Casting per figuranti e acrobati per il Corteo Storico di San Nicola 2018

In il

Casting per figuranti acrobati per il Corteo Storico di San Nicola 2018

Corteo San Nicola, casting per figuranti e acrobati

Appuntamento il 19, 20 e 22 aprile fra Centro Mongolfiera S. Caterina – che ospiterà una mostra di costumi del corteo – e Spazio Giovani. Prime anticipazioni: nel cast anche le acrobate e performer Ada Ossola, Maria Agatiello e Paola Quistini; e tra gli sponsor una cooperativa sociale, Occupazione e Solidarietà: “Lo vediamo come un bel segnale che il non-profit lancia al mondo profit”, commenta la direttrice artistica Elisa Barucchieri

La macchina organizzativa per il Corteo di San Nicola lavora a pieno regime. La Doc Servizi, vincitrice del bando biennale con la confermata direzione artistica della danzatrice e coreografa Elisa Barucchieri, ha organizzato le selezioni per figuranti e acrobati. Per i primi, le selezioni si terranno giovedì 19 aprile allo Spazio Giovani a Bari Vecchia (via Venezia 41, dalle ore 10 alle 18) e venerdì 20 aprile alla Mongolfiera S. Caterina (primo piano, stesso orario). I casting per gli acrobati sono invece in programma domenica 22 sempre a S. Caterina (primo piano, sempre dalle ore 10 alle 18). Per questi ultimi, i due giorni di prove in loco, sabato 28 e domenica 29 aprile dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 17, saranno aperte a pubblico e stampa.
Il Centro Commerciale Mongolfiera Santa Caterina, impegnato nella promozione dei valori della baresità, ospiterà inoltre per la prima volta – dal 20 al 29 aprile – un’esposizione dei costumi storici utilizzati per il corteo di San Nicola realizzati dall’Associazione I Figuranti di San Nicola.
“Queste selezioni – sottolinea la direttrice artistica Elisa Barucchieri – sono un momento tradizionale di grande partecipazione della comunità. Parlando di cast, posso anticipare che quest’anno potremo contare anche su tre grandi artiste internazionali, le acrobate e performers Ada Ossola, Maria Agatiello e Paola Quistini con le quali in passato ho condiviso numerosi progetti in tutto il mondo. Posso inoltre anticipare la preziosa collaborazione dell’associazione culturale Artemisia che curerà il coordinamento degli eventi del 6 maggio; ma l’intero progetto del 6 e 7 maggio sarà presentato come di consueto in conferenza stampa, a fine mese”.
In quell’occasione si punta anche ad annunciare un elenco di sponsor degno dell’importanza dell’evento: “E’ sempre bene ricordare – prosegue la direttrice – il prestigio e la grande visibilità per le aziende e gli enti che vorranno affiancare il proprio nome a quello di un Santo conosciuto in tutto il mondo. Apporti che si traducono in progress in ampliamento qualitativo del progetto artistico. In questo senso voglio già ringraziare Nouvelle Esthétique Académie, che oltre a un contributo economico anche in questa edizione fornirà body painting, trucchi e acconciature di scena ed è per me un importante alleato artistico; ma anche la cooperativa Occupazione e Solidarietà, che opera nel settore dei servizi alla persona. Troviamo significativo il loro offrirsi: ci leggiamo un bel segnale che il non-profit lancia al mondo profit”.
E se l’attività di sponsoring è sempre in corso, alla squadra messa su da Doc Servizi – Bari (comprendente la compagnia di teatrodanza ResExtensa diretta da Barucchieri e l’agenzia di comunicazione Pooya) non mancheranno le collaborazioni delle associazioni nicolaiane e di vari artisti del territorio.
Intanto, continua l’attività dei canali social ufficiali dell’evento: l’hashtag #corteosannicola, la pagina facebook @corteosannicolabari, e su Instagram @corteosannicola. Il sito www.corteosannicola.it sarà invece online in concomitanza con la conferenza stampa di presentazione.
Ufficio stampa di Progetto per Doc Servizi – Bari: Fabio Nardulli / 339 1307311 / fanardu@gmail.com


