MICHELE PLACIDO La Sonata a Kreutzer, da Lev Tolstòj

In il

MICHELE PLACIDO La Sonata a Kreutzer da Lev Tolstòj

Teatro Radar Monopoli
Grandi interpreti al Radar
RITRATTI FESTIVAL anteprima della XVI edizione

MICHELE PLACIDO
La Sonata a Kreutzer, da Lev Tolstòj

venerdi 20 marzo ore 21.00
Evento rinviato, qui tutte le info sulla nuova data

Musiche di L.Van Beethoven
nel 250 anniversario dalla nascita
Lorenzo Rovati, violino
Antonia Valente, pianoforte

prevendite disponibili da venerdì 6 marzo
su www.ritrattifestival.it
Punti vendita autorizzati per il circuito VIVATICKET
e Botteghino del Teatro Radar per prezzi convenzionati

infoline: 3393770307


Brad Mehldau, piano solo al Teatro Radar

In il

Brad Mehldau piano solo Teatro Radar

GRANDI INTERPRETI AL RADAR
3 dicembre ore 21.00
Teatro Radar, Monopoli (Bari)

Brad Mehldau, piano solo

Inaugurata da Beatrice Rana lo scorso 23 gennaio, la nuova Rassegna che porta la firma di Ritratti prosegue il prossimo 3 dicembre con un’esclusiva per il Meridione: il piano solo di Brad Mehldau.

Il pianista jazz Brad Mehldau è stato protagonista di innumerevoli concerti e registrazioni dall’inizio degli anni ’90; la sua produzione più consistente nel corso degli anni si è realizzata in formazione di Trio. A partire dal 1996, il suo gruppo ha pubblicato una serie di cinque dischi per Warner Bros., intitolato The Art of the Trio (riproposto come cofanetto di 5 dischi per Nonesuch alla fine del 2011). Durante lo stesso periodo, Mehldau ha pubblicato anche un’incisione per pianoforte solo dal titolo Elegiac Cycle, e un disco intitolato Places che includeva sia brani solistici che in trio. Elegiac Cycle e Places possono essere definiti album di “concept”, realizzati esclusivamente con materiale originale, con temi principali che ricorrono e aleggiano nelle diverse composizioni.
Altre incisioni di Mehldau includono Largo, uno sforzo collaborativo con l’innovativo musicista e produttore Jon Brion, e Anything Goes, in trio con il bassista Larry Grenadier e il batterista Jorge Rossy.
Il monumentale e ambizioso set di otto dischi per i 10 anni in vinile di Mehldau è stato pubblicato con unanime successo di critica il 16 ottobre 2015 (con CD e versioni digitali usciti a novembre). Il set è stato estratto da 19 registrazioni live realizzate in oltre un decennio di concerti solisti europei del pianista. Nel 2016, la Nonesuch Records ha pubblicato Blues and Ballads del Brad Mehldau Trio.
All’inizio del 2018 esce After Bach, con un immediato successo di critica: l’album è composto da registrazioni soliste tra cui un precedente lavoro di Mehldau, Three Pieces After Bach. Il 18 maggio 2018 Nonesuch pubblica l’attesissimo nuovo disco del Brad Mehldau Trio, in cui Seymour legge la Costituzione Americana.

La personalità musicale di Mehldau rappresenta una dicotomia: è prima di tutto un improvvisatore, grandemente capace di nutrire la sorpresa e la meraviglia che possono derivare dall’espressione diretta di un’idea musicale spontanea in tempo reale; ma subisce anche un profondo fascino per l’architettura formale della musica. Nel suo modo di suonare più ispirato, la struttura presente nel suo pensiero musicale funge da dispositivo espressivo; mentre suona, ascolta come le idee si svolgono e l’ordine in cui si rivelano. Ogni melodia ha un arco narrativo profondamente interiorizzato, sia che si esprima in un inizio, in una conclusione, o in qualcosa lasciato intenzionalmente aperto. I due lati della personalità di Mehldau – l’improvvisatore e il formalista – giocano alternandosi a vicenda: l’effetto è qualcosa di simile al caos controllato.
Le performances di Mehldau trasmettono un’ampia gamma di espressioni: ama favorire la giustapposizione degli estremi. Ha attratto un seguito considerevole nel corso degli anni, seguito che è cresciuto aspettandosi ogni volta un’esperienza singolare e intensa.

