Al teatro Petruzzelli Concerto gratuito dedicato ad Aldo Moro

In il

concerto dedicato ad aldo moro teatro petruzzelli orchestra sinfonica

Mercoledì 31 gennaio, Franco Marini, presidente del Comitato storico scientifico per gli anniversari di interesse nazionale, insieme ai familiari di Aldo Moro, parteciperà al gran concerto dedicato al ricordo dello statista pugliese, che si svolgerà presso il Teatro Petruzzelli.

L’Orchestra sinfonica della Città Metropolitana di Bari, con la direzione del maestro Michele Cellaro, eseguirà per l’occasione le musiche di Nino Rota e alcuni brani tratti dalle opere di Puccini, Bizet, Rossini, Donizzetti e Leoncavallo.

L’iniziativa è organizzata dalla Struttura di Missione per gli anniversari di interesse nazionale, dalla Città Metropolitana e dal Comune di Bari.

L’evento è gratuito e aperto a tutti.


STEFANO BOLLANI “Napoli Trip” al Teatro Petruzzelli

In il

“Napoli Trip”, lo straordinario album di Stefano Bollani dedicato alla città partenopea, un progetto che vede la partecipazione di varie anime: da Daniele Sepe, a garanzia della napoletanità più “popolare”, al DJ norvegese Jan Bang, che ci svela una Napoli vista con occhi lontani e diversi dai nostri, rivisitandola con un vestito sonoro spiccatamente contemporaneo.

Il disco combina elementi provenienti da mondi diversi ed è impreziosito dall’apporto di tanti musicisti, alcuni dei quali collaborano con Bollani per la prima volta: da un ensemble tutto partenopeo che rilegge Raffaele Viviani e Nino Taranto all’inedito quartetto composto da Nico Gori (clarinetto), Daniele Sepe (sassofono e flauti) e Manu Katche (batteria) che affronta nuove composizioni di Bollani create per questo progetto.

C’è poi una parte più intima, al piano solo, in cui Bollani rivisita gli amori antichi (Carosone, Pino Daniele) oltre a una canzone di Lorenzo Hengeller dove si accompagna con la sua voce.

L’album chiude con un grande classico, Reginella, impreziosito dal mandolino di Hamilton de Holanda.

Info e prenotazioni Camerata Musicale Barese
Via Sparano 141, Bari
0805211908
>>>Acquista Biglietti


DER FLIEGENDE HOLLÄNDER L’OLANDESE VOLANTE di Richard Wagner al Teatro Petruzzelli

In il

Der Fliegende Holländer (L’Olandese volante) di Richard Wagner aprirà la Stagione d’Opera e di Balletto 2018 del Teatro Petruzzelli domenica 21 gennaio alle ore 18.00, allestimento del Teatro Comunale di Bologna, per la regia di Yannis Kokkos.
Sul podio dell’Orchestra del Teatro il direttore stabile Giampaolo Bisanti, maestro del Coro del Petruzzelli Fabrizio Cassi.

Opera romantica in tre atti, libretto di R. Wagner

direttore Giampaolo BISANTI
regia, scene, costumi Yannis KOKKOS
maestro del coro Fabrizio CASSI
video Eric DURANTEAU

ORCHESTRA E CORO DEL TEATRO PETRUZZELLI

PERSONAGGI

Der Holländer Tomás TOMASSON [21/23/26/28 gen]
Daniel IHN KYU [27 gen]
Daland Yorck Felix SPEER
Senta Martina WELSCHENBACH [21/23/26/28 gen]
Tanja KUHN [27 gen]
Erik Brenden GUNNELL [21/23/26/28 gen]
Ewandro STENZOWSK/td> [27 gen]
Mary Kismara PESSATTI
Der Steuermann Cameron BECKER

Allestimento scenico | Teatro Comunale di Bologna


Festa della Polizia Locale al Teatro Petruzzelli

In il

In occasione della ricorrenza di  San Sebastiano, Patrono della Polizia Locale di Bari, si terrà sabato 20 gennaio 2018 alle ore 9:30, presso il teatro Petruzzelli di Bari, la celebrazione eucaristica officiata da Mons. Francesco Cacucci, arcivescovo di Bari-Bitonto.

Programma:

ore 9:00, Raduno Plotoni del Corpo di Polizia Locale in piazza Libertà per sfilata
ore 9:30 sfilata plotoni lungo Corso Vittorio Emanuele e  Corso Cavour con presentazione finale alle autorità della Forza del Corpo antistante il Teatro Petruzzelli
ore 10:00, celebrazione eucaristica all’interno del Teatro
Intervento del Comandante del Corpo Gen. B. Marzulli Dr. Nicola
Intervento del sig. Sindaco Ing. Decaro Antonio

R.S.V.P. tel 0805773402 – 0805773405
email: rip.poliziamunicipale@comune.bari.it


Gennaro Sangiuliano presenta il libro “TRUMP” al Teatro Petruzzelli

In il

Giovedì 18 gennaio 2018 presso il teatro Petruzzelli, Gennaro Sangiuliano presenta “Trump – Vita di un presidente contro tutti“.

