Incontro con SERGIO RUBINI al Piccolo Festival della Parola

In il

sergio rubini piccolo festival della parola noci

PICCOLO FESTIVAL DELLA PAROLA
GRANDI OSPITI
Ore 18.00 | Auditorium Scuola Gallo
PAROLE E CINEMA
Incontro con
SERGIO RUBINI
Presenta | Dialoga Anton Giulio Mancino, critico cinematografico

A seguire (19.00)
PROIEZIONE DEL FILM | IL GRANDE SPIRITO (2019)

Acquista i biglietti sul circuito o nei punti vendita VIVATICKET. A Noci presso Mondadori Point e Mayflowerviaggi. Dal 12.9 presso il bookshop del festival in Piazza Garibaldi.
189 posti disponibili

70 film come attore cinematografico, 8 film come attore per la tv, 14 come regista e sceneggiatore. Sono alcuni numeri per raccontare la carriera del grande artista pugliese Sergio Rubini.
Con lui dialogherà il critico cinematografico Anton Giulio Mancino indagando sul rapporto tra parola e cinema e sull’uso del linguaggio dialettale che Rubini spesso ha utilizzato nei film e che ritroviamo anche nell’ultima opera da lui diretta, “Il grande spirito” ambientato sui tetti di Taranto, da lui definito un “western urbano contro l’Ilva”, in cui duetta felicemente con Rocco Papaleo.
Attraverso il personaggio di un folle che si crede un indiano e ambientando la sua vicenda a Taranto, Rubini denuncia lo scempio dell’Ilva, mostro di ferro portato dagli yankee, e invita a una difesa dell’ambiente. E’ un bella storia di salvezza “Il Grande Spirito”, e di rivincita da parte di due emarginati, e se Papaleo recita in stato di grazia, Rubini è un ottimo criminale di quarta categoria e un regista attento e scrupoloso che si muove sui tetti, guarda l’orizzonte e sfrutta abilmente tutti gli spazi.
Le musiche di Ludovico Einaudi sottolineano ogni passaggio e la regia di Rubini si sofferma sulle lunghe scene di dialoghi (scritti da lui stesso insieme a Carla Cavalluzzi e Angelo Pasquini) dal forte impianto teatrale. Su tutto però dominano l’afflato poetico stralunato e il realismo magico che sono cifre distintive del suo cinema sempre in bilico fra materia e spirito, fra concretezza anche gretta e allucinazione sempre nobile.

A seguire (19.00) la proiezione del film “Il grande spirito”, regia di Sergio Rubini, con Sergio Rubini, Rocco Papaleo, Bianca Guaccero, Ivana Lotito, Geno Diana, Alessandro Giallocosta | Commedia | + 13 anni | Durata 113′ | Fandango, Rai Cinema

Ricordatevi di condividere le vostre foto del festival taggandoci e usando gli hashtag #pfdp19 #piccolofestivaldellaparola
Vi aspettiamo!


PICCOLO FESTIVAL DELLA PAROLA: a Noci letteratura, musica, cinema, teatro, media

In il

piccolo festival della parola 2019 noci

Festival
Nanni Moretti, nel film “Palombella rossa”, diceva che ” Chi parla male, pensa male e vive male. Bisogna trovare le parole giuste: le parole sono importanti”. Le parole non sono solo “suoni vocali”, ma azioni che hanno un peso e producono conseguenze. A volte le usiamo male buttandole via, senza averne cura inconsapevoli della loro forza: possono riscaldare il cuore, ma sono anche in grado di ferire e lasciare profonde cicatrici. Il festival è una possibilità per riflettere e ripensare all’utilizzo che facciamo ogni giorno delle parole, scoprendone la loro bellezza attraverso i libri, la musica, il teatro, il cinema, l’arte, ma anche analizzando attentamente l’uso che facciamo delle parole sui media e l’uso che i media fanno delle parole. Avere più cura su per quello che diciamo e scriviamo ci aiuterà a prestare più attenzione a ciò che leggiamo e ascoltiamo. Cosa si fa? Si presentano libri, si partecipa a incontri e conversazioni, si assiste a reading, spettacoli teatrali, proiezione di film, concerti musicali, mostre d’arte, installazioni urbane artistiche, omaggi ai grandi poeti pugliesi del Novecento si partecipa a maratone di lettura, azioni di poesia urbana, laboratori, cibo. Una grande festa che mette insieme poeti, scrittori, attori, editori, musicisti, registi ma anche giornalisti, blogger, pensatori.

Edizioni precedenti
Sono stati tanti gli ospiti del festival nelle prime tre edizioni. Ricordiamo Ermanno Bencivenga e la poetessa statunitense Barbara Carle, i poeti italiani Davide Rondoni, Guido Oldani, Gianni D’Elia, Franco Arminio, Guido Catalano, Claudia Fofi, Giovanni Fontana, grandi ospiti come Moni Ovadia, Ascanio Celestini, Luciano Canfora, Massimo Bray, i registi Sergio Rubini, Cecilia Mangini, Alberto Saibene, Alessandro Piva, lo sceneggiatore di Montalbano Salvatore De Mola, i musicisti Federico Zampaglione e Peppe Servillo,  la musica degli Avion Travel. Abbiamo parlato di social media con la sociolingusta dell’Accademia della Crusca Vera Gheno e l’esperto di comunicazione digitale Francesco Nicodemo, realizzato produzioni originali come “Pierino e il lupo” la fiaba musicale di Sergej Prokofiev in chiave jazz con Ettore Fioravanti, approfondito la pratica dell’ascolto del territorio con il progetto “I suoni di Noci” del sound artist Nicola Di Croce. Ogni anno il festival ospita il progetto “Officina editori” in collaborazione con la Biblioteca del Consiglio regionale della Puglia che promuove l’editoria pugliese attraverso presentazione di libri, incontri all’interno del Bookshop, rende omaggio ai grandi della Puglia del ‘900: a Vittorio Bodini, Luigi Fallacara, Cristanziano Serricchio, Salvatore Toma e Andre Pazienza. il festival in questi anni ha dedicato conferenze, presentazioni di libri, reading, film. Non sono mancati e non mancheranno i momenti di coinvolgimento della comunità con poetry slam, azioni di poesia urbana, maratone di lettura con la partecipazione degli abitanti di Noci.

I protagonisti in ordine alfabetico:
A
Felicita Amodio
B
Luca Barra |  Vito Bianchi  | Mario Bitetti | Luigi Borzacchini | Maurizio Brunialti | Pino Bruno
C
Noemi Cagnazzo | Michele Casella | Luca Castrolla | Guido Catalano | Massimo Chiriatti | Alessandro Cobianchi | Fulvio Colucci
D
Carmen Daprile | Milo De Angelis | Annapaola Digiuseppe | Teresa De Sio | Dikotomiko | 
Antonio Di Fazio
E
Paolo Ercolani
F
Alessandro Faino | Frankie HI-NRG MC | Salvo Fuggiano
G
Giacinto Giglio
L
Elena Leone | Gad Lerner | Caterina Levato | Beppe Lopez | Valentino Losito
I
Stefania Iannizzotto
M
Anna Marangi | Ezio Mauro | Paolo Mieli | Annalisa Monfreda | Vincenza Montenegro
N
Maria Nocera
P
Mauro Pagani | Vito Palumbo | Luigi Pisanelli | Mario Perrotta | Carla Petrocelli
R
Sergio Rubini | Riccardo Riccardi | Claudia Ruggeri
S
Giuseppe Sansone | Giuseppe Santoro | Claudia Sarritzu | Florisa Sciannamea | Carlotta Susca
T
Bianca Tragni | Giuseppe Tricarico

Programma 2019
Un programma ricco di presentazioni di libri, incontri con grandi ospiti, giornalisti, pensatori, conferenze spettacolo, eventi teatrali, concerti, proiezioni di film, ogni giorno dalle dieci a mezzanotte in diversi luoghi della città.  La novità di questa edizione è uno spazio più ampio destinato all’informazione e alla comunicazione.

