“VARIE ED EVENTUALI” al Teatro Fava in scena La Compagnia degli Amici

In il

varie ed eventuali teatro fava

La Compagnia degli Amici presenta:
VARIE ED EVENTUALI
Una riunione di condominio indetta e presieduta da Giulia Fornarelli

Un palazzo nel quartier Libertà di Bari. Un portone che non si apre. Nove personaggi stravaganti.
Due abbandonati dai rispettivi amori che si troveranno uniti da un grande sentimento di tenerezza durante una lite condominiale insolita.
Una commedia che farà ridere e divertire tutta la famiglia.

L’assemblea è indetta presso il Teatro Fava via Tagliamento, 53 – Modugno (Bari)

Convocazione indetta per il giorno 6 gennaio alle ore 18:00

Per adesioni e deleghe contattare l’amministratore al numero 3384241070


“Ci volesse una vincita” in scena al Teatro Fava di Modugno

In il

ci volesse una vincita

CI VOLESSE UNA VINCITA
una commedia scritta e diretta da Giulia Fornarelli

13, 14, 15, 28 e 29 Marzo 2020
4 e 5 aprile 2020

Teatro “G. Fava”

Via Tagliamento, 53

Modugno (Bari)

Ogni qualvolta in una famiglia media barese si pone un’emergenza economica alla quale bisogna far fronte la frase di rito è ” nge’ v’lesse na’ vingit”, come anche di fronte al desiderio di un viaggio, di una vacanza, l’acquisto di un oggetto più costoso sempre di una vincita si ha bisogno.
Cosimo e Lena sono anni che sperano di poter fare una vacanza e decidono di occuparsi, con non poche difficoltà, della mamma di Cosimo in modo da riuscire a mettere da parte qualche soldo ma quando la vacanza sembra sicura arriva inaspettatamente una notizia, non lieta per loro, che farà vedere la loro vacanza di nuovo irraggiungibile….
Una commedia reale ed esilarante, molti si ritroveranno nei nostri personaggi che vivono nella speranza di una vincita per porre fine ai propri problemi ed esaudire qualche desiderio. VENITE A RIDEREUna commedia scritta e diretta da Giulia Fornarelli con Giulia Fornarelli, Giacomo Picci, Luigi Piscopo, Alba Ortini, Nicla Lovino, Vito Bottalico, Emma Di Taranto, Rossana Amodeo, Pietro Lattanzi, Donato Genchi.
Ingresso 12 euro


Info. 3277313009


Antonello Vannucci in “Past the Saint past the party”

In il

antonello vannucci teatro fava

Antonello Vannucci
in
“Past the Saint past the party”
al Teatro Fava di Modugno (Bari)

Past the Saint past the party, traduzione maccheronica del noto proverbio barese “Passate u sande, passate la feste” è uno spettacolo scritto ed interpretato da Antonello Vannucci che ha al centro Bari vista e ‘tritata’ dal punto di vista dell’autore. Sul palco Antonello descriverà in modo ironico quello che accade nella sua città, attraverso aneddoti che in generale rispecchiano le abitudini del Sud. Nato e residente nel capoluogo pugliese, bancario nella quotidianità, Antonello Vannucci accompagnato dalla sua chitarra, rivisita in barese le hit musicali, in particolare le più famose canzoni straniere, riducendole a vere e proprie bombe comiche fino a ottenere un risultato totalmente inatteso. Come sempre accade negli show di Vannucci saranno presenti rocamboleschi personaggi e la vita vissuta, quella di ogni giorno, di una città che ama trasformare qualunque termine a modo proprio, anche quelli del linguaggio bancario. Nel suo percorso artistico ha collaborato con il celebre duo Toti e Tata e con il loro autore Gennaro Nunziante. Con quest’ultimo ha scritto il brano “Sambaolo – la samba del Cep”. Ma la sua affermazione nell’ambito della canzone comica che arrivato grazie a due personaggi di origine tarantina, ovvero il presentatore Mauro Pulpito e l’autore, regista e assessore alla cultura del capoluogo jonico Fabiano Marti. In poco tempo è riuscito a solcare palcoscenici importanti, tra i quali il “Festival del Cabaret” di Martina Franca.

