“Chiostri e inchiostri”, a Noci il Festival di mezza estate

In il

Chiostri e inchiostri 2022 Noci

Torna “Chiostri e inchiostri”, il Festival di mezza estate promosso e organizzato dall’Associazione Culturale Acuto.
La terza edizione dell’evento si svolgerà a Noci (BA) dal 29 al 31 luglio, nelle caratteristiche vie e slarghi del centro storico: Largo Sottotenente Rotolo, Largo Albanese, Largo Spirito Santo, Largo Porta Nuova sono le location principali, palcoscenico naturale per i salotti culturali, con incontri dalle 19.00 sino a tarda ora.
Lino Guanciale, Antonella Boralevi, Marco Follini, Paolo Verri, Micaela Palmieri, Beppino Englaro sono solo alcuni di oltre 50 ospiti attesi nelle tre giornate che prevedono anche intermezzi musicali: è atteso a Noci il cantautore Pierdavide Carone e si esibirà nella sua cittadina d’origine anche Claudia Lucia Lamanna, consacrata migliore arpista al mondo.
L’ingresso è libero e gratuito.
Il programma completo è consultabile QUI


“Chiostri, inchiostri e claustri” a Noci 4 giorni di festival della letteratura

In il

chiostri inchiostri e claustri 2021 noci

NOCI – Dal 29 luglio al 1 agosto Noci ospita “Chiostri, inchiostri e claustri”, festival di Noci che coniuga forme d’arte e di letterature eterogenee. Mostre, dialoghi, laboratori per ragazzi, degustazioni, concerti. Quattro sere di scambi e relazioni tra chi produce cultura e fruitori di narrativa, saggistica, generi diversi. Giornate organizzate con l’obiettivo di stabilire l’incanto di una riflessione corale sulla storia, la contemporaneità ed i prossimi anni.

Gli incontri si svolgeranno in 4 giorni, ben 100 Ospiti, in 15 luoghi suggestivi di Noci.

La partecipazione è gratuita ma con prenotazione obbligatoria.

CLICCA QUI per consultare il programma completo e le modalità di partecipazione


“Chiostri, Inchiostri e Claustri”: il programma della rassegna letteraria promossa dal Parco Letterario Formiche di Puglia

In il

chiostri inchiostri e claustri noci

Si terrà durante il fine settimana del 31 luglio, 1 e 2 agosto “Chiostri, Inchiostri e Claustri”:
la rassegna letteraria promossa dal Parco Letterario Formiche di Puglia in collaborazione con il Comune di Noci e NOCIgazzettino media partner, è una delle prime iniziative a ridare fiato e slancio al settore della cultura e degli spettacoli.

Desiderosi di dare un segnale di ripresa e fiducia post Covid, gli organizzatori hanno riattivato i contatti con gli ospiti del festival (inizialmente programmato a marzo) e stanno ultimando il cartellone degli incontri che caratterizzeranno il centro storico di Noci a cavallo tra luglio e agosto.

L’evento avrà una formula diversa per rispondere alle normative in tema di sicurezza e prevenzione:
in collaborazione con l’amministrazione comunale, è in valutazione la scelta di spazi all’aperto delimitabili, con accessi regolati e previa prenotazione per evitare ogni possibilità di assembramento. Largo Sott. Rotolo, Largo Porta Nuova, ad esempio, sembrano avere le caratteristiche rispondenti, mentre i Chiostri saranno utilizzati preferibilmente per la realizzazione di mostre ad accesso regolato.

Nella nota di inizio marzo avevamo anticipato che si trattava di un rinvio e non di un annullamento, ed eccoci pronti a mantenere la promessa, certi di poter offrire tre serate di letture, dialoghi, scoperte ed emozioni, commentano gli organizzatori della rassegna che vanta la collaborazione di una fitta rete di associazioni culturali locali composta da :

– Formiche di Puglia
– Pugliè
– Vivere d’Arte Eventi
– Lunedì Letterario
– I Presidi del Libro
– Noci MyDestination
e le librerie Mondadori Point e Fatti di carta.

Abbiamo voglia di riappropriarci dei nostri spazi e delle nostre passioni dopo un periodo di paura e forti restrizioni.

