RadioDervish e l’Orchestra ICO Magna Grecia in “Classica”

In il

LA PRIMA VOLTA DEI RADIODERVISH CON UN’ORCHESTRA SINFONICA

Mentre la Camerata festeggia uno strepitoso sold out per lo spettacolo del 14 novembre, con l’atteso concerto di Gino Paoli, Sergio Cammariere e Danilo Rea, l’associazione barese annuncia il quarto “Evento Straordinario” della 76ª Stagione “Formidable”.
Martedì 10 aprile alle ore 21 sul palcoscenico del Teatro Petruzzelli concerto – evento dei RadioDervish e dell’Orchestra ICO Magna Grecia, diretta dal M° Valter Sivilotti, in “Classica”, un progetto inedito che vede per la prima volta il gruppo italo palestinese interagire con un’orchestra sinfonica.
In questo concerto la formazione di world music mediterranea e l’Orchestra ICO “Magna Grecia” diretta nell’occasione da Valter Sivilotti, il raffinato musicista che ha anche curato gli arrangiamenti per orchestra di questo progetto musicale, si inoltrano in un programma costituito da una scelta di brani tratti dal repertorio dei Radiodervish e da alcune cover di Domenico Modugno.
La selezione delle canzoni vuole evidenziare l’accostamento a tematiche più spirituali esaltando un approccio multiculturale secondo la consueta poetica che caratterizza i Radiodervish e il loro cantautorato mediterraneo.
Questi alcuni dei brani che saranno eseguiti nell’attesissimo concerto-evento: “Centro del Mundo”, “Erevan”, “L’esigenza”, “Rosa di Turi”, “Amara terra mia” di Modugno, “Lontano”, “Due soli”, “Ave Maria” e “Fedeli d’amore”.
I Radiodervish si sono detti estremamente felici di questa nuova esperienza, tanto da arrivare a dichiarare che «con questa collaborazione tra noi e l’Orchestra ICO Magna Grecia crediamo che i nostri brani trovino un nuovo respiro che è sempre stato implicito nella loro composizione; per questo stiamo pensando ad una possibile trasformazione in prodotto discografico di questo bellissimo incontro tra i Radiodervish e l’Orchestra ICO Magna Grecia. Il concerto ‘Classica’ sottolinea – ha poi detto il popolare gruppo di world music mediterranea – ancora di più la cifra dell’incontro tra Oriente e Occidente che attraversa l’intera produzione dei Radiodervish».
Gli altri Eventi Straordinari della 76ª Stagione sono: il 21 novembre Massimo Ranieri col nuovo lavoro i “Sogno e Son desto.. in viaggio”, l’8 marzo Flo e il 12 marzo il pianista compositore Giovanni Allevi con “Equilibrium”.
In scena al Teatro Showville, nel giorno della Festa della Donna, Flo (Floriana Cangiano),è una delle artiste più eclettiche e versatili della recente scena musicale europea, il cui repertorio è un mix coinvolgente di prosa e improvvisazioni strumentali attraverso la lente della femminilità, ora dolce e melodiosa, ora selvaggia e ritmica. Un’artista che si dice influenzata e ispirata da artisti di diversa provenienza come Billie Holiday, Elis Regina, Violeta Parra, Amalia Rodriguez, Cesaria Evora, Rosa Balistreri, ma anche Cesare Pavese, Pablo Neruda, Frida Kahlo e Pina Bausch .
Gli spettacoli saranno tutti fuori abbonamento; per i Soci della Camerata sono previsti sconti particolari.

>>>Acquista Biglietti
Info. 080 5211908


ANDREA CHÉNIER di Umberto Giordano al Teatro Petruzzelli

In il

andrea chenier umberto giordano teatro petruzzelli

Da lunedì 9 aprile alle 20.30 sarà di scena al teatro Petruzzelli di Bari Andrea Chénier di Umberto Giordano, allestimento del Teatro Abao-Olbe e del Festival Castel di Peralada, per la regia di Alfonso Romero Mora e la direzione di Michele Gamba. Maestro del Coro Fabrizio Cassi.

