Il sorriso del Jazz: musica afrocubana, italiana e brasiliana

In il

il sorriso del jazz aspettando il festival delle murge

Aspettando il Festival delle Murge
“Il sorriso del Jazz”. Classici della musica afrocubata, italiana e brasiliana.
Teo Civarella, piano.
Giuseppe Bassi, contrabbasso.
Giovedì 22 marzo presso il Teatro Comunale di Corato. Apertura porte ore 20:00. Ingresso € 2,00.
Prevendite presso il botteghino del Teatro.

Teo Ciavarella è nato in Puglia sul Gargano , vive a Bologna e insegna pianoforte jazz e improvvisazione al Conservatorio Frescobaldi di Ferrara. Ha inciso un centinaio di dischi e ha suonato e registrato con importanti musicisti jazz come Gerry Mulligan, Eddie Gomez, George Garzone , Paolo Fresu, Fabrizio Bosso. Notevole la sua produzione teatrale e televisiva con Virginia Raffaele, Renzo Arbore, Pupi Avati, Lucio Dalla, Antonio Albanese, Gianni Morandi, Enrico Bertolino, Vinicio Capossela, Giorgia, Tiziano Ferri, Malika, Paolo Conte, Paolo Rossi, Claudio Baglioni. Ha diretto per anni la big band dell’Università di Bologna e tiene costantemente seminari e concerti in Italia, Europa, Stati Uniti e Centroamerica.

Giuseppe Bassi, è nato a Bari ed uno tra i piû attivi contrabbassisti europei. Nella sua carriera a girato il mondo con il suo strumento ed è ricercato dai piû importanti jazzisti americani durante i loro tour nel vecchio continente. Attualmente suona nel gruppo di Gegè Telesforo, anche lui pugliese e tiene master classes in Italia e all’estero

Il programma della serata spazierà da classici del jazz, come “The man i love “ di George Gershwin, a capolavori della musica brasiliana come “Wave” di Antonio Carlos Jobim e celebri canzoni italiane come “Caruso” di Lucio Dalla. In programma anche un due composizioni originali del M°Civarella dal titolo “Arianna” e “Gargano Elegy”.


“Victory on stage” mostra personale di Vincenzo Mascoli a Corato

In il

victory on stage vincenzo mascoli

Martedì 20 marzo alle ore 19:30, il Teatro Comunale di Corato aprirà le porte a Victory on stage, mostra personale dell’artista Vincenzo Mascoli, promossa dalla CoArt Gallery e patrocinata dal comune di Corato.
Un dialogo con la storia, un citazionismo continuo, una disfida col passato con la fantasia e la visione di un bambino pronto a nuove avventure in sella ad un cavallo di plastica, a rappresentare la fragilità della società contemporanea, il sipario si apre e va in scena la vittoria dell’immaginazione.

“Lo schema lo si individua facilmente. Davanti, una figura in dimensioni maggiorate, dipinta realisticamente anche quando per cenni essenziali, il più delle volte lasciando che la sua trasparenza riveli un flusso sottostante che non interrompe, limitandosi a sovrapporsi su di esso come una vetrofania. Dietro, appunto, un grande flusso, costituito da immagini e scritte ricavate da ritagli di giornali che vengono assemblate a collage, dalla provenienza più variegata, ma attingendo prevalentemente a quel repertorio del trash che una volta era proprio della cosidetta “stampa popolare”, e che oggi, invece, accomuna carta stampata, televisione e internet senza soluzione di continuità, dandosi il tutto, opportunamente amalgamato grazie anche all’impiego di libere pennellate in funzione di raccordo, come un insieme di relitti galleggianti visti a volo d’uccello, sospesi nell’acqua di porto più stagnante e sudicia che ci possa essere. “

Come ci racconta Vittoria Sgarbi, Mascoli ci rende testimoni del nostro tempo.
Il terreno di lotta è il palcoscenico, le dimensioni della tela si amplificano e occupano lo spazio di un sipario, l’umanità come atto unico, le dinamiche sono quelle teatrali, dove tutto è finto ma nulla è falso.
VICTORY ON STAGE
Mostra personale di Vincenzo Mascoli
Promossa dalla CoArt Gallery, con il Patrocinio del Comune di Corato
Inaugurazione martedì 20 marzo, ore 19:30

“Ogni nuovo quadro è una nuova avventura.
Il quadro va aggirato, corteggiato; va ingannato, pure.
In essa si mischiano memorie, si, ma anche
i disparati elementi della vita di tutti i giorni”
Sandro Chia
Info:
Inaugurazione martedì 20 marzo 2018, ore 19:30
tel 340.98.39.322
mail coartgallery@hotmail.it