I Segni di San Nicola a Rutigliano tra il XV e XX Secolo

In il

I Segni di San Nicola a Rutigliano tra il XV e XX Secolo

In concomitanza con la seconda edizione di “Artisti a Palazzo” dal tema SAN NICOLA UN QUADRO UN DIPINTO – LO SGUARDO ALTROVE, Palazzo Settanni organizza una serata culturale con Giovanni Boraccesi che terrà il seguente intervento : I SEGNI DI SAN NICOLA A RUTIGLANO TRA IL XV E XX SECOLO.
Il relatore evidenzierà, attraverso le immagini, tutte le opere d’arte presenti sul territorio comunale che hanno come soggetto la figura del Santo Vescovo di Myra, per altro protettore della stessa città .
L’incontro rientra nella rubrica incontriamoci a palazzo ed è gratuito. Per questioni organizzative, al fine di poter assicurare a tutti gli Ospiti un posto a sedere, si chiede la prenotazione scrivendo a palazzosettanni@gmail.com oppure chiamando 080 4761848.


“San Nicola e storie della sua vita”

In il

San Nicola e storie della sua vita

Dal 1° al 30 aprile, a favore della Pinacoteca Metropolitana di Bari, è possibile votare l’opera “San Nicola e storie della sua vita” per la sponsorizzazione di un restauro promosso dall’iniziativa “Opera tua“, di Coop Alleanza 3.0, in collaborazione con Fondaco Italia e Associazione Siti Italiani Unesco.

– Se sei già socio Coop, basterà cercare la pagina
https://www.coopalleanza3-0.it/soci/votazioni-opere/

– se non sei socio puoi votare attraverso la pagina
https://www.facebook.com/CoopAlleanza30/?fref=ts

– si ha la possibilità di votare di persona in tutte le sedi Coop.

Brevi informazioni sull’opera
L’icona era originariamente collocata nella chiesetta gentilizia di Santa Margherita a Bisceglie, fu acquistata dalla Pinacoteca di Bari nel 1964. La parte centrale accoglie la figura del santo in posizione frontale, rivestito dagli abiti vescovili. Sull’alta fascia rilevata che forma la cornice appaiono le scene dalla vita e dei miracoli, secondo un ordine di lettura da sinistra a destra e con una particolare ricerca delle rispondenze ritmiche tra le coppie di scene in cui è affidata la rappresentazione dei vari episodi.


Artisti a Palazzo – San Nicola un Santo un Dipinto: lo sguardo altrove

In il

san nicola un santo un dipinto lo sguardo altrove

SAN NICOLA UN SANTO UN DIPINTO:
LO SGUARDO ALTROVE

RUTIGLIANO: SANCTI NICOLAI TERRA
Le testimonianze documentarie del culto di san Nicola di Bari nella città di Rutigliano, seppur lacunose allo stato attuale delle ricerche di archivio, sono molto e altrettanto radicate, fin dai tempi più antichi.
A determinare ciò concorrono la vicinanza geografica della città al capoluogo pugliese, dove si conservano le spoglie del santo vescovo di Myra, ma soprattutto, la natura giuridica del territorio comunale di Rutigliano, che per donazione di Carlo II d’Angiò passò dal 1304 alle dipendenze della Basilica di San Nicola, divenendo di suo dominio, nonostante alcune controversie giurisdizionali sorte nei secoli successivi.
Né meno influenti furono i dissidi, a volte particolarmente ostili, con la vicina sede episcopale di Conversano, manifestatisi in seguito a “privilegi” concessi dai Normanni alla locale chiesa madre di Santa Maria della Colonna, qualificata Nullius Dioecesis, al momento della sua riedificazione (1108).
Rutigliano nel corso della sua lunga storia, pertanto, rappresenterà un esempio di città soggetta al governo ecclesiastico vuoi della Basilica di Bari, vuoi della locale Arcipretura mitrata, vuoi dei vescovi di Conversano.
Al di là di queste rilevanti ragioni di natura storica e geografica, c’è, non di meno, da considerare l’indiscutibile successo popolare del santo, venerato nel corso dei secoli tanto in Occidente, quanto in Oriente.
Non dovrà meravigliare, per ciò, se a Rutigliano, come già a Bari e nell’intera regione pugliese, si risconterà una pluralità di “segni”, necessariamente nicolaiani, sia in campo architettonico, sia figurativo, oltreché devozionale; quest’ultimo aspetto è ancora più evidente dal momento che a Rutigliano il santo viene solennemente festeggiato sia nel mese di maggio sia in quello di dicembre. […..] (Giovanni Boraccesi, in EGO SUM NICOLAUS PROTECTOR VESTER. Testimonianze Nicolaiane a Rutigliano, 2001)
Con questa introduzione Palazzo Settanni propone ai visitatori la seconda edizione di Artisti a Palazzo, mini collettiva d’arte . Il tema è “SAN NICOLA UN SANTO UN DIPINTO : LO SGUARDO ALTROVE”.
Gli artisti ospitati a Palazzo espongono opere per ricordare la storia che lega Rutigliano a san Nicola di Myra e alla città di Bari.
Palazzo Settanni ringrazia gli espositori

