RAPHAEL GUALAZZI in concerto a Capurso

In il

gualazzi raphael

RAPHAEL GUALAZZI in concerto
Sabato 16 Luglio 2022
Sagrato Basilica Madonna del Pozzo
Capurso (Bari)
MULTICULTURITA SUMMER FESTIVAL – XXª edizione >>>Qui il programma completo

Il festival capursese si chiude sabato 16 luglio, allorquando il Sagrato della Basilica, accoglierà uno dei talenti della musica italiana riconosciuto anche all’estero. Raphael Gualazzi. Il cantautore e compositore ripercorrerà la sua carriera tra brani del suo repertorio e reinterpretazioni di standard del blues/soul internazionale.
Sul palco sarà accompagnato da Gianluca Nanni alla batteria e Anders Ulrich al contrabbasso.
Cantautore, compositore, arrangiatore, musicista e produttore, Raphael dopo gli studi classici al Conservatorio ha sempre sperimentato diversi generi musicali, dando vita ad uno stile personalissimo, tra stride piano, jazz, blues e fusion. Una voce elegante, un musicista poliedrico, un talento cristallino. Dalle tante partecipazioni a Sanremo, ai palchi dei principali festival europei, Raphael Gualazzi sa catturare il pubblico e portarlo nel suo mondo musicale raffinato e pop al tempo stesso.

I biglietti sono in vendita presso il circuito Ciaoticket.
Main center: 101 Caffè, via Madonna del Pozzo 172, Capurso. Tel. 0805127645.

Prezzi biglietti (esclusi diritti di prevendita)

Settore A: 30 Euro
Settore B: 25 Euro
Settore C: 20 Euro

Tutti i posti a sedere sono numerati.

Info: 3804604661


MULTICULTURITA SUMMER FESTIVAL: Roberto Vecchioni, Raphael Gualazzi e Chiara Civello in concerto

In il

multiculturita summer festival 2022

MULTICULTURITA SUMMER FESTIVAL 2022
RASSEGNA MUSICALE a cura
dell’ ASSOCIAZIONE MULTICULTURITA
XXª EDIZIONE
14-15-16 luglio 2022

PROGRAMMA:

14 luglio – ore 21
Sagrato Basilica Pontificia Madonna del Pozzo
CHIARA CIVELLO QUARTETTO
Chiara Civello, voce, chitarre e piano
Dario Bassolino, tastiere
Federico Romeo, batteria
Dario Giacovelli, basso
>>>Maggiori info qui

15 luglio – ore 21
Sagrato Basilica Pontificia Madonna del Pozzo
ROBERTO VECCHIONI
Roberto Vecchioni, voce e chitarre
Lucio Fabbri, chitarre, cori
Massimo Germini, chitarra acustica
Antonio Petruzzelli, basso
Roberto Gualdi, batteria
>>>Maggiori info qui

16 luglio – ore 21
Sagrato Basilica Pontificia Madonna del Pozzo
RAPHAEL GUALAZZI GROUP
Raphael Gualazzi, pianoforte e voce
Anders Ulrich, contrabbasso
Gianluca Nanni, batteria
>>>Maggiori info qui

Significativo traguardo per il Multiculturita Summer Festival che raggiunge la ventesima edizione, che conferma la sede degli spazi antistanti Sagrato Basilica Pontificia Madonna del Pozzo pronti ad accogliere, nel rispetto delle vigenti disposizioni normative in tema di prevenzione Covid, tre concerti di particolare pregio e importanza. Apre il 14 il nuovo progetto della cantautrice Chiara Civello, Chansons: Chiara Civello Sings International French Standards. Il 15 luglio sarà la volta di uno dei padri del cantautorato italiano: Roberto Vecchioni, che porterà in scena il suo nuovo spettacolo L’Infinito. Chiude il 16 luglio uno dei talenti della musica italiana: Raphael Gualazzi, che ripercorrerà la sua carriera tra brani del suo repertorio e reinterpretazioni di chicche e standard del blues/soul.

