Riprogrammazione della Stagione d’Opera e di Balletto 2020 del Teatro Petruzzelli

In il

opera balletto teatro petruzzelli 2020

Il Teatro Petruzzelli annuncia la ripartenza della Stagione d’Opera e di Balletto e della Stagione Concertistica 2020, dopo la pausa imposta dall’emergenza sanitaria Covid-19. Oggi nel foyer del Teatro si è svolta la conferenza stampa dedicata alla ripresa delle attività.

Il cartellone delle Stagioni artistiche della Fondazione Petruzzelli, lo ricordiamo, si era interrotto dopo la prima di Adriana Lecouvreur di Francesco Cilea, come stabilito dal decreto ministeriale che aveva imposto la momentanea chiusura di tutti i Teatri sul territorio nazionale.

Oggi il Petruzzelli annuncia la sua ripartenza con la passione e l’impegno di sempre, adottando tutte le necessarie precauzioni per la tutela del suo amato pubblico, degli artisti e del personale del Teatro.

“Siamo felici di poter presentare ufficialmente la ripresa dell’attività del Petruzzelli – dichiara Antonio Decaro, sindaco di Bari e presidente della Fondazione Teatro Petruzzelli- dopo la chiusura legata al lockdown e i mesi estivi che hanno visto i professori dell’orchestra impegnati in una serie di appuntamenti dedicati ai cittadini di Bari e dell’area metropolitana, per celebrare il ritorno alla normalità, seppur con tutte le cautele del caso. Grazie a un accurato lavoro di ricognizione e riorganizzazione, necessario a garantire il rispetto di tutte le prescrizioni individuate dalla vigente normativa anti-Covid, il nostro Politeama riprende la programmazione prevista e torna ad aprire le porte al pubblico degli abbonati e dei tanti appassionati della Stagione d’Opera e Concertistica. Oggi desidero ringraziare in particolar modo la direzione, i musicisti e i lavoratori della fondazione Petruzzelli che negli scorsi mesi hanno continuato a lavorare intensamente per rimodulare il cartellone interrotto a causa dell’emergenza sanitaria e per non privare il pubblico della bellezza e della gioia della musica”.
“Desidero ringraziare il nostro Presidente, i componenti del Consiglio di Indirizzo e tutti i lavoratori del Teatro Petruzzelli.- dichiara Massimo Biscardi, sovrintendente della Fondazione Teatro Petruzzelli. – In questi mesi abbiamo lavorato con il massimo impegno per prepararci a questa ripartenza, cercando soluzioni, rimodulando date, studiando la pianta del Teatro e coltivando i rapporti con gli artisti di fama mondiale che danno lustro ai nostri cartelloni. Ciò che possiamo garantire oggi è che il Petruzzelli adotterà ogni forma di tutela nei confronti degli spettatori, degli artisti e dei dipendenti, garantendo la qualità delle sue proposte artistiche. Mi rivolgo al nostro pubblico, alle persone che in questi mesi ci sono state vicine, a chi ha scritto al Teatro messaggi pieni di affetto e nostalgia: anche a loro va il nostro profondo ringraziamento, con la richiesta di avere un po’ di pazienza, anche se dovranno cambiare il loro abituale posto a sedere. È una fase che supereremo insieme e il Teatro Petruzzelli continuerà ad essere la casa degli amanti dell’arte e del pubblico di domani. Un ringraziamento particolare va al Ministero per i Beni e le Attività Culturali, al Comune di Bari, alla Regione Puglia e alla Città Metropolitana, nostri soci Fondatori e ai nostri partners privati Aeroporti di Puglia, Acquedotto Pugliese e Fondazione Puglia, per il loro prezioso supporto”.

La programmazione ufficiale riprenderà a settembre con L’Elisir d’amore di Gaetano Donizetti, come previsto dal cartellone della Stagione d’Opera 2020. Confermati dopo L’Elisir d’amore gli altri titoli d’opera previsti da settembre a dicembre (Falstaff di Giuseppe Verdi, Il gallo d’oro di Nikolaj Rimskij- Korsakov e Turandot di Giacomo Puccini) con l’aggiunta a novembre di Adriana Lecouvreur di cui andò in scena una sola recita, poco prima del lockdown.
Confermata anche la presenza dell’étoile Elenora Abbagnato con il balletto Le quattro stagioni per la regia e la coreografia di Giuliano Peparini.

L’opera L’Elisir d’amore sarà in programma venerdì 11 settembre alle 20.30, sabato 12 settembre alle 18.00, domenica 13 settembre alle 18.00, martedì 15 settembre alle 18.00 e giovedì 17 settembre alle 20.30.
Gli spettacoli andranno in scena con tutte le necessarie disposizioni in materia di sicurezza e la indispensabile rimodulazione della pianta del Teatro che prevede la disponibilità di circa 600 posti a spettacolo.

In considerazione del numero dei posti disponibili per ogni recita de L’Elisir d’amore non sarà prevista la consueta suddivisione in turni.

Il Botteghino riaprirà al pubblico sabato 29 agosto osservando l’orario continuato dalle 11.00 alle 19.00, dal lunedì al sabato. (Informazioni: 080.975.28.10).

A partire da sabato 29 agosto fino a venerdì 4 settembre gli Abbonati alla Stagione d’Opera e Balletto 2020 potranno scegliere una tra le nuove cinque recite de L’Elisir d’amore in programma ed il loro nuovo posto, recandosi personalmente al botteghino (si segnala che sarà necessario esibire la tessera di abbonamento) o inviando un’email all’indirizzo: botteghino@fondazionepetruzzelli.it, specificando nome e cognome ed allegando la scansione del proprio abbonamento.

Le richieste dedicate a L’Elisir d’amore, pervenute via email, saranno prese in carico il giorno lavorativo successivo alla ricezione. Non saranno prese in considerazione le richieste inviate prima di sabato 29 agosto.

In assenza di posti, gli Abbonati alla Stagione d’Opera e Balletto potranno ritirare un VOUCHER di pari importo del rateo di abbonamento, utilizzabile per la Stagione 2021.

In caso gli Abbonati non inoltrino mail di conferma o non ritirino il biglietto sostitutivo dell’abbonamento rinunceranno automaticamente allo spettacolo.

Sabato 5 e lunedì 7 settembre saranno le giornate dedicate a chi ha già acquistato i biglietti per L’Elisir d’amore che dovranno necessariamente essere convertiti con i biglietti per le nuove date, compatibilmente con la disponibilità dei posti. In alternativa sarà possibile richiedere un VOUCHER di pari importo, utilizzabile per la Stagione 2021.

I biglietti per tutte le recite de L’Elisir d’amore saranno in vendita a partire da martedì 8 settembre e saranno disponibili al botteghino del Teatro Petruzzelli e on line su www.vivaticket.it. La vendita dei biglietti per i prossimi titoli partirà tre giorni prima dell’inizio delle recite.

Confermati anche tutti gli appuntamenti da settembre a dicembre della Stagione Concertistica 2020 che ripartirà giovedì 24 settembre alle 20.30, come previsto dal cartellone della Stagione 2020, con un concerto dell’Orchestra e del Coro del Teatro Petruzzelli, diretti da Fabio Mastrangelo che vedrà impegnato in qualità di solista il pianista di fama mondiale Alexander Malofeev. Maestro del Coro Fabrizio Cassi. In programma Concerto n. 3 in re minore per pianoforte e orchestra di Sergej Rachmaninov, La demoiselle élue di Claude Debussy con soliste Cecilia Molinari (mezzosoprano) e Gaia Petrone (mezzosoprano) e Capriccio italiano di Pëtr Il’ič Čajkovskij.

In considerazione del numero dei posti disponibili e al fine di consentire la partecipazione al maggior numero di abbonati possibile, la Fondazione ha previsto un doppio appuntamento: alle ore 20.30 e, in caso di tutto esaurito, le ulteriori richieste saranno accolte per un concerto pomeridiano che si svolgerà nello stesso giorno alle 17.30.

Da mercoledì 16 a sabato 19 settembre gli Abbonati alla Stagione Concertistica 2020 potranno recarsi al botteghino per scegliere il nuovo posto per il concerto del 24 settembre (si segnala che sarà necessario esibire la tessera di abbonamento) o inviare un’email all’indirizzo botteghino@fondazionepetruzzelli.it, specificando nome e cognome ed allegando la scansione del proprio abbonamento.

Le richieste dedicate al Concerto del 24 settembre, pervenute via email, saranno accolte il giorno lavorativo successivo alla ricezione. Non saranno prese in considerazione le richieste pervenute prima del 16 settembre.