Info e prenotazioni al 3273856042


IL MIO CANTO LIBERO il recital in onore di Lucio Battisti

In il

il mio canto libero recital

15 Canzoni, 15 video, due musicisti, una voce narrante ed Infinite Emozioni.

Ritorna IL MIO CANTO LIBERO, il recital che nelle precedenti edizioni ha riscosso grande apprezzamento di pubblico e critica.

Alba De Vito & Domenico D’Erasmo
con la partecipazione di Stefano Alicchio

Creato per onorare l’opera del grande Lucio Battisti, ne propone al pubblico i suoi più grandi successi, in una nuova veste riarrangiata musicalmente e vocalmente, il tutto arricchito dalla proiezione di video che accompagnano il pubblico in un viaggio multisensoriale all’interno dei capolavori del grande cantautore italiano.

Info e prenotazioni 3662696565


“CHI HA RAPITO BABBO NATALE?” con la Compagnia degli Amici

In il

chi ha rapito babbo natale

La Compagnia deli Amici
presenta:
CHI HA RAPITO BABBO NATALE?

Sinossi:
Zino, protagonista della storia, ancora oggi vive male la sua esclusione, anni addietro, da un talent show. Per lui è diventato un trauma dal quale non riesce a riprendersi e sua madre per allontanarlo dalla fidanzata, interessata ai suoi soldi, lo convince a rapire babbo Natale per poter raccontare il suo disappunto al mondo intero.
Chi potrebbe riuscire in questa impresa così difficile? Chi avrà il sangue freddo di rapire l’uomo della magia natalizia? Solo una squadra di veri professionisti del settore potrà e li vedrete a teatro…
Una commedia fantastica, divertente che riuscirà a emozionarvi.

27-28-29 Dicembre
4-5 Gennaio

ven e sab ore 21:00
dom ore 18:00 e 21:00


Info. 3277313009


“INTORNO ALL’AMORE” Omaggio a Fabio Concato e Pablo Neruda Tra Musica e Poesia

In il

intorno all amore concato neruda

Vivere D’arte Eventi in collaborazione con A.C. Paideia, presentano:

Tra Musica e Poesia
INTORNO ALL’AMORE
Omaggio a Fabio Concato e Pablo Neruda

VENERDÌ 24 MAGGIO – ORE 21:30
TEATRO G.FAVA c/o La Cittadella delle Arti – Via Piave 79 – Modugno

Line up:
Pietro Verna – Voce e Chitarra
Gabriele Zanini – Voce narrante
Leonardo Torres – Piano
Francesco Galizia – Sax e Fisarmonica

INFO
A.C. Paideia 3892434715 – 3277317396

IL PROGETTO
Vi proponiamo, quindi, un omaggio a FABIO CONCATO e PABLO NERUDA: un vero e proprio “concerto letterario”, un viaggio sensoriale, un incontro con la bellezza incentrato su due straordinari artisti: Fabio Concato e Pablo Neruda.
Le canzoni del cantautore milanese, personalizzate e rivisitate, si alterneranno alle indimenticabili perle e ai racconti del cileno Pablo Neruda, in un progetto che coinvolge il pubblico fin dalle prime note e che ripercorre, con canzoni, poesie, aneddoti e curiosità, la loro carriera artistica.
“Fiore di maggio”, “Sexy tango”, “Guido piano”, “Rosalina”, “M’innamoro davvero” sono solamente alcune delle canzoni che il pubblico potrà apprezzare in un evento unico nel s ouo genere.

LA BAND
Alla voce e alla chitarra il giovane cantautore pugliese Pietro Verna (con due dischi ed una silloge poetica all’attivo), già finalista del premio De Andrè e open concert di Roberto Vecchioni al prestigioso Teatro Forma di Bari.
Alla fisarmonica e al sax Francesco Galizia, polistrumentista attivo in svariati contesti musicali per tv, teatro, etc…, orchestrale dal 2009 per diverse produzioni Rai, docente di sassofono presso la scuola media ad indirizzo musicale.
Al piano Leonardo Torres, raffinato musicista che vanta collaborazioni con i Matia Bazar, Aida Cooper (corista di Lucio Dalla) e altri importanti artisti del panorama jazz e pop internazionale.
Alla voce narrante Gabriele Zanini, un passato da pianobarista nei locali più esclusivi della Versilia e della Toscana, speaker radiofonico e autore di un libro da cui è stato tratto il reading “Ho vissuto”.


