Le Notti della Contea 2024, torna a Conversano la rievocazione storica

In il

le notti della contea conversano

LE NOTTI DELLA CONTEA – IXª edizione
Borgo Antico – Conversano (Bari)
2-3-4 Agosto 2024

Novelle assai importanti giungono in città!
Fabio Troiano sarà lo signore nostro Conte “Girolamo II Acquaviva d’Aragona” durante il corteo storico multiepoca del 4 agosto.

Udite udite!
La Contesa delle Contrade – una vera e propria gara di giochi antichi che vedrà sfidarsi i bimbi dai 6 agli 11 anni. La Contesa si svolgerà ne lo giorno Secondo de lo mese di Agosto, A.D. 2024. Accorrete, dunque, ad iscrivere i fanciulli che vorranno cimentarsi in gare di abilità e destrezza!

Info 3756157772

“Dame e Messeri con molto gusto e affezione verso la vostra signoria, Vi annunciamo per lo nono anno i festeggiamenti in onore mio e de li uomini che hanno reso la contea nostra gloriosa e potente! Staremo qui ad aspettarvi con molto desiderio per la stagione calda prossima.”

Vi attendiamo ne lo secondo, terzo e quarto giorno de lo mese di agosto dell’anno del Signore 2024.

Vostro Signore Affezionatissimo
il Conte di Conversano
A.D. MMXXIV


A Ruvo di Puglia torna Rerum Rubis, Carafa e la leggenda Festival

In il

rerum-rubis-carafa-e-leggenda-festival

RERUM RUBIS
Carafa e la leggenda Festival
Ruvo di Puglia (Bari)

Il 23 gennaio 1799 venne proclamata a Napoli la nascita della Repubblica.
Ruvo di Puglia e i ruvesi, come testimoniato dal diario del decurione Domenico Tambone conservato presso la Biblioteca di Ruvo di Puglia, reagirono alle azioni patriottiche x la conquista della libertà con atti impulsivi.
Per ricordare quei fatti, riviverne i personaggi, gli usi e i costumi del tempo, una nuova edizione di Rerum RUBIS Carafa e la leggenda Festival nel cuore di Ruvo di Puglia.

Sabato 25 e domenica 26 maggio 2024, RERUM RUBIS Festival – Rievocazione storica, installazioni immersive, tableaux vivant, mercato storico, spettacoli nel centro storico di Ruvo di Puglia.

A breve il programma con gli artisti, i gruppi e le sorprese che renderanno indimenticabile questa nuova edizione.

Per info e maggiori dettagli
0803615419 – 0803628428
3791281774 (anche WhatsApp)
prolocoruvodipuglia@libero.it
Infopoint Ruvo di Puglia – Via Vittorio Veneto, 48


Corteo Storico rievocativo della Battaglia di Bitonto. Ecco programma e percorso

In il

Corteo-Storico-della-Battaglia-di-Bitonto

Corteo Storico rievocativo della Battaglia di Bitonto

Torna come da tradizione, domenica 19 Maggio 2024 dalle ore 17:00, la magia del Corteo Storico rievocativo della Battaglia di Bitonto (Bari), organizzato dall’Associazione Culturale “Accademia della Battaglia”. L’evento rievoca la Battaglia del 25 maggio 1734, in cui l’esercito spagnolo, guidato dal generale duca di Montemar, sconfisse gli Austriaci, avviando così l’indipendenza del Regno delle Due Sicilie.

Come ogni anno, figuranti in costumi settecenteschi riproporranno gli antichi personaggi di quella storica giornata (nobili, borghesi, popolo e clero; soldati spagnoli e austriaci), in una sfilata per le vie della città, arricchita da sbandieratori, generali a cavallo, musicisti e narratori, in una felice commistione di storia, tradizione e folklore.

Programma:

Raduno Corteo ore 17:00
Plesso scolastico, Scuola elementare “Don Milani” con ingresso da Vico Storto

Percorso Corteo:
Vico Storto – Piazza Sylos Sersale – Via Sedile – Via Logroscino – Via Matteotti – Piazza Moro – Via Repubblica – Piazza XXVI Maggio – Via Dante – Viale Giovanni XXIII – Piazza Partigiani d’Italia – Corso Vittorio Emanuele – Piazza Moro – Via Matteotti – Via Logroscino – Via Sedile – Piazza Sylos Sersale – Via Saponieri, 3

Soste e animazioni lungo il percorso.

