SAVIO VURCHIO canta Burt Bacharach

In il

savio vurchio

Savio Vurchio, e la sua straordinaria voce, capace di modulare e spaziare tra vari generi, sarà stavolta concentrata sulla grande arte musicale di Burt Bacharach, famosissimo pianista e compositore statunitense, tra i più importanti autori di canzoni della storia della musica americana. Il concerto spazierà nelle migliori tappe artistiche di Bacharach, nato come pianista, arrangiatore e direttore del gruppo che accompagnava Marlene Dietrich nei suoi spettacoli. Alla fine degli anni ’50 conobbe Hal David, con cui collaborò per quasi vent’anni scrivendo canzoni che ancora adesso ricordiamo. Le canzoni di Bacharach sono state poi nella storia del ‘900 cantate da gruppi e cantanti famosissimi, tra cui i Beatles, Aretha Franklin, B.J. Thomas, Tom Jones, Dusty Springfield, Herb Alpert, i Drifters, Luther Vandross e Dionne Warwick.
 
LINE UP: Savio Vurchio (voce), Gino Palmisano (pianoforte), Paolo Romano (basso), Mimmo Campanale (batteria), Guido Di Leone (chitarra), Gianni Binetti (sax tenore/contralto), Giuseppe Todisco (tromba/flicorno)

BIGLIETTI
Poltronissima € 18,00
Poltrona € 15,00

APERTURA PORTE 20:30
INIZIO CONCERTO 21:30

DOVE ACQUISTARE
– Circuito Viva Ticket
– Box-Office Feltrinelli Bari
– Biglietteria Teatro Forma
tel.0805018161/ ore 10:00 – 18:00
biglietteria@teatroforma.org


JOÃO BOSCO Live

In il

joao bosco live teatro forma

João Bosco è stato amato nel suo paese natale del Brasile per decenni, dagli anni ‘60, quando ha iniziato a comporre e suonare per la prima volta.
All’inizio degli anni Novanta, Bosco organizzò un importante tour negli Stati Uniti, e da allora è diventato sempre più popolare a livello internazionale, esibendosi regolarmente al prestigioso Montreux Jazz Festival.
Nonostante la sua crescente popolarità, al di fuori della sua terra natale, Bosco rimane profondamente legato al Brasile, al punto da non lasciarlo mai per lunghi periodi; la sua musica, benché radicata nella classica tradizione brasiliana di samba e bossa nova, combina il rock and roll, il jazz e altri stili etnici in una produzione eclettica che è tanto inventiva e stimolante quanto lui.
Nel 2017, Bosco ha ricevuto un Lifetime Achievement Award dalla Latin Recording Academy, al diciottesimo Annual Latin Grammy Awards.
Il suo nuovo album, Mano Que Zuera, è stato rilasciato alla fine dell’anno.

BIGLIETTI
Poltronissima € 40,00
Poltrona € 35,00

APERTURA PORTE 20:30
INIZIO CONCERTO 21:30

DOVE ACQUISTARE
– Circuito Viva Ticket
– Box-Office Feltrinelli Bari
– Biglietteria Teatro Forma
tel.0805018161/ ore 10:00 – 18:00
biglietteria@teatroforma.org


Anonima G.R. in “UN FATTACCIO ALL’IMPROVVISO”

In il

un fattaccio all improvviso teatro forma

Anonima GR
UN FATTACCIO ALL’IMPROVVISO
Teatro Forma – Bari

con Dante Marmone, Tiziana Schiavarelli , Mauro Pulpito, Mingo De Pasquale, Azzurra Martino e Leo Solfato
regia di Dante Marmone

