BALLETTO DEL SUD in “Romeo e Giulietta”

In il

BALLETTO DEL SUD
“Romeo e Giulietta”
TEATRO TEAM – BARI
lunedì 7 Dicembre 2020

Appuntamento con una delle storie d’amore più popolari di ogni tempo e luogo.Torna al Team di Bari il Balletto del Sud, compagnia teatrale diretta da Fredy Franzutti, che presenta la sua personale versione di “Romeo e Giulietta” ,balletto basato sull’omonima tragedia di W.Shakespeare su musiche di Sergej Prokofiev.  Romeo e Giulietta è sicuramente una delle storie d’amore più popolari di ogni tempo e luogo.La vicenda dei due amanti di Verona ha assunto nel tempo un valore simbolico, diventando l’archetipo dell’amore perfetto, ma avversato dalla società. Il coreografo Fredy Franzutti crea lo spettacolo nel 1998 per la sua compagnia il Balletto del Sud, riscuotendo da subito successo di pubblico e critica, sia per la parte coreografica che per quella visiva: le scene (realizzate da Francesco Palma) sono tratte dai dipinti di Giotto, Piero Della Francesca e Cimabue ed introducono lo spettatorre in un mondo illustrativo bidimensionale, sospeso e fluttuante. I costumi sono ricostruttivi dell’età medievale italiana, nella quale Franzutti pone l’ambientazione della vicenda. Il fascino arcaico del Medioevo è stato considerato uno dei punti di forza della produzione. Il Romeo e Giulietta del Balletto del Sud, proposto in occasione dei 400 anni della morte di William Shakespeare, è stato trasmesso integralmente da Rai Due la notte del Natale 2010 e più volte da Rai Uninettuno.


“I Capuleti e i Montecchi” di Vincenzo Bellini

In il

I Capuleti e i Montecchi vincenzo bellini

I LOVE OPERA
“I Capuleti e i Montecchi”

Opera in due atti con musica di Vincenzo Bellini
su libretto di Felice Romani

Il Festival Opera de Mari porta in scena la magnifica storia di Romeo e Giulietta nell’Opera di Vincenzo Bellini “I Capuleti e i Montecchi” nella splendida cornice di Palazzo de Mari ad Acquaviva delle Fonti!

Per info e prenotazione posti:

Tel. +39 3889380260
www.festivaloperademari.it

Info Point Turistico di Acquaviva delle Fonti
P.zza Maria SS. di Costantinopoli, 16 – Acquaviva delle Fonti
Tel. +39 3923369394

CAST

MARGHERITA ROTONDI Romeo Montecchi
NATALIZIA CARONE Giulietta Capuleti
ANTONIO STRAGAPEDE Capellio Capuleti
DARIO SEBASTIANO POMETTI* Tebaldo
GRAZIANO DE PACE Lorenzo

GIUSEPPE BINI Direttore
LUIGI TRAVAGLIO Regia e luci

Orchestra Festival Opera de Mari
Coro Lirico BitontOpera Festival

ANTONIO MINELLI – Narratore
GIADA FERRULLI e ROBERTO COPPOLA – Ballerini e coreografie danza
GIUSEPPE MAIORANO – M° del coro
STUDENTI LICEO MUSICALE “D. L. MILANI” – Banda musicale

—-

Damiano Pastoressa – Scene
NotEventi di Monica Cocciardo – Costumi
Saturno 2 Service di Marcello Di Pace – Allestimento e service audio-luci
Barbara Rinero – M° collaboratore al pf. e di palcoscenico
Stefania Paparella – M° collaboratore alla regia
Templum Salutaris Estetica di Lucia Accetta – Trucco
Studio Donna di Bini Rossella – Parrucco

PARTNER

– Fondazione Paolo Grassi e Accademia del Belcanto “Rodolfo Celletti” di Martina Franca *
– Liceo Musicale “Don Lorenzo Milani” di Acquaviva delle Fonti
– Associazione Formediterra