PER IL PROGRAMMA GIORNALIERO CLICCA QUI

INFO E CONTATTI
Dal lunedi al venerdi dalle ore 9 alle ore 13 (escluso festivi)
Tel / 08321813681
Mail / info@piccolofestivaldellaparola.it


SERGIO RUBINI a Molfetta

In il

SERGIO RUBINI

Sergio Rubini e S.E. il Vescovo Mons. Domenico Cornacchia 
all’IISS “MONS. A. BELLO”.

Martedì 5 febbraio 2019 gli studenti dell’IISS “MONS. A. BELLO” dialogheranno con Sergio Rubini e S.E. il Vescovo Mons. Domenico Cornacchia. L’incontro – fortemente voluto da quest’ultimo, venuto a conoscenza del nuovo indirizzo “Servizi Culturali e dello Spettacolo” – si terrà nell’auditorium dell’istituto dove l’attore e regista parlerà del percorso di vita che lo ha avvicinato al mondo del cinema. Agli studenti dei diversi indirizzi dell’istituto (Tecnico Tecnologico – Grafica e Comunicazione, Servizi Culturali e dello Spettacolo, Servizi Commerciali, Servizi per la Sanità e l’Assistenza Sociale) il piacere di porre domande.


“DELITTO / CASTIGO” adattamento teatrale di Sergio Rubini

In il

Delitto castigo sergio rubini

Nuovo Teatro
Sergio Rubini, Luigi Lo Cascio
DELITTO / CASTIGO
adattamento teatrale di Sergio Rubini e Carla Cavalluzzi; progetto sonoro G.U.P. Alcaro; regista collaboratore Gisella Gobbi; co produzione Fondazione Teatro della Toscana
regia SERGIO RUBINI

>>>Acquista Biglietti

Vertigine e disagio accompagnano il lettore di Delitto e Castigo. La vertigine di essere finiti dentro l’ossessione di una voce che individua nell’omicidio la propria e unica affermazione di esistenza. E quindi il delitto come specchio del proprio limite e orizzonte necessario da superare per l’autoaffermazione del sé.Un conflitto che crea una febbre, una scissione, uno sdoppiamento; un omicidio che produce un castigo, un’arma a doppio taglio. Come è la scrittura del romanzo, dove la realtà, attraverso il racconto in terza persona, è continuamente interrotta e aggredita dalla voce pensiero, in prima, del protagonista.Ed è proprio questa natura bitonale di Delitto e Castigo a suggerire la possibilità di portarlo in scena attraverso una lettura a due voci.


DELITTO/CASTIGO adattamento teatrale di Sergio Rubini al Teatro Petruzzelli

In il

Delitto castigo sergio rubini

TEATRO PETRUZZELLI
Nuovo Teatro diretta da Marco Balsamo
Sergio Rubini, Luigi Lo Cascio
DELITTO/CASTIGO
adattamento teatrale di Sergio Rubini e Carla Cavalluzzi
progetto sonoro G.U.P. Alcaro
regista collaboratore Gisella Gobbi
regia SERGIO RUBINI

Vertigine e disagio accompagnano il lettore di Delitto e Castigo. La vertigine di essere finiti dentro l’ossessione di una voce che individua nell’omicidio la propria e unica affermazione di esistenza. E quindi il delitto come specchio del proprio limite e orizzonte necessario da superare per l’autoaffermazione del sé.Un conflitto che crea una febbre, una scissione, uno sdoppiamento; un omicidio che produce un castigo, un’arma a doppio taglio. Come è la scrittura del romanzo, dove la realtà, attraverso il racconto in terza persona, è continuamente interrotta e aggredita dalla voce pensiero, in prima, del protagonista.Ed è proprio questa natura bitonale di Delitto e Castigo a suggerire la possibilità di portarlo in scena attraverso una lettura a due voci.

Info. 0809752810


Sergio Rubini all’inaugurazione del Sudestival 2018

In il

Siamo felici di invitarvi sabato 27 gennaio alla serata inaugurale del Sudestival 2018 presso il Cinema Teatro Vittoria di Monopoli! Ospite Sergio Rubini
È prevista la proiezione del primo film del regista ospite: “La Stazione” e in seguito l’incontro con il pubblico.
Biglietto d’ingresso 7 €

Tel: 0802084108


SUDESTIVAL – Il programma completo del Festival del cinema italiano in Puglia

In il

sudestival 2018 monopoli festival del cinema italiano locandina

Comunicato stampa
Otto i film italiani in concorso. Tra le novità il Faro d’Argento della Città di Monopoli e la sezione Incontri del Sudestival. La 19/esima edizione del Sudestival, il festival lungo un inverno, dal 27 gennaio al 17 marzo a Monopoli.

Sarà l’attore e regista Sergio Rubini a inaugurare la
diciannovesima edizione del Sudestival, il 27 gennaio, alle ore 21:00, nella sala del Cinema
“Vittoria” di Monopoli. Per l’occasione verrà proiettato il suo primo film, LA STAZIONE, a cui
seguirà l’incontro con il pubblico presente.
“Il festival lungo un inverno”, si terrà nelle date successive nel Cinema “Vittoria”, nella “Sala
Eventi” della rinata Biblioteca “Rendella” e nel Teatro “Radar” di Monopoli, con alcune
proiezioni presso il cinema “Norba” di Conversano, fino al 17 marzo 2018.
La storica manifestazione di cinema italiano d’autore è organizzata dall’Associazione Sguardi per
la direzione artistica di Michele Suma.
Il festival, come di consueto, ospiterà opere prime e anteprime, percorrerà le complesse e
apprezzate dinamiche della cinematografia italiana, raccontando i testimoni di un cinema
resistente e audace, intercettando una pluralità di generi e un’ampiezza di contenuti oltre a una
frastagliata geografia ambientale e una spiccata vocazione narrativa.
“Il Sudestival – ha spiegato Suma – vuole continuare a essere un osservatorio, una occasione di
conoscenza e una vetrina del cinema italiano in Puglia con il contributo fondamentale degli
autori chiamati a parlare e a confrontarsi col pubblico. A partire dal 2018 si trasforma nel Festival
del Cinema di Monopoli, un festival lungo un inverno, ricco di appuntamenti e ricco di ospiti”.

Il programma
Il programma del festival sarà strutturato in più sezioni: 8 film in Concorso (prime e anteprime
italiane e pugliesi), “Sudestival in corto” (dedicata ai cortometraggi), “I mestieri del cinema”
(quattro lezioni mattutine di cinema per gli studenti), gli “Incontri del Sudestival” (sette
incontri‐aperitivo con il mondo del documentario e i suoi protagonisti) e “Sudestival in food” , la
sezione nata dalla collaborazione con lo SLOW FOOD Piana degli Ulivi, un percorso
enogastronomico in quattro puntate nella Terra di Puglia, teso alla conoscenza e valorizzazione
della cucina e dei prodotti appuli.