I posti saranno assegnati in base all’ordine di arrivo della prenotazione, partendo dal concerto delle 20.30, fino ad esaurimento posti. Le successive richieste potranno essere accolte per il concerto pomeridiano in programma alle 17.30.

Lunedì 21 settembre saranno accolte le richieste di chi ha già acquistato i biglietti per il concerto del 24 settembre: sarà possibile convertire i biglietti acquistati, compatibilmente con la disponibilità dei posti, o richiedere un VOUCHER di pari importo utilizzabile per la Stagione 2021.

In caso gli Abbonati non inoltrino mail di conferma o non ritirino il biglietto sostitutivo dell’abbonamento rinunceranno automaticamente allo spettacolo.

I biglietti rimasti disponibili saranno in vendita da martedì 22 settembre e saranno disponibili al botteghino del Teatro Petruzzelli e on line su www.vivaticket.it.

La Fondazione comunicherà successivamente le procedure per i prossimi spettacoli della Stagione d’Opera e Balletto 2020 e della Stagione Concertistica 2020.

In concomitanza con la presentazione ufficiale della Stagione d’Opera e Balletto e della Stagione Concertistica 2021 saranno consegnati i VOUCHER per il recupero dei biglietti e degli abbonamenti degli spettacoli cancellati in programma da marzo a luglio 2020.

Nel rispetto delle norme di sicurezza adottate per contrastare la diffusione del virus Covid 19 l’ingresso massimo consentito al Teatro Petruzzelli sarà di circa 600 posti. 
Gli spettatori si assumeranno la responsabilità della prenotazione e dell’acquisto di posti attigui per parenti o congiunti.

La Fondazione Petruzzelli raccomanda al pubblico la massima puntualità per consentire al personale del Teatro di effettuare le indispensabili operazioni di ricambio d’aria e di sanificazione della sala fra uno spettacolo e il successivo in caso di doppie recite.

Per l’ingresso in Teatro si richiede di indossare la mascherina, fino al raggiungimento del proprio posto.

Sarà inoltre effettuata la rilevazione automatica della temperatura corporea degli spettatori ai quali si chiede anche di igienizzare le mani prima di accedere in sala.


BIFEST 2020: il programma dell’ 11ª edizione del Bari International Film Festival

In il

bifest 2020 bari

Bif&st 2020
Bari International Film Festival
11ª edizione
dal 22 al 30 agosto 2020

Il Programma del Bif&st 2020

L’undicesima edizione del Bif&st-Bari International Film Festival – posto sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, con il riconoscimento e il patrocinio della Direzione generale cinema e audiovisivo del Mibact, promosso dalla Regione Puglia con la collaborazione del Comune di Bari, prodotto dalla Fondazione Apulia Film Commission – si svolgerà dal 22 al 30 agosto 2020 nel Teatro Piccinni, nell’arena allestita in Piazza Prefettura, nell’arena allestita nella Corte del Castello Svevo, in una sala del Multicinema Galleria e nel Teatro Margherita.
Ideato e diretto da Felice Laudadio il Bif&st è presieduto dalla regista Margarethe von Trotta, presidente onorario Ettore Scola. Il critico Enrico Magrelli è il consulente della direzione artistica, Giuliana La Volpe è la programmer. Angelo Ceglie è il direttore organizzativo. Il Bif&st rientra nelle attività patrocinate dal Comitato Fellini100 istituito presso il Mibact.

Al Bif&st 2020 collaborano: il Centro Sperimentale di Cinematografia, l’Università degli Studi, il Politecnico di Bari, Puglia Promozione. Partner e sponsor sono: ANCE Bari e Bat; INAIL; Nuovo IMAIE; Gruppo Marino/Renauto; Monile/MarioMossa Gioielliere; Aeroporti di Puglia.
Media partner del Bif&st 2020 sono RAI (main media partner), Corriere della Sera/Corriere del Mezzogiorno, La Gazzetta del Mezzogiorno, La Repubblica.
Il profilo di Federico Fellini è stato disegnato da Ettore Scola e realizzato in platino da Monile/MarioMossa Gioielliere per il “Federico Fellini Platinum Award for Cinematic Excellence”.
La foto di Mario Monicelli è di Pino Settanni, per gentile concessione di Luce Cinecittà.

Anteprime internazionali
Sette film selezionati fra la produzione mondiale più recente e totalmente inediti in Italia verranno presentati nella sezione non competitiva serale delle Anteprime Internazionali che si aprirà e si chiuderà con un doppio omaggio al cinema italiano girato in Puglia con i classici digitalizzati o restaurati: La ragazza con la pistola di Mario Monicelli, girato anche a Polignano, a Conversano e nell’Alta Murgia, e LaCapaGira di Alessandro Piva, girato a Bari.
Prima delle proiezioni previste alle 21.30 in Piazza Prefettura (Piazza Libertà), sul palcoscenico allestito nell’arena si svolgeranno dalle 20.30 alcuni incontri con le personalità del cinema cui verranno conferiti i premi attribuiti dalla giuria dell’ItaliaFilmFest fra i quali: Luan Amelio Ujkaj con Gianni Amelio in presenza, Nicola Piovani e Pierfrancesco Favino con videomessaggi (22 agosto); Pupi, Antonio e Tommaso Avati in presenza, Micaela Ramazzotti con videomessaggio (23 agosto); Francesco Frigeri e Maurizio Braucci in presenza, Pietro Marcello con videomessaggio (24 agosto); Luca Gasparini con Roberto de Feo in presenza (25 agosto); Milena Mancini con Claudio Bonivento e Lorenzo Mattotti in presenza (26 agosto); Paola Cortellesi con videomessaggio (27 agosto); Benedetta Porcaroli, Marco D’Amore e Marco Bellocchio in presenza (28 agosto); Matteo Garrone, Paolo Del Brocco, Massimo Cantini Parrini e Claudio Segaluscio in presenza (29 agosto).

I Federico Fellini Platinum Award for Cinematic Excellence verranno conferiti a Anne Fontaine con videomessaggio (26 agosto) e, in presenza, a Lina Sastri (23 agosto), Nicola Maccanico (28 agosto) e Roberto Benigni cui verrà conferito anche il Premio Alberto Sordi per il miglior attore non protagonista per Pinocchio (29 agosto).

Nella serata del 30 agosto verranno conferiti i tre riconoscimenti attributi dalla giuria del Panorama internazionale cui farà seguito un concerto pianistico. Il Bif&st è lieto di collaborare con il Bari Piano Festival, diretto da Emanuele Arciuli, nel segno di Ennio Morricone. E così, per la serata finale di entrambe le manifestazioni, ricorderemo il grande Maestro con un concerto di due pianisti italiani di grande prestigio: Gilda Buttà, che di Ennio Morricone è stata l’interprete “ufficiale”, eseguendo le sue colonne sonore e suonando la sua intera produzione pianistica, e Cesare Picco, improvvisatore raffinato e colto, che parte dalle musiche di Morricone per un percorso creativo di grande suggestione.

Questo il programma delle proiezioni dell’arena di Piazza Prefettura (Piazza Libertà):

22 agosto, opening night
* LA RAGAZZA CON LA PISTOLA di Mario Monicelli con Monica Vitti, Stanley Baker, Carlo Giuffrè, Corin Redgrave, Stefano Satta Flores. Italia 1968, 104’ v.it. Edizione digitalizzata dalla Cineteca Nazionale.
Sedotta e abbandonata da Vincenzo Maccaluso, Assunta, innamorata follemente, lascia il paesino siculo e lo insegue a Londra decisa a vendicarsi. Ma l’aria della metropoli la fa desistere dai suoi propositi e nella ragazza avviene una felice metamorfosi.
Prima del film di Monicelli sono previsti un Tributo a Ennio Morricone e un Tributo ad Alberto Sordi di Marco Cucurnia (Il silenzio di Alberto, 5’25”).

23 agosto
* IL GIORNO SBAGLIATO (Unhinged) di Derrick Borte con Russell Crowe, Jimmi Simpson, Caren Pistorius. Usa 2020, 93’ v.o. ingl. sott. it.
Il Premio Oscar Russell Crowe è protagonista di un thriller psicologico molto attuale che esplora il fragile equilibrio di una società spinta al limite, portando qualcosa che tutti abbiamo vissuto – la rabbia su strada – a una conclusione imprevedibile e terrificante.

