LA GIOIA di Pippo Delbono al Teatro Piccinni

In il

teatro piccinni stagione 2021 2022

LA GIOIA
Pippo Delbono

Questa creazione di Pippo Delbono diventa un cammino verso la gioia che prosegue con il suo straordinario gruppo di attori/performer, ancor più dopo il vuoto lasciato dalla scomparsa di Bobò, fedele compagno di scena a partire dal loro incontro avvenuto nel 1995 nel manicomio di Aversa. Protagonista di molti spettacoli, icona poetica e anima del teatro di Delbono, Bobò continuerà ad essere una presenza-assenza dentro e fuori la scena in questo nuovo viaggio verso la gioia. Fare uno spettacolo sulla gioia vuol dire attraversare i sentimenti più estremi, angoscia, felicità, dolore, entusiasmo, per provare a scovare, infine, in un istante, l’esplodere di questa gioia. Gli attori di Delbono salgono così sul palcoscenico uno dopo l’altro e prendono, ognuno con il suo diverso sentire, il pubblico per mano e ne fanno un compagno di viaggio, parte di una comune ricerca inesauribile. Storie personali, maschere, danze, clownerie, memorie sono tutte sfuggenti immagini di persone alla ricerca della gioia. Ogni replica regala una sorpresa, a chi decide di mettersi in cammino e seguire il ritmo della compagnia e di questa ricerca infinita della gioia.

Cast
ERT – Teatro Nazionale/ Compagnia Pippo Delbono / 

Pippo Delbono

LA GIOIA

con Dolly Albertin, Gianluca Ballarè, Margherita Clemente, Pippo Delbono, Ilaria Distante,
 Mario Intruglio, Nelson Lariccia, Gianni Parenti, Pepe Robledo, Grazia Spinella

e con la voce di Bobò

composizione floreale Thierry Boutemy

musiche Pippo Delbono, Antoine Bataille, Nicola Toscano e autori vari

luci Orlando Bolognesi – costumi Elena Giampaoli

uno spettacolo di PIPPO DELBONO
Coproduzione Théâtre de Liège, Le ManègeMaubeuge – ScèneNationale

INFO:
ESCLUSIVA REGIONALE

Recupero stagione 2019/20
Botteghino del Teatro Piccinni

tel. 3286917948

Teatro Piccinni

Corso Vittorio Emanuele, 84

Tel. 0805772465

Teatro Pubblico Pugliese

Via Cardassi, 26
tel. 0805580195 – fax 0805543686 – www.teatropubblicopugliese.it


“FUORI BIFEST” il programma di iniziative collaterali alla settimana del cinema a Bari promosse dal Comune

In il

fuori bifest 2022

Fuori Bif&st – La città si veste di cinema

In occasione del Bif&st-Bari International Film&Tv Festival 2022 (qui il programma), la Città di Bari, insieme ai commercianti, ai contenitori culturali e alle diverse realtà cittadine, ha organizzato un programma diventi collaterali che attraverserà le strade della città, colorandole della meraviglia

IL PROGRAMMA COMPLETO:

Sabato 26 marzo – ore 18.00
MUSICA IN CANTIERE PER LA CITTÀ
Corso Vittorio Emanuele, 100
Cantiere Evento per Bari
Concerto verticale tra le impalcature del cantiere dedicato ai compositori Nino Rota ed Ennio Morricone eseguito dall’Orchestra Sinfonica del Liceo Musicale Cirillo. Proiezione di manifesti cinematografici tratti dall’Archivio della Mediateca Regionale
con Fondazione Gianfranco Dioguardi, Impresa Garibaldi-Fragasso e ANCE Puglia.

Da lunedì 28 a giovedì 31 marzo
NUOVA PELLICOLA – Il Cinema dalla Y alla Z
Fortino Sant’Antonio
La Fondazione Federico Vecchio Onlus promuove una serie di incontri e attività che mirano al coinvolgimento di ragazze e ragazzi in età scolare, attraverso la divulgazione di esperienze di studio e lavorative vissute e raccontate da giovani under30. Il programma propone l’attivazione di differenti strategie di comunicazione: dall’approfondimento verticale, con una masterclass di montaggio, al dialogo trasversale, con una serie di talk tematici.
La masterclass è tenuta da Matteo Viesti, diplomando presso la prestigiosa Escuela de Cinematografía y del Audiovisual de la Comunidad de Madrid, dove ha modo di formarsi a stretto contatto con premi Goya per il montaggio come Fernando Franco, Alejandro Lazaro e Teresa Font.
A curare la serie di talk è Andrea Vailati, laureato in Filosofia del mondo contemporaneo nonché fondatore e direttore editoriale di Arte Settima. Ciascuno dei quattro incontri prevede l’intervento di chi, a vario titolo, si è formato ed oggi lavora in questo mondo.

Lunedì 28 marzo
15:00 – 17:00
Masterclass: Cos’è il montaggio

17:30 – 19:30
Talk: Alterità, Apatia e Assenza tra Cinema e Serie Tv: un dibattito generazionale
Ospite: Il team di ArteSettima

Martedì 29 marzo
15:00 – 17:00
Masterclass: Micro e macro

17:30 – 19:30
Talk: A Itaca si lavora? Una riflessione sui giovani che fuggono e tornano, all’insegna del lavoro artistico
Ospite: Tancredi Di Paola

Mercoledì 30 marzo
15:00 – 17:00
Masterclass: Gli attori

17:30 – 19:30
Talk: I Cortometraggi tra Business e Arte: la storia di WeShort
Ospite: Alessandro Loprieno

Giovedì 31 marzo
15:00 – 17:00
Masterclass: Ritmo e suono

17:30 – 19:30
Talk: Studiare cinema e fare cinema: qual è la relazione tra chi conosce e chi pratica oggi?
Ospite: Accademia del Cinema Ragazzi

 

Dal 29 marzo al 28 aprile
RITRATTI DI CINEMA
Museo Archeologico Santa Scolastica
Mostra fotografica di Antonietta De Lillo
Due anni formidabili della Mostra di Venezia raccontati attraverso le immagini di una giovane fotoreporter. Scatti a colori e in bianco e nero in bilico tra l’immediatezza di un’istantanea e il ritratto posato che vedranno tornare – per la prima volta – tra la Sala Laguna e il Palazzo del Cinema – grandi protagonisti come Robert Altman – Primo Levi – Liliana Cavani – Jeanne Moreau – Margarethe von Trotta – Hugo Pratt – Italo Calvino – Harrison Ford – Angela Molina – Mario Monicelli e molti altri protagonisti della cultura internazionale.
Ingresso gratuito
Orari: dal martedì al sabato: ore 9.00 – 19.00; domenica e festivi: ore 9.00 – 13.00; lunedì riposo.