ROMEO E GIULIETTA in scena al Teatro Forma

In il

romeo e giulietta teatro forma

Associazione Culturale inScena
presenta:
ROMEO E GIULIETTA
di William Shakespeare

regia Dedi Rutigliano

TEATRO FORMA
Dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 18:00 (orario continuato)
Il botteghino resterà aperto nei fine settimana (sab-dom) lì dove ci siano spettacoli in programma
Per maggiori info: 0805018161 oppure biglietteria@teatroforma.org


“Giulietta e Romeo” la compagnia Balletto di Roma in scena al Teatro Petruzzelli

In il

giulietta e romeo compagnia balletto di roma

La Camerata Musicale Barese porta in scena al Teatro Petruzzelli Giulietta e Romeo, uno dei titoli di maggior successo del Balletto di Roma firmato dal coreografo e regista Fabrizio Monteverde. Opera del 1989, già trionfalmente ripresa dalla compagnia negli anni Duemila, Giulietta e Romeo rinasce in un nuovo allestimento 2017 curato dallo stesso coreografo per gli interpreti del Balletto di Roma.
La Verona degli amanti infelici di William Shakespeare si trasforma, nella versione monteverdiana, in un Sud buio e polveroso, reduce da una guerra e alle soglie di una rivoluzione: un muro decrepito mantiene il ricordo di un conflitto mondiale che ha azzerato morale e sentimento, e annuncia, oltre le macerie, un futuro di rinascita e ricostruzione.
Nell’Italia contraddittoria del secondo dopoguerra, immobile e fremente, provinciale e inquieta, Giulietta sarà protagonista e vittima di una ribellione giovanile e folle, in fuga da una condizione femminile imposta e suicida di un amore inammissibile. Romeo, silenziosamente appassionato e incoscientemente sognatore, sarà martire della propria fede d’amore innocente. Tra loro, le madri Capuleti e Montecchi, padrone ossessive e compiaciute di una trama resa ancor più tragica dall’intenzionalità dell’odio e dall’istigazione alla vendetta.
Riscrittura drammaturgica originale, percorsa dai fotogrammi inquieti del cinema neorealista e autonoma nell’introspezione dei personaggi, l’opera di Fabrizio Monteverde denuda la trama shakespeariana e ne espone il sentimento cinico e rabbioso, così vicino al suo stesso impeto coreografico. Ne nasce una narrazione essenziale ma appassionata, lirica e crudele, che come il cerchio della vita continuamente risorge dal proprio finale all’alba di un nuovo sentimento d’amore.
Un’audace manipolazione dell’opera originale che insiste sui sentimenti e sulle idee universali che ancora oggi fanno breccia nei lettori di Shakespeare e che risuonano ancora più forti nella loro traduzione in danza attraverso lo stile energico e travolgente del coreografo Fabrizio Monteverde.


Romeo e Giulietta, il musical di Stefano Bontempi in scena al Teatro Showville

In il

romeo e giulietta musical showville bari

A.N.A.D. Accademia Nazionale Addestramento Danza
presenta:

“Ama e cambia il mondo”
ROMEO & GIULIETTA
The Musical

Regia
Stefano Bontempi

Direzione Artistica
Giovanna Pane e Giovanni Patruno

Cast
Tommaso Nicolosi – Romeo
Paola Altamura – Giulietta
Pierfrancesco Debellis – Conte Capuleti
Claudio Pinto – Benvolio
Nikos Lanzone – Mercuzio
Giuseppe Valerio – Tebaldo
Vito Telesca – Principe
Giuseppe Moccia – Frate Lorenzo
Raissa Limitone – Lady Montecchi
Gabriella Loschiavone – Nutrice
Masha Valentino – Lady Capuleti
Tomas Vitucci – Paride

