Talos Festival 2021 torna a Ruvo di Puglia: il programma

In il

talos festival ruvo di puglia

DAL 15 AL 18 LUGLIO A RUVO DI PUGLIA SI CONCLUDE L’EDIZIONE STRAORDINARIA 2020/2021 DEL TALOS FESTIVAL

TRA GLI OSPITI LUCILLA GALEAZZI, MICHEL GODARD, GIANNI IORIO, PASQUALE STAFANO, EUGENIA CHERKAZOVA, FARAUALLA, ROBERTO OTTAVIANO, NABIL BEY E MIRKO SIGNORILE, LA DANZATRICE ERIKA GUASTAMACCHIA. GRAN FINALE CON PINO MINAFRA & LA BANDA.

Da giovedì 15 a domenica 18 luglio a Ruvo di Puglia si conclude tra musica e danza l’edizione “straordinaria” del Talos Festival 2020/2021. Dopo la prima sessione “in presenza” di ottobre e le due serate online di conversazioni e dialoghi artistici a febbraio, il Festival torna in Piazzetta Le Monache e nel Museo del libro, nel cuore del centro storico del comune, per quattro serate (inizialmente previste ad aprile e rinviate a causa delle restrizioni da Covid19) ispirate ai “Suoni meridiani” e dedicate a Franco Cassano. «Lavorare, scrivere, fare musica a sud è più difficile, ma chi ci riesce batte la forza di gravità e per questo talvolta riesce a dire cose che hanno valore per tutti», scriveva nel 2003 il sociologo barese, scomparso a febbraio, nelle note del cd “Meridiana” della Multijazz Orchestra. «Ritrovare i nostri suoni non è adorazione reliquiaria del passato, ma ritrovarli nel presente senza arrendersi alla volgarità del mercato è una ricerca difficile per rappresentare al mondo una voce forte e antica, rinnovata dall’ansia e dalle domande del nostro tempo». Parole che sono state di ispirazione per questa sessione del festival che ospiterà, tra gli altri, la cantante Lucilla Galeazzi, il tubista e serpentonista Michel Godard, la fisarmonicista Eugenia Cherkazova, il bandoneonista Gianni Iorio e il pianista Pasquale Stafano, il quartetto vocale Faraualla, il progetto “Bakhur” con Nabil Bey e Mirko Signorile, il sassofonista Roberto Ottaviano, la danzatrice Erika Guastamacchia. Gran finale domenica 18 luglio con La Notte della Banda con Pino Minafra & La Banda e tanti solisti. Talos festival – con la direzione artistica dell’ideatore Pino Minafra e del musicista e compositore Livio Minafra e il progetto coreografico di Giulio De Leo – è promosso dal Comune di Ruvo di Puglia, con il cofinanziamento di Regione Puglia tramite Teatro Pubblico Pugliese nell’ambito del Fondo di Sviluppo e Coesione 2014-2020 – Valorizzazione della Cultura e della Creatività territoriale, in collaborazione con Associazione Terra Gialla e Compagnia Menhir Danza e altre realtà pubbliche e private.

PROGRAMMA CON SCHEDE

Il programma dei concerti in Piazzetta Le Monache prenderà il via giovedì 15 luglio (ore 20) con Mediterranean Tales. Il duo formato da Gianni Iorio (bandoneon) e Pasquale Stafano (pianoforte) racconta storie di persone, incontri, passione, pensieri e amore tradotti in composizioni originali ed interessanti che hanno come protagonista il viaggio nel tempo e nello spazio nell’oceano musicale, dal jazz alla world music, dal classico al pop e alla melodia mediterranea che è sempre sullo sfondo quasi come un marchio di fabbrica. Subito dopo le Faraualla, quartetto vocale di Gabriella Schiavone, Teresa Vallarella, Loredana Savino, Maristella Schiavone, accompagnate dalle percussioni di Pippo D’Ambrosio e Michele Marrulli proporranno Ogni male fore, un ideale percorso nell’affascinante territorio della medicina popolare pugliese. Le formule di guarigione univano gli aspetti più pagani della cultura popolare ad una fervida religiosità, la pratica magica o taumaturgica ad una medicina legata alla reale conoscenza delle erbe curative in una unione che non risultava mai essere forzata. Il materiale relativo a questa ricerca è difficile da recuperare, in quanto nascosto in una parte della memoria popolare misteriosa e accessibile solo a pochi prescelti. In ogni brano le formule rivivono nel canto e nel suono delle Faraualla, in un ideale percorso verso la guarigione fisica e spirituale.

