CAROLYN CARLSON COMPANY al Teatro Petruzzelli

In il

carolyn carlson company teatro petruzzelli

Da giovedì 15 novembre al teatro Petruzzelli di Bari si esibirà al Petruzzelli la Carolyn Carlson Company, con le coreografie Immersion, Wind Woman e Mandala.

CAROLYN CARLSON COMPANY – Short stories di Carolyn Carlson

Carolyn Carlson, nata in California, si definisce anzitutto una nomade. È una viaggiatrice instancabile alla continua ricerca, sviluppo e condivisione del suo universo poetico. Si è formata con Alwin Nikolais e una volta definito il suo stile, non l’ha mai tradito: una danza votata alla filosofia e alla spiritualità. Carlson definisce il suo lavoro “poesia visiva”, in cui il movimento occupa un posto di primo piano. Ha creato più di 100 coreografie molte delle quali hanno lasciato un segno nella storia della danza.

IMMERSION (2010)
coreografia Carolyn CARLSON
musica Nicholas DE ZORZI

 

WIND WOMAN (2011)
coreografia Carolyn CARLSON
musica Nicholas DE ZORZI

 

MANDALA (2010)
coreografia Carolyn CARLSON
musica Michael GORDON

In collaborazione con ATER | Associazione Teatrale Emilia Romagna


Il M° STEFAN ANTON RECK e il solista MIKHAIL PLETNËV al Teatro Petruzzelli

In il

MARTEDÌ 13 NOVEMBRE | ORE 20.30
ORCHESTRA
DEL TEATRO PETRUZZELLI
direttore Stefan Anton RECK
pianoforte Mikhail PLETNËV
PROGRAMMA
Pëtr Il’ic Cajkovskij
Concerto n. 1 in si bemolle minore
per pianoforte e orchestra, op. 23
Pëtr Il’ic Cajkovskij
Sinfonia n. 6, in si minore, op. 74
“Patetica”

Biglietti in vendita presso il Botteghino del Teatro Petruzzelli corso Cavour, 12 (Bari) e sul circuto www.bookingshow.it – Info: 080 9752810

IL PROSSIMO APPUNTAMENTO:

A chiudere la stagione concertistica 2018, mercoledì 5 dicembre alle 20.30, sarà il pianista Leif Ove Andsnes.
In programma: Po Zarosplém Chodmíčku (Su un sentiero coperto di vegetazione), Volume 1 di Leoš Janáček, Ballade n. 3 in La bemolle Maggiore, Op. 47 di Frederic Chopin, Three Burlesques Sz. 47 di Béla Bartók e Carnaval, op. 9 di Robert Schumann.