Da martedì 29 marzo
BARI. STORIE E FRAMMENTI
Museo Civico di Bari
Mostra fotografica di Uliano Lucas
Ingresso € 5 / possessori di biglietti e badge del Bif&st € 3
Orari: dal martedì al sabato: ore 09.30 – 13.30 e ore 16.30 – 19.30; domenica: ore 09.30 – 13.30; lunedì riposo.

Venerdì 1 aprile – ore 20.00
LA RABBIA DI PIERPAOLO PASOLINI
Museo Civico di Bari
Proiezione del film (versione rimontata 2008)
Ingresso mostra + proiezione € 5

Dal 25 marzo al 2 aprile
Pinacoteca Metropolitana ‘Corrado Giaquinto’
La Pinacoteca intitolata al pittore pugliese settecentesco Corrado Giaquinto offre al visitatore un ampio e articolato panorama della cultura artistica pugliese.
Ingresso gratuito con biglietto o badge Bif&st

 

IL CINEMA NELLE STRADE DELLA CITTÀ
I negozi di Bari per il Fuori Bif&est 2022: le attività commerciali del centro cittadino, in collaborazione con il Comune di Bari, organizzano eventi collaterali nei propri spazi. Così la città si immerge nei colori, nei sapori e negli odori del mondo del cinema.

Dal 26 marzo al 2 aprile
Piattini d’avanguardia
VIa De Giosa, 53
Esposizione di ceramiche a tema cinematografico

Corderia 1995
Via XXIV Maggio, 39
DiRò Corderia – Il cinema attraverso l’arte e gli arredi.

Bugiardo Vineria
Via Bozzi, 83 e Via Argiro, 205
Degustazioni a tema cinematografico

ElleSecret
Via Principe Amedeo, 54
Vetrine vestite di cinema

Raffaella Stores Two srl
Via della Resistenza, 100-106
Eventi dedicati al cinema

La Seleccion
Via Roberto da Bari, 137
Cinematic Day – Le più grandi colonne sonore della storia del Cinema.
1 aprile: Special TRAINSPOTTING night con le selezioni musicali di Carlo Chicco.

 

AncheCinema
Corso Italia, 112
Proiezioni di film e cortometraggi, mostra fotografica, jam session, casting in presenza, incontri con gli operatori
1 aprile: Festa del cinema pugliese con direttivo Puglia CNA/UECI.

 

Distretto via Imbriani: artigianato, design, vintage
GalleryA
Manoj Atelier Artigianale
Pescivolanti Vintage e more
Atelier d’architettura
Mina Salamino
Urban
Vetrine vestite di cinema
1 aprile a partire dalle ore 19.00 – Aperitivo, musica e vinili

 

Spazio Art D’or
Via Melo da Bari, 188
Mostra multimediale di opere pittoriche – abiti scenici – gioielli e sculture di Marina Corazziari. Allestimenti teatrali – DJ Set cinematografico e mostra di sculture di Ottavia Fusco Squitieri.
2 aprile: Presentazione del libro di Ottavia Fusco Squitieri “Nu piezz e vita”

Nara Camicie
Via Sparano Da Bari, 111
Vetrine dedicate al cinema italiano e al maestro Ennio Morricone

Aquilino Preziosi
Via Sparano, 29
Allestimento delle vetrine a tema vecchi film

Cima
Via Sparano da Bari, 131
Vetrine vestite di cinema

Ottica Marchegiani
Viale Unità d’Italia, 17
Vetrine vestite di cinema

New Records
Via Nicola De Giosa, 59
In vetrina le migliori colonne sonore in vinile

N20 Sala e Tabacchi
Via Calefati, 64
Vetrine vestite di cinema

Sisto Parrucchieri
Corso Benedetto Croce, 50
Vetrine vestite di cinema

Ristorante Giampaolo
Via Francesco Lombardi, 18
Eventi a tema cinematografico

Ristorante Giampaolo
Via Alessandro Maria Calefati, 14 – 16
Eventi a tema cinematografico

26, 27 e 31 marzo e 1 e 2 aprile
36metriquadri
Via Putignani, 83
Vetrine vestite di cinema con colazioni e aperitivi a tema

26, 28, 29, 30 e 31 marzo e 1 e 2 aprile
Svenario Vintage & Second Hand
Via De Giosa, 22
Vetrine vestite di cinema con dj set

26 e 27 marzo e 2 aprile
Cordiale
Via Putignani, 73
Eventi dedicati al cinema

26 e 27 marzo e 2 aprile – dalle 12:00 alle 13:00
Vettor Ristorante
Via Giuseppe Bozzi 73
SHOT – Mostra e visita guidata delle opere di Vettor Pisani, Sarah Jerome e Stefania Ruggero

26, 29, 30 e 31 marzo e 1 e 2 aprile
Museo Nuova Era Galleria d’Arte
Via dei Gesuiti, 13
“I mostri marini” Mostra fotografica di Anna Maria De Marzo, giovane fotografa documentarista ed esordiente.

