Festival “Pandémoni” al teatro Abeliano, il programma completo

In il

festival pandemoni teatro abeliano bari

E’ terminata la sospensione delle attività teatrali e culturali sancita per contrastare la pandemia Covid19 e il Teatro Abeliano di Bari riparte alla grande con un Festival multidisciplinare intitolato “Pandèmoni”.

Che si abbia o meno abitudine alla fruizione di spettacoli, di certo non è usuale vedere Pandémoni in azione!
Al singolare il termine (dal greco antico) rievoca il ‘genio trainante’, principio generativo e vitalistico che sprizza dinamismo, scatena energie, attiva avvenimenti nuovi e perciò risulta agente spettacolare e mirabile, per cui un ‘pan-démone’ si muove piuttosto in molteplici direzioni espressive implicando una pluralità di abilità artistiche e ambiti disciplinari.
I Pandémoni allora si mostrano proprio mentre, inabitando gli artisti in scena, ispirano nuove, audaci performances per il pubblico.
Travolgenti, innovativi, ricostruttivi e ricostituenti, i nostri Pandémoni si manifesteranno in eventi magici, innescando esperienze avvincenti poliedriche e multiverse, grazie alle qualità vivificanti del Teatro, della Danza e della Musica, ormai senza più confini, e attraverso i corpi e i cuori di protagonisti chiamati a rianimare i palcoscenici del mondo, come faranno nelle occasioni dell’omonimo Festival multidisciplinare di nostra ideazione, per tornare a emozioni antiche e nuove, ad esperienze spettacolari sorprendenti e vivificanti.
Le Muse tornano quindi a giocare assieme in un vortice coinvolgente, per soddisfare e sorprendere, spettatori e attori ormai da troppo tempo in fremente attesa e con voglie d’agire moltiplicate.
La qualità e il rigore culturale ed estetico di protagonisti come Elisa Barrucchieri, Raiz, Gianpiero Borgia, Maria Moramarco, Giuseppe De Trizio, ma anche di giovani emergenti come Sarita Schena, che vi partecipano in collaborazioni sempre più organiche e motivate, fanno sì che creatività e virtuosismo caratterizzino spettacoli originali di prosa, concerti all’insegna della sperimentazione, evoluzioni coreutiche che si spingono fino alla danza aerea e acrobatica.
Le attuali condizioni in cui versa lo spettacolo dal vivo in tutto il mondo inducono all’auspicio che PANDÉMONI possa inondare di cultura le nostre menti e accendere di ‘pan-emozioni’ i nostri cuori.

PROGRAMMA
(ingresso per ciascuno spettacolo 10 euro)

29 maggio ore 17:00 e ore 20:30
FLOWING
Resextensa

30 maggio ore 17:00 e ore 20:30
NON TUTTI SANNO CHE…
Resextensa

1° giugno ore 20:30
CAPAFRESCK
Anonima Gr

3 giugno ore 20:30
MUSICA IMMAGINARIA MEDITERRANEA
Raìz e Radicanto

5 giugno ore 20:30, 6 giugno ore 18:00
AMORE
Vito Signorile, Giuseppe De Trizio, Davide Ceddia, Betty Lusito, Sarita Schena

12 e 13 giugno ore 20:30
ITALIAN GRAFFITI
Gruppo Abeliano

15 e 16 giugno ore 20:30
ZVI ZVI: ROSA LUXEMBOURG
Animalenta

17 giugno ore 20:30
NINA BALLA
Claudio Prima & Se.Me.

24 giugno ore 20:30
TRAPUNTO DI STELLE
Radicanto

25 e 26 giugno ore 20:30
COL SUD A TRACOLLA
Vito Signorile, Giuseppe De Trizio, Davide Ceddia

27 giugno ore 20:30
DISCOVERING
Mandala Dance Company
AGUA
Megakles Ballet

29 giugno ore 20:30
QUARTETTO PER LA FINE DEL TEMPO
Compagnia Egribiancodanza
GARBAGE GIRLS
E-Motion Gruppo Phoenix

1° e 2 luglio ore 20:30
FAVOLE DI PIETRA
Uaragniaun

3 luglio ore 20:30
NAUFRAGAR M’È DOLCE IN QUESTO MARE…
Vito Signorile

8 luglio ore 20:30
NEL TEMPO
SpellBound

9 luglio ore 20:30
LA BARCA
Sarita Schena

10 luglio ore 20:30
ESTATE (DA “LE QUATTRO STAGIONI”)
Arearea

23, 24 e 25 luglio
ore 18:30 – ERACLE L’INVISIBILE (€ 15)
ore 20:00 – FILOTTETE DIMENTICATO (€ 15)
ore 21:30 – MEDEA PER STRADA (se si acquista sia il biglietto di Eracle che Filottete gratis quello di Medea)
Teatro Dei Borgia


LA CITTÀ DEI MITI: al Teatro Abeliano in scena “Medea per strada”, “Eracle l’invisibile” e “Filottete dimenticato”

In il

la citta dei miti

“La nostra società è esplosa e ci siamo ritrovati gettati in tutti gli angoli del pianeta”.
(Vasile Ernu)

LA CITTÀ DEI MITI
Un sogno poetico metropolitano

La Città dei Miti è un progetto di vivificazione del mito attraverso la traslazione di tragedie classiche in chiave contemporanea ed esperienziale.
Maratona teatrale in tre tappe.