Lina Sastri in “Pensieri all’improvviso” al teatro Petruzzelli

In il

NUOVO APPUNTAMENTO
PER LA 77ª STAGIONE DELLA CAMERATA

LINA SASTRI IN “PENSIERI ALL’IMPROVVISO”
UNO SPETTACOLO IN PROSA, VERSI E MUSICA

La Camerata Musicale Barese annuncia per il 10 novembre al Teatro Petruzzelli un appuntamento di alta classe: “Pensieri all’improvviso” di e con Lina Sastri, uno spettacolo in prosa, versi e musica – cantata del prima e del dopo, raccolta di poesia e brevi racconti.
Così la grande attrice napoletana presenta lo spettacolo: ”Brevi sprazzi di luce e ombre del cuore, spesso nati spontaneamente in versi, così all’improvviso… trascritti, fermati sulla carta prima che svaniscano. Poesia che parla di ferita d’amore e di ferita dell’anima, ma anche di gioia improvvisa. Di dolore e speranza. Di etica e di giustizia. Il sottotitolo è “cantata del prima e del dopo”. Il prima e il dopo segnano il tempo dell’anima: quando le cose si sentono, in modo diverso; con maggiore passione forse il prima, ma con profondo amore, dolore e pietà il dopo. E la musica scandisce i tempi del respiro del cuore. Ogni tanto il canto”.
In scena, con la Sastri strumenti acustici, pianoforte, due chitarre e una percussione.
Lo spettacolo ha debuttato in prima nazionale, con grande successo, lo scorso 4 luglio a Napoli al “Napoli Teatro Festival”.
Lina Sastri è una di quelle attrici che in scena portano l’anima, la passione, l’amore, l’emozione vivida e palpabile. La sua non è mera recitazione, bensì instaurazione di un rapporto quasi viscerale con il suo pubblico. Perchè in fondo, donare se stessi a qualcuno talvolta è inevitabile e Lina Sastri riesce a regalare sempre una parte di se stessa a chi l’ascolta rapito. Voce inconfondibile, che ha scelto di cantare la musica della sua terra, Napoli. Ha creato, in questi ultimi anni, spettacoli musicali che raccontano il Sud del mondo, e ha portato la musica sul palcoscenico, tra parole, recitazione e danza, creando un genere teatral-musicale tutto suo. La sua voce è cosi forte da illuminare “tutta Napoli” nel mondo.
La Camerata Musicale Barese comunica che dal 28 luglio al 29 agosto gli uffici resteranno chiusi per ferie.
Resta però attivo il sito internet www.cameratamusicalebarese.it per le prenotazioni relative agli abbonamenti alla 77ª Stagione “Dreamy” (Intera Stagione e Speciale Eventi, quest’ultimo interamente programmato tutto al Teatro Petruzzelli) e per l’acquisto dei biglietti dei primi spettacoli annunciati, come l’inaugurazione del 22 ottobre con la “Kodaly Philarmonic Orchestra” diretta da Daniel Somogyi-Toth che vedrà la partecipazione della giovane e promettente violoncellista Erica Piccotti, nuovo astro musicale italiano.
Per il “TeatroMusicale”, oltre naturalmente allo spettacolo di Lina Sastri, il musical di Cole Porter “Kiss me, Kate” in una nuova produzione in esclusiva nazionale; per il Jazz il “Tributo ad Adriano Celentano”, un grande omaggio al celebre cantante, Gino Paoli, uno dei nomi più illustri della musica italiana, che presenterà a Bari il suo ultimo progetto live “Paoli canta Paoli. Il 29 gennaio il cantautore genovese, in esclusiva regionale, calcherà il palcoscenico del Teatro Petruzzelli dopo la forzata assenza nel concerto di Cammariere/Paoli/Rea dello scorso giugno. Il 5 febbraio toccherà a Fabio Concato accompagnato dal Trio di Paolo Di Sabatino, in un viaggio attraverso i brani del cantautore milanese rivisitati in chiave jazz acustico.
Inoltre è già in corso la vendita per l’ Evento Straordinario fuori abbonamento: “Mario Biondi in Concerto” in cui la voce magnetica del celebre crooner, una delle più belle del panorama internazionale, incanterà il pubblico il prossimo 26 novembre presso il Teatro Petruzzelli. Una voce dalle sonorità black che riecheggerà a teatro, con la collaborazione di sette straordinari musicisti.
La Direzione della Camerata sollecita quanto ancora non avessero provveduto alla riconferma del proprio abbonamento, essendo scaduti i termini per le prelazioni.  >>>Acquista Biglietti
Per informazioni e/o prenotazioni rivolgersi presso gli uffici della Camerata Musicale Barese infotel 080/5211908 e su www.cameratamusicalebarese.it


“La Parola Canta” Tony e Peppe Servillo in scena al Teatro Petruzzelli

In il

la parola canta servillo

Teatri Uniti
Toni Servillo, Peppe Servillo
LA PAROLA CANTA
con i Solis String Quartet: Vincenzo Di Donna – violino, Luigi De Maio – violino, Gerardo Morrone – viola, Antonio Di Francia – cello