24 agosto
* ROSE PLAYS JULIE di Christine Molloy e Joe Lawlor con Ann Skelly, Orla Brady, Aidan Gillen. Irlanda-UK 2019, 100’ v.o. ingl. sott. it.
Da sempre Rose vuole conoscere i suoi genitori biologici e le vicende legate alla sua vera identità. Dopo aver rintracciato sua madre Ellen, Rose è sconvolta dalla scoperta del suo concepimento violento. Decide di confrontarsi con il proprio padre biologico, non sapendo di essere su una rotta di collisione violenta e inquietante. Forze oscure si addensano e minacciano la sua già fragile identità.

25 agosto
* LES TRADUCTEURS (The Translators) di Régis Roinsard con Lambert Wilson, Olga Kurylenko, Riccardo Scamarcio. Francia-Belgio 2019, 105’ o. fr.-ingl.-it. sott. ingl. e it.
Isolati in una lussuosa casa senza alcun contatto con l’esterno, nove traduttori si sono riuniti per lavorare sull’ultimo volume di uno dei più grandi successi della letteratura mondiale. Ma quando le prime dieci pagine del romanzo vengono pubblicate su internet, e un pirata minaccia di rivelarne il resto se non gli viene pagato un riscatto, una domanda diventa ossessiva: da dove e da chi proviene la fuga di documenti?

26 agosto
* POLICE (Night Shift) di Anne Fontaine con Virginie Efira, Omar Sy, Grégory Gadebois, Payman Maadi. Francia 2020, 99’ v.o. fr. sott. ingl. e it.
Tre agenti di polizia sono incaricati di scortare un migrante illegale all’aeroporto Charles de Gaulle, dove sarà rimpatriato a forza con un aereo. Quando però gli agenti scoprono la verità, dovranno prendere una decisione difficile.

27 agosto
* IL CONCORSO (Misbehaviour) di Philippa Lowthorpe con Keira Knightley, Gugu Mbatha-Raw, Jessie Buckley. UK 2020, 106’ v.o. ingl. sott. it.
Nel 1970 durante la serata di premiazione di Miss Mondo, lo show più visto in TV con oltre 100 milioni di spettatori, il Movimento di Liberazione delle Donne di Londra invase il palcoscenico, interrompendo la diretta televisiva. Alla ripresa della trasmissione ci fu una rivelazione: proclamata vincitrice non fu la favorita Miss Svezia, ma Miss Grenada, la prima Miss Mondo di colore!

28 agosto
* THE AUDITION (Das Vorspiel) di Ina Weisse con Nina Hoss, Simon Abkarian, Jens Albinus. Germania-Francia 2019, 99’ v.o. ted. sott. ingl. e it.
Anna Bronsky è insegnante di violino al Conservatorio. Contro il parere dei colleghi, decide di ammettere uno studente, Alexander, in cui ha visto un grande talento. Con grande coinvolgimento, prepara Alexander per l’esame di fine anno, ma inizia a trascurare suo figlio Jonas e si allontana sempre di più dal marito…

29 agosto
* THE PERSONAL HISTORY OF DAVID COPPERFIELD (La vita straordinaria di David Copperfield) di Armando Iannucci con Dev Patel, Tilda Swinton, Hugh Laurie, Gwendoline Christie, Ben Whishaw, Aneurin Barnard. UK-USA 2019, 119’ v.o. ingl. sott. it.
Dall’immaginazione del regista britannico candidato all’Oscar Armando Iannucci, l’adattamento di uno dei romanzi più amati di Charles Dickens. Un film straordinariamente divertente che attraversa l’Inghilterra del XIX secolo seguendo il destino a zig-zag del suo eroe.

30 agosto, closing night
* LACAPAGIRA di Alessandro Piva con Dino Abbrescia, Mino Barbarese, Mimmo Mancini, Dante Marmone, Paolo Sassanelli, Gianni Giannotti, Tiziana Schiavarelli. Italia 1999, 76’ v.it. Il restauro de LaCapaGira è stato realizzato dalla Fondazione Cineteca di Bologna in collaborazione con la società di produzione Seminal Film, a partire dal negativo scena immagine Super 16mm e dai nastri dell’audio di presa diretta e del mix originale. Le lavorazioni sono state effettuate presso il laboratorio L’Immagine Ritrovata nel 2020.
Bari, gli ultimi brividi di un inverno molto freddo. Una banda della piccola malavita fruga nel giorno e nella notte della periferia, alla ricerca di un prezioso pacchetto spedito dai Balcani e destinato a non giungere mai alla sua ultima meta. Cosa contiene il pacchetto? Un materiale importante per i nostri personaggi; per lo spettatore, un passe-partout che apre le porte di un sottobosco cittadino frastagliato e sorprendente.
La proiezione del lungometraggio sarà preceduta dalla presentazione di due cortometraggi della serie “Vite spezzate” realizzata da Alessandro Piva per l’INAIL, partner del Bif&st.

Panorama internazionale
Verranno presentati in concorso in anteprima italiana o internazionale 13 film provenienti da tutto il mondo. La giuria – presieduta da Alessandro Laterza e composta da Mariangela Barbanente, Oscar Iarussi, Silvia Napolitano e Alessandro Piva – attribuirà i seguenti tre riconoscimenti: Bif&st International Award per il miglior regista – Bif&st International Award per la migliore attrice protagonista – Bif&st International Award per il miglior attore protagonista.

Questi i film programmati al Teatro Piccinni alle ore 19.00 e 22.30:

22 agosto
* FREE COUNTRY (Freies Land) di Christian Alvart con Trystan Puetter, Felix Kramer, Nora Waldstaetten. Germania 2019, 127’ v.o. ted. sott. ingl. e it.
Nell’autunno del 1992, gli ispettori di polizia Patrick e Markus sono inviati in un remoto angolo del paese per investigare sulla scomparsa di due giovani sorelle di 15 e 16 anni. Le due belle ragazze sono solo scappate dal loro rozzo paesino, o è accaduto qualcosa di sinistro? In questa parte del paese gli effetti del regime della Germania Est sono ancora torbidi. Nessuno ha visto niente, gli ispettori sono accolti da un muro di silenzio.

* INVISIBLE (Nematoma) di Ignas Jonynas con Dainius Kazlauskas, Paulina Taujanskaite, Darius Bagdziunas, Alexandr Igna- tusha. Lituania-Lettonia-Ucraina-Spagna 2019, 90’ v.o. lituano-ucraino sott. ingl. e it.
Jonas, ex ballerino, si finge cieco per partecipare a un talent televisivo. Qui incontra Saulé, sua nuova partner di ballo che sembra inizialmente turbata dalla sua disabilità. Presto però, il disagio lascia spazio a un reale interesse e la coppia diventa la più popolare dello show. Nel frattempo però Vytas, vecchia conoscenza di Jonas, esce di prigione dopo aver scontato la pena cui era stato condannato per aver ucciso sua moglie Marija. Vytas è in preda a sentimenti contrastanti: è infatti convinto che Jonas, in passato amante di sua moglie, sia altrettanto responsabile della sua morte.

23 agosto
* NOCTURNAL di Nathalie Biancheri con Cosmo Jarvis, Lauren Coe. UK 2019, 86’ v.o. ingl. sott. it.
Laurie, una cinica studentessa, costruisce e coltiva un’amicizia segreta con Pete, un uomo più grande apparentemente ossessionato da lei.

* GIPSY QUEEN di Hüseyin Tabak con Alina Serban, Tobias Moretti, Irina Kurbanova. Germania-Austria 2019, 112’ v.o. ted-romanes sott. ingl. e it.
Ali, una donna coraggiosa e madre single di due bambini, lavora con l’allenatore e proprietario di un cadente circolo di boxe per mantenere la sua famiglia.

24 agosto
* THE SONG OF NAMES di François Girard con Eddie Izzard, Tim Roth, Clive Owen, Gerran Howell, Stanley Townsend. Canada-Ungheria-UK-Germania 2019, 113’ v.o. ingl. sott. it.
Mentre in Europa scoppia la Seconda guerra mondiale, il piccolo Martin, 9 anni, si affeziona al nuovo fratello Dovidl, coetaneo e violinista prodigio, ebreo polacco rifugiatosi a Londra. Ma Dovidl, all’età di 21 anni, scompare senza lasciare traccia alla vigilia del suo primo concerto da solista. Inizia così l’odissea di Martin alla ricerca del fratello perduto, con rivelazioni sorprendenti per entrambi.