“HOLLYWOOD – come nasce una leggenda” con A. Catania – G. Ramazzotti e G. Alberti

In il

AB Management
Antonio Catania, Gianluca Ramazzotti, Gigio Alberti
HOLLYWOOD – come nasce una leggenda
una commedia di Ron Hutchinson; scene Jean Haas; costumi Francesca Brunori; musiche Peter Ludwig
progetto artistico GIANLUCA RAMAZZOTTI; adattamento e regia VIRGINIA ACQUA

>>>Acquista Biglietti

Hollywood, anno 1939. Siamo nell’ufficio del produttore David O. Selznick che sta realizzando la più colossale opera cinematografica di tutti i tempi: Via col vento. Dopo oltre due anni di preparazione e riprese già avviate con costi esorbitanti, attori già sul set e con il suocero, George Mayer, patron della MGM, che lo carica di pressioni, Selznick blocca tutto! Il film non gli piace, la sceneggiatura è troppo lunga e il regista è troppo “fiacco”. Questo è l’antefatto, è storia, e nella commedia di Hutchinson diventa comicità assoluta e follia. Ma nel testo c’è molto di più: sullo sfondo c’è l’antisemitismo di cui Selznick è vittima, anche se parte della buona società che però non lo accetterà mai considerandolo sempre “l’ebreo”, mentre dall’Europa arriva l’eco del nazifascismo.


Gli spettacoli di Marzo a tariffa ridotta del Teatro Comunale di Ruvo di Puglia

In il

Programma:

9 Marzo ore 20,30
Compagnia Acasă – Profeti in patria
SWORKERS
uno spettacolo collaborativo e itinerante sul mercato del sesso
autori Valeria Simone, Marianna De Pinto, Maristella Tanzi, Marco Grossi, Rossella Giugliano
attori Marianna de Pinto, Erika Lavermicocca, Maristella Tanzi, Marco Grossi, Manuela Vista, Rossella Giugliano, Marialuisa Longo
ideatrice e dramaturg Valeria Simone Monti

22 Marzo ore 20,30
Compagnia Factory TransAdriatica
LA BISBETICA DOMATA
regia di Tonio De Nitto
con Dario Cadei, Ippolito Chiarello, Angela De Gaetano, Franco Ferrante, Antonio Guadalupi, Filippo Paolasini, Luca Pastore, Fabio Tinella

25 Marzo ore 17,30
Compagnia Kuziba Teatro – Profeti in patria
VASSILISSA E BABARACCA
regia Raffaella Giancipoli
con Bruno Soriato e Annabella Tedone
Spettacolo consigliato dai 6 anni in su

25 Marzo ore 21,00
Compagnia Kuziba Teatro
L’ESTRANEA DI CASA – Profeti in patria
con Raffaella Giancipoli
video animazioni Beatrice Mazzone
spazio scenico Bruno Soriato
disegno luci Tea Primiterra

BOTTEGHINO
Intero € 10,00 – Ridotto € 7,00 *
Biglietto cortesia € 3,00**
* under 25/over 65; soci dell’Ass. Linea D’Onda
** allievi dei laboratori

PROMOZIONE: Tariffa RIDOTTA per chi acquista almeno 2 biglietti

INFO e CONTATTI
dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13
Per acquisto biglietti il Teatro Comunale sarà aperto ogni mercoledì e giovedì dalle 18 alle 19,30.
Inoltre sarà possibile acquistare i biglietti sul sito internet www.bookingshow.it o presso la Tabaccheria Lobosco in piazza Bovio a Ruvo di Puglia.
Il Teatro Comunale di Ruvo è inserito all’interno del portale 18App e Carta Docente. Gli insegnanti e i diciottenni, quindi, possono acquistare i biglietti agli spettacoli in programmazione attraverso le piattaforme dedicate.

La stagione si inserisce all’interno del progetto HEROES realizzato in ATS con il Teatro Crest di Taranto e finanziato dal Bando regionale “Avviso pubblico per Spettacolo dal vivo, Residenze artistiche e Attività culturali”


Lina Sastri in “APPUNTI DI VIAGGIO – biografia in musica”

In il

Ente Teatro Cronaca Vesuvioteatro
Lina Sastri
APPUNTI DI VIAGGIO – biografia in musica
con Filippo D’Allio – chitarra, Gennaro Desiderio – violino, Gianni Minale – fiati, Salvatore Minale – percussioni, Salvatore Piedepalumbo – fisarmonica e tastiere, Luigi Sigillo – contrabbasso
scritto e diretto da LINA SASTRI

>>>Acquista Biglietti

Lina Sastri porta in scena un racconto libero e inedito della sua vita artistica. Sulla scena nuda dominata dalla scultura di Pulcinella, creazione preziosa del maestro Alessandro Kokocinski, proiezioni e immagini della lunga carriera dell’artista si alternano a brani musicali e teatrali eseguiti dal vivo. Un viaggio, sempre nuovo, nel teatro, nella musica e nel cinema italiano, attraverso i racconti di vita vissuta, gli incontri indimenticabili con le grandi personalità artistiche del nostro paese (da Eduardo a Patroni Griffi, da Roberto De Simone ad Armando Pugliese), con i poeti e i drammaturghi, gli autori e i registi (come Nanni Moretti, Nanni Loy, Carlo Lizzani, Woody Allen, Giuseppe Tornatore).


