La “Trilogia della Villegiatura” alla prova di Carlo Goldoni

In il

Trilogia della Villegiatura Teatro Abeliano

La “Trilogia della Villegiatura” alla prova
Regia: Licia Lanera
Regista assistente: Danilo Giuva

Con: Annalisa Calice, Pippo Casamassima, Massimo Gaudiuso,
Claudia Giordano, Giuseppe Maldera, Luca Mastrolitti,
Rose Mary Nicassio, Emanuela Nisio, Elisabetta Sbiroli, Manila Violante.

Quest’anno abbiamo deciso di lavorare, con il gruppo di allievi del terzo anno 2017/2018 dei laboratori “Agli Antipodi”, sulla “Trilogia della villeggiatura” di Carlo Goldoni, una commedia, tra i massimi capolavori della maturità goldoniana, che è anche una macchina teatrale di eccezionale ampiezza e complessità. L’opera è composta da tre commedie distinte: “Le smanie della villeggiatura”, “Le avventure della villeggiatura” e “Il ritorno dalla villeggiatura” ed è un vasto affresco della società tra il lusso, la volontà di apparire, le inquietudini economiche e le intermittenze del cuore di una folla di personaggi, attraverso la lente del trasferimento dei cittadini in campagna.
Non siamo riusciti a scegliere tra le tre commedie e, insieme ai ragazzi, abbiamo deciso di portarle tutte in scena, creando una maratona teatrale durante la quale, gli allievi dell’ultimo anno dei nostri laboratori: reciteranno, leggeranno, agiranno questi meravigliosi testi goldoniani restituendo loro piena vitalità.


Bruno Aprea dirige Schubert e Brahms al Teatro Abeliano

In il

Bruno Aprea dirige Schubert e Brahms

Bruno Aprea dirige l’Orchestra Sinfonica Metropolitana di Bari al Teatro Abeliano

Programma:

– Schubert: Sinfonia n. 8 in si minore D 759 “Incompiuta”
– Brahms: Sinfonia n. 2 in re maggiore op. 73

 


“Bari – Assisi” al teatro Abeliano in scena la rappresentazione teatrale

In il

assisi bari teatro abeliano

In vista della sigla del protocollo di collaborazione tra le città di Bari e di Assisi, si svolgerà martedì 8 maggio, alle ore 20:00, al teatro Abeliano, la rappresentazione teatrale “Bari – Assisi”, promossa dalla commissione consiliare Culture del Comune e dalla fondazione Nikolaos.

Allo spettacolo, curato dal regista Vito Signorile, saranno presenti il vicesindaco di Bari Pierluigi Introna, il sindaco di Assisi Stefania Proietti, il presidente della commissione Culture Giuseppe Cascella, il governatore del 108° distretto Lions Bari Pasquale Di Ciommo e Vito Giordano, presidente della fondazione Nikolaos.


“Il pesce puzza dalla testa” spettacolo di beneficenza al Teatro Abeliano

In il

il pesce puzza dalla testa teatro abeliano

L’Associazione PANDORA ONLUS per i malati Oncologici, insieme alla compagnia teatrale “Mare Barese”, organizza una serata di beneficienza al Teatro Abeliano (Via Kolbe n.3, Bari). Il titolo della commedia è “Il Pesce puzza dalla Testa”.
Il ricavato della serata sarà devoluto a PANDORA ONLUS per supportare il progetto “Un Capello per AMICO!” che prevede l’acquisto di 2 caschi refrigeratori per la prevenzione dell’alopecia in corso di chemioterapia che verrà donato alla UO di Oncologia Medica del Policlinico di Bari.

Per info e prenotazioni contattare lo 0805592909 o via mail all’indirizzo pandoraonlus.oncologia@gmail.com


“Nel Paese delle Meraviglie” – Melania De Giglio al Teatro Abeliano

In il

Nel Paese delle Meraviglie Melania De Giglio Teatro Abeliano

A Bari, l’appuntamento con Melania Giglio è per il 4 maggio al Nuovo Teatro Abeliano. Per informazioni e prenotazioni: cell 3408504587 – email actoonlus.ba@gmail.com

Una magistrale Melania Giglio, attrice e vocalist, sarà la protagonista del recital “Nel Paese delle Meraviglie”, lo spettacolo di beneficenza organizzato da Acto a Bari e a Torino in ricordo di Maria Flavia Villevieille Bideri, fondatrice dell’associazione e in occasione della Giornata Mondiale sul Tumore Ovarico 2018 che 130 associazioni pazienti di 35 Paesi festeggiano a maggio.