– Carlo Azzella – Noicàttaro (BA).
Da oltre cinquant’anni la sua vita artistica è costellata di esperienze pittoriche tra le più
svariate, nel corso delle quali riceve ampi consensi e gratificazioni. Realizza mostre personali e partecipa a collettive di pittura, improntando il suo stile realistico con preferenza ai temi del mezzogiorno d’Italia e più particolarmente al paesaggio pugliese e a scene di vita quotidiana della gente del sud. Negli ultimi anni la sua attività artistica si indirizza e focalizza prevalentemente all’approfondimento della tecnica dell’intarsio del legno policromo, eseguendo pregevoli ed apprezzate opere;
– Domenico Casadibari – Valenzano (BA)
Il successo della pittura di Casadibari è nella identità tra il tema dasvolgere e l’effettiva realizzazione di esso, cioè egli riesce a fermare sulla tela la reale espressione del suo pensiero. Le sue immagini sono il frutto, il risultato delle sue visioni o l’elaborato della realtà, passata al filtro magico e poetico della sua fantasia. (V. Caringella);
– Rocco Antonio De Sario – Capurso (BA)
Autodidatta. Inizia sin da piccolo, tra i mille presepi realizzati insieme al padre, la scoperta del mondo dei colori e dei materiali, e la molteplicità di risultati artistici ottenibili nel mondo della creatività. Con il passare degli anni si lascia catturare dai colori, e comincia il viaggio tra “emozioni” e “sensazioni” che lo portano ad un legame simbiotico con le macchie e i tratti che usa come mezzo d’espressione;
– Grazia Dibattista – Rutigliano (BA)
Dotata di spiccata creatività, di una tecnica intensa e di una mano appassionata, Grazia Dibattista ha maturato nel tempo livelli espressivi notevoli, frutto anche delle sue continue esplorazioni sul disegno, il colore e la luce che hanno delineato, creazione dopo creazione, il cammino del suo percorso artistico, caratterizzato da effetti espressivi decisamente originali e a prova di imitazione (G. Capotorto)
– Vito Paparazzo – Rutigliano (BA)
Autodidatta. Negli ultimi anni si dedica totalmente alla sua passione per l’arte. La prima collettiva d’arte a cui ha partecipato è del 1987 a Rutigliano. Ha partecipato a diversi concorsi come pittore emergente. Ha organizzato personali di pittura a Conversano dal 1999 al 2001.
– Giuseppe Torello – Rutigliano (Ba)
La purezza del segno e del colore sono cardini fondamentali dell’espressione di Giuseppe Torello. L’analisi della realtà è effettuata con attenzione ai dati oggettivi ed emozionali. Padrone assoluto del disegno e dei colori, con resa originale rende unico e personale il suo modo di dipingere. (G. Dibattista);
– Francesco Valenzano – Rutigliano (BA)
Si è dedicato alla pittura fin da ragazzo. Agli esordi dell’attività artistica la sua pittura si caratterizza per uno spiccato eclettismo che assorbe gli stili e le poetiche di vari artisti. Successivamente, approda ad uno stile ed una composizione molto personale. Utilizza ferri ed utensili, dimenticati e corrosi dal tempo e cocci antichi di terracotta, tracce eloquenti della storia della sua terra. (M. Colamussi) ;

Sarà possibile visitare la mostra “SAN NICOLA UN SANTO UN DIPINTO : LO SGUARDO ALTROVE” rispettando gli stessi orari di apertura del Museo MuDias: tutti i sabati dalle 17.00 alle 20.00 e domenica mattina dalle 10.00 alle 12.00. Dal lunedì al venerdì per gruppi e scolaresche su prenotazione scrivendo a palazzosettanni@gmail.com.
L’ingresso è gratuito.
Vernissage sabato 24 marzo ore 19.00 solo su invito.
Apertura al pubblico da domenica 25 marzo al lunedì 22 maggio.