Per questo siamo stati tutti concordi nel riprendere con coraggio il nostro progetto, superando le difficoltà del momento e riscontrando vivo consenso tra gli autori che avevano già spostato l’iniziativa, incoraggiando una ripresa possibile e necessaria, con tutte le precauzioni del caso.

Circa trenta gli scrittori, i giornalisti, i musicisti che presenteranno opere di vario genere:
Francesco Carofiglio, Gabriella Genisi, Livio Minafra, Trifone Gargano, Grazia Procino, Gianni Spinelli, Davide Grittani, Stefania Meneghella, Tommaso Landolfo, Tommaso Occhiogrosso sono solo alcuni degli ospiti del Festival.

L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti. E’ necessario accedere con mascherina indossata fino al raggiungimento del posto.

info: tel 0804978481
email: inchiostrinoci@gmail.com


MURGIA d’AUTORE IIª edizione – Rassegna letteraria musicale

In il

murgia d'autore seconda edizione

Con i prossimi appuntamenti entrerà nel vivo la seconda edizione della rassegna musicale e letteraria “Murgia d’Autore” organizzata dalle associazioni “Virginia Woolf”, “Un sorriso per Irene” e dall’Istituto Paritario Istituto Paritario “San Giovanni Battista De La Salle” di Santeramo. L’intera rassegna è patrocinata dal comune di Santeramo in Colle.
Gli organizzatori, per quest’anno, hanno deciso di utilizzare l’intero ricavato derivante dalla rassegna per l’acquisto di una giostra per bambini da installare in un parco comunale di Santeramo.
La seconda edizione della fortunata rassegna, partita a novembre 2019, si concluderà a marzo 2020 con il celebre cantautore Fabio Concato.
«L’intento – si legge in una nota di presentazione della seconda parta della rassegna da parte degli organizzatori – è promuovere il territorio della Murgia e il cantautorato italiano. Ringraziamo anticipatamente chi crede nel nostro progetto sostenendoci anche economicamente».
Il prossimo appuntamento si svolgerà il 16 gennaio prossimo, presso la Biblioteca comunale “G. Colonna” con la presentazione del libro “Nelle voci del mare perdute” di Giuseppe Goffredo.
 Il 17 gennaio, invece, presso il teatro “Il Saltimbanco”, l’esibizione del cantautore tarantino Renzo Rubino.
Chiuderà gli eventi di gennaio della rassegna l’esibizione del cantautore barese Pietro Verna il 25 gennaio sempre al “Saltimbanco”.
Ricco di eventi anche il mese di febbraio.
 Il 1 febbraio, al “Saltimanco”, l’esibizione dei Deva Project, progetto corale formato da Michele Jamil Marzella, Veronica Palmisano in arte Nikaleo e da Piero Ancona.
Il 9 febbraio, presso la biblioteca comunale “G. Colonna”, duplice appuntamento: nelle ore pomeridiane il contest “Murgia d’Autore”, concorso/vetrina per giovani solisti e gruppi musicali autori ed interpreti di musica originale, che si propone di offrire ai partecipanti le migliori condizioni di visibilità al fine di facilitare lo sviluppo di un percorso artistico e professionale e in serata la presentazione del libro di Giuseppe Surico.
Il 15 febbraio, invece, al “Saltimbanco” ci sarà l’esibizione di Carlo Marrale, autore e cofondatore dei Matia Bazar. A fine mese, il 28 febbraio, sempre al “Saltimbanco” l’esibizione del musicista pugliese Camillo Pace.
Sono disponibili gli abbonamenti per l’intera Rassegna. Per info e prevendita è possibile recarsi presso la “Libreria di via Roma”.

