“Giobbe, storia di un uomo semplice” con Roberto Anglisani

In il

Cara/o socia/o,
dopo la pausa natalizia, durante la quale abbiamo cercato comunque di far sentire la nostra presenza grazie alla bellissima serata che ha visto protagonista Nunzia Antonino, riprendiamo la consueta programmazione teatrale di UBUNTU -Autoproduzioni culturali per la stagione 2017/2018. L’appuntamento è per VENERDÌ 2 FEBBRAIO  alle ore 21.00 (ingresso 20.30) presso l’Auditorium San Gaspare del Bufalo (alle spalle della Chiesa S. Filippo Neri) a Putignano, con uno dei maestri della narrazione italiani, che i soci di Ubuntu hanno già avuto modo di apprezzare nello spettacolo “GIUNGLA”: trattasi del nuovo lavoro di ROBERTO ANGLISANI, GIOBBE- storia di un uomo semplice – tratto dal romanzo di di Jospeh Roth con adattamento e regia di Francesco Niccolini, spettacolo vincitore dei “Teatri del sacro” 2017.

Il tema della rassegna di quest’anno è EDUCANDO, e si sviluppa tanto attraverso storie di indiscussi educatori quanto attraverso quelle di uomini e donne che – testimoni di una vita vissuta semplicemente – hanno trasmesso valori positivi, mission di qualsiasi educatore degno di questo nome.

Giobbe è il racconto di un maestro, ambientato “più di cento anni fa in Russia, al confine con la Polonia, in un villaggio così piccolo che non è riportato su nessuna mappa. Si chiamava Mendel Singer. Era un uomo insignificante. Era devoto al Signore. Insegnava la Bibbia ai bambini, come prima di lui aveva fatto suo padre. Insegnava con molto passione e poco successo. Uno stupido maestro di stupidi bambini: così pensava di lui sua moglie Deborah”.

La straordinaria capacità narrativa di Roberto Anglisani, che senza timore di smentita definiremmo “ipnotica”, consente di dare voce a tutti i pensieri dei protagonisti, alle paure, alle speranze e alla disperazione, alle preghiere e alle rivolte. Senza finzioni sceniche è capace di tenere incollato lo spettatore all’ascolto di un racconto teatrale tragicomico proprio come la vita, dove si ride e si piange, si prega e si balla, si parte, si arriva e si ritorna, si muore in guerra e si rinasce. Senza giudizio, senza spiegazioni.

PARTNER DEL PROGETTO “ADOTTA UNA CLASSE”, che consentirà di donare ad alcuni alunni degli istituti superiori di Putignano il biglietto per assistere ad uno degli spettacoli in programma:

Agenzia Mercurio
Dolce bontá
Gioja & associati sas – consulenza alle imprese e agli enti pubblici
Hub gruppo mangini – hgm srl
Mala rupa pub
Studio ingegneria ambientale gifin srl
sinensis sala da tè
Visionottica InVista Putignano

CONTRIBUTO ECONOMICO:
È possibile acquistare MINIABBONAMENTO ai prossimi 3 spettacoli al costo di 30 € (tessera associativa compresa)

Ricordiamo a tutti che il tesseramento all’associazione (€ 5,00 annuali) consente l’accesso a prezzo agevolato a tutti i nostri eventi; in particolare per l’ingresso allo spettacolo è previsto un contributo spese di:
INTERO: TESSERATI 10.00 euro NON TESSERATI 12.50 euro
RIDOTTO FINO A 18 ANNI (tessera gratuita): 5.00 euro
RIDOTTO DA 18 A 25 ANNI: TESSERATI 8.00 euro NON TESSERATI 10.00 euro

Ubuntu – Autoproduzioni culturali è accreditata sui portali cartadeldocente.istruzione.it e www.18app.italia.it (sezione TEATRO)

Al termine dello spettacolo offriremo un buffet di prodotti tipici offerti dal nostro partner “LA BIOTTEGA” per condividere tutti insieme un momento di convivialità.

INFO E PRENOTAZIONI:

È possibile acquistare i biglietti direttamente dai soci dell’associazione UBUNTU oppure presso la Biottega, a Putignano in Via Cavalieri di Malta, 94 – tel. 0804059157

mail: associazioneculturale.ubuntu@gmail.com
tel. 3394695481 – 3386833253


Carnevale N’de Jos’r 2018

In il

carnevale nde josr putignano

Balli maschere e gastronomia nei bassi del centro storico
1 – 4 – 8 – 10 – 11 – 13 Febbraio 2018

È di nuovo Carnevale! Traduzione goliardica di festa collettiva che, ogni anno, a Putignano richiama animi giocondi e riunisce grandi e piccini in un clima in cui a rendersi protagonista è la convivialità di strada.
Non solo i bellissimi carri allegorici, il Carnevale è anche manifestazione di una lunga tradizione popolare, quella semplice e spontanea che trasmette stimoli e amplifica gli istinti veri con quel tocco di magia vicina alla trasgressione disinibita, dove tutto può essere concesso e ammesso magari in luoghi quasi proibiti, intimi, intrisi di spirito conviviale incondizionato. Tutto questo avviene nel centro storico per 6 giorni alternati attraverso una miriade di attività d’intrattenimento, spettacoli, gastronomia tipica che si dirama lungo le suggestive vie disseminate di colori e sapori frizzanti! Il tutto condito dalla presenza di antichi immobili, gli IUSI, in cui riscaldarsi a ritmi di musica e con un buon bicchiere di vino.