Introduce:
On. Nuccio Altieri
Commissione Esteri Camera dei Deputati

Intervengono:
Dott. Giuseppe De Tommaso
Direttore Gazzetta del Mezzogiorno

Dott. Armando Siri
Giornalista ed economista

Dott. Gennaro Sangiuliano
Vice Direttore del Tg1

GENNARO SANGIULIANO. TRUMP – VITA DI UN PRESIDENTE CONTRO TUTTI (MONDADORI, 286 PAGINE) – Quando il 16 giugno 2015 il “palazzinaro” Donald Trump scendendo una delle scintillanti e dorate scale mobili della Trump Tower annuncia la sua candidatura a Presidente degli Stati Uniti, tutto il mainstream, il circolo mediatico dominante, liquida questo evento come una trovata pubblicitaria del miliardario che ha fatto del suo nome un brand. Rozzo, incolto, arrogante, sessista, per la stragrande maggioranza dei commentatori è il concentrato del peggio e non ha alcuna possibilità di vincere. Il giornalista Nate Silver scrive che “per Trump è più probabile giocare una finale di NBA che ottenere la nomination dei repubblicani”. Lui, incurante delle critiche e della sufficienza con cui viene liquidato, affida a Twitter quello che sarà lo slogan vincente della sua campagna elettorale: “Make America Great Again”. Fa eccezione il regista Michael Moore, premio Oscar nel 2003 e autore del documentario “TrumpLand”, che scrive: “Questo disgraziato, ignorante e pericoloso pagliaccio part time e sociopatico a tempo pieno sarà il nostro prossimo presidente”. E di recente Michael Moore ha scritto che Trump sarà rieletto la prossima volta.
Gennaro Sangiuliano ha scandagliato la vita di Donald Trump trasfondendo nella sua biografia fatti e circostanze inedite o mai raccontate. D’altronde ogni tentativo di spiegare l’ascesa politica di Donald Trump con le lenti convenzionali e le vecchie categorie, si è rivelato insufficiente. Tanti media, impregnati della moral righteousness, hanno mancato la capacità di percepire quello che stava accadendo, restringendo il loro campo di azione alla visuale delle élite di Manhattan e San Francisco, dimenticando forse che l’America è vasta e densa. Ed è quella che alla fine ha voluto alla Casa Bianca Donald Trump, dipinto come “l’uomo nero”, eppure, per certi versi, interprete esemplare del sogno americano. Quello che emerge dalla biografia di Sangiuliano è certamente un personaggio complesso, un Giano Bifronte, non un esempio di stile ma con tratti sorprendenti che non sono stati raccontati. Nato nel Queens da padre di origine tedesca e madre scozzese, ha saputo costruire un impero economico, che la rivista Forbes stima in 4 miliardi di dollari. Adolescente indisciplinato, quasi un teppista, Donald ha poi studiato, in maniera proficua, primo della classe alla New York Military Accademy uno dei più rigorosi licei militari americani e ha frequentato alla Wharton School dell’Università della Pennsylvania, un ateneo fortemente orientato agli studi economici e ritenuto fra i migliori al mondo in questo ambito. Ha un fiuto animalesco per gli affari, certamente spregiudicato, ai limiti delle regole, ma capace di portare a termine progetti ambiziosi. Da diciottenne mentre nei week end i coetanei si divertivano, lui trascorreva ore a scorrere i bollettini delle aste immobiliari, impegnava l’acquisto con una piccola caparra e poi rivendeva immediatamente realizzando cospicui surplus.
Tre matrimoni, cinque figli, decine di relazioni, alcune con donne famose come Carla Bruni, Trump è un ex democratico, che ha fatto fortuna, sottolinea Sangiuliano, grazie alla protezione dei big del partito democratico di New York. “Ha vinto facendo l’esatto contrario di quello che impongono i vademecum da politicamente corretto – scrive Sangiuliano -. Mentre solitamente i candidati cercano il sostegno dell’establishment, lui ha massacrato i poteri forti, affermando quello che donne e uomini delle strada pensano ma non hanno la possibilità di dire”.


Conversazioni sull’Opera: Der Fliegende Holländer a cura di Mauro Mariani nel Foyer del Teatro Petruzzelli

In il

“La Fondazione Petruzzelli, per promuovere la fruizione del Teatro e contribuire alla diffusione della cultura musicale, propone un calendario di incontri a cura di noti musicologi italiani, dedicati all’Opera.”