“SAN NICOLA E L’ONDA” mostra pittorica di Fedele Boffoli dedicata al Santo di Myra

In il

Si inaugura mercoledì 6 dicembre nella galleria comunale SpazioGiovani di Bari, San Nicola e l’Onda, mostra pittorica dell’artista Fedele Boffoli che unisce il Santo protettore della città, di cui in quella data ricorre la festa annuale, con l’onda, fenomeno della fisica che racchiude in sè un ciclo completo, vita morte e rinascita, contemplando il movimento e la sua stessa assenza. L’esposizione resterà aperta al pubblico fino a domenica 10 dicembre tutti i giorni dalle 10:00 alle 12:30 e dalle 16:30 alle 18:30 in via Venezia 41. Ingresso gratuito.

e-mail: info@fedeleboffoli.it – tel: 3382246495 (Fedele Boffoli)


“BARI SOCIAL CHRISTMAS”: eventi gratuiti per un mese nella Casa del Welfare dal 6 dicembre 2017 al 6 gennaio 2018

In il

Un Natale Solidale da San Nicola all’Epifania, dal 6 dicembre al 6 gennaio, animerà la Casa del Welfare in Piazza Mercantile con laboratori, performance, feste e attività di animazione, ispirandosi ai valori di solidarietà, accoglienza e inclusione sociale.

La kermesse di eventi è rivolta a bambini e bambine, ragazzi e ragazze, adolescenti e famiglie. Alle iniziative realizzate in piazza Mercantile si accompagneranno laboratori ed eventi nelle sedi dei servizi del welfare di tutti i quartieri cittadini.

La Casa del Welfare sarà aperta tutti i giorni, a partire dal 6 dicembre, dal martedì alla domenica, dalle ore 17 alle 20. Aperture straordinarie l’8, il 10 e il 17 dicembre, dalle ore 10 alle 13 e dalle 17 alle 20, mentre il giorno della Vigilia di Natale e dell’Epifania la Casa sarà aperta dalle ore 10 alle 13. Le performance teatrali si terranno alle ore 18 di tutte le date in cui sono previste, mentre le attività di animazione e gioco dalle ore 10 alle 13 e dalle 17 alle 20.

Il programma completo è visualizzabile cliccando qui


ASPETTANDO SAN NICOLA, una veglia animata sul sagrato della Basilica

In il

Martedì 5 dicembre, dalle 17 alle 20, torna “Aspettando San Nicola”, la veglia animata dedicata al Santo, con musica e cioccolata calda per tutti i bambini e le bambine.
Appuntamento sul sagrato della Basilica di San Nicola e poi, alle 20:30, presso la Cattedrale di San Sabino per il concerto finale.
La partecipazione è gratuita.

La Storia di San Nicola di Bari

IL PROGRAMMA DELLE ATTIVITÀ

I bambini e le bambine che vogliono partecipare alla veglia potranno portare con sé una candelina, di quelle rotonde basse, possibilmente inserita in un piccolo bicchiere o vasetto di vetro (in modo che non sia spenta dal vento).
Le candeline serviranno a comporre sul Sagrato della Basilica di San Nicola una grande immagine luminosa, che quest’anno è stata disegnata per noi dall’illustratore belga Emile Jadoul.

Una volta arrivati in piazza, i bambini scriveranno un pensiero, un desiderio o un impegno, sulla tua personalissima lettera a San Nicola (che sarà poi appesa, insieme a quelle degli altri bambini/e). Poi, accompagnati dal nostro staff, accenderanno la candelina e la collocheranno sul disegno riprodotto sul telo a pavimento.
A questo punto, i bambini riceveranno in dono un bicchiere di cioccolata calda, segno di ringraziamento per la partecipazione.
Un po’ alla volta, con l’aiuto tuo e di tutti i partecipanti, la grande immagine disegnata brillerà nella piazza.

All’ingresso della piazza, ci saranno dei totem luminosi, ispirati alle immagini del santo, realizzati dagli studenti e dalle studentesse della scuola secondaria di I grado “San Nicola”.

Alle 18:30 circa, San Nicola farà il suo ingresso in piazza.
Alle 20:00, accompagnati da un piccolo corteo composto dagli alunni e dalle alunne della scuola primaria “Vito De Fano” e insieme a San Nicola, ci muoveremo verso la Cattedrale di San Sabino.
Qui, alle 20:30, i bambini e le bambine della scuola primaria “Don Mario Dalesio” intoneranno canti della tradizione popolare internazionale dedicati al Santo, accompagnati dall’ensemble strumentale dell’Associazione Associazione Culturale “Nova Artistudium”.

