IL MILES GLORIOSUS DI PLAUTO in scena al Teatro Abeliano con la Compagnia del Sole

In il

IL MILES GLORIOSUS DI PLAUTO in scena al Teatro Abeliano con la Compagnia del Sole

Compagnia del Sole
IL MILES GLORIOSUS DI PLAUTO
scena Pino Pipoli / costumi Stefania Cempini / disegno luci Mauro Marasà / assistente alla regia Antonella Ruggiero
con Flavio Albanese,Claudio Castrogiovanni, Luigi Moretti, Stella Addario, Antonella Carone, Patrizia Labianca, Loris Leoci Tony Marzolla Dino Parrotta
traduzione e regia di MARINELLA ANACLERIO

ovvero ‘gli adulatori sono simili agli amici come i lupi ai cani’

Il soldato Pirgopolinice è un fantastico sbruffone, esagerato spudorato vitale. La distanza tra ciò che è e ciò che crede di essere è tale da irritare profondamente chiunque abbia un po’ di buon senso. Ci sono tempi in cui questo personaggio risulta esagerato. E tempi invece in cui la realtà supera di gran lunga la favola e il povero Pirgopolinice è un ritratto a tinte forti di ben più consapevoli e colpevoli vantoni…In una Efeso simile all’originale quanto l’ambientazione di certi western spaghetti al far west, si consuma la tragicomica truffa di un gruppo di sfaccendati di vario genere ai danni di un soldato che ha due debolezze: le donne, meglio se minorenni e sposate, ed essere adulato. Non si può certo definire Plauto un moralista di quelli che per punire il vizio chiama in causa la virtù, semmai un cinico commediante, che racconta di gente che non ha ideali per cui valga la pena essere coerenti e cerca di sopravvivere e divertirsi, e forse anche di vendicarsi un po’ di essere costretta a recitare per vivere. Insomma una commedia adatta ai tempi di grandi commedianti in cui viviamo. Così la strada diventa scena e il teatro da mezzo diventa fine e le parole di Giulietta si mescolano a quelle di Ofelia e le arie di Mustafà a quelle di Isabella, l’Italiana di rossiniana memoria, in un pout pourry da serata d’onore. Ne risulta una gara tra attori consumati dove l’unico spettatore pagante in conclusione, viene imbrogliato, derubato e malmenato. L’eccesso è sempre un vizio…a prescindere dal contesto.

PER INFORMAZIONI tel. 3286917948 – 0805212484


“Arlecchino servitore di due padroni” al Teatro Petruzzelli

In il

Arlecchino servitore di due padroni al Teatro Petruzzelli

Teatro Stabile di Torino
Natalino Balasso, Michele Di Mauro
ARLECCHINO SERVITORE DI DUE PADRONI
di Carlo Goldoni / scene Guido Fiorato / costumi Sandra Cardini / luci Pasquale Mari / musiche Arturo Annecchino / regista assistente Simone Luglio / assistente scene Anna Varaldo / assistente costumi Chiara Lanzillotta / con il sostegno di Fondazione CRT
con Fabrizio Contri, Marta Cortellazzo Wiel, Lucio De Francesco, Denis Fasolo, Elisabetta Mazzullo, Ivan Zerbinati
regia VALERIO BINASCO

Valerio Binasco ama mettere in scena testi corali e di forte impatto, creando spettacoli che proiettano gli spettatori in una dimensione giocosa e leggera, costruita come un set cinematografico: battute fulminanti, movimenti energici, causticità e forti momenti di suspense sono gli elementi intorno ai quali ruota il congegno teatrale. Quasi inevitabile quindi il suo incontro con Arlecchino servitore di due padroni, un perfetto meccanismo comico, specchio di una borghesia dinamica e virtuosa, celebrazione dell’intraprendenza femminile e dell’amore romantico, ma soprattutto commedia che dal 1745 non smette di affascinare il pubblico. Così come per le regie shakespeariane, l’incontro tra Binasco e Goldoni garantisce la possibilità di un viaggio nel tempo, un gioioso ritorno alle origini del teatro italiano, alla sua grande tradizione comica, affidato a una coppia inedita di attori: Natalino Balasso e Michele Di Mauro e un ensemble di interpreti che rispondano perfettamente alle caratteristiche della compagnia dell’arte, fatte di trame sottili, di abilità nell’improvvisare, di spettacoli sempre diversi replica dopo replica.Una festa teatrale che celebra la potenza del teatro, la poesia di Carlo Goldoni, ma soprattutto mette in mostra i talenti di chi sale, ogni sera, sulle tavole del palcoscenico. «Come aveva capito benissimo Fassbinder, Goldoni è un autore moderno, con lampi di vera contemporaneità», ha scritto Binasco.


“Arlecchino servitore di due padroni” al Teatro Comunale di Corato

In il

Arlecchino servitore di due padroni al Teatro Petruzzelli

Teatro Stabile di Torino
Natalino Balasso, Michele Di Mauro
ARLECCHINO SERVITORE DI DUE PADRONI
di Carlo Goldoni / scene Guido Fiorato / costumi Sandra Cardini / luci Pasquale Mari / musiche Arturo Annecchino / regista assistente Simone Luglio / assistente scene Anna Varaldo / assistente costumi Chiara Lanzillotta / con il sostegno di Fondazione CRT
con Fabrizio Contri, Marta Cortellazzo Wiel, Lucio De Francesco, Denis Fasolo, Elisabetta Mazzullo, Ivan Zerbinati
regia VALERIO BINASCO

Valerio Binasco ama mettere in scena testi corali e di forte impatto, creando spettacoli che proiettano gli spettatori in una dimensione giocosa e leggera, costruita come un set cinematografico: battute fulminanti, movimenti energici, causticità e forti momenti di suspense sono gli elementi intorno ai quali ruota il congegno teatrale. Quasi inevitabile quindi il suo incontro con Arlecchino servitore di due padroni, un perfetto meccanismo comico, specchio di una borghesia dinamica e virtuosa, celebrazione dell’intraprendenza femminile e dell’amore romantico, ma soprattutto commedia che dal 1745 non smette di affascinare il pubblico. Così come per le regie shakespeariane, l’incontro tra Binasco e Goldoni garantisce la possibilità di un viaggio nel tempo, un gioioso ritorno alle origini del teatro italiano, alla sua grande tradizione comica, affidato a una coppia inedita di attori: Natalino Balasso e Michele Di Mauro e un ensemble di interpreti che rispondano perfettamente alle caratteristiche della compagnia dell’arte, fatte di trame sottili, di abilità nell’improvvisare, di spettacoli sempre diversi replica dopo replica.Una festa teatrale che celebra la potenza del teatro, la poesia di Carlo Goldoni, ma soprattutto mette in mostra i talenti di chi sale, ogni sera, sulle tavole del palcoscenico. «Come aveva capito benissimo Fassbinder, Goldoni è un autore moderno, con lampi di vera contemporaneità», ha scritto Binasco.

Biglietti in vendita presso il botteghino del Teatro Comunale di Corato (Piazza Marconi, 7 – Tel. 0809592281) dal mercoledì alla domenica dalle ore 17.30 alle 20.30


BITalk festival diffuso della città di Bitonto – IIª edizione

In il

bitalk festival diffuso citta di bitonto 2018

Giunto alla sua seconda edizione, BiTalk, festival diffuso della Città di Bitonto, già finalista del concorso “Capitale Italiana della Cultura 2020”, volge il proprio sguardo a Mezzogiorno. Al centro dei dibattiti, speech e momenti artistici previsti nella rassegna promossa dal Comune di Bitonto e Teatro Pubblico Pugliese con il supporto organizzativo di Fanfara srl, infatti, sarà quest’anno il Sud a cui occorre guardare. Un Sud dell’Italia, innanzitutto, con i suoi ritardi e le sue ferite, che però a chi a Sud sappia guardare appaiono come punti di rilancio e prospettive di innovazione, anziché come punti di debolezza. E a partire da qui, un Sud del mondo, che al primo si lega lungo le rotte dei migranti, facendone un crocevia di culture e di umanità, che alla disperazione affianca sempre spiragli di speranza.
Il Sud disperato è sempre anche un Sud di speranza: intorno a questo fulcro tematico si avvitano confronti, spettacoli e performance della rassegna bitontina, dal 17 al 20 Novembre. Lungo un percorso che attraversa questioni come la lotta alla mafia, le responsabilità sociali della Chiesa, le politiche migratorie e l’integrazione, il ruolo del Mediterraneo, si avvicenderanno attori, registi, musicisti, scrittori, filosofi di fama nazionale, in una sorta di “staffetta” culturale tra i contenitori artistici più significativi del borgo antico, dalla Galleria Nazionale Devanna al Torrione Angioino, dal Teatro Traetta al Sancti Nicolai Convivium, alla Cattedrale di Bitonto.

Il programma:

VENERDÌ 16 NOVEMPRE

10:30 – Scuole Secondarie di Secondo Grado
Proiezione del film “Lea”, riservata alla Scuole Secondarie di Secondo Grado

Proiezione nelle Scuole Superiori bitontine del film Lea, produzione realizzata per la televisione da Marco Tullio Giordana, su Rai 1 e basato sulla reale vicenda di Lea Garofalo, testimone di giustizia assassinata dall’ex-fidanzato mafioso.

SABATO 17 NOVEMBRE

10:30 – Teatro Comunale “Tommaso Traetta”
Spettacolo XTC 2 – Compagnia Kultur Dom

Spettacolo teatrale sulle dipendenze rivolto alle scuole superiori.

X.T.C. non è altro che la formula chimica dell’Ecstasy. Parlare di Tossicodipendenza agli adolescenti vuol dire assumersi un grande rischio, ad un messaggio educativo positivo si corre il rischio di ricevere in risposta un rifiuto totale e la voglia di dimostrarne la sua inutilità, per voler essere liberi da ogni regola e comandamento sociale. “X.T.C. 2” parla dell’uso delle droghe illegali in modo neutro, è uno spettacolo di informazione primaria che non emette giudizi ma lascia, attraverso la sua rappresentazione, informazioni sull’uso e sull’abuso delle sostanze tossiche che abitualmente vengono utilizzate.

18:30 – Torrione Angioino
Inaugurazione Mostra Fotografica “Be Southern – A sud di donna” dedicata al Sud e alle sue donne, a cura di Clarissa Lapolla.

19:00 – Teatro Comunale “Tommaso Traetta”
Incontro con l’autore: Sergio Cammariere
Proiezione videoclip del brano di Sergio Cammariere “Dalla pace del mare lontano”

Sergio Cammariere dialoga con Cosimo Damiano Damato e racconta il significato di uno dei suoi brani più riusciti: “Dalla pace del mare lontano”, i cui versi sono liberamente ispirati a “I figli del mare” del poeta Carlo Michelstaedter. Il videoclip a cartoni animati, scritto e diretto da Damato, è una vera e propria poesia laica dal canto largo, un tripudio emotivo che scatena tempesta e sovverte il mondo cavando la bellezza dal profondo del mare.
20:00 – Sancti Nicolae Convivium
“Pasta, cinema e fantasia”
Incontri tra cucina e cinema
Interviene:
Domenico Saracino, giornalista e critico d’arte
Ospite:
Federico Pizzarotti, sindaco di Parma – Capitale della Cultura 2020

Cinema e cucina, un accostamento che da sempre ha fatto le fortune dei cineasti. Dai “maccaroni” di Alberto Sordi agli spaghetti di Miseria e Nobiltà, sino alla mozzarella in carrozza di Vittorio De Sica, sabato 17 e martedì 20 uno chef ed un critico cinematografico guideranno il pubblico in un viaggio sinestetico tutto dedicato alla settima arte e alla gastronomia, con particolare attenzione alle pietanze della tradizione popolare del Sud, portate sul grande schermo da Cinecittà.