Obiettivo è stimolare l’utente a una sana riconquista delle tradizioni di appartenenza al territorio attraverso l’immersione totale nel fermento carnascialesco che per 2 giovedì, un sabato e in concomitanza col le ultime 3 sfilate stregherà il paese. Quindi gli avventori avranno anche l’opportunità fisica di travestirsi a maschera grazie alla presenza di attività di face painting e di realizzazione abiti per passanti. Sarà anche indetto un concorso in cui i partecipanti, mascherandosi total body e pubblicando i selfie sui social, si sfideranno al “miglior mascheramento”, progetto questo ideato e promosso dall’associazione MALA studenti, partner dell’iniziativa che si riconferma così in un ruolo rilevante nel sostegno ideologico e organizzativo, poiché è proprio nelle nuove generazioni che si proietta il futuro nella mission di valorizzazione del territorio. Degno di nota in questo disegno di promozione territoriale, si inserisce anche Coopera, fresca realtà putignanese di giovani, dal mero obiettivo socio-culturale, che orienta la propria cooperativa nella messa in opera di svariate attività nel centro storico putignanese in maniera permanente.

Quest’anno, inoltre, viene apportata un’originale novità alla più che decennale manifestazione in programma. In concomitanza con i festini, il Comune di Sammichele di Bari, con l’Associazione Carboni Ardenti, ha reso possibile un amalgama di tradizione e divertentismo, portando in Piazza Santa Maria la Greca l’eccellenza gastronomica di questa edizione, “Zampina e Farinella”, ricreando così l’atmosfera sia dei festini che degli IUSI in un’unica location all’insegna dei due identificativi gastronomici territoriali.
Il gemellaggio continua il 26 gennaio, il 2 e il 9 febbraio in Largo di Vagno, 3 a Sammichele di Bari in occasione della Festin House nella quale si alterneranno i protagonisti degli IUSI putignanesi.

Giunto alla sua dodicesima edizione, Carnevale N’de Jos’r con la sua identità popolare vi aspetta nel centro storico nelle serate del 1, 4, 8, 10, 11 e 13 Febbraio e le domeniche anche a pranzo con un programma colmo di situazioni di intrattenimento legate alla tradizione, alla gastronomia e al puro divertimento opportunamente riadattato alle tendenze di svago attuali.

Contenitore di svago, il centro storico verrà innaffiato da fiumi di libagione grazie ad Amaro Mediterraneo e Cantina Tauro; si ringraziano anche Marino Autolinee, Dolcebontà, Pane & Co, Frescolatte e tutte le aziende sostenitrici perlopiù impegnate nell’accoglienza turistica.
L’evento è organizzato dall’associazione culturale Trullando in collaborazione con la Fondazione del Carnevale di Putignano, con il patrocinio del Comune di Putignano e la partnership del Comune di Sammichele di Bari.


CARNEVALE DI PUTIGNANO 2018: il programma completo della 624ª edizione

In il

Il programma completo della 624ª edizione del Carnevale di Putignano 2018:

– Mercoledì 17 gennaio – Sant’Antonio Abate
Ore 15.00 – Azienda Agricola “Giotta Francesco”, s.c. Foggia d’Amato n.c., Putignano Tradizionale benedizione della stalla e della mozzarella

– Domenica 21 gennaio
Dalle 9.30 alle 13.00 Visite guidate alla Grotta Santuario di San Michele in Monte Laureto a cura della Proloco Putignano – info e prenotazioni 080.2475697 – 338.9987334
Dalle ore 9.30 alle ore 13.00 Visita del FAI Giovani Bari al Museo diffuso Carnevale di Putignano + Hangar dei giganti di cartapesta a cura di Centro Internazionale di Ricerca e Studi su Carnevale Maschera e Satira – info e prenotazioni 327.8957407

– Giovedì 25 gennaio
Museo Civico Principe Guglielmo Romanazzi Carducci di Santo Mauro, Piazza Plebiscito. Inaugurazione ILLUSTRATI #HEROES – Mostra di illustrazioni sugli eroi a cura di Libreria Lik e Lak e Logosedizioni

– Venerdì 26 gennaio
Museo Civico Principe Guglielmo Romanazzi Carducci di Santo Mauro, Piazza Plebiscito Bi.A Letture al Museo
Museo Civico Principe Guglielmo Romanazzi Carducci di Santo Mauro, Piazza Plebiscito. Inaugurazione “Tutto comincia da qui” – Mostra bozzetti del Carnevale di Putignano
Dalle ore 18.00 alle ore 21.00 – via Porta Barsento 10 Mini-corso di cartapesta per bambini a cura di Coworking Barsento10 e Museo Diffuso del Carnevale di Putignano –
info e prenotazioni 327.8957407