Può capitare che in una famiglia qualunque, inaspettatamente, possa accadere un “un fattaccio all’improvviso” che mette a subbuglio la vita, i sentimenti e i legami tra parenti e amici.
Improvvisamente ci si trova a vivere in un thriller, come in uno di quei tanti film in cui sembra che la normalità sia una cosa lontana dalla vita di tutti i giorni e la violenza, le pistolettate, gli omicidi, siano il pane quotidiano.
Nel nostro caso, tutto nasce da un trasporto di salumi, un lavoretto extra per arrotondare lo stipendio di un rappresentante di farmaci, una cosa normale e semplice, in apparenza, ma che si rivelerà la causa di enormi guai e angosce.
Con questo spettacolo, scritto da Dante Marmone e Tiziana Schiavarelli, l’Anonima G.R. ironizza sulla violenza che nasce anche dal cinismo dei nostri tempi difficili e ci si chiede sino a che punto il cinema e la televisione facciano solo da specchio di una società in involuzione o addirittura, per certi versi, investono in questi sentimenti estremi per attirare l’attenzione del pubblico, creandoci una sorta di abitudine, di assuefazione alla violenza.
Ma la verità è che il mondo diventa sempre più violento. Sembra che un morbo ci stia lentamente infettando e che questa distorsione delle personalità dilaghi sempre più.
L’Anonima G.R. affronta questo tema scottante con la satira e la comicità che serve a sdrammatizzare e come si è detto a prendere in giro, come quando, nel pieno del terrore entra in scena un operaio dell’Enel che deve semplicemente controllare il contatore della casa e che si trova coinvolto in una serie di eventi esagerati.
Ma forse tutto è un sogno, un incubo, che però non ci abbandona neanche al nostro risveglio, e proprio allora ci accorgiamo e ci chiediamo cosa sia la normalità.


JOANNA TETERS e The Family Affair feat. Jose Lopez

In il

joanna teters the family affair feat jose lopez

AROUND JAZZ: JOANNA TETERS & THE FAMILY AFFAIR FEAT. JOSE LOPEZ * ANNULLATO PER IMPEGNI INDEROGABILI DEGLI ARTISTI
Comunichiamo che l’evento programmato il 29 Febbraio 2020 “AROUND JAZZ: JOANNA TETERS & THE FAMILY AFFAIR FEAT. JOSE LOPEZ” presso il Teatro Forma di BARI (BA), è stato annullato.

Chi ha acquistato il biglietto presso il botteghino del teatro Forma è pregato di portare con sé il ticket d’ingresso per il rimborso (la biglietteria è aperta dal lunedì al venerdì, dalle ore 10:00 alle ore 18:00, orario continuato), entro e non oltre il 10 marzo 2020.

Per i clienti che hanno acquistato online è possibile richiedere il rimborso compilando il MODULO ONLINE entro e non oltre il 10 Marzo 2020.

Per coloro che hanno acquistato il biglietto presso le prevendite autorizzate Vivaticket, è necessario recarsi direttamente presso lo stesso punto vendita dove è stato effettuato l’acquisto e richiedere il rimborso, entro e non oltre il 10 Marzo 2020.

Cantante, compositrice e affermata capofila americana.
Joanna Teters racchiude in sé un ingegno raramente riscontrabile nel panorama musicale di oggi.
Ha saputo fondere con successo un marchio unico e appagante, in cui prosperare pienamente.
Dopo anni di formazione a New York, ha conseguito la laurea nel prestigioso Berklee College of Music, a Boston, dove ha perfezionato i suoi studi e la sua formazione come compositrice e interprete. Come prima donna ha fatto parte di band quali: Mad Satta, Drew of the Drew, Lowtone Society e il nuovissimo progetto con i SUNDUB.
Joanna Teters è un’interprete che dimostra un grande talento, grazie alla sua ampia versatilità e formidabile capacità di passare con disinvoltura da uno stile all’altro. Dalla musica dell’anima del blues al soul e funk d’annata, quello, cioè, degli anni Sessanta, fino alle ultime sue declinazioni.
Teters dichiara una forte passione e ispirazione per le grandi stelle del firmamento musicale, da Aretha Franklin a Stevie Wonder, passando per gli Sly & The Family Stone, alla regina delle voci Jazz Sarah Vaughan, fino a incontrare il reggae del compianto Bob Marley.
Joanna Teters presenterà in esclusiva per l’Italia, un repertorio di brani di nuova composizione, accompagnata dai “The Family Affair”, un quartetto composto da illustri e apprezzati musicisti italiani, riconosciuti in tutto il mondo: il bassista e compositore Fratello Joseph Bassi, nonchè ideatore dei The Family Affair, il pianista/tastierista Seby Burgio, Gaetano Partipilo al sax alto e Dario Panza alla batteria. Il sestetto si completa con la partecipazione speciale del chitarrista americano Jose Lopez.

