Maggio all’infanzia, festival di teatro per le nuove generazioni – IL PROGRAMMA

In il

maggio-all-infanzia-2024

“Di foglia in foglia”: a Bari, Martina Franca, Molfetta, Monopoli e Ruvo la XXVII edizione del festival Maggio all’infanzia

Di foglia in foglia… da uovo a bruco…da bruco a crisalide …da crisalide a farfalla in volo… e poi, ancora e ancora. Tutto muta, tutto si trasforma… albero, cielo, tempo, mare, scoiattolo, pesce, airone… camaleonte… c’era una volta una bambina e un bambino e uno specchio che osservava, ascoltava e rifletteva… desideri, sogni, paure e… domande, tante domande… poi, con un filo invisibile, tesseva storie… che, di notte, sussurrava all’orecchio di lui, di lei, di noi, di voi… di essi, si, anche di essi… (Teresa Ludovico)

Teatri, ma anche ex conventi, palazzi d’epoca, piazze, sale parrocchiali e chapiteau si fanno palcoscenico per l’atteso appuntamento dedicato al giovane pubblico. Di foglia in foglia è il titolo della XXVII edizione del Maggio all’infanzia, il Festival di teatro per le nuove generazioni organizzato da Fondazione SAT Spettacolo Arte Territorio, con la direzione artistica di Teresa Ludovico, la cura del progetto di Cecilia Cangelli e la consulenza pedagogica di Giorgio Testa.
Per l’edizione del 2024 due nuovi Comuni si aggiungono al progetto: Ruvo di Puglia e Martina Franca che, insieme a Bari, Molfetta e Monopoli,ospiteranno per tutto il mese di maggio le più importanti produzioni di teatro per ragazzi a livello nazionale e internazionale, con debutti, repliche mattutine dedicate alle scolaresche e appuntamenti pomeridiani e serali aperti alle famiglie e al pubblico tutto. Protagoniste anche le arti circensi, all’interno di due chapiteau del Circo Madera e del Circo Paniko.
Al Teatro Piccinni il 12 maggio l’apertura barese con uno spettacolo di particolare intensità e poesia, pluripremiato e acclamatissimo in Italia e all’estero da 25 anni con oltre 700 repliche, Romanzo d’infanzia, nell’ambito della Stagione Teatrale 23/24 del Comune di Bari, in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese.

Punto focale del Maggio all’infanzia è, come da tradizione, la vetrina degli spettacoli proposti ai numerosi operatori del settore che giungono appositamente in Puglia per incontrare compagnie esordienti e visionare nuovi spettacolida programmarenelle prossime stagioni teatrali in tutta Italia: 22 produzioni, di cui 10 debutti nazionali e quattro regionali – in programma dal 15 al 19 maggio nei teatri di Bari, Ruvo e Monopoli.

Prosegue anche lo scambio culturale internazionale con la Corea attraverso la partnership tra Fondazione SAT e Kofice (Fondazione coreana per lo scambio culturale internazionale) che arricchisce il programma di un nuovo debutto nazionale e rafforza il  respiro internazionale del Maggio all’infanzia. Il festival infatti rientra nella rete di Italiafestival ed EFA European Festivals Association (nell’ambito del progetto Effe Label).

Per gli eventi collaterali una varietà di linguaggi artistici, come quello filmico: i cortometraggi ‘Cara Alice’ (regia di Gabriele Armenise) e ‘Conto terzi’ (regia di Antonio Palumbo) intrecciano i temi del lavoro, ambiente e salute nell’incontro dedicato agli studenti delle scuole superiori, per l’iniziativa patrocinata e sostenuta dal Garante regionale dei diritti dei minori, in collaborazione con l’INAIL Puglia,al Kismet di Bari.
A Monopoli gli allievi del Conservatorio di Musica ‘Nino Rota’ cureranno concerti e performance musicali sul piazzale adiacente al teatro Radar.

Un Festival da vivere anche attraverso i collegamenti curati dalla radio media partner RKO, La radio che si vede.

Il programma si completa con la formazione per insegnanti, operatori ed educatori,a cura di Casa dello spettatore di Roma e Casa del contemporaneo, con la direzione del pedagogo Giorgio Testa; la formazione del pubblico di tutte le età dei Kismet Lab, i laboratori teatrali realizzati nel corso dell’anno al Teatro Kismet di Bari, che si concludono con gli esiti finali. Inoltre una speciale lezione ‘sensoriale – botanica’ tenuta da Nick Difino, realizzata nell’ambito del protocollo di intesa siglato da ARPA Puglia e Teatri di Bari.

Il Maggio all’infanzia avrà appuntamenti gratuiti, concerti e spettacoli con prezzi accessibili a tutti: un biglietto unico di 5 euro, eccetto per il Teatro Piccinni (5, 6 e 8 euro) e gli chapiteau (3 e 7 euro). Una scelta che si inserisce nell’impegno di Fondazione SAT di avvicinare la cultura a tutti, in particolare alle nuove generazioni, anche grazie al supporto delle aziende del territorio, che possono offrire alle scolaresche una giornata a teatro con il progetto ‘Invita una classe a teatro!’, come spiegato nella sezione dedicata sul sito www.maggioallinfanzia.it.

Le proposte in vetrina per gli operatori ospiti

Dal 15 al 19 maggio a Bari, Ruvo e Monopoli le proposte degli spettacoli presentati agli organizzatori nazionali, con importanti debutti come L’arrago. Storia di baby gang, una nuova produzione di Teatri di Bari che guarda al mondo della criminalità giovanile con i suoi riti e le sue regole. Evelina vien dal mare (Vincitore dell’edizione 2022/23 del bando per residenze artistiche rivolto a compagnie, artisti e performer pugliesi del TRAC Teatri di Residenza Artistica Contemporanea – Centro di residenza pugliese) – e Freevola si fanno invece voce controcorrente in una realtà che ci vuole tutti uguali, incasellati in schemi ben precisi, difficili da scardinare. L’Europa non cade dal cielo, del Teatro delle Albe, è un racconto a due voci che ha come nucleo centrale l’Unione Europea a partire dalla sua nascita fino ad arrivare ai giorni nostri.

Un programma che abbraccia anche la prima infanzia, con Il mio giardino– debutto nazionale ambientato nel luogo dell’anima in cui avviene il miracolo del germoglio, della prima fogliolina e della creazione della vita – e l’apprezzato LàQua, il piccolo canto che riecheggia dalla pancia della mamma. Non mancano rivisitazioni di fiabe tramandate di generazione in generazione, per la prima volta sui palcoscenici nazionali: La favola di Peter racconta il rapporto tra Peter Pan e la sua ombra, che guarda crescere il personaggio nato dalla penna di a J. M. Barrie; Jack, il ragazzino che sorvolò l’oceanoè il secondo spettacolo della trilogia ispirata al piccolo protagonista della favola inglese ‘Jack e il fagiolo magico’, mentre Nella pancia del lupoapprofondisce i lati più oscuri della storia più famosa del mondo, quella di Cappuccetto rosso. Per la prima volta in Puglia Arlecchino e il capitan mangiabambini, favoletta che incita a un amore consapevole.

Dalla favola si passa al mito con due strambi clown alle prese con il mistero dell’esistenza in Los Socrates e il mistero della caverna; i momenti salienti delle famose gesta eroiche del Pelide Achille e della sua ira funesta sono al centro di Le tragicomiche, vita da eroi(al debutto nazionale), mentre con Il Minotauro senza fili saremo catapultati nell’antica Grecia con il mitologico mostro mangiatore di bambini. Il programma vede anche spettacoli ‘onirici’ che uniscono linguaggi diversi, come The Barnard loop, Nutcracker orchestra, Habitat kids! -realizzato con il supporto del TRAC – e PerAria (debutto nazionale). Tra storia e contemporaneo si muovono: Il viaggio dei bambini, altro debutto che ripercorre le storie dei passeggeri della Katër i Radës, motovedetta naufragata nel 1997; Quando le stelle caddero nel fiume, coproduzione Compagnia del sole e Teatri di Bariche narra dell’eccidio dei cristiani copti in Africa nel 1937; il sognante ricordo degli anni del boom economico, così lontano dalla Brindisi dei giorni nostri in cui vive la protagonista di Revolution; l’incontro metaletterario con Virginia Woolf in Virginia allo specchio. Con La burlafacciamo infine la conoscenza di tre strampalati proprietari di un negozio di giocattoli. Per gli operatori presenti a Monopoli sarà organizzato un pranzo speciale: cuochi e camerieri saranno i ragazzi del progetto formativo dell’aps Piano Terra.

Gli altri appuntamenti

Il Maggio all’infanzia vede nelle città aderenti tante altre iniziative adatte a tutte le età. Come già anticipato, a Bari gli eventi teatrali si aprono il 12 maggio con il gradito ritorno della Compagnia Abbondanza/Bertoni, in sodalizio artistico con Letizia Quintavalla e Bruno Stori, per il teatro-danza per tutti, una dedica a coloro che non possono fare a meno dell’amore. L’ormai tradizionale Corteo del Maggio, la mattina del 14 maggio, con le scolaresche, che ‘di foglia in foglia’ animeranno il cuore della città. Una festa di comunità accessibile a tutti, anche alle associazioni per persone con disabilità, ai quali sono dedicati tre eventi realizzati con il sostegno del Garante dei diritti dei disabili della Regione Puglia. Il 25 e 26 maggio al Teatro Kismet per la prima volta in Italia lo spettacolo Poli Pop della compagnia coreana Brush Theatre, realizzato in collaborazione con Kofice e l’Istituto culturale coreano in Italia. Il piazzale del Teatro Kismet torna ad accogliere quest’anno le arti circensi nello chapiteau Circo Madera (dal 16 al 26 maggio).

A Monopoli in collaborazione con il Conservatorio musicale: due concerti al Teatro Radar e una performance degli allievi nel piazzale esterno del teatro comunale. Da largo Giuseppe Garibaldi il 19 maggio parte la parata di strada Fiesta che con tamburi, costumi colorati, trampolieri e fuochi raggiungerà piazza Vittorio Emanuele II.

Per il secondo anno il festival si svolge a Molfetta: nel teatro della Cittadella degli artisti sarà presentato in anteprima lo spettacolo L’arrago. Storia di baby gang, mentre nel parco urbano dedicato al fondatore degli scout, Robert Baden-Powell, tra alberi e opere d’arte verrà allestito dal 17 al 26 maggio lo chapiteau Circo Paniko con un nutrito programma di spettacoli e concerti.

A Ruvo di Puglia, novità di quest’anno, si terranno nel Teatro comunale e nell’ex convento dei Domenicani gli spettacoli programmati per gli operatori, realizzati in collaborazione con la Compagnia La luna nel letto.

Tra il Piccolo Teatro Comunale ‘Valerio Cappelli’, la sala consiliare del Palazzo Ducale e due piazze si snoda infine la programmazione di Martina Franca. Saranno messi in scena due spettacoli prodotti da Teatri di Bari: Come SeMe (coprodotto con Kuziba), un viaggio poetico fatto di suoni e una manciata di parole, e il racconto in musica Kirikù e la strega Karabà,di e conTeresa Ludovico, Maurizio Lampugnani eSudjembè Ensemble.
Protagonista anche la creatività dei piccolissimi, che a Martina Franca, Molfetta, Monopoli e Ruvo realizzeranno con matite, pennelli e colori I Manifestini del Maggio, variopinti disegni che abbelliranno gli spazi della rassegna e delle scuole.

I luoghi del Maggio
BARI Teatro Kismet – Teatro Piccinni – Granteatrino Casa di Pulcinella – Piazza Massari
MONOPOLI Teatro Radar – Teatro Mariella – Parrocchia Sacro Cuore – Piazza Vittorio Emanuele II – Largo Giuseppe Garibaldi
MOLFETTA La Cittadella degli artisti – Parco urbano Baden-Powell
RUVO Teatro comunale – Ex convento dei Domenicani
MARTINA FRANCA Sala consiliare Palazzo Ducale – Piazza Roma – Piazza Immacolata – Piccolo teatro comunale Valerio Cappelli

Il Festival è organizzato da Fondazione SAT Spettacolo Arte Territorio, con il sostegno del Ministero della Cultura, della Regione Puglia, dei Comuni di Bari, Martina Franca, Molfetta, Monopoli e Ruvo di Puglia, e della Camera di Commercio Bari, Teatro Pubblico Pugliese, Istituto Culturale Coreano e Kofice (Fondazione Coreana per lo scambio culturale internazionale). Con il patrocinio e il sostegno del Garante dei diritti del minore e del Garante dei diritti delle persone con disabilità della Regione Puglia.

In collaborazione con il Teatro stabile d’innovazione ragazzi Le Nuvole di Napoli e con Casa dello spettatore di Roma, Casa del contemporaneo, TRIC Teatri di Bari, Cooperativa Kismet, Assitej Italia (Associazione internazionale di teatro per bambini e giovani), TRAC rete delle residenze teatrali pugliesi, ARPA Puglia, Conservatorio di Musica ‘Nino Rota’ di Monopoli, Pro loco di Martina Franca. Il festival rientra nella rete di Italiafestival ed EFA European Festivals Association (nell’ambito del progetto Effe Label).

PROGRAMMA:

BARI

Giovedì 2 maggio | 9.45 – Teatro Kismet
CARA ALICE, SI PUO’ MORIRE DI LAVORO?
Mattinata di sensibilizzazione su ambiente, salute e lavoro per le scuole superiori.
In collaborazione con il Garante dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza della Regione Puglia.
gratuito

Venerdì 10 maggio | 10.00 – Giardino Kismet
COSMICO! La musica delle piante
Reading di e con Nick Difino
Musiche di Vittorio Curci e Gianni Console
gratuito con prenotazione

Domenica 12 maggio | 18.00 – Teatro Piccinni
ROMANZO D’INFANZIA
ABBONDANZA/BERTONI
regia e drammaturgia Letizia Quintavalla e Bruno Stori
55 min | da € 5 Botteghino Teatro Piccinni e Vivaticket

Martedì 14 maggio dalle 10.00 – da Piazza Massari a Piazza del Ferrarese
CORTEO DEL MAGGIO
Col patrocinio e il sostegno del Garante regionale dei diritti delle persone con disabilità. Partecipa
Raggi di Sole Onlus Corato. Con le scuole Il Mondo di Peter Pan Corato, Istituto Comprensivo
Don Lorenzo Milani Bari, Scuola dell’infanzia via Trentino Bari, Scuola dell’infanzia via Lanave Bari,
Scuola dell’infanzia De Fano Bari, Istituto Margherita Bari, Istituto Comprensivo De Gasperi – Pende
Noicattaro.