Sarà l’iridescente anteprima dell’11 giugno (ore 20, Villa Comunale di Capurso) con l’orchestra scolastica Le Leggende del Suono, progetto nato nell’ambito del P.T.O.F., che mette insieme le orchestre scolastiche dei due istituti comprensivi scolastici di Capurso, a dare inizio alla ventesima edizione del Multiculturita Summer Festival, rassegna organizzata dall’associazione Multiculturita, con il patrocinio e il contributo dell’Amministrazione Comunale di Capurso e dei contributi di privati, main sponsor Webit srl, e con il supporto promozionale di Telebari, Radio Bari e Jazzitalia.

La kermesse si annuncia ricca di eventi collaterali, che verranno svelati nei prossimi giorni. L’importanza di aver traghettato un festival che ha ospitato musicisti del calibro di Pat Metheny e Brad Mehldau Quartet, Enrico Rava, Rossana Casale, Danilo Rea, Funk Off, Goodfellas, Nick The Nightfly, Sarah Jane Morris e Montecarlo Orchestra, Tullio De Piscopo, Peppe Servillo, Abraham Inc., Manu Katchè, Bill Evans e Robben Ford, Mina Agossi, Quintorigo, Simona Bencini, Arturo Sandoval, Marcus Miller, The Manhattan Transfer, Gino Paoli, Stefano Bollani, Stefano Di Battista, Billy Cobham, Ana Maria Jopek, Pino Minafra Minafric, Roy Paci, Doctor 3, Antonio Sanchez, James Senese, Karima, Fabio Concato, Raiz, Peppino Di Capri, Tosca, Mauro Ottolini, Patrizia Laquidara, Nino Buonocore, Gaia Gentile, Rosalia de Souza, Mario Venuti, viene sottolineata dalle parole del presidente dell’associazione Giacomo Santorsola: “Il 2022 è l’anno dell’edizione n. 20 del Multiculturita Summer Festival. Un anno straordinario, in tutti i sensi. L’organizzazione di questo evento, divenuto nel tempo un riferimento prestigioso per gli appassionati di musica pugliese ha suggerito sempre scelte coraggiose. Da vent’anni ogni edizione è caratterizzata da musicisti di fama internazionale. I protagonisti della rassegna capursese 2022, Civello, Vecchioni, Gualazzi, certamente garantiranno il successo di un’edizione speciale che un gruppo di ex ragazzi mai avrebbero immaginato di realizzare”.

Gli fa eco il direttore generale del sodalizio Nicola Taranto: “Lo scorso anno ci è capitato di sognare ad occhi aperti la ventesima edizione del Multiculturita. Abbiamo immaginato una grande festa con la firma di grandi artisti. Mai avremmo immaginato di dover celebrare un compleanno così importante sotto l’eco di una guerra nel cuore dell’Europa. In questo inverno, sognando la rinascita post pandemia, pensavamo che sarebbe stato bello inserire i colori dell’arcobaleno nel cartellone del ventennale come simbolo di ripresa. Oggi quelli stessi colori sono la nostra richiesta di pace. Abbiamo anche pensato che fosse il caso di fermarci, ma abbiamo voluto avere fiducia e continuare a credere con fermezza che l’arte e la bellezza salveranno il mondo”.

Il festival si conferma tra i più attesi eventi estivi pugliesi e si terrà nel rispetto delle prescrizioni normative intese a prevenire la diffusione del Sars-Covid ed entrerà nel vivo dal 14 al 16 luglio.

Giovedì 14 luglio sarà in scena la suadente voce di Chiara Civello, con il suo nuovo progetto Chansons: Chiara Civello Sings International French Standards. Brani classici dal 1945 al 1975 di autori francesi: da Michel Legrand a Charles Aznavour, Charles Trénet, Édith Piaf, Jacques Brel o Gilbert Bécaud e Francis Lai. Chiara Civello, nella sua carriera, che si è dipanata tra Brasile, Italia e Stati Uniti, ha collaborato con artisti di spicco internazionale, come Michael Bublè, Tony Bennett, James Taylor, Burt Bacharach, Juan Luis Guerra, Pino Daniele, Ana Carolina, Gilberto Gil, Chico Buarque, Esperanza Spalding e Al Jarreau. Al fianco della Civello, impegnata anche alla chitarra e al pianoforte, ci saranno: Dario Bassolino alle tastiere, Federico Romeo alla batteria e Dario Giacovelli al basso.