Torna a Ruvo di Puglia la rassegna “Confabulare – Libri fuori dagli scaffali”

In il

Dal 20 al 26 febbraio presso il Museo del Libro di Palazzo Caputi e dal 12 al 21 aprile presso il Teatro Comunale di Ruvo di Puglia torna la rasegna “Confabulare – Libri fuori dagli scaffali”, una gara di lettura per i ragazzi dai 9 ai 17 anni, che dal 2012 si propone l’obiettivo di motivare la lettura tra i più giovani attraverso un approccio innovativo che favorisce la loro partecipazione con strumenti ludici e creativi (dalle arti figurative al teatro e alla musica), rendendoli protagonisti del processo.

L’evento è realizzato dall’Associazione Culturale Calliope in collaborazione con Comune di Ruvo di Puglia, la Libreria L’Agorà – Bottega delle Nuvole, il Teatro Comunale di Ruvo di Puglia e il Forum dei Giovani del Comune di Ruvo.

Importante quest’anno il sostegno della Fondazione Vincenzo Casillo, da anni impegnata nel sostenere il benessere delle comunità territoriali e che ha sposato la mission del progetto ruvese, puntando sul potere dell’istruzione e dell’educazione nel promuovere l’inclusione sociale.

Quest’anno la manifestazione coinvolgerà tutte le scuole di Ruvo di Puglia, importanti partner di ogni edizione di Confabulare, un racconto scritto a più mani.

Protagonisti della prima fase che andrà in scena nelle sale del Museo del Libro della biblioteca di Palazzo Caputi, due libri che rinnovano la collaborazione con case editrici che hanno una particolare cura verso la letteratura per ragazzi: “Il mistero di London Eye” di Siobhan Dowd ( uovonero Edizioni) e “La principessa Sposa” di William Goldman (Edizioni marcos y marcos).

Conferma anche per la conduzione del gioco: gli attori Paolo Gubello e Marianna Di Muro tornano per animare le sfide di queste semifinali, oltre che delle finali che si terranno presso il Teatro Comunale, il luogo principe che si sposa con l’idea originaria di Confabulare: portare al centro della scena libri per ragazzi e fumetti, instillando in loro l’amore verso la lettura.


“TUTTE LE DONNE DI WILLIAM” di Simona De Tullio

In il

“TUTTE LE DONNE DI WILLIAM”

Coreografie e Regia: Simona De Tullio

Assistente alle coreografie: Ilaria Lacriola

Danzatori: Ilaria Lacriola, Rita Giannuzzi, Giovanna Lasciarrea, Roberta Chiarelli
Maria Shurkhal

Fotografia: Clarissa Lapolla

Musiche: Ivan Iusco

>>>Acquista Biglietti

“Abbiamo voluto far parlare i corpi delle donne, raccontare l’amore, gridare la passione, sperimentare, giocare con le danzatrici, ricercare un linguaggio nuovo per far parlare di William, il nostro William. La danza, i corpi…i corpi, l’amore…l’amore e la morte. Desdemona, Ofelia, Lady Macbeth e Giulietta ci raccontano le loro storie, le nostre storie. I corpi si ribellano alla violenza, l’ordine viene distrutto dall’eccesso di amore, amore viziato per la donna. Il lavoro coreografico incalza fino alla sua stessa distruzione, la partitura si perde e rimangono esseri umani, solo corpi soli.”

La performance, originale e visionaria, sospesa tra realtà e immaginazione, in pieno stile shakespeariano propone la storia di quattro eroine del celebre William, quattro eroine di oggi che si ritrovano per raccontare le loro storie. Storie violente, storie di oggi che denunceranno il l fenomeno del femminicidio. Racconti, al termine dei quali, rimarrà solo il silenzio, l’impotenza del sentimento e l’immobilità.
Una giovane Desdemona, in contrasto con la famiglia, che attende impaziente Otello per trascorrere con lui la sua prima (e forse ultima) notte d’amore.
Ofelia , pressata da suo padre che reprime i suoi sentimenti verso Amleto e dopo da Amleto che la respinge dopo averla sedotta.
Lady Macbeth, una sensuale e ambiziosa donna che sprona il marito ad essere più arrivista, esempio di calcolo e strategia, vittima di un amore interessato.
Giulietta, primo esempio di libero arbitrio, giovane donna che sceglie il proprio destino assecondando la perfida legge dell’amore.