Bari, 8 – 11 ottobre 2020
Info e prenotazioni via whatsapp: 3470152751
(10.00 – 12.00 | 16.00 – 18.00) Posti limitati

– ERACLE, L’INVISIBILE
con Christian Di Domenico
ore 18:30

– FILOTTETE DIMENTICATO
con Daniele Nuccetelli
ore 20:00

– MEDEA PER STRADA
con Elena Cotugno
ore 21:30

Una trilogia immaginata e diretta da Gianpiero Borgia
Drammaturgie di Fabrizio Sinisi

Una produzione Teatro dei Borgia
in collaborazione con
Festival delle Colline Torinesi
Centro Teatrale Bresciano


Costellazioni. Pronti, partenza…spazio!

In il

costellazioni pronti partenza spazio

COSTELLAZIONI. PRONTI, PARTENZA…SPAZIO!

una creazione di Savino Italiano, Olga Mascolo, Anna Moscatelli e Giorgio Rossi
ideazione coreografica e direzione artistica Giorgio Rossi
interpreti Savino Italiano, Olga Mascolo e Anna Moscatelli
disegno luci Andrea Margarolo
esecuzione tecnica Piermarco Lunghi, Tea Primiterra
oggetti di scena Bruno Soriato
produzione Associazione Sosta Palmizi e I Nuovi Scalzi

“Tutti noi abbiamo un’origine comune, siamo tutti figli dell’evoluzione dell’universo, dell’evoluzione delle stelle, e quindi siamo davvero tutti fratelli. Nella nostra galassia ci sono quattrocento miliardi di stelle, e nell’universo ci sono più di cento miliardi di galassie. Pensare di essere unici è molto improbabile”. Margherita Hack
Uno spettacolo dedicato alla scoperta dell’Universo.
Un viaggio fantasioso e giocoso che parte dalla Terra per spingersi verso le stelle.
Dopo anni e anni di studi e osservazioni dello spazio, il professor Radar si sveglia in quel sogno tanto desiderato: assieme alle professoresse Bussola e Calamita, mettono finalmente in azione l’invenzione del secolo: la Carrozzina Spaziale. Una straordinaria invenzione per mettersi alla ricerca di un luogo simile alla terra.
Attraverso questo viaggio fra pianeti e corpi celesti potremo vivere la danza delle Costellazioni: punti luminosi nel cielo, apparentemente vicini fra loro ma realmente distanti milioni e milioni di anni luce. Punti di vista differenti uniti nello sguardo di chi li osserva: la prospettiva, la relatività, le dimensioni del tempo e dello spazio, le qualità della materia, i movimenti dei corpi, la luce, tutto è presente attraverso il gioco, la danza e l’immaginazione di chi è capace di vedere oltre i limiti dello sguardo.
E così professor Radar, Bussola e Calamita continueranno il loro viaggio nello spazio interstellare e chissà quante altre avventure vivranno, quali mondi nuovi e stelle e galassie scopriranno! E mentre li vediamo sparire, diventando piccolissimi punti luminosi, noi siamo qua, sapendo che la Terra e tutti noi facciamo parte del grande Spettacolo dell’Universo. E per continuare a danzare insieme al nostro piccolo Mondo, è importante averne cura.
Ma ora è tutto pronto per intraprendere questo speciale viaggio.
Basta solo cominciare: Pronti, Partenza…Spazio

BIGLIETTI
Intero € 8,00
Ridotto (over 65 e gruppi da 10) € 6,00

INFO E ACQUISTO BIGLIETTI
Teatro Comunale di Corato
P.zza Marconi
dal mercoledì alla domenica dalle 17.30 alle 20.30
tel 0809592281

>>>Acquista Biglietti

Lo spettacolo è realizzato nell’ambito della rassegna “L’Universo è il mio Paese” organizzata da Teatro dei Borgia in collaborazione Comune di Corato, Fondazione Vincenzo Casillo, Teatrificio 22 e con il sostegno dell’Unione Europea, del Fondo di sviluppo e coesione, della Regione Puglia e dell’Assessorato all’Industria Turistica e Culturale, Gestione e Valorizzazione dei Beni Culturali


Sebastiano Somma in “Don Tonino Bello, il prete della Stola e del grembiule”

In il

Sebastiano Somma Don Tonino Bello il prete della Stola e del grembiule

Il pensiero e le parole di don Tonino Bello al centro di uno spettacolo, organizzato dall’associazione culturale “Terra Nostra” che andrà in scena il prossimo 15 marzo nel Teatro Comunale di Corato.

In una cornice suggestiva e coinvolgente sarà delineata la figura straordinaria di don Tonino Bello, che l’associazione vuole far conoscere in particolar modo alle nuove generazioni.