Venerdì 16 luglio (ore 20) si parte con Bakhur, nuovo progetto che coinvolge il cantante Nabil Bey, voce dei Radiodervish, e il pianista Mirko Signorile (piano), una rivisitazione essenziale con voce e pianoforte dei più grandi interpreti della musica araba del ‘900 e non solo. Bakhur è un viaggio attraverso il repertorio musicale dei maggiori protagonisti della canzone mediorientale che hanno fatto epoca nella storia della musica araba. A seguire, il sassofonista Roberto Ottaviano con il progetto Pinturas con Nando Di Modugno (chitarra), Giorgio Vendola (contrabbasso) e Pippo D’Ambrosio (batteria). «Dopo 25 anni circa di progetti realizzati insieme ad artisti provenienti da varie parti del nostro pianeta, non è un caso se questo nuovo quartetto nasce nella mia terra. Nasce infatti dalla convinzione che in questo angolo del mondo esistano ormai delle capacità e sensibilità mature, connotate da una forte personalità», sottolinea Roberto Ottaviano. «Il jazz diventa qui il “pennello” veloce con cui rappresentare paesaggi e storie immaginarie, i colori sono una infinita tavolozza costituita da tutte le musiche che amiamo profondamente e che rappresentano ancora oggi, e nonostante tutto, l’idea di un messaggio nella bottiglia. Ecco come si compone Pinturas, un affresco dinamico e proiettato verso il futuro ma tuttavia profondamente radicato nell’archetipo del Sud».

Sabato 17 luglio la serata si aprirà alle 18 nella Sala conferenze del Museo del libro con Lazzaro, una performance site specific nata da un’idea di Giulio De Leo, ispirata al progetto “Lazzaro_art doesn’t sleep” di Laura Mega e Claudia Pecoraro e sviluppata in stretta collaborazione con la danzatrice Erika Guastamacchia in scena con il sassofonista Roberto Ottaviano. La performance, una produzione Compagnia Menhir nell’ambito de “Le danzatrici – archeologia del contemporaneo” (finanziato da “Custodiamo la cultura in Puglia”, Regione Puglia – Teatro Pubblico Pugliese e realizzato in collaborazione con Comune di Ruvo di Puglia), è stata presentata in anteprima a Iperfestival 2021 – Festival del Museo delle Periferie di Roma e nel Bipod 2021 – Beirut International Platform of Dance. Lazzaro riflette sulla capacità del corpo di rigenerare il movimento a partire dagli atti vitali fondamentali, secondo una logica organica di ascolto. Un corpo adagiato su un tavolo e rianimato dalla danza, diventa fulcro di identità per la nuova comunità che si raccoglie a vegliarlo.

Dalle 20 si torna in Piazzetta Le Monache per un triplo concerto. In apertura la voce di Lucilla Galeazzi che, nel secondo set, dialogherà con il tubista e serpentonista francese Michel Godard. Vera “passionaria” del canto popolare italiano, Lucilla Galeazzi si divide, nella sua carriera, tra progetti da solista e partecipazioni al fianco di altri grandi artisti. Fa inoltre parte del Quartetto Vocale di Giovanna Marini e de l’Arpeggiata di Christina Pluhar, e continua a cantare e a portare in giro i propri progetti musicali, facendo conoscere al mondo intero le tradizioni orali della musica popolare italiana. Musicista e compositore francese, Michel Godard è uno dei pochissimi solisti di tuba e probabilmente l’unico solista di serpentone. Sviluppando su questo strumento dimenticato il suo enorme talento tecnico, Godard propone un repertorio che va dalla musica del XVI secolo al jazz ed alla musica improvvisata. Chiusura di serata affidata al duo Round Trip Apulia-Balkans con la fisarmonicista greco-ucraina Eugenia Cherkazova e il pianista Livio Minafra. Una musica agile, intensa, profonda e festosa. Una sorta di musica da camera improvvisata dove le composizioni e gli arrangiamenti di Minafra raccontano di questo viaggio fatto di tarantella, musica popolare, balcanica, jazz, improvvisazione. Storia e geografia insieme in un volto moderno.