Un concerto, un recital, una festa fatta di musica, poesia e canzoni che celebra Napoli, l’eterna magia della sua tradizione vivente, l’importanza dell’incontro fra le epoche e della più ampia condivisione culturale. In questa speciale occasione Peppe e Toni Servillo, con il prezioso e suggestivo supporto dei Solis String Quartet, cantano poesie e recitano canzoni, facendo rivivere e rendendo omaggio ad alcune delle vette più alte della cultura scenica partenopea, fra letteratura, teatro e musica. La parola canta attraversa l’opera di autori classici, da Eduardo De Filippo a Raffaele Viviani, da E. A. Mario a Libero Bovio, fino a voci contemporanee come quelle di Enzo Moscato, Mimmo Borrelli e Michele Sovente. Un filone inesauribile di fantasia e ricchezza poetica da cui nasce e di cui si nutre la creatività scenica straordinaria di Peppe e Toni Servillo che qui, dopo il successo internazionale dell’eduardiano Le voci di dentro, rinnovano in scena il loro irresistibile sodalizio artistico.


Il M° GÜNTER NEUHOLD e il solista BENEDETTO LUPO al Teatro Petruzzelli

In il

MERCOLEDÌ 7 NOVEMBRE | ORE 20.30
ORCHESTRA E CORO
DEL TEATRO PETRUZZELLI
direttore Günter NEUHOLD
pianoforte Benedetto LUPO
m° del coro Fabrizio CASSI
PROGRAMMA
Johannes Brahms
Concerto n. 1 in re minore,
per pianoforte e orchestra, op. 15
Robert Schumann
Requiem für Mignon in do minore, op. 98/b
Maurice Ravel
Suite n. 2 dal balletto “Daphnis et Chloé”

Biglietti in vendita presso il Botteghino del Teatro Petruzzelli corso Cavour, 12 (Bari) e sul circuto www.bookingshow.it – Info: 080 9752810

QUESTI GLI ALTRI APPUNTAMENTI DELLA STAGIONE CONCERTISTICA 2018:

Martedì 13 novembre alle 20.30 dirigerà l’Orchestra il maestro Stefan Anton Reck, solista Mikhail Pletnev (pianoforte). In programma: Concerto n. 1 per pianoforte e orchestra in Si bemolle minore Op. 23 di Pëtr Il’ič Čajkovskij e Sinfonia n. 6 “Patetica” in Si minore op. 74 di Pëtr Il’ič Čajkovskij.

Mercoledì 5 dicembre alle 20.30 sarà di scena il pianista Leif Ove Andsnes.
In programma: Po Zarosplém Chodmíčku (Su un sentiero coperto di vegetazione), Volume 1 di Leoš Janáček, Ballade n. 3 in La bemolle Maggiore, Op. 47 di Frederic Chopin, Three Burlesques Sz. 47 di Béla Bartók e Carnaval, op. 9 di Robert Schumann.


Il pianista russo DANIIL TRIFONOV in concerto al Teatro Petruzzelli

In il

danil trifonov teatro petruzzelli

Il noto giornale londinese “The Times” lo ha definito: “senza dubbio il più strabiliante giovane pianista della nostra epoca”. Cresce l’attesa per l’arrivo a Bari di Daniil Trifonov, dopo una serrata trattativa la Fondazione Petruzzelli è riuscita ad inserire un concerto del pianista russo vincitore del Grammy Award, come appuntamento speciale fuori abbonamento della Stagione 2018. Domenica 4 novembre 2018 alle 19.00 al Teatro Petruzzelli di Bari il maestro Trifonov proporrà un recital dedicato a musiche di Beethoven, Schumann e Prokofiev.

Il programma del concerto propone: Andante Favori in F di Ludwig van Beethoven, Sonata n. 18, Op. 31 n. 3 di Ludwig van Beethoven, selezione da Bunte Blatter di Robert Schumann, Presto Passionato Op. 22 di Robert Schumann e Sonata n. 8 in B-flat Major, op. 84 di Sergei Prokofiev.