– Domenica 28 gennaio – PRIMO CORSO MASCHERATO
Dalle 9.30 alle 13.00 Visite guidate alla Grotta Santuario di San Michele in Monte Laureto a cura della Pro Loco Putignano – info e prenotazioni 080.2475697 – 338.9987334
Dalle ore 10.00 alle ore 21.00 Apertura straordinaria Museo Diffuso del Carnevale di Putignano a cura di Centro Internazionale di Ricerca e Studi su Carnevale Maschera e Satira – info e prenotazioni 327.8957407
Dalle ore 10.30 alle ore 24.00 – Lungo il percorso mascherato INFO POINT IN MUSIC – Intrattenimento e animazione by Enzo Calabritta
Dalle ore 10.30 alle ore 15.30 – Lungo il percorso mascherato e centro storico Propagginanti in Tour – La magia dell’antico rito delle Propaggini tra canti popolari e tradizioni contadine
Ore 15.30 – INIZIO PARATA Apre la sfilata DANCER’S THINGS – Coreografia a cura di Macia Del Prete

– Giovedì 1 febbraio – “Il giovedì delle donne sposate”
Dalle ore 18.00 alle ore 21.00 Visita al Museo Diffuso del Carnevale di Putignano + Hangar dei giganti di cartapesta a cura di Centro Internazionale di Ricerca e Studi su Carnevale Maschera e Satira – info e prenotazioni 327.8957407
Dalle ore 19.30 – Centro storico “Carnevale N’de Jos’r” – Balli, maschere e gastronomia nei bassi del centro storico a cura dell’Associazione “Trullando”
Dalle ore 19.30 – Piazza Santa Maria, centro storico “Zampina e Farinella – Il Carnevale popolare tra gastronomia e animazione”a cura dell’Associazione “Trullando” e dell’Associazione Carboni Ardenti, in collaborazione con il Comune di Sammichele di Bari

– Venerdì 2 febbraio
Museo Civico Principe Guglielmo Romanazzi Carducci di Santo Mauro, Piazza Plebiscito Bi.A Letture al Museo
Dalle ore 18.00 alle ore 21.00 – via Porta Barsento 10 Corso di cartapesta a cura di Coworking Barsento10 e Museo Diffuso del Carnevale di Putignano – info e prenotazioni 327.8957407
Festa dell’Orso a cura dell’Associazione Teatrale “Hybris” Ore 19.00 – Partenza da Piazza Principe di Piemonte Ore 20.00 – Arrivo in Piazza Plebiscito

– Sabato 3 febbraio
Dalle ore 18.00 alle ore 21.00 Visita al Museo Diffuso del Carnevale di Putignano + Hangar dei giganti di cartapesta + Degustazione di prodotti tipici a cura di Centro Internazionale di Ricerca e Studi su Carnevale Maschera e Satira – info e prenotazioni 327.8957407

– Domenica 4 febbraio – SECONDO CORSO MASCHERATO
Dalle 9.30 alle 13.00 Visite guidate alla Grotta Santuario di San Michele in Monte Laureto a cura della Proloco Putignano – info e prenotazioni 080.2475697 – 338.9987334
Dalle ore 10.00 alle ore 21.00 Apertura straordinaria Museo Diffuso del Carnevale di Putignano a cura di Centro Internazionale di Ricerca e Studi su Carnevale Maschera e Satira – info e prenotazioni 327.8957407
Dalle ore 10.30 – Lungo il percorso mascherato Dog Village – Esibizioni di Agility Dog, dimostrazioni di comportamento e consigli utili per l’educazione del cane a cura di Nicola Ratti – K1 DOG, School, Sport & Fun
Dalle 10.30 alle 14.00 – Lungo il percorso mascherato Kreative Show – Danze e balli di gruppo in attesa dei giganti di cartapesta a cura di ASD Kreative
Dalle ore 10.30 alle ore 24.00 – Lungo il percorso mascherato INFO POINT IN MUSIC – Intrattenimento e animazione by Enzo Calabritta
Dalle ore 10.30 alle ore 15.30 – Lungo il percorso mascherato e centro storico Propagginanti in Tour – La magia dell’antico rito delle Propaggini tra canti popolari e tradizioni contadine
Dalle ore 11.00 alle 14.00 – Lungo il percorso mascherato Concerto per pianoforte a 4 mani – Esibizione delle pianiste Liubov Gromoglasova e Viviana Lasaracina in collaborazione con la Fondazione “Paolo Grassi” di Martina Franca
Ore 15.30 – INIZIO PARATA Apre la sfilata DANCER’S THINGS – Coreografia a cura di Macia Del Prete
Dalle 12.00 alla 24.00 – Centro storico “Carnevale N’de Jos’r” – Balli, maschere e gastronomia nei bassi del centro storico a cura dell’Associazione “Trullando”
Dalle 12.00 alla 24.00 – Piazza Santa Maria, centro storico “Zampina e Farinella – Il Carnevale popolare tra gastronomia e animazione” a cura dell’Associazione “Trullando” e dell’Associazione Carboni Ardenti, in collaborazione con il Comune di Sammichele di Bari
Dalle ore 19.00 – Piazza Principe di Piemonte Heroes Party – Musica, balli in maschera e divertimento SHADE in concerto