Gran finale domenica 18 luglio dalle 20 sempre in Piazzetta le Monache con La Notte della Banda il Talos Festival rende omaggio alla grande tradizione musicale tipica del Sud Italia che ha prodotto un suono originale e unico al mondo. Sul palco il progetto Pino Minafra & La Banda, che dal 1993 a oggi si è esibito a Parigi, Londra, Monaco di Baviera, Graz, Les Mans, Lille, Huddersfield, Brighton, Basingstoke, Munster, Berlino, Roma, Firenze, Ravenna e altre città, ospite dei più importanti festival europei di jazz, musica classica e contemporanea, proporrà prima un repertorio “classico” diretto da Michele Di Puppo e poi si confronterà con i numerosi ospiti coinvolti per questo concerto inedito e originale. Alla direzione si alterneranno, infatti, Pino e Livio Minafra e Nicola Cotugno mentre i solisti saranno Michel Godard (tuba/serpentone), Eugenia Cherkazova (fisarmonica), Faraualla, Lucilla Galeazzi e Loredana Savino (voci). Un  percorso trasversale fra tradizione e innovazione che dimostra l’attualità e la freschezza di questo suono caldo, vivo e generoso, ancora tutto da esplorare oltre che proteggere.

Programma

Giovedì 15 luglio – ore 20
Piazzetta le Monache
Mediterranean Tales • Gianni Iorio (bandoneon), Pasquale Stafano (pianoforte)
Ogni male fore • Faraualla – Gabriella Schiavone, Teresa Vallarella, Loredana Savino, Maristella Schiavone (voce), Pippo D’Ambrosio e Michele Marrulli (percussioni)
Venerdì 16 luglio – ore 20
Piazzetta le Monache
Bakhur • Nabil Bey (voce) – Mirko Signorile (piano)
Pinturas  • Roberto Ottaviano (sax), Nando Di Modugno (chitarra), Giorgio Vendola (contrabbasso), Pippo D’Ambrosio (batteria)

Sabato 17 luglio – ore 18
Sala conferenze – Museo del Libro
Lazzaro • progetto di Giulio De Leo
con Erika Guastamacchia (danza) e Roberto Ottaviano (sax)

Sabato 17 luglio – ore 20
Piazzetta le Monache
Lucilla Galeazzi (voce)
Lucilla Galeazzi (voce) – Michel Godard (tuba/serpentone)
Round Trip Apulia-Balkans • Eugenia Cherkazova (fisarmonica) – Livio Minafra (piano)

Domenica 18 luglio – ore 20
Piazzetta le Monache
La Notte della Banda
Pino Minafra & La Banda con Michel Godard (tuba/serpentone), Eugenia Cherkazova (fisarmonica), Faraualla (voci), Lucilla Galeazzi e Loredana Savino (voce). Direttori Michele Di Puppo, Pino Minafra, Livio Minafra, Nicola Cotugno.