Gli Abbonati alla Stagione Concertistica 2019 della Fondazione Petruzzelli, potranno acquistare un biglietto per il concerto del maestro Trifonov ad un prezzo speciale:

* platea e palchi I e II ordine € 20,00 (prezzo intero € 40,00), gradinata III, IV e V ordine centrale € 15,00 (prezzo intero € 30,00).
* Loggione e posti a limitata visibilità € 10,00 (prezzo intero € 20,00).

Continua anche la Campagna Abbonamenti alla Stagione d’Opera ed alla Stagione Concertistica 2019 della Fondazione Petruzzelli, con la prelazione dedicata agli abbonati alle Stagioni 2018 che si concluderà giovedì 25 ottobre.

A partire da martedì 30 ottobre sarà possibile sottoscrivere i nuovi abbonamenti.

La sottoscrizione dell’abbonamento 2019 garantirà anche un tangibile risparmio rispetto all’acquisto dei singoli titoli di ingresso per gli eventi in cartellone. L’abbonato alla Stagione d’Opera e Balletto 2019 avrà un risparmio del 25%, l’abbonato alla Stagione Concertistica 2019 del 40%.

Novità di quest’anno la possibilità di rinnovare l’abbonamento anche con bonifico bancario, scrivendo una mail ad abbonamenti@fondazionepetruzzelli.it

Il pianista russo dedica gran parte della sua stagione 2017-18 a un’esplorazione a lungo termine di Chopin. In ottobre pubblica Chopin: Evocations su Deutsche Grammophon, giustapponendo le composizioni di Chopin con opere di compositori del XX secolo da lui influenzati; Trifonov dà più di 20 recital su questo tema in tutti gli Stati Uniti, Europa e Asia, incluso uno alla Carnegie Hall come parte della serie di sette concerti Perspectives che cura nel corso della stagione. Combinando tecnica consumata con sensibilità e profondità rare, le sue esibizioni sono una costante fonte di soggezione. “Ha tutto e di più … tenerezza e anche l’elemento demoniaco. Non ho mai sentito niente del genere “, ha dichiarato la grande pianista Martha Argerich, mentre il “Financial Times” di lui ha scritto: “Ciò che lo rende un tale fenomeno è la qualità estatica che porta alle sue interpretazioni. … Piccola meraviglia che ogni capitale occidentale sia in balia di lui”. A completare la stagione di Trifonov è un tour in Asia in autunno con una combinazione di recital e spettacoli orchestrali; e tour europei con il violinista Gidon Kremer e Kremerata Baltica, la London Philharmonic e la Royal Concertgebouw Orchestra.

Discografia:
Destination Rachmaninov: Departure: Rachmaninov Piano Concertos 2 & 4 w/ Philadelphia Orchestra (to be released DG, 2018)
Trout Quintet: with Anne-Sophie Mutter (DG, 2017)
Chopin Evocations: Mahler Chamber Orch w/Mikhail Pletnev, Sergei Babayan (DG, 2017)
Preghiera: Rachmaninov: Piano Trios (DG, 2017)
Transcendental: completes Liszt concert etudes (DG, 2016)
Rachmaninov Variations: Philadelphia Orch/Nézet-Séguin (DG, 2015 – Grammy nomination)
The Carnegie Recital: Chopin, Liszt, Scriabin, Medtner (DG, 2014 – Grammy nomination)
Weinberg: Sonatina for Violin & Piano w/Gidon Kremer (ECM, 2014)
Chopin: Piano Concerto No. 1 w/Rajski, Polish Chamber Phil Orch (Dux, 2013)
Tchaikovsky: Piano Concerto No. 1 w/Gergiev, Mariinsky Orch (Mariinsky, 2012)
Daniil Trifonov plays Chopin (Decca, 2011).