– Giovedì 8 febbraio – “Il giovedì dei cornuti”
All’alba – Corso Umberto I Il “Corneo” – Corteo dei cornuti con successiva incoronazione del “Gran Cornuto” dell’anno a cura dell’Accademia delle Corna
Ore 18.00 – vie Cittadine C’era una volta…U’ndond’r a cura di Istituto Comprensivo “G. Minzele – G. Parini”
Dalle ore 18.00 alle ore 21.00 Visita al Museo Diffuso del Carnevale di Putignano + Hangar dei giganti di cartapesta a cura di Centro Internazionale di Ricerca e Studi su Carnevale Maschera e Satira – info e prenotazioni 327.8957407
Dalle ore 19.00 – vie Cittadine Corteo e Taglio delle Corna a cura dell’Accademia delle Corna
Dalle ore 19.30 – Centro storico “Carnevale N’de Jos’r” – Balli, maschere e gastronomia nei bassi del centro storico a cura dell’Associazione “Trullando”
Dalle ore 19.30 – Piazza Santa Maria, centro storico “Zampina e Farinella – Il Carnevale popolare tra gastronomia e animazione” a cura dell’Associazione “Trullando” e dell’Associazione Carboni Ardenti, in collaborazione con il Comune di Sammichele di Bari

– Venerdì 9 febbraio
Museo Civico Principe Guglielmo Romanazzi Carducci di Santo Mauro, Piazza Plebiscito Bi.A Letture al Museo
Dalle ore 18.00 alle ore 21.00 – via Porta Barsento 10 Corso di cartapesta a cura di Coworking Barsento10 e Museo Diffuso del Carnevale di Putignano – info e prenotazioni 327.8957407
Ore 18.30 – Polo Liceale “Majorana Laterza”, s.c. Foggia la Rosa, Putignano Il Carnevale Possibile – Incontro con Vladimir Luxuria e presentazione del libro “Il coraggio di essere una farfalla” in collaborazione con il Festival Il Libro Possibil

– Sabato 10 febbraio
Ore 15.00 – Partenza Corso Umberto I 8ª Staffetta dei Ragazzi a cura dell’ASD Amatori Putignano
Dalle ore 18.00 alle ore 21.00 Visita al Museo Diffuso del Carnevale di Putignano + Hangar dei giganti di cartapesta + Degustazione di prodotti tipici a cura di Centro Internazionale di Ricerca e Studi su Carnevale Maschera e Satira – info e prenotazioni 327.8957407
Ore 18.30 – Polo Liceale “Majorana Laterza”, s.c. Foggia la Rosa, Putignano Il Carnevale Possibile – Incontro con Erri De Luca e presentazione del libro “Diavoli Custodi” in collaborazione con il festival de Il Libro Possibile
Ore 18.30 – Partenza Corso Umberto I 24ª Staffetta di Carnevale a cura dell’ASD Amatori Putignano
Dalle ore 19.30 – Centro storico “Carnevale N’de Jos’r” – Balli, maschere e gastronomia nei bassi del centro storico a cura dell’Associazione “Trullando”
Dalle ore 19.30 – Piazza Santa Maria, centro storico “Zampina e Farinella – Il Carnevale popolare tra gastronomia e animazione” a cura dell’Associazione “Trullando” e dell’Associazione Carboni Ardenti, in collaborazione con il Comune di Sammichele di Bari

– Domenica 11 febbraio – TERZO CORSO MASCHERATO
Dalle ore 10.00 alle ore 21.00 Apertura straordinaria Museo Diffuso del Carnevale di Putignano a cura di Centro Internazionale di Ricerca e Studi su Carnevale Maschera e Satira – info e prenotazioni 327.8957407
Dalle ore 10.30 – Lungo il percorso mascherato Dog Village – Esibizioni di Agility Dog, dimostrazioni di comportamento e consigli utili per l’educazione del cane a cura di Nicola Ratti – K1 DOG, School, Sport & Fun
Dalle 10.30 alle 14.00 – Lungo il percorso mascherato Kreative Show – Danze e balli di gruppo in attesa dei giganti di cartapesta a cura di ASD Kreative
Dalle ore 10.30 alle ore 24.00 – Lungo il percorso mascherato INFO POINT IN MUSIC – Intrattenimento e animazione by Enzo Calabritta
Dalle ore 10.30 alle ore 15.30 – Lungo il percorso mascherato e centro storico Propagginanti in Tour – La magia dell’antico rito delle Propaggini tra canti popolari e tradizioni contadine
Ore 15.30 – INIZIO PARATA Apre la sfilata DANCER’S THINGS – Coreografia a cura di Macia Del Prete
Esibizione gruppo a cura della Fondazione “La Notte Della Taranta”
Spettacolo danzante a cura dell’Associazione Teatrale “Hybris”
Dalle 12.00 alla 24.00 – Centro storico
“Carnevale N’de Jos’r” – Balli, maschere e gastronomia nei bassi del centro storico a cura dell’Associazione “Trullando”
Dalle 12.00 alla 24.00 – Piazza Santa Maria, centro storico “Zampina e Farinella – Il Carnevale popolare tra gastronomia e animazione” a cura dell’Associazione “Trullando” e dell’Associazione Carboni Ardenti, in collaborazione con il Comune di Sammichele di Bari
Dalle ore 19.00 – Piazza Principe di Piemonte Cartoon Party – Musica, balli in maschera e divertimento in attesa della special guest Cristina D’Avena + Gem Boy in concerto