Iscrizioni aperte nella sede dell’Accademia della Battaglia in Via Saponieri, 3
Nei giorni: Lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 16:30 alle ore 18:30


GRAN PREMIO DI BARI 2024, il programma completo dell’8ª rievocazione storica

In il

gran premio di bari 2024

L’OLD CARS CLUB federato ASI, organizza l’8ª rievocazione storica del “Gran Premio di Bari”, manifestazione con prove di regolarità a calendario nazionale ASI e a calendario internazionale FIVA.

Il Gran Premio di Bari
La prima edizione del Gran Premio di Bari, 75 anni fa, rimane uno dei momenti più emozionanti nella storia del motorsport pugliese. Ad organizzare l’evento, aperto alle vetture di Formula Grand Prix, il  sindaco di allora Vito Antonio Di Cagno  aveva chiamato Renzo Castagneto, patron della Mille Miglia. Castagneto riuscí a portare subito la gara nell’olimpo degli appuntamenti più attesi, arruolando  la Squadra Corse Alfa Romeo, con due vetture ufficiali guidate da Achille Varzi, che vinse la prima edizione, e Consalvo Sanesi.  I due anni successivi furono invece dedicati  alle “Rosse”, con la partecipazione delle neonate Formula 2- fino a 2000 cc senza compressore- e il trionfo delle nuove Ferrari 166SC a 12 cilindri, che si aggiudicarono sia l’edizione del 1948 con Landi, che quella del 1949, con Ascari.

Dal 2010 avviene la Rievocazione Storica del Gran Premio di Bari, organizzata da Old Cars Club; l’evento fa parte del Circuito Tricolore Asi,  con l’obiettivo di promuovere la conoscenza e la valorizzazione dei territori attraverso il motorismo storico. Un mix di eccellenze italiane, fra bellezze paesaggistiche, enogastronomia, e cultura, che gode dei Patrocini dei Ministeri della Cultura, del Turismo, delle Infrastrutture e Mobilità Sostenibili e dell’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani.

Programma:

VENERDÌ 5 APRILE
MUSEO CIVICO DI BARI | Strada Sagges 13

h 11:00
CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE delle iniziative rientranti nell’8ª
edizione della Rievocazione del Gran Premio di Bari.

h 18:00
INAUGURAZIONE MOSTRA “IERI, OGGI E DOMANI”, un racconto tra immagini e
cimeli sulle tracce dei più grandi campioni che tra il 1947 e il 1956 si sfidarono sul
circuito del Gran Premio di Bari.
La mostra, a ingresso gratuito, sarà visitabile fino al 30 aprile e seguirà i seguenti
orari:
da lunedì a venerdì: 9:30-13:30, 16:30-19:30 (ultimo ingresso ore 19:00)
Sabato e domenica: 9:30-13:30 (ultimo ingresso ore 13:00)

LUNEDÌ 8 APRILE
MUSEO CIVICO DI BARI | Strada Sagges 13

h 10:30
CONVEGNO “SICUREZZA E MOBILITÀ” organizzato dall’Old Cars Club in collabo-
razione con Volvo Italia e CODACONS Puglia.
Una giornata dedicata alla sicurezza stradale, con l’obiettivo di sensibilizzare
giovani, famiglie, adulti, operatori della mobilità e istruttori di scuole guida su
importanti aspetti legati alla strada e all’incidentalità. Il tema sarà sviluppato da
illustri relatori: Docenti Politecnico di Bari e dell’Università degli Studi di Bari “Aldo
Moro”, nonché da esperti del settore tra cui Amministratore delegato Volvo Italia
e Comandante dei Vigili Urbani di Bari e Lorenzo Moretti Associazione Ciao Vinny.