27 e 28 marzo
Arcimboldo
Via Francesco Saverio Abbrescia, 107-109
Shaken not stirred. Aperitivo musicale all’ora più bella!
27 ℎ 11:30
28 ℎ 19:00
“Shaken not stirred”. Ispirandosi alla famosissima frase del Bond che nel 1964 ordinava ad un bancone il suo Vodka Martini. L’Arcimboldo propone un aperitivo musicale ben “shakerato” sulle tracce di una selezione di vinili cucita su misura da Lillo. Vi invita a tuffarvi in una pellicola tutta nuova in cui ognuno è libero di indossare – letteralmente – i panni del proprio mito cinematografico. Dress Code Tema Cinema Apprezzatissimo

28, 29, 30, 31 marzo e 1 e 2 aprile
Libreria Quintiliano
Via Arcidiacono Giovanni, 9
Pasolini 100 – in vetrina pubblicazioni dedicate a Pier Paolo Pasolini.

28 marzo
Alkimia di Daniela Madaghiele e Bar Project srl
Via Ottavio Serena, 35
Bif&est Experience. Una giornata alla riscoperta di tutti i sensi.
Dalla realtà virtuale alla stimolazione dei sensi, una giornata alla riscoperta di tutti i sensi: visivo con un’esperienza in realtà virtuale immersiva in paesaggi della Puglia; olfattivo alla scoperta dei profumi della terra tramite un mix di olii essenziali di erbe locali; degustativo con drink che narrano la territorialità con prodotti a filiera locale come il carciofo, ficodindia, pomodoro, miele e carruba; il tatto e il contatto rilassandoti con rituali di benessere tramite manualità create su suggestioni della quotidianità contadina pugliese. Un’esperienza a tutto tondo dove la sinergia delle sensazioni verrà guidata con ritmi in crescendo di musiche tradizionali che chiudono la rinascita dei sensi con l’esperienza uditiva.

29 marzo
Portineria 21
Via Cairoli, 137
“A tutti coloro che sono in ascolto”. Mostra in collaborazione con gli studenti dell’Accademia delle Belle Arti di Bari.
Ricordando Radio Bari – la prima voce libera in Europa – si propone una mostra di tavole relative alla graphic novel realizzata dai ragazzi per raccontare il ruolo di Radio Bari (si chiamava E.I.A.R) nel 1943-1944. Un lavoro realizzato per far conoscere ai giovani i valori di democrazia e libertà che la radio barese portò avanti nella seconda guerra mondiale. A raccontare il lavoro ci saranno gli stessi studenti. La graphic novel è diventata un libro nel quale sono riportati QR Code che permettono di ascoltarne la narrazione.

Travel Cafè
Via Abate Giacinto Gimma, 160-162
29 marzo Presentazione del libro “Pentateuco troiano” di A. V. Gelormini
31 marzo Presentazione del libro “Nino Rota. L’ingenuo candore di un musicista” di P. Moliterni

31 marzo
INTERNO12
Via Giuseppe Bozzi, 67
Un cinema alla moda. Presentazione collezione Primavera Estate 2022 Interno12.
Spondored by WINELIVER. Ospiti della serata attori e attrici di una nota casa cinematografica italiana

31 marzo
Fiore di Maggio
Via Abate Gimma, 82
Piccoli eventi dedicati al cinema.

1 aprile
Naturplus
Via Melo da Bari, 148
Vetrine vestite di cinema e dimostrazioni di make-up cinematografico. In collaborazione con PuroBio Cosmetics

1 aprile
Faros
Largo Giordano Bruno, 28/30
Selezione di musica cinematografica

1 e 2 aprile
Maison Operative
Corso Vittorio Emanuele II, 62
Vetrine vestite di cinema e dj set

2 aprile
Eleganza Italiana TIMURIAN
Palazzo Jetri – Via Piccinni, 97
Cantiere Aperto. Un evento nel cantiere di restauro conservativo di Palazzo Jetri
11:00 – Opening. Esposizione dei tappeti originali recuperati dal rogo del Teatro Petruzzelli
11:30 – “STATUTI MURATTIANI – Prima regolamentazione edilizia della città nuova” con BDF Studio di Architettura – Elisabetta Longo e Francesco Sanseverino (esperti in beni culturali), Dario Rupen Timurian
12:30 – Aperitivo e DJ Set

2 aprile
Raphael
Via Principe Amedeo, 41
Performance musicale

2 aprile
Evcharging srl
Via Junipero Serra
Inaugurazione stazione di ricarica per auto elettriche


BIFEST 2022: il programma della 13ª edizione del Bari International Film Festival

In il

bifest 2022

BIF&ST 2022
Bari International Film Festival 13ª edizione
dal 25 Marzo al 2 Aprile

PROGRAMMA DEL BIF&ST 2022
La tredicesima edizione del Bif&st-Bari International Film&Tv Festival – posto sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, con il riconoscimento e il patrocinio della Direzione generale cinema e audiovisivo del Ministero della Cultura – è promossa e finanziata dalla Regione Puglia e dalla Fondazione Apulia Film Commission con la collaborazione del Comune di Bari, di Confindustria e ANCE Bari e BAT, di Puglia Promozione e della Bcc Bari, con il patrocinio dell’Associazione Produttori Audiovisivi (APA).

Il Bif&st 2022 si svolgerà da sabato 26 marzo a sabato 2 aprile nei Teatri Petruzzelli, Piccinni, Kursaal Santalucia e Margherita con una pre-inaugurazione il 25 marzo al Kursaal, come già avvenuto nel 2021 con la proiezione del doc Ennio di Giuseppe Tornatore.

Ideato e diretto da Felice Laudadio il Bif&st ha come presidenti onorari i registi Ettore Scola e Margarethe von Trotta. Il critico Enrico Magrelli è il consulente della direzione artistica, Marco Spagnoli il consulente per la fiction, Giuliana La Volpe la programmer, Angelo Ceglie il direttore organizzativo, Cristina Piscitelli la responsabile unica del procedimento (RUP).
Sponsor del Bif&st sono: Confindustria e ANCE Bari e BAT, Puglia Promozione cui da questa edizione si aggiunge anche la Banca di credito cooperativo di Bari (Bcc Bari).

