiara Vergassola, un nuovo talento del musical italiano. Justina è un personaggio non presente nel racconto di Stoker. Apre e chiude lo spettacolo ed è l’ultima delle spose dimenticate nel tempo da Vlad. È un personaggio dalle mille sfaccettature e Il suo amore non corrisposto alimenta la sete di vendetta verso il Conte. Justina incontra il giovane giornalista Jonathan Harker, interpretato da Marco Stabile (“Kinky Boots”, “Jersey Boys”, “Dirty Dancing”, “Grease”, “Colorado”, “Domenica In”), che per brama di successo rischia di rovinare il rapporto con sua moglie Mina Murray. L’ambizioso giornalista d’assalto, giunge alla dimora di Vlad Tapes, deciso ad occuparsi del più grande scoop giornalistico della sua carriera, ma sparisce nel nulla e sulla sua scomparsa indagano il Dottor John Seward (interpretato da Paolo Gatti – “Un Medico in Famiglia 6”, “I Cesaroni 4”, “Siddharta”, “Canto di Natale”), e il suo collaboratore Strattford, (interpretato da Jacopo Siccardi – “Hair”, “A Christmas Carol”, “Murder Ballad”, “Amalfi 839AD”).

La storia ci porta a conoscere anche il visionario inventore Renfield (interpretato da Antonio Melissa – “La Divina Commedia”, “Uomo tra gli uomini”, “Rosso Napoletano”, “Actor Dei”), un uomo che per raggiungere i suoi sogni professionali di scienziato si allontana dalla figlia Lucy Westenra, (interpretata da Valentina Naselli – “Jesus Christ Superstar”, “Mamma Mia”, “Sister Act”, “Murder Ballad”) e per questo cade nella solitudine e nella depressione. Un uomo dalla doppia personalità, la cui anima oscura, ombra ed ispirazione, è interpretata da Dario Guidi (Gigi Proietti Globe Theatre, “Actor Dei”, “X Factor Italia”, “Smack il Musical”).

L’opera piacerà sicuramente agli appassionati del gotico, ma ammicca anche agli amanti del thriller, che pian piano si troveranno coinvolti in un intrigo ricco di suspense, dove il tempo gioca un ruolo fondamentale.

NOTE DI REGIA

“Sono sempre stato affascinato dalla letteratura gotica di fine ottocento e un amante degli autori che in quegli anni scrivevano di misteri, amore non corrisposto e morte. Sono anche un grande appassionato di cinema e di registi come Tim Burton, Guillermo del Toro e Christopher Nolan. Le atmosfere tetre e malinconiche di queste opere mi hanno spinto a mettere in scena una nuova storia, un nuovo racconto tratto dal noto romanzo epistolare di Bram Stoker. Dalla ricerca letteraria è nata l’ispirazione per creare e  raccontare una nuova storia sul vampiro più famoso del mondo: rivisitata, attualizzata e resa in forma di musical. Quello che raccontiamo nasce dall’inquietudine, dalla rabbia e dalla solitudine che l’animo umano può provare in un tempo così complesso come quello che stiamo attraversando. Alla base di quei romanzi e quindi anche della nostra storia c’è sempre l’eterno dualismo tra il bene e il male, che è l’anima della riscrittura del testo e della regia di Vlad Dracula, dove ogni personaggio è stato curato nei minimi particolari sia da me che da Manuela Scotto Pagliara, co-autrice del testo. Le anime dei personaggi si rivelano spesso tormentate, ambigue, pur presentando una loro fragilità di base.  Su questo si gioca il grande scontro tra luce ed ombra, dove l’alchimia, la scienza e soprattutto l’amore e la passione sono i veri protagonisti.

Un altro grande tema che ho voluto affrontare è il rapporto tra l’uomo e il tempo. La sua relatività e variabilità, che rende ognuno di noi capace di allargare i momenti belli e stringere quelli brutti, e viceversa. Un modo per esorcizzare forse l’impossibilità che abbiamo di rallentarlo davvero.