Chi vorrà, potrà approfittare di questa occasione per ripercorre le tracce della storia medievale di Bari, conoscere le leggende sorte tra i vicoli, le forme della devozione popolare e i miracoli del Santo, nella visita guidata interattiva di Tou.Play lungo le strade che circondano la Basilica di San Nicola. Per prenotazioni o info, scrivere a info@touplay.it o inviare un messaggio al numero 3480132683.

——————————————————————————————
CURIOSITÀ
Il 6 dicembre è una giornata speciale per i bambini e le bambine che vivono in Francia, Germania, Inghilterra, Olanda, Svizzera, Belgio, Stati Uniti e in tante altre nazioni del mondo.
Si festeggia San Nicola, che fu vescovo nella città di Myra (in Turchia) e che, da oltre 900 anni, riposa a Bari, nella cripta della Basilica a lui dedicata.
Nei paesi del mondo in cui è festeggiato, le bambine e i bambini chiamano San Nicola in tanti modi diversi: St Nicholas, Santa Claus, Sinterklaas, St Nicolas, Sao Nicolau, Nikolaus, Nikolai, Nikolo, San Niccolò, St Nikola, Sw Mikolaj, Sint Niklaas (qualcuno lo chiama persino Babbo Natale!).
Quei bambini e quelle bambine, il 6 dicembre, ricevono doni e sono protagonisti di feste che celebrano loro e il loro generoso Santo Protettore.

Anche qui a Bari, dove San Nicola è patrono, vogliamo che quel giorno diventi un giorno importante per tutti i bambini e le bambine, i ragazzi e le ragazze e che venga celebrato in una festa unica, una “veglia” di attesa: ASPETTANDO SAN NICOLA!


Aspettando San Nicola in piazza Cavour a Terlizzi – il programma della festa

In il

E’ tutto pronto per la discesa di San Nicola dalla Torre dell’Orologio, la festa più amata dai bambini che si terrà il 5 dicembre in piazza Cavour. L’assessore alla Cultura Lucrezia Chiapperino ha reso noto il programma degli eventi previsti per martedì 5 dicembre prossimo.

La novità di quest’anno è la mostra “Caro San Nicola…” che sarà allestita presso la Torre delle Clarisse ed inaugurata alle 18.30 del 5 dicembre. Grazie a un’installazione del”artista Enzo Sforza si potranno ammirare le migliaia di letterine pervenute in questi anni al santo di Myra. Letterine che emozioneranno i visitatori in un viaggio alla scoperta dei desideri e dei sogni dei bambini terlizzesi. La mostra resterà aperta fino a domenica 10 dicembre.

Sempre la sera del 5 dicembre, alle 19.00, è prevista la partenza della Caravella di San Nicola dalla chiesa di San Giuseppe. Il corteo storico, a cura del Secondo Circolo Didattico “San Giovanni Bosco” e dalla Confraternita di San Giuseppe, arriverà in piazza Cavour con il carico di letterine raccolte in chiesa.
Alle 19.30 la caravella arriverà in piazza Cavour accolta dal lancio della letterina e dalla discesa di San Nicola e del fido Adeodato dalla Torre dell’Orologio.

Alle ore 20.00 San Nicola e Adeodato pescheranno quindici letterine tra quelle che i bambini avranno imbucato nella cassetta postale sistemata sul palco o all’interno della chiesa di San Giuseppe e ai bambini autori delle lettere estratte regaleranno la scarpa in terracotta realizzata dal maestro Enzo Sforza colma di cioccolate e caramelle. In realtà di caramelle e cioccolate ce ne saranno anche per i più piccoli, San Nicola e Adeodato avranno il loro bel da fare.


Natale a Bari è con San Nicola, il programma completo di un mese di eventi nel cuore della città

In il

“Natale a Bari è con San Nicola”. È questo il tema a cui sono ispirati tutti gli eventi e le iniziative promosse dall’amministrazione comunale durante il periodo delle festività a cavallo tra dicembre e gennaio. Tanti gli appuntamenti che attireranno in città adulti e bambini guidati in un percorso magico che si snoda tra il villaggio di babbo Natale allestito in piazza Umberto, il grande albero in piazza del Ferrarese, i mercatini sulla muraglia e le principali strade dello shopping. Al programma organizzato dal Comune si aggiungono tante iniziative e attrazioni curate da soggetti e imprese private, associazioni di categoria e commercianti. Anche quest’anno attenzione particolare è stata dedicata ai bambini che durante tutto l’anno partecipano alle attività promosse dall’assessorato al Welfare: la grande casa di Bari Social Christmas è stata allestita in piazza Mercantile e dal 6 dicembre proporrà alla città una serie di eventi quotidiani.