LINE UP: Joanna Teters (voce), Jose Lopez (chitarra), fratello Joseph Bassi (basso/contrabbasso), Seby Burgio (tastiere), Gaetano Partipilo (sax alto), Dario Panza (batteria)

BIGLIETTI
Poltronissima € 20,00
Poltrona € 18,00

APERTURA PORTE 20:30
INIZIO CONCERTO 21:30

DOVE ACQUISTARE
– Circuito Viva Ticket
– Box-Office Feltrinelli Bari
– Biglietteria Teatro Forma
tel.0805018161/ ore 10:00 – 18:00
biglietteria@teatroforma.org


Pino Insegno e Alessia Navarro al Teatro Forma in “Imparare ad amarsi”

In il

pino insegno imparare ad amarsi bari

Pino Insegno e sua moglie insegnano l’amore tra sorrisi e canzoni

Venerdì 21 febbraio al teatro Forma di Bari per la rassegna “Sorrisi e Canzoni” promossa dalle associazioni “I buffoni del destino” ed Echo Events, dirette rispettivamente da Fabiano Marti e Donato Sasso, si esibiranno Pino Insegno e Alessia Navarro, con lo spettacolo “Imparare ad amarsi”, regia Siddhartha Prestinari.
Frizzante e divertente, sul palco viene messa in scena una storia d’amore come tante, tratta da una rilettura del testo francese di Michele laroque e Pierre Palmade, a cura di Claudio Insegno, fratello di Pino. Un matrimonio, un divorzio, un rincorrersi di dubbi, mancanze e rancori. Successivamente la vita che riprende colore con nuovi amori, nuove promesse e rinnovati “per sempre”. Poi, forse, un riavvicinamento, perché, come dicono i saggi, talvolta bisogna perdersi per ritrovarsi.
“È uno spettacolo veramente bello – ha affermato Pino Insegno – che mi riempie di gioia. Fa ridere e fa pensare allo stesso tempo. In un’ora e un quarto sono raccontate tutte le vicissitudini che può sostenere una coppia, dall’inizio alla fine”.
Questo lavoro teatrale, con scene di Tiziana Liberotti e costumi di Rosalia Guzzo, è impreziosito dalle musiche originali del cantautore Bungaro e di Antonio Fresa. Ma la forza del testo sta proprio nell’originalità della sua struttura, che sembra trarre spunto da “Le sedie” dal drammaturgo e saggista rumeno Ionesco, in cui gli attori interagiscono con decine di altri personaggi invisibili ma reali, creando sublimi siparietti. I dialoghi ficcanti, divertenti, intrisi di grande ironia danno un ritmo musicale al racconto e ci si ritrova a ridere dell’amore, di noi stessi, ma soprattutto ci si ritrova con la voglia di innamorarsi ancora, perché l’amore non c’è storia, ti acchiappa, ti stordisce e vince sempre.
“La particolarità dello spettacolo è che in scena ci sono 30/40 personaggi, suocera, madre, padre, barrista, l’amante, ecc, che in realtà non compaiono, ma è scritto e diretto in modo tale che sembrano esserci. Sul finale, poi, c’è un colpo di scena bellissimo, che vale l’intero spettacolo”.
In scena i due coniugi giocheranno e scherzeranno, mettendo in evidenza una naturale complicità frutto degli anni passati assieme, undici. Il loro però non è un sapere che cercheranno di trasmettere attraverso lo spettacolo, piuttosto un trucco che cercheranno di mostrare al pubblico, ovvero quello di imparare a concedersi un po’ di autoironia.