La mia speranza non è tanto di fornire risposte, ma piuttosto di far emergere domande tra gli spettatori. Il modo migliore per rendere un’opera contemporanea allo stesso tempo spunto di riflessione, ma anche momento di divertimento e di puro intrattenimento.
Ario Avecone

Biglietti disponibili sul circuito Ticketone.it


A Bari, MAX ANGIONI in “Anche Meno” al Teatro Team

In il

max angioni anche meno

Max Angioni torna a teatro dopo lo strabiliante successo del suo ultimo tour, questa volta non si limita a portare in scena un semplice show, ma una vera e propria opera d’arte, destinata a diventare il nuovo manifesto della cultura occidentale, e che lo consacra definitivamente come icona contemporanea. Troppo? Avete ragione, verrebbe da dire: “ANCHE MENO”.

È questo il titolo del nuovo spettacolo teatrale di questo giovane comico, brillante e spettinato, che torna a divertirsi e a divertire il pubblico italiano. In “Anche Meno”, ritroviamo un poco più che trentenne, figlio unico, che ha costruito un mondo immaginifico attraverso cui filtra i piccoli avvenimenti quotidiani e le grandi domande esistenziali, e reinterpreta in modo surreale tutto quello che gli passa per la testa: dai ricordi delle prime volte, all’incredulità per le grandi conquiste, alle domande più curiose e originali sulla storia e il senso della vita… ma anche meno!

Max sa raccontarlo con il suo modo, deliziosamente incerto, sferzando con battute brillanti, con il ritmo serrato della Stand Up Comedy, e con il talento da improvvisatore.

Eccolo Max, che usa la comicità come un rito apotropaico, che prende in giro la sua stessa sfiga, che sovverte il punto di vista canonico delle cose con le logiche eccentriche e irresistibili della fantasia.

TEATRO TEAM
domenica 28 Aprile 2024
Bari


Torna al Teatro Team QUEEN AT THE OPERA, il più grande show rock/sinfonico sui Queen mai portato in scena

In il

queen at the opera bari

A grande richiesta torna a Bari, dopo lo strepitoso successo della passata stagione, il primo e più grande show Rock/Sinfonico sui Queen mai portato in scena.
Nuova scaletta, nuovo allestimento e nuovi interpreti per una data speciale!

QUEEN AT THE OPERA – TOUR 2024
Sabato 27 Aprile
Teatro Team – Bari
>>>Acquista Biglietti

Oltre 40 Straordinari Performer Sul Palco
In scena dal 2015, il primo ed originalissimo Concerto/Show interamente basato sulle musiche dei QUEEN in una inedita e coinvolgente veste rock/sinfonica mai creata prima, con gli arrangiamenti originali del Maestro Piero Gallo.
Da un’idea di Simone Scorcelletti lo spettacolo che sta riscuotendo enorme successo, in Italia e nel mondo! Grazie alla presenza sul palco di oltre 40 straordinari performer, con Queen At The Opera il pubblico avrà la possibilità di ascoltare i più grandi classici dei Queen e riviverli assistendo ad un evento pronto a scatenare emozioni uniche. Talentuosi cantanti tra cui Luca Marconi, Alessandro Marchi e Valentina ferrari già noti al pubblico di “Notre dame de Paris”, “Romeo e Giulietta”, “Priscilla la regina del deserto”, “Hair”, “The voice” e “Roma Opera Musical”, sono pronti a confrontarsi con i più grandi capolavori del popolarissimo gruppo di Freddie Mercury, Brian May, John Deacon, Roger Taylor.