I concerti e la performance di danza saranno a ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria e organizzati nel rispetto delle normative anticovid.
Info e prenotazioni talosfestival@gmail.com


Talos Festival 2020: Il programma

In il

talos festival 2020

TALOS FESTIVAL 2020 – La Melodia La Ricerca La Follia
dal 8 al 11 Ottobre
RUVO DI PUGLIA – Bari

PROGRAMMA:

Giovedì 8 ottobre 2020

11:00 – 12:00
SUITE_flash mob – Piazza Garibaldi

18:00 – 19:00
GENESI – Piazza Dante

19:00 – 20:30
ENTRY LEVEL – Museo del Libro / Casa della Cultura

Venerdì 9 ottobre 2020

11:00 – 12:00
SUITE_flash Mob – Piazza Matteotti

18:00 – 19:30
AS I FIND MYSELF IN THIS SETTING YOU ARE IN IT 2 – Piazza Dante

20:00 – 23:30
TALEA: concerto di e con Paolo Angeli – Piazza Le Monache

Sabato 10 ottobre 2020

11:00 – 12:00
PUL.CI.NEL.LA – Piazza Matteotti e centro cittadino

18:00 – 18:30
PRELUDIO, en plain air – Piazza Dante

18:30 – 19:00
DIALOGHI – Piazza Dante

20:00 – 23:30
LIBERI: concerto di e con Antonello Salis e SImone Zanchini – Piazza Le Monache

Domenica 11 ottobre 2020

18:00 – 19:30
DOLCE LOTTA: progetto e coreografia di Virgilio Sieni – Piazza Dante

20:00 – 23:45
PARIENTES: concerto di e con Beppe Servillo, Xavier Girotto e Natalio Mangalavite – Piazza Le Monache


“Rose & Rosati” a Ruvo di Puglia un evento dedicato alle aziende florovivaistiche e vitivinicole

In il

rose e rosati 2020 ruvo di puglia

Al via “Rose & Rosati”

-Cos’è “Rose & Rosati”?
Un evento dedicato alle aziende florovivaistiche e vitivinicole.

-Dove si svolgerà?
Ci troverete in via Filippo Turati, nei pressi della Scuola Elementare Giovanni Bovio.

-Quando?
3 e 4 ottobre 2020.

Sarà inaugurata, sabato 3 ottobre la terza edizione di Rose & Rosati vetrina esclusiva delle eccellenze in rosa (vini e fiori), che animerà la nostra città.
Un weekend intenso e coloratissimo di cultura, tradizione ed enogastronomia.
Dopo il successo degli scorsi anni, l’Associazione Pro Loco ha riprogrammato nella città di Ruvo di Puglia l’evento “Rose & Rosati” in data 3 e 4 ottobre 2020. Il tutto è stato rimodulato in ossequio alle normative regionali e nazionali per il contenimento del Covid-19. La manifestazione sarà quindi svolta secondo le citate normative e loro successive modifiche ed integrazioni.

Vi aspettiamo per presentarvi un modo tutto nuovo per scoprire la magnifica Ruvo di Puglia Città d’Arte.


DOMENICA AL MUSEO GRATIS: Ritorna l’iniziativa promossa dal Ministero dei Beni Culturali

In il

COMUNICATO MINISTERIALE:
MUSEI, MIBACT: SOSPESA LA DOMENICA GRATUITA DI MARZO IN TUTTA ITALIA

Domenica 1 marzo sarà sospesa l’iniziativa del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo che prevede in tutta Italia l’ingresso gratuito nei musei, parchi archeologici e altri luoghi della cultura dello Stato ogni prima domenica del mese.

Roma, 24 febbraio 2020
Ufficio Stampa MiBACT
Tel. +39 066723.2261  .2262

Il 1° Marzo ritorna la DOMENICA GRATUITA NEI MUSEI E NEI SITI ARCHEOLOGICI STATALI
Domenica al Museo, giornata in cui tutti i musei e le aree archeologiche statali saranno visitabili gratuitamente, in applicazione della norma del decreto Franceschini, in vigore dal primo luglio 2014, che stabilisce che ogni prima domenica del mese non si pagherà il biglietto per visitare monumenti, musei, gallerie, scavi archeologici, parchi e giardini monumentali dello Stato.