Concorso
Tranne il primo film, in programma domenica 28, le proiezioni dei film in concorso, come di
consueto, saranno in programma ogni venerdì, alle 18:00 e alle 21:00 al cinema “Vittoria” di
Monopoli e votate da due giurie: la Giuria Giovani e la Giuria del Pubblico.
Domenica 28 gennaio, infatti, a dare il via al concorso sarà il film giallo Finché c’è prosecco c’è
speranza, opera prima di Antonio Padovan con protagonista Giuseppe Battiston, tratto dal
romanzo di Fulvio Ervas e presentato all’ultima Festa del Cinema di Roma. Il regista, Giuseppe
Battiston e Teco Celio saranno presenti alla proiezione. Mentre venerdì 16 marzo sarà Al
massimo ribasso del regista Riccardo Jacopino a chiudere la 19° edizione. Film sulla malavita
organizzata che specula sulle gare di appalto pubbliche, presentato nella sezione Festa Mobile del
35° Torino Film Festival e prodotto attraverso un crowdfunding dalla Cooperativa Sociale
Arcobaleno. Il film sarà un’anteprima per la Puglia. Tra le altre opere in concorso: Nove lune e
mezza, esordio alla regia dell’attrice Michela Andreozzi, protagonista con Claudia Gerini, Giorgio
Pasotti e Lillo Petrolo di una commedia che affronta il tema della maternità surrogata (2/02).
Falchi, film poliziesco del regista Toni D’Angelo, ambientato nella città partenopea e interpretato
da Fortunato Cerlino, Michele Riondino, con la partecipazione straordinaria di Pippo Delbono e
Stefania Sandrelli (9/02). The Habit of Beauty, un dramma che si snoda fra i temi del sogno,
dell’amore e della perdita, diretto da Mirko Pincelli (16/02). Gatta Cenerentola, di Alessandro
Rak, Ivan Cappiello, Marino Guarnieri e Dario Sansone, opera d’animazione premiata all’ultima
Mostra del Cinema di Venezia e in corsa per l’Oscar 2018, che rilegge in chiave noir la favola di
Giambattista Basile (23/02). In anteprima la commedia Lovers di Matteo Vicino, che sbarca in
Puglia con una anteprima e si presenta a Monopoli dopo un lungo percorso festivaliero
internazionale (2/03) e L’Assoluto presente, un “thriller esistenziale” con cui il regista Fabio
Martina mostra l’impasse emotiva vissuta da molti giovani delle neo generazioni. L’opera sbarca
in Puglia con una anteprima proprio a Monopoli (9/03).
A valutare i film, oltre al pubblico e ai giovani, sarà la Giuria Cinema, che assegnerà il Faro
d’Argento della Città di Monopoli e che sarà composta da: Oscar Iarussi (Presidente), giornalista
e critico cinematografico de “La Gazzetta del Mezzogiorno”; Alessia Barela, attrice; Francesco
Carofiglio, scrittore; Alberto Crespi, docente, critico, autore e conduttore di Hollywood Party di
Rai Radio3; Salvatore De Mola, sceneggiatore; Viviana Del Bianco, direttrice New Italian Cinema
Events di New York; Maurizio Di Rienzo, critico cinematografico, selezionatore Nastri d’Argento.
Alan Palmieri, direttore artistico di Radionorba e Stefano Amadio, direttore di
cinemaitaliano.info

Sudestival in corto
Ogni lungometraggio sarà preceduto dalla proiezione di un cortometraggio della sezione
“Sudestival in corto”, spazio dedicato alla micro‐narrazione, in collaborazione con il Migranti
Film Festival – Culture in viaggio, ideato e organizzato dalla piemontese Università degli Studi
di Scienze Gastronomiche, in collaborazione con Slow Food, e facente parte del progetto MigrArti
del MiBACT.

I mestieri del cinema
Prosegue anche quest’anno il percorso formativo dedicato al giovane pubblico degli studenti con
“I mestieri del cinema”: quattro lezioni mattutine rivolte agli studenti liceali di Monopoli e
Conversano, che saranno coinvolti in proiezioni guidate e commentate da professionisti del
cinema italiano quali: Maurizio Sciarra, regista e presidente dell’Apulia Film Commission
(26/01), Alessandro Rak, animatore e regista (23/02), Marco Spoletini, montatore (9/03) e
Salvatore De Mola, sceneggiatore (16/03).

Incontri del Sudestival
Diventano un appuntamento fisso gli “Incontri del Sudestival”: sette incontri‐aperitivo con il
mondo del cinema e i suoi protagonisti, che si terranno, ogni sabato, alle ore 18:00, nella Sala
Eventi della rinata Biblioteca “Rendella” di Monopoli. Apre gli appuntamenti “Storia d’Italia in
15 film” con il giornalista Alberto Crespi (27/01); seguono “Son Morto che ero Bambino.
Francesco Guccini va ad Auschwitz” con l’autore Francesco Conversano (3/02); “Ritratto di
mio padre” di Maria Sole Tognazzi, presente Gianmarco Tognazzi, “Sono guido e non guido” con
il regista Alessandro Maria Buonomo (17/02); “Il senso della bellezza” con Valerio Jalongo
(24/02); “Lascia stare i santi” con il documentarista Gianfranco Pannone (3/03); “Naples 44”
con Francesco Patierno (10/03).

Sudestival in food
Tra le novità del palinsesto la sezione dedicata alla gastronomia tradizionale, “Sudestival in food.
Percorso Enogastronomico nella Terra di Puglia”, a cura della Condotta Slow Food Piana
degli Ulivi. Quattro appuntamenti presso la chiesa di San Pietro e Paolo di Monopoli che si
svolgeranno ogni sabato, alle ore 21:00: “La Capitanata” (17/02); “La Murgia” (24/02); “La
Valle d’Itria” (3/03); “Il Salento” (10/03).
La manifestazione si chiuderà il 17 marzo, presso il Cinema Teatro Auditorium “Radar” con le
premiazioni dei film vincitori, alla presenza dell’intera giuria nazionale e di tutti gli autori.
Ospite d’onore sarà Rocco Papaleo, presente in sala, a cui sarà dedicata la proiezione di
Basilicata coast to coast che commenterà al pubblico.
Altra novità sarà il “Sudestival accessibile” la proiezione che si terrà nel mese di aprile che
permetterà agli spettatori audiolesi e videolesi di fruire del film vincitore del premio “Sguardi”
(altra novità di quest’anno), consistente nella sottotitolazione e audio descrizione del film
designato dalla Giuria Sguardi. Il riconoscimento è organizzato in collaborazione con il progetto
Future in Research “Traduzione audiovisiva, saperi interdisciplinari e nuove professionalità” del
Dipartimento di Scienze della Formazione, Psicologia e Comunicazione dell’Università di Bari.
Premi

PREMIO CINEMA CITTA’ DI MONOPOLI: il Faro d’Argento dell’artista Paolo Cataldi al
miglior film, consegnato dal Sindaco di Monopoli, indicato dalla GIURIA del
SUDESTIVAL, composta da otto giurati nazionali e un presidente;

PREMIO TIM VISION: premio di € 500,00 assegnato alla miglior videohistory sul
Sudestival 2018 realizzata dai giovani con il proprio smartphone. Il premio sarà
consegnato da un rappresentante nazionale TIM e il video vincitore sarà proiettato la
sera delle premiazioni del 17 marzo.