Dramma di ambiente storico in quattro quadri di L. Illica

direttore Michele GAMBA
regia Alfonso Romero MORA
maestro del coro Fabrizio CASSI
scene Ricardo SÀNCHEZ CUERDA
costumi Gabriela SALAVERRY

ORCHESTRA E CORO DEL TEATRO PETRUZZELLI

PERSONAGGI

Andrea Chénier Martin MÜEHLE [9/11/13/15 apr]
Hector LOPEZ [12/14 apr]
Carlo Gérard Claudio SGURA [9/11/13/15 apr]
Filippo POLINELLI [12/14 apr]
La Contessa di Coigny /
Madelon
Alessandra PALOMBA
Maddalena Svetla VASSILEVA [9/11/13/15 apr]
Burcin SAVIGNE [12/14 apr]
Bersi Alessandra VOLPE
Un Incredibile Massimiliano CHIAROLLA
Mathieu Roberto MAIETTA
Roucher Stefano MARCHISIO
Pietro Fleville Federico CAVARZAN
L’Abate poeta Murat CAN GUVEM
Fouquier Tinville Alberto COMES

Allestimento scenico | Teatro Abao-Olbe e Festival Castell
di Peralada


Conversazioni sull’Opera: Andrea Chénier a cura di Sandro Cappelletto nel Foyer del Teatro Petruzzelli

In il

“La Fondazione Petruzzelli, per promuovere la fruizione del Teatro e contribuire alla diffusione della cultura musicale, propone un calendario di incontri a cura di noti musicologi italiani, dedicati all’Opera.”

Foyer del Teatro Petruzzelli ore 19.00 – ingresso libero fino ad esaurimento posti

Mercoledì 4 APRILE – Andrea Chénier di Umberto Giordano,a cura di SANDRO CAPPELLETTO
Sabato 1 SETTEMBRE – Rigoletto di Giuseppe Verdi,a cura di GIUSEPPE MARTINI
Venerdì 12 OTTOBRE – Tancredi di Gioachino Rossini,a cura di LORENZO MATTEI
Mercoledì 12 DICEMBRE – La Traviata di Giuseppe Verdi,a cura di EMILIO SALA


A Pasqua e Pasquetta dirigi l’orchestra del Teatro Petruzzelli, il maestro sei tu

In il

simulatore per la direzione d orchestra teatro petruzzelli

PASQUA E PASQUETTA – APERTURA STRAORDINARIA DI «CONCERTO», IL SIMULATORE PER LA DIREZIONE D’ORCHESTRA

Siete pronti a giocare con noi e farvi trasportare dalla musica? «Concerto», il simulatore multimediale per la direzione d’orchestra, apre al pubblico anche a Pasqua e Pasquetta.

Cinque brani che hanno fatto la storia della musica classica, una bacchetta direzionale, un paio di cuffie e cinque minuti di tempo per accumulare il maggior numero di punti come direttore d’orchestra: vi aspettiamo!

domenica 1 aprile (10:00-13:00 e 16:00-19:00)
lunedì 2 aprile (11:00-19:00)

Costo
2 euro a persona

Ingresso
da Corso Cavour, accanto a quello del botteghino


La pianista BEATRICE RANA al Teatro Petruzzelli

In il

beatrice rana teatro petruzzelli

MERCOLEDÌ 21 MARZO | ORE 20.30
pianoforte Beatrice RANA

PROGRAMMA:
Robert Schumann
Blumenstück, op. 19
Robert Schumann
Symphonisch Etüden, op. 13
Maurice Ravel
Miroirs
I. Stravinskij / G. Agosti
Suite per pianoforte
dal balletto “L’uccello di fuoco”

Biglietti in vendita presso il Botteghino del Teatro Petruzzelli corso Cavour, 12 (Bari) e sul circuto www.bookingshow.it – Info: 080 9752810

QUESTI GLI ALTRI APPUNTAMENTI DELLA STAGIONE CONCERTISTICA 2018:

Giovedì 19 aprile alle 20.30 è in programma un appuntamento straordinario con la MAHLER CHAMBER ORCHESTRA, diretta dal maestro Daniele Gatti.
In programma Sinfonia n.1 in Si bemolle Maggiore Op. 38 “La Primavera” di Robert Schumann e Sinfonia n.7 in La Maggiore Op. 92 di Ludwig van Beethoven.

Sabato 5 maggio alle 19.00 il maestro Ton Koopman dirigerà un programma dedicato a Corale “Jesus, bleibet meine Freude” dalla Cantata “Herz und Mund und Tat und Leben” BWV 147 di Johann Sebastian Bach, Sinfonia n. 20 in Re Maggiore, KV 133 di Wolfgang Amadeus Mozart e Messa dell’Incoronazione, KV 317 di Wolfgang Amadeus Mozart.
Maestro del Coro del Teatro Petruzzelli Fabrizio Cassi.