20:30 – Chiesa di San Gaetano
“Quando a collaborare sono le donne”
Intervengono:
Vincenza Rando, avvocato di Lea Garofalo e responsabile nazionale dell’ufficio legale di Libera – Associazione Contro le Mafie
Mario Dabbicco, coordinatore nazionale di Libera – Associazione Contro le Mafie
Modera:
Pierpaolo Romani, Direttore Associazione Avviso Pubblico

Vittime silenziose della violenza mafiosa, sono sempre più le donne dei clan che decidono di collaborare con la giustizia. Seguendo il solco della potente testimonianza di Lea Garofalo, barbaramente uccisa dall’ex compagno ‘ndranghetista. Ne parleranno Vincenza Rando, responsabile dell’ufficio legale e vicepresidente di Libera, Mario Dabbico, responsabile regionale Libera, Pierpaolo Romani del coordinamento nazionale di Avviso Pubblico, Vanessa Scalera, attrice nel film “Lea”, dedicato alla storia della Garofalo.

20:30 – Basilica dei Santi Medici
“Meraviglioso Mimmo”
Concerto tributo a Domenico Modugno con l’Orchestra della Città Metropolitana

La prestigiosa Orchestra Sinfonica della Città Metropolitana di Bari eseguirà nella Basilica dei Santi Medici Cosma e Damiano di Bitonto, in un concerto esclusivo, le straordinarie musiche del re della canzone italiana, il poeta del Meridione Domenico Modugno.

21:00 – Teatro Comunale “Tommaso Traetta”
Spettacolo teatrale
Sergio Cammariere e Cosimo Damiano Damato in “Piano Poetry”

Sul palco un pianoforte ed un leggio, le letture di Damato sono scandite dalle musiche strumentali di Cammariere, una contaminazione essenziale che concede solo emozioni pure in una veste nuda e minimale.

Evento a pagamento

DOMENICA 18 NOVEMBRE

18:30 – Galleria Nazionale della Puglia “Girolamo e Rosaria Devanna”
“La Chiesa e la mafia”
Intervengono:
Isaia Sales, saggista
Renato Natale, Sindaco di Casal di Principe
Don Tonio Dell’Olio, Presidente Pro Civitate Christiana di Assisi
Modera: 
Giulia Migneco, giornalista

“Le organizzazioni criminali di tipo mafioso avrebbero potuto ricoprire un ruolo plurisecolare nella storia meridionale e dell’intera nazione se, oltre alla connivenza di settori dello Stato e di parte consistente delle classi dirigenti locali, non avessero beneficiato del silenzio, della indifferenza, della svalutazione e anche del sostegno dottrinale di una teologia che trasforma degli assassini in pecorelle smarrite da recuperare piuttosto che da emarginare dalla Chiesa e dalla società?”. Isaia Sales, ex parlamentare, saggista, editorialista de “Il Mattino” e docente di “Storia della criminalità organizzata nel Mezzogiorno d’Italia” presso l’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, presenta il suo libro “I preti e i mafiosi” (Baldini Castoldi Dalai), dialogando con il Sindaco di Casal di Principe, Renato Natale, e don Tonio Dell’Olio, Presidente Pro Civitate Christiana di Assisi. Modera Giulia Minieco, giornalista de “L’Espresso”.

19:00 e 21:00 – Teatro Comunale “Tommaso Traetta”
Proiezione del cortometraggio “Il mondiale in piazza”
Intervengono:
Vito Palmieri, regista
Paolo Masini, presidente di MigrArti – La Cultura Unisce
Antonio Parente, direttore dell’Apulia Film Commission

Il regista Vito Palmieri presenta in anteprima il cortometraggio “Il mondiale in piazza”, vincitore del Premio Migrarti alla 75esima Mostra Internazionale del Cinema di Venezia e del Premio Leone alla Festa del Cinema di Roma, nella sezione Alice nelle città, girato interamente nella Città di Bitonto. Un corto che con ironia e leggerezza racconta l’importanza dell’inclusione sociale.

20:00 – Chiesa di San Gaetano
“Sud e letteratura”
Intervengono:
Gianrico Carofiglio, scrittore
Maria Grazia Rongo, giornalista de ‘La Gazzetta del Mezzogiorno’ e socia fondatrice “Tu non conosci il Sud”

Maria Grazia Rongo, giornalista de “La Gazzetta del Mezzogiorno” e socia fondatrice di “Tu conosci il Sud”, dialoga con Gianrico Carofiglio, ex magistrato, tra gli scrittori più affermati del panorama editoriale italiano. Al centro del panel il Sud narrato, terra che ritorna in tutta la produzione di Carofiglio.

21:00 – Torrione Angioino
“Non chiamateli briganti”
Mimmo Mancini presenta il suo ultimo spettacolo teatrale, dedicato ai “briganti” del Meridione, “Non chiamateli briganti”
Intervengono:
Mimmo mancini e Paolo De vita, autori e interpreti dello spettacolo “ Non chiamateli Briganti”
Prof. Nicola Pice, consulente storico
Modera:
Marino Pagano, consulente storico

In attesa della stagione teatrale 2018-2019 del Teatro Comunale “Tommaso Traetta”, l’attore Mimmo Mancini presenterà in anteprima “Non chiamateli briganti”, il nuovo spettacolo dedicato agli eroi del Meridione dimenticati dalla storiografia ufficiale. La prima nazionale dello spettacolo si terrà a gennaio 2019 al Teatro di Bitonto.

 

LUNEDì 19 NOVEMBRE

 

18:30 – Galleria Nazionale della Puglia “Girolamo e Rosaria Devanna”
Attraversamenti – Dibattito e monologo teatrale
“Corpi migranti: Invisibili”
Intervengono:
Mohamed Ba, attore senegalese
Elisabetta Tonon, attrice

A seguire spettacolo teatrale “Invisibili”, di e con Mohamed Ba

Non siamo pericolosi, siamo in pericolo. Con l’attore senegalese Mohamed Ba riportiamo indietro l’orologio della Storia per capire il perché di cosi tanta demagogia sul fenomeno delle migrazioni. A margine dell’evento il monologo “Invisibili”, uno spettacolo teatrale che ripercorre il cammino di due cittadini africani che s’incontrano su una spiaggia, e cercano a tutti i costi di sopravvivere agli incubi della povertà sognando una vita migliore dall’altra parte della barriera. Che ne sarebbe della nostra vita se, per misterioso caso, non fossimo nati qui ma nel “Terzo Mondo”? Ciò che per noi è scontato là non lo sarebbe affatto. Così, negli occhi di due africani, il bisogno raddoppia il sogno.

19:30 – Chiesa di San Gaetano
Aiutiamoli a casa loro
Interviene:
Giuseppe Florio, fondatore e presidente dell’Onlus Progetto Continenti

La solidarietà internazionale prende forma in Italia negli anni ’60, in particolare dal mondo cattolico post-conciliare, ma non solo. Con il passare degli anni si è fatto strada e si è chiarito il concetto di ‘sviluppo’ legato al proficuo lavoro di ‘cooperazione’. Oggi con troppa leggerezza si grida nelle piazze di ‘aiutarli a casa loro’. “Progetto Continenti” lo fa da 70 anni. Il progetto nella città di Awassa, in Etiopia, è un buon esempio del tentativo di aiutarli a casa loro. Ne parlerà il Presidente Giuseppe Florio,evitando toni populisti ma con franchezza.

20:00 – Torrione Angioino
Talk “SUD-ici” con la Rimbamband
Conduce: Livio Costarella, giornalista de La Gazzetta del Mezzogiorno​.

Dal Teatro al web, passando per la tv, in questi anni la Rimbamband​ è stata la formazione teatrale più eclettica del panorama artistico italiano. Il gruppo guidato da Raffaello Tullo​, e con Renato Ciardo​, Vittorio Bruno​, Nicolò Pantaleo​ e Francesco Pagliarulo​ racconterà agli spettatori del BITalk come nasce il loro progetto, ma soprattutto quanto l’essere meridionali, l’essere “SUDICI”, possa costituire costante fonte di ispirazione e di creatività.
Perché, spesso, partire dal basso può essere la più grande fortuna.

21:00 – Teatro Comunale Tommaso Traetta
Scrivimi: suggestioni da Sud
Incontro con l’autore: Nino Buonocore

Ripercorreremo la trentennale carriera del cantautore, ascoltando in un esclusivo set acustico i brani che lo hanno reso più famoso, come “Scrivimi” e “Rosanna”, dialogando sull’influenza che il Sud, terra difficile e ricca insieme, abbia esercitato sulle sue composizioni senza tempo.

 

MARTEDì 20 NOVEMBRE

 

17:30 – Cattedrale di Bitonto
“Credere ancora negli esseri umani: la solitudine del Sud”
Intervengono:
Mimmo Lucano, ex Sindaco della Città di Riace
Michele Abbaticchio, Sindaco della Città di Bitonto

18:30 – Cattedrale di Bitonto
Incontro con l’autore: Erri De Luca
Interviene: Michele Abbaticchio, Sindaco della città di Bitonto.

Firmacopie con Erri De Luca autore de “Il Giro dell’oca”, la sua storia più intima.
Il libro narra di un uomo che immagina di raccontare la sua vita al figlio che non ha mai avuto. Il figlio che la madre – una donna del sud con cui in gioventù lo concepì – decise di abortire. Alla fiamma del camino, il figlio gli appare già adulto, e quella presenza basta “qui e stasera” a fare la sua paternità. Il monologo sulla sua infanzia napoletana diventa un dialogo, che indaga sulla vita, sugli affetti, sulle scelte fatte, sui libri letti e su quelli scritti, sull’importanza delle parole e delle storie.

18:30 – Galleria Nazionale della Puglia “Girolamo e Rosaria Devanna”
Attraversamenti
“Cronache migranti: le migrazioni nel racconto giornalistico”
Intervengono:
Manoocher Deghati – Vincitore e giurato World Press Photo, ex direttore di Associated Press e Agence France Press
Sergey Ponomarev – Fotoreporter, New York Times contributor, vincitore World Press Photo e Premio Pulitzer
Modera:
Gianvito Rutigliano – Giornalista
Saluti:
Piero Ricci, Presidente Ordine dei Giornalisti di Puglia, giornalista “La Repubblica”
Valentino Losito, Consiglio Nazionale Ordine dei Giornalisti

Il 2015 sarà ricordato come l’anno degli esodi di massa. Centinaia di migliaia di profughi provenienti dalla Siria, dall’Afghanistan e dall’Iraq sono arrivati in Europa, raggiungendo la Grecia a bordo di fatiscenti barconi per poi provare a raggiungere gli stati centrali attraverso il corridoio dei balcani.
Il fotoreporter Sergey Ponomarev, premio Pulitzer nel 2016 per i reportage da Idomeni e dalla rotta balcanica, racconterà il dramma dei rifugiati, assieme al pluripremiato fotoreporter iraniano Manoocher Deghati.

L’evento, realizzato in collaborazione con l’Ordine dei Giornalisti di Puglia, è valido per la formazione professionale degli iscritti. Per accreditarsi bisognerà iscriversi sulla piattaforma online S.I.Ge.F.

19:00 – Torrione Angioino
“Puglia – Tra miti e leggende”
Intervengono:
Mario Contino, studioso di folklore
Stefano Donno, editore di iQDB edizioni
Jack Lucas, regista
Modera:
Nicola Vacca, giornalista di ‘Radio 00”
La Puglia è una regione molto antica, il cui stesso nome è avvolto nel mistero e nella leggenda ed il cui vasto territorio racchiude tradizioni millenarie degne della più ampia divulgazione possibile. Ne parlano Mario Contino, studioso di folklore e mistero locale, e Jack Lucas, regista di “Supernatural”, pellicola dedicata al sovrannaturale, girata a Mesagne.
A seguire proiezione di “Supernatural”

20:00 – Sancti Nicolae Convivium
“Pasta, cinema e fantasia”
Incontri tra cucina e cinema
Interviene:
Giancarlo Visitilli, giornalista de ‘La Repubblica’ e critico cinematografico
Maria Antonietta Sacco, direttore amministrativo GAL dei Due Mari

Cinema e cucina, un accostamento che da sempre ha fatto le fortune dei cineasti. Dai “maccaroni” di Alberto Sordi agli spaghetti di Miseria e Nobiltà, sino alla mozzarella in carrozza di Vittorio De Sica, sabato 17 e martedì 20, uno chef ed un critico cinematografico guideranno il pubblico in viaggio sinestetico tutto dedicato alla settima arte e alla gastronomia, con particolare attenzione alle pietanze della tradizione popolare del Sud, portate sul grande schermo da Cinecittà.