PREMIO del PUBBLICO “laFusillo”: premio in denaro assegnato dalla GIURIA del
PUBBLICO al miglior film in concorso, consegnato dal senatore Nicola Fusillo;

PREMIO “Santa Teresa Resort”, una settimana di vacanza estiva presso la prestigiosa
struttura di Monopoli al regista del miglior film, conferito dalla GIURIA GIOVANI,
composta da 400 studenti delle scuole medie superiori di Monopoli, e consegnato dal
direttore del resort, Leo Capitanio;

PREMIO “Gruppo Norba” alla carriera, dedicato a Rocco Papaleo e consegnato da un
rappresentante del gruppo televisivo.

PREMIO “SGUARDI”: sottotitolazione e audio‐descrizione del film meritevole di
menzione da parte del comitato scientifico del festival. Il premio sarà consegnato dalla
rappresentante dell’Associazione SGUARDI, organizzatrice del festival. Il film sarà poi
proiettato nel mese di aprile.
Serata inaugurale € 7,00
Serata delle premiazioni € 8,00

Costo d’ingresso alle singole proiezioni dei film in concorso € 5,00
Disponibile la TESSERA DEL SUDESTIVAL al costo di € 28,00 per le proiezioni serali.
Ingresso repliche del sabato dei film in concorso € 4,00
Abbonamento pomeridiano del sabato € 20,00
Riduzioni studenti universitari e over 65: abbonamento € 20,00

Sudestival è un progetto dell’Associazione Culturale Sguardi, diretto da Michele Suma.Realizzato con il sostegno della Regione Puglia‐Unione Europea: PATTO PER LA PUGLIA‐FSC 2014‐2020
“Spettacolo dal Vivo e Residenze Artistiche”, della Città di Monopoli e della Fondazione Puglia.
Patrocini dell’Assessore all’Industria Turistica e Culturale – Gestione e Valorizzazione dei Beni Culturali
della Regione Puglia, della Città di Monopoli, del Comune di Conversano, di Apulia Film Commission, dei
100autori e dell’ UNIBA.

Media Partner: Canale 7, Radionorba e Cinemaitaliano.infoMain Sponsor: TIM
Sponsor: SO.ME.D, IMAGROSS, OTTICA BRIGIDA, LA FUSILLO COSTRUZIONI
Sponsor tecnici Santa Teresa Resort, Zi’ Ottavio, La dolce vita
Official car del Sudestival della Peugeot – F.lli Tartarelli di Monopoli
informazioni www.sudestival.org Facebook SUDESTIVAL Twitter SUDESTIVAL Instagram SUDESTIVAL

INFOLINE +39 3341310000
Ufficio stampa – Lo Scrittoio
Via Crema, 32 ‐ 20135 Milano Tel. +39 0278622290‐91
Antonio Pirozzi +39 3395238132 ufficiostampa@scrittoio.net
Bianca Badialetti + 39 3488596789 pressoffice@scrittoio.net
www.scrittoio.net

PROGRAMMA SUDESTIVAL 2018

SERATA INAUGURALE
27 gennaio Cinema Vittoria, Monopoli, ore 21:00
Omaggio a Sergio Rubini. Proiezione del suo primo film LA STAZIONE e, a seguire, incontro
del regista‐attore con il pubblico.

SEZIONE CONCORSO
Cinema Vittoria, Monopoli, ore 18:00 e 21:00.
28 gennaio ‐ Finché c’è Prosecco c’è speranza di Antonio Padovan (in sala il regista, Teco
Celio e Giuseppe Battiston). Replica il lunedì seguente alle ore 16:00
2 febbraio. Nove lune e mezza di Michela Andreozzi (in sala la regista). Replica il sabato
seguente alle ore 16:00
9 febbraio. Falchi di Toni D’Angelo (in sala il regista). Replica il sabato seguente alle ore
16:00
16 febbraio. The habit of beauty di Mirko Pincelli (in sala il regista). Replica il sabato
seguente alle ore 16:00
23 febbraio . Gatta Cenerentola di Alessandro Rak, Ivan Cappiello, Marino Guarnieri, Dario
Sansone (in sala il regista Alessandro Rak). Replica il sabato seguente alle ore 16:00
2 marzo. Lovers di Matteo Vicino (in sala il regista e gli attori Margherita Mannino,
Antonietta Bello, Luca Nucera) – ANTEPRIMA. Replica il sabato seguente alle ore 16:00
9 marzo. L’assoluto presente di Fabio Martina (in sala il regista e gli attori Yuri Casagrande
Conti, Gil Giuliani, Claudia Veronesi) – ANTEPRIMA. Replica il sabato seguente alle ore
16:00
16 marzo . Al massimo ribasso di Riccardo Jacopino (in sala il regista) – ANTEPRIMA.
Replica il sabato seguente alle ore 16:00

SEZIONE SUDESTIVAL in CORTO
Cinema Vittoria, Monopoli, ore 20:45
Suenos Americanos di Josue Oropeza ‐ 28 gennaio
New neighbors di E.G. Bailey ‐ 2 febbraio
Peace please di Tina Lagler & Blaž Miklič ‐ 9 febbraio
Bunkers di Anne‐Claire Adet ‐ 16 febbraio
A new home di Ziga Virc ‐ 23 febbraio
Les miserables di Ladj Ly ‐ 2 marzo
No jungle! di Carmen Menéndez ‐ 9 marzo
Fantassut di Federico Foglia ‐ 16 marzo

SEZIONE LEZIONI DI CINEMA
Lezione con Maurizio Sciarra‐ Effetto Notte – 26 gennaio, cinema Vittoria, Monopoli
Lezione con Alessandro Rak ‐ L’arte della felicità ‐ 23 febbraio, cinema Norba, Conversano
Lezione con Marco Spoletini ‐ Il racconto dei racconti ‐ 9 marzo, cinema Vittoria, Monopoli
Lezione con Salvatore De Mola ‐ La stoffa dei sogni ‐ 16 marzo, cinema Norba, Conversano

SEZIONE DOCUMENTARI ‐ GLI INCONTRI DEL SUDESTIVAL
Biblioteca Rendella, Monopoli, ore 18:00
Incontro con Alberto Crespi ‐ Storia d’Italia in 15 film ‐ 27 gennaio
Incontro con Francesco Conversano ‐ Sono morto che ero bambino. Francesco Guccini va
ad Auschwitz ‐ 3 febbraio
Incontro con Gianmarco Tognazzi – Ritratto di mio padre ‐ 10 febbraio
Incontro con Alessandro Maria Buonomo ‐ Sono Guido e non Guido ‐ 17 febbraio
Incontro con Valerio Jalongo ‐ Il senso della bellezza ‐ 24 febbraio
Incontro con Gianfranco Pannone ‐ Lascia stare i santi ‐ 3 marzo
Incontro con Francesco Patierno ‐ Naples ’44 ‐ 10 marzo

SEZIONE SUDESTIVAL IN FOOD
Chiesa di San Pietro e Paolo, Monopoli, ore 21:00
La Capitanata ‐ Esposizione e degustazione di prodotti agroalimentari e laboratorio didattico
“Le erbe spontanee commestibili” ‐ 17 febbraio
La Murgia ‐ Esposizione e degustazione di prodotti agroalimentari e laboratorio didattico
“I formaggi di latte 4.0” ‐ 24 febbraio
La Valle d’Itria ‐ Esposizione e degustazione di prodotti agroalimentari e laboratorio
didattico “La birra artigianale ‐ 3 marzo
Il Salento ‐ Esposizione e degustazione di prodotti agroalimentari e laboratorio didattico
“Cotture col vincotto” ‐ 10 marzo

SERATA PREMIAZIONI
17 marzo ‐ Cinema Teatro Auditorium “Radar” , ore 21:00
Premiazioni dei film vincitori, alla presenza dell’intera giuria nazionale e di tutti gli autori.
Ospite d’onore Rocco Papaleo. Proiezione di Basilicata coast to coast, a cui seguirà l’incontro
dell’autore‐attore con il pubblico.