Mercoledì 15 maggio | 16.00 – Casa di Pulcinella
EVELINA VIEN DAL MARE
regia Elisabetta Aloia
con il sostegno di TRAC_Centro di residenza teatrale pugliese
da 8 anni | 60 min | € 5

17.15 – Teatro Kismet
HABITAT KIDS! FIKA DANZA
coreografia Agnese Lanza, Martina Francone, Sara Campinoti
con il supporto di TRAC_Centro di residenza teatrale pugliese
3-8 anni | 40 min | € 5 posti limitati

18.00 – Giardino Kismet
ARLECCHINO E IL CAPITAN MANGIABAMBINI
LANDE DEL VERO / DEBUTTO REGIONALE
di e con Eleonora Landi, Domenico Indiveri
4-10 anni | € 5 posti limitati

18.30 – Teatro Kismet
NUTCRACKER ORCHESTRA
BOTTEGA DEGLI APOCRIFI
regia e scene Cosimo Severo
da 5 anni | 50 min | € 5

Giovedì 16 maggio | 9.00 – Teatro Kismet
THE BARNARD LOOP DISPENSA BARZOTTI
regia Alessandra Ventrella
da 6 anni | 50 min | € 3

19.30 – Teatro Kismet
IL VIAGGIO DEI BAMBINI
FACTORY COMPAGNIA TRANSADRIATICA / DEBUTTO NAZIONALE
regia Tonio De Nitto
da 12 anni | 55 min | € 5

Sabato 25 maggio 18.30 e domenica 26 maggio 18.00 | Teatro Kismet
POLI POP BRUSH THEATRE / DEBUTTO NAZIONALE
spettacolo in collaborazione con KOFICE – Korean Foundation for International Cultural Exchange
da 3 anni | 60 min | € 5

ESITI LABORATORI KISMET LAB

Giovedì 30 maggio | 18.00 – Teatro Kismet
LIBRO TEATRO LIBERO, IL TEATRO INCONTRA GLI ALBI ILLUSTRATI
A cura di Gianna Grimaldi

Giovedì 30 maggio | 21.00 – Teatro Kismet
KISMET LAB – ESSERE (PRONTI) È TUTTO
A cura di Lello Tedeschi

Domenica 30 giugno | 20.30 – Teatro Kismet
LA TEMPESTA
TEATRI DI BARI
Racconto in musica di e con Teresa Ludovico
Musiche del M° Tommaso Scarimbolo
10 anni | € 5

CIRCO MADERA
Chapiteau Teatro Kismet | Bari
€ 7

Giovedì 16 e venerdì 17 maggio | 21
HESPERUS
60 min

Sabato 18 maggio | 18
A RUOTA LIBERA
di Roberto Sblattero
50 min

Domenica 19 maggio | 18 e 21
HESPERUS
60 min

Venerdì 24 maggio | 18
GRAN CABARET MADERA
60 min

Sabato 25 maggio | 21
GRAN CABARET MADERA
60 min

Domenica 26 maggio | 11 e 21
GRAN CABARET MADERA
60 min

MARTINA FRANCA

Sabato 4 maggio | 10.00-12.00 – Piazza Roma
I MANIFESTINI DEL MAGGIO ALL’INFANZIA
laboratorio con la partecipazione delle scuole primarie
gratuito

Domenica 5 maggio | 10.00 e 11.15 – Sala consiliare del Palazzo Ducale
COME SeMe
KUZIBA | TEATRI DI BARI
regia Annabella Tedone
2-5 anni | 40 min | € 5 posti limitati

Sabato 12 maggio | 18.00 – Piccolo Teatro Comunale Cappelli
KIRIKU’ E LA STREGA KARABA’
TEATRI DI BARI
adattamento e voce narrante Teresa Ludovico
musiche Maurizio Lampugnani
con Sudjembè Ensemble
da 6 anni | € 5

Domenica 26 maggio | 19.00 – Piazza Immacolata
OTTO PANZER SHOW
di e con Gianni Risola
gratuito

MOLFETTA

Giovedì 9 e venerdì 10 maggio | 10.00 – La cittadella degli artisti
L’ARRAGO, STORIA DI BABY GANG
TEATRI DI BARI /ANTEPRIMA
regia di Gianpiero Borgia
da 13 anni | 60 min | € 3

Domenica 12 maggio | 10.00-12.00 – Parco Urbano Baden Powell
I MANIFESTINI DEL MAGGIO ALL’INFANZIA
laboratorio con la partecipazione delle scuole primarie
gratuito

10.00 – 12.00 – Parco Urbano Baden Powell
CIRCOBUS
UN CLOWN PER AMICO
da 6 anni | gratuito

CIRCO PANIKO
Chapiteau Parco Urbano Baden Powell | Molfetta
tout public | € 3 e offerta libera a fine spettacolo

Venerdì 17 maggio | ore 21
APOCALIPPO
75 min

Sabato 18 maggio | ore 11.30
BAGATELLA
50 min

ore 18 e ore 21
APOCALIPPO
75 min

Domenica 19 maggio | ore 11.30
BAGATELLA
50 min

ore 18 e ore 21
APOCALIPPO
75 min

Giovedì 23 maggio | ore 18
NINA
50 min

Venerdì 24 maggio | ore 18
CABARET PANIKO
50 min

ore 21
APOCALIPPO
75 min

Sabato 25 maggio | ore 11
OTTO PANZER SHOW
di Gianni Risola

ore 18
CABARET PANIKO
50 min

ore 21
APOCALIPPO
75 min

Domenica 26 maggio | 11.30
Che coppia!!
spettacolo comico-acrobatico
40 min

ore 18
APOCALIPPO
75 min

ore 19.30
ELECTRO MAGMA
concerto del Circo Paniko
CIRCO PANIKO
Chapiteau Parco Urbano Baden Powell | Molfetta
tout public | € 3 e offerta libera a fine spettacolo

MONOPOLI

Martedì 7 maggio 10.00-12.00 – Piazza Vittorio Emanuele II
I MANIFESTINI DEL MAGGIO ALL’INFANZIA
laboratorio con la partecipazione delle scuole primarie

Domenica 12 maggio | 18.30 – Teatro Radar
IL CARNEVALE DEGLI ANIMALI
Ensemble del Conservatorio di Musica Nino Rota di Monopoli
gratuito, fino a esaurimento posti

Venerdì 17 maggio | 9.00 – Teatro Radar
L’ARRAGO, STORIA DI BABY GANG
TEATRI DI BARI /DEBUTTO NAZIONALE
regia di Gianpiero Borgia
da 13 anni | 60 min | € 3

10.15 – Parrocchia Sacro Cuore
IL MIO GIARDINO
SCHEGGE DI COTONE / DEBUTTO NAZIONALE
di e con Letizia Fata
2-5 anni | 35 min | € 3

11.15 – Teatro Mariella
QUANDO LE STELLE CADDERO NEL FIUME
COMPAGNIA DEL SOLE | TEATRI DI BARI
regia Alessandro Maggi
11 anni | € 3

16.00 – Parrocchia Sacro Cuore
LOS SOCRATES E IL MISTERO DELLA CAVERNA
ARETÉ ENSEMBLE
di e con Annika Strøhm e Saba Salvemini
8-11 anni | 75 min | € 5

17.45 – Teatro Mariella
NELLA PANCIA DEL LUPO
KUZIBA / DEBUTTO NAZIONALE
regia e drammaturgia Raffaella Giancipoli
da 6 anni | 50 min | € 5

18.45 – Piazzetta del Teatro Radar
WALT DISNEY FANTASY
Quartetto d’archi del Conservatorio di Musica Nino Rota di Monopoli
gratuito, fino a esaurimento posti

19.15 – Teatro Radar
LA BURLA
MADAME REBINÉ
di e con Andrea Brunetto, Max Pederzoli, Alessio Pollutri
5-10 anni | 50 min | € 5

20.30 – Teatro Radar
REVOLUTION
MERIDIANI PERDUTI
di e con Sara Bevilacqua
da 11 anni | 60 min | € 5

Sabato 18 maggio | 9.00 – Teatro Mariella
LA FAVOLA DI PETER
PRINCIPIO ATTIVO / DEBUTTO NAZIONALE
regia e drammaturgia Giuseppe Semeraro
da 6 anni | 60 min | € 3

10.00 – Teatro Radar
Per Aria
SOSTA PALMIZI / DEBUTTO NAZIONALE
coreografie e creazione scenica Giorgio Rossi
da 4 anni | 50 min | € 3

16.45 – Parrocchia Sacro Cuore
LAQUA
TEATRO KOREJA
di e con Emanuela Pisicchio e Maria Rosaria Ponzetta
0-3 anni | 20 min | € 5

18.00 – Teatro Mariella
IL MINOTAURO SENZA FILI
ADAMÀH TEATRO
di e con Cecilia Bartoli e Margherita Galli
5-10 anni | 50 min | € 5

19.30 – Teatro Radar
VIRGINIA ALLO SPECCHIO
ANIMALENTA
scritto e diretto da Ilaria Cangialosi
13 anni | 60 min | € 5

Domenica 19 maggio | 19.00 – da Piazza Garibaldi a Piazza Vittorio Emanuele II
FIESTA
Parata di strada | A cura di Teatro dei due mondi

Martedì 28 maggio | 19.00 – Teatro Radar
MOLTE VOCI – UNA VOCE
Concerto dei cori interscolastici | A cura del Conservatorio di Musica Nino Rota di Monopoli
gratuito, fino a esaurimento posti

RUVO

Giovedì 16 maggio | 11.00 – Teatro Comunale
JACK, IL RAGAZZINO CHE SORVOLO’ L’OCEANO UNA STORIA TRA CIELO E MARE
LA LUNA NEL LETTO / DEBUTTO NAZIONALE
testi, regia e scene Michelangelo Campanale
da 4 anni | 50 min | € 6

12.00 – Teatro Comunale
I MANIFESTINI DEL MAGGIO ALL’INFANZIA
laboratorio con la partecipazione delle scuole primarie

12.15 – Teatro Comunale
L’EUROPA NON CADE DAL CIELO
TEATRO DELLE ALBE
Ideazione e regia Alessandro Argnani
da 11 anni | 55 min | € 6

15.00 – Ex convento dei Domenicani
FREEVOLA. CONFESSIONI SULL’INSOSTENIBILE BISOGNO DI AMMIRAZIONE
TRENTO SPETTACOLI
di e con Lucia Raffaella Mariani
da 14 anni | 60 min | € 5

16.30 – Teatro Comunale
LE TRAGICOMICHE, VITA DA EROI
CREST e I NUOVI SCALZI / DEBUTTO NAZIONALE
testi e regia Savino Maria Italiano
da 10 anni | 70 min | € 5

LABORATORIO PER GUARDARTI MEGLIO!
OSSERVATORIO PEDAGOGICO IN FESTIVAL diretto da Giorgio Testa
Corso di formazione per docenti di scuole di ogni ordine e grado, operatori ed educatori
Un progetto di Casa dello Spettatore / Centro Nascita Montessori
con il sostegno di Ministero della Cultura
26 ore – dal 15 maggio al 18 maggio
INFO 333 4954424 – info@casadellospettatore.it

I LUOGHI DEL FESTIVAL

BARI
TEATRO KISMET strada S. Giorgio martire 22/F | Tel. 0805797667 – 3358052211 | botteghino@teatrokismet.it
dal martedì a venerdì ore 10.30 – 12.30 e 16.30 – 19.00
CASA DI PULCINELLA Arena della Vittoria 4/A | Tel. 0805344660
TEATRO PICCINNI Corso Vittorio Emanuele II 84 | Tel. 0805772465 – 3286917948 | dal mercoledì al sabato
dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 20.00

MARTINA FRANCA
PICCOLO TEATRO COMUNALE CAPPELLI | Vico II Giuseppe Testa 16 | Tel. 0804113121
SALA CONSILIARE PALAZZO DUCALE | piazza Roma 32
PIAZZA ROMA
PIAZZA IMMACOLATA

MOLFETTA
LA CITTADELLA DEGLI ARTISTI via Bisceglie 775 | Tel. 0803387082 – 3921638782 | info@cittadellartisti.it
tutti i giorni tranne il lunedì ore 17 – 20
PARCO URBANO BADEN POWELL via Leonardo Azzarita 118 e via Fremantle angolo via G. Falcone

MONOPOLI
TEATRO RADAR via Magenta 71 | Tel. 3357564788 | info@teatroradar.it | dal martedì al venerdì ore 17.00 –
19.00
TEATRO MARIELLA largo Cardinale Marzati 2 | Tel. 3317772088
PARROCCHIA SACRO CUORE via Fiume 15 | Tel. 080802992
PIAZZA VITTORIO EMANUELE II

RUVO DI PUGLIA
TEATRO COMUNALE via Sandro Pertini | Tel. 0803603114 | info@teatrocomunaleruvo.it
EX CONVENTO DEI DOMENICANI via Madonna delle Grazie 2

BOTTEGHINO
Spettacoli nei teatri € 5
Spettacolo Teatro Piccinni € 5/6/8 (acquistabili on line e al botteghino del teatro)
Circo Madera Bari € 7
Circo Paniko Molfetta € 3 euro (più offerta libera a fine spettacolo)


BIFEST 2024, Bari International Film Festival: il programma della 15ª edizione

In il

bifest 2024 bari

BIF&ST 2024
Bari International Film&Tv Festival 15ª edizione
dal 16 al 23 Marzo

IL PROGRAMMA DEL BIF&ST 16-23 marzo 2024 – Bari
TUTTI I FILM DEL BIF&ST 2024


Da sabato 16 a sabato 23 marzo 2024 si svolgerà la 15ª edizione del Bif&st-Bari International Film&tv Festival – posto sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica – promosso e finanziato dalla Regione Puglia attraverso Puglia Promozione, prodotto dalla Fondazione Apulia Film Commission e diretto dal suo ideatore Felice Laudadio. Il Bif&st si avvale anche del sostegno della Direzione generale cinema e audiovisivo del Ministero della Cultura, del Comune di Bari e di alcuni sponsor privati che saranno noti più avanti.