Foyer del Teatro Petruzzelli ore 19.00 – ingresso libero fino ad esaurimento posti

Sabato 13 GENNAIO  – Der Fliegende Holländer [L’olandese volante],a cura di MAURO MARIANI
Mercoledì 14 FEBBRAIO – Il Trovatore di Giuseppe Verdi, a cura di PAOLO ARCÀ
Mercoledì 4 APRILE – Andrea Chénier di Umberto Giordano,a cura di SANDRO CAPPELLETTO
Sabato 1 SETTEMBRE – Rigoletto di Giuseppe Verdi,a cura di GIUSEPPE MARTINI
Venerdì 12 OTTOBRE – Tancredi di Gioachino Rossini,a cura di LORENZO MATTEI
Mercoledì 12 DICEMBRE – La Traviata di Giuseppe Verdi,a cura di EMILIO SALA


SEI PERSONAGGI IN CERCA D’AUTORE di Luigi Pirandello al Teatro Petruzzelli

In il

TEATRO PETRUZZELLI
Teatro Stabile di Napoli – Teatro Nazionale / Teatro Stabile di Genova
Eros Pagni
SEI PERSONAGGI IN CERCA D’AUTORE
di Luigi Pirandello
con, Angela Pagano, Gaia Aprea, Paolo Cresta, Gianluca Musiu, Alessandra Pacifico Griffini, Giacinto Palmarini, Federica Sandrini, Paolo Serra, Enzo Turrin
e con altri attori in via di definizione
scene e costumi Marta Crisolini Malatesta
luci Gigi Saccomandi
musiche originali Ran Bagno
regista assistente Alessandra Felli
scenografo assistente Davide Amadei
regia LUCA DE FUSCO


“Happy New Swing Year”: Concerti di capodanno al Teatro Petruzzelli

In il

La Fondazione Petruzzelli, in collaborazione con l’Assessorato alle Culture del Comune di Bari, propone “Happy New Swing Year”, due appuntamenti musicali a cavallo fra il 2017 ed il 2018 per accogliere il nuovo anno con l’energia positiva della musica swing.

Domenica 31 dicembre alle 12.00 e lunedì primo gennaio alle 11.00 al Teatro Petruzzelli sono in cartellone i concerti “Happy New Swing Year”, omaggio allo swing italiano ed alle grandi orchestre del dopoguerra.

ORCHESTRA DI FIATI DEL TEATRO PETRUZZELLI

Solisti

Francesco Tritto (voce, trombone)
Francesco Manfredi (clarinetto)
Badrya Razem (voce)

PROGRAMMA:

In cerca di te di Eros Sciorilli e Giancarlo Testoni
Un bacio a mezzanotte di Gorni Kramer
Jazz band di Henghel Gualdi
Garibaldi innamorato di Sergio Caputo
A night in Tunisia di Dizzy Gillespie
La classe degli asini di Rastelli / Larici / Ravasini
Have yourself a merry little Christmas di Hugh Martin
E se domani di Giorgio Calabrese
Mamma mi piace il ritmo di Renzo Arbore
La pansè di Renato Carosone
When you’re smiling di Mark Fisher
Gne gne è impossibile di Tritto / Ferro
What are you doing the rest of your life di Michel Legrand
Musetto di Domenico Modugno

I biglietti, in vendita a partire da sabato 25 novembre, avranno un costo di soli 3 euro per qualsiasi ordine di posto che non sarà numerato.

>>>Acquista Biglietti

L’iniziativa nasce con lo scopo di invitare la cittadinanza a fruire ad un costo molto basso di un evento musicale di alta qualità, dando a tutti la possibilità di salutare in musica la fine del 2017 ed accogliere con fiducia l’arrivo del 2018, sulle note dei capolavori del grande repertorio swing.

Informazioni: 080.975.28.10


PFM Premiata Forneria Marconi in Concerto al Teatro Petruzzelli – “Emotional Tattoos” Tour

In il

Arriva a Bari il 29 dicembre alle ore 21:00 “Emotional Tattoos” il tour di PFM Premiata Forneria Marconi. L’unica tappa regionale sarà al Teatro Petruzzelli,

Acquista Biglietti

“Emotional Tattoos” è anche il titolo dell’album in uscita il prossimo 27 ottobre per Inside Out Music/Sony Music, pubblicato contemporaneamente in due versioni una in italiano e una in inglese.

Premiata Forneria Marconi torna con un disco di inediti a 14 anni di distanza dall’ultimo, presentandolo in un tour mondiale. “Quartiere Generale”, il primo singolo estratto dall’album, già in rotazione nelle radio, parte dall’osservazione del presente fotografando il tempo attuale, come “un tatuaggio emotivo di questo futuro intermittente”, come lo ha definito Franz Di Ciocco, voce e batteria del gruppo.

Un punto di riferimento per gli amanti del rock, la storica band nasce discograficamente nel 1971 e guadagna rapidamente un posto di rilievo nella scena musicale internazionale entrando nel 1973 nella classifica di Billboard (per “Photos Of Ghosts”) e vincendo un disco d’oro in Giappone. Con una musicalità che spazia dal rock al progressive fino alla classica PFM, Premiata Forneria Marconi, è stata premiata con la posizione n. 50 nella “Royal Rock Hall of Fame” di 100 artisti più importanti del mondo.