Sponsor tecnici del Bif&st sono storicamente: Aeroporti di Puglia, Gruppo Marino/Automobili; Monile e MarioMossa Gioielliere che realizzano in platino il profilo di Federico Fellini disegnato da Ettore Scola per il “Federico Fellini Platinum Award for Cinematic Excellence” (il Premio Fellini, l’unico riconosciuto dalla famiglia del grande regista).

Media partner del Bif&st sono: Rai (main media partner), Corriere della Sera/Corriere del Mezzogiorno, La Gazzetta del Mezzogiorno, La Repubblica/Bari.

Per i suoi obiettivi strategici di politica culturale il Bif&st 2022 collaborerà con grandi istituzioni e broadcaster quali: Rai Cinema, Rai Fiction, Mediaset, BETA Films, Cinecittà spa, CSC-Cineteca Nazionale, Università degli Studi e Politecnico di Bari.

IL PROGRAMMA:

Pre-inaugurazione del Bif&st – Teatro Kursaal, 25 marzo
Il 25 marzo, nella serata di pre-inaugurazione al Teatro Kursaal, è previsto un Tributo a Gianni Minà con la proiezione in anteprima mondiale del film GIANNI MINÀ UNA VITA DA GIORNALISTA di Loredana Macchietti e con il conferimento al grande reporter del Premio Bif&st alla carriera.

Anteprime internazionali – Teatro Petruzzelli
Otto film selezionati fra la produzione mondiale più recente, inclusa un’opera di fiction, totalmente inediti in Italia, verranno presentati nella sezione serale non competitiva delle Anteprime internazionali al Teatro Petruzzelli. Prima delle proiezioni verranno conferiti i Premi al cinema italiano. Questi i film in programma:

* HILL OF VISION di Roberto Faenza, Italia-Usa 2022, world premiere (w.p.)
Il film è basato sulla vita e l’infanzia di Mario Capecchi, premio Nobel per la medicina, nato in Italia da madre americana, poetessa e attivista politica, arrestata dai fascisti nel 1941 e successivamente internata in un campo di concentramento tedesco.

* OPERATION MINCEMEAT di John Madden, Gran Bretagna-USA 2022
Nel 1943, durante la seconda guerra mondiale, due ufficiali dell’intelligence britannica usano un cadavere e documenti falsi per mantenere nascosta l’invasione alleata della Sicilia.

* LA FORTUNA di Alejandro Amenábar, Spagna 2021
Stanley Tucci è il protagonista della prima serie TV creata da Alejandro Amenábar, regista di The Others, Mare dentro e Apri gli occhi.

* VOUS NE DÉSIREZ QUE MOI di Claire Simon, Francia 2021
Claire Simon analizza il peculiare rapporto tra Marguerite Duras e Yann Andréa attraverso un duello interpretativo ad alta tensione offerto da due formidabili attori: Swann Arlaud ed Emmanuelle Devos.

* FRESH di Mini Cave, USA 2022
Noa incontra l’affascinante Steve in un negozio di alimentari e, data la sua frustrazione per le app di appuntamenti, coglie l’occasione e gli dà il suo numero. Dopo il loro primo appuntamento Noa, attratta da Steve, accetta il suo invito per un weekend romantico. Solo per scoprire che il suo nuovo spasimante nasconde appetiti insoliti.

* GOLIATH di Frédéric Tellier, Francia 2022
Patrick è un tenace avvocato specializzato in diritto ambientale. France è un’insegnante di scuola che diventa un’attivista dopo che suo marito ha sviluppato un cancro a causa dell’esposizione a un pesticida. Mathias è un lobbista ambizioso che lavora per una società chimica internazionale. I percorsi di questi personaggi si scontrano mentre le vite di migliaia di persone sono influenzate da un atto tragico che innesca un potente movimento mentre la multinazionale si batte per impedire che la verità venga rivelata.

* GLI STATI UNITI CONTRO BILLIE HOLIDAY di Lee Daniels, USA 2021
La vita intensa della cantante Billie Holiday, meravigliosamente interpretata da Andra Day, candidata al Premio Oscar. In particolare il film si concentra sulla decisione del dipartimento federale antidroga di mettere sotto accusa l’artista. Tra l’agente federale che la insegue e Billie nascerà una tormentata storia d’amore.

* L’ottavo film in programma è in corso di selezione.

Panorama internazionale – Teatro Petruzzelli e Teatro Piccinni
Verranno presentati in concorso al Petruzzelli – nelle proiezioni pomeridiane e in anteprima italiana o internazionale, e in replica al Piccinni – 12 film provenienti da tutto il mondo. La giuria internazionale – presieduta dal regista e sceneggiatore Giuseppe Piccioni e composta dall’attrice Valeria Cavalli, dalle critiche cinematografiche Kristína Kúdelová e Grażyna Torbicka, dal regista e sceneggiatore Pif (Pierfrancesco Diliberto) – attribuirà i seguenti tre riconoscimenti: Premio internazionale Bif&st per il miglior regista – Premio internazionale Bif&st per la migliore attrice protagonista – Premio internazionale Bif&st per il miglior attore protagonista.

Questi i film selezionati:
* LIEBER THOMAS di Andrea Kleinert, Germania 2021
* ALI & AVA di Clio Barnard, Gran Bretagna 2021
* LA HIJA di Manuel Martin Cuenca, Spagna 2021
* SETTEMBRE di Giulia Louise Steigerwalt, Italia 2022, p.
* WOLKA di Árni Ólafur Ásgeirsson, Islanda-Polonia 2021
* DAS HAUS di Rick Ostermann, Germania 2021
* VETRO di Domenico Croce, Italia 2022, p.
* KERR di Tayfun Pirselimoglu, Turchia-Grecia-Francia 2021
* LAS CONSECUENCIAS di Claudia Pinto Emperador, Spagna-Paesi Bassi-Belgio 2021
* TAPIRULÀN di Claudia Gerini, Italia 2022, p.
* 9 di Martín Barrenechea, Nicolás Branca, Uruguay-Argentina 2021
* UND MORGEN SEID IHR TOT di Michael Steiner, Svizzera-Germania