Il programma prevede oltre 130 eventi negli 8 giorni fra proiezioni, lezioni di cinema, incontri, conferenze, tributo a Marco Bellocchio, con la partecipazione di 18 film stranieri provenienti da una quindicina di Paesi di tutto il mondo e di altre decine di film di produzione italiana che saranno presentati nei Teatri Petruzzelli, Piccinni e Kursaal mentre il Teatro Margherita ospiterà laboratori, conferenze stampa, incontri su cinema e libri.

TEATRO PETRUZZELLI

Sono in programma 8 film nella sezione non competitiva “Anteprime internazionali” tutti (tranne uno) in anteprima italiana assoluta come i 12 film selezionati per la sezione competitiva “Panorama internazionale”.

Anteprime internazionali

La direzione artistica del Bif&st è stata investita da una imprevista valanga di film internazionali che si sono candidati entro la data limite del 15 gennaio. La commissione di selezione non ha ancora finito di vederli tutti per scegliere fra loro gli ultimi due film da inserire in questa sezione. Saranno annunciati più avanti al termine dei lavori.

Due formidabili attrici, Natalie Portman e Julianne Moore, sono le protagoniste di May December di Todd Haynes (distribuito da Lucky Red) basato sulla sceneggiatura di Samy Burch candidata all’Oscar: è una delle ragioni – insieme alle eccelse interpretazioni di Portman e Moore e al talento del regista – per le quali lo abbiamo prescelto per la serata inaugurale del 16 marzo. La regista danese Lone Scherfig è l’autrice di La contadora de peliculas, film franco-spagnolo-cileno, con protagonista Bérénice Bejo accanto a Daniel Brühl (18 marzo). In concorso al prossimo festival di Berlino, il 19 marzo avrà la sua prima italiana Another End di Piero Messina con Gael García Bernal e, anche questo, con Bérénice Bejo (Indigo Film/01 Distribution). Une affaire d’honneur con Roschdy Zem e Doria Tillier è il film più recente diretto da Vincent Perez e da lui interpretato, in programma nella serata del 20. Vincent Perez – cui sarà conferito il Federico Fellini Award for Cinematic Excellence e che sarà accompagnato dalla sua cosceneggiatrice – terrà una masterclass dopo la proiezione di un altro potente film da lui diretto, Lettere da Berlino, interpretato dal premio Oscar Emma Thompson e da Brendan Gleeson e Daniel Brühl. Il 22 toccherà a due mostri sacri del cinema britannico, vincitori ciascuno di due Premi Oscar – Michael Caine e la grande attrice Glenda Jackson recentemente scomparsa -, far rivivere sullo schermo l’appassionante vicenda narrata in The Great Escaper di Oliver Parker (Lucky Red). Gran finale in musica, il 23, con l’intrigante opera prima di una figlia d’arte, Margherita Vicario (nipote dell’attrice Rossana Podestà e del regista Marco Vicario), autrice di un film di sorprendente maturità registica, Gloria!, con Galatea Bellugi, Carlotta Gamba, Elio e Paolo Rossi, secondo film italiano prescelto in concorso dalla Berlinale (Tempesta/Rai Cinema/01 Distribution).

Panorama internazionale

La giuria composta dai critici Maurizio Porro (presidente), Fabio Ferzetti e Federico Pontiggia, dalla produttrice Elisabetta Olmi e dall’attrice Iris Peynado attribuirà tre riconoscimenti al miglior regista, alla migliore attrice e al miglior attore protagonisti prescelti fra i 12 film del “Panorama internazionale”. Il 17 marzo: Je verrai toujours vos visages di Jeanne Herry con Leïla Bekhti, Élodie Bouchez e Miou-Miou (Francia) e Retour en Alexandrie di Tamer Ruggli con Fanny Ardant e Nadine Labaki (Francia/Svizzera/Egitto). Il 18: Gondola di Veit Helmer (Germania/Georgia) e Sous le tapis di Camille Japy con Ariane Ascaride e Bérénice Bejo (Francia). Il 19: Calladita di Miguel Faus presentato da Steven Soderbergh, con Ariadna Gil (Spagna) e The G di Karl R. Hearne con Dale Dickey (Canada). Il 20: Body Odyssey di Grazia Tricarico, penultimo film interpretato da Julian Sands prima della sua tragica scomparsa (Italia/Svizzera) e Natasha’s Dance di Jos Stelling (Paesi Bassi/Germania). Il 21: El salto di Benito Zambrano (Spagna/Francia) e Baltimore di Christine Molloy e Joe Lawlor (Irlanda/Gran Bretagna). Infine il 22: La tartaruga di Fabrizio Nardocci con Nello Mascia, Antonello Fassari e Anna Ferruzzo (Italia) e Stella. Ein leben di Kilian Riedhof (Germania/Austria) con Paula Beer, una delle più popolari giovani attrici tedesche in grande ascesa professionale. Quasi tutti i registi selezionati accompagneranno i loro film al Bif&st.

ItaliaFilmFest/The Best of the Year

Il Teatro Petruzzelli ospiterà anche le proiezioni dei film della sezione ItaliaFilmFest/The Best of the Year vincitori dei riconoscimenti – assegnati dalla giuria dei critici del Bif&st – che verranno conferiti nelle serate di gala. Saranno Sergio Rubini, vincitore del premio Alberto Sordi per il miglior attore non protagonista, e Luca Bigazzi, premio Giuseppe Rotunno per il miglior autore della fotografia per Felicità di Micaela Ramazzotti ad inaugurare il 16 marzo gli Incontri del mattino al Petruzzelli con pubblico e stampa dopo la proiezione del loro film. Verranno poi presentati, un giorno dopo l’altro, Io capitano di Matteo Garrone, vincitore del premio Mario Monicelli per il miglior regista e del Fellini Award for Cinematic Excellence, che al termine della proiezione di domenica 17 marzo ne discuterà con pubblico e stampa insieme a Andrea Farri, premio Ennio Morricone per le musiche del film. Per  C’è ancora domani di Paola Cortellesi, vincitrice del premio Ettore Scola per la regista rivelazione (da lei graditissimo), interverranno Mario Gianani e Lorenzo Gangarossa, vincitori del premio Franco Cristaldi per il miglior produttore, e Alberto Moretti, premio Piero Tosi per i costumi. Giorgio Diritti e il suo co-sceneggiatore Fredo Valla, vincitori del premio Furio Scarpelli per la migliore sceneggiatura, interverranno dopo la proiezione di Lubo con la regia di Diritti. Migliori montatori, e dunque Premio Roberto Perpignani, sono Francesca Calvelli e Stefano Mariotti per Rapito di Marco Bellocchio che verrà presentato nel corso del tributo dedicato al grande regista. La migliore attrice non protagonista insignita del premio Alida Valli che interverrà dopo la proiezione di Il sol dell’avvenire di Nanni Moretti è Barbora Bobulova. E infine i due attori protagonisti: Alba Rohrwacher, premio Anna Magnani per Mi fanno male i capelli di Roberta Torre (22 marzo) e Pierfrancesco Favino, premio Vittorio Gassman per Comandante di Edoardo De Angelis (23) che colloquieranno con pubblico e stampa dopo la proiezione dei loro film.

TEATRO PICCINNI

ItaliaFilmFest/Nuovo cinema italiano

Sono 8 i film in anteprima mondiale (tranne uno in anteprima nazionale), selezionati fra molte decine di film italiani, che saranno valutati da una giuria del pubblico composta da 24 spettatori e presieduta da Donatella Palermo (produttrice fra gli altri di Tano da morire e Le favolose di Roberta Torre, Lettere dal Sahara di Vittorio De Seta, Le ombre rosse di Francesco Maselli, Maraviglioso Boccaccio di Paolo e Vittorio Taviani, Fuocoammare e Notturno di Gianfranco Rosi, Leonora addio di Paolo Taviani e Didi di Edoardo Winspeare, in lavorazione). Questi i titoli in concorso programmati alle 18.30 con replica il giorno successivo: La seconda vita di Vito Palmieri con Marianna Fontana; Zamora di Neri Marcorè con Alberto Paradossi, Marta Gastini e lo stesso Marcorè; La casa di Ninetta scritto e diretto da Lina Sastri che lo interpreta con Maria Pia Calzone e Angela Pagano; Sottocoperta di Simona Cocozza con Antonio Folletto e Maria Pia Calzone; Gli agnelli possono pascolare in pace di Beppe Cino con Maria Grazia Cucinotta e Massimo Venturiello; Lola Blue di Eleonora Grilli con Cinzia Cordella; Animali randagi di Maria Tilli con Giacomo Ferrara, Andrea Lattanzi, Ivan Franek e Agnese Claisse; e infine Il mio posto è qui di Cristiano Bortone e Daniela Porto con Ludovica Martino e Marco Leonardi.

ItaliaFilmFest/Doc

In questa sezione non competitiva verranno presentati in anteprima assoluta questi 9 documentari: Kalavría di Cristina Mantis; Pretendo l’inferno di Eugenio Ercolani (su Luc Merenda); Flora di Martina De Polo; C’era una volta il Derby Club di Marco Spagnoli; Eleonora Abbagnato. Una stella che danza di Irish Braschi; La canzone di Aida di Giovanni Princigalli, dall’autore dedicato al grande sociologo Franco Cassano; E tu slegalo di Maurizio Sciarra (su Franco Basaglia); Approdi di Lorenzo Scaraggi; Pattini e acciaio di Rossella De Venuto.

Sono previsti anche due cortometraggi: Coupon. Il film della felicità di Agostino Ferrente e Porajmos. In memory of the Roma and Sinti Holocaust di Giovanni Princigalli.

Cinema&Scienza. Polvere di stelle

In quest’ormai da anni consolidata sezione del Bif&st curata da Orsetta Gregoretti e Silvia Mattoni verranno ospitati sei incontri mattutini (dal 18 al 23 marzo) che faranno seguito alle proiezioni di altrettanti film e documentari. Incontri dedicati, in particolare ma non solo, agli allievi delle scuole medie superiori e agli studenti dell’Università Aldo Moro e del Politecnico di Bari. Ogni giornata avrà un focus tematico. Si comincerà il 18 marzo con L’Italia e la Space Economy con la partecipazione di Giovanni Sylos-Labini, CEO di Planetek Italia, moderatore Marco Spagnoli. Il 17 si parlerà di Orti marziani con lo scienziato Alberto Battistelli, dirigente di ricerca del CNR, e con il giornalista scientifico Lorenzo Pinna, autore di Superquark, che il giorno successivo sarà impegnato a discutere con lo scienziato Ettore Perozzi, senior scientist dell’Agenzia spaziale italiana, di Detriti spaziali.  Stelle e comete è il tema che verrà affrontato il 21 marzo dalla scienziata Marcella Marconi, dirigente di ricerca dell’Osservatorio Astronomico di Capodimonte (Inaf) a confronto con Valerio Rossi Albertini, senior scientist CNR. Il 22 marzo toccherà all’astrofisico e divulgatore scientifico Gianluca Masi occuparsi della Scienza del cielo dopo la proiezione del film Galileo di Liliana Cavani. Il giorno successivo (23 marzo) si parlerà dell’affascinante tema La luna con l’astronauta Roberto Vittori e la giornalista scientifica Enrica Battifoglia, responsabile canale Scienza e Tecnica dell’ANSA.

TEATRO KURSAAL SANTALUCIA

La storia, la memoria. Tributo a Marco Bellocchio

Sono 16 i film prescelti fra i suoi dal grande regista Marco Bellocchio che verranno presentati, due al giorno, al Teatro Kursaal dal 16 al 23 marzo. Fra un film e l’altro Bellocchio – affiancato dal critico Enrico Magrelli – interverrà per raccontare al pubblico il suo lavoro di sceneggiatore, regista, produttore ripercorrendo i film in programma che sono: I pugni in tasca (1965), La Cina è vicina (1967), Nel nome del padre (1972), Matti da slegare (1975), Il gabbiano (1977), Salto nel vuoto (1980), Enrico IV (1984), Diavolo in corpo (1986), L’ora di religione (2002), Buongiorno notte (2003), Vincere (2009), Sorelle mai (2010), Marx può aspettare (2021), Sangue del mio sangue (2015), Il traditore (2019), Rapito (2023). Ne discuteranno con Bellocchio varie personalità del cinema e della cultura.

EVENTI SPECIALI

Due gli eventi speciali ospitati dal Petruzzelli: in onore dello storico presidente del Bif&st, Ettore Scola, vi sarà la presentazione del documentario di Cinzia Lo Fazio Tutte le cose che restano. Lo Studio E. L. a Cinecittà, dove E. sta per Ettore e L. per il suo storico scenografo Luciano (Ricceri); e il doc Il ritorno di Maciste di Maurizio Sciarra, ex presidente della Fondazione Apulia Film Commission, con Giuseppe Abbagnale e Steve Della Casa.