21:00 – Torrione Angioino
“Gente del Sud – Storia di una famiglia”
Incontro con l’autore: Raffaello Mastrolonardo
Modera: Silvia Altamura

Raffaello Mastrolonardo presenta il suo nuovo libro “Gente del Sud – Storia di una famiglia”, libro che racconta le molte incarnazioni che l’amore assume nella vita: l’amore appassionato, capace di superare ogni ostacolo e convenzione, l’amore per la propria sposa o il proprio sposo, per i figli, per la propria terra, per la «roba», per il proprio Paese e le proprie idee. 
La celebrazione di una terra difficile e bellissima, la Puglia.

21:00 – Teatro Comunale “Tommaso Traetta”
Spettacolo teatrale
Erri De Luca e in “Se i delfini venissero in aiuto”

Erri De Luca e Cosimo Damiano Damato raccontano i migranti a teatro. “Se i delfini venissero in aiuto” è il racconto del diario di Erri De Luca a bordo dalla nave di Medici Senza Frontiere. Un reportage – spiega Damato – che si fa racconto civile, feroce, umano, biblico, necessario, musicale”. A scandire i racconti di Erri De Luca la chitarra battente mediterranea del maestro Giovanni Seneca e la voce di Anissa Gouizi.

Evento a pagamento

Durante tutte le giornate della rassegna al Torrione Angioino sarà allestita la mostra fotografica “Be Southern – A sud di donna” dedicata al Sud e alle sue donne, a cura di Clarissa Lapolla.

“Dai versi di “Donne del Sud” della grande Alda Merini prende corpo “Be Southern, A Sud di Donna”, il progetto fotografico curato dalla fotografa barese Clarissa Lapolla. Lavoro dedicato al mondo del Sud e alle sue donne, e interpretato attraverso la danza grazie alla partecipazione di più di dieci danzatrici pugliesi. Un percorso avviato in Puglia che è culminato negli Stati Uniti con due importanti esposizioni fotografiche a Newport presso gli “Island Moving Company Studios”, e a Jersey City presso la Galleria “Smush Gallery”.
Gli scatti di Clarissa ritraggono le donne meridionali, disegnandone le forze e le debolezze in un mondo di contraddizioni e di metafore. I riflessi del mare, i chiaro scuri della terra e le sfumature del cielo di Puglia si uniscono alla fotografia per rendere omaggio alle donne del Sud, “tenere come l’ombre, voraci come bei fiori”.”


“La Parola Canta” Tony e Peppe Servillo in scena al Teatro Petruzzelli

In il

la parola canta servillo

Teatri Uniti
Toni Servillo, Peppe Servillo
LA PAROLA CANTA
con i Solis String Quartet: Vincenzo Di Donna – violino, Luigi De Maio – violino, Gerardo Morrone – viola, Antonio Di Francia – cello

Un concerto, un recital, una festa fatta di musica, poesia e canzoni che celebra Napoli, l’eterna magia della sua tradizione vivente, l’importanza dell’incontro fra le epoche e della più ampia condivisione culturale. In questa speciale occasione Peppe e Toni Servillo, con il prezioso e suggestivo supporto dei Solis String Quartet, cantano poesie e recitano canzoni, facendo rivivere e rendendo omaggio ad alcune delle vette più alte della cultura scenica partenopea, fra letteratura, teatro e musica. La parola canta attraversa l’opera di autori classici, da Eduardo De Filippo a Raffaele Viviani, da E. A. Mario a Libero Bovio, fino a voci contemporanee come quelle di Enzo Moscato, Mimmo Borrelli e Michele Sovente. Un filone inesauribile di fantasia e ricchezza poetica da cui nasce e di cui si nutre la creatività scenica straordinaria di Peppe e Toni Servillo che qui, dopo il successo internazionale dell’eduardiano Le voci di dentro, rinnovano in scena il loro irresistibile sodalizio artistico.


Spettacolo di Danza Aerea piazza del Ferrarese, evento inaugurale della Bari ZeroBarriere

In il

spettacolo di danza aerea piazza del ferrarese

Sabato 22 Settembre lo spettacolo aereo della compagnia ResExtensa
In piazza Ferrarese, Bari, l’evento inaugurale della ‘Bari ZeroBarriere’ –
Uno speciale e unico spettacolo di danza aerea a cura della compagnia ResExtensa, per questa occasione accompagnata dai partecipanti del corso di danza aerea integrato, primo del suo genere in Italia e forse al Mondo, offerto a cura del Teatro Pubblico Pugliese e della Regione Puglia, in occasione del Polo Territoriale Arti Cultura Turismo Regione Puglia, durante la Fiera del Levante.
E’ alle porte la ‘Bari Zerobarriere-Gran finale paratriathlon Series- Trofeo Cus Triathlon’, la manifestazione organizzata dalla cooperativa Zero Barriere di Bari con il CUS Bari ed in collaborazione con l’Associazione ‘LeZZanZare’, che si terrà nella mattinata di domenica 23 settembre.
Novità assoluta di questa seconda edizione dell’evento è lo spettacolo di danza aerea della danzatrice e coreografa Elisa Barucchieri e della sua compagnia ResExtensa, il 22 settembre alle 21 in piazza Ferrarese a Bari, che inaugurerà questo specialissimo evento.
Sarà quindi non solo uno spettacolo di danza di particolare e rara bellezza, come quelli ai quali ci ha ormai abituato ResExtensa, ma sarà assolutamente speciale per l’integrazione di danzatori con e senza disabilità, assieme, in danza aerea in volo assistito, per la prima volta in Italia – e forse al mondo, e assolutamente consono a questa occasione di un paratriathlon nazionale, tra i più partecipati d’Italia.
Una esperienza meravigliosa quella vissuta in Fiera, per tutti coloro che ne hanno preso parte o semplicemente che hanno avuto modo di assistere ad alcuni momenti del corso e che ha condotto già ad un risultato straordinario infatti dieci degli iscritti si aggiungeranno alla compagnia ResExtensa dance company per lo spettacolo di danza aerea in onore degli atleti di Triathlon e Paratriathlon. Lo spettacolo pensato per l’occasione si basa proprio sul concetto di ‘barriere’ e mostra come, certo non senza impegno e sacrifici, le stesse possano essere superate. Esattamente come per le diversità”.

In quest’ottica, lo show aereo di sabato sera durante il quale gli spettatori potranno assistere alle evoluzioni, giravolte e virtuosismi degli artisti della compagnia, si colloca perfettamente in linea con quello che è lo ‘spirito’ della manifestazione sportiva: mostrare che nulla è impossibile e che i limiti che ci impediscono di raggiungere i nostri traguardi sono, spesso, meno insormontabili di quello che crediamo.
L’appuntamento, pertanto, è alle ore 21 di sabato 22 settembre, in Piazza Ferrarese, Bari.


Bari Piano Festival – Piano Solo Concert: Marialy Pacheco, Pianoforte

In il

bari piano festival 2018 risuona la citta

Dai concerti all’alba e al tramonto a Torre Quetta agli ‘house concerts’, dalla maratona di giovani talenti a parco 2 Giugno alla musica jazz in largo Albicocca. Ma anche esibizioni in gallerie d’arte e librerie, e in luoghi in cui la musica può rappresentare una speciale carezza per l’anima, come il carcere e l’istituto Oncologico. Arriva il “Bari Piano Festival”, rassegna musicale che si terrà a Bari dal 25 agosto al 2 settembre prossimi. Grandi musicisti, giovani promesse e uno sguardo alla più innovativa musica contemporanea, questi gli ingredienti principali del Bari Piano Festival, ideato e patrocinato dal Comune di Bari, in collaborazione con Fondazione Petruzzelli, con la direzione artistica del maestro Emanuele Arciuli, organizzato dal Teatro Pubblico Pugliese.

Anteprima sabato 7 aprile alle ore 18:00 al Fortino Sant’Antonio a Bari, con un recital di Roberto Cominati, pianista italiano tra i più prestigiosi, già vincitore del Premio Busoni e impegnato in una carriera internazionale che lo ha visto protagonista nelle maggiori sale da concerto (ingresso libero fino a esaurimento posti).

L’evento: “La città come palcoscenico diffuso”

“Il Bari Piano festival è il festival che più rappresenta la nostra voglia di rendere questa città un palcoscenico diffuso. Questa è una rassegna che non esito a definire straordinaria – spiega il sindaco Decaro -, per diverse ragioni: suggella in maniera perfetta quel legame con il mare che vogliamo torni centrale nella vita di Bari e dei baresi, i concerti all’alba e al tramonto a Torre Quetta me sono l’esempio; è il festival che è sempre mancato in una città, la nostra, che ha il secondo Conservatorio di Italia per numero di iscritti; rende protagonista la musica e la porta in luoghi del tutto insoliti della città, senza banalizzarla; si avvale della direzione artistica di uno dei talenti più chiari del pianismo contemporaneo, il Maestro Arciuli che, per di più, essendo barese come noi, ha saputo immaginare le location, gli artisti e l’intera rassegna “tarandoli” sulla nostra città”. “Siamo tra gli attori di questa prestigiosa iniziativa e ne siamo felici. Prestigiosa ancora di più per la presenza e la direzione artistica del nostro amico da molto tempo Emanuele Arciuli – spiega Giulia Delli Santi, responsabile attività teatrali del Tpp -. Ringraziamo il Comune di Bari per averci chiamato ancora una volta a lavorare insieme e a produrre idee sempre nuove per la città”. “Il Bari Piano Festival – sottolinea il Maestro Arciuli (premio della critica musicale italiana Franco Abbiati nel 2011, solista dell’anno e una nomination per i Grammy Award) -, nasce con diversi obiettivi: rendere omaggio al pianoforte, uno strumento che la nostra terra ha saputo portare ai vertici del concertismo internazionale, e che continua non sono ad essere lo strumento più amato, ma anche il più adatto a segnare le evoluzioni del linguaggio musicale e dar conto della vastità e molteplicità della scena artistica odierna. Proporre modalità alternative di concerto, portando la musica in luoghi insoliti e irrituali, ma soprattutto cercando di coinvolgere un pubblico, potenzialmente vastissimo, che magari non frequenta abitualmente le stagioni classiche, ma ha un rapporto forte e appassionato con la cultura in senso lato (cinema, letteratura, mostre d’arte, world music, jazz etc.). Ma anche dare spazio ai giovani musicisti – accanto a nomi acclamati e magari poco presenti sulla scena pugliese – e ai nuovi linguaggi della contemporaneità”. “Un festival di piano ha il dovere di occuparsi della bellezza della nostra città e della musica con l’obiettivo di chiamare a raccolta tutti quelli che amano questo strumento e la sua ricchezza espressiva – conclude l’assessore Maselli – . Esistono licei musicali, 30 cattedre di pianoforte al Conservatorio “Piccinni”, tantissimi ragazzi che suonano il pianoforte che mi auguro potranno partecipare a tanti appuntamenti. Un altro obiettivo importante per questo festival è portare la musica di qualità nei luoghi di cura e di detenzione dove la bellezza della musica può aiutare ad affrontare situazioni difficili. Con questo festival vogliamo portare la musica nei luoghi della città e la città in Europa”.

Le location:

Tra le location coinvolte: Fortino (per l’anteprima), Torre Quetta (concerto all’alba e concerto al tramonto), parco 2 Giugno (per la maratona dei giovani talenti), Castello Svevo (per la maratona di musica contemporanea), largo Albicocca (per la maratona di musica jazz), sagrato della Basilica di San Nicola (per il concerto serale), ospedali, Oncologico, Casa circondariale, altri luoghi di sofferenza e disagio che, invece, offriranno condivisione di esperienze estetiche e creative, abitazioni private (House Concerts), librerie (Zaum, Laterza, Quintiliano), gallerie d’arte.