Premi al cinema italiano – Incontri – Teatro Petruzzelli e Teatro Piccinni
La direzione artistica del Bif&st – con la collaborazione di prestigiosi critici cinematografici – ha attribuito i seguenti 8 riconoscimenti ai film italiani di lungometraggio prescelti fra tutti quelli distribuiti in sala o passati nei festival internazionali o nazionali nel periodo compreso fra settembre 2021 e febbraio 2022. Tutti i riconoscimenti verranno conferiti – redistribuiti nelle otto serate del Bif&st (alle date indicate in parentesi) – alla presenza dei vincitori che al mattino terranno al Teatro Petruzzelli un Incontro al termine della proiezione del film per il quale sono stati premiati, tranne Gassmann che interverrà al Teatro Piccinni nella mattinata del 26 marzo intorno alle 11 insieme ai co-sceneggiatori Maurizio De Giovanni e Andrea Ozza a fine proiezione di Il silenzio grande.
Questi i riconoscimenti assegnati, già in precedenza resi noti alla stampa e al pubblico:

* Premio Furio Scarpelli per la migliore sceneggiatura: Maurizio De Giovanni, Alessandro Gassmann, Andrea Ozza per Il silenzio grande di Alessandro Gassmann (26 marzo)
* Premio Alida Valli per la migliore attrice non protagonista: Margherita Buy per Tre piani di Nanni Moretti (premiazione il 26, Incontro il 27 marzo). Alla grande attrice verrà conferito anche il “Federico Fellini Award for Cinematic Excellence” che non le fu possibile ritirare nella scorsa edizione del Bif&st.
* Premio Ennio Morricone per il miglior compositore: Nicola Piovani per I fratelli De Filippo di Sergio Rubini (28 marzo)
* Premio Franco Cristaldi per il miglior produttore: Donatella Palermo per Leonora addio di Paolo Taviani (29 marzo)
* Premio Alberto Sordi per il migliore attore non protagonista: Fabrizio Ferracane per
Una femmina di Francesco Costabile (30 marzo)
* Premio Anna Magnani per la migliore attrice protagonista: Miriam Leone per Diabolik
dei Manetti Bros. (data in attesa di conferma)
* Premio Vittorio Gassman per il miglior attore protagonista: Vinicio Marchioni per
Ghiaccio di Fabrizio Moro e Alessio De Leonardis (1° aprile)
* Premio Mario Monicelli per il miglior regista: Giuseppe Tornatore per il suo film Ennio
(2 aprile).
La giuria dei critici ha inoltre attribuito il
* Premio Mariangela Melato per l’attrice rivelazione a: Lina Siciliano per Una femmina
di Francesco Costabile (30 marzo).

Eventi speciali – Teatro Petruzzelli e Teatro Piccinni
Come ogni anno il Bif&st presenterà alcuni eventi speciali. Sono in programma:
* L’AMORE PROBABILMENTE di Giuseppe Bertolucci, Italia-Svizzera 2001, a 10 anni dalla scomparsa del regista che sarà ricordato da Sonia Bergamasco e Fabrizio Gifuni nel pomeriggio del 2 aprile al Teatro Petruzzelli
* L’OMBRA DEL GIORNO di Giuseppe Piccioni, Italia-Francia 2022
* L’ONDA Storia extra-ordinaria di un’associazione di Francesco Ranieri Martinotti, Italia 2022
* SOROS di Jesse Dylan, USA 2020
* BELLA CIAO  di Giulia Giapponesi, Italia-Francia 2022, w.p.
* THE STORY OF FILM: A NEW GENERATION di Mark Cousins, UK 2021
* STANLEYANDUS – THE PINOCCHIO PROJECT di Mauro Di Flaviano, Federico Greco, Stefano Landini, Francia 2022
* MARIANO RIGILLO E LA SUA FAMIGLIA TEATRALE ALLARGATA ALL’”ANTICA ITALIANA” di Gigliola Funaro, Italia 2021
* NOTTI BIONDE, L’EL DORADO DEL CONTRABBANDO di Vito Caggianelli, Italia 2022, w.p.
* KINDESWHOLE – IL BENE DEL BAMBINO di Franco Angeli, Italia 2022, p.

Cinema&Fiction – Teatro Kursaal Santalucia
In questa sezione non competitiva – riprendendo un’antica iniziativa che risale ai primi anni del Bif&st e ora sostenuta in particolare da Bcc (Banca di credito cooperativo) Bari – verranno presentate opere di fiction (Tv movies, miniserie, serie televisive, docufiction ecc.) italiane e internazionali in anteprima assoluta nazionale, accompagnate da incontri con importanti talent e con presentazioni di opere letterarie. Piuttosto numerose sono le fiction coprodotte da Rai Fiction la cui direttrice, Maria Pia Ammirati, terrà il 26 marzo a Bari una conferenza stampa per illustrare e mostrare le prossime produzioni, alcune delle quali realizzate in Puglia.
Il programma “Cinema&Fiction” verrà reso noto in conferenza stampa il prossimo 22 marzo.

Pasolini 100 – Teatro Petruzzelli e Teatro Piccinni
Messa da parte la retrospettiva completa delle opere di Pier Paolo Pasolini, da noi annunciata nella scorsa edizione ma ormai diluita dappertutto con un profluvio di iniziative similari partite fin da gennaio, il Bif&st ha in programma due film di e su PPP a 100 anni dalla sua nascita:
* MAMMA ROMA di Pier Paolo Pasolini, Italia 1962, nell’edizione restaurata dalla Cineteca Nazionale del Centro Sperimentale di Cinematografia presentata da Alberto Anile
* LA MACCHINAZIONE di David Grieco, Italia 2016, presentato dall’Autore.
Il Teatro Piccinni ospiterà inoltre cinque Lezioni sul Pasolini scrittore e poeta, cineasta e polemista, in collaborazione con l’Università degli Studi di Bari, coordinate da David Grieco e Angela B. Saponari, con la partecipazione di Roberto Chiesi, Lea Durante, Pasquale Voza, Giovanni Giovannetti, Giona Tuccini, Silvio Parrello, Onofrio Romano.