– Lunedì 12 febbraio
Dalle ore 18.00 alle ore 21.00 Visita al Museo Diffuso del Carnevale di Putignano + Hangar dei giganti di cartapesta + Degustazione di prodotti tipici a cura di Centro Internazionale di Ricerca e Studi su Carnevale Maschera e Satira – info e prenotazioni 327.8957407
Ore 19.00 – Vie cittadine Estrema Unzione del Carnevale a cura dell’Associazione “Argo”

– Martedì 13 febbraio – QUARTO CORSO MASCHERATO
Dalle ore 10.00 alle ore 21.00 Apertura straordinaria Museo Diffuso del Carnevale di Putignano a cura di Centro Internazionale di Ricerca e Studi su Carnevale Maschera e Satira – info e prenotazioni 327.8957407
Ore 19.00 – INIZIO PARATA Apre la sfilata DANCER’S THINGS – Coreografia a cura di Macia Del Prete
Dalle ore 19.30 – Centro storico “Carnevale N’de Jos’r” – Balli, maschere e gastronomia nei bassi del centro storico a cura dell’Associazione “Trullando”
Dalle ore 19.30 – Piazza Santa Maria, centro storico “Zampina e Farinella – Il Carnevale popolare tra gastronomia e animazione” a cura dell’Associazione “Trullando” e dell’Associazione Carboni Ardenti, in collaborazione con il Comune di Sammichele di Bari
Ore 22.00 – Vie cittadine Funerale del Carnevale a cura dell’Associazione “Argo”
Ore 23.00 – Piazza Principe di Piemonte La campana dei maccheroni a cura dell’Associazione La Zizzani

– Sabato 17 febbraio
Ore 18.00 – Chiostro Comunale Estrazione numeri vincenti della Lotteria del Carnevale

Le origini
È il 1394. La costa pugliese è preda delle scorrerie saracene, i tentativi di assalto si susseguono e la paura dei saccheggi inizia a popolare costantemente gli incubi di abitanti e governatori, al tempo, i Cavalieri di Malta.
L’imperativo è uno: proteggere dalle razzie ciò che di più prezioso è custodito nel territorio, partendo dalle reliquie di Santo Stefano Protomartire, fino a quel momento conservate nell’abbazia di Monopoli. Allontanarle dalla costa e spostarle nell’entroterra sembra essere l’unica soluzione possibile: Putignano, perfetta per la sua posizione, viene scelta come meta del trasferimento.

Il 26 dicembre 1394 le reliquie, accompagnate da un corteo sacro, vengono traslate nella chiesa di Santa Maria la Greca, lì, dove tutt’oggi sono ancora custodite.
È in questo momento che la storia si intreccia alla leggenda, il sacro al profano: il racconto, tramandato dalla tradizione orale, vuole che i contadini di Putignano impegnati nell’innesto delle viti con la tecnica della propaggine, al passaggio della processione abbandonassero campi e lavoro per accodarsi festanti al corteo, ballando, cantando e improvvisando versi satirici in vernacolo.
Nasce così la Festa delle Propaggini, quella che da 622 anni ogni 26 dicembre segna l’inizio del Carnevale più lungo di Italia nonché più antico di Europa: il Carnevale di Putignano.

Gli inizi del ‘900
È solo nella prima metà del ‘900 che la maestranza artigianale del paese fa il suo ingresso da protagonista nel Carnevale di Putignano, mettendo arte, passione e competenza a totale disposizione del ludico spasso carnascialesco. Con il tempo, i piccoli carretti sormontati da pupazzi di paglia e stracci, lasciano il posto ai primi carri allegorici dall’anima in ferro e il rivestimento di carta.
La sfilata dei carri richiama l’intero paese e diverte tutti i ceti, il Carnevale, non più appannaggio esclusivo dei contadini, chiama chiunque a buttarsi nella mischia: è la festa di tutti.