11-14 APRILE | EXPOLEVANTE
Padiglione ASI | Fiera Del Levante

Dopo il grande successo del 2023 – con la presenza di 250 espositori e 50.000
visitatori – dal 11 al 14 aprile torna Expolevante, la rassegna del tempo libero ospitata
a Bari negli spazi della Nuova Fiera del Levante. Come nella passata edizione, che
ha decretato l’attesa rinascita della rassegna, anche quest’anno il Gran Premio
di Bari sarà presente con un intero padiglione dedicato ai veicoli storici, per un
connubio perfetto tra cultura dei motori, risvolti sociali e quella straordinaria forma
di turismo lento promossa dal motorismo d’antan.

GIOVEDÌ 11 APRILE | h 10:30
INAUGURAZIONE alla presenza del Presidente Nazionale ASI Alberto Scuro, il
Presidente ANCI Antonio Decaro, Presidente Ente Fiera Gaetano Frulli.

DOMENICA 14 APRILE | ORE 9:30-14:00
MINI GRAN PREMIO UNICEF ITALIA. Evento unico nel suo genere e primo in Italia,
coinvolgerà tutti i bambini dai 4 ai 10 anni, che prenderanno parte attiva all’evento
e che consisterà nel far percorrere due giri del percorso di gara, con 20 macchinine
a pedali messe a disposizione da Unicef Italia.

MERCOLEDÌ 17 APRILE
SALA GIUNTA DI PALAZZO DI CITTÀ

h 11:00
CONFERENZA STAMPA 8ª Edizione Rievocazione Storica del Gran Premio di Bari
e presentazione del testimonial, piloti e automobili che saranno presenti durante
la manifestazione.

SABATO 20 APRILE
MUSEO CIVICO DI BARI | Strada Sagges 13

h 18:30
IL MOTORISMO È DI MODA. Shooting fotografico Model fotografi, stilisti, modelle,
auto.

GIOVEDÌ 25 APRILE
PIAZZA DELLA LIBERTÀ
Posizionamento delle auto nei paddock.
Posizionamento del simulatore VRS (Virtual Racing Simulator).

VENERDÌ 26 APRILE
Visita guidata della città di Trani per tutti i partecipanti GP VIII edizione, con cocktail
lunch nella Masseria Torre Quarto ed esposizione con shooting fotografico della
auto d’epoca collezione Old Cars Club.

SABATO 27 APRILE

h. 09:00 Esposizione stativa delle auto del GP nel paddock c/o corso Vittorio
Emanuele.

h. 16:00 Raduno e ritrovo auto e moto storiche Old Cars Club c/o corso Vittorio
Emanuele. Mostra statica dei veicoli storici sul corso principale della
città di Bari.

h. 19:00 Giro di ricognizione Porsche Club Puglia e Ferrari Club Italia.

h. 21:00 Inizio prova di regolarità in Corso Vittorio Emanuele.
Presentazione VIII edizione Rievocazione storica del Gran Premio di Bari
in diretta televisiva.

DOMENICA 28 APRILE
Apertura VIIIª edizione GP Bari, presentazione manifestazione, piloti e auto.

h. 09:00 Inno d’Italia.

h. 09:30 Circuito.
8ª RIEVOCAZIONE DEL GRAN PREMIO DI BARI

h. 14:00 Premiazione dei vincitori e saluto dei partecipanti
zona Paddock c/o corso Vittorio Emanuele.

>>>Scheda di Iscrizione

>>>Percorso

INFO
Old Cars Club Federato A.S.I.
Via Napoli, 357 D – 70132 Bari
Tel. / Fax 0805227522
Cell. 3663114000
segreteria@oldcarsclub.it
www.oldcarsclub.it


“Ieri, Oggi e Domani” mostra storica di immagini e cimeli dei campioni che hanno corso il Gran Premio di Bari tra il 1947 e 1956

In il

ieri-oggi-domani-mostra-storica-gran-premio-di-bari

Mostra Storica
IERI, OGGI E DOMANI

Torna il Gran Premio di Bari in città con la sua 8ª edizione.

Quest’anno il Museo Civico Bari ospita la mostra sul primo circuito cittadino del dopoguerra che ospitò i più famosi assi del volante dell’epoca: Varzi, Farina, Nuvolari, Fangio, Ascari, Landi, Gonzalez, Taruffi e due giovanissimi piloti, Stirling Moss e Maria Teresa De Filippis.

La mostra, in apertura sabato pomeriggio 6 aprile alle ore 18:00, vuole ricordare quegli epici momenti in cui Bari fu al centro del mondo automobilistico vivace e mondano.