Tre gli eventi speciali previsti al Piccinni: N.E.E.T. di Andrea Biglione con, fra gli altri, Caterina Murino, Fabrizio Biggio, Pietro de Silva e Mietta sulla reintroduzione proposta dal governo della leva obbligatoria per un milione di giovani under30 che non studiano, non lavorano e non cercano lavoro; Bangarang di Giulio Mastromauro girato fra i bambini di Taranto che ospita dagli anni Sessanta la più grande acciaieria d’Europa che ora rischia la chiusura; e in anteprima mondiale W Wolinski di Mauro Cappelloni, una commedia satirica ma soprattutto un omaggio a George Wolinski, forse il più noto dei disegnatori satirici uccisi nell’attentato compiuto nel 2015 nella redazione parigina di “Charlie Hebdo”.

Un altro evento speciale in anteprima mondiale, programmato al Teatro Kursaal nella serata del 16 marzo, è Stolen Moments di Stefano Landini, una docufiction con Pupi Avati e con veri attori e finte interviste che raccontano Sabino, giovane pugliese amante del jazz che apre a Torino un jazz club, lo Stolen Moments, in un capannone destinato alle famiglie degli emigrati del Sud.

Infine il Conservatorio Niccolò Piccinni di Bari organizzerà presso l’Auditorium Nino Rota, nella serata del 20 marzo, un concerto gratuito dedicato specificatamente ad una selezione di colonne sonore per il cinema, concerto in cui suoneranno gli studenti del Conservatorio. Questo evento si svolgerà in collaborazione con il Comune di Bari che con l’assessora alla Cultura Ines Pierucci sta lavorando all’organizzazione del grande evento Fuori Bif&st diffuso in tutta la città, il cui programma sarà presentato appena pronto nei dettagli e nelle tematiche affrontate.

TEATRO MARGHERITA

Il celebre teatro che si erge sulle palafitte in mare ospiterà come sempre le conferenze stampa relative a tutti i film in programma che si terranno ogni giorno dalle 13 in avanti.

Sarà anche la sede per la tradizionale presentazione dei libri dedicati al cinema con la presenza degli autori.

Il Teatro Margherita ospiterà inoltre il laboratorio a numero chiuso dedicato quest’anno alla scrittura per il cinema condotto dalla sceneggiatrice Silvia Napolitano, docente presso la Scuola Nazionale di Cinema del Centro Sperimentale di Cinematografia.

Il programma del Bif&st 2024 è stato predisposto e realizzato da Felice Laudadio, Enrico Magrelli, Giuliana La Volpe, Patrizia Prosperi, Orsetta Gregoretti, Silvia Mattoni, Marco Spagnoli, David Grieco, Maurizio Di Rienzo, Francesca Turrisi da Roma. E da Angelo Ceglie, Angela Bianca Saponari e Alessandra Rizzi da Bari.

Aggiornamento programma 11 Marzo 2024

Il programma generale è stato annunciato nella conferenza stampa svoltasi il 3 febbraio scorso al Teatro Piccinni di Bari ed è pubblicato sul dominio www.bifest.it al quale si rimanda. In questa sede si forniscono integrazioni e informazioni supplementari.

Il Bif&st 2024 è dedicato a due grandi registi recentemente scomparsi: Giuliano Montaldo e Paolo Taviani, grandi amici e frequenti ospiti del festival di Bari.

Il numero dei partner e degli sponsor si è quest’anno accresciuto, con maggiori apporti al budget del Bif&st. Main sponsor è Intesa Sanpaolo. Gli altri sponsor: Confindustria e Ance Bari e Bat, Club imprese per la cultura, Gruppo Marino, Aeroporti di Puglia, Monile-MarioMossa Gioielliere, LikeApulia, Pantaleo Agricoltura.

Main Media partner è Rai. Media partner: Corriere della Sera/Corriere del Mezzogiorno, La Gazzetta del Mezzogiorno, La Repubblica, L’Edicola, TeleNorba, Cinecittà News, Feltrinelli, cinematografo.it

Il Bif&st 2024 si avvale inoltre, per il grande tributo dedicato a Marco Bellocchio con i 17 film da lui diretti, dell’amichevole e determinante collaborazione della Cineteca Nazionale del Centro Sperimentale di Cinematografia, della Cineteca di Bologna e di Cinecittà. Collaborano inoltre al festival l’Università degli Studi e il Politecnico di Bari.

TEATRO PETRUZZELLI

Anteprime internazionali

Ai sette film della sezione non competitiva “Anteprime internazionali”, già annunciati e tutti in anteprima italiana assoluta, si è aggiunto un evento davvero speciale: l’anteprima, venerdì 22 marzo alle 21:00, di un grande classico che dall’8 aprile, per iniziativa di Lucky Red, tornerà in sala a 40 anni dalla sua prima uscita: Scarface di Brian De Palma con Al Pacino, Michelle Pfeiffer, Steven Bauer e F. Murray Abraham, sceneggiato da Oliver Stone, con le musiche di Giorgio Moroder (durata: 170 minuti).

Nelle serate al Teatro Petruzzelli verranno conferiti i tradizionali “Federico Fellini Award for Cinematic Excellence” al regista Matteo Garrone (17 marzo) e al regista e attore Vincent Perez che il 20 marzo al mattino terrà una masterclass dopo la proiezione di un altro potente film da lui diretto, Lettere da Berlino, interpretato dal premio Oscar Emma Thompson e da Brendan Gleeson e Daniel Brühl.

Agli appuntamenti già noti, in programma al mattino al Petruzzelli, si aggiungono altri eventi secondo questo calendario:
* 16 marzo, ore 16. Per il nostro tributo a Ettore Scola vi sarà la proiezione di Tutte le cose che restano. Lo Studio E. L. a Cinecittà di Cinzia Lo Fazio.
* 16 marzo, ore 18. proiezione del film di Nanni Loy Le quattro giornate di Napoli nell’ambito del tributo dedicato ai 120 anni di attività della più antica casa di produzione cinematografica, la Titanus, che offre anche l’occasione per ricordare i 30 anni dalla scomparsa di uno dei più grandi attori della storia del cinema, Gian Maria Volonté, protagonista del film di Loy.
* 19 marzo: Quale tributo del Bif&st a Paolo Taviani, scomparso il 29 febbraio scorso, presenteremo alle 9:30 l’edizione restaurata di La notte di San Lorenzo diretto da Paolo e Vittorio Taviani – film pluripremiato con il Premio speciale della giuria al festival di Cannes 1982, vari David di Donatello e Nastri d’argento – al termine del quale vi sarà un incontro con David Grieco, Felice Laudadio, Enrico Magrelli, Donatella Palermo e Lina Nerli Taviani, vedova di Paolo. Il restauro, curato dalla Cineteca Nazionale del CSC e da Istituto Luce Cinecittà, vinse il premio Venezia Classici alla Mostra del cinema di Venezia del 2018.
* 22 marzo: proiezione in anteprima mondiale del documentario Mostruosamente Villaggio di Valeria Parisi sul grande attore e popolare scrittore cui farà seguito un incontro con Neri Parenti, Valeria Parisi, Ricky Tognazzi e Elisabetta Villaggio, figlia di Paolo.
* 23 marzo: nell’ambito del tributo dedicato a Marco Bellocchio verrà presentato alle 9:00 il suo film Vincere con successivo incontro del regista con lo storico Luciano Canfora.

TEATRO PICCINNI

Cinema&Scienza. Polvere di stelle

In quest’ormai da anni consolidata sezione del Bif&st verranno ospitati sei incontri mattutini (dal 18 al 23 marzo) che faranno seguito alle proiezioni di altrettanti film e documentari. Incontri dedicati, in particolare ma non solo, agli allievi delle scuole medie superiori e agli studenti dell’Università Aldo Moro e del Politecnico di Bari. Ogni giornata avrà un focus tematico. Ai nomi già annunciati, si sono aggiunte altre personalità.

Si comincerà il 18 marzo con L’Italia e la Space Economy con la partecipazione di Giovanni Sylos-Labini, CEO di Planetek Italia, e di Luca Del Monte dell’Agenzia spaziale europea. Il 19 si parlerà di Orti marziani con lo scienziato Alberto Battistelli, dirigente di ricerca del

CNR, e con il giornalista scientifico Lorenzo Pinna, autore di Superquark, che il 20 marzo sarà impegnato a discutere di Detriti spaziali con lo scienziato Ettore Perozzi, senior scientist dell’Agenzia spaziale italiana. Il 21 marzo toccherà alla scienziata Marcella Marconi, dirigente di ricerca dell’Osservatorio Astronomico di Capodimonte (Inaf) e a Valerio Rossi Albertini, senior scientist del CNR, affrontare il tema Stelle e comete mentre il 22 sarà la volta dell’astrofisico e divulgatore scientifico Gianluca Masi occuparsi della Scienza del cielo. È La luna il tema che verrà affrontato il giorno successivo (23 marzo) dall’astronauta generale Roberto Vittori insieme alla giornalista Enrica Battifoglia, responsabile canale Scienza e Tecnica dell’ANSA. Ogni incontro sarà arricchito dalla proiezione di film e di documentati, due dei quali diretti da Marco Spagnoli, collegati ai temi affrontati.

TEATRO KURSAAL SANTALUCIA

La storia, la memoria. Tributo a Marco Bellocchio

Sono 17 i film prescelti fra i suoi dal grande regista Marco Bellocchio che verranno presentati, due al giorno, al Teatro Kursaal dal 16 al 23 marzo nel primo e secondo pomeriggio, e il 23 anche al mattino al Petruzzelli. Ai 16 film già annunciati si aggiunge Marcia trionfale.

Ne discuteranno con Bellocchio varie personalità del cinema e della cultura, fra le quali Enzo Augusto, Sandro Petraglia, Stefano Rulli, Nicola Piovani, Annelore Homberg, Jean Gili, Anton Giulio Mancino, Alberto Crespi, Michele Placido, Luigi Cancrini e Davide Milani, moderatore Enrico Magrelli.

Il grande storico Luciano Canfora dialogherà con Marco Bellocchio nella mattinata di sabato 23 marzo al Teatro Petruzzelli dopo la proiezione alle 9 del film Vincere (2009).

TEATRO MARGHERITA

Il celebre teatro che si erge sulle palafitte in mare ospiterà come sempre le conferenze stampa relative a tutti i film in programma che si terranno ogni giorno dalle 13 in avanti.

Sarà anche la sede per la tradizionale presentazione dei libri dedicati al cinema con la presenza degli autori. Queste le presentazioni in programma per la sezione Cinema&Libri coordinata da Angela Bianca Saponari:
* 16 marzo – GATO BARBIERI di Andrea Polinelli, con il musicologo Lorenzo Mattei (ArtDigiland)
* 17 – LA STORIA E LE STORIE. IL CINEMA (E NON SOLO) DI PUPI AVATI di Giancarlo Zappoli e Claudia Bersani (Book Time 2023)
* 18 – PER CHI SUONA LA CULTURA. Avventure tragicomiche di un organizzatore di Felice Laudadio, con Simone Casavecchia, Jean Gili, Giancarlo Zappoli (Edizioni Sabinae)
* 19 – MEMORIE A BRANDELLI di Evelina Nazzari, con Simone Casavecchia e Evelina Nazzari (Edizioni Sabinae)
* 20 – PER I SOLDI O PER LA GLORIA. Storie e leggende dei produttori italiani di Domenico Monetti e Luca Pallanch, con Alberto Crespi, Domenico Monetti, Luca Pallanch(Minimum Fax-CSC)
* 21 – MIO AMATO BELZEBU’. L’amara Dolce vita con Monicelli e compagnia di Chiara Rapaccini, con Chiara Rapaccini e Salvatore Rossi (Giunti Editore)
* 22 – L’AVVENTUROSA STORIA DE “LA SCOGLIERA DEI DESIDERI” FRA CRONACA, DOCUMENTI, LEGGENDE E CRITICA di Sergio Naitza, con Sergio Naitza (Edizioni Filmpraxis).

EVENTI COLLATERALI

Sono in programma anche due iniziative collaterali promosse insieme al Bif&st 2024:
* Il 20 marzo a ingresso libero, alle ore 20, all’Auditorium Nino Rota si terrà un concerto dell’Orchestra Sinfonica del Conservatorio Niccolò Piccinni con il seguente programma: Youmans – Shostakovich: Tahiti-Trot (Tea for Two) op. 16 (1928) – Nino Rota: Il Gattopardo Suite sinfonica (dalle musiche per il film di Luchino Visconti) – Dmitri Shostakovich: Suite for jazz Orchestra n. 2 (Suite for Variety Orchestra, 1950). Questa affascinante suite in otto movimenti per orchestra completa è stata compilata da sconosciuti colleghi di Shostakovich – forse negli anni Cinquanta – a partire dalle sue partiture cinematografiche e teatrali. Per alcuni anni è stata erroneamente identificata come Jazz Suite No.2 ed è stata registrata con questo titolo errato ed eseguita molte volte. Un valzer di questa suite è stato utilizzato nella colonna sonora dell’ultimo film di Stanley Kubrick, Eyes Wide Shut.
* Il 21 marzo alle 17:00 presso la PoliLibrary – Politecnico di Bari, Campus Orabona, in occasione di un incontro a ingresso libero il regista Volker Schlöndorff, presidente del Bif&st, autore del documentario The Forest Maker (2022), e l’astrofisico Gianluca Masi incontreranno studenti, docenti, personale tecnico amministrativo e bibliotecario e la cittadinanza per una conversazione sul tema “Cinema&Scienza”, con particolare attenzione alle esperienze di lotta alla desertificazione in Africa e alla nuova corsa allo Spazio.

QUI IL PROGRAMMA COMPLETO DEI FILM

I biglietti del Bif&st saranno in vendita dal 12 marzo
Ecco tutte le modalità di accesso alle proiezioni e agli incontri

TEATRO PETRUZZELLI
Anteprime internazionali e Special Event del 21 marzo
Biglietto: € 12,00
Panorama internazionale Biglietto: € 3,00
I biglietti verranno messi in vendita dalle ore 11:00 di martedì 12 marzo sul Circuito Vivaticket e presso il botteghino del Teatro
Petruzzelli
Orari di apertura del botteghino del Teatro Petruzzelli durante il Bif&st:
martedì-sabato: 11:00-21:00; domenica e lunedì: 15:00-21:00

Film Incontri con – Tributi – Eventi speciali
Ingresso libero senza prenotazione, fino ad esaurimento dei posti disponibili.