FILM IN CONCORSO

– FINCHE’ C’E’ PROSECCO C’E’ SPERANZA di Antonio Padovan, Italia 2017, 101’
Produzione: K+
Distribuzione: Parthénos
Nel cast: Giuseppe Battiston, Teco Celio, Liz Solari, Roberto Citran, Silvia D’Amico
Campagna veneta. Il conte Desiderio Ancillotto, grande vignaiolo, pare essersi tolto la vita.
Trattasi di omicidio o suicidio? Un caso apparentemente impossibile da risolvere per il neoispettore
Stucky, impacciato ma pieno di talento, che dovrà fare i conti con le proprie paure e
un passato ingombrante per risolvere il caso. Tra filari e bollicine, l’ispettore si dovrà
confrontare con bottai, osti e confraternite di saggi bevitori, e realizzerà ben presto che la
soluzione del mistero passa attraverso il modo di vedere la vita, e la vite, del conte Ancilotto e
che nella sua cantina, tra vetro e sughero, alcol e lieviti addormentati, c’è un mondo che non
vuole scomparire ma, al contrario, rivendica un futuro.
Domenica 28 gennaio, cinema Vittoria di Monopoli, ore 18.00 e 21:00 ‐ OPERA PRIMA

FESTIVAL
2017 ‐ Festa del Cinema di Roma ‐ Alice nella città

IL REGISTA – Antonio Padovan
Antonio Padovan nasce a Vittorio Veneto e cresce in provincia di Treviso. Nel 2007, a
vent’anni, si trasferisce a New York dove frequenta la New York Film Academy e inizia la
propria carriera nel mondo del cinema e della pubblicità. Nel 2013 scrive e dirige Jack Attack,
cortometraggio horror, invitato a più di cento festival di cinema nel mondo, grazie al quale
riceve decine di premi e riconoscimenti. Nel 2015 vince il “Premio Speciale Giotto” al Giffoni
Film Festival e lo stesso anno con Eveless, segmento thriller scritto e diretto per il film Galaxy
of Horrors, viene invitato a Festival di Cannes. Nel 2016 torna in Italia per girare il suo primo
lungometraggio Finché c’è prosecco c’è speranza.

– NOVE LUNE E MEZZA di Michela Andreozzi, Italia 2017, 100’
Produzione: Paco Cinematografica, Neoart Producciones
Distribuzione: Vision Distribution
Nel cast: Claudia Gerini, Lillo Petrolo, Giorgio Pasotti, Michela Andreozzi
Due donne di oggi, due sorelle, entrambe sulla quarantina, tanto unite quanto diverse. Livia è
una violoncellista bella e sfrontata, dall’anima rock. Modesta, detta Tina, è un timido vigile
urbano che ha messo da parte la laurea per il posto fisso. Livia convive con Fabio, un
osteopata dolce e carismatico; Tina con Gianni, un collega ordinario e intollerante. Livia
difende da sempre la sua posizione di donna che non desidera avere figli, mentre Tina tenta
da anni di restare incinta, senza risultato. Quando Tina, dopo tanti tentativi inizia a perdere la
testa, Livia decide di portare avanti una gravidanza per lei. Questi nove mesi saranno un
susseguirsi di situazioni paradossali e incontri folgoranti, che porteranno Tina e Livia a
scontrarsi, poi comprendersi e infine cambiare, per ritrovarsi sempre più unite.
Venerdì 2 febbraio, cinema Vittoria di Monopoli, ore 18.00 e 21:00 ‐ OPERA PRIMA

LA REGISTA – Michela Andreozzi
Conduttrice radiofonica, commediografa e attrice italiana. Esordisce alla regia con DUGU –
Dietro un grande uomo, interpretato con Luca Argentero, che vince numerosi premi. Nove lune
e mezza è il suo primo lungometraggio.

– FALCHI di Toni D’Angelo, Italia 2017, 97’
Produzione: Minerva Pictures Figli del Bronx con Rai Cinema
Distribuzione: Koch Media
Nel cast: Fortunato Cerlino, Michele Riondino, Pippo Delbono, Stefania Sandrelli
Napoli, la città delle mille contraddizioni. Peppe e Francesco sono due Falchi, poliziotti della
sezione speciale della Squadra Mobile di Napoli. In sella alla loro moto, portano la legge tra i
vicoli più malfamati della città, usando spesso metodi poco convenzionali. La loro vita, già
ricca di tensione, viene sconvolta da una tragedia personale e professionale. In preda allo
sconforto e assetati di vendetta, ingaggeranno una lotta senza esclusione di colpi contro una
potentissima e spietata organizzazione criminale cinese.
Venerdì 9 febbraio, cinema Vittoria di Monopoli, ore 18.00 e 21:00

FESTIVAL
2017 – Bari International Film Festival
2017 – Noir in Festival

IL REGISTA – Toni D’Angelo
Regista. Figlio del cantautore, attore e regista italiano Nino D’Angelo, si laurea al D.A.M.S. con
una tesi sul cinema di Abel Ferrara. Inizia la sua carriera cinematografica proprio con il
regista italoamericano, per il quale lavora come assistente alla regia, e con il quale scrive il
soggetto (mai realizzato in forma di film) Morire a Napoli.
Dopo diverse esperienze sul set, dirige il suo primo cortometraggio, Bukowski, Casoria,
liberamente ispirato a un racconto di Charles Bukowski. Nel 2007 realizza il suo primo
lungometraggio Una notte e viene candidato come Niglior Regista Esordiente ai David di
Donatello. Il documentario Poeti (2009) viene selezionato alla 66° Mostra Internazionale del
Cinema di Venezia in concorso nella sezione Controcampo e nel 2012 torna alla narrazione
con L’innocenza di Clara, unico film italiano al MWFF World di Montreal e al Courmayeur Noir
in Festival. L’ultimo film girato da D’Angelo è Filmstudio, Mon Amour, presentato al Festival di
Roma e vincitore del Nastro d’Argento per il Miglior Documentario.

– THE HABIT OF BEAUTY di Mirko Pincelli, Italia 2016, 89’
Produzione: Habit of Beauty Film, The, Orisa Produzioni – Rai Cinema
Distribuzione: EuroPictures
Nel cast: Francesca Neri, Vincenzo Amato
Elena ed Ernesto sono una coppia lacerata dalla tragica morte del figlio Carlo. Tre anni dopo
l’incidente Ernesto, fotografo di moda, che tiene dei corsi in carcere, incontra Ian, giovane
problematico che prende come suo assistente. La scoperta di una malattia terminale, spinge
Ernesto a contattare l’ex moglie per organizzare un’ultima mostra fotografica con le sue opere
migliori. Col passare del tempo tra i tre si crea una sorta di equilibrio familiare ed Ernesto ed
Elena capiscono che, aiutare Ian ad uscire dalla sua vita difficile, è l’unico modo per superare
l’immenso dolore per la perdita del loro figlio.
Venerdì 16 febbraio, cinema Vittoria di Monopoli, ore 18.00 e 21:00 – OPERA PRIMA

FESTIVAL
2016 ‐ BFI London Screening Breakthrough
2016 ‐ Montreal Film Festival
2016 ‐ Raindance Film Festival
2016 ‐ Braunschweig International Film Festival
2016 ‐ Festa del Cinema di Roma ‐ Alice Nella Città
2016 ‐ Trento Film Festival

IL REGISTA – Mirko Pincelli
Regista cinematografico e documentaristico con una profonda esperienza in campo
fotografico e fotogiornalistico, ha diretto documentari, web‐series, cortometraggi, spot
pubblicitari e video musicali nel Regno Unito, in Europa e negli USA. Il suo primo
documentario Uspomene 677 (2011), sulla Bosnia di oggi, è stato presentato al Raindance Film
Festival, nominato come migliore Opera Micro‐ budget e venduto in numerosi paesi del
mondo. Del 2012 sono My words and I e Conversations with Fishermen, documentario sul tema
della globalizzazione, girato nell’Isola Croata di Hvar.