Per Bari e provincia i luoghi visitabili:

  • Bari

Museo nazionale archeologico di Altamura
via Santeramo, 88 – Altamura
Orario: Lunedì-Venerdì 8.30-19.30, Sabato-Domenica 8.30-13.30

Castello svevo di Bari
piazza Federico II di Svevia, 4 – Bari
Orario: Mercoledì-Lunedi 8.30-19.30 Chiusura settimanale: Martedì; Orario biglietteria: Mercoledì-Lunedi 8.30-19.00

Museo e Pinacoteca d’Arte Medievale e Moderna della Città Metropolitana di Bari “Corrado Giaquinto”
Via Spalato 19 – Bari
Orario: dal martedì al sabato 09,00 – 19.00 (ultimo ingresso consentito ore 18:30) domenica 09.00 – 13.00 (ultimo ingresso consentito ore 12:30) lunedì e festività infrasettimanali chiuso

Palazzo Simi
Strada Lamberti, 1 – Bari
Orario: tutti i giorni 9,30 – 18,30

Galleria nazionale della Puglia “Girolamo e Rosaria Devanna”
via Giandonato Rogadeo, 14 – Bitonto
Orario: Giovedì-Martedì 9.00-20.00 Chiusura settimanale: Mercoledì; Orario biglietteria: Giovedì-Martedì 9.00-19.30

Museo nazionale archeologico di Gioia del Colle
piazza dei Martiri del 1799, 1 – Gioia del Colle
Orario: Lunedì-Sabato 8.30-19.30 Festivi 8.30-13.30; Orario biglietteria: Lunedì-Sabato 8.30-19.15; Domenica 8.30-13.15

Parco archeologico di Monte Sannace
Strada Provinciale 61 – Gioia del Colle – Turi Km 4, 5 – Gioia del Colle
Orario: 8.30 – tramonto (su prenotazione) Chiusura settimanale: nessuna

Museo nazionale Jatta
piazza G. Bovio, 35 – Ruvo di Puglia
Orario: Lunedì-Domenica 8.30-13.30 Giovedì 8.30-19.30; Orario biglietteria: Lunedì-Martedì-Mercoledì-Venerdì 8.30-13.30 Giovedì e Sabato 8.30-19.30

  • Barletta – Andria – Trani

Castel del Monte
località Castel del Monte – Andria
Orario: 1 Aprile-30 Settembre Lunedì-Domenica 10.15-19.45; 1 Ottobre-31 Marzo Lunedì-Domenica 9.00-18.30; Orario biglietteria: 1 Aprile-30 Settembre Lunedì-Domenica 10.15-19.45; 1 Ottobre-31 Marzo Lunedì-Domenica 9.00-18.30

Antiquarium e la zona archeologica di Canne della Battaglia
– Barletta
Orario: Giovedì-Domenica 10.00-19.00 seconda settimana del mese: mercoledì-sabato 10.00–19.00 Chiusura settimanale: Lunedì-Mercoledì; Orario biglietteria: 10.00-18.30

Cantina della sfida
Via Cialdini, 9 – Barletta
Orario: Prenotazione: Nessuna

Museo civico Barletta
Piazza Castello – Castello Svevo – Barletta
Orario: Prenotazione: Nessuna

Pinacoteca “Giuseppe De Nittis”
Via Cialdini 74 – Barletta
Orario: Prenotazione: Nessuna

Palazzo Sinesi – Canosa di Puglia
Via Kennedy, 18 – Canosa di Puglia
Orario: Tutti i giorni 9.00 – 13.00 Chiusura settimanale: lunedì

Castello svevo di Trani
piazza Manfredi, 16 – Trani
Orario: Lunedì-Domenica 8.30-19.30; Orario biglietteria: Lunedì-Domenica 8.30-19.00


Concerto di Natale “It’s like Christmas” – Ruvo Coro Festival

In il

concerto di natale ruvo coro festival

“Ruvo Coro Festival 2019” chiude con il “Concerto di Natale” che si terrà domenica 22 dicembre, presso la Chiesa di S. Domenico di Ruvo di Puglia, alle ore 20:30.