IL PROGRAMMA COMPLETO

1. Calendario dell’Avvento

Dall’esibizione di un solista a quella di un’intera orchestra. Di scena dall’1 al 23 dicembre a partire dalle 19 e il giorno della Vigilia alle 14.30 dalle finestre del Palazzo dell’Economia prospicienti corso Vittorio Emanuele, il Calendario dell’Avvento prevede le performance di 24 musicisti, che suonano brani tratti dal repertorio tradizionale natalizio con strumenti musicali di vario genere: dagli ottoni alle ance, dagli archi alle percussioni. Ogni giorno la formazione musicale si arricchirà di un’unità in più rispetto a quello precedente, fino ad arrivare a costituire un’orchestra di 24 elementi che allieterà la vigilia di Natale dei baresi.

2. La grande festa di San Nicola accende l’albero di Natale in piazza del Ferrarese

Mercoledì 6 dicembre Bari celebra la festa di San Nicola. Dalle prime luci dell’alba la città vecchia si anima di migliaia di persone che partecipano alle celebrazioni religiose riscaldandosi con la tradizionale cioccolata calda.Alle 20.30, dopo le celebrazioni in Basilica, in piazza del Ferrarese un’esplosione di musica e luci accompagnerà l’accensione del grande albero di Natale donato da Amgas alla città. Sempre in piazza del Ferrarese è stato allestito un bosco incantato che accoglierà grandi e piccini in un’atmosfera magica. A seguire il Comitato feste patronali offrirà uno spettacolo di fuochi pirotecnici.

3. Mercatini di Natale

Dal 6 al 31 dicembre in piazza Mercantile e sulla muraglia saranno allestiti i mercatini natalizi. Ventiquattro botteghe in legno che proporranno prodotti artigianali e legati alle tradizioni e ai prodotti locali. In una casetta potranno essere venduti gadget personalizzati con il ‘brand città di Bari’.

4. Inaugurazione casa Bari Social Christmas

Un Natale solidale, da San Nicola all’Epifania, animerà la Casa del Welfare con laboratori, performance, feste e attività di animazione, ispirandosi ai valori di accoglienza e inclusione sociale.La Casa del Welfare sarà aperta tutti i giorni, a partire dal 6 dicembre, dal martedì alla domenica, dalle ore 17 alle 20. Aperture straordinarie l’8, il 10 e il 17 dicembre, dalle ore 10 alle 13 e dalle 17 alle 20, mentre il giorno della Vigilia di Natale e dell’Epifania la Casa sarà aperta dalle ore 10 alle 13.Le performance teatrali si terranno alle ore 18 di tutte le date in cui sono previste, mentre le attività di animazione e gioco dalle ore 10 alle 13 e dalle 17 alle 20.

5. Villaggio di Babbo Natale

Il Natale è sempre stato soprattutto dei più piccoli. A loro è dedicato il Villaggio di Babbo Natale in piazza Umberto circondato dalle casette in legno che ogni giorno ospiteranno il teatro dei burattini, con narrazione delle storie della vita di San Nicola, letture animate sul tema del Natale, laboratori e varie altre attività ludiche. In ciascun punto del villaggio artisti di strada e animatori sono pronti a coinvolgere il pubblico dei piccoli con giochi all’aperto e cantastorie, al bianco della neve artificiale nel corso degli eventi più importanti. Il villaggio aprirà le porte il 10 dicembre, per poi chiuderle il 6 gennaio. Dal 10 al 25 dicembre, in piazza Umberto sarà presente anche la casa di Babbo Natale dove i bambini potranno lasciare la propria lettera.