La singolarità e l’unicità del progetto consiste nell’unione delle espressioni artistiche più nobili come la musica, la pittura (in particolare la sand art, arte della sabbia) e la recitazione.

Gli attori che avranno il compito di far rivivere la voce di don Tonino Bello saranno la bravissima Morgana Forcella e il famoso Sebastiano Somma.

La pittrice romana Simona Gandola, invece, dipingerà in tempo reale con la sabbia, ispirata dai temi trattati. Le sue creazioni potranno essere ammirate dal pubblico sul grande schermo accompagnate dalla musica eseguita dal vivo dal Trio Saverio Mercadante.


La Notte dei Passione Maledetta – Cover Band Modà: Speciale Teatro

In il

moda passione maledetta corato

Finalmente possiamo annunciarlo!
“La Notte” dei Passione Maledetta – Cover Band Modà: Speciale Teatro.
Questo sarà il nome del nostro evento nel Teatro della nostra città, Corato!
L’emozione è tanta, perché il teatro è un qualcosa di unico ed è grazie a tutti voi se siamo riusciti a raggiungere questo traguardo quindi questo non è solo il nostro evento ma l’evento di tutti, di tutti quelli che hanno creduto in noi.
Per questa serata abbiamo unito tutta la nostra esperienza e passione e abbiamo deciso di condividerla con delle persone che amano la musica quanto noi.
Saliranno sul palco:
L’Accademia di Danze Caraibiche Terlizzi (BA) Baila Conmigo – Federica Rosa Vaguariel – I Boomerang BARI – Cover Band dei Pooh
Dunque vi aspettiamo in tantissimi presso il Teatro dei Borgia al Comunale di Corato!!
Sarà una notte magica, uno spettacolo unico ed emozionante come non l’avete mai visto, con le più belle canzoni dei Modà e non solo…
Siamo pronti per cantare e sognare con voi…
Domenica 8 aprile ore 20:00 live Teatro dei Borgia Corato (BA)
INFO e PREVENDITE presso il botteghino
Costo biglietto €5.
Bambini fino a 12 anni e Over 65 ingresso gratuito!


“Biancaneve e i due nanetti” con l’Anonima Gr al Teatro dei Borgia

In il

biancaneve e i due nanetti corato

L’ANONIMA G.R. presenta “Biancaneve e i due nanetti”

Rielaborazione e regia di Dante Marmone

Con: Dante Marmone, Tiziana Schiavarelli e Mimmo Pesole

“Biancaneve” è un gioco di ironia sui luoghi comuni tipici delle favole. I tre attori vestono i panni di tutti i personaggi della storia, in una girandola di continue trasformazioni. Il linguaggio è un italiano sporco o di radice, misto al gergo consumistico-televisivo, che dà alla favola un’atmosfera popolare- metropolitana.

Una serata di risate a non finire per raccogliere fondi da destinare al rifacimento del tetto della nostra Chiesa Parrocchiale.

Per maggiori info: 331 7772278 – 338 8866239


Il sorriso del Jazz: musica afrocubana, italiana e brasiliana

In il

il sorriso del jazz aspettando il festival delle murge

Aspettando il Festival delle Murge
“Il sorriso del Jazz”. Classici della musica afrocubata, italiana e brasiliana.
Teo Civarella, piano.
Giuseppe Bassi, contrabbasso.
Giovedì 22 marzo presso il Teatro Comunale di Corato. Apertura porte ore 20:00. Ingresso € 2,00.
Prevendite presso il botteghino del Teatro.

Teo Ciavarella è nato in Puglia sul Gargano , vive a Bologna e insegna pianoforte jazz e improvvisazione al Conservatorio Frescobaldi di Ferrara. Ha inciso un centinaio di dischi e ha suonato e registrato con importanti musicisti jazz come Gerry Mulligan, Eddie Gomez, George Garzone , Paolo Fresu, Fabrizio Bosso. Notevole la sua produzione teatrale e televisiva con Virginia Raffaele, Renzo Arbore, Pupi Avati, Lucio Dalla, Antonio Albanese, Gianni Morandi, Enrico Bertolino, Vinicio Capossela, Giorgia, Tiziano Ferri, Malika, Paolo Conte, Paolo Rossi, Claudio Baglioni. Ha diretto per anni la big band dell’Università di Bologna e tiene costantemente seminari e concerti in Italia, Europa, Stati Uniti e Centroamerica.

Giuseppe Bassi, è nato a Bari ed uno tra i piû attivi contrabbassisti europei. Nella sua carriera a girato il mondo con il suo strumento ed è ricercato dai piû importanti jazzisti americani durante i loro tour nel vecchio continente. Attualmente suona nel gruppo di Gegè Telesforo, anche lui pugliese e tiene master classes in Italia e all’estero

Il programma della serata spazierà da classici del jazz, come “The man i love “ di George Gershwin, a capolavori della musica brasiliana come “Wave” di Antonio Carlos Jobim e celebri canzoni italiane come “Caruso” di Lucio Dalla. In programma anche un due composizioni originali del M°Civarella dal titolo “Arianna” e “Gargano Elegy”.