Cinema, Industria&Lavoro – Teatro Piccinni
Per questo ciclo di 5 film – promosso e organizzato con la collaborazione di Confindustria e ANCE Bari e BAT da Enzo Augusto e Michele Laforgia – sono previsti altrettanti Incontri che si svolgeranno al termine delle proiezioni. Questi i titoli del programma che include un minitributo ad un grande regista francese, Stéphane Brizé, presente al Bif&st, i cui tre film sono stati presentati in passato ai festival di Cannes e di Venezia:
* SPAZIO ITALIANO – Dalle origini al progetto San Marco di Marco Spagnoli, Italia 2022
* L’INDUSTRIALE di Giuliano Montaldo, Italia 2011
* LA LOI DU MARCHÉ di Stéphane Brizé, Francia 2015
* EN GUERRE di Stéphane Brizé, Francia 2018
* UN AUTRE MONDE di Stéphane Brizé, Francia 2021
Parteciperanno agli incontri: Michele Emiliano, Domenico Laforgia, Giovanni Sylos Labini, Maria Laterza, Carmelo Rollo, Sergio Fontana, Pino Gesmundo, Angela Arbore, Vito Bruno, Beppe Fragasso, Oscar Iarussi e Stéphane Brizé, il cui ultimo film è distribuito in Italia da Stefano Jacono per la Movies Inspired.

Cinema&Libri – Teatro Margherita
Verranno presentati dai loro autori vari libri dedicati al cinema. In particolare:
* IO E I #GREENHEROES. Perché ho deciso di pensare verde di Alessandro Gassmann
* L’EQUAZIONE DEL CUORE di Maurizio De Giovanni
* STANLEY AND 1997 – 2001: UN’ODISSEA KUBRICKIANA di Mauro Di Flaviano, Federico Greco, Stefano Landini
* STAR La poetica di George Lucas di Federico Greco
* È REALE? Guida empatica del cinedocumentarista di Gianfranco Pannone
* MONICA VITTI di Chiara Ricci
* UGO TOGNAZZI- RIDERE È UNA COSA SERIA di Chiara Ricci
* LA GRANDE ILLUSIONE. STORIE DI UNO SPETTATORE di Roy Menarini
* DONNE CHE SFIDANO LA TEMPESTA di Myrta

Incontri e conferenze stampa – Teatro Margherita
Incontri quotidiani con i protagonisti dei film di tutte le sezioni e Conferenze stampa, l’ultima delle quali trarrà un bilancio dell’edizione 2022 e segnalerà le prospettive del Bif&st dal 2023 in avanti.

Laboratori sui mestieri del cinema – Università degli Studi, Palazzo ex Poste
Per il Bif&st 2022 sono previsti:
* Laboratorio di regia tenuto da Roberto Faenza
* Laboratorio di produzione cinematografica tenuto da Elda Ferri.


STOC DDO’ – IO STO QUA con Sara Bevilacqua al Teatro Piccinni

In il

teatro piccinni stagione 2021 2022

STOC DDO’ – IO STO QUA
Sara Bevilacqua

Michele Fazio non ha ancora compiuto sedici anni quando viene colpito per errore durante un regolamento di conti tra clan rivali. La vita di Lella, da quella sera, muta radicalmente direzione. Giorno dopo giorno, con la sola presenza di madre ferita, impone le esigenze della giustizia ai clan, denunciando, testimoniando, puntando gli occhi negli occhi di chi vuole imporle il silenzio: io non fuggo, e nemmeno chiudo la porta di casa: “Stocddò”. Da dove, Lella, ha tratto la forza per combattere una guerra che non l’ha mai vista abbassare lo sguardo? Dall’esempio di sua mamma, cumma’ Nenette, donna determinata nell’educare i figli alla sostanza delle cose. Dal sostegno del marito Pinuccio, della famiglia e della gente del quartiere. Ma, soprattutto, dal dialogo mai interrotto con Michele, il garzone allegro, l’angelo di Bari Vecchia. Un dialogo, quello con suo figlio, che nessun ostacolo riuscirà mai a impedire, nemmeno la morte.

Cast
Meridiani Perduti 
Sara Bevilacqua 

STOC DDO’ – IO STO QUA

drammaturgia Osvaldo Capraro

disegno Luci Paolo Mongelli

organizzazione Daniele Guarini

INFO:
Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie

FUORI ABBONAMENTO
Botteghino del Teatro Piccinni

tel. 3286917948

Teatro Piccinni

Corso Vittorio Emanuele, 84

Tel. 0805772465

Teatro Pubblico Pugliese

Via Cardassi, 26
tel. 0805580195 – fax 0805543686 – www.teatropubblicopugliese.it


Emilio Solfrizzi in IL MALATO IMMAGINARIO al Teatro Piccinni

In il

teatro piccinni stagione 2021 2022

IL MALATO IMMAGINARIO
Emilio Solfrizzi

Il teatro come finzione, come strumento per dissimulare la realtà, fa il paio con l’idea di Argante di servirsi della malattia per non affrontare “i dardi dell’atroce fortuna”.
Il malato immaginario ha più paura di vivere che di morire, e il suo rifugiarsi nella malattia non è nient’altro che una fuga dai problemi, dalle prove che un’esistenza ti mette davanti. La tradizione, commettendo forse una forzatura, ha accomunato la malattia con la vecchiaia, identificando di conseguenza il ruolo del malato con un attore anziano o addirittura vecchio, ma Moliere lo scrive per se stesso quindi per un uomo sui 50 anni, proprio per queste ragioni un grande attore dell’età di Emilio Solfrizi potrà restituire al testo un aspetto importantissimo e certe volte dimenticato. Il rifiuto della propria esistenza. La comicità di cui è intriso il capolavoro di Moliere viene così esaltata dall’esplosione di vita che si fa tutt’intorno ad Argante e la sua continua fuga attraverso rimedi e cure di medici improbabili crea situazioni esilaranti.