“Ieri, oggi e domani” è un racconto tra immagini e cimeli sulle tracce dei più grandi campioni che tra il 1947 e il 1956 si sfidarono sul circuito del Gran Premio di Bari.

Dal 6 al 30 Aprile

INGRESSO LIBERO

Museo Civico di Bari
Strada Sagges, 13

Orari di ingresso:
dal lunedì al venerdì ore 9:30-13:30 / 16:30-19:30 (ultimo ingresso ore 19:00)
sabato e domenica ore 9:30-13:30 (ultimo ingresso ore 13:00)


Passio Christi 2024 e Mostra fotografica “Redenti dalla Croce” a Gravina in Puglia

In il

passio-christi-2024-gravina-in-puglia

La Rievocazione Storica della Passione di Gesù “Passio Christi” di Gravina In Puglia, celebra i suoi primi 10 anni.

Un progetto nato nel 2014 dalla fede e dalla volontà della compianta Marisa Sornatale che si è dedicata per molto tempo, insieme ad un gruppo di amici volontari, ad una meticolosa rievocazione dello struggente racconto della Passione di Cristo.

La rappresentazione, negli anni, è divenuta sempre più accurata e dettagliata, dai figuranti agli allestimenti scenici, nella parte antica della città di Gravina In Puglia. In un centro storico impregnato di mistero e sacralità, circa 200 figuranti vestono abiti cuciti su misura e frutto di una attenta ricerca storica mettendo in scena, tra musiche e meditazioni, le ultime ora di vita del Nazareno: Gesù, l’Uomo che ha sconvolto la storia dell’umanità.

Fedele ai Testi sacri, ogni edizione è un rituale molto atteso che richiama fedeli e turisti nella suggestiva cittadina pugliese.

Tema centrale dell’edizione 2024 è Il Bacio di Giuda, la morte di Gesù vista e raccontata con gli occhi del discepolo che lo tradisce, tra narrazioni ed emozioni.

In occasione del Decennale, l’Associazione Passio Christi ha voluto estendere la manifestazione dando inizio agli eventi già Venerdì 22 Marzo, giorno in cui alle ore 19:30 c/o la Chiesa di Santa Maria del Suffragio (detta del Purgatorio) sarà inaugurata la mostra fotografica dal tema: “Redenti dalla Croce” con fotografie del fotografo Pietro Amendolara, quale racconto della Passio edizione 2023. L’inaugurazione sarà celebrata alla presenza di don Giovanni Bruno e dal Sindaco Dott. Fedele Lagreca, affiancato dell’Assessore Dott.ssa Marienza Schinco, per i saluti istituzionali. Presenzierà anche l’autore degli scatti. La mostra sarà visitabile fino al 7 Aprile 2024 nei giorni feriali, dalle 17:30 alle 19:30 e nei giorni festivi anche al mattino dalle 10:00 alle 12:30.

La Passio Christi 2024 proseguirà Sabato 23 Marzo a partire dalle ore 19:00 con la rappresentazione dell’Ultima Cena nella cornice dell’Ex Museo Civico in P.zza Benedetto XIII, dove in uno scenario rigorosamente ebraico si ripeteranno i gesti della Coena Domini con Gesù e i dodici discepoli.

Infine Domenica 24 Marzo 2024 prenderà forma il cuore dell’evento: dalle ore 18:30 sfilerà il corteo dei 200 figuranti in abiti d’epoca partendo da piazza Stazione, seguendo le vie principali della città fino a giungere in piazza Pellicciari dove gli stessi diventeranno gli attori protagonisti del Processo, della Flagellazione e della Condanna del Reo confesso. Condannato a morte e caricato del patibolo, il Cristo inizierà la difficile strada verso il luogo della crocifissione. Il Calvario si snoderà nel cuore del centro storico della città fino a giungere in piazza Benedetto XIII, luogo in cui vivremo la crocifissione.

L’evento è fruibile a chiunque ed è gratuito.