Comari e Corpo di Ballo
Margherita DìAlessandro, Simona Bottalico, Marianna Sozio, Nancy Franco, Dominique Genco, Lucia Tomassetti, Daria Barbone, Letizia Trentadue, Angela Fiore, Margherita Mileto, Mariana Zupa

Il poeta spagnolo Federico Garcia Lorca scrisse: “Il teatro è poesia che esce da un libro per farsi umana”. Ed è proprio questa verità il motore che spinge un gruppo di giovani talentuosi a sviluppare una grande passione per il teatro e per il musical. Una passione che fiorisce nell’ ormai fertile realtà Anad: il Centro Formativo Nazionale di Danza e Spettacolo di Rutigliano (BA). Sono circa trent’anni che Giovanna Pane e suo figlio Giovanni Patruno lavorano coltivando talenti, che offrono al territorio rutiglianese (e non solo) spettacoli di grande rilievo. Dapprima un’eccellente Accademia formativa solo nella danza, negli ultimi anni, avvalendosi di professionisti del settore, ha dimostrato di non essere da meno nell’ambito del musical. Ricordiamo, infatti il doppio sold-out del Teatro Showville di Bari, prima nel 2017 con ““Ama e cambia il mondo” Romeo & Giulietta” e dopo, l’anno successivo, con “Musical in Love”. Cavalcando l’onda delle emozioni positive che queste forti esperienze hanno scatenato nei giovani talenti locali, con il prezioso intervento di accreditati e sempre più selezionati Maestri, Giovanna Pane e Giovanni Patruno hanno scelto di riproporre venerdì 29 Marzo 2019, in una chiave del tutto nuova, il musical ““Ama e cambia il mondo” Romeo & Giulietta”.

Mettere le mani su un grande classico non è da tutti ma, se l’approccio è spinto da competenza, rispetto e qualità, le possibilità di far bene aumentano notevolmente. Non a caso la regia dello spettacolo è affidata al M° Stefano Bontempi, fantastico interprete, regista, e compositore di musical da oltre venticinque anni, attualmente coreografo e assistente della grandissima Loretta Goggi. Stefano Bontempi firma non solo la direzione, ma anche le coreografie dello spettacolo, che risultano moderne ed eclettiche. Dona un nuovo respiro all’impostazione originaria, inserendo elementi innovativi, come ad esempio le “comari”: figure molto vicine alle “chiacchierone” della realtà quotidiana, che rappresentano gli stereotipi più variopinti dei caratteri femminili. Nella logica dello spettacolo hanno il compito di anticipare i funesti eventi e al tempo stesso bloccano improvvisamente il tempo nei momenti catartici, permettendo allo spettatore di metabolizzare e conoscere profondamente dal punto di vista emotivo i sentimenti e i pensieri dei protagonisti. Le “comari” permettono dunque di seguire le vicende dall’interno, abbattendo la distanza fisica palco-platea. La grande competenza del Regista è stata supportata da diversi professionisti del canto, i quali hanno partecipato alla cura delle voci del cast. Il tocco finale per la preparazione degli interpreti è dato dal famoso Tenore lirico Massimiliano Chiarolla.

Il mito di Romeo e Giulietta ha qualcosa di universale, sa parlare al pubblico di ogni tipo ed è una storia di speranza che racconta la forza dell’amore. In un mondo in cui tutti siamo sempre online, sempre connessi con mille contatti, ma in realtà sempre più soli, il musical dell’Anad cercherà per qualche ora di interrompere quella “navigazione”! Vi guiderà, invece, in un mare immaginario di emozioni, a vele spiegate sarete trasportati nella “Verona bella”, vedrete la storia di spade luccicanti, di veleni maledetti, vi innamorerete anche voi, ripescando inabissati sussulti d’amore. E’ una storia d’amore che assomiglia a tante altre, che senz’altro avrete già visto, eppure nessuna sarà mai come questa.