Protagonista dell’ultimo concerto 2019 è il Coro Gospel “Wanted Chorus”, diretto da Vincenzo Schettino.

“Ruvo Coro Festival 2019” ha visto la partecipazione di eccellenze musicali per tutto ottobre grazie alle Direzione Artistica di Angelo Anselmi.

Il gruppo Wanted Chorus nasce nell’ottobre 1997 in Puglia; si mette in evidenza grazie all’energia, alla creatività ed alla carica emotiva di ciascun componente. Si esibisce nei teatri, nelle piazze, auditorium e club dei comuni di tutt’Italia; centinaia di concerti e due tour all’estero: in Polonia ed in Francia con l’U.N.I.T.A.L.S.I. come testimonial italiani assieme a Fabrizio Frizzi, Remo Girone, Clarissa Burt, Claudio Baglioni.

RUVO CORO FESTIVAL I PARTNER:

“Ruvo Coro Festival” è il nuovo contenitore di iniziative musicali organizzate dalla Corale Polifonica “Michele Cantatore”, con il patrocinio del Comune di Ruvo di Puglia, della Regione Puglia, del Fondo Sociale Europeo, di Matera 2019 Open Future, del Comune di
Matera, di Puglia Promozione e di PiiiL Cultura. La direzione artistica è di Angelo Anselmi.

La manifestazione è realizzata con il supporto di Pro Loco di Ruvo di
Puglia, dell’Associazione Regionale Cori Pugliesi, del Coro della Polifonica Materana, del Coro Polifonico “Il Gabbiano” di Barletta,
del 2° Circolo “S. Giovanni Bosco”, della Scuola Secondaria di I° Grado “Gesmundo Moro Fiore”, del Liceo Scientifico e Linguistico “O. Tedone”,ruvesi.it, “Luce e Vita”.

Con il contributo di Casillo, D’Elia Gioiellerie, Berardi Pascticceria, Be Board, Lobascio Serramenti, Cubica, Zanzibar Pasticceria, Panificio Cascione, Gruppo Campanale, Lamonarca, Mastrorilli Pietro & C., Tiffany, Guapa, Pescheria Marechiaro, Agostino Riccardi, Ascensori Stasi, Eurocoop, DolceFiore, Maldera, Nicotel, Emporio Botanico, All Services, Go Wash, Di. Elle srl, Luglio.


“A MAGIC CHRISTMAS SYMPHONY 2.0” il programma degli 8 concerti di Natale dell’Orchestra Sinfonica Metropolitana di Bari

In il

osm christmas in gospel e symphony

LE DATE E LE LOCATION DEI CONCERTI DI NATALE DELL’ORCHESTRA SINFONICA METROPOLITANA DI BARI
“A MAGIC CHRISTMAS SYMPHONY 2.0”

20 DICEMBRE 2019-LOSETO-PARROCCHIA DEL SALVATORE-ORE 20.00 ingresso libero
21 DICEMBRE 2019-BARLETTA-TEATRO CURCI-ORE 21.15 per info bottegino Teatro Curci Tel 0883332456
22 DICEMBRE 2019-SAMMICHELE DI BARI-PALAZZETTO DELLO SPORT-ORE 20.30 ingresso libero
23 DICEMBRE 2019-NOCI-MUSEO DEI RAGAZZI-ORE 20.00 ingresso libero
27 DICEMBRE 2019-RUVO-PARROCCHIA SAN DOMENICO-ORE 20.00 ingresso libero
28 DICEMBRE 2019-GIOVINAZZO-CHIESA S. DOMENICO-ORE 20.00 ingresso libero
29 DICEMBRE 2019-CONVERSANO-CHIESA MARIA STELLA- ORE 20.00 ingresso libero
30 DICEMBRE 2019-BARI-CHIESA SAN CARLO BORROMEO-ORE 20.00 ingresso libero


PROGRAMMA:
“A MAGIC CHRISTMAS SYMPHONY 2.0”