PROGRAMMA:

Il Bacio di Giuda
Rappresentazione vivente della Passione di Cristo

venerdì 22 marzo
ore 19:00 – Mostra Fotografica Passio Christi – Redenti dalla Croce
fotografie di Pietro Amendolara
Chiesa del Purgatorio – Piazza Benedetto XIII (fino al 7 Aprile)

orari di apertura:
feriali: 17:00 – 19:30
festivi 10:00 – 12:30 / 17:00 – 19:30

sabato 23 marzo
dalle ore 19:00 – Ultima Cena
Museo Civico – Piazza Benedetto XIII

domenica 24 marzo
ore 18:30 – Corteo figuranti
da Piazzale Stazione a Piazza Pellicciari

ore 20:00 – Passio Christi
da Piazza Pellicciari a Piazza Benedetto XIII


Avvenne a Bari, rievocazione del I° incontro tra la duchessa Maria Sofia di Baviera con il principe Francesco di Borbone

In il

avvenne a bari nel 1859

BARI – È stata presentata oggi, nella sala giunta di Palazzo di Città, la sesta edizione di “Avvenne a Bari: matrimonio di un giorno di mezzo ‘800”, rievocazione storica del primo incontro, avvenuto nel 1859, della duchessa Maria Sofia di Baviera con il principe ereditario Francesco di Borbone. L’evento, in programma domenica 3 marzo, è promosso e organizzato dall’associazione Stella del Monte. All’incontro con la stampa sono intervenuti l’assessora alle Culture del Comune di Bari Ines Pierucci, la direttrice artistica dell’evento Mariagabriella Sabato, il presidente dell’Autorità di sistema portuale del mare Adriatico meridionale Ugo Patroni Griffi, don Luciano Rotolo e altri rappresentanti dell’associazione Stella Del Monte.

Quello del 1859 fu un evento di grande interesse, nazionale ed internazionale. Il 3 febbraio il principe Francesco di Borbone, divenuto poi ultimo re delle Due Sicilie con il nome di Francesco II, incontrò sua moglie, la principessa Maria Sofia di Baviera, sorella della più nota imperatrice Sissi. Nell’occasione, una città in visibilio accolse i reali con favolosi festeggiamenti cui seguirono il matrimonio religioso (svoltosi nel salone del Palazzo del Governo) e il pranzo nuziale.

“Quella in programma domenica è una grande festa e una rievocazione importante, di valore storico, culturale e anche di sicuro interesse turistico, un appuntamento che ci consente di rievocare un’epoca della storia di Bari che resta di grande interesse – ha dichiarato Ines Pierucci -. Ringrazio, quindi, l’associazione Stella del Monte perché con questa bella ricostruzione ci fa tornare indietro nel tempo, con un tuffo nelle tradizioni, nella storia e anche negli abiti dell’Ottocento. E’ importante, infatti, ricordare e rievocare i passaggi che compongono la storia e la cultura della nostra città”.

“Quella di Maria Sofia di Baviera è stata una figura molto importante e davvero moderna, che meriterebbe di essere ricordata molto di più, anche perché rappresenta un esempio di donna che ha voluto essere sempre padrona e protagonista del proprio destino – ha sottolineato Ugo Patroni Griffi -. Il suo esempio ci ricorda l’importanza di celebrare il ruolo e l’esempio delle tante donne che hanno avuto un ruolo di grande rilievo nella storia dell’Europa, del nostro paese e dei nostri territori”.

“Siamo felici di ricordare, anche quest’anno, un evento che rappresentò un passaggio storico memorabile per la nostra città, una festa popolare di ampio respiro, con una larghissima partecipazione – ha proseguito Mariagabriella Sabato -. Ringraziamo, quindi, il Comune di Bari e tutte le istituzioni che ci hanno aiutati a organizzare un momento in cui faremo rivivere, ancora una volta, un’intera epoca. Come scoprirete domenica, abbiamo cercato di rievocare, non solo simbolicamente, ogni dettaglio di quella giornata memorabile, dai luoghi ai personaggi, dai costumi alle musiche, sino alle danze. Diamo quindi appuntamento a tutti domenica 3 marzo per un’iniziativa che, ne siamo sicuri, sarà ancora una volta importante per riappropriarci di un pezzo della storia della nostra città”.