– GATTA CENERENTOLA di Alessandro Rak, Ivan Cappiello, Marino Guarnieri, Dario
Sansone, Italia 2017, 86’
Produzione: Mad Entertainment con Rai Cinema
Distribuzione: Videa
Con le voci di: Maria Pia Calzone, Alessandro Gassmann e Renato Carpentieri
Mia è cresciuta all’interno della Megaride, un’enorme nave ferma nel porto di Napoli, di cui il
padre, Vittorio Basile, ne era l’armatore. La piccola, dopo la morte del padre, vive all’ombra
della matrigna e delle perfide sorellastre, che le hanno affibbiato il crudele soprannome di
Gatta Cenerentola.
Il sogno si Vittorio era quello di trasformare Napoli in una virtuosa città della scienza, sogno
che sta per essere spezzato da Salvatore Lo Giusto, detto O’ Re, un ambizioso trafficante di
droga che, d’accordo con la matrigna, sfrutta l’eredità, dell’ignara Mia, per fare del porto di
Napoli una capitale del riciclaggio.
Venerdì 23 febbraio, cinema Vittoria di Monopoli, ore 18.00 e 21:00

FESTIVAL
2017 – Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica della Biennale di Venezia – Concorso
Orizzonti

– LOVERS di Matteo Vicino, Italia 2017, 102’
Produzione: Showbiz Movies
Nel cast: Primo Reggiani, Margherita Mannino, Ivano Marescotti, Antonietta Bello, Luca
Nucera
Il film affronta in maniera simmetrica quattro storie che coinvolgono gli stessi cinque
protagonisti in ruoli diversi, chiusi in una spirale. In questo cerchio concentrico di vite che si
ripete all’infinito ha luogo “lovers”, un film in cui amore, commedia, dubbio, sospetto e
omicidio rappresentano le costanti della storia.
Venerdì 2 marzo, cinema Vittoria di Monopoli, ore 18.00 e 21:00 – ANTEPRIMA

FESTIVAL
2017 ‐ Festival Internazionale di Lisbona come miglior – Miglior Film
2017 ‐ Crystal Palace London International Film Festival – Miglior Film
2017 ‐ Fort Lauderdale International Film Festival – Premio alla Regia

IL REGISTA – Matteo Vicino
Matteo Vicino è un regista bolognese classe 1972. In suo primo film Young Europe (2011), da
lui scritto, diretto e montato, è stato presentato in esclusiva al Parlamento Europeo nel
novembre 2012. Premio per la “Miglior Regia” al Milano International Film Festival è stato
scelto quale evento speciale al Giffoni Film Festival 2012 e alla 70° edizione della Mostra
d’Arte Cinematografica di Venezia. È del 2012 Outing ‐ Fidanzati per Sbaglio, che ottiene un
eccellente riscontro di pubblico e critica.

– L’ASSOLUTO PRESENTE di Fabio Martina, Italia 2017, 82’
Produzione: Circonvalla Film
Distribuzione: Lo Scrittoio
Nel cast: Yuri Casagrande, Gil Giuliani, Claudia Veronesi
Il film, ambientato e girato a Milano ai giorni nostri, è la storia di tre ragazzi sui vent’anni,
Cosimo, Riccardino e Giovanni. A bordo di un Suv percorrono le strade deserte del centro
città. All’improvviso fermano l’autovettura in prossimità di un parco, scendono e
aggrediscono un passante, apparentemente sconosciuto, in cui si sono casualmente imbattuti.
Venerdì 9 marzo, cinema Vittoria di Monopoli, ore 18.00 e 21:00 – ANTEPRIMA

FESTIVAL
2017 ‐ Piccolo Grande Cinema

IL REGISTA – Fabio Martina
Fabio Martina, autore e regista di documentari e film, firma e produce audiovisivi nella Milano
vibrante dei primi anni 2000. Iscritto all’associazione 100 autori, ha trattato nei suoi lavori
temi sociali, etici e filosofici che mettono in discussione i clichè e gli stereotipi della società
contemporanea, lavori che hanno trovato larga diffusione in festival nazionali e internazionali,
ottenendo successi di pubblico e di critica. È del 2003 la sua opera prima, Clochard si nasce ‐
premiato al Filmmaker Festival; del 2006 A due calci dal paradiso ‐ Premio Opera Prima alla
24ª edizione di Sport Movies & Tv / Milano International FICTS Fest, Menzione d’onore; a
metà tra rappresentazione del reale e rielaborazione poetica è infine il piccolo documentario
Che cos’è l’amore (2015 ) ‐ in concorso al Festival du Film Italien de Villerupt. Insegna cinema
all’Università Statale di Milano e linguaggio televisivo alla Scuola del Cinema di Milano.
L’assoluto presente è il suo secondo film di fiction.

– AL MASSIMO RIBASSO di Riccardo Jacopino, Italia 2017, 100’
Produzione: Cooperativa Arcobaleno
Nel cast: Matteo Carlomagno, Viola Sartoretto
Diego ha un segreto, che lo segna come una maledizione, un strana dote che lo rende diverso
dagli altri, che lui rifiuta ma che sfrutta per il suo lavoro. Carpisce segreti industriali grazie ai
quali aziende mafiose vincono gare di appalto pubbliche. E’ il sottobosco degli intrecci tra
corruzione e malavita. Diego lavora con i carnefici, ma vive in mezzo alle vittime. Un giorno si
innamora di una donna in lotta per ricostruirsi una vita. Le loro strade si intrecciano e lui sarà
costretto a scegliere.
Venerdì 16 marzo, cinema Vittoria di Monopoli, ore 18.00 e 21:00

FESTIVAL
2017 – Torino Film Festival – Festa Mobile

IL REGISTA – Riccardo Jacopino
Riccardo Iacopino è al terzo lungometraggio dopo 40% ‐ Le mani libere del destino (2010), e
Noi, Zagor (2013), docu–film realizzato con la collaborazione della casa editrice Sergio Bonelli,
entrambi prodotti da Arcobaleno e distribuiti da Microcinema. E’ autore e produttore di
documentari e ha collaborato con Rai, Telepiù/Canal Plus, Planet e altre emittenti nazionali ed
internazionali.