CapagrO’ di Nico Sciacqua al teatro Fava

In il

capagro nico sciacqua

La Compagnia VENTISETTEUNDICISETTANTANOVE in collaborazione con A.C. Paideia presentano:

CAPAGRO’ – Scritto e diretto da Nico Sciacqua
con
Francesca Di Cagno
Pietro Caramia
Nico Sciacqua

Pier Dragone – chitarra e voce
Eugenio de Vita – audio e luci

DOMENICA 12 MAGGIO – ORE 19
TEATRO G.FAVA c/o La Cittadella delle Arti – Via Piave 79 – Modugno

INFO
A.C. Paideia 3892434715 – 3283475392

Sinossi
” Tutti avete visto queste violenze! “.
Urlai all’uscita di scuola ma nessuno aprì bocca.
Mi trovai di fronte ad un muro di gomma e omertà.
Poi si avvicinò la maestra: ” Sono bambini! ” rispose.
A quel punto il mio bambino, in quella scuola, non volle più tornare.

CapagrO’ fora la pellicola eterea che separa il pubblico dagli interpreti, portando sul palcoscenico una vicenda di forte impatto emotivo.
Non porta i protagonisti in una Bari concentrata in pochi metri quadrati, ma l’intero retaggio sociale di una città, nell’interiorità più profonda dei suoi personaggi.


Il mio canto libero… viaggio fra le emozioni della musica di Lucio Battisti

In il

lucio battisti il mio canto libero teatro fava

Il mio canto libero… viaggio fra le emozioni della Musica di Lucio Battisti.

Le più belle canzoni del notissimo cantautore, riarrangiate vocalmente e musicalmente, impreziosite dalla proiezione di immagini evocanti le inimitabili emozioni che la musica di Battisti sa tanto bene donare.

Uno spettacolo che in un’ora e mezza offre la possibilità di sognare e immergersi fra i ricordi, i sentimenti, i contrasti caratteriali e le esperienze dell’ascoltatore che si ritrova, quasi per magia, a vivere un’altra dimensione della realtà.

Il tutto è affidato alla voce di Alba De Vito, supportata dal pianoforte e le immagini di Domenico D’Erasmo, in una comunione di sensibilità artistiche come poche altre. Info e prenotazioni al 3662696565


I Maltesi in concerto al Teatro Fava – Tributo a Fabrizio De André

In il

I Maltesi in concerto al Teatro Fava Tributo a Fabrizio De Andre

A.C. Paideia presenta:

I MALTESI – Tributo a Fabrizio De André
Live TEATRO G.FAVA

Line up:
Dario Di Stefano – Voce, armonica a bocca
Giuseppe Bruni – Batteria, percussioni
Francesco Corallo – Chitarra classica, acustica
Lorenzo “Freccia” D’Urso – basso, cori
Pierpaolo Mingolla – Fisarmonica, tastiera, cori

L’idea di proporre un tributo a Fabrizio De André nasce per caso, anzi quasi per gioco, sicuramente per la smisurata passione che lega indistintamente tutti i componenti della Band alla musica del grande cantautore genovese.
Indubbiamente, la straordinaria somiglianza della voce di Dario Di Stefano è il valore aggiunto per un ensemble che ripropone fedelmente gli arrangiamenti originali, nonché quelli (splendidi e molto ricercati) dell’ultimo tour di De André.

Il gruppo barese, nato a fine 2009, è attualmente composto oltre che dalla voce solista, da altri giovani musicisti pugliesi che al completo raggiungono i nove elementi. Vanta già 150 date ed annovera importanti esibizioni nei più suggestivi luoghi della Puglia (della Campania, del Lazio, della Basilicata e della Sardegna), riscontrando grande successo tra il pubblico.
Ricordiamo su tutte la serata del 23 settembre 2011 a Bari, dinanzi al Lungomare di Piazza Diaz, per la Festa Nazionale del Partito Democratico (2000 persone presenti) e il concerto di beneficenza del 30 dicembre 2011 presso l’ Auditorium Diocesano “Vallisa”, un luogo musicale prestigiosissimo nella cuore città vecchia di Bari (i 160 biglietti vanno esauriti in pochi giorni).