* MUSCLE di Gerard Johnson con Cavan Clerkin, Craig Fairbrass, Polly Maberly. UK 2019, 110’ v.o. ingl. sott. it.
Simon non vive la vita che desidera. È stufo del suo lavoro senza prospettive in un call center, lui e la sua ragazza si stanno dolorosamente allontanando. È stanco del suo corpo grassoccio, e della sua vita. È ora di cambiare e andare in palestra. La sua inesperienza, la sua natura timida e il suo corpo morbido spiccano in questa palestra cadente, piena di emuli di Schwarzenegger. Attira subito l’attenzione di Terry, un intimidatorio allenatore che si offre di seguirlo. Troppo velocemente, però, la vita di Simon va fuori controllo dopo che la fidanzata lo lascia e Terry diventa il suo capo, amico, e coinquilino.

25 agosto
* SYMPATHIE POUR LE DIABLE di Guillaume de Fontenay con Niels Schneider, Ella Rumpf, Vincent Rottiers. Francia-Canada-Belgio 2019, 109’ v.o. fr.-ingl.-serbo sott. ingl. e it.
Ispirato a fatti realmente accaduti, tratto dal libro “Sympathie pour le diable” di Paul Marchand. Uomo assai vulnerabile dietro la sua corazza di sarcasmo, fragile malgrado la sua arroganza, forte malgrado le sue ferite, Paul Marchand si fece conoscere durante l’assedio di Sarajevo nel 1992- 93. Il film racconta la storia di come il suo senso di ribellione crebbe vedendo gente semplice intrappolata in una città costantemente sotto bombardamento, e constatando l’apatia della comunità internazionale assieme alla nonchalance dei suoi colleghi, per i quali la guerra era solo “una buona storia”.

* INHERIT THE VIPER di Anthony Jerjen con Josh Hartnett, Margarita Levieva, Bruce Dern, Owen Teague. USA-Svizzera 2019, 90’ v.o. ingl. sott. it.
Per i fratelli Kip e Josie lo spaccio di droga non è solo la loro attività di famiglia – è la loro unica risorsa per sopravvivere. Quando un affare finisce terribilmente male, Kip decide di uscirne. Ma il tentativo di sfuggire alla continuità familiare innesca una spirale di violenza e tradimento, che mette in pericolo Kip, Josie e il fratello più giovane Boots. Un crime-thriller infuocato con un finale devastante.

26 agosto
* THREE SUMMERS (Três Verões) di Sandra Kogut con Regina Casé, Rogério Fróes, Gisele Fróes, Otavio Müller. Brasile-Francia 2019, 94’ v.o. portoghese sott. ingl. e it.
Ogni Natale, con l’aiuto dei loro impiegati, Edgar e Marta ospitano una sontuosa celebrazione familiare nella loro casa estiva. Nel corso di tre anni, le loro vite si capovolgeranno. Cosa succede alla gente invisibile che vive nell’orbita dei ricchi e potenti quando tutto crolla? Attraverso il loro sguardo, assistiamo al graduale disintegrarsi del Brasile alla vigilia del 2018.

* THE GERMAN LESSON (Deutschstunde) di Christian Schwochow con Ulrich Noethen, Tobias Moretti, Levi Eisenblätter. Germania 2019, 125’ v.o. ted. sott. ingl. e it.
In un paesino della Germania settentrionale si svolge un dramma durante e subito dopo la Seconda guerra mondiale, sul dovere contrapposto alla coscienza individuale e alla moralità. Tratto dal famoso romanzo di Siegfried Lenz “Lezioni di tedesco” è diretto dal regista delle serie Bad Banks e The Crown.

27 agosto
* GOLDEN VOICES (Kolot Reka) di Evgeny Ruman con Maria Belkin, Vladimir Friedman, Evelin Hagoel. Israele 2019, 88’ v.o. russo-ebraico sott. ingl. e it.
Victor e Raya Frenkel sono stati per decenni le voci d’oro del doppiaggio cinematografico sovietico. Nel 1990, con il collasso dell’Unione Sovietica, i Frenkel decidono di fare Aliyah, cioè di emigrare in Israele. In Israele non c’è bisogno di artisti doppiatori in lingua russa, e i tentativi di Victor e Raya di usare il proprio talento causeranno eventi bizzarri ed inaspettati durante i loro primi mesi in Israele, trasformando l’inizio del nuovo capitolo della loro vita in un’esperienza divertente, dolorosa ed assurda.

* LYNN + LUCY di Fyzal Boulifa con Roxanne Scrimshaw, Nichola Burley. UK 2019, 84’ v.o. ingl. sott. it.
Lynn e Lucy sono amiche da sempre, e il loro rapporto è quasi d’amore. Nessuna delle due si è mai allontanata dal quartiere. Lynn, che ha sposato il suo primo ragazzo e la cui figlia sta crescendo in fretta, è felicissima della nascita del primo figlio della carismatica e irascibile Lucy. Lucy, però, vive la maternità diversamente da Lynn. La loro amicizia sarà presto messa alla prova in circostanze estreme.

28 agosto
* NUCLEAR di Catherine Linstrum con Emilia Jones, Sienna Guillory, Oliver Coopersmith, Noriko Sakura, George MacKay. UK 2019, 92’ v.o. ingl. sott. it.
Emma, ragazza traumatizzata dalle violenze di suo fratello, e sua madre sono in fuga. Trovano rifugio in un luogo isolato, sul quale si staglia una centrale nucleare. Emma inizia a staccarsi dalla protezione della madre, e si trova costretta ad affrontare da sola un mondo ostile. Un racconto teso e inquietante di una famiglia corrotta, con un passato pericoloso.

Verranno inoltre presentati al Teatro Piccinni, fuori concorso, i film:

22 agosto, h. 16.00
* SEMINA IL VENTO di Danilo Caputo con Yile Yara Vianello, Feliciana Sibilano, Caterina Valente, Espedito Chionna. Italia-Francia-Grecia 2020, 91’ v.it. sott. ingl.
Nica, 21 anni, abbandona gli studi d’agronomia e torna a casa, in un paesino vicino Taranto, dopo tre anni d’assenza. Lì trova un padre sommerso dai debiti, una terra inquinata, degli ulivi devastati da un parassita. Nica lotta con tutte le sue forze per salvare quegli alberi secolari, ma l’inquinamento ormai è anche nella testa della gente e lei si troverà a dover affrontare ostacoli inaspettati…

29 agosto, h. 19.00
* QUELLO CHE NON SAI DI ME di Rolando Colla con Linda Olsansky, Koudous Seihon, Sara D’Amico. Svizzera-Italia-Repubblica Ceca 2019, 121’ v.o. it.-ingl.-ceco sott. it.
Ikendu un rifugiato del Mali arrivato in Svizzera dopo essere passato per la Libia e l’Italia incontra, a Bellinzona, Patricia madre single immigrata dalla Repubblica Ceca che lavora in un’officina di biciclette. I due si innamorano, si sposano e progettano la loro vita insieme. Ikendu però viene improvvisamente arrestato e accusato di spaccio, ma si dichiara innocente. Da qui la relazione tra i due si incrina, portando alla luce ambiguità e verità nascoste che metteranno a dura prova il loro rapporto. Così dalle macerie di questo doloroso conflitto emergerà la speranza di una nuova rinascita

30 agosto, h. 19.00
* NONOSTANTE LA NEBBIA di Goran Paskaljević con Giorgio Tirabassi, Donatella Finocchiaro, Francesco Acquaroli, Anna Galiena, Luigi Diberti, Paolo Triestino. Italia-Serbia-Francia-Macedonia del Nord 2019, 89’ v.it. sott. ingl.
Paolo torna a casa dopo il lavoro in un pomeriggio piovoso. Sulla strada vede un bimbo a una fermata del bus e decide di portarlo a casa. Il bimbo, Mohammed, è un rifugiato che ha perso i suoi genitori durante il viaggio in Italia. La sua presenza disturba la moglie, Valeria, all’inizio titubante e sospettosa, ma che alla fine accetta di dargli il suo affetto malgrado i pregiudizi della gente.