SUDESTIVAL in CORTO
Migranti Film Festival
“Il Migranti Film Festival, organizzato dall’Università di Scienze Gastronomiche, è
un progetto culturale che pone attenzione ai fenomeni migratori e alla
costruzione di una comunità inclusiva. Uno degli obiettivi del festival è creare
collegamenti tra le differenti radici, identità, culture, comunità, persone ed è così
che inizia a Monopoli il progetto di costruire un ponte tra il Migranti Film
Festival e il Sudestival, costruendo cinematograficamente, come parola chiave
dei rispettivi ambiti di interesse, la strada delle voci in viaggio.
Ci occuperemo quindi della sezione cortometraggi del Sudestival e sanciremo la
reciproca collaborazione scegliendo il film del Sudestival che meglio saprà
rappresentare la strada delle voci in viaggio, il quale verrà proiettato a Pollenzo
durante il Migranti Film Festival a Giugno.
Nasce quindi un legame che porterà confronti costruttivi e riflessioni concrete
attraverso un collage dinamico di storie, di immagini e di sentimenti.”
Dario Leone
Direttore Migranti Film Festival

– SUENOS AMERICANOS di Josue Oropeza, Messico, 4’
Un pezzo d’atmosfera che mette in risalto la vita dei bambini che strisciano nel
porto di San Ysidro ‐ coloro che sognano di attraversare il confine negli Stati
Uniti per vivere il sogno americano.
Venerdì 26 gennaio, cinema Vittoria di Monopoli, ore 20:45

– NEW NEIGHBORS di E.G. Bailey, Usa 2016, 9′
New Neighbors è una storia di una madre afroamericana che, con i suoi due figli,
si trasferisce in un nuovo quartiere a maggioranza bianca. Qui deve affrontare
tutta una serie di problemi e discriminazioni a causa dei pregiudizi nei loro
confronti, cercando di garantire la sicurezza della sua famiglia.
Venerdì 2 febbraio, cinema Vittoria di Monopoli, ore 20:45

– PEACE. PLEASE. di Tina Lagler & Blaž Miklič, Slovenia 2016, 7′
Nascosti dagli occhi del pubblico, più di 1200 uomini vivono nelle grandi sale
dell’antica stazione ferroviaria di Belgrado, in Serbia. La maggior parte di essi
viene dal Pakistan e dall’Afghanistan ed è fuggita a causa di problemi politici o
semplicemente per cercare una vita migliore. Il film ci immerge nella loro vita a
Belgrado nel bel mezzo di un terribile inverno: la loro lotta contro il freddo, la
neve e circostanze sfortunate, pur cercando di mantenere il buonumore. Sono
uomini e ragazzi coraggiosi, che hanno lasciato alle proprie spalle la vecchia vita,
la famiglia, gli affetti.
Venerdì 9 febbraio, cinema Vittoria di Monopoli, ore 20:45

– BUNKERS di Anne‐Claire Adet, Svizzera 2016, 14′
Un’immersione sensoriale e in prima persona nell’esperienza soffocante di un
rifugio sotterraneo in Svizzera risalente alla seconda guerra mondiale, nel quale,
a decine di metri di profondità, vengono oggi rinchiusi i richiedenti asilo. Il film
invita lo spettatore a vivere l’angoscia di uno di loro, Mohammad, che rievoca la
sua esperienza di vita sotterranea.
Venerdì 16 febbraio, cinema Vittoria di Monopoli, ore 20:45

– A NEW HOME di Ziga Virc, Slovenia 2016, 14′
Qual è il pericolo più grave che l’Europa deve affrontare: la crisi sui suoi confini o
la sua stessa paranoia, la paura? La protagonista, guidando per andare a lavoro,
passa attraverso la tendopoli di rifugiati nel parco. Non ha intenzione di fare loro
del male, né loro hanno intenzione di farlo a lei. Allora perché, quando le loro
strade si incrociano, le cose finiscono per prendere una brutta piega?
Venerdì 23 febbraio, cinema Vittoria di Monopoli, ore 20:45

– LES MISERABLES di Ladj Ly, Francia 2017, 15′
Le tensioni tra giovani e polizia nei quartieri periferici delle città francesi. Una
particolare una forma di impunità: gli abusi della polizia.
Venerdì 2 marzo, cinema Vittoria di Monopoli, ore 20:45

– NO JUNGLE! di Carmen Menéndez, Spagna 2016, 16′
Attraverso le storie di alcuni rifugiati siriani accampati a Calais, non lontano dalla
“Giungla”, l’autrice fa luce sia sulla speranza di giungere in Inghilterra sia sulla
continua violazione dei diritti umani perpetuata in questi luoghi.
Venerdì 9 marzo, cinema Vittoria di Monopoli, ore 20:45

– FANTASSUT di Federico Foglia, Italia, 15’
Girato nel campo rifugiati di Idomeni, al confine tra Grecia e Macedonia. Circa
12,000 rifugiati dalla Siria, Iran, Iraq, Pakistan, Afganistan ed altre nazioni hanno
vissuto per mesi in condizioni disumane sperando nella riapertura delle
frontiere e di poter continuare il loro viaggio attraverso i Balcani.
Venerdì 16 marzo, cinema Vittoria di Monopoli, ore 20:45


Margherita Buy, Sergio Rubini e Emilio Solfrizzi ospiti alla 81ª Fiera del Levante

In il

 Il Polo delle Arti e della Cultura della Regione Puglia: alla 81° Fiera del Levante di Bari un padiglione dedicato a musica, teatro, danza, arte e creatività

Novità di questa 81esima edizione della Fiera del Levante è rappresentata dal Polo delle Arti e della Cultura della Regione Puglia, realizzato dalla Regione Puglia e dal Teatro Pubblico Pugliese, punto nevralgico del quartiere fieristico situato nel padiglione 115. Uno spazio interamente dedicato a Musica, Teatro, Danza, Arte e Creatività in cui al centro delle attività ci sono  le professioni della Cultura. Il lavoro e i processi creativi sono infatti il cardine attraverso il quale il Polo delle Arti e della Cultura della Regione Puglia sviluppa iniziative che presentano la strategia culturale regionale sottolineandone alcuni aspetti chiave: formazione, rete, multidisclipinarietà e innovazione. Nel corso della campionaria, che quest’anno ha come slogan Economia e Cultura in un mondo senza confini, il padiglione offre un fitto programma di lezioni, masterclass, laboratori, mostre, stage, presentazioni con prestigiosi rappresentanti della scena pugliese e nazionale che accompagnano i partecipanti e i visitatori in un viaggio nella filiera dell’Arte e della Cultura.

Per la Musica sono in programma due importanti occasioni rivolte a chi vuole entrare in contatto con il mondo professionale e accrescere le proprie competenze artistiche promosse da Puglia Sounds. Tornano, dopo il grande successo registrato nell’ultima edizione del Medimex, Puglia Sounds Musicarium la scuola dei mestieri della musica e Songwriting Camp realizzato in collaborazione con Sony/ATVin cui i giovani musicisti pugliesi potranno lavorare sul versante artistico a stretto contatto con affermati autori e produttori della scena italiana. Puglia Sounds Musicarium prevede dal 9 al 12 settembre un fitto calendario di lezioni su 14 importanti discipline della sfera professionale condotte da autorevoli tutor: Giovanni Canitano (fotografia), Gianni Sibilla (Giornalismo multimediale), Paolo De Francesco (Grafica), Massimo Bonelli (Impresa musicale e live),  Paola Zukar (Management), Giampiero Di Carlo (Music Marketing per artisti), Gabriele Aprile (Musica e Social Media Management), Carlo Pastore (Palchi e luci),  Ferdinando Arnò (Produzioni),  Giuseppe Anastasi (Scrittura testi e musiche),  Gianluca Cavallini (tecnico del suono), Ambrogio Lo Giudice (Video), Rossana Casale (Vocal coach) e infine Michele Caporosso (Web). Songwriting Camp, realizzato in collaborazione con Sony/ATV, dal 13 al 16 settembre offre ai musicisti la possibilità di apprendere e perfezionare le diverse discipline musicali accompagnati da alcuni degli autori e produttori più prolifici dell’attuale scena italiana: Fabio Gargiulo, Tony Maiello, Colapesce, Davide Simonetta, Zibba, Dimartino, Luca Serpenti, Claudia Franchini, Piero Romitelli, Davide Napoleone, Jacopo Ettorre, Matteo Mobrici, Federico Nardelli, Leonardo Cristoni, Gianni Pollex, Lele (Raffaele Esposito) Gazzelle (Flavio Pardini) e Riccardo Di Paola.