J. Pierpont – Jingle Bells (orchestrale)
J. Feliciano – Feliz Navidad (A) DELRE
J. Beal – Jingle Bell Rock VURCHIO
C. Ward – How I Got Over NEGROPONTE
F. Gruber – Silent Night – VURCHIO
L. Anderson – Sleigh Ride – DELRE
R. Kelly – I Believe I Can Fly – NEGROPONTE
H. Gillespie – Santa Claus Is Coming to town – VURCHIO
L. Cohen – halleluja – NEGROPONTE
J. Styne – Let It Snow – DELRE
I. Berlin – White Christmas – NEGROPONTE DELRE VURCHIO
U2 – I Still Haven’t Found What I’m Looking For – NEGROPONTE
H. Martin – Have Yourself A Merry Little Christmas – VURCHIO
J. Lennon – Happy Christmas – DELRE

E. Hawkins – Oh happy day NEGROPONTE DELRE VURCHIO

Direttore: Cettina Donato
Voce Solista : Luciana Negroponte
Voce Solista: Savio Vurchio
Voce Solista: Giuseppe Del Re

con la partecipazione del Coro Jubilee Gospel Singers


Sàp-a la Mùrgǝ (Sulla Murgia) mostra fotografica

In il

sap a la murge sulla murgia mostra fotografica

Il progetto Sàp-a la Mùrgǝ consiste in un allestimento fotografico sul paesaggio murgiano che evidenzia i suoi motivi cromatici, geometrici e minimalisti. Gli scatti, realizzati durante tutto l’anno e coprendo le quattro stagioni, rappresentano la Murgia nella sua totalità, dal paesaggio carsico più brullo e aspro a distese verdeggianti, dalla spoglia Murgia invernale a quella florida del periodo primaverile. La mostra sarà visitabile dal 20 dicembre al 6 gennaio negli orari di apertura della Pinacoteca Comunale di Arte Contemporanea Domenico Cantatore di Ruvo di Puglia. Sàp-a la Mùrgǝ è una locuzione vernacolare di uso comune (gli anglofoni dicono slang) per localizzare uno o più luoghi all’interno dell’altopiano delle Murge. Per questo motivo qualsiasi punto al suo interno viene definito “sulla Murgia”. È curioso, però, il gioco di parole che involontariamente si crea: sàp-a può essere inteso in maniera bivalente: “su alla” e “circa, a riguardo di”. L’intento è smuovere la coscienza di chi è ancora ignaro della particolarissima bellezza del nostro paesaggio. L’iniziativa è patrocinata da Comune di Ruvo di Puglia, Pro Loco UNPLI Ruvo di Puglia e Verso Sud festival con la collaborazione di Tenuta Tedone Consolini, Agriturismo Coppa, Edil Ruvo Vitale, Masseria La Ferrata, Freestate Risto Pub, ITEL, Azienda agricola Mazzone. CHI SIAMO Màdő è un’associazione culturale nata dalla passione per la fotografia, per l’avventura e il pericolo di quattro amici: Donato Anselmi, Domenico Mastandrea, Marco Volpe (fondatori, dalle cui iniziali prende il nome l’associazione) e Angelo Di Gioia. Trekking notturni nelle parti più selvagge e meno bazzicate della Murgia, levatacce in punti impensabili in riva al mare, infinite attese tra le pietre di vecchi ruderi silenziosi, sono alcune delle imprese compiute pur di portare a casa qualche scatto ed una storia da raccontare. Di qui l’esigenza di approfondire e condividere la conoscenza delle arti e delle tecniche fotografiche, il desiderio di organizzare anche escursioni, corsi, workshop e allestimenti fotografici. Dalla nascita (novembre 2017), Màdő collabora con diverse realtà in ambito culturale, attraverso reportage o allestimenti fotografici, tessendo una fitta rete di partnership con, ad esempio, il Talos Festival, Luci e Suoni d’Artista, il nuovo Teatro Comunale e tanti altri.