Ufficio stampa Comune di Bari


Happiness Trains, 350 ragazzi in orchestra al Teatro Petruzzelli – Anima Mea 2018

In il

happiness trains teatro petruzzelli anima mea 2018

Anima Mea | X Edizione – 2018

Happiness Trains
350 ragazzi in orchestra

Happiness Trains è una composizione di Antonio Giacometti, ispirata alla storia dei Treni della Felicità, che Anima Mea ricorda con la Mostra fotografica Note di viaggio. Il brano però, commissionato per l’occasione dal festival, è anche un omaggio a Different Trainsdi Steve Reich. Il compositore americano, durante la Seconda Guerra Mondiale, percorreva spesso in treno la linea fra New York e Los Angeles, per visitare i sui genitori separati. Anni dopo scrisse Different Trains, pensando che, in quanto ebreo, se fosse vissuto in Europa avrebbe probabilmente viaggiato su treni diversi, quelli che portarono milioni di persone verso l’Olocausto.
Happiness Trains, composto su una poesia inedita di Nadia Cavalera, funge oggi da colonna sonora dal vivo per un nuovo video di Alessandro Piva, autore nel 2011 di Pasta Nera, il documentario che ha fatto conoscere ad un vasto pubblico la storia dei Treni della Felicità; ed è ancora il treno protagonista del nuovo lavoro del regista pugliese, in un gioco di rimandi sonori e visuali carico di suggestione.
L’Orchestra Keep in Touchriunisce giovani musicisti delle Scuole Medie ad Indirizzo Musicale di Puglia. In questa occasione sono riuniti i complessi di quattro Istituti. La realizzazione di questo progetto è stata possibile grazie alla preziosa collaborazione dei Docenti di strumento e dei Dirigenti degli Istituti coinvolti.

Anima Mea li ringrazia uno per uno, con l’auspicio che questo appuntamento sia il primo di una lunga serie: Riccardo Monterisi di Bisceglie docenti: Mauro Altamura, Salvatore Barile, Domenico Bruno, Antonio Cavallo, Antonio Cucumazzo, Vincenzo Mastropirro, Giovanni Orsini, Clelia Sguera (Dirigente Lucia Scarcelli)
Ettore Fieramosca di Barletta docenti: Francesca Carabellese, Cosimo Dinoia, Luca Lorusso, Simone Lovino, Luciano Palmitessa, Antonio Piccialli, Elia Ranieri, Domenico Virgilio (Dirigente Francesco Saverio Messinese) Scardigno-Savio di Molfetta docenti: Gaetano Bisceglie, Michele Del Vecchio, Luigi Facchini, Rosanna Giove, Giovanni Minafra, Nicola Nesta, Rita Squeo (Dirigente Nicoletta Paparella) Massari-Galilei di Bari docenti: Rocco Caponio, Cinzia Rizzi, Donato Schena, Fabrizio Signorile (Dirigente Alba Decataldo) con la partecipazione della brass Il Cenacolo diretta da Salvatore Barile.

musiche di
Leonard Bernstein, Gioachino Rossini, Astor Piazzolla,  Nino Rota, Ennio Morricone, Vincenzo Mastropirro e di Antonio Giacometti (1957) Happiness Trains (settembre 2018) per voce recitante e orchestra di ragazzi su testo di Nadia Cavalera con un video inedito di Alessandro Piva.

Prima Assoluta su Commissione di Anima Mea 2018

Orchestra Giovanile Keep in Touch
Alessandro Piva, video
Nadia Cavalera, voce recitante
Vincenzo Mastropirro, direttore

Il concerto è realizzato grazie alla collaborazione della Città Metropolitana di Bari

>>>Acquista Biglietti

Qui il programma completo del Festiva Anima Mea 2018


“Mediterranea”, al Teatro Petruzzelli il balletto italiano che ha conquistato il mondo

In il

mediterranea teatro petruzzelli

Gran Galà d’Inaugurazione giovedì 1° novembre al Teatro Petruzzelli con il Balletto italiano che ha conquistato il mondo: “Mediterranea” che vedrà la partecipazione straordinaria di Silvia Azzoni e Alexander Ryabko (Hamburg Ballet) e Sergio Bernal (Ballet Nacional de Espana).

“Mediterranea” nasce nel 1993 per il Balletto di Toscana ed ottiene subito uno strepitoso successo. Dopo i suoi quindici anni, nel 2008, viene ripreso e rimontato per la compagnia del Teatro alla Scala, segnando il primo debutto scaligero a serata intera con le coreografie di Mauro Bigonzetti.