Questa produzione è la dimostrazione che quando si ha un sogno, e si fa di tutto per raggiungerlo, unendosi in un obiettivo comune, si può realizzare.

Info e prenotazioni: 3471291084 – 3478039577


“ROMEOeGIULIETTA Tuttoattaccato” in scena al Teatro Mercadante

In il

ROMEOeGIULIETTA Tuttoattaccato teatro mercadante

Al Teatro Mercadante di Altamura per la Rassegna Teatro Ragazzi la Compagnia Piccola Ribalta in “RomeoeGiulietta Tuttoattaccato”
Testo e Regia: Franco Spadaro con: Franco Spadaro, Valentina Gadaleta e Musicisti

Lo spettacolo è una divertente rielaborazione della celebre commedia shakespeariana. Per mettere bene in scena un’opera di Shakespeare – scriveva Jan Kott, uno dei suoi più autorevoli studiosi -occorre necessariamente tradirlo! Noi lo abbiamo tradito con il massimo rispetto, alternando il campo di azione su tre moduli in base all’utenza alla quale è rivolto. Aspetto vincente della piece è il coinvolgimento diretto degli spettatori alla rappresentazione scenica, che li vedrà coinvolti ora nel ruolo di Giulietta ora in quelli di Romeo e poi del focoso Tebaldo nel duello con Mercuzio e lo stesso Romeo. Il coinvolgimento concreto all’azione scenica da parte del pubblico è il tradimento intelligente che porta lo spettatore all’interno della faida tra Montecchi e Capuleti perché, Romeo e Giulietta non è solo una storia d’amore ma un urlo contro le Guerre, gli Odi, le Intolleranze e i Pregiudizi.

Età consigliata: Dai 9 anni in su

Genere: Attori con coinvolgimento del pubblico attraverso lezioni di tecnica teatrale sull’improvvisazione – Durata: 60 minuti

Teatro Mercadante
Via dei Mille, 159 – Altamura (Bari)
Tel. 080310122


ROMEO E GIULIETTA “Ama e cambia il mondo” il Musical ritorna al Teatro Team

In il

E’ con grande dispiacere che la produzione di “Romeo e Giulietta. Ama e cambia il mondo” informa che per motivazioni logistiche e strategiche è costretta ad anticipare la chiusura del tour 2018. Pertanto gli spettacoli di replica previsti a Napoli il 27 e 28 ottobre, al Teatro Palapartenope, e gli spettacoli di replica previsti a Bari il 3 e 4 novembre, al Teatro Team, sono annullati. I biglietti acquistati saranno rimborsati.

La richiesta va fatta presso il Punto Vendita in cui è stato effettuato l’acquisto, o a TicketOne in caso di acquisto online, entro e non oltre il 02/11 per Napoli e il 09/11 per Bari.

“Romeo e Giulietta. Ama e cambia il mondo”, il musical prodotto da David e Clemente Zard, prosegue il tour in autunno a grande richiesta di pubblico. Oltre al già annunciato ritorno a MILANO (dal 12 al 14 ottobre, questa volta al Teatro degli Arcimboldi), e a soli pochi giorni dalla conclusione della prima parte della tournée, si aprono le prevendite per altre tre nuove tappe: lo spettacolo sarà per la prima volta a BRESCIA il 19 e 20 ottobre (Gran Teatro Morato), e dopo il grande successo nel mese di aprile replicherà a NAPOLI il 27 e 28 ottobre (Teatro Palapartenope) e a BARI il 3 e 4 novembre (Teatro Team).