Info e prenotazioni: 0805018161 – 3452682772


“Evitare l’uso prolungato” con Fabiano Marti e Mauro Pulpito

In il

evitare l'uso prolungato fabiano marti mauro pulpito

Mauro Pulpito e Fabiano Marti
presentano
EVITARE L’USO PROLUNGATO

Sabato 15 febbraio ore 21:00
Teatro Forma – BARI

Atto unico di Fabiano Marti
Nella sala d’attesa di un analista s’incontrano le ansie esasperate, le ipocondrie esagerate e le psicologie malate di due uomini. Due vite troppo simili per non riconoscersi e scontrarsi talmente tanto da divenire, pur senza volerlo, l’uno specchio dell’altra. Pillole dai nomi improbabili, discussioni quasi sempre inutili su argomenti più che mai irrilevanti serviranno però a rendere questo spettacolo un susseguirsi di esaltanti momenti comici, all’interno dei quali ogni spettatore saprà ritrovare qualcosa di sé, o di chi gli è accanto. E alla fine? Cosa succederà? Cosa sarà cambiato nella vita dei due protagonisti? Forse tutto! O forse niente! O forse ancora – ma questo sarebbe davvero troppo – saranno stati loro ad aver cambiato qualcosa di noi! 

Info e prenotazioni:
3392438891 Donato
3452682772 Giuditta
3332229932 Mimmo


NADA in concerto “E’ un momento difficile, tesoro”

In il

nada e un momento difficile tesoro

Il nuovo album “È un momento difficile, tesoro” vede il ritorno alla produzione di John Parish (già produttore di PJ Harvey, Eels, Giant Sand, Afterhours ed altri), che torna al fianco di Nada dopo lo splendido lavoro fatto nell’album “Tutto l’amore che mi manca” (2004).
Per presentare il disco, Nada ha partecipato ad importanti trasmissionitelevisive, come “Quelli che il calcio” (Rai2), “Save the date” (Rai5 e in replica su Rai3), “Di Martedì” (La7), “Linea Notte” (Rai3) ed è stata ospite ai microfoni di diverse radio nazionali, tra cui Radio Capital, Radio24, Rai Radio1 e Rai Radio2. Inoltre, un suo intero concerto è stato trasmesso in diretta su Rai Radio2 per “Radio2live”.
 Durante l’ultima edizione del Festival di Sanremo, inoltre, Nada è stata ospite di Motta, vincendoil Premio Miglior Duetto per la loro esibizione nel brano “Dov’è l’Italia”.
Album in cui si ritrova la vita, il pensiero e l’amore di cui Nada è capace, “È un momento difficile, tesoro” è stato anticipato dall’uscita del singolo “Dove sono i tuoi occhi”, accompagnato da un videoclip, diretto da Francesco Cabras, girato al Macro-Asilo, museo di arte contemporanea di Roma, seguito dalla title track “È un momento difficile, tesoro” e dal terzo estratto “Macchine viaggianti”.
Protagonista della musica italiana, Nada fin dai suoi esordi firma alcuni dei grandi successi italiani divenuti internazionali. La sua “Senza un perché”, ad esempio, è stata recentemente inserita da Paolo Sorrentino all’interno della colonna sonora della serie TV “The Young Pope”, un successo mondiale distribuito in oltre centoquaranta paesi.
“Ho sempre provato attraverso i miei dischi e i miei libri a cercare di raccontare quello che sento e avverto, sia dentroche fuori di me. È esattamente da questa disposizione d’animo che è nato “È un momento difficile, tesoro”.
“È un momento difficile, tesoro”, un’espressione che esprime un malessere ma mi fa sorridere, è sicuramente appropriata a questo disco, al mio sentire, al mio chiedermi se con queste canzoni sono effettivamente riuscita a descrivere bene frammenti di vita e stati d’animo, tanto da riuscire a sintetizzare in un’unica idea le emozioni e i pensieri che in questo ultimo periodo mi hanno profondamente coinvolta.
“È un momento difficile, tesoro”, dieci canzoni nate negli abissi del mio nero profondo, per poi misteriosamente raggiungere i colori e la leggerezza del pensiero, finalmente libero di andare dove portano sentimento e ragione che si uniscono per diventare tutt’uno. Anema e core, avrebbe detto il mio grande amico Fausto Mesolella, a cui dedico le parole di questa opera.
Registrare ancora con John Parish è stato l’avverarsi di un desiderio che nutrivo dall’ultima volta che avevamo suonato insieme; con amicizia e qualche mail si è trasformato infine in una bellissima realtà. Ho passato con lui più di un mese in uno studio di registrazione a Bristol, il Playpen, con Marco “Quercia” Tagliola, grande ingegnere del suono, e con amici e musicisti di tuttoil mondo che giravano lì intorno. È passato Howe Gelb con cui abbiamo bevuto birra, poi Pete Judge dei Portishead con cui abbiamo bevuto altra birra e che ha suonato la tromba in tre canzoni. E altri amici e amiche.
Non mi è mai capitato in tanti anni difinire un disco e di essere fino in fondo soddisfatta. Oggi lo sono e questa soddisfazione mi rende felice. Questo disco, che forse non è affatto divertente, rende felici.”