Venerdì 15 luglio arriva a Capurso uno dei cantautori più amati, tra i padri del cantautorato italiano: Roberto Vecchioni, che sarà accompagnato da Lucio Fabbri (pianoforte, violino, mandolino), Massimo Germini (chitarra acustica), Antonio Petruzzelli (basso) e Roberto Gualdi (batteria).

Il professor Vecchioni porterà in scena il suo nuovo progetto artistico: L’Infinito. Un grande spettacolo di canti, immagini e monologhi. La prima parte è dedicata ai brani de “L’Infinito” per poi lasciare spazio ad alcuni classici del repertorio del cantautore, in una narrazione che tiene insieme la musica, la parola e l’immagine. Le canzoni sono accompagnate da video e immagini che trasmettono “l’essere” delle stesse canzoni e che avvolgono il pubblico in una dimensione immaginaria e raffinata.

Vecchioni ha vinto alcuni dei premi e dei festival più importanti della musica italiana: il Premio Tenco nel 1983, il Festivalbar nel 1992, il Festival di Sanremo e il Premio Mia Martini della critica nel 2011; ha vinto inoltre il Premio Lunezia Antologia 2013[1]. È considerato fra i cantautori italiani più importanti, influenti e stilisticamente eterogenei: nella sua opera, è ricorrente l’intrecciarsi del proprio essere con i più svariati miti della storia, della letteratura o dell’arte, questi ultimi presi in prestito, non tanto per descriverne le gesta, piuttosto come espediente per rappresentare una parte di sé

Il festival capursese si chiude sabato 16 luglio, allorquando il Sagrato della Basilica, accoglierà uno dei talenti della musica italiana riconosciuto anche all’estero. Raphael Gualazzi. Il cantautore e compositore ripercorrerà la sua carriera tra brani del suo repertorio e reinterpretazioni di standard del blues/soul internazionale.

Sul palco sarà accompagnato da Gianluca Nanni alla batteria e Anders Ulrich al contrabbasso.

Cantautore, compositore, arrangiatore, musicista e produttore, Raphael dopo gli studi classici al Conservatorio ha sempre sperimentato diversi generi musicali, dando vita ad uno stile personalissimo, tra stride piano, jazz, blues e fusion. Una voce elegante, un musicista poliedrico, un talento cristallino. Dalle tante partecipazioni a Sanremo, ai palchi dei principali festival europei, Raphael Gualazzi sa catturare il pubblico e portarlo nel suo mondo musicale raffinato e pop al tempo stesso.

I biglietti sono in vendita presso il circuito Ciaoticket.
Main center: 101 Caffè, via Madonna del Pozzo 172, Capurso. Tel.  0805127645.

Prezzi biglietti (esclusi diritti di prevendita)

Chiara Civello: 15 euro, settore unico

Per i concerti di Roberto Vecchioni e Raphael Gualazzi:

Settore A: 30 Euro;
Settore B: 25 Euro;
Settore C: 20 Euro

Tutti i posti a sedere sono numerati.

Info: 3804604661


RAPHAEL GUALAZZI in “A Special Night” al Teatro Petruzzelli di Bari

In il

raphael gualazzi a special night

RAPHAEL GUALAZZI LIVE
A SPECIAL NIGHT
con la partecipazione di SIMONA MOLINARI
TEATRO PETRUZZELLI – BARI