TEATRO PICCINNI
ItaliaFilmFest/Nuovo Cinema Italiano
Biglietto: € 3,00
I biglietti verranno messi in vendita dalle ore 11:00 di martedì 12 marzo sul Circuito Vivaticket e presso il botteghino del Teatro Piccinni
Orari di apertura del botteghino del Teatro Piccinni durante il Bif&st:
10:00-13:00, 15:00-19:00

Le altre proiezioni – Eventi speciali, Cinema&Scienza, ItaliaFilmFest/documentari – sono a ingresso libero senza prenotazione e fino ad esaurimento dei posti disponibili.

TEATRO KURSAAL SANTALUCIA
Tributo a Marco Bellocchio – ItaliaFilmFest/Documentari
Ingresso libero senza prenotazione, fino ad esaurimento dei posti disponibili.

TEATRO MARGHERITA
Incontri con gli autori – Cinema&libri – conferenze stampa
Ingresso libero senza prenotazione, fino ad esaurimento dei posti disponibili
Laboratorio – ingresso riservato ai soli partecipanti selezionati


“Fuori Bif&st 2024 – La Città si veste di cinema”: il programma delle iniziative promosse da attività commerciali e culturali in tutta la città

In il

fuori-bifest-2024-bari-cinema-e-teatro-in-un-click

Programma Fuori Bif&st – La città si veste di cinema

Per il terzo anno il Comune di Bari organizza il Fuori Bif&st, una rassegna di appuntamenti
culturali e di intrattenimento a tema cinematografico che coinvolge le strade e le piazze
cittadine, i cinema, gli spazi culturali e le attività commerciali durante i giorni di Bif&st. Un
programma nato grazie alla collaborazione e all’impegno di numerose organizzazioni culturali
e attività commerciali cittadine.

DAL 16 AL 23 MARZO 2024

SPAZIO MURAT – Piazza del Ferrarese, 1
Visioni, passioni, legami – Diego De Donato editore
La mostra intende raccontare l’itinerario intellettuale di Diego De Donato attraverso la
editoriale della Leonardo Da Vinci (1949-1965) e della De Donato editrice (1966-1983),
valorizzando i libri pubblicati (esponendoli in originale e in digitale), l’edizione dei due
cataloghi (con le copertine e le relative informazioni bibliografiche) e i documenti
conservati nell’Archivio della casa editrice De Donato (1970-1983) e in archivi privati.

Dal 14 marzo al 7 aprile 2024
Dal lunedì al sabato dalle 10 alle 20
Domenica dalle 11 alle 19

PROGRAMMA FUORIBIF&ST 2024
a cura di AncheCinema S.r.l.
presso il Teatro AncheCinema e l’ex cinema Jolly di Bari

Ex cinema Jolly – Via Sagarriga Visconti 222
INFO SMS/WhatsApp 329 64 99 552

“Inside Jolly” | Mostra multimediale allestita negli storici spazi dell’ex Jolly che
verranno completamente ristrutturati nei prossimi mesi. L’ultima occasione per rivivere
le atmosfere vintage di uno storico contenitore culturale che ha fatto la storia della
città.

– Sabato 16 marzo dalle ore 17.00 alle ore 21.00
– Domenica 17 marzo dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 17.00 alle ore
20.00
– Venerdì 22 marzo dalle ore 17.00 alle ore 21.00
– Sabato 23 marzo dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 17.00 alle ore 20.00

ingresso a pagamento – SMS/WhatsApp info – 329 64 99 552

Teatro AncheCinema – Corso Italia 112 BARI

sabato 16 marzo
ore 11.30 | ALTRO | “Tutti al cinema” | convegno sull’accessibilità al cinema –
Fuoribif&st | ingresso libero | info – 329 64 99 552

domenica 17 marzo
dalle ore 10.00 alle ore 20.00 | DANZA | Bari Endas Dance XIII edizione | Concorso
danza classica, contemporanea, moderna e hip hop | ingresso a pagamento | info – 329 64 99 552

lunedì 18 marzo
dalle ore 16.00 alle ore 18.00 | CINEMA | Proiezione della serie tv “Postquam” |
ingresso su prenotazione| info – 329 64 99 552
ore 20.30 | Teatro AncheCinema |CINEMA | Proiezione del film “RIVIÈRE” di Hugues
Hariche | ingresso a pagamento | info – 329 64 99 552

martedì 19 marzo
ore 18.00 | LETTERATURA | Presentazione della raccolta di poesie di Tonia Scatigna
“Senza rumore” – Ed. Bertoni | ingresso libero e gratuito | info – 329 64 99 552
ore 20.30 | TEATRO | “Attacco al Vaticano” con i Cattivi Amici | spettacolo teatrale |
regia di Roberto Ciufoli e Simone Colombari con Gianmarco Crò, Simone Gallo, Federico
Nelli, Alessandro Nistri | ingresso a pagamento | Biglietti online qui:
https://bit.ly/ATTACCOAL | info 329 64 99 552

mercoledì 20 marzo
ore 16.30 | TEATRO | Le associazioni Mani di Proserpina, Cif e APO presentano in
collaborazione con AncheCinema il Premio “Le eccellenze” in memoria di Giovanni

Lacoppola e a seguire alle ore 17.30 L’occhiodelciclone theater presenta, in
collaborazione con AncheCinema, lo spettacolo teatrale “Scherzi da Čechov”. Ingresso
libero e gratuito | Info 329 64 99 552
ore 19:00 | TEATRO | Reading “Bastianazzo” di e con Antonio Memeo | info – 329 64 99552
ore 20.00 | CINEMA | Presentazione del film “Semidei” | Il film sarà presentato dagli
autori Fabio Mollo e Alessandra Cataleta insieme a Michele Suma, direttore del Sudestival
– Ingresso gratuito – info – 329 64 99 552

giovedì 21 marzo
ore 19.00 | LETTERATURA | Presentazione del libro di Michele Salomone “Bianco rosso
e Salomone” | presenta l’evento Antonio Stornaiolo | Ingresso libero e gratuito – info –
329 64 99 552

venerdì 22 marzo
ore 18.30 | LETTERATURA | Presentazione del libro di Totò Cascio “La gloria e la prova.
Il mio Nuovo Cinema Paradiso 2.0” | Interviene l’autore | ingresso libero e gratuito |
info – 329 64 99 552
ore 20.30 | TEATRO | Laura Formenti in “Drama queen” | spettacolo di stand up
comedy | ingresso a pagamento | info – 329 64 99 552 – Biglietti online qui:
https://bit.ly/FORMENTI

sabato 23 marzo
dalle ore 16.00 alle ore 19.00 | LABORATORIO | “Il tiramisù del rispetto” |
Laboratorio per bambini organizzato con Divella S.p.a. | Info – 329 64 99 552
ore 22.00 | (senza sedute) | ALTRO | Festa finale FuoriBif&st | Ballaròck | dj/vj set |
rock, punk, metal, electronic party | ingresso a pagamento | Biglietti online qui:
https://bit.ly/BALLAROCK | Biglietti promo universitari inserendo il codice FANSTUDENT
in fase di checkout. | ingresso a pagamento | info – 329 64 99 552
___
Teatro AncheCinema
Corso Italia 112 BARI
Parcheggi a pagamento aperti H24 MetroPark Corso Italia 138 (a 200 metri dall’ingresso del teatro) + GestiPark Battisti (a 400 metri
dall’ingresso del teatro)
INFO
Disponibili 36 posti per carrozzine con visuale centrale dello spettacolo. Il teatro dispone di un ingresso in struttura e in sala privo di
barriere architettoniche e di parcheggio dedicato (accessibile da Corso Italia 138).

ARS Toto – Cinema e teatro in un click – via Roberto da Bari (isolato lato Ateneo)
Mostra espositiva itinerante nel territorio di Bari a cura di Maria Elena Toto e Toto Domenico.

Una mostra ricca di video arte e fotografie preziose e rappresentative, realizzati da artisti e
fotoreporter: Beppe Gernone “Fuoco e cultura” ,– Duo AdMa “video Psychomachia”- Giuseppe Lorusso
“Jarche vasce. La storia del teatro in vernacolo barese e la sua Regina: Nietta Tempesta- “Victor
Hugo” incontra il dialetto barese- Teresa Imbriani “Red”, – Rossella Mazzotta – Marina Vallino “Fellini
La strada” che descrivono e raccontano panorami suggestivi, momenti fugaci, bellezze
indimenticabili, segni di un tempo che suscitano sempre emozioni, e ricordi unici inerenti alle arti
del cinema e del teatro presenti nel territorio barese.
Esposizione di fotogrammi di luoghi di alcune fiction come quella della Lolita Lobosco
dell’Associazione WeareinBari, scatti di volti di operatori, attori e semplici spettatori che hanno
partecipato ai BiF&st negli anni precedenti, scene e testimonianze come manifesti e locandine di
rappresentazioni teatrali inediti di collezionisti privati.
Realizzando così, una serie di interventi e interazioni con il pubblico, per un laboratorio
sperimentale permanente di condivisione, crescita che intercetti le esigenze e i desideri degli
attori dell’area urbana coinvolta.

Dal 16 al 23 marzo, dalle ore 10:00 alle ore 20:00, con ingresso libero, presso gli esercizi
commerciali del gusto:
– Argenteria
– Bella Bari
– Dolce E Salato
– Gyrosteria
– Mamapulia
– Murattiana
– Momi
– Sood Bistrot

Sabato 23 marzo alle ore 17:30 un tour gratuito “Passeggiando con la Lolita” per ammirare le
bellezze dei luoghi dove ha girato la fiction della Lolita Lobosco con la guida turistica abilitata dalla
Regione Puglia, Maria Elena Toto previa prenotazione al contatto whatsapp 3475518150 con
nome, cognome e numero dei partecipanti.

36metriquadri – Via Putignani, 83
Omaggio fotografico al regista Marco Bellocchio.
Sabato 23 marzo, ore 11:30 – Aperitivo Food&Sparkling

Speakeasy Bari – Largo Giordano Bruno, 34§
Radio Speakeasy. In collaborazione con radio locali interviste e musica in diretta all’interno del
locale.

Copy+ – Via Francesco Saverio Abbrescia, 91
Allestimento del negozio, sconti sugli acquisti e caffè gratis durante le ore di apertura.

Il Polpettificio – Corso Vittorio Emanuele, 187
Cine Snack Gala. In aggiunta al menù, piatti ispirati ai più popolari snack dai cinema di tutto il
mondo: dagli immancabili pop corn fino ai Patacón colombiani.

Centro Ottico DMG – Via Gabrieli, 11
Allestimento della vetrina a tema del film ‘Goodfellas’ e sconto del 30% su tutta la collezione di
occhiali da sole.

Bottega Unsolomondo – Via Pavoncelli, 124
Il cinema racconta il sociale. Allestimento della vetrina con prodotti del commercio equo e
solidale e film documentari dedicati ai temi dell’ambiente e del sociale.

Massimiliano Martino Unconventional jewelry – Via Calefati N. 73
Allestimento delle vetrine del punto vendita con ritratti e gioielli.

Gola Bistrot – Via Camillo Rosalba, 47/K
In bianco e nero. Gola e il neorealismo italiano. Mostra cinematografica in bianco e nero per tutto
il mese di marzo.
Dal 16 al 23 Marzo proiezioni medley di film italiani degli anni Quaranta e Cinquanta.
19 e 20 marzo set cinematografico per la docu-fiction “Aggiungi un posto a tavola” con il
coinvolgimento dello staff e dei clienti.

Bp lab _ Laboratorio liquido di creatività – Via Ottavio Serena, 35
16 e 17 Marzo e dal 21 al 23 Marzo
dalle ore 18:00 alle 01:00 – Mixology bar e aperitivi / mostra d’arte di quadri e proiezioni visive a
cura di Wallness Club / DJ set con selezioni in vinile

Osteria Il gallo e la gallina – Viale della Repubblica, 33
Sconto artistico del 30% per tutti i partecipanti al Bif&st

Gioielleria Horus – Via Dante, 5
Cinquanta sfumature di…Perle. Evento-mostra di gioielli con perle in un allestimento
ammiccante.

La Libreria Quintiliano – Mondi Possibili – Via Arcidiacono Giovanni, 9
Vetrina e selezione interna di libri a tema cinematografico
sabato 16 marzo, ore 18:00 – 1924. nascita di un’icona: Marcello Mastroianni e Marlon Brando.
Un omaggio letterario a due grandi star del cinema nel centenario della nascita. Reading e
proposte di lettura.
giovedì 21 marzo, ore 18:00 – Fellini/Rota – 1954. LA STRADA – 70 anni
a cura di Angela Annese e Nicola Scardicchio

Merceria Filomoda – Corso Benedetto Croce, 121
Vetrine a tema Bif&st

Jumpa – Via Giannini, 9 c/o UCI Showville Cinema
Sconti del 10% durante le serate del Bif&st

Madò Vineria di quartiere – Via Celentano, 104
Colonne sonore e tapas pugliesi durante la settimana del Bif&st

Liberrima Bari – Via Calefati, 12
Fuori Bif&st da Liberrima. Per tutta la settimana: esposizione di titoli in vetrina e
allestimento/selezione di libri dedicati ai grandi del cinema italiano e internazionale. Drink
limited edition dedicato al Bif&st
Domenica 17 Marzo dalle ore 11:00. Lumière. Piccoli cinefili crescono letture ad alta voce per
bambini dai 5 ai 10 anni, Evento gratuito su prenotazione.
Mercoledì 20 Marzo AperiCiak, apericena a tema: ogni portata sarà ispirata a un filone
cinematografico. Evento su prenotazione.
Venerdì 22 (sera) e Sabato 23 (mattina) Marzo Di libri, vini & piattini Bif&st Edition:
degustazione di un vino ispirato ai luoghi del cinema, l’aperitivo di Liberrima e consiglio di lettura
di un titolo trasposto sul grande schermo, discussione libera con i librai.