BIGLIETTI
Poltronissima € 30,00
Poltrona € 25,00

APERTURA PORTE 20:30
INIZIO CONCERTO 21:30

DOVE ACQUISTARE
– Circuito Viva Ticket
– Box-Office Feltrinelli Bari
– Biglietteria Teatro Forma
tel.0805018161/ ore 10:00 – 18:00
biglietteria@teatroforma.org


ORCHESTRA MANCINA e CHICCO PAGLIONICO al Teatro Forma

In il

ORCHESTRA MANCINA e CHICCO PAGLIONICO al Teatro Forma

Con “Risollevante Cabaret Teatro 2020”, si rinnova l’appuntamento con la comicità al Teatro Forma di Bari.

Una rassegna teatrale tutta da ridere. Risollevante Cabaret Teatro questo il titolo del cartellone teatrale ideato e prodotto dall’associazione culturale “Sirio”, in collaborazione con l’Associazione Echo Events. Tenendo fede alla tradizione di “Risollevante”, la matrice della stagione non poteva che essere legata alla comicità e alla satira intelligente.

Saranno in tutto 4 gli appuntamenti previsti al Teatro Forma, si inizia il

31 GENNAIO 2020
ORCHESTRA MANCINA e CHICCO PAGLIONICO
>>>Acquista Biglietti

Per la prima volta Risollevante Cabaret Teatro subisce una piacevole “contaminazione musicale” con l’esibizione dell’ORCHESTRA MANCINA .
L’Orchestra Mancina nasce nel 1997 con una formazione base di quattro elementi : batteria, basso, tromba, chitarra/voce. Negli anni si aggiungono nuovi elementi che arricchiscono e completano il sound, come il trombone, il sax, un’altra chitarra e ultimamente anche la fisarmonica. Venti anni di musica, divertimento e grandi palchi, una band fuori dagli schemi che si fa apprezzare e riconoscere non solo per il grande talento, ma anche per il cuore che ci mette in ogni singolo evento a cui partecipa. Antonio Tinelli, Amedeo Lippolis, Maurizio Cardone, Nicola Spera, Marcello De Felice, Ferdinando Filomeno e Piero Santoro sono i componenti di questa scatenata orchestra, musicisti di talento ma anche showmen. Durante la serata non mancheranno le incursioni del comico salernitano Chicco Paglionico (l’Ikea Man di Zelig).