Melania, anzi Mela, senza sapere come e perché viene scaraventata dal mondo reale – il “mondo di sopra” – giù, giù, dritta nel “mondo di sotto” cioè Nel Paese delle Meraviglie, e ci guida in un inedito viaggio musicale in cui all’interpretazione live di alcune canzoni memorabili alterna un dialogo serrato con i personaggi fantastici della favola di Carrol.

L’incontro con il Bianconiglio, il Brucaliffo, lo Stregatto, il Cappellaio Matto e la Regina di Cuori la aiuteranno a conoscere meglio se stessa, a riscoprire cosa sono la gioia, la passione, il divertimento, la follia ma, soprattutto, a ricordare il motivo per cui era stata scaraventata in questa enorme scatola magica.

E in un finale a sorpresa svelerà il mistero della sua presenza in questo mondo e nell’altro. Un finale che ci riporta alla realtà quotidiana, a quel mondo “di sopra” spesso difficile e segnato dalla sofferenza, al quale, tuttavia, solo la ricerca costante dell’amore può dare senso e sollievo.

Scritto e interpretato da Melania Giglio e prodotto dalla BIS Tremila di Marioletta Bideri, lo spettacolo si svolge in una scenografia-abito di grande impatto realizzato da Fabiana di Marco mentre l’allestimento è curato da Marco Carniti, allievo di Strehler.

I fondi raccolti saranno devoluti a sostegno dei progetti di Acto sul territorio piemontese e pugliese. Nelle due Regioni sono circa 3.500 le donne che convivono con il tumore ovarico e che oggi possono contare su un punto di riferimento certo rappresentato dalle due associazioni e dal loro costante impegno perché alle pazienti siano garantite le migliori condizioni di cura e ai loro familiari i percorsi di prevenzione attualmente disponibili.


Come Back to Italy al Teatro Abeliano

In il

Come Back to Italy teatro abeliano

XXXVI GIORNATA MONDIALE DELLA DANZA
DAB18 Danza a Bari
Teatro Pubblico Pugliese e Comune di Bari
“Esplorare generazione contemporanea”
COME BACK TO ITALY
Coregorafie di:
Orazio Caiti, Ana Presta, Domenico Iannone
Musiche di Grazia Bonasia, Niccolò Piccinni e Autori vari.
Eseguite da “Il mondo della Luna”
Soprano Vittoria Didonna
Interpreti: Fabrizio Delle Grazie, Vera Sticchi,
Claudia Gesmundo, Enrica Mongelli, Michele Colaizzo,
Marianna Monteleone, Giovanna Pagone, Federica Resta.
Maître de ballet Milena Di Nardo
Manager event Maria Meoni
Direttore tecincio Danilo Milillo
Luci Roberto De Bellis
Fonico Luca Ippolito
Direzione organizzazione Gianni Pantaleo
Convenzioni e promozioni riservate alle Scuole di Danza, Licei, Università degli Studi di Bari, Circoli e Associazioni Culturali, Over 65
Info. 338 8431292

Intero Euro 12,00. Ridotto Euro 8,00. Ridottissimo Euro 5,00


SINBAD, IL VIAGGIATORE al Teatro Abeliano

In il

E’ ancora notte e una nave sta lasciando il porto; a bordo ci sono Sinbad e la sua ciurma.
Sinbad vuole viaggiare per tutti i mari conosciuti dall’uomo e se per fare questo tocca scappare di notte rubando la nave di famiglia … poco importa. Lui è fatto per seguire le rotte dei naviganti e non le regole del palazzo reale, che Isac, suo fratello, gli ripete ad ogni occasione. Basta ordini! Basta gente che ti dice cosa devi pensare e come devi comportarti: Sinbad vuole scrivere da solo la sua storia, vuole sfidare il suo destino.
E il destino si presta volentieri a giocare con lui … ma lo avvisa: per vincere la partita probabilmente ci sarà da sacrificare la ciurma e sicuramente ci sarà da sacrificare Isac, che si è imbarcato di nascosto sulla nave. Quando dici “è destino”…
Sinbad vince la sua partita? Attraversa mari infestati da mostri, perde la ciurma, sacrifica suo fratello … proprio come il destino gli aveva annunciato … ma ha scritto davvero da solo la sua storia?