Mercoledì 6 giugno alle 20.30 salirà sul podio il maestro Sascha Goetzel, solista il violinista Vadim Repin. In programma Polonaise e Valzer dall’opera “Eugene Onegin” di Pëtr Il’ič Čajkovskij, Concerto n. 1 in La minore per violino e orchestra, Op. 77 di Dimitri Šostakovič e Sinfonia n. 1 in Fa minore, Op. 10 di Dimitri Šostakovič.

Domenica 10 giugno alle 19.00 il maestro Dennis Russell Davies dirigerà un programma dedicato a Cantata profana (I nove cervi fatati) per tenore, baritono, doppio coro e orchestra, Sz. 94 di Béla Bartók, Concerto n. 3 in Mi Maggiore, per pianoforte e orchestra, Sz. 119 di Béla Bartók e Symphony n. 7 “A Toltec Symphony” di Philip Glass. Solista del concerto il pianista Emanuele Arciuli.
Maestro del Coro del Teatro Petruzzelli Fabrizio Cassi.

Venerdì 21 settembre alle 20.30 dirigerà il maestro Giuseppe Grazioli, solista Simone Rubino (percussioni).
In programma: Masques et bergamasques, Op. 112 di Gabriel Faurè, Veni, veni Emmanuel, Concerto per percussioni e orchestra di James MacMillan e Sinfonia sopra una Canzone d’Amore di Nino Rota.

Mercoledì 26 settembre alle 20.30 il maestro Giampaolo Bisanti dirigerà un programma dedicato a Akademische Festouvertüre, Op. 80 di Johannes Brahms, Concerto n. 2 in Si minore per violoncello e orchestra, Op. 104 di Antonin Dvořák e Stabat Mater per soprano solo, coro misto e orchestra, FP148 di Francis Poulenc.
Maestro del Coro del Teatro Petruzzelli Fabrizio Cassi.

Domenica 30 settembre alle 19.00 dirigerà l’Orchestra il maestro Julien Masmondet, solista il pianista Seong-Jin Cho.
In programma Le Corsaire, ouverture, Op. 21 di Hector Berlioz, Concerto n. 1 in Mi minore per pianoforte e orchestra, Op. 11 di Fryderyk Chopin e Sinfonia in Re minore di César Franck.

Lunedì 15 ottobre alle 20.30 si esibirà al Petruzzelli il pianista Grigory Sokolov.

Mercoledì 31 ottobre alle 20.30 dirigerà l’Orchestra il maestro John Axelrod, solista Enrico Dindo (violoncello).
In programma la prima esecuzione, commissionata della Fondazione Petruzzelli, del Concerto per violoncello e orchestra di Fabio Vacchi e la Sinfonia n. 5 in Si bemolle maggiore, Op. 100 di Sergej Prokof’ev.

Mercoledì 7 novembre alle 20.30 il maestro Günter Neuhold ed il solista Benedetto Lupo (pianoforte) proporranno un programma dedicato a: Concerto n.1, in Re minore per pianoforte e orchestra Op. 15 di Johannes Brahms, Requiem für Mignon, in Do minore, Op. 98/b di Robert Schumann e Suite n. 2 dal balletto Daphnis et Chloé di Maurice Ravel.
Maestro del Coro del Teatro Petruzzelli Fabrizio Cassi.

Martedì 13 novembre alle 20.30 dirigerà l’Orchestra il maestro Stefan Anton Reck, solista Mikhail Pletnev (pianoforte). In programma: Concerto n. 1 per pianoforte e orchestra in Si bemolle minore Op. 23 di Pëtr Il’ič Čajkovskij e Sinfonia n. 6 “Patetica” in Si minore op. 74 di Pëtr Il’ič Čajkovskij.

Mercoledì 5 dicembre alle 20.30 sarà di scena il pianista Leif Ove Andsnes.
In programma: Po Zarosplém Chodmíčku (Su un sentiero coperto di vegetazione), Volume 1 di Leoš Janáček, Ballade n. 3 in La bemolle Maggiore, Op. 47 di Frederic Chopin, Three Burlesques Sz. 47 di Béla Bartók e Carnaval, op. 9 di Robert Schumann.


