“Sogno di una notte di mezza estate” di W. Shakespeare al Teatro Van Westerhout

In il

sogno di una notte di mezza estate compagnia diaghilev

SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE di W. Shakespeare – regia di Massimo Verdastro dal 5 al 16 febbraio 2020 al Teatro Van Westerhout

Traduzione, drammaturgia e regia
MASSIMO VERDASTRO
Scene e costumi
PIER PAOLO BISLERI
Musiche a cura di
MARCO ORTOLANI
Luci MARCELLO D’AGOSTINO
Aiuto regia e movimenti di scena
GIUSEPPE SANGIORGI

Con
Elisabetta Aloia, Antonella Carone, Altea Chionna, Carlo D’Ursi, Francesco Lamacchia, Mario Lasorella, Loris Leoci, Tony Marzolla, Serena Palmisano, Massimo Verdastro

prenotazioni
3331260425 / 3471788446
biglietti online e circuito rivendite VIVATICKET

mer 5 | gio 6 | ven 7 | sab 8 | dom 9
mer 12 | gio 13 | ven 14 | sab 15 | dom 16
gennaio 2020
feriali h. 21 domeniche ore 19

PREZZI E CONDIZIONI DI ACQUISTO DEI BIGLIETTI
posto unico numerato recite di mercoledì e giovedì
€ 8,00 / € 6,00 ridotto over 65 e under 30
posto unico numerato recite di venerdì
€ 10,00 / € 8,00 ridotto over 65 e under 30
posto unico numerato recite di sabato e domenica € 12,00

2019|2020
DIAGHILEV LE VIE DEL SUD
COMUNE DI MOLA DI BARI
ASSESSORATO ALLA CULTURA


SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE
 in scena al Teatro Comunale di Corato

In il

sogno di una notte di mezza estate corato

SOSTITUZIONE DELLO SPETTACOLO “COMIX”

20 gennaio, porta ore 18:30 |sipario ore 19:00

SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE
Voce: Vito Signorile / Voce: Antonella Di Noia / Maître de ballet: Milena Di Nardo / Musiche: Felix Mendelssohn
Alessia Carbone, Michele Colaizzo, Paola De Filippis, Silvia Di Pierro, Ida Frau, Daniela Giannuzzi, Stefania Longo, Rosalia Moscato, Serena Pantaleo, Federica Resta
Regia e Coreografie di DOMENICO IANNONE

Iannone mantiene e rispetta il testo shakespeariano collocando “quei” personaggi”, “quegli spazi” in un tempo che non può essere quello contemporaneo del drammaturgo inglese, ma nemmeno odierno: le infinite combinazioni che il coreografo applica alla danza classica, gli permettono di “raccontare” fedelmente le sfumature psicologiche caratteristiche di tutta la letteratura shakespeariana. Mantiene il focus su Oberon e Titania con inclusioni della danza contemporanea alla storicità della danza accademica: la danza è senza tempo, la danza non ha uno “stile” e esprime lo stato d’animo che il danzatore interpreta raccontando con il corpo. E’ necessaria una profonda preparazione professionale per un “azzardo” artistico. Con questa radicata esperienza, Domenico Iannone mette in scena tre delle arti del teatro che rappresentano la storia stessa del teatro: la recitazione, la danza classica, la danza contemporanea.

Prezzo dei biglietti:
(intero / ridotto)
– Platea, € 25 / € 20
– Palchi I Ordine, € 20 / € 15
– Palchi II Ordine, € 15 / € 10
– Speciale Danza: per gruppi di almeno 5 persone provenienti da scuola di danza prezzo speciale € 12 per posti disponibili in platea e palchi I ordine

Biglietti disponibili online www.vivaticket.it, in tutti i punti vendita Vivaticket e presso il botteghino del Teatro Comunale dal mercoledì alla domenica dalle ore 17.30 alle 20.30


“Sogno di una notte di mezza estate” al Teatro Kismet

In il

sogno di una notte di mezza estate michele schiano di cola

C.A.S.A. Cantiere Teatrale Flegreo-EnARt
SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE
di William Shakespeare

traduzione Massimiliano Palmese
regia Michele Schiano Di Cola
con Luigi Bignone, Giuseppe Brunetti, Clio Cipolletta, Adriano Falivene, Rocco Giordano, Irene Grasso, Pako Ioffredo, Nuvoletta Lucarelli, Cecilia Lupoli, Davide Mazzella
Musiche a cura di Flo
Produzione Centro delle Arti della Scena e dell’Audiovisivo C.A.S.A., Cantiere Teatrale Flegreo – EnArt, collaborazioni Festival delle Invasioni/Confluenze – BoCs Art – Cosenza Cultura, Teatro Kismet/Tric Teatri di Bari
Progetto Terza Generazione di Pako Ioffredo, Demi Licata e Michele Schiano di Cola