Oltre al suo Trio e ai suoi progetti solisti, Mehldau ha lavorato con numerosi grandi musicisti jazz, tra cui la band del sassofonista Joshua Redman per due anni, registrazioni e concerti con Pat Metheny, Charlie Haden e Lee Konitz, e ha registrato come sideman con artisti del calibro di Michael Brecker, Wayne Shorter, John Scofield e Charles Lloyd.
Ha collaborato poi con i chitarristi Peter Bernstein e Kurt Rosenwinkel e il sassofonista Mark Turner. Mehldau ha anche realizzato registrazioni al di fuori del linguaggio strettamente jazzistico, e la sua musica è apparsa in diversi film, tra cui Eyes Wide Shut di Stanley Kubrick e Million Dollar Hotel di Wim Wenders; ha anche composto una colonna sonora originale per il film francese Ma femme est une actrice.
Mehldau ha composto due nuovi lavori commissionati dalla Carnegie Hall per voce e pianoforte, The Blue Estuaries e The Book of Hours: Love Poems to God, che sono stati eseguiti nella primavera del 2005 con l’acclamata soprano Renée Fleming. Un’altra commissione Carnegie Hall del 2008 per un ciclo di sette canzoni d’amore per la mezzosoprano svedese Anne Sofie von Otter ha debuttato nel 2010. Love Songs, un doppio album che ha abbinato il ciclo di canzoni appena commissionato, con una selezione di canzoni francesi, americane, inglesi e svedesi è stato pubblicato alla fine del 2010 dall’etichetta Naïve con grande successo di critica. Nel 2013, Mehldau ha presentato ed eseguito Variations on a Melancholy Theme, un pezzo sinfonico che è stato eseguito con Orpheus Chamber Orchestra e Britten Sinfonia.

Mehldau è stato nominato curatore di una serie annuale di quattro concerti jazz presso la prestigiosa Wigmore Hall di Londra durante le stagioni 2009-10 e 2010-11, con la partecipazione di Mehldau in almeno due dei quattro concerti annuali.
Alla fine di gennaio 2010, la Carnegie Hall annunciò la residenza artistica di Mehldau per la stagione 2010-11 come detentore della Richard e Barbara Debs Composer’s Chair; Mehldau è stato il primo artista jazz a ricoprire questa carica da quando è stata istituita nel 1995: tra i suoi predecessori si trovano Louis Andriessen (2009 “” 2010), Elliott Carter (2008 “” 2009), e John Adams (2003 “” 2007).

Prevendite aperte su: www.ritrattifestival.it


Ritratti Festival 2018: il programma completo

In il

ritratti festival 2018 monopoli

Benvenuti all’edizione 2018 di Ritratti Festival!

Anche quest’anno, la città di Monopoli farà da spettacolare cornice di Ritratti®, Festival musicale divenuto appuntamento stabile e atteso in Puglia, che ancora una volta si prepara ad ospitare volti giovani e artisti di prestigio del panorama musicale italiano e internazionale. Il cartellone artistico, nato da un’idea di Antonia Valente e Massimo Felici, giunge quest’anno alla quattordicesima edizione.

A tagliare il nastro di questa nuova edizione è stata un’anteprima a Marzo, in collaborazione il Comune di Monopoli nell’ambito delle iniziative legate alla riapertura dello storico Teatro Radar cittadino. La maratona musicale indetta dalla municipalità ha ospitato un evento di Ritratti, dedicato al pubblico dei più piccoli: lo spettacolo Il Carnevale Degli Animali.