Cast
Compagnia Moliere / La Contrada – Teatro Stabile di Trieste

Emilio Solfrizzi

IL MALATO IMMAGINARIO

di Moliere

con Lisa Galantini, Antonella Piccolo, Sergio Basile, Viviana Altieri, Cristiano Dessì, Pietro Casella, Cecilia D’amico

e con Rosario Coppolino

costumi Santuzza Calì

scenografie Fabiana Di Marco

musiche Massimiliano Pace
adattamento e regia GUGLIELMO FERRO
in collaborazione con Teatro Quirino – Vittorio Gassman

INFO:
Botteghino del Teatro Piccinni

tel. 3286917948

Teatro Piccinni

Corso Vittorio Emanuele, 84

Tel. 0805772465

Teatro Pubblico Pugliese

Via Cardassi, 26
tel. 0805580195 – fax 0805543686 – www.teatropubblicopugliese.it


RISTRUTTURAZIONE di Sergio Rubini al Teatro Piccinni

In il

teatro piccinni stagione 2021 2022

RISTRUTTURAZIONE
Sergio Rubini

ovvero disavventure casalinghe raccontate da Sergio Rubini
Ristrutturazione è il racconto in forma confidenziale della ristrutturazione di un appartamento, un viavai di architetti e ingegneri, allarmisti e idraulici, operai e condòmini. Una pletora di personaggi competenti e incapaci, leali e truffaldini, scansafatiche ed operosi fino all’esaltazione che si avvicendano nella vita dello sfortunato padrone di casa stravolgendola senza pietà. E questa vita sconvolta lo è ancor di più se i padroni di casa sono due, un Lui e una Lei, con i loro diversi punti di vista, la loro diversa capacità di resistere all’attacco quotidiano delle truppe corazzate che trasformano il loro “nido” in una casa occupata. E quando il tubo di scarico si intasa allagando la camera da letto, sembrerebbe che anche le fondamenta che reggono la stabilità della coppia stiano per cedere…

Nuovo Teatro diretta da Marco Balsamo

Sergio Rubini 

RISTRUTTURAZIONE
ovvero disavventure casalinghe raccontate da Sergio Rubini

scritto da Sergio Rubini e Carla Cavalluzzi

musiche eseguite dal vivo da Musica da Ripostiglio, Luca Pirozzi – chitarra e voce, Luca Giacomelli – chitarra,
 Raffaele Toninelli – contrabbasso, Emanuele Pellegrini – batteria
regia SERGIO RUBINI

INFO:
Botteghino del Teatro Piccinni

tel. 3286917948

Teatro Piccinni

Corso Vittorio Emanuele, 84

Tel. 0805772465

Teatro Pubblico Pugliese

Via Cardassi, 26
tel. 0805580195 – fax 0805543686 – www.teatropubblicopugliese.it


Nichi Vendola in “Quanto resta della notte”

In il

nichi vendola quanto resta della notte

Nichi Vendola
in
QUANTO RESTA DELLA NOTTE
Parole, versi e suoni in cerca di un giorno nuovo

Teatro Piccinni – Bari
domenica 27 febbraio

In collaborazione con Libreria Laterza

In scena Nichi Vendola e i suoi otto capitoli poetici accompagnati e vestiti dalle musiche prodotte da Popoulous e dai video di Mario Amura. Parole, versi e suoni in cerca di un giorno nuovo. L’appuntamento chiude il progetto speciale “Teatro dei sogni”, il prologo della Stagione Teatrale di Bari al Teatro Piccinni: libri, musica e teatro si incontrano in un confronto tra sguardi e linguaggi.
Si parla della patria al singolare, dei nazionalisti e dei sovranisti e della patria al plurale di chi combatte la guerra, il razzismo, il maschilismo, il suprematismo in tutte le sue forme.
Si parla di noi al tempo del Covid, della cultura dello stupro e del femminicidio, del potere maschile e della sua vocazione all’onnipotenza, di lesione della democrazia, di sospensione dei diritti fondamentali di libertà, di sequestro di persona e di tortura ad opera degli apparati dello Stato.
Si parla di Genova nel 2001 e di Carlo Giuliani, della miseria della politica e della crisi delle parole della vita pubblica.
Si parla della morte e della nascita, della casa e della famiglia, dell’amore e del figlio, della luce di un giorno nuovo.

Capitolo 1. La notte. Dove si parla della patria al singolare, dei nazionalisti e dei sovranisti e della patria al plurale di chi combatte la guerra, il razzismo, il maschilismo, il suprematismo in tutte le sue forme. Dove si parla di Alan Kurdi, il bambino con la maglietta rossa simbolo di tutti i bimbi morti nel tentativo di migrare. Dove si parla di Sarajevo e di Hebron.
Capitolo 2. Il contagio. Dove si parla di noi al tempo del Covid, del distanziamento sociale, della virtualizzazione delle relazioni tra le persone.
Capitolo 3. La rimozione. Dove si parla della cultura dello stupro e del femminicidio, del potere maschile e della sua vocazione all’onnipotenza.
Capitolo 4. Lo strappo. Dove si parla di lesione della democrazia, di sospensione dei diritti fondamentali di libertà, di sequestro di persona e di tortura ad opera degli apparati dello Stato. Dove si parla di Genova del luglio del 2001 e della morte di Carlo Giuliani.
Capitolo 5. La sconfitta. Dove si parla della miseria della politica e della crisi delle parole della vita pubblica.Dove si parla di Ingrao e delle passioni che non muoiono.
Capitolo 6. La perdita. Dove si parla della morte, del peso delle assenze, della gioia del fare memoria.
Capitolo 7. Il ritorno. Dove si parla della patria di nascita, della casa, del paese, della famiglia, delle tombe più care, del tempo delle prime scoperte, della nostalgia.
Capitolo 8. L’amore. Dove si parla dell’amore, del figlio, della luce di un giorno nuovo, della fine dei sensi di colpa, dell’uscita dal ghetto, della nominazione di sé e dei propri sentimenti, del mettersi al mondo con il senso storico, politico, poetico del pride.