Il Programma:

Dopo il prologo di sabato 7 aprile, il festival partirà sabato 25 agosto all’alba, alle 6.00, a Torre Quetta. Piano Lessons, con Michael Nyman. Alla sera, dalle 20.30 al Parco 2 Giugno (o Castello Svevo), maratona di musica classica, giovani e giovanissimi pianisti “da Bach ai giorni nostri”. Domenica 26 agosto, alle 18.00, location molto particolare, la Casa circondariale: qui suonerà Leonardo Pierdomenico, Franz Liszt e il virtuosismo trascendentale. Alle ore 21.30 alla Corte del Catapano: Anthony de Mare con Re-Imagining Sondheim (composizioni originali scritte per Tony de Mare da musicisti come Steve Reich, Wynton Marsalis, Nico Muhly, William Bolcom, Fred Hersch, Mason Bates, Frederic Rzewski etc. ispirate a celebri songs di Stephen Sondheim). Anthony de Mare, è uno tra i maggiori interpreti della musica contemporanea della scena attuale. Apprezzato dal The New York Times per la “muscularly virtuosic, remarkably uninhibited performance [and] impressive talents”, la sua versatilità ha ispirato 60 compositori che hanno scritto per lui pagine importanti. Liaisons: Re-Imagining Sondheim, è un progetto presentato a Bari in esclusiva nazionale. Venerdì 31 Agosto (sede da definire) dalle 10 alle 18: le etichette indipendenti pugliesi, percorsi artistici e prospettive. Modera Dario Mannino, intervengono giornalisti delle testate pugliesi. Intervengono Dodicilune, Digressione Music, Auand, Morleo edizioni – previsti /tre set di 20-30’ ciascuno di artisti rappresentati dalle case discografiche invitate. Sabato I Settembre dalle 19.30 alle 22.00 al Castello Svevo: maratona pianistica: Champions of Modern and Contemporary Piano. Dieci protagonisti della musica moderna e contemporanea. A seguire, dalle ore 22.00 alle 02.00 in Largo Albicocca: maratona jazz, con i protagonisti della scena jazz italiana. Domenica 2 Settembre alle ore 11: House Concerts e alle ore 18 nell’Ospedale Oncologico: Rachmaninov e il tardoromantisicmo con Viviana Lasaracina. Alle ore 19 a Torre Quetta: concerto al tramonto con Marialy Pacheco. Il maggior riconoscimento finora ottenuto per le qualità di Marialy Pacheco è stato la vittoria del Montreux Solo Piano Competition nel 2012. E’ lei la prima donna ad aver ricevuto questo premio in 15 anni di storia del concorso. Marialy Pacheco si è esibita per festival internazionali come Aalener Jazzfest, Enter Music Festival (Polonia), St. Moritz Art Masters (Svizzera), Rheingau-Musik-Festival, ZMF Freiburg, Jazzfestival Oloron (Francia) Audi Jazzfestival, Ingolstädter Jazztage, Piano City Milano, Havana Jazzfestival e Beethovenfestival Bonn.

Nell’aprile 2017 Marialy ha pubblicato il nuovo cd “DUETS”, un album intimo e multi sfaccettato nel quale Marialy ha invitato i suoi amici musicisti preferiti: Hamilton de Holanda, Omar Sosa, Joo Kraus, Rhani Krija, Miguel Zenon e Max Mutzke.

IL PROGRAMMA

sabato 25 agosto
· ore 6.00 Concerto all’alba / Torre Quetta / ingresso gratuito
PIANO LESSONS
Michael Nyman, pianoforte

Tra i più amati e innovativi compositori inglesi, Michael Nyman ha scritto opere, colonne sonore, musica sinfonica e da camera. Non soltanto compositore, Nyman è direttore d’orchestra, pianista, musicologo, fotografo e regista. Il suo libro “Experimental Music” è un contributo fondamentale ad una rilettura critica delle avanguardie e un’esegesi del minimalismo.

Vive tra Mexico City e Milano. Tra le sue più celebri colonne sonore si annoverano quelle per Peter Greenaway (con cui ha collaborato alla realizzazione di una dozzina di film, tra cui “Il mistero dei giardini di Compton House”, 1982), Jane Campion (“Lezioni di piano”, 1992, vincitore di tre Oscar, della cui colonna sonora sono state vendute oltre tre milioni di copie), Neil Jordan (“Fine di una storia”, 1999), Michael Winterbottom (quattro film, tra cui “Wonderland”, 1999).

· dalle 19.00 alle 23.00 / Parco 2 Giugno, Centro Futura / ingresso gratuito
MARATONA DI MUSICA CLASSICA
dieci giovani e giovanissimi pianisti: “da Bach a ai nostri giorni”

musiche di W. A. Mozart, N. Kapustin, A. Berg, A. Skriabin, F. Chopin, G. Ligeti, S. Spedicato, S. Rachmaninov, R. Schumann. D. Milhaud, J. S. Bach, S. Prokofiev, F. Mendelssohn.

presenta Livio Costarella

Una maratona pianistica di giovani promesse della Puglia, terra ricchissima di talenti pianistici, qui alle prese col grande repertorio. Della tradizione classica e romantica, fino al primo Novecento.

Si esibiranno, nell’ordine: Samuele Valenzano, Francesca Maria Villani, Simone Spedicato, Greta Lobefaro, Carlo Angione, Tecla Argentieri, Matteo Notarnicola, Laura Licinio, Leonardo Però, Maria Cristina Buono.

domenica 26 agosto
· ore 21.30 / Sagrato della Basilica S. Nicola / ingresso gratuito / ESCLUSIVA EUROPEA
LIAISONS: Re-Imagining Sondheim from the Piano
Anthony de Mare, pianoforte

musiche di A. Akio, W. Bolcom, R. I. Gordon, E. Beglarian, S. Reich, F. Hersch, W. Marsalis, D. Sheik, K. Bunch, T. de Mare, J. Heggie

Stephen Sondheim è uno dei massimi compositori americani di oggi, tra i più famosi autori di musical per Broadway, a partire da West Side Story di Bernstein, di cui scrisse il libretto. Le sue canzoni sono divenute immortali grazie a interpreti come Barbra Streisand, Liza Minnelli, e composte espressamente per Anthony de Mare da musicisti di assoluta rilevanza internazionale. Il progetto è registrato su 3 cd da ECM.

Anthony de Mare è uno tra i maggiori interpreti della musica contemporanea americana, apprezzato dal The New York Times (“muscularly virtuosic, remarkably uninhibited performance [and] impressive talents”), la sua versatilità ha ispirato oltre 60 compositori che hanno scritto per lui pagine importanti.

lunedì 27 agosto
· ore 19.00 / Lido Adria, Bari Beach Club / ingresso gratuito
INCONTRI TRA MUSICA E LETTERATURA
a cura di Libreria Le Muse

dialoghi con il Prof. Antonio Montinaro, autore di “Musica e cervello” (Zecchini editore)

con la partecipazione di Dario Marangio

interventi musicali al pianoforte di Benedetta Barbara Rizzelli, Annastella Caragiulo, Gilda Panico

martedì 28 agosto
· ore 19.00 / Lido Adria, Bari Beach Club / ingresso gratuito
INCONTRI TRA MUSICA E LETTERATURA
a cura di Libreria Laterza

dialoghi con Lucrezia Lerro, autrice di “L’estate delle ragazze” (La Nave di Teseo editore)
con la partecipazione di Giorgia Antonelli
interventi musicali al pianoforte di Anna Rosa Partipilo

mercoledì 29 agosto
· ore 19.00 / Lido Il Trampolino / ingresso gratuito
INCONTRI TRA MUSICA E LETTERATURA
a cura di Libreria Prinz Zaum

dialoghi con Francesco Carofiglio, autore di “Jonas e Il mondo nero” (Piemme)
con la partecipazione di Maria Grazia Porcelli
interventi musicali al pianoforte di Marco Carmentano

giovedì 30 agosto
· ore 11.00 / Ospedale Oncologico / diretta streaming su Facebook
VIVIANA LASARACINA piano solo
in collaborazione con Donatori di Musica e Associazione Gabriel
musiche di Enrique Granados e Franz Liszt

venerdì 31 agosto
· dalle 16.45 alle 20.00 / Fortino S. Antonio / ingresso gratuito
LE ETICHETTE INDIPENDENTI PUGLIESI: percorsi artistici e prospettive
panel moderato da Dario Mannino
con la partecipazione di Fabrizio Versienti

intervengono le case discografiche Dodicilune, Digressione Music, Morleo edizioni, Auand
con la partecipazione di Mattia Vlad Morleo, Angelo Arciglione, Domenico Cartago, Danilo Tarso

· dalle 20.15 alle 00.00 / Chiostro S. Chiara / ingresso gratuito
MARATONA PIANISTICA: Champions of Modern and Contemporary Piano
dieci protagonisti della musica moderna e contemporanea

musiche di G. Ligeti, I. Yun, G. Kurtag, E. Carter, F. Mompou, X. Montsalvatge, C. Ginastera, L. Ferrari, I. E. Rodriguez, S. Ottomano, J. T. Arnold, L. Pipkov, P. Hadjiev, P. Vladiguerov, N. Zourabichvili, G. Crumb, B. Britten, K. Stockhausen, N. Castiglioni, M. Montalbetti, G. Cardini, M. Nyman, E. Morricone

presenta Fiorella Sassanelli

Una maratona pianistica che coinvolge pianisti da tempo impegnati nella diffusione della musica colta contemporanea, con una scelta di musiche che coprono un ventaglio stilistico di grande varietà, dalle sperimentazioni ardite di Stockhausen e Crumb, fino alla musica da film, con i temi de “Il pianista sull’oceano” di Morricone eseguiti, in questa occasione, dall’interprete originale della colonna sonora.

Suoneranno, nell’ordine: Gaston Polle Ansaldi, Valeria Vetruccio, Ciro Longobardi, Loredana Scalcione, Victoria Terekiev, Domenico Di Leo, Angela Guasco, Andrea Rebaudengo, Agnese Toniutti, Gilda Buttà.

sabato 1 settembre
· ore 11.00 / Casa Circondariale / diretta streaming su Facebook
LEONARDO PIERDOMENICO piano solo
musiche di Fryderyk Chopin e Franz Liszt

· dalle 20.30 alle 00.30 / Chiostro S. Chiara / ingresso gratuito
MARATONA JAZZ
otto protagonisti della scena jazz italiana
presenta Ugo Sbisà

Una maratona di piano jazz con alcuni dei talenti più interessanti della scena attuale: nell’ordine, si esibiranno Massimo Colombo, Alessandro Di Liberto, Mario Nappi, Gianni Lenoci, Mirko Signorile, Luciano Troja, Elisabetta Serio, Livio Minafra

domenica 2 settembre
· ore 11.00 / Case e Circoli privati / ingresso su invito
HOUSE CONCERTS: apri le finestre, risuona la città!

Dieci concerti in case e circoli privati con giovani pianisti provenienti dai Conservatori pugliesi: Giacomo Anglani, Giuseppe Campobasso, Giandomenico Castellano, Roberto Di Napoli, Michele Fazio, Stefano Galati, Giovanni Lipardi, Marco Montella, Nicola Pio Nasca, Sabrina Rotondi

· ore 19.00 Concerto al tramonto / Torre Quetta / ingresso gratuito
INTRODUCING: piano solo concert
Marialy Pacheco, pianoforte
Lo stile di Marialy Pacheco in un concerto in esclusiva regionale.

“Introducing” è un recital in cui antichi ritmi caraibici e melodie tradizionali si coniugano con il jazz più moderno e innovativo.

Prima donna a ricevere il premio Montreux Solo Piano Competition, Marialy è una delle pianiste più raffinate e, al contempo, più istintive del nostro tempo.


Bari Piano Festival – House Concerts: apri le finestre, risuona la città!

In il

bari piano festival 2018 risuona la citta

Dai concerti all’alba e al tramonto a Torre Quetta agli ‘house concerts’, dalla maratona di giovani talenti a parco 2 Giugno alla musica jazz in largo Albicocca. Ma anche esibizioni in gallerie d’arte e librerie, e in luoghi in cui la musica può rappresentare una speciale carezza per l’anima, come il carcere e l’istituto Oncologico. Arriva il “Bari Piano Festival”, rassegna musicale che si terrà a Bari dal 25 agosto al 2 settembre prossimi. Grandi musicisti, giovani promesse e uno sguardo alla più innovativa musica contemporanea, questi gli ingredienti principali del Bari Piano Festival, ideato e patrocinato dal Comune di Bari, in collaborazione con Fondazione Petruzzelli, con la direzione artistica del maestro Emanuele Arciuli, organizzato dal Teatro Pubblico Pugliese.

Anteprima sabato 7 aprile alle ore 18:00 al Fortino Sant’Antonio a Bari, con un recital di Roberto Cominati, pianista italiano tra i più prestigiosi, già vincitore del Premio Busoni e impegnato in una carriera internazionale che lo ha visto protagonista nelle maggiori sale da concerto (ingresso libero fino a esaurimento posti).