Il Festival prende ora il via con il cuore della sua programmazione estiva: i Ritratti dell’Ensemble ’05, che ritagliano per il pubblico traiettorie artistiche inedite e percorsi originali nella cifra distintiva ormai inconfondibile della compagine musicale di cui porta la firma questa manifestazione. I concerti si tengono a Monopoli nel Chiostro di Palazzo San Martino e sono eventi serali aperti a tutti. La musica dell’Ensemble ’05 e degli artisti ospiti di calibro internazionale colorerà di note le sere Monopolitane, con prestazioni esclusive per la Puglia.

Seguiteci, lasciatevi accompagnare nel cartellone dei concerti di quest’anno e veniteci a trovare nel nostro info-point nella Chiesa di Santa Maria della Zaffara, in Via Santa Maria a Monopoli!

PROGRAMMA:

Martedì 24 Luglio 2018 — ore 19:30
Monopoli, Chiostro di Palazzo San Martino

Ritratti Junior

Anteprima de «Il Carnevale Degli Animali»

In questa speciale anteprima dedicata ai bambini, verrà proposta una versione dello spettacolo il Carnevale Degli Animali in forma di fiaba musicale, creata appositamente per un pubblico di bambini fino a 10 anni.

La rappresentazione sarà guidata dalla voce narrante di Francesca Montanaro.

Lo spettacolo porterà in scena le illustrazioni della pugliese Francesca Cosanti e sarà messo in musica dai solisti dell’Ensemble ’05 guidati da ospiti d’eccezione: il pianista Pierpaolo Maurizzi e il violoncellista Yves Savary, storico primo violoncello della Bayerischen Staatsorchesters di Monaco.

Mercoledì 25 Luglio 2018 — ore 21:00 — CONCERTO INAUGURALE
Monopoli, Chiostro di Palazzo San Martino

Il Carnevale Degli Animali

Yves Savary violoncello
Pierpaolo Maurizzi pianoforte
Francesca Cosanti live painting
Solisti dell’Ensemble ’05

Musiche di C.Debussy, C.Saint-Saëns, F.Meschwitz

Il 25 Luglio, per l’apertura ufficiale presso il Chiostro di Palazzo San Martino, Ritratti porta in scena uno dei titoli più celebri del compositore francese Camille Saint-Saëns, il Carnevale Degli Animali.

La rappresentazione avrà forma di spettacolo multimediale, attraverso le illustrazioni animate dal vivo dalla pugliese Francesca Cosanti, e sarà messo in musica dai solisti dell’Ensemble ’05 guidati da ospiti d’eccezione: il pianista Pierpaolo Maurizzi e il violoncellista Yves Savary, storico primo violoncello della Bayerischen Staatsorchesters di Monaco.

Sabato 28 Luglio 2018 — ore 21:00
Monopoli, Chiostro di Palazzo San Martino

Maria De Buenos Aires

e altre storie di Tango

Marcelo Nisinman bandoneon
Cristina Zavalloni voce
Solisti dell’Ensemble ’05

Musiche di A.Piazzolla, M.Nisinman, A.Ginastera

Si cambia completamente stile e genere con questo secondo appuntamento in programma.

“Maria De Buenos Aires e altre storie di Tango” è una nuova produzione che unisce per la prima volta in una inedita collaborazione due grandi artisti già protagonisti di alcuni spettacoli di successo del Festival Ritratti e di Monopoli Jazz: il leggendario bandoneonista argentino Marcelo Nisinman, unico erede vivente degli insegnamenti del suo maestro Astor Piazzolla, e Cristina Zavalloni, la vocalist bolognese che ha catturato su di sé l’attenzione di pubblico e critica con la sua irrefrenabile e vulcanica energia.