Il programma del Teatro Piccinni – che ospiterà alle 11.00 e alle 16.00 le repliche dei film italiani della sezione ItaliaFilmFest presentati il giorno precedente nell’Arena del Castello Svevo – si completa il 28 agosto alle 22.30 con lo straordinario recital musicale “Napoli che canta” tenuto da Lina Sastri in onore di Ennio Morricone, registrato al Teatro Petruzzelli il 27 aprile 2019. E infine, alle 22.30 del 29 agosto, verrà presentata l’edizione restaurata dalla Cineteca Nazionale del film I vitelloni in onore di Federico Fellini e di Alberto Sordi in occasione del loro centenario.
ItaliaFilmFest

In questa sezione verranno presentati i film italiani premiati dalla giuria dei critici che fanno capo alla direzione artistica. Questi i vincitori e i loro film con le date di programmazione nell’Arena del Castello Svevo alle ore 20.00 e 22.30:

22 agosto:

HAMMAMET di Gianni Amelio
* Premio Giuseppe Rotunno per il miglior direttore della fotografia Luan Amelio Ujkaj
* Premio Ennio Morricone per il miglior compositore delle musiche Nicola Piovani
* Premio Vittorio Gassman per il miglior attore protagonista Pierfrancesco Favino

IL TRADITORE di Marco Bellocchio
* Premio Mario Monicelli per il miglior regista Marco Bellocchio
* Premio Ennio Morricone per il miglior compositore delle musiche Nicola Piovani
* Premio Vittorio Gassman per il miglior attore protagonista Pierfrancesco Favino

23 agosto
IL SIGNOR DIAVOLO di Pupi Avati
* Premio Tonino Guerra per il miglior soggetto originale Antonio, Pupi e Tommaso Avati

GLI ANNI PIU’ BELLI di Gabriele Muccino
* Premio Anna Magnani per la migliore attrice protagonista Micaela Ramazzotti

24 agosto
IL PRIMO NATALE di Ficarra e Picone
* Premio Dante Ferretti per il miglior scenografo Francesco Frigeri
MARTIN EDEN di Pietro Marcello
* Premio Luciano Vincenzoni per la migliore sceneggiatura Maurizio Braucci e Pietro Marcello

25 agosto, h. 22.30
THE NEST (Il nido) di Roberto De Feo
* Premio Roberto Perpignani per il miglior montatore Luca Gasparini

26 agosto
A MANO DISARMATA di Claudio Bonivento
* Premio Alida Valli per la migliore attrice non protagonista Milena Mancini
LA FAMOSA INVASIONE DEGLI ORSI IN SICILIA di Lorenzo Mattotti
* Premio Maria Pia Fusco per l’eccellenza tecnico-artistica Lorenzo Mattotti

27 agosto
FIGLI di Giuseppe Bonito
* Premio Mariangela Melato per la migliore attrice protagonista O.P Paola Cortellesi
5 È IL NUMERO PERFETTO di Igort
* Premio Gabriele Ferzetti per il miglior attore protagonista O.P. Toni Servillo

28 agosto
L’IMMORTALE di Marco D’Amore
* Premio Ettore Scola per il miglior regista O.P. Marco D’Amore
18 REGALI di Francesco Amato
* Premio Nuovo IMAIE per l’attrice rivelazione Benedetta Porcaroli

29 agosto
PINOCCHIO di Matteo Garrone
* Premio Franco Cristaldi per il produttore del miglior film Matteo Garrone e Paolo Del Brocco (Rai Cinema)
* Premio Alberto Sordi per il miglior attore non protagonista Roberto Benigni
* Premio Piero Tosi per il miglior costumista Massimo Cantini Parrini
SOLE di Carlo Sironi

* Premio Nuovo IMAIE per l’attore rivelazione Claudio Segaluscio

Il programma dell’Arena del Castello Svevo si completerà con la presentazione fuori concorso di:

25 agosto, h. 20.00

* LA RIVINCITA di Leo Muscato con Michele Venitucci, Michele Cipriani, Deniz Özdogan, Sara Putignano. Italia 2020, 87’ v.it.
L’esproprio di un terreno in cambio di un risarcimento irrisorio. Il sogno di poter avere un figlio. Iniziano così le rocambolesche disavventure economiche e familiari di due fratelli, Vincenzo e Sabino, e delle loro mogli, Maja e Angela. Non avendo altra scelta a disposizione, i due fratelli finiscono in mano al malaffare. Ma la forza del loro legame familiare li spinge a non arrendersi e ad andare avanti in una lotta per la sopravvivenza, sapendo che esiste sempre la rivincita contro la “porca miseria”.

30 agosto, h. 20.00

* BURRACO FATALE di Giuliana Gamba con Claudia Gerini, Angela Finocchiaro, Paola Minaccioni, Caterina Guzzanti, Loretta Goggi. Italia-Marocco 2019, 90’ v.it. World premiere
Irma, Eugenia, Miranda e Rina sono quattro donne diverse, ognuna con il proprio carattere, le proprie debolezze e le proprie eccentricità, ma legate da una conoscenza profonda e duratura nel tempo, unita e scandita dalle loro irrinunciabili partite a carte. Quando decidono di partecipare ad un torneo nazionale di burraco e uscire dalla loro quotidianità, si ritroveranno improvvisamente a carte scoperte. Ma, in fondo, non è proprio il gioco del burraco ad avergli insegnato che una partita va giocata tutta, fino in fondo, e che nessun risultato è mai scontato?

22. 22.00 – Remembering Andrea Camilleri e Ugo Gregoretti

* UGO E ANDREA di Rocco Mortelliti con Andrea Camilleri, Ugo Gregoretti. Italia 2005, 60’ v.it.
Scherzi, battute, ricordi, note biografiche e autobiografiche, pensieri profondi narrati con divertito distacco, molta ironia e consapevole condivisione: sono gli ingredienti di questo affettuoso dialogo a due voci e in “falso movimento” – filmato dalle loro rispettive figlie, Andreina e Orsetta – fra un gigante della narrativa, Andrea Camilleri, e un titano della rivoluzione del linguaggio televisivo e audiovisivo, Ugo Gregoretti.

L’Arena del Castello Svevo ospiterà inoltre, alle 19.00, la presentazione di alcuni libri:
24 agosto – Ritratti e autoritratti. Cinema teatro tv e la battaglia delle idee di Felice Laudadio
25 agosto – Bianco e Nero, numero della rivista interamente dedicato a Mario Monicelli
26 agosto – Pierfrancesco Favino. Collezionista di anime di Fabio Ferzetti
28 agosto – Alberto Sordi di Alberto Anile
La storia, la memoria – Tributo a Mario Monicelli

Questi i film diretti da Mario Monicelli in programma alle 18.00 e alle 21.00 nella Sala 5 del Multicinema Galleria, con ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili e contingentati:

22 agosto – È arrivato il cavaliere (1950, 79’)
Vita da cani (1950, 106’)
23 agosto – Un eroe dei nostri tempi (1955, 89’)
I soliti ignoti (1958, 107’)
24 agosto – La grande guerra (1959, 139’)
Risate di gioia (1960, 106’)
25 agosto – I compagni (1963, 130’)
L’armata Brancaleone (1966, 119’)
26 agosto – Vogliamo i colonnelli (1973, 98’)
Romanzo popolare (1974, 103’)
27 agosto – Amici miei (1975, 110’)
Caro Michele (1976, 109’)
28 agosto – Un borghese piccolo piccolo (1977, 121’)
Temporale Rosy (1980, 107’)
29 agosto – Il Marchese del Grillo (1981, 137’)
Speriamo che sia femmina (1986, 119’)
30 agosto – Parenti serpenti (1992, 105’)
Le rose del deserto (2006, 104’)

A Mario Monicelli sarà inoltre dedicata una grande mostra fotografica al Teatro Margherita con gigantografie messe a disposizione dalla Cineteca Nazionale del
Centro Sperimentale di Cinematografia e con la presentazione del numero della rivista “Bianco e Nero” a lui dedicato.

COME ACCEDERE ALLE ATTIVITÀ DEL BIF&ST 2020

ARENA PIAZZA PREFETTURA (PIAZZA LIBERTÀ)
Anteprime Internazionali
Biglietto: € 8,00
Abbonamento senza posto assegnato: € 60,00

TEATRO PICCINNI
Biglietto: € 5,00
Abbonamento senza posto assegnato per programmazione fascia serale (ore 19:00 e 22:30): € 75,00

Gli abbonamenti sono in vendita dal 10 agosto dalle ore 10:00 online sul Circuito Vivaticket e presso il botteghino del Teatro Piccinni.  Per gli abbonamenti sarà riservata una zona di posti a sedere.
I biglietti sono in vendita dal 17 agosto dalle ore 10:00 online sul Circuito Vivaticket e presso il botteghino del Teatro Piccinni.

ARENA CASTELLO SVEVO
ItaliaFilmFest
Biglietto: € 5,00

I biglietti sono in vendita dal 17 agosto dalle ore 10:00 online sul Circuito Vivaticket e presso il botteghino del Teatro Piccinni.