Raphael Gualazzi, uno dei talenti della musica italiana riconosciuto anche all’estero e portavoce del jazz italiano in tutta Europa, tornerà finalmente a Bari per la Camerata Musicale Barese; il 5 gennaio prossimo salirà sul palcoscenico del Teatro Petruzzelli con il suo spettacolo che doveva tenersi già l’anno scorso, ma che era stato rinviato a causa del Covid.
Il cantautore e compositore ripercorrerà la sua carriera tra brani del suo repertorio e reinterpretazioni di chicche e standard del blues/soul internazionale nello spettacolo “A special night” in cui darà nuovamente prova di quella cifra artistica eclettica e virtuosistica che lo ha fatto amare dalle platee italiane e straniere.
Sul palco sarà accompagnato da Gianluca Nanni alla batteria e Anders Ulrich al contrabbasso.
Ad impreziosire la serata la partecipazione speciale della cantautrice pop-jazz Simona Molinari, che duetterà sul palco con Raphael per un live ricco di grandi sorprese, come avvenuto nell’edizione del Festival di Sanremo del 2020.
Cantautore, compositore, arrangiatore, musicista e produttore, Raphael dopo gli studi classici al Conservatorio ha sempre sperimentato diversi generi musicali, dando vita ad uno stile personalissimo, tra stride piano, jazz, blues e fusion. Una voce elegante, un musicista poliedrico, un talento cristallino.
Dalle tante partecipazioni a Sanremo, ai palchi dei principali festival europei, Raphael Gualazzi sa catturare il pubblico e portarlo nel suo mondo musicale raffinato e pop al tempo stesso.
Dal trionfo in Francia di “Reality and Fantasy” (in vetta all’airplay e alle classifiche digitali) alla consacrazione all’Eurovision Song Contest dove espugnò il secondo posto, Gualazzi non ha smesso di essere apprezzato dal pubblico di tutto il mondo, con importanti tour in Europa ma anche in Canada e in Giappone (dove nel 2018 ha pubblicato “Best of”, una raccolta di successi).
Cinque album all’attivo (Love Outside the Window – 2005, Reality and Fantasy – 2011,
Happy Mistake – 2013, Love Life Peace – 2016, Ho un piano – 2020) e tre Ep in Italia (sempre con la Sugar), pubblicati in tutto il mondo.
Simona Molinari è una delle grandi voci della nuova generazione jazz e swing italiana.

Naturalmente tutti i biglietti precedentemente acquistati rimarranno validi per la nuova data del concerto.


RAPHAEL GUALAZZI e SIMONA MOLINARI in concerto a Corato

In il

gualazzi molinari concerto corato

Raphael Gualazzi, cantautore e pianista marchigiano, si esibirà nel parco comunale di Corato il 10 luglio nel concerto d’apertura del progetto Murex 6.0, realizzato da Radio Italia Anni ’60 (Puglia e Basilicata) con il patrocinio di Comune e Regione Puglia, che prevede una serie di eventi. A comunicarlo è stato lo stesso artista, con un post pubblicato il 31 maggio scorso in cui annuncia le prime date del suo tour estivo. Gualazzi si esibirà in trio con la partecipazione di Simona Molinari, nota cantante jazz napoletana.

Il progetto “Murex 6.0” comprende una serie di appuntamenti artistico-culturali che si terranno a Corato fra luglio e dicembre 2021. Oltre al concerto di Gualazzi e Molinari, si terranno altri eventi a carattere prettamente locale, con una attenzione particolare alla valorizzazione del patrimonio culturale e architettonico del territorio. Fra gli obiettivi perseguiti dal progetto non mancano finalità di carattere sociale volte al coinvolgimento, da realizzarsi attraverso partnership sottoscritte con associazioni locali, di soggetti svantaggiati.

«Per ripartire occorre, innanzitutto, entusiasmo ed è questo lo spirito che caratterizza il progetto Murex 6.0 ed il suo evento di apertura del 10 luglio» affermano l’editore di Radio Italia Anni ’60 (Puglia e Basilicata) Mary Claretta Rubini e la sua collaboratrice, Caterina Rutigliano. «Certe che la condivisione di obiettivi ed esperienze, con gli altri attori della filiera, debba essere la regola e non l’eccezione».

Rapahel Gualazzi nasce a Urbino l’11 novembre 1981. Vince la categoria giovani al Festival di Sanremo 2011 con “Follia d’amore” e, nello stesso anno, ottiene il secondo posto all’Eurovision Song Contest. Ottiene la seconda posizione al Festival di Sanremo 2014 con “Liberi o no” in collaborazione con The Bloody Beetroots. Partecipa alla 70° edizione del Festival di Sanremo con il brano “Carioca”.

Simona Molinari è una cantautrice popjazz in procinto di uscire col suo sesto album. Ha duettato con numerosi artisti del calibro di Andrea Bocelli, Al Jarreau e Ornella Vanoni; ha cantato nei migliori teatri italiani e stranieri, dal Bluenote di New York al teatro Estrada di Mosca, ha partecipato a due Sanremo in gara e a un terzo come ospite.