Il programma della rievocazione, domenica 3 marzo, prevede: la partenza del corteo da piazza Libertà (alle ore 10:00), lo sbarco della principessa Maria Sofia di Baviera presso il porto vecchio; l’incontro dei principi sposi, Francesco di Borbone e Maria Sofia Wittelsbach; il corteo dei nobili, dei notabili e del clero; il saluto militare, la benedizione del matrimonio con i festeggiamenti della popolazione e balli e musiche d’epoca Si potrà, inoltre, pranzare presso i ristoratori di Bari vecchia e Corso Vittorio Emanuele che aderiscono all’iniziativa.

Informazioni:
Direzione artistica dell’evento: Mariagabriella Sabato
Responsabile comunicazione: Antonella Cirese
Infotel: 3338605532 – 3337188456 – 3498647395


Presepe Vivente all’epoca di San Francesco nel centro storico di Terlizzi

In il

terlizzi presepe vivente 2024

Presepe Vivente all’epoca di San Francesco – VIª edizione
venerdì 5 e sabato 6 Gennaio 2024
Terlizzi (Bari)

Direzione artistica
Michele Amendolagine

Rievocazione storica del primo presepe vivente messo in opera da San Francesco a Greccio nel 1223.
Un evento storico-religioso-culturale caratterizzato da performance teatrali che narrano i momenti salienti della vita di San Francesco, dal rifiuto della proprietà e della vita mondana – alla formazione di un’ordine religioso, dall’incontro con i saraceni in Egitto – fino all’idea di rievocare la Santa natività presso l’umile borgo di Greccio.
Spettacoli – ricostruzione storiche – arti e mestieri ed enogastronomia vi aspettano a Terlizzi.

Giardino ex Conservatorio Immacolata Concezione
Ingresso unico da Corso Vittorio Emanuele, 26
dalle ore 17.30 alle ore 21.30

Biglietti:
Intero 4 euro
Gratis under 8, over 70, disabili e accompagnatori


A Putignano torna la Festa delle Propaggini, via al Carnevale

In il

propaggini carnevale putignano

LE PROPAGGINI, SFIDA IN VERNACOLO FRA 
OTTO GRUPPI DI POETI IRRIVERENTI
Il 26 dicembre si darà il via al 630° Carnevale di Putignano

Mentre sulle tavole di tutta Italia in questi giorni si consumano panettoni e si programmano cenoni, a Putignano cresce l’attesa per il primo appuntamento della 630^ edizione del Carnevale di Putignano. Inizia il conto alla rovescia che il 26 dicembre segnerà l’avvio dei festeggiamenti carnevaleschi – sì, proprio in piene festività natalizie – con l’allegro festival in dialetto “Le propaggini”.
A sfidarsi sul palco allestito quest’anno in Largo Porta Nuova saranno in totale otto gruppi per circa 80 propagginanti totali.
Come da buona tradizione, sarà l’occasione per stendere un bilancio dell’anno, e con pungente ironia, in perfetta rima baciata, puntare il dito sulle “malefatte” dei personaggi più in vista di Putignano. Per un giorno, si celebra a Putignano il perfetto ribaltamento dei ruoli: popolani in abiti contadini che salgono sul pulpito e autorità cittadine obbligate ad ascoltare senza diritto di replica. Le risate sono assicurate.

L’appuntamento con il primo evento del Carnevale di Putignano N. 630 è per martedì 26 dicembre, alle ore 15.30 in Largo Porta Nuova.

I GRUPPI PARTECIPANTI ALLE PROPAGGINI
Pubblicata la lista dei gruppi di Propagginanti che prenderanno parte all’evento:
–    I zannier
–    Giugno 87
–    I caputrt du frallion
–    I trap’ lir cu i cippon
–    I Spatriat
–    La Zizzania
–    le Petècchie
–    Cem Cem d’rap i Ciuquer”

LA MATTINA DEL 26 IL RITO DEL PASSAGGIO DEL CERO
Già dalla mattina del 26 dicembre, giorno di Santo Stefano – Patrono di Putignano – avrà luogo un momento simbolico di grande valore per Putignano. 
Dopo la messa in onore del Santo, alle ore 10.00 nella Rettoria di Santa Maria La Greca, e la seguente processione per le vie della città con l’immagine e le Reliquie di S. Stefano, verso le ore 11.30 in Piazza Teatro si svolgerà il rito del “Passaggio del cero” fra la Fondazione Carnevale di Putignano e il Comitato Feste Patronali, a sancire l’inizio del periodo del “tutto vale”. Un passaggio simbolico, infatti, in cui la Fondazione del Carnevale chiede anticipatamente “venia” al clero per le goliardie che animeranno di lì a breve Putignano.