L’evento: “La città come palcoscenico diffuso”

“Il Bari Piano festival è il festival che più rappresenta la nostra voglia di rendere questa città un palcoscenico diffuso. Questa è una rassegna che non esito a definire straordinaria – spiega il sindaco Decaro -, per diverse ragioni: suggella in maniera perfetta quel legame con il mare che vogliamo torni centrale nella vita di Bari e dei baresi, i concerti all’alba e al tramonto a Torre Quetta me sono l’esempio; è il festival che è sempre mancato in una città, la nostra, che ha il secondo Conservatorio di Italia per numero di iscritti; rende protagonista la musica e la porta in luoghi del tutto insoliti della città, senza banalizzarla; si avvale della direzione artistica di uno dei talenti più chiari del pianismo contemporaneo, il Maestro Arciuli che, per di più, essendo barese come noi, ha saputo immaginare le location, gli artisti e l’intera rassegna “tarandoli” sulla nostra città”. “Siamo tra gli attori di questa prestigiosa iniziativa e ne siamo felici. Prestigiosa ancora di più per la presenza e la direzione artistica del nostro amico da molto tempo Emanuele Arciuli – spiega Giulia Delli Santi, responsabile attività teatrali del Tpp -. Ringraziamo il Comune di Bari per averci chiamato ancora una volta a lavorare insieme e a produrre idee sempre nuove per la città”. “Il Bari Piano Festival – sottolinea il Maestro Arciuli (premio della critica musicale italiana Franco Abbiati nel 2011, solista dell’anno e una nomination per i Grammy Award) -, nasce con diversi obiettivi: rendere omaggio al pianoforte, uno strumento che la nostra terra ha saputo portare ai vertici del concertismo internazionale, e che continua non sono ad essere lo strumento più amato, ma anche il più adatto a segnare le evoluzioni del linguaggio musicale e dar conto della vastità e molteplicità della scena artistica odierna. Proporre modalità alternative di concerto, portando la musica in luoghi insoliti e irrituali, ma soprattutto cercando di coinvolgere un pubblico, potenzialmente vastissimo, che magari non frequenta abitualmente le stagioni classiche, ma ha un rapporto forte e appassionato con la cultura in senso lato (cinema, letteratura, mostre d’arte, world music, jazz etc.). Ma anche dare spazio ai giovani musicisti – accanto a nomi acclamati e magari poco presenti sulla scena pugliese – e ai nuovi linguaggi della contemporaneità”. “Un festival di piano ha il dovere di occuparsi della bellezza della nostra città e della musica con l’obiettivo di chiamare a raccolta tutti quelli che amano questo strumento e la sua ricchezza espressiva – conclude l’assessore Maselli – . Esistono licei musicali, 30 cattedre di pianoforte al Conservatorio “Piccinni”, tantissimi ragazzi che suonano il pianoforte che mi auguro potranno partecipare a tanti appuntamenti. Un altro obiettivo importante per questo festival è portare la musica di qualità nei luoghi di cura e di detenzione dove la bellezza della musica può aiutare ad affrontare situazioni difficili. Con questo festival vogliamo portare la musica nei luoghi della città e la città in Europa”.

Le location:

Tra le location coinvolte: Fortino (per l’anteprima), Torre Quetta (concerto all’alba e concerto al tramonto), parco 2 Giugno (per la maratona dei giovani talenti), Castello Svevo (per la maratona di musica contemporanea), largo Albicocca (per la maratona di musica jazz), sagrato della Basilica di San Nicola (per il concerto serale), ospedali, Oncologico, Casa circondariale, altri luoghi di sofferenza e disagio che, invece, offriranno condivisione di esperienze estetiche e creative, abitazioni private (House Concerts), librerie (Zaum, Laterza, Quintiliano), gallerie d’arte.

Il Programma:

Dopo il prologo di sabato 7 aprile, il festival partirà sabato 25 agosto all’alba, alle 6.00, a Torre Quetta. Piano Lessons, con Michael Nyman. Alla sera, dalle 20.30 al Parco 2 Giugno (o Castello Svevo), maratona di musica classica, giovani e giovanissimi pianisti “da Bach ai giorni nostri”. Domenica 26 agosto, alle 18.00, location molto particolare, la Casa circondariale: qui suonerà Leonardo Pierdomenico, Franz Liszt e il virtuosismo trascendentale. Alle ore 21.30 alla Corte del Catapano: Anthony de Mare con Re-Imagining Sondheim (composizioni originali scritte per Tony de Mare da musicisti come Steve Reich, Wynton Marsalis, Nico Muhly, William Bolcom, Fred Hersch, Mason Bates, Frederic Rzewski etc. ispirate a celebri songs di Stephen Sondheim). Anthony de Mare, è uno tra i maggiori interpreti della musica contemporanea della scena attuale. Apprezzato dal The New York Times per la “muscularly virtuosic, remarkably uninhibited performance [and] impressive talents”, la sua versatilità ha ispirato 60 compositori che hanno scritto per lui pagine importanti. Liaisons: Re-Imagining Sondheim, è un progetto presentato a Bari in esclusiva nazionale. Venerdì 31 Agosto (sede da definire) dalle 10 alle 18: le etichette indipendenti pugliesi, percorsi artistici e prospettive. Modera Dario Mannino, intervengono giornalisti delle testate pugliesi. Intervengono Dodicilune, Digressione Music, Auand, Morleo edizioni – previsti /tre set di 20-30’ ciascuno di artisti rappresentati dalle case discografiche invitate. Sabato I Settembre dalle 19.30 alle 22.00 al Castello Svevo: maratona pianistica: Champions of Modern and Contemporary Piano. Dieci protagonisti della musica moderna e contemporanea. A seguire, dalle ore 22.00 alle 02.00 in Largo Albicocca: maratona jazz, con i protagonisti della scena jazz italiana. Domenica 2 Settembre alle ore 11: House Concerts e alle ore 18 nell’Ospedale Oncologico: Rachmaninov e il tardoromantisicmo con Viviana Lasaracina. Alle ore 19 a Torre Quetta: concerto al tramonto con Marialy Pacheco. Il maggior riconoscimento finora ottenuto per le qualità di Marialy Pacheco è stato la vittoria del Montreux Solo Piano Competition nel 2012. E’ lei la prima donna ad aver ricevuto questo premio in 15 anni di storia del concorso. Marialy Pacheco si è esibita per festival internazionali come Aalener Jazzfest, Enter Music Festival (Polonia), St. Moritz Art Masters (Svizzera), Rheingau-Musik-Festival, ZMF Freiburg, Jazzfestival Oloron (Francia) Audi Jazzfestival, Ingolstädter Jazztage, Piano City Milano, Havana Jazzfestival e Beethovenfestival Bonn.

Nell’aprile 2017 Marialy ha pubblicato il nuovo cd “DUETS”, un album intimo e multi sfaccettato nel quale Marialy ha invitato i suoi amici musicisti preferiti: Hamilton de Holanda, Omar Sosa, Joo Kraus, Rhani Krija, Miguel Zenon e Max Mutzke.

IL PROGRAMMA

sabato 25 agosto
· ore 6.00 Concerto all’alba / Torre Quetta / ingresso gratuito
PIANO LESSONS
Michael Nyman, pianoforte

Tra i più amati e innovativi compositori inglesi, Michael Nyman ha scritto opere, colonne sonore, musica sinfonica e da camera. Non soltanto compositore, Nyman è direttore d’orchestra, pianista, musicologo, fotografo e regista. Il suo libro “Experimental Music” è un contributo fondamentale ad una rilettura critica delle avanguardie e un’esegesi del minimalismo.

Vive tra Mexico City e Milano. Tra le sue più celebri colonne sonore si annoverano quelle per Peter Greenaway (con cui ha collaborato alla realizzazione di una dozzina di film, tra cui “Il mistero dei giardini di Compton House”, 1982), Jane Campion (“Lezioni di piano”, 1992, vincitore di tre Oscar, della cui colonna sonora sono state vendute oltre tre milioni di copie), Neil Jordan (“Fine di una storia”, 1999), Michael Winterbottom (quattro film, tra cui “Wonderland”, 1999).

· dalle 19.00 alle 23.00 / Parco 2 Giugno, Centro Futura / ingresso gratuito
MARATONA DI MUSICA CLASSICA
dieci giovani e giovanissimi pianisti: “da Bach a ai nostri giorni”

musiche di W. A. Mozart, N. Kapustin, A. Berg, A. Skriabin, F. Chopin, G. Ligeti, S. Spedicato, S. Rachmaninov, R. Schumann. D. Milhaud, J. S. Bach, S. Prokofiev, F. Mendelssohn.

presenta Livio Costarella

Una maratona pianistica di giovani promesse della Puglia, terra ricchissima di talenti pianistici, qui alle prese col grande repertorio. Della tradizione classica e romantica, fino al primo Novecento.

Si esibiranno, nell’ordine: Samuele Valenzano, Francesca Maria Villani, Simone Spedicato, Greta Lobefaro, Carlo Angione, Tecla Argentieri, Matteo Notarnicola, Laura Licinio, Leonardo Però, Maria Cristina Buono.

domenica 26 agosto
· ore 21.30 / Sagrato della Basilica S. Nicola / ingresso gratuito / ESCLUSIVA EUROPEA
LIAISONS: Re-Imagining Sondheim from the Piano
Anthony de Mare, pianoforte

musiche di A. Akio, W. Bolcom, R. I. Gordon, E. Beglarian, S. Reich, F. Hersch, W. Marsalis, D. Sheik, K. Bunch, T. de Mare, J. Heggie

Stephen Sondheim è uno dei massimi compositori americani di oggi, tra i più famosi autori di musical per Broadway, a partire da West Side Story di Bernstein, di cui scrisse il libretto. Le sue canzoni sono divenute immortali grazie a interpreti come Barbra Streisand, Liza Minnelli, e composte espressamente per Anthony de Mare da musicisti di assoluta rilevanza internazionale. Il progetto è registrato su 3 cd da ECM.

Anthony de Mare è uno tra i maggiori interpreti della musica contemporanea americana, apprezzato dal The New York Times (“muscularly virtuosic, remarkably uninhibited performance [and] impressive talents”), la sua versatilità ha ispirato oltre 60 compositori che hanno scritto per lui pagine importanti.

lunedì 27 agosto
· ore 19.00 / Lido Adria, Bari Beach Club / ingresso gratuito
INCONTRI TRA MUSICA E LETTERATURA
a cura di Libreria Le Muse

dialoghi con il Prof. Antonio Montinaro, autore di “Musica e cervello” (Zecchini editore)

con la partecipazione di Dario Marangio

interventi musicali al pianoforte di Benedetta Barbara Rizzelli, Annastella Caragiulo, Gilda Panico

martedì 28 agosto
· ore 19.00 / Lido Adria, Bari Beach Club / ingresso gratuito
INCONTRI TRA MUSICA E LETTERATURA
a cura di Libreria Laterza

dialoghi con Lucrezia Lerro, autrice di “L’estate delle ragazze” (La Nave di Teseo editore)
con la partecipazione di Giorgia Antonelli
interventi musicali al pianoforte di Anna Rosa Partipilo

mercoledì 29 agosto
· ore 19.00 / Lido Il Trampolino / ingresso gratuito
INCONTRI TRA MUSICA E LETTERATURA
a cura di Libreria Prinz Zaum

dialoghi con Francesco Carofiglio, autore di “Jonas e Il mondo nero” (Piemme)
con la partecipazione di Maria Grazia Porcelli
interventi musicali al pianoforte di Marco Carmentano

giovedì 30 agosto
· ore 11.00 / Ospedale Oncologico / diretta streaming su Facebook
VIVIANA LASARACINA piano solo
in collaborazione con Donatori di Musica e Associazione Gabriel
musiche di Enrique Granados e Franz Liszt

venerdì 31 agosto
· dalle 16.45 alle 20.00 / Fortino S. Antonio / ingresso gratuito
LE ETICHETTE INDIPENDENTI PUGLIESI: percorsi artistici e prospettive
panel moderato da Dario Mannino
con la partecipazione di Fabrizio Versienti

intervengono le case discografiche Dodicilune, Digressione Music, Morleo edizioni, Auand
con la partecipazione di Mattia Vlad Morleo, Angelo Arciglione, Domenico Cartago, Danilo Tarso

· dalle 20.15 alle 00.00 / Chiostro S. Chiara / ingresso gratuito
MARATONA PIANISTICA: Champions of Modern and Contemporary Piano
dieci protagonisti della musica moderna e contemporanea

musiche di G. Ligeti, I. Yun, G. Kurtag, E. Carter, F. Mompou, X. Montsalvatge, C. Ginastera, L. Ferrari, I. E. Rodriguez, S. Ottomano, J. T. Arnold, L. Pipkov, P. Hadjiev, P. Vladiguerov, N. Zourabichvili, G. Crumb, B. Britten, K. Stockhausen, N. Castiglioni, M. Montalbetti, G. Cardini, M. Nyman, E. Morricone

presenta Fiorella Sassanelli

Una maratona pianistica che coinvolge pianisti da tempo impegnati nella diffusione della musica colta contemporanea, con una scelta di musiche che coprono un ventaglio stilistico di grande varietà, dalle sperimentazioni ardite di Stockhausen e Crumb, fino alla musica da film, con i temi de “Il pianista sull’oceano” di Morricone eseguiti, in questa occasione, dall’interprete originale della colonna sonora.