>>>Acquista Biglietti


RAPHAEL GUALAZZI in concerto a Bari – “Ho un piano” Tour 2020

In il

gualazzi raphael bari teatro petruzzelli

RAPHAEL GUALAZZI LIVE
HO UN PIANO TOUR 2020
TEATRO PETRUZZELLI – BARI

>>>Acquista Biglietti

“HO UN PIANO”
Da aprile nei teatri con i brani del nuovo album anticipato a Sanremo dalla canzone “Carioca”
Al via da oggi, martedì 14 gennaio, le prevendite per il nuovo tour di Raphael Gualazzi, che a partire da aprile farà tappa nei più importanti teatri italiani con il suo pianoforte e l’inconfondibile sound raffinato che lo contraddistingue: 26 aprile Senigallia (Teatro La Fenice), 27 aprile Bologna (Teatro Duse), 5 maggio Roma (Teatro Brancaccio), 7 maggio Torino (Teatro Colosseo), 14 maggio Milano (Teatro Arcimboldi), 19 maggio Bari (Teatro Petruzzelli). Le prevendite sono disponibili su ticketone.it e in tutti i punti vendita autorizzati.
I concerti saranno l’occasione per ascoltare dal vivo i grandi successi del cantautore e compositore, insieme ai brani del nuovo album, in uscita a febbraio 2020, che sarà anticipato dalla canzone “Carioca” in gara al Festival di Sanremo. Un brano all’insegna del divertimento, ambientato in visionarie atmosfere esotiche e metropolitane che creano intrecci ritmici e visivi trascinanti e coinvolgenti, con il quale l’artista si presenta sul palco dell’Ariston per la terza volta tra i Big.
Nel nuovo tour 2020, prodotto da Massimo Levantini per JustmeLevarco, Gualazzi porterà ancora una volta in teatro la qualità musicale, l’eclettismo, la forza interpretativa e l’eccezionale virtuosismo che lo hanno portato ad oltrepassare i confini italiani, arrivando a conquistare le vaste platee internazionali.
Classe 1981, Gualazzi è uno dei grandi talenti della musica italiana all’estero. Dal trionfo in Francia di “Reality and Fantasy” (in vetta all’airplay e alle classifiche digitali) alla consacrazione all’Eurovision Song Contest dove espugnò il secondo posto, Gualazzi non ha smesso di essere apprezzato dal pubblico di tutto il mondo, con importanti tour in Europa ma anche in Canada e in Giappone (dove nel 2018 ha pubblicato “Best of”, una raccolta di successi).
Cantautore, compositore, arrangiatore, musicista e produttore, Raphael dopo gli studi classici al Conservatorio ha sempre sperimentato diversi generi musicali, dando vita ad uno stile personalissimo, tra stride piano, jazz, blues e fusion.
Quattro album all’attivo (Love Outside the Window – 2005, Reality and Fantasy – 2011, Happy Mistake – 2013, Love Life Peace – 2016) e tre Ep in Italia (sempre con la Sugar), Gualazzi ha pubblicato in tutto il mondo. Il suo ultimo lavoro, “Love Life Peace”, ha conquistato il Disco D’Oro e il suo singolo di traino “L’estate di John Wayne” è stato in vetta alle classifiche radiofoniche per settimane ed ha ottenuto la certificazione del Disco di Platino. Gualazzi ha composto anche per la tv e per il cinema.


Raphael Gualazzi alle Grotte di Castellana – Grotte d’Inverno 2018

In il

raphael gualazzi grotte di castellana

Sarà Raphael Gualazzi uno dei protagonisti degli appuntamenti principali di Grotte d’Inverno 2018, il calendario di eventi programmato all’interno della Grave delle grotte di Castellana (Ba) nel periodo compreso tra il 9 dicembre e il 12 gennaio per celebrare nel migliore dei modi le prossime feste natalizie.