Un Evento Di Grande Rilevanza Culturale
“Classici senza tempo come We are the champions, Barcelona, Bohemian rhapsody, We will rock you, The show must go on, Radio Ga Ga, A kind of magic, Under pressure, Another one bites the dust e tanti altri rivivranno in tutto il loro travolgente splendore grazie alla perfetta fusione sonora, potente ed elegante, che solo un’ orchestra sinfonica e una rock band possono generare. Il tutto sarà impreziosito da un suggestivo visual show, che renderà l’atmosfera dello spettacolo ancora più emozionante e coinvolgente. Ritenuto dall’Assessorato alla crescita culturale del Comune di Roma un “evento di grande rilevanza ed innovazione culturale”, Queen At The Opera si preannuncia come lo spettacolo più sorprendente ed imperdibile degli ultimi anni. La versione del 2020 viene presentata con un nuovo cast, una nuova direzione artistica ed un eccellente impianto tecnico proveniente dalla Toscana. Il tour invernale prevede di passare per i più prestigiosi teatri italiani, come la Tuscany Hall di Firenze, l’Auditorium della Conciliazione di Roma, il Teatro Palapartenope di Napoli, il Teatro Alfieri di Torino e tanti altri,a testimoniare l’assoluto rilievo che lo show si è ritagliato nel mondo degli eventi, e Sinfonici e Rock, una sfida vinta al 100%.


NEVERLAND – L’ISOLA CHE NON C’È
 Family and Fantasy show

In il

NEVERLAND L’ISOLA CHE NON C’E’ Family and Fantasy show

NEVERLAND – L’ISOLA CHE NON C’È
Family and Fantasy show
GIOVEDI 25 APRILE 2024
TEATRO TEAM – BARI

Tratto dal romanzo di James Matthew Barrie che ha incantato generazioni di ragazzi e non, ‘Neverland, le avventure di Peter Pan’, non è solo un semplice spettacolo teatrale, ma un vero e proprio sogno che vi farà vivere un’avventura fantastica tra indiani, bimbi sperduti, fate e pirati.
Il pubblico scoprirà un mondo fatato in cui danza, canto, commedia, acrobazie, luci ed effetti video si mescolano per dare vita a questa originale versione di una delle storie più famose e amate al mondo.

PREZZI
Poltronissima € 35,00

Poltrona € 29,00

Galleria € 25,00
Ridotto Poltronissima 30% 4-12 anni €26,00

Ridotto Poltrona 30% 4-12 anni € 21,50

I bambini al di sotto dei 4 anni non possono accedere in Teatro

Botteghino: VIA ARGIRO 73 – Bari 

Teatro: VIA GIUSTINA ROCCA – Bari
Tel: (+39) 0805210877 – 0809187203

Orari Botteghino:

DAL LUNEDI AL VENERDI dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20
Email: teatroteam@teatroteam.it


NINNA e MATTI al Teatro Team di Bari

In il

ninna e matti bari teatro team

Ninna e Matti al Teatro Team
Sabato 20 Aprile 2024
BARI

TOUR 2024 IN ARRIVO!
Siete pronti a vivere un’esperienza unica con tutte le nostre canzoni, coreografie e tante sorprese in quattro città incredibili?

6 aprile – Roma, Auditorium Conciliazione
13 aprile – Milano, Teatro Nazionale
20 aprile – Bari, Teatro Team
4 maggio – Napoli, Teatro Augusteo

>>>Acquista Biglietti

Ninna e Matti “nascono” artisticamente su Youtube il 9 aprile 2009, con l’apertura del loro canale.

Nel loro spazio web, come molti altri youtuber per bambini, i due si dilettano con scherzi di coppia, divertenti challenge, video tag e chi più ne ha più ne metta. Contenuti dopo tutti non molto diversi da quelli proposti da webstar come i Me contro te.

Ninna (vero nome Corinna Navoni) e Matti (vero nome Mattia Stagni) sono nati rispettivamente il 12 novembre 2001 e il 27 luglio 2001. I due sono una coppia non soltanto professionale: Ninna e Matti sono infatti fidanzati, oltre ad essere compagni di banco. I due si sono conosciuti sui banchi di scuola e si sono messi insieme il 12 gennaio del 2019.

Inizialmente, come dichiarato dalla coppia in un un’intervista doppia, ad esistere era il solo canale di Matti (Mattiz). Quando poi ci si è resi conto che Ninna era sempre presente nei video del ragazzo, i due hanno così deciso di dare vita anche ad uno spazio “di coppia” a parte.