LE PROPAGGINI E L’ORIGINE CONTADINA DEL CARNEVALE DI PUTIGNANO
Le origini dell’antichissimo carnevale di Putignano sono strettamente legate alla religione e proprio Le Propaggini sono il filo che le tiene ancora oggi vive. Si narra che il 26 dicembre 1394, giorno della traslazione delle Reliquie di Santo Stefano nella Città di Putignano, i Cavalieri di Malta nel portare le Reliquie da Monopoli a Putignano per metterle al riparo dagli attacchi saraceni sulla costa, abbiano incontrato lungo la strada dei contadini intenti a innestare viti (in gergo a fare propaggini) che per la grande gioia di vedere arrivare la protezione del Santo sul proprio territorio, abbiano subito abbandonato i campi per accodarsi al corteo sacro e fare festa in libertà. Parte in questo modo il Carnevale di Putignano che nei secoli è mutato divenendo oggi uno delle più grandi manifestazioni di arte cartapestaia e spettacolo in Italia, ma che non ha mai abbandonato le sue origini che si rinnovato da 630 anni attraverso i riti.


La Notte dei Fornai a Toritto

In il

la notte dei fornai toritto

La Notte dei Fornai a Toritto (Bari)
sabato 23 dicembre 2023

Torna la notte più emozionante del Natale Torittese! La notte dei Fornai . A partire dalle ore 18.00 il 23 Dicembre 2023 in Piazza Aldo Moro, un ricco programma di eventi allieterà la magica notte dell’antivigilia torittese ,con una rievocazione storica esclusiva della nostra comunità, rientrante tra i rituali legati al fuoco della Regione Puglia. Cantori e suonatori popolari della nostra comunità, rievocheranno la “questua” nella notte tra il 23 e 24 Dicembre al fatidico grido di “faciscitë u ciulatiddë o fërnarë” “fate il tarallo per i fornai” accompagnato da canti, stornelli e musiche popolari in vernacolo torittese.
Un ricco programma di eventi allieterà la serata già a partire dalle ore 18.00, con l’accensione del falò cittadino in Piazza A. Moro e spettacolo del fuoco alle ore 18.30 a cura dell’associazione Menti Ardenti ; a seguire e in attesa dell’arrivo dei fornai previsto per le 20.30, concerto a cura del coro UTET(Università della terza età di Toritto). Dopo l’esibizione dei fornai, concerto Gospell a cura del gruppo Joyful Gospell Chourus. Mercatini natalizi, degustazioni di prodotti tipici locali, vin brulè, percorso dei presepi e tanta atmosfera natalizia faranno da cornice all’intera serata.
“La tradizionale notte dei fornai, molto sentita nella nostra comunità, rievoca la “questua” dei “fornai”, che al “grido” e richiamo degli stessi, accompagnati da musiche e stornelli in dialetto torittese, invitano le massaie a infornare pane ed altri dolci presso i propri forni, con l’invito a lasciare qualcosa per i meno abbienti e i più poveri della nostra Comunità.
Oggi, la tradizione, è ancora molto sentita e per il valore storico, culturale e folkloristico è bene immateriale della nostra comunità , rientrando tra gli eventi dei rituali legati al fuoco della Regione Puglia, richiamando moltissimi visitatori.
Per l’occasione, la Pro Loco Toritto-Quasano, manderà in diretta sulla piattaforma Facebook l’evento e invita parenti e amici che hanno i propri cari fuori Toritto per diverse ragioni, a registrarsi sulla pagina Facebook della Pro Loco al seguente link:
https://www.facebook.com/prolocotorittoquasanounpli al fine di poter seguire la diretta Facebook.
Per l’occasione, sarà possibile effettuare lo scambio di auguri con i molti migrati torittesi sia in diretta che mediante messaggi video che la pro loco proietterà durante la serata.