Dopo più di due anni di assenza, il musical che porta la prestigiosa firma di Giuliano Peparini alla regia e direzione artistica, è tornato a calcare i palcoscenici italiani con un cast di prim’ordine: Davide Merlini (Romeo), Giulia Luzi (Giulietta), Luca Giacomelli Ferrarini (Mercuzio), Riccardo Maccaferri (Benvolio), Gianluca Merolli (Tebaldo), Leonardo Di Minno (Principe Escalus), Barbara Cola (Lady Capuleti), Valentina Ferrari (Lady Montecchi), Graziano Galàtone (Conte Capuleti), Silvia Querci (Nutrice), Emiliano Geppetti (Frate Lorenzo) e il giovane Renato Crudo che si alterna a Davide Merlini nel ruolo di Romeo

Il compianto David Zard, scomparso lo scorso 27 gennaio, di “Romeo e Giulietta. Ama e cambia il mondo” amava dire che “Non posso quasi più vedere il mio spettacolo, non reggo tanta emozione. Con Ama e cambia il mondo abbiamo rivoluzionato il concetto di teatro, è la dimostrazione dell’eccellenza italiana esportata nel mondo. Uno spettacolo definito kolossal, che non ha misure di definizione e attrae spettatori di ogni età. Spettacoli come questo sono il futuro dell’intrattenimento. Con tutta la tecnologia, sono ormai pochi i concerti di grandi star che riescono a coinvolgerti veramente. Un musical come Romeo e Giulietta, invece, riesce a conquistare il pubblico perché è autentico”.

“Romeo e Giulietta. Ama e cambia il mondo” debuttava il 2 ottobre 2013 all’Arena di Verona, con la ripresa Tv del giorno dopo, in diretta su RaiDue. Ad oggi, in Italia lo spettacolo è stato visto da oltre 900 mila spettatori ed è stato rappresentato in 20 diverse città (per complessive 41 tappe e 372 rappresentazioni, di cui 35 matinées per le scuole). Il musical è stato messo in scena con enorme successo anche in Turchia in lingua italiana: 18 mila spettatori hanno affollato lo “Zorlu Center” di Istanbul a febbraio 2015 e poi nuovamente a novembre dello stesso anno. “Romeo e Giulietta. Ama e cambia il mondo” ha anche avuto grandi riconoscimenti internazionali.

In Italia è stato insignito di 4 Oscar del Musical il 21 settembre 2015: miglior Spettacolo Big (David e Clemente Zard); miglior Coreografia (Veronica Peparini); migliori Costumi (Frédéric Olivier) e il Premio Web.

La regia e la direzione artistica del musical sono di Giuliano Peparini, riconosciuto come uno dei registi più prolifici ed eclettici della scena internazionale. Con una carriera di oltre 20 anni all’estero (che lo vede anche a fianco di Roland Petit per i balletti all’Opéra de Paris, al Teatro Bolshoi di Mosca, all’Opera Nazionale di Tokyo, e al Teatro alla Scala di Milano) Peparini ha curato diverse produzioni teatrali, italiane e straniere, tra cui il suo personale adattamento de “Lo Schiaccianoci”, in scena al Teatro dell’Opera di Roma per tre stagioni consecutive. Peparini è stato anche direttore artistico e coreografo di quattro edizioni del talent televisivo “Amici”. “Romeo e Giulietta è lo spettacolo al quale sono più affezionato. Amo Shakespeare da sempre e questa tragedia è costantemente fonte di ispirazione per me” ha dichiarato Giuliano Peparini. “Riscrivere e creare questo spettacolo è stato un enorme piacere e al tempo stesso un dolore immenso perché non sono mai riuscito a staccarmi da questa opera drammatica dall’epilogo doloroso. Ho pianto, ho riso, mi sono arrabbiato ma ho amato. Ho tanto amato svegliarmi ogni mattina e ritrovare gli artisti con e per i quali ho creato questa storia che non morirà mai.”

La versione italiana dello spettacolo musicale di Gérard Presgurvic, è firmata da Vincenzo Incenzo, affermato autore italiano che ha al suo attivo numerose collaborazioni con i più grandi artisti italiani, tra cui Renato Zero, Armando Trovajoli, Lucio Dalla e Antonello Venditti. Incenzo ha scelto di mantenere la struttura drammatica originaria dell’opera, ma ponendo al centro le emozioni dei personaggi, e ha preferito una lettura più antropologica che storica, tenendo fede alla stesura francese di Presgurvic.