Madre Natura – Via Amendola, 85
Allestimento delle vetrine a tema cinematografico
Giovedì 21 marzo, ore 17:30 – “IL CINEMA INSEGNA”
Evento Gratuito su Prenotazione per le Famiglie: Proiezione di immagini di Film Disney.
Un momento di confronto sulla comunicazione genitoriale efficace a cura della Psicoterapeuta
Valentina Leoncini.

Bidonville Vintage Shop – Via Melo 224 e 226
Mostra di copertine di dischi in vinile di colonne sonore e di locandine di film in collaborazione
con Franco Lastilla.
Collezione Cinema drop, realizzazione ed esposizione di capi vintage unici, customizzati con
immagini di locandine di film.

Caffè Nero – Strada Vallisa, 19
Sabato 16 marzo ore 21:00. Pierpaolo effe “ELECTROCINE VIBES”: colonne sonore di film storici
rivisitate in chiave elettronica
Giovedi 21 marzo 21:00. Carlo Chicco “CINEMATIC GROOVES”: selezione musicale dedicata alle
sonorità cinematografiche
Venerdi 22 marzo ore 21:00. Pierpaolo effe “ELECTROCINE VIBES”: colonne sonore di film storici
rivisitate in chiave elettronica
Sabato 23 marzo ore 21:00. Lillo “SOUNDTRACKS IN BLACK”: nuove visioni per musiche di film
conosciuti e di nicchia, proposte in versioni originali, reinterpretate, remixate o ri-editate

DIBAG Professional – Via De Gemmis, 38
Allestimento delle vetrine a tema cinematografico

Aurelio Cafè – Via Nicolai, 3
Un calice per il cinema: approfondimenti cinematografici per discutere del Bif&st 2024 e dei film
in gara

IDEAcademy – Via Melo, 229
Il cinema attraverso i manifesti.
Esposizione di manifesti cinematografici ideati e progettati da ragazze e ragazzi del biennio di
Grafica e Comunicazione 2023 – 2024.
Dal 18 al 22 Marzo ore 9:00 – 13:00 e ore 14:00 – 18:00

Incomingpuglia.net – Via Abate Gimma, 160
Bari Film Drive: Bif&st in Fiat 500
Tour della città di Bari a bordo di una classica auto italiana, la Fiat 500.
Il luogo di incontro sarà fissato presso Travelcafè experience, in via Abate Gimma 160, Bari. Il
tour sarà disponibile previa prenotazione da lunedì 18 fino a venerdì 22 Marzo, sulle nostre
pagine social sarà presente il QR CODE utile per la prenotazione.
Saranno previsti per le 5 giornate, 3 tour giornalieri: mattino dalle ore 11:00 alle ore 12:30 e al
pomeriggio dalle 14:30 fino alle 16:00. Il tour sarà della durata di mezz’ora circa e per un
massimo di 3 pax a turno.
Per maggiori informazioni: 0808647300

Associazione di Promozione Sociale Teatro Osservatorio – Via Giuseppe Re David, 116/A
Facce da Cinema. Mostra di ritratti fotografici di soggetti i cui tratti somatici, le espressioni, la
personalità, l’umore sono talmente particolari da evocare il mondo del cinema. Una posa che può
sembrare tipica di un genere cinematografico o un volto che ricorda un personaggio di un film
famoso o, ancora, una faccia-maschera che sembra essa stessa un film.
Un volto che, per assurdo, potrebbe diventare famoso.
Gli artisti sono stati selezionati tramite una Open Call di fotografi locali professionisti e
esordienti.
Da lunedì 18 a venerdì 22 marzo ore 18:00 – 20:00
sabato 23 marzo dalle 17:00 alle 19:00
Ingresso libero

Cinema di quartiere Kinè – in via De Ruggiero 54-56

KINEVISIONI
Tanti appuntamenti per tutte le età per vivere assieme la magia del cinema
A cura di Sinapsi Produzioni – tutti gli eventi sono a ingresso gratuito

Il Club Del Film
Giovedì 21 marzo – ore 20.00
Ami il cinema? Vuoi dire la tua su un film? Ti piace stare in compagnia? Allora sei uno di noi. Sul
modello del Club del Libro, da Kinè ti aspetta il Club del Film. Nel primo appuntamento si parlerà
del film 8 e mezzo di Federico Fellini.

Cine In Famiglia
Venerdì 22 marzo – ore 20.00
Il primo appuntamento della rassegna CINE-IN FAMIGLIA dedicata a film che riuniscono davanti
allo stesso schermo l’intera famiglia. Temi importanti raccontati con stili e tecniche diverse scelti
per essere visti e commentati anche da bambini dai 6 anni in su’.

Cine Giochiamo
Sabato 23 marzo – ore 10.00
L’intento è avvicinare i piccoli al cinema tramite la visione creativa e stimolante di cortometraggi.
Attraverso proiezioni, attività creative, ludiche ed espressive andremo alla scoperta delle
emozioni!( dai 3 ai 6 anni)

Ingresso gratuita con prenotazione
tramite whatsapp al +39 327 919 9616
o via mail a sinapsiproduzionipartecipate@gmail.com

I rassegnati – c/o Officina degli Esordi e Kinè La Cinegiocoteca
Puzzle – Il Cinema condiviso. Il cinema, come lo abbiamo visto fino a qualche anno fa, non è
fruibile solo nelle sale cinematografiche o in dvd o videocassetta, ormai lo si può vedere
ovunque: sugli smartphone, sui tablet, al pc attraverso le infinite piattaforme di streaming. I
confini non sono più definiti come un tempo e purtroppo gli spazi di condivisione sono quasi
sempre quelli virtuali e si perdono nel flusso delle informazioni che di giorno in giorno riceviamo.
Per tale motivo abbiamo ideato l’evento Puzzle – il Cinema condiviso, un appuntamento in cui si
parlerà di cinema, il cinema che amiamo che ci ha colpito, che in qualche modo abbiamo bisogno
di condividere con gli altri, perché tanta bellezza non può rimare solo confinata tra quattro pareti
o perdersi nell’etere. Puzzle – Il Cinema condiviso nasce come una Lezione di Cinema Orizzontale,
dove chi vorrà potrà lasciare il proprio contributo alla scoperta di nuovi modi di fare il cinema
L’appuntamento si svolgerà presso due sedi distinte nelle due giornate.

Lunedì 18 marzo alle ore 20:30 – Officina degli Esordi, via Francesco Crispi, 5
Sabato 23 marzo alle ore 21:00 – Kinè La Cinegiocoteca. via Guido de Ruggiero, 56
Ingresso libero e gratuito

MARTEDÌ 19, MERCOLEDÌ 20 E GIOVEDÌ 21 MARZO 2024

Il Piccolo Cinema – Via Giannone, 4
Matinée con le scuole con titoli della stagione cinematografica in corso e momenti di riflessione.

SABATO 16 MARZO

Anteprima boutique – Via Cairoli, 99
ore 17:00 – Barbie. Eleganza, intelletto e potenza della donna moderna. Cinema & beauty

Associazione DICUNT – Piazza Umberto I, 54
Dicunt E Les Flaneur Edizioni – Cinema e Letteratura
ore 18:30 – L’incontro del Silent Book Club Di Dicunt, che si svolgerà presso la sede sociale,
seguito da una conferenza dal titolo «A quei tempi era sempre festa»: La bella estate da Cesare
Pavese a Laura Luchetti tenuta da Annachiara Biancardino, direttrice editoriale di Les Flaneurs
Edizioni.
Il Silent Book Club è un’occasione di condivisione di tempi e spazi di lettura silenziosa, tra
appassionati di libri e di cultura. L’atmosfera ideale per proseguire l’attività con un’incursione in
un meraviglioso esempio di trasposizione cinematografica nella cornice del Fuori B&Fest.

La partecipazione è gratuita previa adesione all’associazione DICUNT.
Informazione su info@dicunt.org o al 328 5959359.

DOMENICA 17 MARZO

Buò. Il biologico di qua vicino. – Via Mameli, 4
L’aperitivo veg, bio e solidale. Laboratorio esperienziale di preparazione di snack e bevande a
base locale.

MARTEDÌ 19 MARZO

PIXEL Studios – c/o Museo Civico di Bari
ore 14.00 – Il VR al servizio della pre produzione. Il VR, è uno strumento con un altissimo
potenziale nelle fasi di pre-produzione cinematografica; in particolare, programmi come Gravity
Sketch e Blender hanno un infinito potenziale nello sviluppo di scenografie, costumi e storyboard,
nonché in altre fase preparatorie. Sarà organizzata un’esperienza di progettazione VR per i
lavoratori della filiera cinematografica, nella quale un tecnico esperto mostrerà come realizzare
alcuni progetti con questo strumento.
Tutte le fasi saranno proiettate sullo schermo e spiegate da alcuni professionisti del settore,
attraverso esempi pratici. Successivamente sarà avviata una fase di dialogo e sperimentazione da
parte dei partecipanti.
L’evento sarà in presenza e su prenotazione. 3501044848 pixelstudiosproduzioni@gmail.com

ore 17.00 – Fuori Market
Pixel Studios srls nasce dalla volontà di connettere i lavoratori della filiera cinematografica con
realtà produttive e festivaliere locali. Per questo il proponente organizzerà un piccolo market nel
quale presentare e connettere alcune case di produzione locali con operatori del settore, quali
costumisti, scenografi, registi e sceneggiatori. L’evento si svolgerà in due fasi, la prima di
presentazione degli ospiti, e la seconda di dialogo tra i partecipanti e i rappresentanti delle realtà
ospitate.
L’evento sarà in presenza e su prenotazione. 3501044848 pixelstudiosproduzioni@gmail.com

Commissione Cultura, Spettacolo e Sport dell’Ordine degli Avvocati di Bari – Officina
degli esordi, Via Francesco Crispi, 5
ore 17:30 – CINEMA GLASS. Perché il cinema racconta tanto la figura dell’avvocato, perdente o
vincente che sia, ma al maschile e così poco al femminile?
Proiezione di frammenti di film e dibattito SOTTO ACCUSA di Jonathan Kaplan (1988), NEL NOME
DEL PADRE di Jim Sheridan (1993), IL CLIENTE di Joel Schumacher (1994), LEI è MIO MARITO di A.
M. Gallone (2013), UNA GIUSTA CAUSA di Mimi Leder (2018)

Buò. Il biologico di qua vicino. – Via Mameli, 4
L’aperitivo veg, bio e solidale. La zeppolata di San Giuseppe. Laboratorio esperienziale e cena a
tema con prodotti biologici locali.

Honest – Via Sparano da Bari, 143/A
Nonostante Hollywood. A cura di IDEAcademy, lectio/workshop di Antropologia dell’Immagine
legata alla settima arte, a cura del docente Pierangelo Di Vittorio, filosofo, scrittore e animatore
culturale.

Dicunt e Les Flaneur Edizioni – piazza Umberto I, 54
19:00 – 21:00 – Laboratorio di Lettura Espressiva e Uso Corretto della Voce tenuto da Di Donna
Angelo Michele, attore, doppiatore e docente. Un viaggio nel mondo della lettura espressiva e del
doppiaggio, concentrandosi sui copioni dei film che hanno segnato la storia del Bif&st.
Ingresso gratuito previa prenotazione e tesseramento all’Associazione DICUNT.

MERCOLEDÌ 20 MARZO

Birrificio Baylon – Via Carlo Pisacane, 67
19:00 – 00:00 Proiezione dei cortometraggi realizzati dall’Accademia del Cinema
Ragazzi di San Pio – Bari.

Il Piccolo Cinema – Via Giannone, 4
19:30 – 21:00 Prima e dopo il film. Apericena con sapori tipici pugliesi a cura del
laboratorio gastronomico Babette

Auditorium “Nino Rota” – via Cifarelli, 26
Ore 20:00 – Orchestra Sinfonica del Conservatorio Niccolò Piccinni

PROGRAMMA
– Youmans – Shostakovich: Tahiti-Trot (Tea for Two) op. 16 (1928)
– Nino Rota: Il Gattopardo Suite sinfonica (dalle musiche per il film di Luchino Visconti)
– Dmitri Shostakovich: Suite for jazz Orchestra n. 2 (Suite for Variety Orchestra) –
(1950) Questa affascinante suite in otto movimenti per orchestra completa è stata
compilata da sconosciuti colleghi di Shostakovich – forse negli anni Cinquanta – a partire
dalle sue partiture cinematografiche e teatrali. Per alcuni anni è stata erroneamente
identificata come Jazz Suite No.2 ed è stata registrata con questo titolo errato ed
eseguita molte volte. Un valzer di questa suite è stato utilizzato nella colonna sonora
dell’ultimo film di Stanley Kubrick, Eyes Wide Shut

GIOVEDÌ 21 MARZO

CNA Puglia – Camera di Commercio di Bari
ore 17:00 – We Film In Puglia – Il Cinema che si Industria
Confronto “industry” per tutti gli operatori dell’audiovisivo che si ritroveranno a Bari
durante le giornate del festival. 3 panel composti ciascuno da 4 ospiti internazionali e
un moderatore con focus sul ruolo delle istituzioni e sulle opportunità di
internazionalizzazione nel settore cinematografico.

– Panel 1: Gli strumenti regionali e nazionali per facilitare l’accesso delle produzioni ai
mercati esteri, evidenziando il ruolo degli enti pubblici nel fornire supporto finanziario
e logistico.
– Panel 2: I mercati internazionali come opportunità di valorizzazione e confronto per i
progetti, con rappresentanti dei principali player italiani che discutono strategie di
penetrazione nei mercati globali.
– Panel 3: il ruolo della Puglia nell’ambito dell’internazionalizzazione, presentando
esperienze di produttori locali e stranieri che hanno collaborato nella regione e
illustrando l’impatto delle iniziative per promuovere il territorio come destinazione per
produzioni internazionali e come punto di partenza per progetti globali.