L’esordio Teatrale avviene l’11 gennaio 2012, a 13 anni dalla morte di Faber, sul meraviglioso palco del Teatro dei Limoni di Foggia: concerto organizzato in appena una settimana, 100 posti esauriti in prevendita dopo due giorni.
La mattina del 21 gennaio 2012 a Monopoli ci sono 10mila persone in piazza per dire “No alle trivellazioni in Puglia” e cantare assieme ai “Maltesi”.
A Dicembre è la volta di Roma, con un grande concerto presso il Live Pub “Lo Sciamano”.

Il 21 luglio 2012 i Maltesi hanno suonato a Tempio Pausania (OT, Sardegna) come unico gruppo di chiusura per una delle più importanti rassegne nazionali dedicate a Faber, con un pubblico stimato, in piazza, in almeno 2000 persone.

Nel 2013 (il 19 e 20 luglio) i Maltesi hanno nuovamente chiuso la manifestazione, fatto unico nella sua storia, con 2 grandi concerti di cui uno nello stupendo teatro di Tempio Pausania ed uno in piazza.

L’11 gennaio 2014, a 15 anni dalla morte di De André, una serata evento presso il Teatro Esedra a Bari, con 350 persone presenti e relativo “sold out”.

Il 10 e 11 gennaio 2015, per il 16° anniversario dalla scomparsa di Faber, i Maltesi sono protagonisti di 3 concerti, di cui 2 nel prestigioso Teatro Traetta a Bitonto (entrambi “sold out” con 500 persone) ed uno alla Taverna Vecchia del Maltese a Bari (anch’esso “sold out”, 140 partecipanti).

Il nome “I Maltesi” deriva proprio dal luogo in cui questa avventura musicale è nata: quella Taverna Vecchia del Maltese, primo storico locale barese, che tanto ha dato alla storia del gruppo e in cui questi otto ragazzacci provano i brani, si incontrano, suonano.

I Maltesi hanno in repertorio più di 60 brani della discografia di De André e, oltre a proporre una scaletta classica che comprenda Bocca di Rosa, Andrea, Il Pescatore, Un Giudice, La guerra di Piero, Volta la Carta per concerti di piazza in cui il pubblico “vuole sentire” i grandi classici, offrono situazioni assai particolari nelle quali eseguono integralmente interi album.
Parliamo – in particolare – di “Non al denaro, non all’amore, nè al cielo” e “La buona novella”
Inoltre, specialmente per le situazioni teatrali, hanno già eseguito integralmente i brani dell’ultimo concerto di Faber al Teatro Brancaccio di Roma, di cui v’è testimonianza video grazie al dvd omonimo.

TEATRO G.FAVA c/o La Cittadella delle Arti – Via Piave 79 – Modugno (Bari)

INFO: 3892434715 – 3277317396


“U MUSCHITTIERI“ Una storia vera del piccolo Giovanni Falcone

In il

u muschittieri

“Chi tace e chi piega la testa muore ogni volta che lo fa, chi parla e chi cammina a testa alta muore una volta sola”.
Queste sono le parole del magistrato Giovanni Falcone di cui, tutti noi, abbiamo potuto apprezzare lo spessore quanto uomo ma non ne abbiamo mai approfondito l’infanzia, ossia, chi fosse il bambino Giovanni Falcone.
Il regista Vito Palumbo nel suo cortometraggio “ U MUSCHITTIERI “ ci farà vedere un Falcone bambino che lotta per superare le sue paure, ed è proprio grazie a questa lotta interiore coraggio/paura che farà germogliare nella mente del piccolo protagonista il primo seme di legalità, di voglia, necessità di giustizia. Una giustizia da ricercare e ottenere con una piccola spada di legno da moschettiere. Perché anche una spada di legno può bastare per difendere un’idea.
Enjoy the time in collaborazione con A.C. Paideia domenica 31 marzo alle ore 18.30 vi aspetta al Modugno Teatro G. Fava presso La Cittadella delle Arti per assistere al cortometraggio.
Dialogheremo con il regista Vito Palumbo e parte del cast, con la partecipazione straordinaria della associazione Libera Contro le Mafie.
Gusteremo specialità locali.

Info e prenotazioni: 3358303959 – 3892434715