Raphael Gualazzi si esibirà martedì 18 dicembre all’interno della prima caverna del complesso carsico castellanese con uno show piano solo.
Dopo gli esordi con il brano “Reality and Fantasy”, la trionfale partecipazione al Festival di Sanremo 2011 con il brano “Follia d’amore” (primo posto categoria Giovani, Premio della Critica “Mia Martini”, Premio della Sala Stampa Radio e Tv, Premio Assomusica per la migliore esibizione live e Premio Siae come miglior compositore dell’anno) e all’Eurovision Song Contest 2011 (secondo posto e primo premio della giuria tecnica), con tre album alle spalle, dopo infiniti live in Italia e all’estero e il secondo posto al Festival di Sanremo 2014, Gualazzi è tornato sulla scena discografica nel 2016 con il nuovo singolo “L’estate di John Wayne”, Disco D’Oro in poche settimane, brano che anticipa l’album “Love Life Peace” e l’omonimo tour. Nell’estate 2017 Gualazzi è stato scelto come Maestro Concertatore per il 20esimo anniversario de “La Notte della Taranta” (il più giovane artista a rivestire questo ruolo). Tra il 2017 e il 2018, il cantautore e pianista marchigiano torna in radio con “La Fine del Mondo”, brano che anticipa la pubblicazione dell’edizione internazionale dell’album “Love Life Peace” e approda in Giappone con l’uscita discografica “Best of”, una raccolta di successi contenuti nei suoi tre precedenti dischi.

Biglietto: 35 euro

Apertura biglietteria ore 20 – discesa in Grave dagli ascensori nei pressi del Museo Anelli ore 20,30 – inizio concerto ore 21.
Prevendita su ticketone.it.

Informazioni presso segreteria Grotte di Castellana telefonando al numero 08049982211 (ogni giorno, dalle ore 9 alle ore 13) o scrivendo via mail a segreteria@grottedicastellana.it


Grotte d’Inverno 2018: il calendario di eventi promosso dalle Grotte di Castellana

In il

grotte dinverno castellana

Al via il programma di Grotte d’Inverno 2018, il calendario di eventi promosso dalle Grotte di Castellana srl, con il patrocinio del Comune di Castellana Grotte, in collaborazione con Hell in the Cave e World Dance Movement, nell’ambito del progetto Crossing Arts.

Un mese di eventi, escursioni, spettacoli e iniziative a 70 metri di profondità (e non solo) con il programma che prevede appuntamenti nella Grave delle grotte di Castellana (Ba), presso il Museo Speleologico Franco Anelli e a piazzale Anelli (sempre alle grotte di Castellana), ma anche in altri luoghi della città di Castellana Grotte.

Tre i concerti principali (sempre nello splendido scenario della Grave, caverna di ingresso al complesso carsico delle grotte di Castellana). Si comincia martedì 18 dicembre con lo show piano solo di Raphael Gualazzi, cantautore e pianista tra i più brillanti della scena internazionale, ma anche compositore e produttore dallo stile personalissimo, già vincitore del Festival di Sanremo nel 2011, secondo all’Eurovision Song Contest nello stesso anno e al Festival sanremese nel 2014, Maestro Concertatore della Notte della Taranta 2017, protagonista di live nelle più importanti manifestazioni jazzistiche al Mondo.

L’evento centrale si terrà, invece, venerdì 21 dicembre quando, dopo un anno ricco di successi in tutto il mondo, l’Emotional Tattoos tour della Premiata Forneria Marconi farà tappa alle grotte di Castellana per un vero e proprio “best of”, portando in Grave i più grandi successi del loro vastissimo repertorio e alcuni brani tratti dal nuovo album omonimo.

Chiusura, infine, giovedì 27 dicembre con il concerto di The Harlem Voices feat. Eric B. Turner: il gospel americano entra nelle grotte di Castellana e inonda di suoni e spiritualità lo splendido scenario della Grave.

Tutti i concerti avranno inizio alle ore 21 (apertura biglietteria ore 20 – discesa in Grave dagli ascensori nei pressi del Museo Anelli ore 20,30 – inizio concerto ore 21).

Prevendita su ticketone.it e presso la biglietteria delle grotte di Castellana.

Altre info presso segreteria Grotte di Castellana telefonando al numero 08049982211 (ogni giorno, dalle ore 9 alle ore 13) o scrivendo via mail a segreteria@grottedicastellana.it.