Notte Bianca a Ruvo di Puglia – Ecofesta

In il

notte bianca ruvo di puglia ecofesta

La Notte Bianca della programmazione di Vieni a Ruvo!, con il centro storico e cittadino che rimane aperto fino a notte fonda!

Il PROGRAMMA:

– Itinerario luminoso con Genius Luci – Luci e Suoni d’Artista – Ruvo di Puglia 4 edizione – Centro storico;

– Presepe tradizionale in Piazza Dante;

– Mercatini natalizi e animazione
in Largo Cattedrale, Via Zuppetta, Via Monsignor Bruno, Via Cattedrale spazio antistante i civici dal 100 al 108, Largo Purgatorio, Piazzetta Le Monache; in Corso Cavour 1-24;

– Casa di Babbo Natale
in Via Nicola Cassano 2, ex Tatera;

– Live music
a cura di Fanilu’ Ristopub, Cafè Cafè, Cento Cose Store, Karibu-bar, Caffè 79, Sesto Senso la Norcineria;

– Arte mimica, degustazioni food&drink
nello spazio antistante il civico 2 di Via Nicola Cassano; all’esterno delle attività: Bollicine, Donna Latina, Mare Chiaro, Artemysia, Il Buongustaio, Pane e Dolcezza;

– Concerti tradizionali
nella Chiesa di San Domenico;

Notte bianca è una iniziativa del Comune di Ruvo di Puglia, Vivo a Ruvo e più di 60 commercianti.


“It’s like Christmas” lo spettacolo gospel di Natale con il Wanted Chorus nelle piazze, nei teatri e nelle chiese di Puglia

In il

gospel wanted chorus its like christmas

L’esplosivo gruppo gospel Wanted Chorus rivisita i classici natalizi in versione pop per accompagnare attraverso uno spettacolo energico e coinvolgente le emozioni del pubblico che vivrà un natale speciale fatto di ritmo e musica.

Le date:
14/12 a Gioia del Colle, aeroporto militare
16/12 a Monopoli, sagrato della Cattedrale
20/12 a Bari, teatro Forma
21/12 a Mola di Bari, piazza 20 settembre
22/12 a Ruvo di Puglia, Chiesa San Domenico
23/12 a Barletta, Chiesa Sant’Antonio

Inizio spettacoli ore 20:30


“GENIUS LUCI” nel centro storico di Ruvo di Puglia le nuove Luci e Suoni d’Artista

In il

genius luci ruvo di puglia

Genius Luci sta arrivando!
Sabato 7 dicembre alle ore 20.30 accenderemo da Piazza Matteotti e in tutto il centro storico le nostre nuove Luci e Suoni d’Artista – Ruvo di Puglia per il quarto anno consecutivo!

GENIUS LUCI è il titolo di questa edizione, un omaggio al metodo di ricerca del genio Leonardo da Vinci nei 500 anni dalla sua morte, all’approccio ludico del suo più grande erede del 900, il designer italiano Bruno Munari, con tante citazioni anche questa volta alle metafore sulle città di Italo Calvino.

Le opere realizzate dalla cittadinanza, sotto la guida di designer, artigiani, makers, maestri della cartapesta insieme a scuole e associazioni, illumineranno Ruvo Di Puglia sino alla fine di gennaio.

Questo il programma speciale per il 7 dicembre!

Dal pomeriggio fino a tarda ora:
visite guidate con aperture straordinarie dei monumenti cittadini (info e prenotazioni: Info Point Ruvo di Puglia, 0803628428)
animazione di strada per le vie della città
percorsi del gusto in ristoranti, caffè, locali cittadini.

E poi..

ore 20.30 tutti in piazza Matteotti con il naso all’insù per partecipare all’accensione simultanea di Luci e Suoni d’Artista e scoprire cosa succede lungo tutto l’itinerario, fra le luci e i suoni delle associazioni, bande, scuole, gruppi musicali della città.

Una serata unica che segna l’avvio delle festività: siete pronti?
Le installazioni luminose resteranno fino a fine gennaio.
Vi aspettiamo a Ruvo di Puglia!