Il trionfo della cartapesta si raggiunge negli anni ’50 con l’introduzione di innumerevoli tecniche lavorative; al filo di ferro e alla carta di giornale inizia ad affiancarsi la lavorazione dell’argilla, facilmente reperibile in loco a basso costo.

Riti a Dioniso
Non va certamente dimenticata la teoria di alcuni studiosi, che affonderebbe le radici del Carnevale di Putignano negli ultimi secoli a.C., al tempo in cui la città era colonia della Magna Grecia e frequenti erano i riti propiziatori verso il dio Dioniso. In questo caso, il 1394 rappresenterebbe il passaggio di “cristianizzazione” di una festa pagana già esistente.

I nostri giorni
Dal 26 dicembre al martedì grasso, è un susseguirsi di riti, tradizioni, sfilate e processioni, in un continuo fondersi e alternarsi di sacro e profano. Ne è un esempio il 26 dicembre, giorno di Santo Stefano e delle Propaggini, così come il 17 gennaio, giorno di Sant’Antonio Abate ma anche inizio degli appuntamenti del carnevale dai ritmi più sfrenati.
Da questo momento l’avvicendarsi delle settimane è segnato dalla centralità dei giovedì: se in passato il giovedì era sinonimo di banchetti e balli in maschera nei sottani del centro storico, i cosiddetti jos’r, oggi è sinonimo di dissacrante satira sociale. Ogni giovedì mira a portare sul palco una storia e un gruppo sociale ben preciso: in un ordine assolutamente immutabile si parte con i Monsignori, per poi continuare con i Preti, le Monache, i Vedovi, i Pazzi (ovvero, i giovani non ancora sposati), le Donne sposate e dulcis in fundo i Cornuti (gli Uomini sposati), in un appuntamento curato dall’Accademia delle Corna, caratterizzato proprio dal goliardico rito del taglio della corna.

Di giovedì in giovedì, di tradizione in tradizione, di carro in carro, si arriva al martedì grasso, giorno di chiusura del Carnevale e del gran finale in notturna. I 365 rintocchi della Campana dei Maccheroni scandiscono ufficialmente la fine dei bagordi e l’inizio della Quaresima.


Prima sfilata del Carnevale di Putignano

In il

CARNEVALE DI PUTIGNANO 2018, SARÀ UN CARNEVALE TUTTO DA RIDERE!

È scientificamente provato che la risata allunghi la vita. Nella società moderna si è perso il gusto della risata, il buon umore è soffocato dalla vita frenetica di tutti i giorni. Invece è sempre più necessario considerare la risata quale risorsa straordinaria in ogni contesto. Ridendo sempre meno è chiaro che ci si avvia verso un futuro triste. Basta però riuscire a cogliere il lato comico dell’esperienza umana e guardare il mondo da un’angolazione diversa per difendersi da questa tendenza.

Tanti gli effetti benefici della risata, fa bene a chi ride e a chi guarda ridere, e non può che ridere a sua volta. Fra gli effetti benefici della risata gli studiosi riconoscono anche che questa allenta la tensione, aiuta a superare l’imbarazzo e a esorcizzare la paura. Insomma la carta vincente in qualsiasi campo e situazione è ridere. Appositi studi hanno evidenziato che oggi si ride in media 6 minuti al giorno, contro i 18 minuti degli anni cinquanta. Sempre in tema di statistiche è stato dimostrato che le coppie che ridono di più sono quelle che resistono più a lungo. La prima edizione del Carnevale di Putignano risale al lontanissimo 1394. Questo conferisce alla città il prestigioso primato di ospitare uno dei carnevali più antichi del mondo. In pratica 623 anni di risate e divertimento.

Ecco perché il claim e il mood di questa nuova edizione non poteva che essere:

CARNEVALE DI PUTIGNANO 2018 – Chi ride vive di più!
Vi invitiamo tutti a ridere con noi, sin da ora, farà bene a tutti, alla nostra città e a coloro che vivranno con noi questo lungo carnevale 2018. Che questa edizione abbia inizio!

>>>Acquista Biglietti


Francesco Pannofino ed Emanuela Rossi in “BUKUROSH, MIO NIPOTE” – regia di Claudio Boccaccini

In il

Viola Produzioni
Francesco Pannofino, Emanuela Rossi
BUKUROSH, MIO NIPOTE
di Gianni Clementi
con Francesco Pannofino, Emanuela Rossi, Andrea Lolli, Silvia Brogi, Maurizio Pepe, Filippo Laganà, Elisabetta Clementi
regia CLAUDIO BOCCACCINI

>>>Acquista Biglietti

Teatro Sala Margherita Via Cappuccini, 28 – 70017 Putignano (Bari) tel: 080.4055979

Dopo lo straordinario successo de I Suoceri Albanesi con una tournèe di 200 repliche in tuttaItalia, tornano gli eroi in una nuova commedia di Gianni Clementi: Lucio, consigliere comunale progressista; Ginevra, chef in carriera di cucina molecolare e la loro figlia 17enne Camilla; Corrado, Colonnello gay in pensione; Benedetta, titolare dell’erboristeria sotto casa; Igli, albanese, titolare di una piccola Ditta edile e Lushan, il suo giovane fratello. Un interno medio borghese, una famiglia che vede messa in pericolo la propria presunta stabilità ed è costretta a mettersi in gioco. Bukurosh, mio nipote vuole essere una divertita riflessione sulla nostra società, sui nostri pregiudizi, i nostri timori, le nostre contraddizioni, debolezze e piccolezze.