Il calendario degli spettacoli, a cura dell’associazione Granteatrino ONLUS “La casa di Pulcinella”, prevede:

– “I tre fratelli”, domenica 10 dicembre dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 20;

– “C’era una volta o due… o tre”, sabato 16 dicembre dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 20;

– “Fuori controllo”, domenica 17 dicembre dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 20;

– “Caccia al mostro”, venerdì 22 dicembre dalle 16 alle 20;

– “Babbo smemorato”, sabato 23 dicembre dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 20;

– “Babbo Natale ammalato”, domenica 24 dicembre dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 20;

– “Cappuccetto Rosso”, mercoledì 27 dicembre dalle 16 alle 20;

– “Hansel e Gretel”, sabato 30 dicembre dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 20;

– “San Nicola e i bambini”, domenica 31 dicembre dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19;

– “C’era una volta o due… o tre”, sabato 6 gennaio dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 20.

6. Musica e concerti

Oltre alle esibizioni previste nel Calendario dell’Avvento, saranno tanti altri gli appuntamenti musicali che animeranno la città tra il 10 dicembre e il 6 gennaio:

8 dicembre – Concerto Pop in piazza del Ferrarese – Abba Trio | ore 20:00

10 dicembre – Concerto Pop in piazza del Ferrarese – Other Wise Trio | ore 20:00

16 dicembre – Concerto meditazione in Cattedrale di Bari – “Gloria in cielo e pace in terra” – Fondazione Frammenti di Luce | ore 21:00

17 dicembre in piazza del Ferrarese – concerto di pianoforte | ore 11:00

17 dicembre – Concerto Jazz in piazza del Ferrarese – Anna De Gennaro Trio | ore 20:00

22 dicembre – Street Band 4×4 – Musica itinerante per le vie dello shopping

23 dicembre – Spettacolo “Scappati di casa” – Officina degli Esordi – ore 12:00

23 dicembre – piazza del Ferrarese – Concerto Adika Pongo | ore 21:00

30 dicembre – Concerto Gospel in piazza del Ferrarese – Inside Out Trio | ore 21:00

31 dicembre – Concerto Pop in piazza del Ferrarese – Diamond Sister | ore 14:00

31 dicembre – Capodanno in piazza con Marco Mengoni

4/5/6 gennaio – Festival dell’Epifania in piazza del Ferrarese – Musicisti della scena barese jazzista, giovani ormai di fama nazionale introdurranno

4 gennaio – Evento Jazz – ore 21:00

5 gennaio in piazza del Ferrarese e in via Sparano, la scuola di ballo di Barletta “Furor latino” coinvolgerà le migliori scuole di ballo di Bari e provincia in un evento con musica caraibica in tema natalizio, animazione di maestri vestiti da Babbo Natale, renne e pupazzi di neve.

6 gennaio – Concerto Swing – Swing Offers | ore 21:00

7. Visite guidate al Teatro Petruzzelli

Vero e proprio gioiello di Bari, il teatro Petruzzelli rappresenta dalla seconda metà dell’Ottocento un punto focale della vita artistica e culturale della città. L’Amministrazione comunale e la Fondazione Petruzzelli, in occasione di “Natale a Bari è con San Nicola”, hanno deciso di donare a cittadini e turisti visite guidate del teatro a partire dal 5 dicembre 2017, fino al 6 gennaio 2018.

8. L’Epifania

Il 6 gennaio la Befana si calerà dai palazzi di piazza del Ferrarese.

A questo calendario si aggiungeranno tutte le iniziative curate dai 5 Municipi su tutti i quartieri della città, le tante manifestazioni organizzate dai commercianti e dalle associazioni di categoria presenti in città.

A cura della Confcommercio è stata allestita in largo Giannella una maestosa ruota panoramica che offrirà a tutti la possibilità di ammirare la nostra città da un’insolita prospettiva.

La Coldiretti invece donerà alla città un albero di Natale che addobberà piazza Massari insieme ad un allestimento luminoso nella stessa piazza. In alcune giornate durante il mese di festa, sempre a cura di Coldiretti sarà organizzato un mercatino in corso Vittorio Emanuele e una serie di laboratori didattici per bambini in piazza Massari.


Festa di San Nicola a Torre a Mare – il programma

In il

Ci ritroveremo anche quest’anno a vivere alcuni momenti di fede, festa, preghiera e musica aspettando la Festa di San Nicola del 6 Dicembre.

1 Dicembre ore 19.30 Adorazione Eucaristica Comunitaria;

2 Dicembre ore 19.30 Concerto dell’Orchestra Sinfonica della Città Metropolitana di Bari;

3 Dicembre ore 19.30 Incontro Comunitario con Laura Efrikian;

6 Dicembre Sante Messe ore 06.00 e 18.30. Alle ore 19.30 animazione e arrivo di Santa Claus!