Tre gli appuntamenti con Hell in the Cave – versi danzanti nell’aere fosco, la riproposizione dell’Inferno dantesco a 70 metri di profondità. Sabato 15, domenica 30 e sabato 12 gli attori, i ballerini e gli acrobati del più grande spettacolo aereo sotterraneo del mondo torneranno ad animare le stalattiti e le stalagmiti delle grotte di Castellana con l’unico spettacolo stanziale di Puglia.

Due, invece, con Speleonight, l’esclusiva visita notturna, da vivere per lunghi tratti al buio e per alcuni tratti in solitaria, in piccoli gruppi, per godere appieno delle emozioni dell’esplorazione al complesso carsico delle grotte di Castellana: giovedì 20 dicembre e giovedì 10 gennaio.

Diverse le iniziative “fuori Grotte” promossi dalla Grotte di Castellana srl nell’ambito di Grotte d’Inverno 2018: fino al 12 gennaio in piazza Garibaldi a Castellana Grotte “Fun on Ice – pista di ghiaccio”, dal 4 al 6 gennaio a piazzale Anelli la prima volta della “Befana alle grotte” con concerti, il tradizionale Befanone, l’arrivo della Befana e altre sorprese, il 20 dicembre presso il Centro Congressi dell’Irccs de Bellis “Concerto di Natale dell’Orchestra della Città Metropolitana di Bari”, il 30 dicembre lo spettacolo “Danza di Versi” al Museo Speleologico Anelli e il concerto “Mazza che band” a largo San Leone Magno.

Dal 23 dicembre al 6 gennaio, inoltre, saranno ben sei le possibilità di visita guidata alle grotte di Castellana: in occasione delle prossime festività, infatti, sarà possibile effettuare l’itinerario completo all’interno fino alla grotta Bianca in sei orari: tre mattutini (alle 10, alle 11 e alle 12) e tre pomeridiani (alle 14, alle 15 e alle 16). Fino al 23 dicembre e dopo il 6 gennaio, invece, la visita sarà sempre possibile nei due orari mattutini delle 10 e delle 12. Come di consueto, infine, le grotte di Castellana osserveranno il turno di chiusura solo a Natale (intera giornata del 25 dicembre 2018) e a Capodanno (intera giornata dell’1 gennaio 2019).

Ulteriori informazioni sugli eventi in programma per Grotte d’Inverno 2018 sui canali sociali facebook e instagram di Grotte di Castellana srl e sul sito www.grottedicastellana.it


RAPHAEL GUALAZZI in Concerto a Trani – “Love life peace Tour”

In il

Raphael Gualazzi in concerto – Domenica 10.09.2017 – ore 21:00 – Piazza Duomo (Trani ) >>>Acquista Biglietti

Accogliendo l’istanza del Comune di Trani che invita alla sospensione di ogni manifestazione ed evento in programma in questi giorni per la dipartita di S. E. Mons. Rev. Giovan Battista Picchierri, la Fondazione S.E.C.A., organizzatrice della rassegna Fuori Museo, in accordo con l’artista Raphael Gualazzi, ha deciso di rimandare la data del Love Life Peace Tour, in programma sabato 29 luglio in piazza Duomo a Trani, al prossimo 10 settembre. Qui il programma di tutti i concerto dell’estate a Trani.

I biglietti già acquistati rimangono validi, così come continuerà la vendita degli stessi sui circuiti www.bookingshow.it www.ticketone.it e nelle rivendite abituali. Per eventuali rimborsi è possibile fare richiesta entro e non oltre il 10 agosto.

La Fondazione S.E.C.A. comunica, inoltre, la chiusura del Polo Museale Trani durante l’intera giornata di venerdì 28 luglio nel rispetto del lutto cittadino.


RAPHAEL GUALAZZI presenta Love Life Peace ad Andria

In il

Una serata di musica e parole con Raphael Gualazzi all’auditorium Mons Di Donna (v. Saliceti 21 Andria). Biglietti 15€ (con cd in regalo all’ingresso) disponibili presso lo store Mondadori di Andria – C.so Cavour 132 ) – tel. 0883.956628
domenica 4 dicembre 2016 ore 21:00

Il ricavato verrà consegnato alla delegazione di Andria dell’O.E.S.S. di Gerusalemme.