Gigio Alberti in “REGALO DI NATALE” tratto dal film di Pupi Avati

In il

La Pirandelliana Gigio Alberti, Filippo Dini, Giovanni Esposito, Valerio Santoro, Gennaro Di Biase

REGALO DI NATALE
adattamento teatrale Sergio Pierattini
di PUPI AVATI; regia MARCELLO COTUGNO

>>>Acquista Biglietti

Quattro amici di vecchia data, Lele, Ugo, Stefano e Franco, si ritrovano la notte di Natale per giocare una partita di poker. Con loro vi è anche il misterioso avvocato Santelia, un ricco industriale contattato da Ugo per partecipare alla partita. Franco è proprietario di un importante cinema di Milano ed è il più ricco dei quattro, l’unico ad avere le risorse economiche per poter battere l’avvocato, il quale tra l’altro è noto nel giro per le sue ingenti perdite. Tra Franco e Ugo però, i rapporti sono tesi; la loro amicizia, infatti, è compromessa da anni, al punto tale che Franco, indispettito dalla presenza dell’ormai ex amico, quasi decide di tornarsene a casa. La sola prospettiva di vincere la somma necessaria alla ristrutturazione del cinema lo fa desistere dall’idea. La partita si rivela ben presto tutt’altro che amichevole. Sul piatto, oltre a un bel po’ di soldi, c’è il bilancio della vita di ognuno: i fallimenti, le sconfitte, i tradimenti, le menzogne, gli inganni. È uno tra i più bei film di Avati, lucido, amaro, avvincente.


Omaggio a Mina & Lucio Battisti al Teatro Comunale di Corato

In il

DOMENICA 28 GENNAIO 2018
Teatro Comunale – Corato (BA)
Info: Botteghino del Teatro 080.9592281
(dal Mercoledì alla Domenica: ore 17.30-20.30)
Ingresso: 10 €uro

Parrocchia San Giuseppe e Oratorio Anspi presentano
♫ ♬ Omaggio a Mina & Lucio Battisti con gli “Anima Latina” ♫ ♬
L’intero ricavato del concerto sarà devoluto in beneficenza.

Gli Anima Latina – Tributo a Mina e Lucio Battisti, coverband di 6 ragazzi baresi, ripropongono in una scaletta ricchissima di grandi successi e alcune canzoni meno conosciute, la straordinaria carriera del cantautore di Poggio Bustone e della intramontabile Mina.

Più di due ore di concerto, sapendo già di non riuscire ad accontentare tutti ma nella speranza di lasciare il pubblico senza voce, dopo aver cantato assieme a noi brani celeberrimi.

Gli Anima Latina sono:

– Fiorangela Togo – Voce
– Francesco Corallo – Voce e chitarra acustica
– Stefano Renna – Chitarra elettrica, cori
– Lorenzo Freccia D’Urso – Tastiera, cori
– Angelo Verbena – Basso
– Giuseppe Bruni – Batteria


Silvio Orlando in “LACCI” al Teatro Comunale di Corato

In il

Cardellino
Silvio Orlando
LACCI
tratto dall’omonimo romanzo di Domenico Starnone; scene Roberto Crea; costumi Silvia Polidori; musiche di Stefano Mainetti; luci Gaetano La Mela
con Pier Giorgio Bellocchio, Roberto Nobile, Maria Laura Rondanini, Vanessa Scalera, Matteo Lucchini
regia ARMANDO PUGLIESE
>>>Acquista Biglietti
Dopo il grande successo de La scuola, riportato in scena, a un trentennio dall’esordioSilvio Orlando con il nuovo spettacolo Lacci ritorna alla scrittura di Domenico Starnone e penetra da un’altra porta le crepe e le fragilità del mondo in cui viviamo: il sistema della famiglia, dove cova ogni giorno la minaccia di crollo per un cosmo ben più grande di quello racchiuso tra le mura di casa. La storia ripercorre le attese, le sconfitte, i ripensamenti interni ad un amore e alle sue conseguenze, e porta già nei nomi una promessa di rovina. Quello che dovrebbe tenere è in pezzi e la caduta porta via a fette grosse il sogno. Domenico Starnone ci regala una storia emozionante e fortissima, il racconto magistrale di una fuga, di un ritorno, di tutti i fallimenti, quelli che ci sembrano insuperabili e quelli che ci fanno compagnia per una vita intera.