Buò. Il biologico di qua vicino. – Via Mameli, 4
Laboratorio esperienziale sui prodotti da forno legati ai diversi paesi del Mediterraneo
(dalla farinata ligure alla focaccia barese, dalla pizza napoletana alla pita turca, dal
manakish zaatar alla coca catalana) con rivisitazione di video e immagini legati al
cinema.

VENERDÌ 22 MARZO

Portineria 21 – Via Benedetto Cairoli, 137
ore 20:30 – “Ballando ballando”. Portineria 21 diventa per una sera la sala da ballo
parigina del celebre film di Ettore Scola. Miss Pia Dj set.

Libreria Moonbook – Via Scipione Crisanzio, 16
ore 18:00 – La mia vita è tutto un Film – L’arte di riconoscere la regia della propria
esistenza. Workshop gratuito a cura di Pasqualina Santoro (Business Mentor and healer)

MANU122 – Via Abate Gimma, 122
Ciak si gira! Evento artistico a tema cinematografico in negozio.

SABATO 23 MARZO

Delegazione FAI – Fondo Ambiente Italiano di Bari
dalle ore 10:00 alle 20:00 (ultima visita ore 19:30) – “BARI VECCHIA TRA MUSICA E
MEMORIA – Palazzo Starita e Casa Piccinni”. Visita straordinaria dei cantieri di Casa
Piccinni e di Palazzo Starita (dove è stato ambientato il film “La Riffa” con regia di
Francesco Laudadio, che ha segnato il debutto cinematografico di Monica Bellucci).
Visite a contributo minimo a partire da 3 euro per iscritti al FAI e da 5 euro per non iscritti.

Teatro Osservatorio APS – ImprOfficina – Via Re David, 116/A
ore 21:00 – CIAK, SI IMPROVVISA! Spettacolo di improvvisazione teatrale interattivo
Tutti abbiamo desiderato cambiare la trama di un film o di poter suggerire al
personaggio cosa dire o cosa fare. Allora, perché non farlo proprio durante la settimana
del BiF&st?
Nello spettacolo “Ciak, si improvvisa!” il pubblico finalmente potrà farlo!
Il pubblico sarà invitato a portare con sé il Programma del Bifest dal quale potrà
attingere i suggerimenti da fornire per consentire il prosieguo dello spettacolo.
Si tratta di uno spettacolo di improvvisazione teatrale in cui gli impro-attori non
seguono un copione, ma danno vita a storie partendo dai suggerimenti forniti al
momento dal pubblico e ispirati al mondo del cinema (luoghi, personaggi, titoli, parole,
citazioni, generi cinematografici, etc..).
Verranno, così, messi in scena film mai visti prima (e che mai potranno essere rivisti)
eterogenei per temi e generi cinematografici.
Lo spettatore è parte attiva non solo come suggeritore (prima di una scena, fornendo
elementi utili per lo svolgimento della stessa) ma anche (in alcuni casi) come vero e
proprio autore raccontando situazioni che gli attori sul palco dovranno poi trasformare
in un film (inventato).
Alla fine le barriere che dividono attori e pubblico spariscono e tutti insieme
partecipano all’evoluzione della serata che acquisterà via via sfumature e toni diversi.
Ingresso con contributo libero (max 70 posti).

Escape Campus Scuola Internazionale di Lingue – Piazza Umberto I, 22
ore 18:00 – La forza delle donne, evento culturale. Un té con Lolita, ospite la scrittrice
Gabriella Genisi. Per tutta la settimana allestimento delle vetrine sulle donne del
cinema.

Pescobar – Piazza Armando Diaz, 1
Cinema&Gusto: Un Viaggio Culinario nel Mondo del Cinema Pescobar si trasformerà
in un palcoscenico gastronomico ispirato ai grandi classici del cinema italiano e
straniero.
Per l’occasione, proponiamo un menù speciale composto da 4 panini di mare in
edizione limitata, ognuno dedicato a un’iconica pellicola cinematografica. Questi panini
offriranno un’esperienza culinaria unica, creata con ingredienti freschi e di qualità,
rappresentando un omaggio gustoso al mondo del cinema.

Il programma potrebbe essere soggetto a variazioni che saranno indicate sul portale istituzionale del Comune di Bari www.comune.bari.it


Bifest 2024: il programma del Teatro Piccinni

In il

bifest 2024 bari

BARI – Da sabato 16 a sabato 23 marzo 2024 si svolgerà la 15ª edizione del Bif&st-Bari International Film&tv Festival – posto sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica – promosso e finanziato dalla Regione Puglia attraverso Puglia Promozione, prodotto dalla Fondazione Apulia Film Commission e diretto dal suo ideatore Felice Laudadio. Il Bif&st si avvale anche del sostegno della Direzione generale cinema e audiovisivo del Ministero della Cultura, del Comune di Bari e di alcuni sponsor privati che saranno noti più avanti.

TEATRO PICCINNI

ItaliaFilmFest/Nuovo cinema italiano

Sono 8 i film in anteprima mondiale (tranne uno in anteprima nazionale), selezionati fra molte decine di film italiani, che saranno valutati da una giuria del pubblico composta da 24 spettatori e presieduta da Donatella Palermo (produttrice fra gli altri di Tano da morire e Le favolose di Roberta Torre, Lettere dal Sahara di Vittorio De Seta, Le ombre rosse di Francesco Maselli, Maraviglioso Boccaccio di Paolo e Vittorio Taviani, Fuocoammare e Notturno di Gianfranco Rosi, Leonora addio di Paolo Taviani e Didi di Edoardo Winspeare, in lavorazione). Questi i titoli in concorso programmati alle 18.30 con replica il giorno successivo: La seconda vita di Vito Palmieri con Marianna Fontana; Zamora di Neri Marcorè con Alberto Paradossi, Marta Gastini e lo stesso Marcorè; La casa di Ninetta scritto e diretto da Lina Sastri che lo interpreta con Maria Pia Calzone e Angela Pagano; Sottocoperta di Simona Cocozza con Antonio Folletto e Maria Pia Calzone; Gli agnelli possono pascolare in pace di Beppe Cino con Maria Grazia Cucinotta e Massimo Venturiello; Lola Blue di Eleonora Grilli con Cinzia Cordella; Animali randagi di Maria Tilli con Giacomo Ferrara, Andrea Lattanzi, Ivan Franek e Agnese Claisse; e infine Il mio posto è qui di Cristiano Bortone e Daniela Porto con Ludovica Martino e Marco Leonardi.

ItaliaFilmFest/Doc

In questa sezione non competitiva verranno presentati in anteprima assoluta questi 9 documentari: Kalavría di Cristina Mantis; Pretendo l’inferno di Eugenio Ercolani (su Luc Merenda); Flora di Martina De Polo; C’era una volta il Derby Club di Marco Spagnoli; Eleonora Abbagnato. Una stella che danza di Irish Braschi; La canzone di Aida di Giovanni Princigalli, dall’autore dedicato al grande sociologo Franco Cassano; E tu slegalo di Maurizio Sciarra (su Franco Basaglia); Approdi di Lorenzo Scaraggi; Pattini e acciaio di Rossella De Venuto.

Sono previsti anche due cortometraggi: Coupon. Il film della felicità di Agostino Ferrente e Porajmos. In memory of the Roma and Sinti Holocaust di Giovanni Princigalli.

Cinema&Scienza. Polvere di stelle

In quest’ormai da anni consolidata sezione del Bif&st curata da Orsetta Gregoretti e Silvia Mattoni verranno ospitati sei incontri mattutini (dal 18 al 23 marzo) che faranno seguito alle proiezioni di altrettanti film e documentari. Incontri dedicati, in particolare ma non solo, agli allievi delle scuole medie superiori e agli studenti dell’Università Aldo Moro e del Politecnico di Bari. Ogni giornata avrà un focus tematico. Si comincerà il 18 marzo con L’Italia e la Space Economy con la partecipazione di Giovanni Sylos-Labini, CEO di Planetek Italia, moderatore Marco Spagnoli. Il 17 si parlerà di Orti marziani con lo scienziato Alberto Battistelli, dirigente di ricerca del CNR, e con il giornalista scientifico Lorenzo Pinna, autore di Superquark, che il giorno successivo sarà impegnato a discutere con lo scienziato Ettore Perozzi, senior scientist dell’Agenzia spaziale italiana, di Detriti spaziali. Stelle e comete è il tema che verrà affrontato il 21 marzo dalla scienziata Marcella Marconi, dirigente di ricerca dell’Osservatorio Astronomico di Capodimonte (Inaf) a confronto con Valerio Rossi Albertini, senior scientist CNR. Il 22 marzo toccherà all’astrofisico e divulgatore scientifico Gianluca Masi occuparsi della Scienza del cielo dopo la proiezione del film Galileo di Liliana Cavani. Il giorno successivo (23 marzo) si parlerà dell’affascinante tema La luna con l’astronauta Roberto Vittori e la giornalista scientifica Enrica Battifoglia, responsabile canale Scienza e Tecnica dell’ANSA.

Aggiornamento programma 11 Marzo 2024

Cinema&Scienza. Polvere di stelle

In quest’ormai da anni consolidata sezione del Bif&st verranno ospitati sei incontri mattutini (dal 18 al 23 marzo) che faranno seguito alle proiezioni di altrettanti film e documentari. Incontri dedicati, in particolare ma non solo, agli allievi delle scuole medie superiori e agli studenti dell’Università Aldo Moro e del Politecnico di Bari. Ogni giornata avrà un focus tematico. Ai nomi già annunciati, si sono aggiunte altre personalità.

Si comincerà il 18 marzo con L’Italia e la Space Economy con la partecipazione di Giovanni Sylos-Labini, CEO di Planetek Italia, e di Luca Del Monte dell’Agenzia spaziale europea. Il 19 si parlerà di Orti marziani con lo scienziato Alberto Battistelli, dirigente di ricerca del

CNR, e con il giornalista scientifico Lorenzo Pinna, autore di Superquark, che il 20 marzo sarà impegnato a discutere di Detriti spaziali con lo scienziato Ettore Perozzi, senior scientist dell’Agenzia spaziale italiana. Il 21 marzo toccherà alla scienziata Marcella Marconi, dirigente di ricerca dell’Osservatorio Astronomico di Capodimonte (Inaf) e a Valerio Rossi Albertini, senior scientist del CNR, affrontare il tema Stelle e comete mentre il 22 sarà la volta dell’astrofisico e divulgatore scientifico Gianluca Masi occuparsi della Scienza del cielo. È La luna il tema che verrà affrontato il giorno successivo (23 marzo) dall’astronauta generale Roberto Vittori insieme alla giornalista Enrica Battifoglia, responsabile canale Scienza e Tecnica dell’ANSA. Ogni incontro sarà arricchito dalla proiezione di film e di documentati, due dei quali diretti da Marco Spagnoli, collegati ai temi affrontati.

I biglietti del Bif&st saranno in vendita dal 12 marzo
Ecco tutte le modalità di accesso alle proiezioni e agli incontri

TEATRO PICCINNI
ItaliaFilmFest/Nuovo Cinema Italiano
Biglietto: € 3,00
I biglietti verranno messi in vendita dalle ore 11:00 di martedì 12 marzo sul Circuito Vivaticket e presso il botteghino del Teatro Piccinni
Orari di apertura del botteghino del Teatro Piccinni durante il Bif&st:
10:00-13:00, 15:00-19:00

Le altre proiezioni – Eventi speciali, Cinema&Scienza, ItaliaFilmFest/documentari – sono a ingresso libero senza prenotazione e fino ad esaurimento dei posti disponibili.

QUI IL PROGRAMMA DEL TEATRO PETRUZZELLI

QUI IL PROGRAMMA DEL TEATRO KURSAAL SANTALUCIA

QUI IL PROGRAMMA DEL TEATRO MARGHERITA

QUI IL PROGRAMMA COMPLETO DEI FILM


Bari e i suoi Teatri, visita guidata

In il

Bari e i suoi Teatri - Apertura speciale del Teatro Petruzzelli

Domenica 10 marzo ore 10.00 appuntamento con l’itinerario “Bari e i suoi Teatri con apertura speciale del teatro Petruzzelli”.
Attraverso l’analisi degli edifici, la storia della città fra ‘800 e ‘900. La nuova classe borghese emergente intende celebrare i fasti dell’età moderna anche attraverso una vita sociale che ostenta vitalità e interessi culturali. Vi parleremo dei teatri baresi e della loro meravigliosa storia.

Costo: 10 euro per la visita (GRATUITA PER I MINORI) + 5 euro di ingresso al Teatro ridotto a 1€ per i minori

Punto d’incontro: Teatro Petruzzelli

Palazzo del Sedile e casa Piccinni, Teatro Piccinni (esterno) e statua, Teatro Margherita (esterno), Teatro Petruzzelli

Prenotazione obbligatoria tramite WhatsApp al 3403394708 indicando un cognome e il numero di partecipanti.