Benedizione degli animali a Putignano

In il

Un classico ritrovo per gli amanti degli Animali giunto alla sua 28° Edizione
Questo anno abbiamo organizzato un AperiDog offerto da L.N.D.C. Putignano, un aperitivo per Umani a cura della Birreria Oi e ci sarà animazione per piccoli e grandi offerta dall’ Associazione Carnevale di Putignano.
Celebra Don Giuseppe Recchia.

Domenica 21 gennaio 2018 presso la Chiesa San Pietro Apostolo di Putignano (Bari)


Visita al Museo diffuso del Carnevale di Putignano

In il

Domenica 21 gennaio 2018, a partire dalle 9:30, il Gruppo FAI Giovani Bari organizza una vista guidata al Museo diffuso del Carnevale di Putignano, curato dal Centro Internazionale di Ricerca e Studi sul Carnevale, la Maschera e la Satira.
Tra le particolarità la bottega del corandolaio e gli hangar, i laboratori di realizzazione dei «Giganti di Cartapesta» che quest’anno sfileranno a partire dal 28 gennaio. Sarà possibile vedere i maestri cartapestai al lavoro e osservare le diverse fasi di realizzazione dei carri allegorici.
«Il Museo diffuso del carnevale di Putignano è organizzato dal Centro Internazionale di Ricerca e Studi su Carnevale Maschera e Satira, con il patrocinio gratuito della Fondazione Carnevale, in collaborazione con il Coworking Barsento 10 e la Pro Loco – scrive il responsabile dell’istituzione – È costituito da una raccolta di documenti, manufatti in cartapesta, foto e filmati d’epoca, esposti in alcuni locali del centro antico, con l’intento di valorizzare gli aspetti storico-antropologici della festa. Attraverso una serie di pannelli fotografici si mostrano i protagonisti e si narrano i momenti più significativi del Carnevale di Putignano che si sono avvicendati nel corso del Novecento, a partire dagli anni del fascismo e dai primi corsi mascherati con l’introduzione della cartapesta; altre immagini d’epoca sono invece dedicate agli aspetti più tradizionali della festa come le Propaggini, i giovedì, la festa dell’orso e la campana dei maccheroni.
Questo percorso espositivo permette di valorizzare contemporaneamente due importanti aspetti della storia tradizionale di Putignano, il carnevale con l’arte della cartapesta e il centro antico con le chiese, gli edifici pubblici e privati.
Il percorso all’interno del Museo si snoda attraverso diversi aree tematiche:
1) Dal fascismo agli anni Cinquanta;
2) Alle radici della festa: la cantina dei Propagginanti;
3) Le maschere salgono al potere, la sede della Pro-Loco con visita all’antico orologio del Sedile;
4) La bottega dei coriandoli;
5) Il Carnevale d’antan;
6) Gli hangar, viaggio nel luogo in cui vengono realizzati i Giganti di Cartapesta».

Il percorso sarà guidato dal prof. Pietro Sisto, docente di Letteratura italiana presso l’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”.

L’evento è aperto a tutti.
Il programma della giornata prevede il raduno alle ore 9,30 presso piazza Plebiscito a Putignano e la visita presso i luoghi indicati. L’evento si concluderà alle 13,30.

Contributo di partecipazione:
€ 12,00 tesserati FAI;
€ 15,00 NON tesserati FAI.

Contributo di partecipazione giovani fino a 35 anni:
€ 6,00 tesserati FAI;
€ 8,00 NON tesserati FAI.

In occasione della giornata sarà possibile tesserasi alla quota eccezionale di € 15,00 per coloro che hanno un’età compresa tra i 18 e i 35 anni. L’evento è in ogni caso aperto a tutti, ma riservato ad un numero massimo di cinquanta (50) partecipanti.

Per info :
bari@faigiovani.fondoambiente.it

Prenotazione obbligatoria presso Punti FAI:

Libreria Campus
di Francesca Crisafulli, via G. Toma, 76/78 – 70125 Bari.
Tel/fax +39/080/9260560, info@campuslibreria.it
Orari di apertura: lun-ven 8:30- 13:30 | 17:00-20:00.
Sabato 9:30-13:00. Giorno di chiusura: domenica.

Libreria Quintiliano
Via Arcidiacono Giovanni, 9 – Bari.
Tel + 39 080 504 2665 | quintilianonews@libero.it
Orari di apertura: lun-sab 8:30 – 13:00 | 16:30 – 20:00 | Giorno di chiusura: domenica.

Gioielleria Horus – Via Dante, 5 – Bari
Tel. +39 080 524 2537.