COPENAGHEN di Michael Frayn al Teatro Petruzzelli

In il

Compagnia Umberto Orsini / Teatro di Roma – Teatro Nazionale
Umberto Orsini, Massimo Popolizio e con Giuliana Lojodice
COPENAGHEN
di Michael Frayn; scene Giacomo Andrico; costumi Gabriele Mayer; luci Carlo Pediani; suono Alessandro Saviozzi; co-produzione con CSS Teatro stabile di innovazione del Friuli Venezia Giulia
regia MAURO AVOGADRO

In un luogo che ricorda un’aula di fisica, in un’atmosfera irreale, tre persone parlano di cose successe in un lontano passato, quando tutti e tre erano ancora vivi. Sono Niels Bohr, sua moglie Margrethe e Werner Heisenberg. Il loro tentativo è di chiarire che cosa avvenne nel lontano 1941 a Copenaghen quando improvvisamente il fisico tedesco Heisenberg fece visita al suo maestro Bohr in una Danimarca occupata dai nazisti. Entrambi coinvolti nella ricerca scientifica, ma su fronti opposti, probabilmente vicini ad un traguardo che avrebbe portato alla bomba atomica, i due scienziati ebbero una conversazione nel giardino della casa di Bohr, il soggetto di quella conversazione ancora oggi resta un mistero e per risolverlo la Storia ha avanzato svariate ipotesi. L’asse portante attorno al quale ruota lo spettacolo è dunque il motivo per cui l’allievo andò a Copenaghen a trovare il suo maestro. Essendo Heisenberg a capo del programma nucleare militare tedesco voleva, in nome della vecchia amicizia, offrire a Bohr, che era mezzo ebreo, l’appoggio politico della Gestapo in cambio di qualche segreto? Su questi presupposti l’autore dà vita ad un appassionante groviglio in cui i piani temporali si sovrappongono, dando un valore universale alle questioni poste dai protagonisti.


BRUNORI SAS in Concerto al Teatro Petruzzelli – “Brunori a teatro – canzoni e monologhi sull’incertezza”

In il

BRUNORI A TEATRO. Canzoni e monologhi sull’incertezza

>>>Acquista Biglietti

Dopo un 2017 costellato da numerosi riconoscimenti tra cui la Targa Tenco con “La Verità” e il disco d’oro per “A casa tutto bene”, ultimo album di inediti accolto con unanime plauso da pubblico e critica specializzata, Brunori Sas è pronto a cimentarsi con una nuova avventura teatrale.

Il cantautore dopo la fortunata esperienza del 2015, porterà in scena uno spettacolo unico nel suo genere fatto di musica e riflessioni, che si rifà allo stile del teatro-canzone e della standup comedy. Dario, insieme alla sua band, alternerà ai brani cantati intermezzi parlati, descrivendo il mondo contemporaneo col suo stile inimitabile che coniuga profondità con leggerezza, sacro con profano e lo sguardo lucido e sentimentale che caratterizza la sua poetica.

Un percorso tra il riso e il pianto, dove l’unica certezza è…l’incertezza.

Radio Capital e Spotify sono i media partner ufficiali del tour.
Il tour è organizzato da Just Me e Picicca
Grafiche di Daniele Pampanelli

LE DATE DEL TOUR:
15.02 Crema – Teatro San Domenico (DATA ZERO)
16.02 Trento – Auditorium Santa Chiara
17.02 Mantova – Teatro Sociale
19.02 Milano – Teatro Arcimboldi
24.02 Pescara – Teatro Massimo
26.02 Napoli – Teatro Augusteo
28.02 Genova – Teatro Politeama Genovese
01.03 Varese – Teatro Openjobmetis
05.03 Bologna – Teatro Europauditorium
06.03 Udine – Teatro Giovanni da Udine
07.03 Ravenna – Teatro Dante Alighieri
13.03 Roma – Auditorium PDM
14.03 Assisi – Teatro Lyric
15.03 Ancona – Teatro Le Muse
17.03 Cosenza – Teatro Rendano
18.03 Bari – Teatro Petruzzelli
21.03 Catania – Teatro Land
22.03 Palermo – Teatro Golden
23.03 Reggio Calabria – Teatro Cilea
27.03 Torino – Teatro Colosseo
28.03 Padova – Gran Teatro Geox
29.03 Firenze – Teatro Verdi