VIRGINIA RAFFAELE in Samusà

In il

virginia raffaele samusà

VIRGINIA RAFFAELE
in
Samusà
25, 26, 27 e 28 gennaio 2024
Teatro Piccinni (Bari)

di Virginia Raffaele, Giovanni Todescan, Francesco Freyrie, Daniele Prato con Federico Tiezzi
Regia Federico Tiezzi
Produzione ITC2000
Distribuzione Terry Chegia

Dopo il grande successo dello spettacolo Performance del 2015 e anni particolarmente intensi che  l’hanno vista protagonista in tv di uno show e una serie televisiva tutti suoi, oltre alla conduzione del Festival di Sanremo e il doppiaggio di Morticia nel cartone animato La Famiglia Addams,
Virginia Raffaele torna al suo primo amore, il teatro, e lo fa con uno spettacolo completamente nuovo dal titolo Samusà. Il racconto di Samusà si nutre dei ricordi di Virginia e di quel mondo fantastico in cui è ambientata la sua infanzia reale: il luna park. Da lì si sviluppa in quel modo tutto della Raffaele di divertire ed emozionare, stupire e performare, commuovere e far ridere a crepapelle.
“Sono nata e cresciuta dentro un luna park, facevo i compiti sulla nave pirata, cenavo caricando i fucili, il primo bacio l’ho dato dietro il bruco mela. Poi il parco ha chiuso, le giostre sono scappate e adesso sono ovunque: le attrazioni sono io e siete voi. Tutto quello che siamo diventati stupisce quanto un giro sulle montagne russe e confonde più di una passeggiata tra gli specchi deformanti”.

>>>Acquista biglietti


Torna a Bari il TEDx, “Bestiario” il tema di questa edizione

In il

tedxbari 2024 teatro piccinni

BARI – Dopo un’assenza di alcuni anni, la ‘X’ del TEDxBari torna a illuminare il panorama culturale di Bari con un tema avvincente: “Bestiario”. L’edizione 2024 si prepara a conquistare il Teatro Piccinni, portando in scena una serie di celebri speaker italiani e internazionali.

Ed è già partita la vendita dei biglietti per il TEDxBari 2024. L’appuntamento con il TEDx Bari è per domenica 21 gennaio 2024 alle 18.30. Le luci del Teatro Piccinni di Bari si accenderanno sul “Bestiario” che il TEDxBari porterà nel capoluogo pugliese tra creature reali, immaginarie o a malapena immaginabili, umane e non, che popolano la nostra attualità. Un’occasione anche per stupire le persone a cui si vuole bene con un regalo di Natale speciale. Tre ore insieme per assistere alla nuova edizione della conferenza – spettacolo più famosa del mondo.

Numerosi gli speaker italiani e internazionali, che hanno accettato la sfida di parlare dell’argomento. Tra i primi nomi ad essere annunciati lo scrittore e giornalista britannico Caspar Henderson; la dottoranda in Ingegneria Chimica al Politecnico di Torino Bruna Anzà; e la giornalista Elena Testi.

La vendita dei biglietti per TEDx Bari 2024 è attiva su www.tedxbari.eu

Il costo varia dai 12 ai 39 euro.

La tematica del ‘bestiario’, inteso come specchio dell’altro e strumento di comprensione di noi stessi e dell’epoca in cui viviamo, diventa un percorso di riflessione sulla relazione tra umanità e animalità. Gli animali, da simboli ancestrali a voci di dibattito filosofico, si rivelano protagonisti in un mondo che, pur evolvendosi, continua a trarre insegnamenti e a esplorare i confini dell’umano.

“Questo TEDxBari è il frutto di un lavoro iniziato nel 2019 e bruscamente interrotto dalla pandemia – spiega Vittorio Parisi, direttore artistico del TEDx Bari -. Se il tema è lo stesso che avevamo scelto allora, la sua attuale configurazione è il frutto di una direzione artistica allargata, che ha reso possibile la selezione di un’ampia varietà di speaker. Si parlerà di animali, certo, ma non solo: il mondo animale, così come l’idea del bestiario come catalogo di “cose” fuori dal comune, o del tutto ordinarie ma rispetto alle quali vi è l’urgenza di uno sguardo nuovo, sono due punti di partenza per interrogare temi come l’intelligenza artificiale, le crisi climatiche e umanitarie, il futuro del lavoro e quello del cibo, la nostra posizione di esseri umani fra altre creature, siano esse viventi, artificiali, o immaginarie”.

Il bestiario contemporaneo prende forma con la promessa di sorprese: Henderson, con il suo libro sui ‘viventi a malapena immaginabili’, svela meraviglie nascoste del regno animale, mentre Bruna Anzà affronta il dibattito sull’innovazione in campo alimentare con la ‘carne coltivata’. Elena Testi, giornalista e inviata di guerra, porta alla luce gli orrori bellici che sfuggono all’attenzione comune.

Il TEDxBari, da evento pionieristico nel 2015, continua a coinvolgere il pubblico con speaker di fama internazionale. Luca Parmitano, Vinicio Capossela, Nicola Lagioia e molti altri hanno fatto brillare la scena, contribuendo a rendere questo evento un punto di riferimento nel panorama culturale.

Realizzato interamente grazie a finanziamenti privati e il sostegno di importanti partner come G-nous, BCC Bari e Taranto, Cobar, Cestaro Rossi, Talent Garden, Divella e Confindustria Giovani Bari e Bat, il TEDx Bari 2024 è un’iniziativa sostenuta dalla comunità e da sponsor tecnici come Cedat, Villa Romanazzi Carducci, Cabolo, Villa Fenicia.

L’evento gode del patrocinio di Regione Puglia, Comune di Bari, Politecnico di Bari e Camera di Commercio di Bari.


Pinuccio in “Non mi trovo” al Teatro Piccinni

In il

pinuccio non mi trovo

Pinuccio
in
NON MI TROVO
26 e 27 Dicembre 2023
Teatro Piccinni (Bari)

«Non Mi trovo» di e con Alessio Giannone, meglio conosciuto come Pinuccio.

In un’aula di tribunale Pinuccio si trova a farsi processare con la surreale richiesta di essere condannato perché inadeguato al mondo contemporaneo. L’attore sul palco è dietro una balaustra di tribunale rivolto verso il pubblico. Al suo lato il banco del giudice con un cancelliere pronto a interagire con l’invio su una proiezione e, emblematiche immagini e video catturate dal web e non solo.

Sul banco dell’imputato passano le prove di questa inadeguatezza rese palesi da un cancelliere che le mostra al pubblico per l’occasione in veste di giuria popolare nel processo. La carrellata di teste e prove vedono il meglio del web e della comunicazione contemporanea. Da tiktok alla carta stampata, Pinuccio cercherà di convincere il giudice e la giuria popolare a farlo condannare ad un ergastolo pure di non continuare a vivere nella società attuale.

>>>Acquista Biglietti

PRIME DATE DEL TOUR TEATRALE 2023/2024:

09 Dic.
Teatro Nuovo
Martina Franca (TA)

22 Dic.
Teatro Mercadante
Altamura (BA)

26 e 27 Dic.
Teatro Piccinni
BARI

28 Dic.
Teatro Adriatico
Vieste (FG)

01 Gen.
Teatro Impero
BRINDISI

15 Gen.
Teatro Parioli
ROMA

02 Feb.
Teatro Guerrieri
MATERA

16 Feb.
Teatro Curci
BARLETTA

19 Feb.
Teatro Manzoni
MILANO

29 Feb.
Teatro Dei Marsi
AVEZZANO

18 Apr.
Teatro Lucio Dalla
MANFREDONIA

Per info 337825975


San Nicola dei baresi in scena al teatro Piccinni

In il

San Nicola dei baresi al teatro Piccinni

L’8 dicembre al teatro Piccinni lo spettacolo itinerante “San Nicola dei baresi”, 5 repliche in un giorno per festeggiare il Santo Patrono

SAN NICOLA DEI BARESI
Teatro Piccinni (Bari)
Venerdì 8 Dicembre 2023

Cast:
Malalingua
SAN NICOLA DEI BARESI
progetto di spettacolo itinerante e interattivo
di Marco Grossi
con Marianna de Pinto, Enzo Toma, William Volpicella, Valentina Gadaleta, Monica De Giuseppe musiche eseguite dal vivo di Giuseppe Pascucci
scene Riccardo Mastrapasqua
luci Claudio De Robertis
costumi Monica De Giuseppe e Angela Favia
scritto e diretto da MARCO GROSSI

Descrizione:
Il legame tra Bari e il Santo è così vivo e profondo ancora oggi che ad ogni barese si può applicare quello che Maurogiovanni dice di sé:
“S. Nicola è anche nel mio sangue di vecchio barese, impastato di tante cose”.
Giorgio Otranto

Raccontare le storie legate alle tradizioni del culto di San Nicola, stando in mezzo ai baresi, in un giorno di festa a loro dedicato, è un modo per affrontare nel modo più immersivo e completo, l’incontro con il rapporto unico e profondo che lega San Nicola ai baresi di tutte le età e tutte le estrazioni sociali. Non la storia del Santo, quindi, ma quella del culto, sarà protagonista della nostra performance. Dagli episodi più antichi, come la competizione vinta con i veneziani per impossessarsi delle sacre spoglie, alle storie più recenti e moderne, fino agli aneddoti più divertenti e ai tanti riferimenti culturali, iconografici e gastronomici, tutto sarà vissuto dal gruppo dei pellegrini/spettatori, attraverso l’incontro con i personaggi con cui interagiranno lungo il percorso.

Biglietti disponibili sul circuito Vivaticket

Per ulteriori informazioni:
www.teatropubblicopugliese.it


Al Teatro Piccinni, “Tesori svelati. Gli splendidi costumi del Teatro Petruzzelli si mettono in mostra”

In il

Tesori svelati. Gli splendidi costumi del Teatro Petruzzelli si mettono in mostra

BARI – Questa mattina, nel foyer del Teatro Piccinni, il sindaco Antonio Decaro e l’assessora alle Culture Ines Pierucci sono intervenuti all’inaugurazione della mostra di arte sartoriale “Tesori svelati. Gli splendidi costumi del Teatro Petruzzelli si mettono in mostra”, promossa dalla fondazione Teatro Petruzzelli in collaborazione con il Comune di Bari e il Museo Civico e curata dal coordinatore del settore Costume del teatro Luigi Spezzacatene. All’evento ha partecipato anche il sovrintendente della fondazione Massimo Biscardi.

La mostra, che presenta al pubblico gli abiti di scena del prezioso repertorio operistico e coreutico del politeama pugliese, intende diffondere tutta la bellezza dell’arte della sartoria teatrale, ripercorrendo tante tappe significative della storia artistica del teatro e della sua rinascita.

“Siamo felici di proporre alla città un altro pezzo della nostra eccellenza culturale – ha dichiarato il sindaco Decaro – forse ancora poco conosciuta, perché spesso l’arte sartoriale nel teatro dell’Opera passa in secondo piano rispetto alla musica e ai suoi interpreti, e con essa vengono oscurati lo studio, l’arte e il mestiere che ci sono dietro i costumi realizzati artigianalmente, in questo caso dal maestro Luigi Spezzacatene. È invece si tratta di arte, studio e lavoro che non solo concorrono alla buona riuscita di un’opera ma ne rappresentano una componente fondamentale.

Per noi, dunque, è importante mettere a valore questo patrimonio straordinario che contribuisce a dare lustro al lavoro degli operatori culturali che, dal palcoscenico o dietro le quinte, hanno sempre reso onore alla città e soprattutto, nonostante le difficoltà, non sono mai andati via. Riteniamo giusto far conoscere ai baresi tutte le storie che, nel corso dei decenni, hanno attraversato la nostra città e i suoi palcoscenici più importanti, a maggior ragione se si tratta di storie di successo, di eccellenza e di servizio al territorio come quella di Luigi Spezzacatene e dei suoi straordinari costumi”.

“Esporre i costumi di scena di Luigi Spezzacatene custoditi nell’archivio della fondazione del Teatro Petruzzelli negli spazi del teatro Piccinni e del Museo Civico – ha proseguito Ines Pierucci – significa far dialogare i luoghi culturali della città e trasformare i teatri in museo, valorizzando l’arte sartoriale che si è scelto di esporre con coerenza rispetto all’architettura dei luoghi che la ospitano”.

In occasione della mostra Tesori svelati, il Teatro Piccinni e il Museo Civico di Bari diventano “museo diffuso” dove i costumi esposti vengono presentati attraverso schede informative, fotografie di scena che ne contestualizzano importanza e filologia, nuovi scatti che ne mettono in luce i particolari sartoriali.

In esposizione a rotazione, a partire da oggi, giovedì 7 dicembre, fino al 7 dicembre 2024, gli abiti creati per la Fondazione e realizzati per spettacoli andati in scena al Teatro Piccinni e al Teatro Petruzzelli.

Si comincia con i costumi del Premio Oscar Franca Squarciapino per Salome (2011) con la regia di Vittorio Sgarbi, al Teatro Piccinni.

Successivamente il pubblico potrà ammirare i costumi di Tom Rogers per Carmen (2012) con la regia di William Kerley, i costumi di Hugo de Ana (2019) per La Bohème, i costumi di Odette Nicoletti per Turandot, opera inaugurale del rinato Petruzzelli, con la regia di Roberto De Simone (2009), e i costumi di Elisa Savi per The beggar’s Opera (2005) con la regia di Moni Ovadia.

Nell’allestimento si è scelto di non racchiudere i costumi in teche di cristallo per consentire al pubblico di ammirare liberamente la fattura degli abiti in mostra: le strutture espositive sono state progettate ad hoc per integrarsi con l’architettura del Teatro Piccinni e del Museo Civico, riproducendone l’estetica e preservandone luoghi e materiali.

L’obiettivo di questa iniziativa è offrire al pubblico l’opportunità di avvicinarsi al mondo della tradizione artigiana della sartoria teatrale, della creazione di cappelli, calzature, oggetti, arti antiche e preziose che attraverso la meticolosa creatività dei suoi “attori” rende uniche e irripetibili le messe in scena delle grandi opere e dei grandi balletti.
 
Al Museo Civico di Bari sarà possibile visitare la mostra dal lunedì al venerdì, 9.30-13.30 / 16.30-19.30, e sabato, domenica e festivi, 9.30-13.30. Il costo del biglietto di ingresso al museo che comprende anche le mostre temporanee è di 5 euro (intero) e di 3 euro (ridotto over 65 e under 25).
 
Al teatro Piccinni sarà possibile visitare la mostra, allestita nel foyer, in occasione dell’apertura del Teatro per gli spettacoli e gli eventi in programma.