Dal 9 al 16 settembre in programma  attività di formazione, promozione e divulgazione della Danza con il progetto Classes in Glass Dance project realizzato da Balletto del Sud in collaborazione con Resextensa Dance Company, uniche due compagnie pugliesi riconosciute organismi di produzione della danza dal Mibact. Stage, incontri e convegni rivolti a giovani danzatori professionisti e studenti di danza per approfondire varie tecniche e stili di danza con grandi nomi della danza internazionale. Per la danza classica  Larissa Lezhnina (étoile del Kirov), Elias Garcia Herrera(danzatore Ballets du Monte Carlo – Direttore artistico dell’IBStage di Barcellona), Laura Comi (Direttrice della scuola di danza del teatro dell’opera di Roma)  e Carlos Montalvan(docente internazionale, Maestro del Balletto del Sud); per la danza contemporanea Tina Krasevec (docente presso Trinity Laban e Bird College di Londra), Macia Del Prete (insegnante e coreografa internazionale)e Roberto Altamura (direttore artistico di MilanoContemporaryBallet junior company); per la  danza modern jazz Mia Molinari (insegnante e coreografa internazionale)e Amalia Salzano – tecnica Mattox (insegnante e coreografa); per ladanza hip hop Fabrizio Santi (insegnante e coreografo internazionale), Gennaro Cascione (insegnante e coreografo), Filippo Braco e Stefano Otoyo (danzatori di E.sperimenti gdo dance company) e infine per la danza area Elisa Barucchieri (Resextensa Dance Company). E ancora per la danza in programma, domenica 17 settembre, due lezioni aperte organizzate dall’Accademia del Teatro alla Scala di Milano, riservate a ragazzi tra i 10 e 20 anni, con gli insegnanti della Scuola di Ballo dell’Accademia e la partecipazione straordinaria di Maurizio Vanadia, Vice Direttore della Scuola.

Teatranti – i Mestieri del Teatro è invece il titolo del progetto realizzato dal 9 al 13 settembre dal Tric Teatri di Bari – unico  Teatro di Rilevante Interessa Culturale del Sud Italia riconosciuto dal Mibact – per offrire un approccio diverso ai mestieri del teatro. In programma 16 lezioni con esperti di rilievo nazionale per approfondire tutte le fasi di preparazione di uno spettacolo teatrale. Per la Recitazione le lezioni saranno condotte da Isa Danieli, Sergio Rubini, Flavio Albanese, Michele Sinisi, Emilio Solfrizzi, Antonio Stornaiolo, Carmela Vincenti e Roberto Corradino;  per la Regia da Teresa Ludovico e Licia Lanera, per il Teatro di Figura da Paolo Comentale e Raffaele Scarimboli, per la Drammaturgia  da Michele Santeramo e Damiano Nirchio, per la Scenografia da  Tommaso Lagattolla e Bruno Soriato, per i Costumi da Luigi Spezzacatene e per il disegno luci da Vincent Longuemare.

Ricco anche il calendario di incontri e appuntamenti pubblici – per partecipare alle attività formative di musica, teatro e danza è necessario inviare la propria candidatura entro il 7 settembre, informazioni sul sito web www.teatropubblicopugliese.it – che di svolgeranno all’interno del padiglione del Polo delle Arti e della Cultura della Regione Puglia. Martedì 12 settembre alle ore 15.30 Amalia Salzano (Presidente AIDAF – Associazione Italiana Danza Attività di Formazione) incontra le insegnanti di danza della Puglia per un confronto sulla situazione regionale; sabato 16 settembre alle ore 15.30 Luciana Savignano presenta, insieme all’autore Emanuele Burrafato, il libro L’eleganza Interiore edizioni Gremese; domenica 17 settembre alle ore 11.30 la cerimonia di chiusura di Songwriting Camp con la premiazione dei vincitori (che parteciperanno di diritto al Songwriting Camp Medimex 2018 concorrendo all’assegnazione un contratto editoriale con Sony/ATV) e un incontro con Nicoletta Manni, prima ballerina del Teatro alla Scala e protagonista dell’ultimo concertone della Notte della Taranta.

Dal 15 al 17 settembre il padiglione ospita la  prestigiosa Accademia del Teatro alla Scala di Milano che, oltre alle lezioni aperte per danzatori, presenta il progetto Innovazione on stage, iniziativa ideata dalla Fondazione TIM e dall’Accademia, che permettere di entrare nel cuore del palcoscenico. Una moderna installazione conduce i visitatori attraverso tecnologie immersive in un percorso visivo alla scoperta di arti e mestieri dello spettacolo. L’esperienza è possibile anche grazie all’utilizzo di visori Oculus e di device mobili, quali tablet e smartphone. Nello spazio riservato all’Accademia, inoltre, saranno allestiti un set fotografico, un’esposizione di costumi teatrali e postazioni trucco: chiunque potrà immergersi nella magia del Teatro.

Sabato 9 alle 19:00 il Padiglione dell’Agroalimentare della Regione Puglia (numero 18) all’interno della Fiera ospita l’attrive Margherita Buy, madrina d’eccezione chiamata a premiare i vincitori del contest “Nonostante la Xylella”.

Infine il padiglione per tutta la durata della campionaria ospita una mostra di abiti di scena a cura della Fondazione Lirico Sinfonica Petruzzelli e Teatri di Bari e spazi di promozione e diffusione delle attività del Sistema Regionale delle Arti e della Cultura che comprende i soggetti partecipati dalla Regione Puglia: Associazione Presidi del Libro, Fondazione Carnevale di Putignano, Fondazione Focàra di Novoli, Fondazione Giuseppe Di Vagno (1889 – 1921) onlus, Fondazione La Notte della Taranta, Fondazione Lirico Sinfonica Petruzzelli e Teatri di Bari, Fondazione Paolo Grassi – Onlus Festival della Valle D’Itria, Fondazione Pino Pascali Museo d’Arte contemporanea, Teatro Pubblico Pugliese, Apulia Film Commission e PugliaPromozione.

Il Polo delle Arti e della Cultura è un progetto della Regione Puglia e del Teatro Pubblico Pugliese a valere sui fondi FSC 2014-2020 Patto per la Puglia.  Ulteriori informazioni su www.teatropubblicopugliese.it


Mikaela Calcagno e Mauro Pulpito presentano “SCUSI… MA LEI CHI È?” al Teatro Petruzzelli

In il

L’associazione Alzheimer Italia Bari promuove mercoledì 20 Aprile 2016 ore 20:00 presso il Teatro Petruzzelli di Bari lo spettacolo “Scusi… ma lei chi è?”. L’evento, presentato da Mikaela Calcagno e Mauro Pulpito, vedrà la partecipazione di Uccio de Santis, Nicola Pignataro, Nico Salatino, Sergio Rubini, Alberto Rubini, Gruppo Musicale Miulli Live, Lucia Carbonara, Danilo Amoruso e Makri Lasaponara, Va.rai.ty, Zanzarita Band. >>>Acquista Biglietti