Le coreografie sono di Veronica Peparini, che con il suo stile tra i più particolari nel panorama artistico degli ultimi anni è divenuta una delle coreografe più affermate in Italia e all’estero.

“Romeo e Giulietta. Ama e cambia il mondo” vede la partecipazione di 20 artisti tra ballerini e acrobati, vanta un’equipe di creatori internazionali e una troupe di 30 persone tra tecnici e produzione. Ci sono 23 cambi di scena e 270 costumi; le proiezioni luci e video sono su volumetrie ed elementi mobili che compongono l’impianto scenico, consentendo molteplici configurazioni e spazialità differenti.

“Impossibile resistere al profumo di Shakespeare, ed irresistibile è la tentazione di proporre a Romeo e Giulietta un vestito sempre nuovo. “Romeo e Giulietta. Ama e cambia il mondo” è un’interpretazione del dramma più famoso del grande scrittore e poeta inglese, che riformula il suo messaggio di fondo: l’identità viene prima delle convenzioni. Lo spettacolo attraverso le sue musiche, le sue liriche, le sue scene e i suoi attori è un inno alla bellezza e alla differenza”asserisce Vincenzo Incenzo.


SHAKESPEARIANA in scena al Teatro Duse

In il

shakespeariana teatro duse

COMPAGNIA TEATRALE “TIBERIO FIORILLI”
presenta

SHAKESPEARIANA
con
Luca Amoruso, Erika Laver, Antonella Radicci, Alfredo Vasco

regia
Alfredo Vasco

L’anno 2016 segna i quattrocento anni dalla morte del più grande autore teatrale di tutti i tempi: William Shakespeare.

L’eccezionalità della ricorrenza e del protagonista della medesima dà vita ad un grande evento teatrale.

SHAKESPEARIANA

L’evento è pensato come una festa dedicata al grande Teatro ed al grande Autore.

Si articola nella rappresentazione-in un unico spettacolo-di stralci fondamentali estrapolati dai capolavori assoluti firmati dal drammaturgo inglese:

“ROMEO E GIULIETTA” La più bella storia d’amore mai scritta. L’amore adolescenziale. Quello senza freni. Senza calcoli. Senza pudori. Quello in cui il cuore detta le regole di comportamento. Ed il sentimento travolgente rompe ogni argine e barriera. Ogni convenzione ed ipocrisia. Si abbatte sul mondo degli adulti. Sulle loro assurde lotte fra famiglie fatte di meschini interessi e logiche terribili.

“MACBETH” Nella sua sinistra e terrificante grandiosità Macbeth deve essere considerato uno dei massimi capolavori si Shakespeare. E’ incentrato sul tema del rapporto dell’uomo con le forze oscure dell’ignoto. L’uomo che consegna la sua anima alla dannazione ed al peccato pur di soddisfare la sua sete di potere.

“OTELLO” La gelosia folle che diventa malattia. La mente che oscura la propria capacità di discernimento. L’invidia, il rancore che fanno germogliare, inesorabile, la cattiveria e il desiderio di vendetta. I comportamenti scellerati che uccidono l’amore, vittima della cieca ossessione.

“AMLETO” Gli interrogativi ancestrali sul’esistenza. Sull’aldilà. Sul dovere del vivere. Sulla caducità dei propositi degli umani. L’essere o non essere del nostro essere uomini degni di questo nome.

Si pensi al dialogo al balcone fra Romeo e Giulietta; al monologo folle di Idy Macbeth; al dialogo sul letto di morte fra Otello e Desdemona e ad una sintesi di Amleto.