Kekko Fornarelli Trio con Orchestra d’Archi al Teatro Forma

In il

kekko fornarelli

Kekko Fornarelli Trio con Orchestra d’Archi è il nuovo progetto di Kekko Fornarelli, che ha visto il suo debutto presso la prestigiosa Elbphilarmonie di Amburgo. Il back ground mediterraneo del pianista pugliese, unito agli impianti melodici di provenienza nord europea, sono alla base della continua ricerca stilistica che fa di Kekko Fornarelli una delle più apprezzate voci del jazz. Nasce così questo nuovo progetto, un discorso interiore e corale di Fornarelli con il suo Trio ed un’orchestra di archi: gli echi, i loop, i refrain sono battaglie, schermaglie che instaura con se stesso per poi essere avvolte dalla vibrante melodia degli archi. Si percepisce il dialogo tra le intenzioni, un’altalena continua tra consonanze e dissonanze descritta con armonie ed escursioni ritmiche inusitate per il jazz italiano. Nella sua sfrenata voglia di novità, Fornarelli persevera con la sperimentazione sull’elettronica e sui possibili sviluppi del suono pianistico classico. Ne deriva lo slancio verso l’abbandono della sessione ritmica, basso e batteria, e l’affidamento completo all’intensità, ai virtuosismi ed alle sfumature che il pianoforte permette. Grazie alla presenza dell’orchestra si ascoltano le voci in conflitto dell’anima del pianista che, nel continuo confondersi tra loro, danno vita ad atmosfere uniche. Le tinte calde della sua Puglia si mescolano con il dinamismo e la modernità d’oltralpe, facendo di Kekko Fornarelli un’artista capace di conquistare, in ogni momento, il pubblico di ogni dove.
 
LINE UP: Kekko Fornarelli (pianoforte, synth e controllers), Federico Pecoraro (basso elettrico), Dario Congedo (batteria)

BIGLIETTI
Poltronissima € 18,00
Poltrona € 15,00

APERTURA PORTE 20:30
INIZIO CONCERTO 21:30

DOVE ACQUISTARE
– Circuito Viva Ticket
– Box-Office Feltrinelli Bari
– Biglietteria Teatro Forma
tel.0805018161/ ore 10:00 – 18:00
biglietteria@teatroforma.org


CESARE PICCO e TAKETO GOHARA in Haiku

In il

CESARE PICCO TAKETO GOHARA teatro forma

Italia e Giappone rappresentano l’arcipelago mentale di riferimento in questo progetto musicale. E Haiku, nome dato ai brevissimi componimenti poetici giapponesi, è un titolo che racchiude felicemente la sperimentazione che si sprigiona tra il suono acustico del pianoforte e il suo trattamento con strumenti elettronici.
Passato e futuro si rincorrono in un continuo gioco di specchi e mondi sonori ogni volta nuovi e inaspettati grazie all’uso della pura improvvisazione.
Il suono del pianoforte è modulato in tempo reale dalle macchine del sound designer Taketo Gohara e tutto ciò che accade sul palco è dominato dall’istinto musicale di Cesare Picco, che guida gli spettatori in territori sempre nuovi, organizzando via via il materiale sonoro che si sviluppa con le improvvisazioni.
Picco e Gohara hanno collaborato sui palchi dei più importanti festival italiani (Ravello Festival,Time Zone, Musicus Concentus di Firenze, Blue Note Milano, Auditorium Parco della Musica di Roma), come in Russia e Giappone (Tokyo Jazz Festival).
Cesare Picco è un pianista improvvisatore e compositore a suo agio tra i beat elettronici come tra i suoni di un’orchestra barocca, è da sempre esploratore di nuovi suoni e sperimentatore trasversale in ogni ambito musicale. Compositore per solisti e orchestre (come Moscow State Symphony Orchestra, Berlin Chambers Soloists, I Virtuosi Italiani), progetti speciali legati al mondo dell’Arte (Whitney Museum di New York, Hara Museum of Contemporary Art di Tokyo, Hangar Bicocca di Milano), dal 1986 porta la sua musica nei più importanti festival e teatri del mondo. Nel 2009 crea il concept di “BLIND DATE- Concert in the Dark”, concerto unico al mondo nel quale artista e pubblico sono immersi nel buio assoluto. E’ Yamaha Artist e Ambasciatore di Cbm Italia Onlus, organizzazione umanitaria impegnata nella prevenzione e cura della cecità e disabilità.
 
LINE UP: Cesare Picco (pianoforte), Taketo Gohara (sound designer)

BIGLIETTI
Poltronissima € 25,00
Poltrona € 20,00

APERTURA PORTE 20:30
INIZIO CONCERTO 21:30

DOVE ACQUISTARE
– Circuito Viva Ticket
– Biglietteria Teatro Forma
tel.0805018161/ ore 10:00 – 18:00
biglietteria@teatroforma.org
circuito online: www.vivaticket.it
Box-Office Feltrinelli Bari