Suoneranno, nell’ordine: Gaston Polle Ansaldi, Valeria Vetruccio, Ciro Longobardi, Loredana Scalcione, Victoria Terekiev, Domenico Di Leo, Angela Guasco, Andrea Rebaudengo, Agnese Toniutti, Gilda Buttà.

sabato 1 settembre
· ore 11.00 / Casa Circondariale / diretta streaming su Facebook
LEONARDO PIERDOMENICO piano solo
musiche di Fryderyk Chopin e Franz Liszt

· dalle 20.30 alle 00.30 / Chiostro S. Chiara / ingresso gratuito
MARATONA JAZZ
otto protagonisti della scena jazz italiana
presenta Ugo Sbisà

Una maratona di piano jazz con alcuni dei talenti più interessanti della scena attuale: nell’ordine, si esibiranno Massimo Colombo, Alessandro Di Liberto, Mario Nappi, Gianni Lenoci, Mirko Signorile, Luciano Troja, Elisabetta Serio, Livio Minafra

domenica 2 settembre
· ore 11.00 / Case e Circoli privati / ingresso su invito
HOUSE CONCERTS: apri le finestre, risuona la città!

Dieci concerti in case e circoli privati con giovani pianisti provenienti dai Conservatori pugliesi: Giacomo Anglani, Giuseppe Campobasso, Giandomenico Castellano, Roberto Di Napoli, Michele Fazio, Stefano Galati, Giovanni Lipardi, Marco Montella, Nicola Pio Nasca, Sabrina Rotondi

· ore 19.00 Concerto al tramonto / Torre Quetta / ingresso gratuito
INTRODUCING: piano solo concert
Marialy Pacheco, pianoforte
Lo stile di Marialy Pacheco in un concerto in esclusiva regionale.

“Introducing” è un recital in cui antichi ritmi caraibici e melodie tradizionali si coniugano con il jazz più moderno e innovativo.

Prima donna a ricevere il premio Montreux Solo Piano Competition, Marialy è una delle pianiste più raffinate e, al contempo, più istintive del nostro tempo.


Bari Piano Festival – Leonardo Pierdomenico Piano Solo

In il

bari piano festival 2018 risuona la citta

Dai concerti all’alba e al tramonto a Torre Quetta agli ‘house concerts’, dalla maratona di giovani talenti a parco 2 Giugno alla musica jazz in largo Albicocca. Ma anche esibizioni in gallerie d’arte e librerie, e in luoghi in cui la musica può rappresentare una speciale carezza per l’anima, come il carcere e l’istituto Oncologico. Arriva il “Bari Piano Festival”, rassegna musicale che si terrà a Bari dal 25 agosto al 2 settembre prossimi. Grandi musicisti, giovani promesse e uno sguardo alla più innovativa musica contemporanea, questi gli ingredienti principali del Bari Piano Festival, ideato e patrocinato dal Comune di Bari, in collaborazione con Fondazione Petruzzelli, con la direzione artistica del maestro Emanuele Arciuli, organizzato dal Teatro Pubblico Pugliese.

Anteprima sabato 7 aprile alle ore 18:00 al Fortino Sant’Antonio a Bari, con un recital di Roberto Cominati, pianista italiano tra i più prestigiosi, già vincitore del Premio Busoni e impegnato in una carriera internazionale che lo ha visto protagonista nelle maggiori sale da concerto (ingresso libero fino a esaurimento posti).

L’evento: “La città come palcoscenico diffuso”

“Il Bari Piano festival è il festival che più rappresenta la nostra voglia di rendere questa città un palcoscenico diffuso. Questa è una rassegna che non esito a definire straordinaria – spiega il sindaco Decaro -, per diverse ragioni: suggella in maniera perfetta quel legame con il mare che vogliamo torni centrale nella vita di Bari e dei baresi, i concerti all’alba e al tramonto a Torre Quetta me sono l’esempio; è il festival che è sempre mancato in una città, la nostra, che ha il secondo Conservatorio di Italia per numero di iscritti; rende protagonista la musica e la porta in luoghi del tutto insoliti della città, senza banalizzarla; si avvale della direzione artistica di uno dei talenti più chiari del pianismo contemporaneo, il Maestro Arciuli che, per di più, essendo barese come noi, ha saputo immaginare le location, gli artisti e l’intera rassegna “tarandoli” sulla nostra città”. “Siamo tra gli attori di questa prestigiosa iniziativa e ne siamo felici. Prestigiosa ancora di più per la presenza e la direzione artistica del nostro amico da molto tempo Emanuele Arciuli – spiega Giulia Delli Santi, responsabile attività teatrali del Tpp -. Ringraziamo il Comune di Bari per averci chiamato ancora una volta a lavorare insieme e a produrre idee sempre nuove per la città”. “Il Bari Piano Festival – sottolinea il Maestro Arciuli (premio della critica musicale italiana Franco Abbiati nel 2011, solista dell’anno e una nomination per i Grammy Award) -, nasce con diversi obiettivi: rendere omaggio al pianoforte, uno strumento che la nostra terra ha saputo portare ai vertici del concertismo internazionale, e che continua non sono ad essere lo strumento più amato, ma anche il più adatto a segnare le evoluzioni del linguaggio musicale e dar conto della vastità e molteplicità della scena artistica odierna. Proporre modalità alternative di concerto, portando la musica in luoghi insoliti e irrituali, ma soprattutto cercando di coinvolgere un pubblico, potenzialmente vastissimo, che magari non frequenta abitualmente le stagioni classiche, ma ha un rapporto forte e appassionato con la cultura in senso lato (cinema, letteratura, mostre d’arte, world music, jazz etc.). Ma anche dare spazio ai giovani musicisti – accanto a nomi acclamati e magari poco presenti sulla scena pugliese – e ai nuovi linguaggi della contemporaneità”. “Un festival di piano ha il dovere di occuparsi della bellezza della nostra città e della musica con l’obiettivo di chiamare a raccolta tutti quelli che amano questo strumento e la sua ricchezza espressiva – conclude l’assessore Maselli – . Esistono licei musicali, 30 cattedre di pianoforte al Conservatorio “Piccinni”, tantissimi ragazzi che suonano il pianoforte che mi auguro potranno partecipare a tanti appuntamenti. Un altro obiettivo importante per questo festival è portare la musica di qualità nei luoghi di cura e di detenzione dove la bellezza della musica può aiutare ad affrontare situazioni difficili. Con questo festival vogliamo portare la musica nei luoghi della città e la città in Europa”.

Le location:

Tra le location coinvolte: Fortino (per l’anteprima), Torre Quetta (concerto all’alba e concerto al tramonto), parco 2 Giugno (per la maratona dei giovani talenti), Castello Svevo (per la maratona di musica contemporanea), largo Albicocca (per la maratona di musica jazz), sagrato della Basilica di San Nicola (per il concerto serale), ospedali, Oncologico, Casa circondariale, altri luoghi di sofferenza e disagio che, invece, offriranno condivisione di esperienze estetiche e creative, abitazioni private (House Concerts), librerie (Zaum, Laterza, Quintiliano), gallerie d’arte.

Il Programma:

Dopo il prologo di sabato 7 aprile, il festival partirà sabato 25 agosto all’alba, alle 6.00, a Torre Quetta. Piano Lessons, con Michael Nyman. Alla sera, dalle 20.30 al Parco 2 Giugno (o Castello Svevo), maratona di musica classica, giovani e giovanissimi pianisti “da Bach ai giorni nostri”. Domenica 26 agosto, alle 18.00, location molto particolare, la Casa circondariale: qui suonerà Leonardo Pierdomenico, Franz Liszt e il virtuosismo trascendentale. Alle ore 21.30 alla Corte del Catapano: Anthony de Mare con Re-Imagining Sondheim (composizioni originali scritte per Tony de Mare da musicisti come Steve Reich, Wynton Marsalis, Nico Muhly, William Bolcom, Fred Hersch, Mason Bates, Frederic Rzewski etc. ispirate a celebri songs di Stephen Sondheim). Anthony de Mare, è uno tra i maggiori interpreti della musica contemporanea della scena attuale. Apprezzato dal The New York Times per la “muscularly virtuosic, remarkably uninhibited performance [and] impressive talents”, la sua versatilità ha ispirato 60 compositori che hanno scritto per lui pagine importanti. Liaisons: Re-Imagining Sondheim, è un progetto presentato a Bari in esclusiva nazionale. Venerdì 31 Agosto (sede da definire) dalle 10 alle 18: le etichette indipendenti pugliesi, percorsi artistici e prospettive. Modera Dario Mannino, intervengono giornalisti delle testate pugliesi. Intervengono Dodicilune, Digressione Music, Auand, Morleo edizioni – previsti /tre set di 20-30’ ciascuno di artisti rappresentati dalle case discografiche invitate. Sabato I Settembre dalle 19.30 alle 22.00 al Castello Svevo: maratona pianistica: Champions of Modern and Contemporary Piano. Dieci protagonisti della musica moderna e contemporanea. A seguire, dalle ore 22.00 alle 02.00 in Largo Albicocca: maratona jazz, con i protagonisti della scena jazz italiana. Domenica 2 Settembre alle ore 11: House Concerts e alle ore 18 nell’Ospedale Oncologico: Rachmaninov e il tardoromantisicmo con Viviana Lasaracina. Alle ore 19 a Torre Quetta: concerto al tramonto con Marialy Pacheco. Il maggior riconoscimento finora ottenuto per le qualità di Marialy Pacheco è stato la vittoria del Montreux Solo Piano Competition nel 2012. E’ lei la prima donna ad aver ricevuto questo premio in 15 anni di storia del concorso. Marialy Pacheco si è esibita per festival internazionali come Aalener Jazzfest, Enter Music Festival (Polonia), St. Moritz Art Masters (Svizzera), Rheingau-Musik-Festival, ZMF Freiburg, Jazzfestival Oloron (Francia) Audi Jazzfestival, Ingolstädter Jazztage, Piano City Milano, Havana Jazzfestival e Beethovenfestival Bonn.

Nell’aprile 2017 Marialy ha pubblicato il nuovo cd “DUETS”, un album intimo e multi sfaccettato nel quale Marialy ha invitato i suoi amici musicisti preferiti: Hamilton de Holanda, Omar Sosa, Joo Kraus, Rhani Krija, Miguel Zenon e Max Mutzke.

IL PROGRAMMA

sabato 25 agosto
· ore 6.00 Concerto all’alba / Torre Quetta / ingresso gratuito
PIANO LESSONS
Michael Nyman, pianoforte

Tra i più amati e innovativi compositori inglesi, Michael Nyman ha scritto opere, colonne sonore, musica sinfonica e da camera. Non soltanto compositore, Nyman è direttore d’orchestra, pianista, musicologo, fotografo e regista. Il suo libro “Experimental Music” è un contributo fondamentale ad una rilettura critica delle avanguardie e un’esegesi del minimalismo.