Con il temperamento trascinante che li hanno resi celebri sui palcoscenici di tutti i continenti, saranno alla guida dell’Ensemble ’05 in compagine di Quintetto, e presenteranno in una nuova veste quello che fu il repertorio di Tango cantato in Argentina dalla leggendaria Amelita Baltar, cui Piazzolla dedicò l’opera “Maria de Buenos Aires”, e in Italia nelle storiche esibizioni di Milva.

Giovedì 2 Agosto 2018 — ore 21:00
Monopoli, Chiostro di Palazzo San Martino

Trio Di Parma

Ivan Rabaglia violino
Enrico Bronzi violoncello
Alberto Miodini pianoforte

Musiche di F.Liszt, E.Wellesz, L.V.Beethoven

In questo imperdibile evento portiamo in scena il programma cameristico proposto dal Trio di Parma: Enrico Bronzi, Alberto Miodini e Ivan Rabaglia.

Ospiti per la prima volta del Festival, saranno interpreti di un Ritratto dedicato alle trascrizioni storiche delle musiche di F. Liszt e al trio “Arciduca” di L. van Beethoven.

Considerati gli eredi artistici del leggendario Trio di Trieste, i tre musicisti parmigiani hanno ottenuto i riconoscimenti più prestigiosi con le affermazioni nei Concorsi internazionali di Melbourne, Lione, ARD di Monaco, “Vittorio Gui” di Firenze, e rappresentano uno dei complessi italiani con la più prestigiosa carriera internazionale; nel 1994 l’Associazione Nazionale della Critica Musicale ha assegnato al Trio il “Premio Abbiati” quale miglior complesso cameristico.

Lunedì 6 Agosto 2018 — ore 21:00
Monopoli, Chiostro di Palazzo San Martino

Gala Lirico

Vincitori del Premio “Valerio Gentile” 2017

Giulia Mazzola soprano
Nico Franchini tenore

Come da consolidata tradizione, proponiamo il Gala Lirico in cui Ritratti presenta al pubblico vincitori e premiati della XXI edizione del Premio Internazionale di Canto Lirico intitolato a Valerio Gentile.

A duettare saranno il soprano Giulia Mazzola e il tenore Nico Franchini, accompagnati da Vincenzo Cicchelli al pianoforte.

Giovedì 9 Agosto 2018 — ore 21:00
Monopoli, Chiostro di Palazzo San Martino

L’ultimo Waltz

Vienna tra Gaia Apocalisse e Crepuscolo dei Sogni

Musiche di R.Strauss, G.Mahler, J.Marx, W.Korngold

Prima della pausa di Ferragosto, ancora un appuntamento con la grande musica da camera: L’Ultimo Waltz è una valigia musicale carica di memorie della Vienna di fine impero. L’epoca d’oro musicale della capitale austriaca, che coincise con il suo stesso crepuscolo, è ripercorsa attraverso capolavori indiscussi e rarità di R.Strauss, G.Mahler, J.Marx.

Per la prima volta ospiti tra i solisti dell’Ensemble ’05 il soprano Laure Barras, la giovanissima e straordinaria violista spagnola Cristina Cordero, il violoncellista argentino Fernando Caida Greco, e ancora Lorenzo Rovati al violino e Antonia Valente al pianoforte.

A chiudere il programma, le pagine celeberrime dei Rueckert-Lieder di Mahler, in una versione per quartetto con pianoforte e soprano.

In collaborazione con Monopoli Jazz

Domenica 26 Agosto, 2018 — ore 21:30
Monopoli

Cristina Donà & the Fishwrecks
Sea Songs

Nel cartellone cittadine divenuto appuntamento fisso di fine estate, anche quest’anno il Festival Ritratti promuoverà, in una coproduzione con “Costa dei Trulli”, il titolo di apertura in programma.

Ospite d’eccezione Cristina Donà, presenterà a Monopoli il suo progetto Sea Songs, accompagnata da una straordinaria band formata da Vincenzo Vasi (theremin e elettronica), Lorenzo Corti (chitarre e tastiere), Pasquale Mirra (vibrafono e percussioni), Gabriele Mitelli (tromba, flicorno e elettronica), Danilo Gallo (basso elettrico) e Cristiano Calcagnile (batteria e percussioni).