C’è un legame profondissimo tra il multiforme e ambiguo mondo raccontato da Shakespeare e la caleidoscopica realtà napoletana, in cui il confine tra vita e morte è così labile. Sogno di una notte di mezza estate racconta un mondo imbastito su tre piani, ognuno con un linguaggio diverso: il bosco, ovvero l’onirico, il luogo della lingua madre; la corte, ovvero l’apollineo, la razionalità, che viene attraversata con l’italiano; il mondo degli artigiani, ossia dell’arte, continuamente in bilico tra gli altri due mondi, con cadenze, colori ed espressioni frutto dell’imbastardimento dell’uno o dell’altro. Ma cos’è veramente il bosco? Cosa ci muove dalla corte di noi stessi? Qual è il risultato dell’eterno conflitto tra il dionisiaco e l’apollineo? Una commedia sulle fragilità e le contraddizioni dell’uomo contemporaneo in disequilibrio costante rispetto a se stesso e alla propria natura.

Teatro Kismet OperA
Strada San Giorgio Martire, 22/F – Bari
Ingresso 18 €
Info. 0805427678


“Sogno di una notte di mezza estate” di Michele Schiano di Cola al Teatro Radar

In il

sogno di una notte di mezza estate michele schiano di cola

C.A.S.A. Cantiere Teatrale Flegreo-EnARt
SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE
di William Shakespeare

traduzione Massimiliano Palmese
regia Michele Schiano Di Cola
con Luigi Bignone, Giuseppe Brunetti, Clio Cipolletta, Adriano Falivene, Rocco Giordano, Irene Grasso, Pako Ioffredo, Nuvoletta Lucarelli, Cecilia Lupoli, Davide Mazzella
Musiche a cura di Flo
Produzione Centro delle Arti della Scena e dell’Audiovisivo C.A.S.A., Cantiere Teatrale Flegreo – EnArt, collaborazioni Festival delle Invasioni/Confluenze – BoCs Art – Cosenza Cultura, Teatro Kismet/Tric Teatri di Bari
Progetto Terza Generazione di Pako Ioffredo, Demi Licata e Michele Schiano di Cola

C’è un legame profondissimo tra il multiforme e ambiguo mondo raccontato da Shakespeare e la caleidoscopica realtà napoletana, in cui il confine tra vita e morte è così labile. Sogno di una notte di mezza estate racconta un mondo imbastito su tre piani, ognuno con un linguaggio diverso: il bosco, ovvero l’onirico, il luogo della lingua madre; la corte, ovvero l’apollineo, la razionalità, che viene attraversata con l’italiano; il mondo degli artigiani, ossia dell’arte, continuamente in bilico tra gli altri due mondi, con cadenze, colori ed espressioni frutto dell’imbastardimento dell’uno o dell’altro. Ma cos’è veramente il bosco? Cosa ci muove dalla corte di noi stessi? Qual è il risultato dell’eterno conflitto tra il dionisiaco e l’apollineo? Una commedia sulle fragilità e le contraddizioni dell’uomo contemporaneo in disequilibrio costante rispetto a se stesso e alla propria natura.

BIGLIETTERIA
Per informazioni Tel. 335 8052211
Orario di apertura dal lunedì al venerdì dalle ore 17 alle ore 20
Via Magenta n. 71 – Monopoli (Bari)


“Around Shakespeare” le grandi opere in scena al Teatro Palazzo

In il

around shakespeare teatro palazzo

AROUND SHAKESPEARE
Le righe del delirio hanno natura circolare

Vitruvians Performing Arts torna in scena con uno spettacolo inedito che esplora le grandi opere di William Shakespeare nella loro contemporaneità e nell’universalità dei temi. La natura umana così ben indagata dal drammaturgo inglese, risulta la stessa in ogni epoca che l’uomo ha vissuto e le parole che la descrivono nei versi di Shakespeare resistono al tempo per la loro verità.

E’ un esercizio di stile, una prova da sforzo, uno spettacolo delirante che mette in luce la potenza del messaggio shakespeariano in un impianto contemporaneo con luci neon e suoni elettronici. Around Shakespeare porta in scena sei estratti tra le più celebri opere di Shakespeare, ciascuna adattata con uno stile e una tecnica propri.

Macbeth
The Tempest
Le allegre comari di Windsor
Romeo e Giulietta
Amleto
Sogno di una notte di mezza estate

Fatevi condurre nel percorso di un sogno e scegliete il vostro adattamento preferito perché il teatro è innanzitutto passione.

Prenota il tuo posto qui