PER INFORMAZIONI /080 5427678


“Zigulì” al Teatro Abeliano, Bari

In il

Adattamento e regia Francesco Lagi.
Con Francesco Colella,
disegno suono Giuseppe D’Amato e Linz,
scenografia Salvo Ingala,
aiuto regia Leonardo Maddalena,
organizzazione Regina Pipern.

Lo spettacolo nasce dal libro Zigulì di Massimiliano Verga.
Un diario intimo che racconta un’esperienza estrema di paternità, il rapporto denso e accidentato fra un padre e un figlio disabile.

Un testo vivo, che non dà appigli per trame o drammaturgie articolate.
È fatto di spunti e di frammenti, di cocci e di slanci emotivi. Parla della possibilità e della capacità di queste due persone di contaminarsi l’uno con l’altro.

È la fragilità di un padre di fronte alla disabilità del figlio. La paura e il desiderio della morte. Il bisogno intimo di sparire. La pallina dolce di una caramella e l’amaro di una lingua che lecca per terra. I legni da raccogliere e da intagliare, levarne la crosta per accarezzare le impurità, i nodi. La camicia che si sporca sempre, che prima di uscire è sempre da cambiare e che comunque sempre rimane sporca. Il lupo che il padre, prima o poi, vorrebbe incontrare. E poi le testate, le spinte, i morsi, i graffi tra gli abbracci e le esplosioni di risate. E, qualche volta, i baci.

Perché in questa storia, che è soprattutto una storia d’amore, tutto accade disordinatamente, senza nessun galateo sentimentale.

PER INFORMAZIONI /080 5427678


“Ahimsa” e “Yuvaika” al Teatro Abeliano

In il

“Ahimsa”
Baduclan Dance Company
Coreografie: Leandro Annese
Musiche: autori vari

Dal concetto yogico della “non violenza su sè stessi”, un percorso emozionale ispirato alle diverse fasi dell’ amore, nel gioco dualista che sempre caratterizza questo sentimento.

“Yuvaika”
Coreografie: Marilisa Sassanelli e Grazia Lovergine
Musiche: autori vari.

Aprire un’anta e scoprire la più profonda intimità nascosta dall’universo femminile. Un viaggio attraverso il senso di delicatezza e forza che ogni giovane donna conquista giorno dopo giorno, con pazienza e determinazione, segnato dalla ciclicità che appartiene al simbolo: yuvaika.

PRIMA REPLICA /mercoledì 18 APRILE 2018, h. 21.00 >>>Acquista Biglietti
PER INFORMAZIONI /080 5427678


LOVE & MONEY di Marinella Anaclerio al Teatro Abeliano

In il

Terra e Fuoco, orizzontale e verticale, spirito e materia: Love & Money di Dennis Kelly! Già un classico della drammaturgia britannica ed europea, questo testo ci mette di fronte a quella che è la più grave perdita dell’umanità contemporanea: la perdita del senso del Sacro, ma non del Sacro inteso come qualcosa di esterno all’essere, ma del Sacro all’interno della vita stessa dell’individuo, il Sacro come il fuoco che alimenta la ricerca di una felicità superiore dell’essere, uno stato di grazia assoluto e non relativo. Kelly rende carne viva la caduta nella materialità assoluta e senza giudizio alcuno accompagna lo spettatore in un percorso a “stazioni” imprevedibili e incredibilmente illuminanti sul giro di pensieri ed azioni che segnano il quotidiano dei più…
E’ la storia di una coppia, David e Jess, narrata con un tempo non lineare. David durante una chat “hot” con una collaboratrice francese, rivela che sua moglie Jess è morta suicida.
Inizia così un viaggio a ritroso nel mondo dei due. Genitori, amici, datori di lavoro, sfruttatori occasionali: tutti frammenti di un puzzle che man mano che si compone ci illumina.
David è uomo debole ed ambizioso (connubio esplosivo) che scopre presto che la sua laurea in lettere non gli farà mai guadagnare abbastanza per permettersi tutti i “giocattoli” necessari ad uno status per lui accettabile. E si dà da fare…Jess è una donna semplicemente frastornata dai mille input che la sua testa riceve, ammaliata dai mille desideri senza peso e senza ordine di importanza che la attraversano. E’ affetta da shopping compulsivo. Emerge chiaro ai nostri
occhi ciò che la rende più fragile degli altri: il suo fermarsi a guardarsi vivere.

( Marinella Anaclerio)

PER INFORMAZIONI /080 542 7678