Ufficio stampa Goigest
goigest@goigest.com

Management: Matteo Zanobini
matteo@picicca.it


Il violinista NIKOLAI ZNAIDER al Teatro Petruzzelli

In il

ORCHESTRA
DEL TEATRO PETRUZZELLI
direttore Giampaolo BISANTI
violino Nikolai ZNAIDER
PROGRAMMA
Pëtr Il’ic Cajkovskij
Capriccio italiano, op. 45
Johannes Brahms
Concerto in re maggiore
per violino e orchestra op. 77
Antonín Dvorák
Sinfonia n. 9 in mi minore, op. 95
“Dal Nuovo Mondo”

Biglietti in vendita presso il Botteghino del Teatro Petruzzelli corso Cavour, 12 (Bari) e sul circuto www.bookingshow.it – Info: 080 9752810

QUESTI GLI ALTRI APPUNTAMENTI DELLA STAGIONE CONCERTISTICA 2018:

Mercoledì 21 marzo alle 20.30 sarà di scena la pianista Beatrice Rana con un programma dedicato a Blumenstück Op. 19 di Robert Schumann, Studi Sinfonici Op.13 di Robert Schumann, Miroirs di Maurice Ravel e Suite per pianoforte dal balletto L’oiseau de feu (L’Uccello di fuoco) di Stravinskij/Agosti.

Giovedì 19 aprile alle 20.30 è in programma un appuntamento straordinario con la MAHLER CHAMBER ORCHESTRA, diretta dal maestro Daniele Gatti.
In programma Sinfonia n.1 in Si bemolle Maggiore Op. 38 “La Primavera” di Robert Schumann e Sinfonia n.7 in La Maggiore Op. 92 di Ludwig van Beethoven.

Sabato 5 maggio alle 19.00 il maestro Ton Koopman dirigerà un programma dedicato a Corale “Jesus, bleibet meine Freude” dalla Cantata “Herz und Mund und Tat und Leben” BWV 147 di Johann Sebastian Bach, Sinfonia n. 20 in Re Maggiore, KV 133 di Wolfgang Amadeus Mozart e Messa dell’Incoronazione, KV 317 di Wolfgang Amadeus Mozart.
Maestro del Coro del Teatro Petruzzelli Fabrizio Cassi.

Mercoledì 6 giugno alle 20.30 salirà sul podio il maestro Sascha Goetzel, solista il violinista Vadim Repin. In programma Polonaise e Valzer dall’opera “Eugene Onegin” di Pëtr Il’ič Čajkovskij, Concerto n. 1 in La minore per violino e orchestra, Op. 77 di Dimitri Šostakovič e Sinfonia n. 1 in Fa minore, Op. 10 di Dimitri Šostakovič.

Domenica 10 giugno alle 19.00 il maestro Dennis Russell Davies dirigerà un programma dedicato a Cantata profana (I nove cervi fatati) per tenore, baritono, doppio coro e orchestra, Sz. 94 di Béla Bartók, Concerto n. 3 in Mi Maggiore, per pianoforte e orchestra, Sz. 119 di Béla Bartók e Symphony n. 7 “A Toltec Symphony” di Philip Glass. Solista del concerto il pianista Emanuele Arciuli.
Maestro del Coro del Teatro Petruzzelli Fabrizio Cassi.

Venerdì 21 settembre alle 20.30 dirigerà il maestro Giuseppe Grazioli, solista Simone Rubino (percussioni).
In programma: Masques et bergamasques, Op. 112 di Gabriel Faurè, Veni, veni Emmanuel, Concerto per percussioni e orchestra di James MacMillan e Sinfonia sopra una Canzone d’Amore di Nino Rota.

Mercoledì 26 settembre alle 20.30 il maestro Giampaolo Bisanti dirigerà un programma dedicato a Akademische Festouvertüre, Op. 80 di Johannes Brahms, Concerto n. 2 in Si minore per violoncello e orchestra, Op. 104 di Antonin Dvořák e Stabat Mater per soprano solo, coro misto e orchestra, FP148 di Francis Poulenc.
Maestro del Coro del Teatro Petruzzelli Fabrizio Cassi.