Per l’occasione Bigonzetti non si è limitato ad una semplice ripresa dell’opera originale ma attua una vera e propria riscrittura coreografica, facendo assumere al balletto un impatto fisico e visivo ancora maggiore e facendole acquistare il sapore della novità.  Quest’operazione si rinnova oggi: a 25 anni dal suo debutto, la coreografia più rappresentata nel mondo di Bigonzetti, viene ripresa con 18 danzatori solisti della Daniele Cipriani Entertainment.


Il M° JOHN AXELROD e il solista ENRICO DINDO al Teatro Petruzzelli

In il

MERCOLEDÌ 31 OTTOBRE | ORE 20.30
ORCHESTRA
DEL TEATRO PETRUZZELLI
direttore John AXELROD
violoncello Enrico DINDO
PROGRAMMA
Fabio Vacchi
Concerto per violoncello e orchestra
Prima esecuzione assoluta
Commissione della Fondazione Petruzzelli
Sergej Prokof’ev
Sinfonia n. 5, in si bemolle maggiore, op. 100

Biglietti in vendita presso il Botteghino del Teatro Petruzzelli corso Cavour, 12 (Bari) e sul circuto www.bookingshow.it – Info: 080 9752810

QUESTI GLI ALTRI APPUNTAMENTI DELLA STAGIONE CONCERTISTICA 2018:

Mercoledì 7 novembre alle 20.30 il maestro Günter Neuhold ed il solista Benedetto Lupo (pianoforte) proporranno un programma dedicato a: Concerto n.1, in Re minore per pianoforte e orchestra Op. 15 di Johannes Brahms, Requiem für Mignon, in Do minore, Op. 98/b di Robert Schumann e Suite n. 2 dal balletto Daphnis et Chloé di Maurice Ravel.
Maestro del Coro del Teatro Petruzzelli Fabrizio Cassi.

Martedì 13 novembre alle 20.30 dirigerà l’Orchestra il maestro Stefan Anton Reck, solista Mikhail Pletnev (pianoforte). In programma: Concerto n. 1 per pianoforte e orchestra in Si bemolle minore Op. 23 di Pëtr Il’ič Čajkovskij e Sinfonia n. 6 “Patetica” in Si minore op. 74 di Pëtr Il’ič Čajkovskij.

Mercoledì 5 dicembre alle 20.30 sarà di scena il pianista Leif Ove Andsnes.
In programma: Po Zarosplém Chodmíčku (Su un sentiero coperto di vegetazione), Volume 1 di Leoš Janáček, Ballade n. 3 in La bemolle Maggiore, Op. 47 di Frederic Chopin, Three Burlesques Sz. 47 di Béla Bartók e Carnaval, op. 9 di Robert Schumann.


Kodaly Philharmonic Orchestra al teatro Petruzzelli per l’inaugurazione della 77ᵃ stagione della Camerata Musicale Barese

In il

Kodaly Philharmonic Orchestra camerata musicale barese

ANTICIPAZIONI PER UN ALTRO LUMINOSO CARTELLONE DELLA CAMERATA MUSICALE BARESE

Mentre la 76ᵃ Stagione “Formidable” giunge al termine, registrando, come sempre, un altissimo gradimento da parte di pubblico e critica, già si scoprono alcune anticipazioni in merito al Cartellone numero 77 della Camerata Musicale Barese.

Com’è nella consuetudine dell’Associazione, anche per la prossima Stagione sarà assicurao un elevato livello qualitativo delle proposte artistiche e, nonostante le crescenti difficoltà economiche e logistiche che puntualmente costellano i progetti e le attività riguardanti la Cultura, il Dirigenti Maestro Giovanni Antonioni (Direttore Artistico) e Rocco De Venuto (Direttore Generale) sono da tempo impegnati a definire un cartellone, anche per il prossimo anno, ricco di straordinari eventi.