Infotel: 3208561222 – 3289620645 – 3274638728


Letterature delle periferie dʼEuropa al Museo Civico di Bari

In il

Letterature delle periferie d Europa al Museo Civico di Bari

La rassegna letteraria internazionale Letterature delle periferie dʼEuropa avrà luogo in Puglia dal 10 al 29 ottobre 2018. La rassegna è legata al progetto Voices from European peripheries della Stilo Editrice, risultato vincitore nella call 2016 del Bando per le Traduzioni Letterarie di Europa creativa. All’incontro interverranno Mario Loizzo (Consiglio Regionale della Puglia), Mauro Morellini (Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano) e Vito Lacirignola (Stilo Editrice).
Voices from European peripheries. Literature, lost and rediscovered identity è fra i 39 progetti che nel 2016 hanno vinto il bando promosso da Europa Creativa e che sono stati cofinanziati dal programma di Traduzioni Letterarie della Comunità Europea, a cui sono stati presentati 242 progetti da parte di 35 Paesi. La Stilo Editrice è una delle tre case editrici italiane la cui proposta progettuale è stata valutata positivamente e ammessa a finanziamento. Il progetto – inserito fra le iniziative dell’Anno europeo del patrimonio culturale 2018 – ha ricevuto anche il sostegno del Consiglio regionale della Puglia e riguarda la traduzione di sei opere narrative di autori residenti in aree geografiche ai confini del territorio europeo o con esso confinanti: Norvegia, Georgia, Turchia, Serbia, Bosnia ed Erzegovina, Cipro. Le opere selezionate, che hanno già ottenuto importanti riconoscimenti a livello nazionale e internazionale, sono state tradotte nel 2017 e sono oggetto di un tour promozionale che coinvolge gli autori e i traduttori attraverso festival e iniziative di vario tipo. Si tratta di testi che raccontano il passato e il presente dei popoli al confine o di quelli che premono per entrare nella Comunità Europea.
L’idea chiave riguarda le fratture che caratterizzano l’Occidente e che sono anche la conseguenza di tensioni serpeggianti nelle nazioni di periferia; tensioni legate ai mutamenti verificatisi negli ultimi decenni: crisi della globalizzazione, intensità dei movimenti migratori, nuovi scenari geopolitici, marginalizzazione dell’Europa, emergere di nuovi soggetti protagonisti della scena mondiale come Cina e India, fallimento delle primavere arabe. Tutti fattori che hanno rimesso in moto la storia.
I popoli si spostano e si muovono alla ricerca di una più forte identità, i problemi dalla periferia si ripercuotono al centro, le democrazie si rivelano incapaci di governare questi mutamenti, riaffiorano nazionalismi e populismi.
La letteratura apre delle finestre sul mondo, ritrae la condizione di un popolo e ne coglie tensioni e aspirazioni. Quasi percorrendo una circonferenza immaginaria al cui centro c’è l’Italia – e la Puglia –, il progetto letterario si muove allargando lo sguardo a pagine, autori e case editrici operanti nel Nord Europa, nello scenario balcanico e nell’area mediterranea.
La disgregazione della Jugoslavia in Bosnia ed Erzegovina e Serbia non rappresenta, infatti, una frammentazione esclusivamente geopolitica, ma una ferita ancora aperta; in Georgia la ricerca di un’autonomia rispetto all’Unione Sovietica ha determinato nuovi conflitti etnici e sociali; la Turchia, per collocazione geografica ponte naturale tra Oriente e Occidente, deve fare i conti con la storia dei diversi popoli; a Cipro, crocevia di etnie e lingue, l’identità è ricca di sfaccettature; mentre la Norvegia, nazione ricca, moderna e laica, è impegnata nel realizzare un difficile equilibrio tra identità e integrazione.
Queste storie, raccontate attraverso diversi generi letterari (romanzo, racconto, reportage) permettono di entrare nelle pieghe della storia cogliendo quei fili sottili che, malgrado le distanze, uniscono i cittadini europei del presente e del futuro.
Il progetto vuole contribuire alla creazione di una più forte identità europea, un’altra Europa, – frammentata attualmente in 28 Stati – e si propone, attraverso la diffusione delle opere, di promuovere l’attenzione verso le lingue minoritarie e le relative letterature, in cui è particolarmente avvertito il tema dell’identità.
Tutti i volumi sono stati tradotti da traduttori di grande esperienza e in alcuni casi sono stati arricchiti da contributi di esperti; differenti per contenuto e stile, rivelano un filo conduttore: parlano di memoria, identità, guerre e fughe, vittorie e sconfitte, passato e futuro.