Domenica 30 settembre alle 19.00 dirigerà l’Orchestra il maestro Julien Masmondet, solista il pianista Seong-Jin Cho.
In programma Le Corsaire, ouverture, Op. 21 di Hector Berlioz, Concerto n. 1 in Mi minore per pianoforte e orchestra, Op. 11 di Fryderyk Chopin e Sinfonia in Re minore di César Franck.

Lunedì 15 ottobre alle 20.30 si esibirà al Petruzzelli il pianista Grigory Sokolov.

Mercoledì 31 ottobre alle 20.30 dirigerà l’Orchestra il maestro John Axelrod, solista Enrico Dindo (violoncello).
In programma la prima esecuzione, commissionata della Fondazione Petruzzelli, del Concerto per violoncello e orchestra di Fabio Vacchi e la Sinfonia n. 5 in Si bemolle maggiore, Op. 100 di Sergej Prokof’ev.

Mercoledì 7 novembre alle 20.30 il maestro Günter Neuhold ed il solista Benedetto Lupo (pianoforte) proporranno un programma dedicato a: Concerto n.1, in Re minore per pianoforte e orchestra Op. 15 di Johannes Brahms, Requiem für Mignon, in Do minore, Op. 98/b di Robert Schumann e Suite n. 2 dal balletto Daphnis et Chloé di Maurice Ravel.
Maestro del Coro del Teatro Petruzzelli Fabrizio Cassi.

Martedì 13 novembre alle 20.30 dirigerà l’Orchestra il maestro Stefan Anton Reck, solista Mikhail Pletnev (pianoforte). In programma: Concerto n. 1 per pianoforte e orchestra in Si bemolle minore Op. 23 di Pëtr Il’ič Čajkovskij e Sinfonia n. 6 “Patetica” in Si minore op. 74 di Pëtr Il’ič Čajkovskij.

Mercoledì 5 dicembre alle 20.30 sarà di scena il pianista Leif Ove Andsnes.
In programma: Po Zarosplém Chodmíčku (Su un sentiero coperto di vegetazione), Volume 1 di Leoš Janáček, Ballade n. 3 in La bemolle Maggiore, Op. 47 di Frederic Chopin, Three Burlesques Sz. 47 di Béla Bartók e Carnaval, op. 9 di Robert Schumann.


10° PREMIO MIMMO BUCCI al Teatro Petruzzelli

In il

premio mimmo bucci teatro petruzzelli vasco rossi bari

Grande evento a Bari il 13 marzo 2018 presso il teatro Petruzzelli si svolgerà la decima edizione del Premio Mimmo Bucci!!! Condotta dal bravissimo Mauro Pulpito.
Sarà con noi la fantastica attrice e showgirls Bianca Guaccero e il gruppo Superclassifica Sciò che l’accompagnerà.
Il grande ANDREA INNESTO (detto “Cucchia”) sassofonista di Vasco Rossi, nonchè immenso musicista che ci farà sognare ed emozionare con il suo sax.
Il nostro Antonello Vannucci che oltre ad occuparsi della direzione artistica si esibirà in alcuni dei suoi pezzi esilaranti
E poi… e poi… udite udite, loro, il duo che ci ha fatto ridere tantissimo, tutti lo seguivamo, Mimmo aveva anche la più piccola ripresa di questo duo… loro sono Toti e Tata ovvero Emilio Solfrizzi e Antonio Stornaiolo.
Crediamo che per il momento basti così, non vi sveliamo altro… salvo qualche sorpresa dell’ultimo momento!
Per chi fosse interessato a prenotare il proprio posto per assistere al Premio Mimmo Bucci… info e prenotazioni 3409880613 – 3496191968 – 3278969566

Biglietto 10€


GIOVANNI ALLEVI in “Equilibrium Tour” al Teatro Petruzzelli

In il

LA 76ª STAGIONE DELLA CAMERATA

GIOVANNI ALLEVI ALTRO “EVENTO STRAORDINARIO” PER LA STAGIONE “FORMIDABLE”