Vive tra Mexico City e Milano. Tra le sue più celebri colonne sonore si annoverano quelle per Peter Greenaway (con cui ha collaborato alla realizzazione di una dozzina di film, tra cui “Il mistero dei giardini di Compton House”, 1982), Jane Campion (“Lezioni di piano”, 1992, vincitore di tre Oscar, della cui colonna sonora sono state vendute oltre tre milioni di copie), Neil Jordan (“Fine di una storia”, 1999), Michael Winterbottom (quattro film, tra cui “Wonderland”, 1999).

· dalle 19.00 alle 23.00 / Parco 2 Giugno, Centro Futura / ingresso gratuito
MARATONA DI MUSICA CLASSICA
dieci giovani e giovanissimi pianisti: “da Bach a ai nostri giorni”

musiche di W. A. Mozart, N. Kapustin, A. Berg, A. Skriabin, F. Chopin, G. Ligeti, S. Spedicato, S. Rachmaninov, R. Schumann. D. Milhaud, J. S. Bach, S. Prokofiev, F. Mendelssohn.

presenta Livio Costarella

Una maratona pianistica di giovani promesse della Puglia, terra ricchissima di talenti pianistici, qui alle prese col grande repertorio. Della tradizione classica e romantica, fino al primo Novecento.

Si esibiranno, nell’ordine: Samuele Valenzano, Francesca Maria Villani, Simone Spedicato, Greta Lobefaro, Carlo Angione, Tecla Argentieri, Matteo Notarnicola, Laura Licinio, Leonardo Però, Maria Cristina Buono.

domenica 26 agosto
· ore 21.30 / Sagrato della Basilica S. Nicola / ingresso gratuito / ESCLUSIVA EUROPEA
LIAISONS: Re-Imagining Sondheim from the Piano
Anthony de Mare, pianoforte

musiche di A. Akio, W. Bolcom, R. I. Gordon, E. Beglarian, S. Reich, F. Hersch, W. Marsalis, D. Sheik, K. Bunch, T. de Mare, J. Heggie

Stephen Sondheim è uno dei massimi compositori americani di oggi, tra i più famosi autori di musical per Broadway, a partire da West Side Story di Bernstein, di cui scrisse il libretto. Le sue canzoni sono divenute immortali grazie a interpreti come Barbra Streisand, Liza Minnelli, e composte espressamente per Anthony de Mare da musicisti di assoluta rilevanza internazionale. Il progetto è registrato su 3 cd da ECM.

Anthony de Mare è uno tra i maggiori interpreti della musica contemporanea americana, apprezzato dal The New York Times (“muscularly virtuosic, remarkably uninhibited performance [and] impressive talents”), la sua versatilità ha ispirato oltre 60 compositori che hanno scritto per lui pagine importanti.

lunedì 27 agosto
· ore 19.00 / Lido Adria, Bari Beach Club / ingresso gratuito
INCONTRI TRA MUSICA E LETTERATURA
a cura di Libreria Le Muse

dialoghi con il Prof. Antonio Montinaro, autore di “Musica e cervello” (Zecchini editore)

con la partecipazione di Dario Marangio

interventi musicali al pianoforte di Benedetta Barbara Rizzelli, Annastella Caragiulo, Gilda Panico

martedì 28 agosto
· ore 19.00 / Lido Adria, Bari Beach Club / ingresso gratuito
INCONTRI TRA MUSICA E LETTERATURA
a cura di Libreria Laterza

dialoghi con Lucrezia Lerro, autrice di “L’estate delle ragazze” (La Nave di Teseo editore)
con la partecipazione di Giorgia Antonelli
interventi musicali al pianoforte di Anna Rosa Partipilo

mercoledì 29 agosto
· ore 19.00 / Lido Il Trampolino / ingresso gratuito
INCONTRI TRA MUSICA E LETTERATURA
a cura di Libreria Prinz Zaum

dialoghi con Francesco Carofiglio, autore di “Jonas e Il mondo nero” (Piemme)
con la partecipazione di Maria Grazia Porcelli
interventi musicali al pianoforte di Marco Carmentano

giovedì 30 agosto
· ore 11.00 / Ospedale Oncologico / diretta streaming su Facebook
VIVIANA LASARACINA piano solo
in collaborazione con Donatori di Musica e Associazione Gabriel
musiche di Enrique Granados e Franz Liszt

venerdì 31 agosto
· dalle 16.45 alle 20.00 / Fortino S. Antonio / ingresso gratuito
LE ETICHETTE INDIPENDENTI PUGLIESI: percorsi artistici e prospettive
panel moderato da Dario Mannino
con la partecipazione di Fabrizio Versienti

intervengono le case discografiche Dodicilune, Digressione Music, Morleo edizioni, Auand
con la partecipazione di Mattia Vlad Morleo, Angelo Arciglione, Domenico Cartago, Danilo Tarso

· dalle 20.15 alle 00.00 / Chiostro S. Chiara / ingresso gratuito
MARATONA PIANISTICA: Champions of Modern and Contemporary Piano
dieci protagonisti della musica moderna e contemporanea

musiche di G. Ligeti, I. Yun, G. Kurtag, E. Carter, F. Mompou, X. Montsalvatge, C. Ginastera, L. Ferrari, I. E. Rodriguez, S. Ottomano, J. T. Arnold, L. Pipkov, P. Hadjiev, P. Vladiguerov, N. Zourabichvili, G. Crumb, B. Britten, K. Stockhausen, N. Castiglioni, M. Montalbetti, G. Cardini, M. Nyman, E. Morricone

presenta Fiorella Sassanelli

Una maratona pianistica che coinvolge pianisti da tempo impegnati nella diffusione della musica colta contemporanea, con una scelta di musiche che coprono un ventaglio stilistico di grande varietà, dalle sperimentazioni ardite di Stockhausen e Crumb, fino alla musica da film, con i temi de “Il pianista sull’oceano” di Morricone eseguiti, in questa occasione, dall’interprete originale della colonna sonora.

Suoneranno, nell’ordine: Gaston Polle Ansaldi, Valeria Vetruccio, Ciro Longobardi, Loredana Scalcione, Victoria Terekiev, Domenico Di Leo, Angela Guasco, Andrea Rebaudengo, Agnese Toniutti, Gilda Buttà.

sabato 1 settembre
· ore 11.00 / Casa Circondariale / diretta streaming su Facebook
LEONARDO PIERDOMENICO piano solo
musiche di Fryderyk Chopin e Franz Liszt

· dalle 20.30 alle 00.30 / Chiostro S. Chiara / ingresso gratuito
MARATONA JAZZ
otto protagonisti della scena jazz italiana
presenta Ugo Sbisà

Una maratona di piano jazz con alcuni dei talenti più interessanti della scena attuale: nell’ordine, si esibiranno Massimo Colombo, Alessandro Di Liberto, Mario Nappi, Gianni Lenoci, Mirko Signorile, Luciano Troja, Elisabetta Serio, Livio Minafra

domenica 2 settembre
· ore 11.00 / Case e Circoli privati / ingresso su invito
HOUSE CONCERTS: apri le finestre, risuona la città!

Dieci concerti in case e circoli privati con giovani pianisti provenienti dai Conservatori pugliesi: Giacomo Anglani, Giuseppe Campobasso, Giandomenico Castellano, Roberto Di Napoli, Michele Fazio, Stefano Galati, Giovanni Lipardi, Marco Montella, Nicola Pio Nasca, Sabrina Rotondi

· ore 19.00 Concerto al tramonto / Torre Quetta / ingresso gratuito
INTRODUCING: piano solo concert
Marialy Pacheco, pianoforte
Lo stile di Marialy Pacheco in un concerto in esclusiva regionale.

“Introducing” è un recital in cui antichi ritmi caraibici e melodie tradizionali si coniugano con il jazz più moderno e innovativo.

Prima donna a ricevere il premio Montreux Solo Piano Competition, Marialy è una delle pianiste più raffinate e, al contempo, più istintive del nostro tempo.


Bari Piano Festival – Maratona Jazz: 8 Protagonisti della Scena Jazz Italiana

In il

bari piano festival 2018 risuona la citta

Dai concerti all’alba e al tramonto a Torre Quetta agli ‘house concerts’, dalla maratona di giovani talenti a parco 2 Giugno alla musica jazz in largo Albicocca. Ma anche esibizioni in gallerie d’arte e librerie, e in luoghi in cui la musica può rappresentare una speciale carezza per l’anima, come il carcere e l’istituto Oncologico. Arriva il “Bari Piano Festival”, rassegna musicale che si terrà a Bari dal 25 agosto al 2 settembre prossimi. Grandi musicisti, giovani promesse e uno sguardo alla più innovativa musica contemporanea, questi gli ingredienti principali del Bari Piano Festival, ideato e patrocinato dal Comune di Bari, in collaborazione con Fondazione Petruzzelli, con la direzione artistica del maestro Emanuele Arciuli, organizzato dal Teatro Pubblico Pugliese.

Anteprima sabato 7 aprile alle ore 18:00 al Fortino Sant’Antonio a Bari, con un recital di Roberto Cominati, pianista italiano tra i più prestigiosi, già vincitore del Premio Busoni e impegnato in una carriera internazionale che lo ha visto protagonista nelle maggiori sale da concerto (ingresso libero fino a esaurimento posti).

L’evento: “La città come palcoscenico diffuso”

“Il Bari Piano festival è il festival che più rappresenta la nostra voglia di rendere questa città un palcoscenico diffuso. Questa è una rassegna che non esito a definire straordinaria – spiega il sindaco Decaro -, per diverse ragioni: suggella in maniera perfetta quel legame con il mare che vogliamo torni centrale nella vita di Bari e dei baresi, i concerti all’alba e al tramonto a Torre Quetta me sono l’esempio; è il festival che è sempre mancato in una città, la nostra, che ha il secondo Conservatorio di Italia per numero di iscritti; rende protagonista la musica e la porta in luoghi del tutto insoliti della città, senza banalizzarla; si avvale della direzione artistica di uno dei talenti più chiari del pianismo contemporaneo, il Maestro Arciuli che, per di più, essendo barese come noi, ha saputo immaginare le location, gli artisti e l’intera rassegna “tarandoli” sulla nostra città”. “Siamo tra gli attori di questa prestigiosa iniziativa e ne siamo felici. Prestigiosa ancora di più per la presenza e la direzione artistica del nostro amico da molto tempo Emanuele Arciuli – spiega Giulia Delli Santi, responsabile attività teatrali del Tpp -. Ringraziamo il Comune di Bari per averci chiamato ancora una volta a lavorare insieme e a produrre idee sempre nuove per la città”. “Il Bari Piano Festival – sottolinea il Maestro Arciuli (premio della critica musicale italiana Franco Abbiati nel 2011, solista dell’anno e una nomination per i Grammy Award) -, nasce con diversi obiettivi: rendere omaggio al pianoforte, uno strumento che la nostra terra ha saputo portare ai vertici del concertismo internazionale, e che continua non sono ad essere lo strumento più amato, ma anche il più adatto a segnare le evoluzioni del linguaggio musicale e dar conto della vastità e molteplicità della scena artistica odierna. Proporre modalità alternative di concerto, portando la musica in luoghi insoliti e irrituali, ma soprattutto cercando di coinvolgere un pubblico, potenzialmente vastissimo, che magari non frequenta abitualmente le stagioni classiche, ma ha un rapporto forte e appassionato con la cultura in senso lato (cinema, letteratura, mostre d’arte, world music, jazz etc.). Ma anche dare spazio ai giovani musicisti – accanto a nomi acclamati e magari poco presenti sulla scena pugliese – e ai nuovi linguaggi della contemporaneità”. “Un festival di piano ha il dovere di occuparsi della bellezza della nostra città e della musica con l’obiettivo di chiamare a raccolta tutti quelli che amano questo strumento e la sua ricchezza espressiva – conclude l’assessore Maselli – . Esistono licei musicali, 30 cattedre di pianoforte al Conservatorio “Piccinni”, tantissimi ragazzi che suonano il pianoforte che mi auguro potranno partecipare a tanti appuntamenti. Un altro obiettivo importante per questo festival è portare la musica di qualità nei luoghi di cura e di detenzione dove la bellezza della musica può aiutare ad affrontare situazioni difficili. Con questo festival vogliamo portare la musica nei luoghi della città e la città in Europa”.