Calendario della rassegna:

mercoledì 10 ottobre, ore 18.00
Libreria Laterza, via Dante 53, Bari
Voci dalle periferie europee tra geopolitica e letteratura
Intervengono Marco Caratozzolo (Università degli Studi Bari), Giovanna Gioja (europrogettista) e Vito Lacirignola (Stilo Editrice)

Venerdì 12 ottobre, ore 10.30*
Dipartimento Scienze Politiche (Università degli Studi di Bari)
Letterature dell’altra Europa (Bosnia ed Erzegovina). Incontro con BERISLAV BLAGOJEVIĆ
Saluti di Giuseppe Moro (dir. Dipartimento Scienze Politiche)
Dialogano con l’autore il prof. Giuseppe Cascione (docente di Filosofia Politica) e Alfredo Ferrara (borsista IISF)

Sabato 13 ottobre 2018, ore 19.00
Museo Civico (strada Sagges 13, Bari)
PIÙ SILENZIOSO DELL’ACQUA di Berislav Blagojević
Intervengono l’autore e il traduttore Danilo Capasso
Modera Paola Romano (Ass. Politiche Giovanili, Comune di Bari)

Giovedì 18 ottobre, ore 19.00
Museo Civico (strada Sagges 13, Bari)
LA CITTÀ NELLA NEVE di Beka Kurkhuli
Dialogano con l’autore, Michele De Feudis, giornalista della Gazzetta del Mezzogiorno, e Nunu Geladze Fusco, traduttrice del romanzo
Voce narrante Ermelinda Nasuto

Giovedì 18 ottobre, ore 12.30*
Dipartimento Scienze Politiche (Università degli Studi di Bari)
Letterature dell’altra Europa (Georgia). Incontro con BEKA KURKHULI
Intervengono Sabino Di Chio (ricercatore In Sociologia dei processi culturali e comunicativi)
ed Emmanuele Quarta (dottorando Università degli Studi di Bari)

Venerdì 19 ottobre, ore 18.00
Università degli Studi del Salento (Lecce)
Presentazione di Il silenzio della pietra di Filiz Özdem
Intervengono la traduttrice Anna Lia Proietti e la prof.ssa Rosita D’Amora (Università degli Studi del Salento)

Sabato 20 ottobre, ore 19.00
Museo Civico – strada Sagges 13 – Bari
IL SILENZIO DELLA PIETRA di Filiz Özdem (Stilo 2018)
Intervengono la traduttrice Anna Lia Proietti e la prof.ssa Patrizia Ripa (Liceo Salvemini, Bari) Evento realizzato in collaborazione con l’Ass. Donne in Corriera

Venerdì 26  ottobre, ore 19.00
Museo Civico (strada Sagges 13, Bari)
ACCERCHIAMENTO di Carl Frode Tiller
Intervengono la traduttrice Margherita Podestà Heir e Annika Strøhm (Compagnia Teatrale Areté Ensamble); saluti dell’avv. Carlo Capone (Console onorario di Norvegia, Bari); a seguire proiezione del documentario Between us di Charlotte Røhder Tvedt a cura dell’ass. OnDocks
Voce narrante Ermelinda Nasuto

Sabato 27 ottobre, ore 19.00
Museo Civico (strada Sagges 13, Bari)
UN ALBUM DI STORIE di Andonis Gheorghìu
Intervengono l’autore e la traduttrice Valentina Gilardi
Modera il prof. Nicola Tenerelli (Licei Cartesio, Triggiano)
Voce narrante Ermelinda Nasuto

Lunedì 29 ottobre, ore 14.30*
Dipartimento Scienze Politiche (Università degli Studi di Bari)
Letterature dell’altra Europa (Cipro). Incontro con ANDONIS GHEORGHÌU
Intervengono il prof. Luciano Monzali (docente di Storia della Relazioni Internazionali)
e Federico Imperato (dott. Storia delle Relazioni Internazionali)

*Gli eventi in Università fanno parte di SGUARDI SULL’EST. Letterature dell’altra Europa, ciclo d’incontri appositamente organizzato in collaborazione con il Dip. di Scienze Politiche.

Tutti gli appuntamenti si terranno presso l’Aula Giulio Regeni, VI piano, Palazzo Del Prete (Università degli Studi di Bari).