Stralci che consentono allo studente-spettatore un autentico viaggio nella drammaturgia, nel tempo, nel mistero, nella emozione pura veicolati da quel maestro dell’animo umano che è Shakespeare.

Sono quattro le opere prese in considerazione, tra le più significative ed intense di quelle consegnate alla storia dal genio inglese.

A far da collante, fra un plot di spettacolo e l’altro, la narrazione di Alfredo Vasco, attore che ha avuto il privilegio di aver fatto parte del cast di RE LEAR nell’allestimento del Maestro Giorgio Albertazzi.

Info e prenotazioni: 080 5046979


“Around Shakespeare” le grandi opere in scena al Teatro Palazzo

In il

around shakespeare teatro palazzo

AROUND SHAKESPEARE
Le righe del delirio hanno natura circolare

Vitruvians Performing Arts torna in scena con uno spettacolo inedito che esplora le grandi opere di William Shakespeare nella loro contemporaneità e nell’universalità dei temi. La natura umana così ben indagata dal drammaturgo inglese, risulta la stessa in ogni epoca che l’uomo ha vissuto e le parole che la descrivono nei versi di Shakespeare resistono al tempo per la loro verità.

E’ un esercizio di stile, una prova da sforzo, uno spettacolo delirante che mette in luce la potenza del messaggio shakespeariano in un impianto contemporaneo con luci neon e suoni elettronici. Around Shakespeare porta in scena sei estratti tra le più celebri opere di Shakespeare, ciascuna adattata con uno stile e una tecnica propri.

Macbeth
The Tempest
Le allegre comari di Windsor
Romeo e Giulietta
Amleto
Sogno di una notte di mezza estate

Fatevi condurre nel percorso di un sogno e scegliete il vostro adattamento preferito perché il teatro è innanzitutto passione.

Prenota il tuo posto qui


“Il Gioco delle Rose” liberamente ispirato a Romeo e Giulietta di William Shakespeare

In il

IL GIOCO DELLE ROSE
liberamente ispirato a Romeo e Giulietta di William Shakespeare

Compagnia teatrale costellazione
di Formia

Ne IL GIOCO DELLE ROSE, la regia riprende e amplifica a dismisura il suo stile marcatamente visionario.
La vita e le sue vicende sono messe in scena come fossero un’immensa partita a scacchi, con le sue regole ferree e i suoi colpi di genio.
La bicromia a due dimensioni della scacchiera si innalza in muri e torri, dove funamboliche pedine sgomitano per diventare qualcosa che trascenda il ruolo da loro indossato.
IL GIOCO DELLE ROSE è la traiettoria curva in un mondo di spostamenti lineari, un solco di sangue talmente profondo da smuovere la realtà che attraversa.
Due mondi agli antipodi, intorpiditi nella loro realtà da generazioni, reiterando schemi e consuetudini all’infinito. Personaggi che percorrono binari tracciati per loro prima ancora che nascessero.
Ma chi sono i giocatori di questo “gioco delle rose”, le cui regole vengono messe a dura prova da sentimenti e passioni contrapposte?
Saltano gli schemi, saltano le abitudini, torna visibile la carne viva che attira i lupi.
Le figure degli scacchi diventano individui, immedesimandosi nella più grande tragedia d’amore del mondo: la vita e la morte di Giulietta e Romeo.
Ecco, dunque, che la scacchiera vede e tratta Romeo come un uomo, ma a prestargli voce e corpo è una donna, che ci regala la possibilità di vedere questo amore contemporaneamente anche sotto un’altra prospettiva.
In questa voragine, fatta di caselle bianche e nere, l’Amore, scardinando le regole, prova comunque a farsi strada, in ogni sua possibile e naturale espressione.

Santeramo in Colle (Bari)
Teatro il Saltimbanco
Via san Domenico Savio, 20
4 marzo 2018 ore 18:30
ingresso Intero € 7,00 – Ridotto € 5,00
Info. 080/3026893 – 393/8917729