Prezzo del biglietto
Posto unico con assegnazione € 5

Biglietti disponibili online qui, in tutti i punti vendita Vivaticket e al botteghino del Teatro Piccinni dal mercoledì al sabato, dalle ore 11 alle ore 13 e dalle ore 17 alle ore 20. La domenica il botteghino aprirà alle ore 16.30.

CERTIFICAZIONE VERDE COVID 19
Per entrare in teatro il pubblico deve essere in possesso di Green Pass valido secondo le normative vigenti. Per accedere in teatro è necessario indossare la mascherina FFP2.


IL SILENZIO GRANDE di Alessandro Gassman al Teatro Piccinni

In il

teatro piccinni stagione 2021 2022

IL SILENZIO GRANDE
Massimiliano Gallo, Stefania Rocca, regia di ALESSANDRO GASSMAN

“Ho approfondito la mia conoscenza delle umanità raccontate da De Giovanni, interpretando l’ispettore Lojacono nella fortunatissima serie televisiva, giunta alla seconda stagione, I bastardi di Pizzofalcone. Quando in una pausa a pranzo con Maurizio parlammo de Il silenzio grande vidi l’idea nascere lì in pochi minuti. Ebbi subito la sensazione che, nelle sue mani, un tema importante come quello dei rapporti familiari, del tempo che scorre, del luogo dove le nostre vite scorrono e mutano negli anni, ovvero la casa, avrebbe avuto una evoluzione emozionante e sorprendente.
Questo è uno spettacolo dove le verità che i protagonisti si dicono, a volte si urlano o si sussurrano, possano farvi riconoscere, dove, come sempre accade anche nei momenti più drammatici, possano esplodere risate, divertimento, insomma la vita. Questa storia ha poi al suo interno grandissime sorprese, misteri che solo un grande scrittore di gialli come Maurizio De Giovanni avrebbe saputo maneggiare con questa abilità e che la rendono davvero un piccolo classico contemporaneo.”
[Alessandro Gassmann]

DIANA OR.I.S.

Massimiliano Gallo, Stefania Rocca

IL SILENZIO GRANDE

una commedia di Maurizio De Giovanni

con Stefania Rocca, Antonella Morea, Paola Senatore, Jacopo Sorbini

regista assistente Emanuele Maria Basso
scene Gianluca Amodio

costumi Mariano Tufano

light designer Marco Palmieri

suono Paolo Cillerai

elaborazioni video Marco Schiavoni

musiche originali Pivio & Aldo De Scalzi
regia ALESSANDRO GASSMANN

INFO:
Botteghino del Teatro Piccinni

tel. 3286917948

Teatro Piccinni

Corso Vittorio Emanuele, 84

Tel. 0805772465

Teatro Pubblico Pugliese

Via Cardassi, 26
tel. 0805580195 – fax 0805543686 – www.teatropubblicopugliese.it


I SOGNI DI LEONARDO 
l’uomo che intuì il volo


In il

teatro piccinni stagione 2021 2022

I SOGNI DI LEONARDO
Elisa Barucchieri

L’uomo che intuì il volo
La parola può narrare il genio di Leonardo, ma sono il corpo e la luce che ne possono evocare la meraviglia e l’immensità. La creatività leonardiana, il suo infinito ricercare, capire, inventare, ispira uno spettacolo unico di forma e luce, movimento e parola, danza tra aria e terra, giochi di luce e proiezioni, per un momento di meraviglia in onore al grande visionario. Nel tentativo di descrivere l’immensa opera di Leonardo, un viaggio attraverso i suoi segni e le sue parole, e dentro il vortice delle sue invenzioni.

Cast
ResExtensa

Elisa Barucchieri

I SOGNI DI LEONARDO 
l’uomo che intuì il volo

musica a cura di ResExtensa

light Design Stefano Limone

ideazione e direzione ELISA BARUCCHIERI

INFO:
Prima Nazionale
Botteghino del Teatro Piccinni

tel. 3286917948

Teatro Piccinni

Corso Vittorio Emanuele, 84

Tel. 0805772465

Teatro Pubblico Pugliese

Via Cardassi, 26
tel. 0805580195 – fax 0805543686 – www.teatropubblicopugliese.it


POUR UN OUI OU POUR UN NON

In il

teatro piccinni stagione 2021 2022

POUR UN OUI OU POUR UN NON
Umberto Orsini, Franco Branciaroli

Come possono le parole “non dette” o le intonazioni ambigue provocare malintesi e guastare definitivamente l’amicizia di due vecchi amici? La commedia di Nathalie Sarraute, una delle più importanti scrittrici francesi della seconda metà del Novecento e che ha occupato un posto importante nell’alchimia tra teatro dell’assurdo e teatro del quotidiano, mette al centro della scena la forza delle parole in una ragnatela di incomparabile abilità. Due amici che si ritrovano dopo un non motivato distacco si interrogano sulle ragioni della loro separazione e scoprono che sono stati i silenzi tra le parole dette e soprattutto le ambiguità delle “intonazioni” a deformare la loro comunicazione aprendola a significati multipli e variati. La prosa della Sarraute, nella sua complessità, è un banco di prova per due manipolatori della parola quali Franco Branciaroli e Umberto Orsini che si ritrovano sulla scena dopo tanti anni per dare vita con la loro abilità al terribile gioco al massacro che la commedia prevede.

Cast
Compagnia Orsini / Teatro de Gli Incamminati

Umberto Orsini, Franco Branciaroli

POUR UN OUI OU POUR UN NON

di Nathalie Sarraute

regia, scene e costumi PIER LUIGI PIZZI
in collaborazione con Centro Teatrale Bresciano

INFO:
Botteghino del Teatro Piccinni

tel. 3286917948

Teatro Piccinni

Corso Vittorio Emanuele, 84

Tel. 0805772465

Teatro Pubblico Pugliese

Via Cardassi, 26
tel. 0805580195 – fax 0805543686 – www.teatropubblicopugliese.it