Giorni e orari di apertura del botteghino del Teatro Piccinni
10-21 agosto: dal lunedì al venerdì ore 10:00-12:00 e ore 18:00-20:00
22-30 agosto: ore 10:00-12:00 e ore 15:00-23:00
A questo link è possibile cercare tutti i punti vendita Vivaticket https://shop.vivaticket.com/ita/ricercapv

MULTICINEMA GALLERIA
Festival Mario Monicelli
Ingresso gratuito.
I tagliandi per le proiezioni del Festival Mario Monicelli possono essere ritirati mezz’ora prima della proiezione presso la cassa del Cinema ed è possibile ritirare massimo due tagliandi a persona.

MISURE ANTI-COVID PER IL BIF&ST 2020
Il Bif&st 2020 si svolgerà in totale sicurezza grazie all’accurato piano anti-Covid predisposto in tutte le aree interessate dal festival. È stato ridotto il numero di sale in cui il Bif&st si è svolto fino al 2019, e ciò ha comportato anche una riduzione dei film, degli eventi e dei posti disponibili, con alternanza del posto a sedere e chiara indicazione dei posti non occupabili in tutte le aree coinvolte. Sono state allestite due arene e sono state aboliti i Focus e le conferenze stampa, tranne quella di bilancio finale e prospettive prevista alle ore 12.30 del 30 agosto nel Teatro Piccinni.
È previsto il tracciamento dei partecipanti al Bif&st 2020 attraverso biglietti nominali, controllo della temperatura corporea mediante termoscanner agli ingressi delle sale e delle arene (non sarà consentito l’accesso in caso di temperatura superiore ai 37,5 gradi), con distanziamento sociale nelle sale e nelle arene per tutte le attività, in modo da garantire la massima sicurezza a quanti – talent e spettatori – prenderanno parte in qualunque forma al Bif&st 2020. In tutte le aree verranno collocati, per l’igienizzazione delle mani, sanificanti liquidi e gel. Il solo materiale stampato sarà il catalogo-programma personale, da non cedere mai ad altri che non siano conviventi. Tutte le altre informazioni saranno comunicate in formato elettronico sui social: facebook.com/bifest.it – Instagram: @bifest – Twitter: @bifest_official e sul sito www.bifest.it
Delle mascherine, obbligatorie, dovranno essere muniti di propria iniziativa tutti i frequentatori del festival. Le mascherine saranno utilizzate in tutte le aree interne ed esterne quando il distanziamento risulti impossibile o difficoltoso e le si dovranno indossare mentre si accede alle sale, quando si è in fila e sino al momento in cui si occupa il posto in sala o in arena. I posti non verranno assegnati. La biglietteria sarà online ma è prevista la possibilità di accedere alla biglietteria del Teatro Piccinni e, per i biglietti gratuiti, del Multicinema Galleria.
Il Bif&st predisporrà nell’area di Piazza Prefettura la presenza di un servizio di ambulanze e di personale sanitario di pronto soccorso a disposizione del pubblico.


Il Teatro Petruzzelli offre alla città due nuovi concerti ad ingresso libero su prenotazione

In il

fabrizio cassi teatro petruzzelli

Il Teatro offre alla città due nuovi concerti ad ingresso libero, al via le prenotazioni attive fino al 23 luglio e fino ad esaurimento posti! Ecco tutte le informazioni!
Dalla Fondazione Teatro Petruzzelli due nuovi Concerti ad ingresso libero su prenotazione che vedranno protagonisti il Coro Femminile e il Coro Maschile del Teatro, diretti da Fabrizio Cassi. Accompagnerà gli organici Gregorio Goffredo (pianoforte).
Il Coro Femminile del Teatro si esibirà al Petruzzelli venerdì 31 luglio alle 19.30. In programma da Carmen di Georges Bizet Coro della baruffa, da Macbeth di Giuseppe Verdi Che faceste? Dite su!, S’allontanarono!, Ondine e Silfidi, Tre volte miagola, da I lombardi alla prima Crociata di Giuseppe Verdi La bella straniera, da Evgenij Onegin di Pëtr Il’ič Čajkovskij, Coro delle Contadine, La fede di Gioachino Rossini, La speranza di Gioachino Rossini, Coro delle filatrici da L’Olandese volante di Richard Wagner, da Il Corsaro di Giuseppe Verdi Oh qual perenne gaudio t’aspetta, 4 Tableau da I dialoghi delle Carmelitane di Francis Poulenc. 
Maestro del Coro Fabrizio Cassi, pianoforte Gregorio Goffredo.
Sabato primo agosto al Petruzzelli, sempre alle 19.30 il programma del concerto Coro Maschile, diretto da Fabrizio Cassi ed accompagnato al pianoforte da Gregorio Goffredo proporrà: da Ernani di Giuseppe Verdi Evviva beviam e Si ridesti il leon di Castiglia, da I due foscari di Giuseppe Verdi Silenzio, mistero, da Attila di Giuseppe Verdi Urli, rapine e Viva il re delle mille foreste, da Il trovatore di Giuseppe Verdi Or co’ dadi, ma fra poco, da La Forza del destino di Giuseppe Verdi Ronda, Compagni, sostiamo, da Macbeth di Giuseppe Verdi Coro dei sicari, da La Figlia del reggimento di Gaetano Donizetti Rataplan, Rataplan, da Rigoletto di Giuseppe Verdi Zitti, zitti, moviamo a vendetta e Scorrendo uniti.
I concerti saranno riservati ad un massimo di 200 spettatori.
Sarà possibile prenotarsi a partire da oggi entro e non oltre giovedì 23 luglio alle 13.00 esclusivamente scrivendo alla mail botteghino@fondazionepetruzzelli.it, specificando per quale data (31 luglio o primo agosto). Le prenotazioni saranno accolte in ordine di arrivo, farà fede la data e l’orario della mail.
La prenotazione è nominativa (per una singola persona), sarà necessario indicare: nome e cognome, recapito telefonico, eventuale presenza di disabili in carrozzina.
In caso di prenotazione per nuclei familiari si potrà prenotare per un massimo di 6 persone, di cui sarà necessario indicare tutti i nominativi. Richiedendo l’assegnazione di posti vicini ogni spettatore si assume la responsabilità della richiesta.
Compatibilmente alla disponibilità dei posti, sarà consentito l’ingresso a Teatro solo degli spettatori che avranno ricevuto la mail di conferma dell’avvenuta prenotazione con l’assegnazione del posto.
La conferma dovrà essere esibita all’ingresso, anche in formato digitale, mostrando lo schermo del proprio telefono cellulare.
Per l’ingresso a Teatro si richiede gentilmente di indossare la mascherina fino al raggiungimento del proprio posto.


Sascha Goetzel dirige l’Orchestra del Teatro Petruzzelli, a Bari tre concerti aperti alla città

In il

Sascha Goetzel dirige Orchestra del Teatro Petruzzelli

Sascha Goetzel dirige l’Orchestra del Teatro Petruzzelli.
A Bari tre concerti aperti alla città
organizzati in collaborazione con l’Assessorato alle Culture del Comune di Bari
Giovedì 30 luglio tornano i bambini a Teatro.

Le note della Fondazione Petruzzelli tornano a risuonare nella città di Bari con tre nuovi concerti aperti alla città, realizzati in collaborazione con l’assessorato alle Culture del Comune di Bari, di cui:
Tre date, tutte ad ingresso libero, che vedranno protagonista l’Orchestra del Teatro, diretta da Sascha Goetzel. Lo spirito dell’iniziativa è offrire ai cittadini un’esperienza musicale indimenticabile alla scoperta di due grandi classici della letteratura musicale internazionale: l’Ouverture tragica (Tragische Ouvertüre) Op. 81 di Johannes Brahms (1833 – 1897) e la Quinta Sinfonia in do minore op. 67 di Ludwig van Beethoven (1770 -1827).