Museo Diffuso del Carnevale di Putignano – Via Porta Barsento, 10 – +39 327 8957407.

Sarà rilasciata regolare ricevuta.
Sarà possibile corrispondere la quota anche in loco, il giorno stesso dell’evento o, in alternativa, sarà indicata una sede opportuna a coloro che contatteranno i responsabili attraverso questa pagina.
Si ricorda, inoltre, che l’evento è riservato a un numero di massimo di cinquanta (50) partecipanti.


“QUESTA VOLTA TE LO DICO CHE TI AMO” commedia di Luca Franco

In il

“QUESTA VOLTA TE LO DICO CHE TI AMO”
Commedia in due atti di Luca Franco
Regia di Adriana Coletta

TRAMA
Gli 883 cantavano “La regola dell’amico”, le Spice Girls e i Backstreet Boy si contendevano i fans e dieci ragazzi crescevano nella stessa classe fra una prof da imitare e i primi amori tra cui destreggiarsi. “Questa volta te lo dico che ti amo” è una vera e propria rimpatriata per ricordare i vecchi tempi, per riflettere su quello che è cambiato nella vita di ognuno, per rituffarsi nei mitici anni ’90, per emozionarsi e ridere facendo vibrare le corde dell’amore e dell’amicizia. Dario, infatti, decide di invitare tutti i suoi vecchi compagni di classe per trascorrere con loro gli ultimi giorni dell’anno. Fra questi c’è anche Monica, amore segreto di Dario, fin dalla prima infanzia. Una storia che sarà la cornice di tante altre storie, che si intrecciano fra loro, al sapore di risate e ricordi, in un clima estremamente giocoso.

BOTTEGHINO
presso la Sede Fidas in via dei Mille, 29 a Castellana Grotte
dal lunedì al venerdì (18:30 – 20:30)
a partire da martedì 27 dicembre

PER INFORMAZIONI
3341439920 (referente Castellana)
3388010177 (referente Putignano)
gtamicinostri@gmail.com

Teatro Sala Margherita
Via Cappuccini, 28 – Putignano (Bari)
Info. 3341439920


La Befana vien dall’alto in piazza Plebiscito a Putignano

In il

Il Gruppo Ricerche Carsiche e Assessorato al Turismo e Cultura Pro Loco organizzano la quinta edizione dello spettacolo su corda, con discesa della Befana e distribuzione dei doni. Vi aspettiamo venerdì 5 gennaio 2018 alle ore 19:00 in piazza Plebiscito a Putignano.


“Ma Bruno… quando arriva?!” con Lorenza Giacometti e Angelo Curci

In il

Lorenza Giacometti e Angelo Curci

in

Ma Bruno… quando arriva?!

scritto da Angelo Curci

Teatro Sala Margherita – Putignano (Bari)

SINOSSI

Carmela, giovane attrice napoletana, si presenta al primo giorno di prove dello spettacolo. La ragazza dividerà il palco con Ruggero, un pianista che le si presenta come autore delle musiche di scena. I due artisti si parlano, si conoscono, si studiano, lei spiazzata dalle piccole e un po’ folli manie di lui, lui per nulla turbato dall’impaziente razionalità di lei. Si alternano, così, momenti che rasentano l’assurdità, come il tentativo vano da parte di Carmela di provare una scena dello spettacolo o il piccolo rito quotidiano adottato da Ruggero per festeggiare il proprio compleanno, a momenti di docile empatia (o tregua?) tra i due. In un teatro qualunque i caratteri dei due protagonisti si sviluppano in una dimensione di sospensione dalla realtà. Su di loro regna l’attesa…ma Bruno quando arriva?!

NOTE DI REGIA

Nel mettere in scena “Ma Bruno…quando arriva” testo di Angelo Curci che racconta le attese, le ansie, e le sorprese che a volte la solitudine puo’ creare, ho puntato soprattutto a rendere il racconto, affidato ai due protagonisti, Ruggero e Carmela, sempre sospeso “sull’attesa” di un personaggio, Bruno appunto, attesa che fa pensare a quella di Vladimiro ed Estragone in Aspettando Godot, anche se nel nostro caso i due personaggi Beckettiani confluiscono entrambi in Carmela.

Ruggero, come si scoprirà, è decisamente consapevole di quello che accade e finirà per far notare a Carmela l’importanza dell’ascolto come superamento della solitudine.

Nella follia dei solitari si nasconde a volte tanta dolcezza, voglia di esprimersi, e comunicare al mondo quanto amore c’è. Ed è proprio nell’aspettare Bruno che Carmela vivra’ e scoprirà qualcosa di inaspettato.

Tra gag e follie, risate ed isterismi, cercheremo di raccontare quello che gli occhi a volte non vedono, strappando un sorriso e perchè no, forse anche qualcos’altro.

Regia Daniele Derogatis

Musiche: Andrea Loliva

Aiuto regia: Serena Allegrucci

Tecnico Audio Luci: Federico Millimaci

Organizzazione: Carmela Bellofatto