Grande inaugurazione il 22 ottobre con la Kodaly Philharmonic Orchestra, diretta da Dániel Somogyi-Tóth e che vedrà la partecipazione della giovane e promettente violoncellista Erica Piccotti, nuovo astro musicale italiano che, a soli 20 anni, ha conquistato numerosi primi premi nazionali ed internazionali.

Due grandi esecutori del repertorio classico saranno inoltre ospiti della Camerata, in esclusiva regionale: Schlomo Mintz al violino e Sander Sittig al pianoforte.

Altri ghiotti appuntamenti si preannunciano con il “Tributo ad Adriano Celentano”, un grande omaggio al celebre cantante, i cui brani verranno reinterpretati in chiave jazz con celebri esecutori quali Beppe Servillo, Javier Girotto, Fabrizio Bosso, Furio Di Castri, Rita Marcotulli e Mattia Barbieri, e con un Concerto Evento di Fabio Concato ed il Paolo Di Sabatino Trio, in un viaggio attraverso i brani del cantautore milanese rivisitati in chiave jazz acustico. Saranno questi i primi appuntamenti inseriti nelle “Notti di Stelle Winter”.
Tra gli altri eventi annunciati, il Musical “Kiss me, Kate”, che rese celebre Cole Porter e che a distanza di 70 anni dall’esordio è ancora pieno di fascino: uno spettacolo che attrae non solo per le musiche immortali ma anche per la comicità, la perfetta teatralità ed i numeri di danza in un clima di particolare romanticismo.
Non mancherà l’appuntamento del tradizionale Concerto di Capodanno a cura dell’Orchestra Filarmonica di Odessa diretta per l’occasione da Hobart Earl con un solista d’eccezione Alexei Stadlere ancora un giovane eccellente violoncellista vincitore, tra l’altro, di vari importanti premi.
Un classico del Balletto, “Giselle” sarà rappresentato a cura del Classical Russian Ballet per la prima volta a Bari.

Infine, tra i protagonisti della scena della Camerata, per la prossima stagione, l’attrice Stefania Rocca sarà la voce recitante di “Esercizi di Stile”, l’incontro tra il testo di Raymond Queneau e la musica francese del Novecento.

E’ già aperta la campagna abbonamenti per la prossima Stagione che comprenderà altri 14 eventi di grande richiamo come nella tradizione della Camerata. Come sempre varie proposte di abbonamento.

La nuova Stagione si svolgerà prevalentemente al Teatro Petruzzelli oltre che in una nuovissima location sulla quale la Camerata a breve si augura poterne definire i dettagli.
Intanto è quasi tutto pronto per dare il via a “Notti di Stelle”, fiore all’occhiello delle estati baresi,

Grandi nomi del jazz per un grande Festival che ritornerà sul suggestivo Sagrato della Basilica di S. Nicola. Gino Paoli, Danilo Rea e Sergio Cammariere per il Musigalà d’Estate.
Un connubio tra musica d’autore e grande jazz nell’intreccio di tre stili musicali di grande raffinatezza.
Si prosegue il 29 giugno presso il Relais Villa San Martino di Martina Franca con il Perfect Trio di Roberto Gatto, ovvero Alfonso Santimone alle tastiere e Pierpaolo Ranieri al basso elettrico, oltre al leader Roberto Gatto.
L’11 giugno segnerà lo storico ritorno sul Sagrato della Basilica di San Nicola che ospiterà il terzo appuntamento con il trio di Chano Dominguez, artista spagnolo di respiro internazionale, che ha, per primo, sperimentato l’originale commistione tra il jazz e il flamenco.
Si conclude il 12 sempre sul Sagrato di San Nicola con “Hudson”, il quartetto composto da Jack Dejohnette, Scott Colley, John Medeski e John Scofield.
Per informazioni e prenotazioni gli interessati possono rivolgersi presso gli uffici della Camerata infotel 080/5211908, Box Office c/o La Feltrinelli, Botteghino del Teatro Petruzzelli e on-line sul sito www.cameratamusicalebarese.it.