Il primo appuntamento giovedì 30 luglio alle 19.30 al Teatro Petruzzelli, sarà dedicato ai bambini e alle loro famiglie che potranno assistere alla prova generale aperta al pubblico del concerto, con una capienza massima di 200 posti ed ingresso su prenotazione, mentre gli altri due concerti sono in programma mercoledì 5 agosto alle 20.30 nel cortile dell’Istituto Salesiano della Chiesa Redentore, con ingresso libero fino ad esaurimento posti, e venerdì 7 agosto alle 20.30 sul sagrato della Basilica di San Nicola, con ingresso libero fino ad esaurimento posti.
“L’Orchestra del Teatro Petruzzelli è da sempre considerata un patrimonio della nostra città e dell’intera regione – spiega l’assessora alle Culture del Comune di Bari Ines Pierucci -. Per questo, in queste settimane in cui i cittadini pian piano stanno cercando di ritrovare le loro libertà, abbiamo voluto valorizzare quel legame profondo tra i baresi e i luoghi simbolo della città attraverso il linguaggio universale della musica, affidato in questo caso agli straordinari maestri dell’Orchestra del Petruzzelli. In linea con quanto realizzato negli scorsi anni, il primo appuntamento è dedicato ai più piccoli, che insieme alle loro famiglie potranno tornare a teatro dopo i mesi del lockdown. Gli altri due concerti, invece, si terranno in due spazi che uniscono la sacralità del culto con la quotidianità della vita dei cittadini”.
Per i concerti nel cortile della Chiesa del Redentore e nel sagrato della Basilica di San Nicola non è necessaria la prenotazione.
Sarà invece necessario prenotarsi per il Concerto del 30 luglio alle 19.30 al Petruzzelli scrivendo alla mail botteghino@fondazionepetruzzelli.it. Le prenotazioni saranno accolte fino alle ore 10.00 di giovedì 30 luglio in ordine di arrivo, farà fede la data e l’orario della mail.
La prenotazione è nominativa, sarà necessario indicare: nome e cognome, recapito telefonico, eventuale presenza di disabili in carrozzina.
In caso di prenotazione per nuclei familiari si potrà prenotare per un massimo di 6 persone, di cui sarà necessario indicare tutti i nominativi. Richiedendo l’assegnazione di posti vicini ogni spettatore si assume la responsabilità della richiesta.
Compatibilmente alla disponibilità dei posti, sarà consentito l’ingresso a Teatro solo degli spettatori che avranno ricevuto la mail di conferma dell’avvenuta prenotazione con l’assegnazione del posto.
La conferma dovrà essere esibita all’ingresso, anche in formato digitale, mostrando lo schermo del proprio telefono cellulare.
Per l’ingresso a Teatro si richiede gentilmente di indossare la mascherina fino al raggiungimento del proprio posto.


Fabio Biondi in concerto con l’Orchestra del Teatro Petruzzelli

In il

fabio biondi teatro petruzzelli

DUE NUOVI CONCERTI DA NON PERDERE!

La Fondazione Teatro Petruzzelli propone due nuovi concerti con due top star del panorama internazionale che si esibiranno nella doppia veste di soliti e direttori, alla guida dell’Orchestra del Teatro: il violinista russo Sergej Krilov e il violinista palermitano Fabio Biondi, due artisti molto diversi, ma ugualmente affascinanti.

I biglietti per il concerto che avranno il prezzo simbolico di 5 euro (1 euro per gli abbonati alla Stagione d’Opera e Balletto 2020 e per gli abbonati alla Stagione Concertistica 2020 della Fondazione Teatro Petruzzelli) saranno in vendita esclusivamente on line su www.vivaticket.it a partire da lunedì 6 luglio alle 10.00. Chi desidera accomodarsi in un posto vicino al proprio congiunto o ai propri familiari dovrà effettuare un unico acquisto specificando tutti i nominativi.

L’ordine di posto sarà assegnato dal personale di sala all’arrivo del pubblico in Teatro, nel rispetto delle norme di distanziamento a tutela degli spettatori. Per l’ingresso a Teatro si richiede gentilmente di indossare la mascherina fino al raggiungimento del proprio posto.

Il concerto di Sergej Krilov che si esibirà come violino solista e direttore dell’Orchestra del Petruzzelli è in cartellone venerdì 10 luglio alle 20.30, sabato 11, lunedì 13 e martedì 14 luglio sempre alle 19.30. In programma: Concerto per violino e orchestra n. 5 in La maggiore K 219 di Wolfgang Amadeus Mozart, Concerto per orchestra d’archi di Nino Rota, Danze Popolari rumene di Béla Bartók.

Il concerto di Fabio Biondi, violino solista e direttore dell’Orchestra del Teatro avrà luogo domenica 19, lunedì 20, martedì 21, mercoledì 22 luglio sempre alle 19.30.
 Il programma tutto dedicato ad Antonio Vivaldi propone: Sinfonia da l’Opera “Griselda”, Concerto per violino RV357, Concerto per archi in sol minore RV152, Concerto per violino in Fa Maggiore RV284, Sinfonia dal opera “Bajazet” e Sinfonia dall’opera “Ercole sul Termodonte”.


Sergej Krilov in concerto con l’Orchestra del Teatro Petruzzelli

In il

Sergej Krilov in concerto Orchestra del Teatro Petruzzelli

DUE NUOVI CONCERTI DA NON PERDERE!

La Fondazione Teatro Petruzzelli propone due nuovi concerti con due top star del panorama internazionale che si esibiranno nella doppia veste di soliti e direttori, alla guida dell’Orchestra del Teatro: il violinista russo Sergej Krilov e il violinista palermitano Fabio Biondi, due artisti molto diversi, ma ugualmente affascinanti.

I biglietti per il concerto che avranno il prezzo simbolico di 5 euro (1 euro per gli abbonati alla Stagione d’Opera e Balletto 2020 e per gli abbonati alla Stagione Concertistica 2020 della Fondazione Teatro Petruzzelli) saranno in vendita esclusivamente on line su www.vivaticket.it a partire da lunedì 6 luglio alle 10.00. Chi desidera accomodarsi in un posto vicino al proprio congiunto o ai propri familiari dovrà effettuare un unico acquisto specificando tutti i nominativi.

L’ordine di posto sarà assegnato dal personale di sala all’arrivo del pubblico in Teatro, nel rispetto delle norme di distanziamento a tutela degli spettatori. Per l’ingresso a Teatro si richiede gentilmente di indossare la mascherina fino al raggiungimento del proprio posto.

Il concerto di Sergej Krilov che si esibirà come violino solista e direttore dell’Orchestra del Petruzzelli è in cartellone venerdì 10 luglio alle 20.30, sabato 11, lunedì 13 e martedì 14 luglio sempre alle 19.30. In programma: Concerto per violino e orchestra n. 5 in La maggiore K 219 di Wolfgang Amadeus Mozart, Concerto per orchestra d’archi di Nino Rota, Danze Popolari rumene di Béla Bartók.

Il concerto di Fabio Biondi, violino solista e direttore dell’Orchestra del Teatro avrà luogo domenica 19, lunedì 20, martedì 21, mercoledì 22 luglio sempre alle 19.30.
 Il programma tutto dedicato ad Antonio Vivaldi propone: Sinfonia da l’Opera “Griselda”, Concerto per violino RV357, Concerto per archi in sol minore RV152, Concerto per violino in Fa Maggiore RV284, Sinfonia dal opera “Bajazet” e Sinfonia dall’opera “Ercole sul Termodonte”.


Concerti gratuiti per la riapertura del Teatro Petruzzelli dopo l’emergenza Covid-19

In il

riapertura teatro petruzzelli quarantena covid19

Dopo le 2.300 richieste ricevute in una sola giornata,
il Teatro programma un calendario di repliche del primo concerto del dopo lockdown.

Una risposta eccezionale quella del pubblico del Teatro Petruzzelli che, in una sola giornata, ha inviato ben 2.300 richieste per partecipare al primo concerto organizzato dalla Fondazione dopo la chiusura determinata dal lockdown dovuto alla pandemia da Covid-19.

Alla prima data, martedì 30 giugno alle 19.30, il Teatro ha aggiunto mercoledì primo e giovedì 2 luglio e successivamente venerdì 3, sabato 4 e lunedì 6 luglio, sempre alle 19.30, per cercare di accontentare il maggior numero possibile di spettatori fra coloro che hanno inviato le richieste, tenuto conto che al Petruzzelli potranno accedere al massimo 200 persone alla volta.

Martedì 30 giugno alle 19.30 sarà Roberta Peroni a dirigere l’Orchestra d’Archi del Teatro Petruzzelli, con un programma dedicato a Eine kleine Nachtmusik di Wolfgang Amadeus Mozart, Simple Symphony di Benjamin Britten, Serenata per archi Op. 22 di Antonin Dvořák, Antiche danze ed arie per liuto (III Suite) di Ottorino Respighi, dalle Variazioni su un tema elisabettiano (Variazioni sul Canone di Sellinger), Quick and Gay di Benjamin Britten, Finale e Fuga à la gigue di William Walton.