La Camerata Musicale Barese svela il secondo degli “Eventi Straordinari” della 76ª Stagione “Formidable”: Giovanni Allevi il 12 marzo prossimo al Teatro Petruzzelli.
Giovanni Allevi – questa volta – sarà accompagnato dagli Archi dell’Orchestra Sinfonica Italiana insieme ai quali presenterà il suo nuovo lavoro “Equilibrium”.
L’artista si esibirà nella triplice veste di compositore, pianista e direttore d’orchestra.
Jeans, T-shirt, scarpe da ginnastica. È così che il Maestro Giovanni Allevi va incontro al suo pubblico nei teatri più prestigiosi del mondo, dalla Carnegie Hall di New York all’Auditorium della Città Proibita di Pechino.
Compositore, direttore d’orchestra e pianista, ha stregato con le sue note milioni di giovani che,
affascinati dal suo esempio, si avvicinano alla musica colta e all’arte creativa della composizione.
Da vero innovatore, il suo intento estetico è quello di gettare le basi di una nuova Musica Classica
Contemporanea, dove le forme complesse della classicità inglobano contenuti appartenenti alla vita
attorno a noi.
Nonostante i suoi diplomi in Pianoforte e Composizione col massimo dei voti e la sua laurea con
Lode in Filosofia, presenta una personalità candida assai vicina ad un’indole giocosa, anche se poi emerge tutta la sua statura accademica.
Timidissimo e schivo sembra perfettamente a suo agio davanti le folle, con cui riesce a stabilire un
dialogo profondo ed emozionale, sia alla guida di un’orchestra sinfonica che davanti al suo amato
pianoforte.
Il pubblico, trasversale, di tutte le età e nazionalità lo segue con instancabile entusiasmo nelle sue
numerose tournée, trasformando i teatri in arene degne di una rockstar.
Personaggio amato e controverso, ha riportato la Musica al centro delle discussioni accademiche,
ma nei suoi confronti non mancano attestazioni di stima da parte di eccellenze del mondo culturale e scientifico, come il cantante lirico Andrea Bocelli, l’étoile Roberto Bolle, l’architetto Renzo Piano, il Premio Nobel Michael Gorbaciov e lo scrittore John Grisham.
Grande conoscitore della cultura orientale, Giovanni Allevi ha elaborato una visione personale della
musica, quale via d’accesso alle zone più profonde della psiche; l’incontro con le sue note è volto
alla riscoperta della nostra identità più autentica. Per questo motivo il suo concerto è vissuto dagli
ascoltatori come una vera e propria esperienza mistica.
Tra le sue composizioni più amate, oltre alle numerose raccolte per Pianoforte solo, si annoverano:
la Suite Orchestrale Angelo Ribelle , il Concerto in Fa minore per Violino e Orchestra, la Toccata, Canzone e Fuga per Organo a Canne, la Cantata Sacra Sotto lo Stesso Cielo per 4 voci liriche, Coro Polifonico e orchestra O generosa!, madrigale per coro e orchestra divenuto l’Inno italiano della Lega di Serie A.
Oltre la composizione musicale, la sua grande passione è la Meccanica Quantistica, oggetto della
sua tesi di Laurea in Filosofia “Il vuoto nella fisica contemporanea”.
Come la musica, anche le particelle sub-atomiche si muovono nello spazio con un movimento
misterioso ed imprevedibile, mettendo in discussione le certezze del modello newtoniano.

Runner “per ossessione”, come lui stesso afferma, dedica almeno un’ora al giorno alla corsa, attività
necessaria a mantenere l’equilibrio psico-fisico indispensabile per affrontare i numerosi concerti in
giro per il mondo.
Recentemente l’Agenzia Spaziale americana NASA gli ha intitolato un asteroide: giovanniallevi111561.
L’Orchestra Sinfonica Italiana nasce dalla fusione delle esperienze classiche e liriche di alcuni
tra i migliori professori d’orchestra italiani provenienti da importanti teatri nazionali.
L’Orchestra Sinfonica Italiana dimostra una straordinaria versatilità e conoscenza dei linguaggi sia del repertorio classico che di quello contemporaneo, e sotto la guida del Maestro Giovanni Allevi dal 2009 ad oggi ha realizzato numerose tournées, portando in scena composizioni originali in prima esecuzione mondiale.
L’Evento sarà fuori abbonamento; per i Soci della Camerata sono previsti sconti particolari.
I biglietti sono in vendita presso gli uffici della Camerata Musicale Barese in Via Sparano 141 oltre che sul sito internet www.cameratamusicalebarese.it
E’ possibile ancora abbonarsi per le varie proposte per l’intera Stagione, lo Speciale Eventi (tutto Petruzzelli) e per il ciclo di Notti di Stelle Winter che satà inaugurato il prossimo 14 Novembre con un concerto di Cammariere, Paoli e Rea.

Info. 0809752810