Una delle più raffinate autrici e interpreti della canzone italiana, Cristina è alle prese con un “canzoniere dell’acqua” in cui propone, tra gli altri, alcuni dei suoi brani più celebri, a partire da “Goccia”. In un fluido scorrere musicale, appaiono una per una le composizioni degli autori del cuore: da Robert Wyatt, che non ha mai nascosto la sua predilezione per la cantante e che verrà omaggiato con alcuni brani tratti dalla sua discografia come “Sea Song” e “Maryan”, per continuare poi con Nick Drake (“Riverman” e “Way to Blue”), Nick Cave (“The Weeping Song”, “The Ship song”), fino a “Onda su Onda” di Paolo Conte, “Com’è profondo il mare” di Lucio Dalla e molti altri.

“Arriviamo dall’acqua e nell’acqua, a volte, torniamo – afferma la cantante – fisicamente o metaforicamente, attratti dalla sua potenza senza rivali, dalla sua inafferrabilità, dal suo trasformismo, dalla nostra dipendenza da essa.

L’acqua è entrata spesso nelle mie canzoni, e ho amato in modo viscerale alcuni brani degli artisti che hanno nutrito e idratato la mia vita artistica e personale. Mettere assieme la mia essenza liquida con la loro è per me motivo di grande felicità, farlo con musicisti di grande sensibilità e capacità artistica sarà un privilegio assoluto. Guaderemo fiumi impetuosi, cavalcheremo onde impossibili, ma sapremo anche godere della calma di una superficie sonora che cullerà come il grembo materno il nostro bisogno di appartenere agli elementi che ci costituiscono.

La musica può farlo”.

Concerto gratuito

Lunedì 3 Settembre 2018 — ore 21:00
Monopoli, Chiostro di Palazzo San Martino

Rising Stars

Quartetto Werther

Misia Iannoni Sebastianini violino
Martina Santarone viola
Simone Chiominto violoncello
Antonino Fiumara pianoforte

Musiche di W.A.Mozart, G.Mahler, R.Schumann

L’attività del Festival Ritratti non si esaurisce nei mesi dell’alta stagione estiva. A Settembre debutta a Ritratti il giovanissimo Quartetto “Werther”, una splendida novità nel panorama cameristico italiano.

Non sono molti i Quartetti con pianoforte: questo giovane ensemble, formatosi con il Trio di Parma presso l’Accademia di Fiesole e correntemente presso il Master del Conservatorio di Parma, ha già avuto i suoi primi importanti riconoscimenti con il Primo Premio assoluto nei Concorsi “Rospigliosi” e “Città di Padova”.

Il loro nome vuole essere un omaggio a Johannes Brahms, che in una lettera aveva alluso al protagonista del romanzo di Goethe a proposito del suo ultimo quartetto con pianoforte.

Ritratti® è un progetto di Antonia Valente e Massimo Felici, rispettivamente alla guida dell’Ensemble ’05 e dell’Associazione Musicale Euterpe, due realtà pugliesi unite in sinergia nella promozione e co-produzione di questa iniziativa che unisce diverse generazioni di artisti in un laboratorio artistico che gode del patrocinio, oltre che dell’Assessorato alla Cultura della Città di Monopoli, della Regione Puglia – Assessorato a Mediterraneo, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Il Festival Ritratti® è membro di Orfeo Futuro – Rete dei Festival della Musica d’Arte.

Info Point

· Chiesa Santa Maria della Zaffara, via Santa Maria 32, Monopoli
Tutti i giorni dalle 17:00 alle 22:00

· Puglia Tourist Information, via Garibaldi 8, Monopoli

· tel: 339.37.70.307 / 320.66.46.395 / info@ritrattifestival.it