Il programma del 7 luglio alle 19.30 sarà dedicato a Sei Lieder und Romanze, op. 93a per coro misto a cappella (Der bucklichte Fiedler, O süßer Mai, Fahr wohl, Der Falke, Beherzigung) di Johannes Brahms, Da Op. 92 O schöne Nacht, Spätherbst, Abendlied, Der Abend di Johannes Brahms, Verleih uns Frieden di Felix Mendelssohn, Tre notturni: Ballade to the Moon, Lullaby e Star sonnet di Daniel Elder, Cantique de Jean Racine di Gabriel Fauré.

Il programma dell’8 luglio alle 19.30 propone Requiem in do minore, Sciant gentes e Gloria in Re Maggiore di Luigi Cherubini.

L’abbraccio alla città del suo Teatro è stato accolto con calore entusiasmo e questo testimonia il profondo legame fra Bari e la musica.
Un’esigenza, quella di poter fruire della cultura musicale che la Fondazione Petruzzelli si impegnerà a colmare, in attesa del ritorno a pieno ritmo delle attività, auspicabilmente nel mese di settembre con l’opera L’Elisir d’amore di Gaetano Donizetti.

Le prenotazioni pervenute saranno accolte in ordine di arrivo, farà fede la data e l’orario della mail.

La prenotazione è nominativa (per una singola persona), sarà necessario indicare: nome e cognome, recapito telefonico, eventuale presenza di disabili in carrozzina.

In caso di prenotazione per nuclei familiari si potrà prenotare per un massimo di 6 persone, di cui sarà necessario indicare tutti i nominativi. Richiedendo l’assegnazione di posti vicini ogni spettatore si assume la responsabilità della richiesta.

Compatibilmente alla disponibilità dei posti, sarà consentito l’ingresso a Teatro solo degli spettatori che avranno ricevuto la mail di conferma dell’avvenuta prenotazione con l’assegnazione del posto.

La conferma dovrà essere esibita all’ingresso, anche in formato digitale, mostrando lo schermo del proprio telefono cellulare.

Per l’ingresso a Teatro si richiede gentilmente di indossare la mascherina fino al raggiungimento del proprio posto.


AIDA di Giuseppe Verdi

In il

opera balletto stagione 2020 teatro petruzzelli

AIDA
di Giuseppe Verdi

Opera in quattro atti e sette scene su libretto di Antonio Ghislanzoni, tratto dal soggetto originale dell’egittologo francese Auguste Mariette, del 1870.

direttore: Renato Palumbo

regia: Mariano Bauduin

scene: Pier Paolo Bisleri

costumi: Marianna Carbone

disegno luci: Claudio Schmid

coreografie: Micha van Hoecke

Orchestra e Coro del Teatro Petruzzelli

Allestimento scenico | Nuova produzione Fondazione Teatro Petruzzelli

Interpretato Da

Il Re d’Egitto
Romano Dal Zovo

Amneris
Carmen Topciu (24-26-28 giu – 1-3 lug)
Rossana Rinaldi (25-27-30 giu – 2-4 lug)

Aida 
Maria Teresa Leva (24-26-28 giu – 1-3 lug)
Burçin Savigne (25-27-30 giu – 2-4 lug)

Radamès 
Marcello Giordani (24-26-28 giu – 1-3 lug)
Dario Di Vietri (25-27-30 giu – 2-4 lug)

Ramfis
Abramo Rosalen (24-26-28 giu – 1-3 lug)
Ramaz Chikviladze (25-27-30 giu – 2-4 lug)

Amonasro 
Franco Vassallo (24-26-28 giu – 1-3 lug)
Pierluigi Dilengite (25-27-30 giu – 2-4 lug)

La Gran Sacerdotessa 
Nikolina Janevska

Un messaggiero 
Takei Motoharu

Biglietti in vendita presso il botteghino del Teatro Petruzzelli e online sul circuito Vivaticket


Fondazione Petruzzelli: visite guidate gratuite dopo il lockdown da Covid-19

In il

teatro petruzzelli

“Avendo ricevuto in poche ore centinaia di mail di adesione per cercare di esaudire il maggior numero possibile di richieste pervenute, aggiungiamo un’altra settimana di visite guidate ad ingresso libero”. Lo annuncia sui social network la Fondazione Petruzzelli che apre il più grande politeama di Bari, dopo lo stop forzato per il lockdown da Covid-19: oltre ai tour già programmati sono state predisposte due visite al giorno.

Da lunedì 15 giugno fino a domenica 28 giugno, il Teatro riaprirà al pubblico con un calendario di Visite Guidate ad ingresso gratuito su prenotazione, per piccoli gruppi.
Due visite al giorno, alle 18.30 ed alle 19.30, con un percorso della durata di circa 30 minuti, per scoprire la storia e la splendida architettura del Teatro Petruzzelli. Le visite accoglieranno gruppi composti da 10 persone, potrà partecipare alla visita solo chi ha ricevuto conferma a mezzo mail. Nel corso della visita è richiesto di indossare la mascherina.
L’iniziativa ha lo scopo di rinsaldare il legame fra il pubblico ed suo amato Teatro, in attesa di poter riprendere la piena attività con il recupero degli spettacoli sospesi, auspicabilmente dal mese di settembre.

“L’iniziativa ha lo scopo di rinsaldare il legame fra il pubblico ed suo amato teatro, in attesa di poter riprendere la piena attività con il recupero degli spettacoli sospesi, auspicabilmente dal mese di settembre”.


RAPHAEL GUALAZZI in concerto a Bari – “Ho un piano” Tour 2020

In il

gualazzi raphael bari teatro petruzzelli

RAPHAEL GUALAZZI LIVE
HO UN PIANO TOUR 2020
TEATRO PETRUZZELLI – BARI

>>>Acquista Biglietti

“HO UN PIANO”
Da aprile nei teatri con i brani del nuovo album anticipato a Sanremo dalla canzone “Carioca”
Al via da oggi, martedì 14 gennaio, le prevendite per il nuovo tour di Raphael Gualazzi, che a partire da aprile farà tappa nei più importanti teatri italiani con il suo pianoforte e l’inconfondibile sound raffinato che lo contraddistingue: 26 aprile Senigallia (Teatro La Fenice), 27 aprile Bologna (Teatro Duse), 5 maggio Roma (Teatro Brancaccio), 7 maggio Torino (Teatro Colosseo), 14 maggio Milano (Teatro Arcimboldi), 19 maggio Bari (Teatro Petruzzelli). Le prevendite sono disponibili su ticketone.it e in tutti i punti vendita autorizzati.
I concerti saranno l’occasione per ascoltare dal vivo i grandi successi del cantautore e compositore, insieme ai brani del nuovo album, in uscita a febbraio 2020, che sarà anticipato dalla canzone “Carioca” in gara al Festival di Sanremo. Un brano all’insegna del divertimento, ambientato in visionarie atmosfere esotiche e metropolitane che creano intrecci ritmici e visivi trascinanti e coinvolgenti, con il quale l’artista si presenta sul palco dell’Ariston per la terza volta tra i Big.
Nel nuovo tour 2020, prodotto da Massimo Levantini per JustmeLevarco, Gualazzi porterà ancora una volta in teatro la qualità musicale, l’eclettismo, la forza interpretativa e l’eccezionale virtuosismo che lo hanno portato ad oltrepassare i confini italiani, arrivando a conquistare le vaste platee internazionali.
Classe 1981, Gualazzi è uno dei grandi talenti della musica italiana all’estero. Dal trionfo in Francia di “Reality and Fantasy” (in vetta all’airplay e alle classifiche digitali) alla consacrazione all’Eurovision Song Contest dove espugnò il secondo posto, Gualazzi non ha smesso di essere apprezzato dal pubblico di tutto il mondo, con importanti tour in Europa ma anche in Canada e in Giappone (dove nel 2018 ha pubblicato “Best of”, una raccolta di successi).
Cantautore, compositore, arrangiatore, musicista e produttore, Raphael dopo gli studi classici al Conservatorio ha sempre sperimentato diversi generi musicali, dando vita ad uno stile personalissimo, tra stride piano, jazz, blues e fusion.
Quattro album all’attivo (Love Outside the Window – 2005, Reality and Fantasy – 2011, Happy Mistake – 2013, Love Life Peace – 2016) e tre Ep in Italia (sempre con la Sugar), Gualazzi ha pubblicato in tutto il mondo. Il suo ultimo lavoro, “Love Life Peace”, ha conquistato il Disco D’Oro e il suo singolo di traino “L’estate di John Wayne” è stato in vetta alle classifiche radiofoniche per settimane ed ha ottenuto la certificazione del Disco di Platino. Gualazzi ha composto anche per la tv e per il cinema.