Le location:

Tra le location coinvolte: Fortino (per l’anteprima), Torre Quetta (concerto all’alba e concerto al tramonto), parco 2 Giugno (per la maratona dei giovani talenti), Castello Svevo (per la maratona di musica contemporanea), largo Albicocca (per la maratona di musica jazz), sagrato della Basilica di San Nicola (per il concerto serale), ospedali, Oncologico, Casa circondariale, altri luoghi di sofferenza e disagio che, invece, offriranno condivisione di esperienze estetiche e creative, abitazioni private (House Concerts), librerie (Zaum, Laterza, Quintiliano), gallerie d’arte.

Il Programma:

Dopo il prologo di sabato 7 aprile, il festival partirà sabato 25 agosto all’alba, alle 6.00, a Torre Quetta. Piano Lessons, con Michael Nyman. Alla sera, dalle 20.30 al Parco 2 Giugno (o Castello Svevo), maratona di musica classica, giovani e giovanissimi pianisti “da Bach ai giorni nostri”. Domenica 26 agosto, alle 18.00, location molto particolare, la Casa circondariale: qui suonerà Leonardo Pierdomenico, Franz Liszt e il virtuosismo trascendentale. Alle ore 21.30 alla Corte del Catapano: Anthony de Mare con Re-Imagining Sondheim (composizioni originali scritte per Tony de Mare da musicisti come Steve Reich, Wynton Marsalis, Nico Muhly, William Bolcom, Fred Hersch, Mason Bates, Frederic Rzewski etc. ispirate a celebri songs di Stephen Sondheim). Anthony de Mare, è uno tra i maggiori interpreti della musica contemporanea della scena attuale. Apprezzato dal The New York Times per la “muscularly virtuosic, remarkably uninhibited performance [and] impressive talents”, la sua versatilità ha ispirato 60 compositori che hanno scritto per lui pagine importanti. Liaisons: Re-Imagining Sondheim, è un progetto presentato a Bari in esclusiva nazionale. Venerdì 31 Agosto (sede da definire) dalle 10 alle 18: le etichette indipendenti pugliesi, percorsi artistici e prospettive. Modera Dario Mannino, intervengono giornalisti delle testate pugliesi. Intervengono Dodicilune, Digressione Music, Auand, Morleo edizioni – previsti /tre set di 20-30’ ciascuno di artisti rappresentati dalle case discografiche invitate. Sabato I Settembre dalle 19.30 alle 22.00 al Castello Svevo: maratona pianistica: Champions of Modern and Contemporary Piano. Dieci protagonisti della musica moderna e contemporanea. A seguire, dalle ore 22.00 alle 02.00 in Largo Albicocca: maratona jazz, con i protagonisti della scena jazz italiana. Domenica 2 Settembre alle ore 11: House Concerts e alle ore 18 nell’Ospedale Oncologico: Rachmaninov e il tardoromantisicmo con Viviana Lasaracina. Alle ore 19 a Torre Quetta: concerto al tramonto con Marialy Pacheco. Il maggior riconoscimento finora ottenuto per le qualità di Marialy Pacheco è stato la vittoria del Montreux Solo Piano Competition nel 2012. E’ lei la prima donna ad aver ricevuto questo premio in 15 anni di storia del concorso. Marialy Pacheco si è esibita per festival internazionali come Aalener Jazzfest, Enter Music Festival (Polonia), St. Moritz Art Masters (Svizzera), Rheingau-Musik-Festival, ZMF Freiburg, Jazzfestival Oloron (Francia) Audi Jazzfestival, Ingolstädter Jazztage, Piano City Milano, Havana Jazzfestival e Beethovenfestival Bonn.

Nell’aprile 2017 Marialy ha pubblicato il nuovo cd “DUETS”, un album intimo e multi sfaccettato nel quale Marialy ha invitato i suoi amici musicisti preferiti: Hamilton de Holanda, Omar Sosa, Joo Kraus, Rhani Krija, Miguel Zenon e Max Mutzke.

IL PROGRAMMA

sabato 25 agosto
· ore 6.00 Concerto all’alba / Torre Quetta / ingresso gratuito
PIANO LESSONS
Michael Nyman, pianoforte

Tra i più amati e innovativi compositori inglesi, Michael Nyman ha scritto opere, colonne sonore, musica sinfonica e da camera. Non soltanto compositore, Nyman è direttore d’orchestra, pianista, musicologo, fotografo e regista. Il suo libro “Experimental Music” è un contributo fondamentale ad una rilettura critica delle avanguardie e un’esegesi del minimalismo.

Vive tra Mexico City e Milano. Tra le sue più celebri colonne sonore si annoverano quelle per Peter Greenaway (con cui ha collaborato alla realizzazione di una dozzina di film, tra cui “Il mistero dei giardini di Compton House”, 1982), Jane Campion (“Lezioni di piano”, 1992, vincitore di tre Oscar, della cui colonna sonora sono state vendute oltre tre milioni di copie), Neil Jordan (“Fine di una storia”, 1999), Michael Winterbottom (quattro film, tra cui “Wonderland”, 1999).

· dalle 19.00 alle 23.00 / Parco 2 Giugno, Centro Futura / ingresso gratuito
MARATONA DI MUSICA CLASSICA
dieci giovani e giovanissimi pianisti: “da Bach a ai nostri giorni”

musiche di W. A. Mozart, N. Kapustin, A. Berg, A. Skriabin, F. Chopin, G. Ligeti, S. Spedicato, S. Rachmaninov, R. Schumann. D. Milhaud, J. S. Bach, S. Prokofiev, F. Mendelssohn.

presenta Livio Costarella

Una maratona pianistica di giovani promesse della Puglia, terra ricchissima di talenti pianistici, qui alle prese col grande repertorio. Della tradizione classica e romantica, fino al primo Novecento.

Si esibiranno, nell’ordine: Samuele Valenzano, Francesca Maria Villani, Simone Spedicato, Greta Lobefaro, Carlo Angione, Tecla Argentieri, Matteo Notarnicola, Laura Licinio, Leonardo Però, Maria Cristina Buono.

domenica 26 agosto
· ore 21.30 / Sagrato della Basilica S. Nicola / ingresso gratuito / ESCLUSIVA EUROPEA
LIAISONS: Re-Imagining Sondheim from the Piano
Anthony de Mare, pianoforte

musiche di A. Akio, W. Bolcom, R. I. Gordon, E. Beglarian, S. Reich, F. Hersch, W. Marsalis, D. Sheik, K. Bunch, T. de Mare, J. Heggie

Stephen Sondheim è uno dei massimi compositori americani di oggi, tra i più famosi autori di musical per Broadway, a partire da West Side Story di Bernstein, di cui scrisse il libretto. Le sue canzoni sono divenute immortali grazie a interpreti come Barbra Streisand, Liza Minnelli, e composte espressamente per Anthony de Mare da musicisti di assoluta rilevanza internazionale. Il progetto è registrato su 3 cd da ECM.

Anthony de Mare è uno tra i maggiori interpreti della musica contemporanea americana, apprezzato dal The New York Times (“muscularly virtuosic, remarkably uninhibited performance [and] impressive talents”), la sua versatilità ha ispirato oltre 60 compositori che hanno scritto per lui pagine importanti.

lunedì 27 agosto
· ore 19.00 / Lido Adria, Bari Beach Club / ingresso gratuito
INCONTRI TRA MUSICA E LETTERATURA
a cura di Libreria Le Muse

dialoghi con il Prof. Antonio Montinaro, autore di “Musica e cervello” (Zecchini editore)

con la partecipazione di Dario Marangio

interventi musicali al pianoforte di Benedetta Barbara Rizzelli, Annastella Caragiulo, Gilda Panico

martedì 28 agosto
· ore 19.00 / Lido Adria, Bari Beach Club / ingresso gratuito
INCONTRI TRA MUSICA E LETTERATURA
a cura di Libreria Laterza

dialoghi con Lucrezia Lerro, autrice di “L’estate delle ragazze” (La Nave di Teseo editore)
con la partecipazione di Giorgia Antonelli
interventi musicali al pianoforte di Anna Rosa Partipilo

mercoledì 29 agosto
· ore 19.00 / Lido Il Trampolino / ingresso gratuito
INCONTRI TRA MUSICA E LETTERATURA
a cura di Libreria Prinz Zaum

dialoghi con Francesco Carofiglio, autore di “Jonas e Il mondo nero” (Piemme)
con la partecipazione di Maria Grazia Porcelli
interventi musicali al pianoforte di Marco Carmentano

giovedì 30 agosto
· ore 11.00 / Ospedale Oncologico / diretta streaming su Facebook
VIVIANA LASARACINA piano solo
in collaborazione con Donatori di Musica e Associazione Gabriel
musiche di Enrique Granados e Franz Liszt

venerdì 31 agosto
· dalle 16.45 alle 20.00 / Fortino S. Antonio / ingresso gratuito
LE ETICHETTE INDIPENDENTI PUGLIESI: percorsi artistici e prospettive
panel moderato da Dario Mannino
con la partecipazione di Fabrizio Versienti

intervengono le case discografiche Dodicilune, Digressione Music, Morleo edizioni, Auand
con la partecipazione di Mattia Vlad Morleo, Angelo Arciglione, Domenico Cartago, Danilo Tarso

· dalle 20.15 alle 00.00 / Chiostro S. Chiara / ingresso gratuito
MARATONA PIANISTICA: Champions of Modern and Contemporary Piano
dieci protagonisti della musica moderna e contemporanea

musiche di G. Ligeti, I. Yun, G. Kurtag, E. Carter, F. Mompou, X. Montsalvatge, C. Ginastera, L. Ferrari, I. E. Rodriguez, S. Ottomano, J. T. Arnold, L. Pipkov, P. Hadjiev, P. Vladiguerov, N. Zourabichvili, G. Crumb, B. Britten, K. Stockhausen, N. Castiglioni, M. Montalbetti, G. Cardini, M. Nyman, E. Morricone

presenta Fiorella Sassanelli

Una maratona pianistica che coinvolge pianisti da tempo impegnati nella diffusione della musica colta contemporanea, con una scelta di musiche che coprono un ventaglio stilistico di grande varietà, dalle sperimentazioni ardite di Stockhausen e Crumb, fino alla musica da film, con i temi de “Il pianista sull’oceano” di Morricone eseguiti, in questa occasione, dall’interprete originale della colonna sonora.

Suoneranno, nell’ordine: Gaston Polle Ansaldi, Valeria Vetruccio, Ciro Longobardi, Loredana Scalcione, Victoria Terekiev, Domenico Di Leo, Angela Guasco, Andrea Rebaudengo, Agnese Toniutti, Gilda Buttà.

sabato 1 settembre
· ore 11.00 / Casa Circondariale / diretta streaming su Facebook
LEONARDO PIERDOMENICO piano solo
musiche di Fryderyk Chopin e Franz Liszt

· dalle 20.30 alle 00.30 / Chiostro S. Chiara / ingresso gratuito
MARATONA JAZZ
otto protagonisti della scena jazz italiana
presenta Ugo Sbisà

Una maratona di piano jazz con alcuni dei talenti più interessanti della scena attuale: nell’ordine, si esibiranno Massimo Colombo, Alessandro Di Liberto, Mario Nappi, Gianni Lenoci, Mirko Signorile, Luciano Troja, Elisabetta Serio, Livio Minafra

domenica 2 settembre
· ore 11.00 / Case e Circoli privati / ingresso su invito
HOUSE CONCERTS: apri le finestre, risuona la città!

Dieci concerti in case e circoli privati con giovani pianisti provenienti dai Conservatori pugliesi: Giacomo Anglani, Giuseppe Campobasso, Giandomenico Castellano, Roberto Di Napoli, Michele Fazio, Stefano Galati, Giovanni Lipardi, Marco Montella, Nicola Pio Nasca, Sabrina Rotondi

· ore 19.00 Concerto al tramonto / Torre Quetta / ingresso gratuito
INTRODUCING: piano solo concert
Marialy Pacheco, pianoforte
Lo stile di Marialy Pacheco in un concerto in esclusiva regionale.

“Introducing” è un recital in cui antichi ritmi caraibici e melodie tradizionali si coniugano con il jazz più moderno e innovativo.

Prima donna a ricevere il premio Montreux Solo Piano Competition, Marialy è una delle pianiste più raffinate e, al contempo, più istintive del nostro tempo.