La Sega della Vecchia, torna a Conversano l’antica tradizione legata alla Quaresima

In il

la sega della vecchia

La Pro Loco di Conversano e i ragazzi del Servizio Civile Universale rievocano la Sega della Vecchia.

Torna a Conversano la tradizione della “Sega della Vecchia”, l’antica tradizione legata alla Quaresima che affascina ancora oggi grandi e piccini.
Anche quest’anno i bambini del secondo circolo didattico celebreranno il rito della Sega della Vecchia.
Tale rito, di mezza Quaresima, consisteva nel segare un fantoccio rappresentante la moglie di Re Carnevale, che viene divisa a metà, e muore il giorno di Pasqua. Segna esattamente ventitrè giorni dall’inizio e dalla fine della Quaresima, contando il mercoledì dalle ceneri.
Il rito è un segno ben augurante, che segna il passaggio dalla stagione invernale alla stagione primaverile.
Tale celebrazione è un modo per riprendere un’antica tradizione, fatto conoscere il folklore locale, e coinvolgere i più piccoli in una cerimonia che, in passato, aveva segnato sempre un momento di unione e convivialità.

Giovedì 7 marzo
Il Circolo Didattico Via Firenze
Conversano (Bari)
Plesso di Via Guglielmi
ore 10:00


Pupe della Quarantana a Conversano

In il

pupe-della-quarantana-2024-conversano

TRADIZIONI QUARESIMALI A CONVERSANO
Pupe della Quarantana 2024

Dopo gli eccessi del Carnevale culminanti nella “cremazione” del suo fantoccio, giunge la Quaresima, il tempo di digiuni, astinenze in segno di espiazione di colpe da emendare; a Conversano, come dice l’Architetto Sante Simone: “la Quaresima era accolta lietamente dai bambini (I Ricordi della mia fanciullezza – Le Feste Religiose di Conversano, dalla “Rassegna Pugliese di Scienze, Lettere ed Arti” Vol. XI, n. 9-10, 1894).

<<…I ragazzi poi avevano cara la Quaresima, perché era il tempo del giuoco del verruzzolo (trottola), di suonare le castagnole (nacchere), la trozzola (raganella), la tremola (tabella) e la tromba (scacciapensieri).” [Durante la Quaresima] le ragazze solevano tendere un filo dalle finestre difronte di due case nelle strade, e sospendervi sette pupattole con ciambelline, e quella di mezzo col fuso, la conocchia e tutti gli altri strumenti per la filatura e tessitura. Ciò aveva nome di Quarantana, ogni sette giorni si toglieva una pupattola…>>

L’Associazione Turistica Pro Loco Conversano APS, con il patrocinio del Comune di Conversano e dell’Unpli Puglia, ripropone l’antico rito esponendo in piazza castello e nelle vie del centro storico le sette pupe della quarantana; ogni domenica al tramonto viene fatta cadere una pupa segnando così le settimane rimanenti prima del giorno di Pasqua quando a mezzogiorno viene fatta cadere l’ultima pupa, la più grande vestita di bianco, e vengono regalate cioccolate e caramelle ai bambini.
Anche per il 2024 gli operatori volontari del Servizio Civile Universale saranno impegnati alla promozione di questa tradizione del patrimonio immateriale legato al periodo quaresimale.

Programma:

Domenica
18 – 25 Febbraio
3 – 10 – 17 – 24 Marzo
Giovedì 7 Marzo – Sega della Vecchia
31 Marzo Pasqua
A mezzogiorno in piazza Castello
Caduta dell’ultima Pupa

Le Pupe saranno esposte anche in piazza XX Settembre, via Panaro, via Porta Antica della Città, via Carelli, via Dante e via Acquaviva.

Appuntamento a Conversano da mercoledì delle ceneri 14 febbraio al 31 marzo 2024


La Notte, aspettando il Capodanno a Ruvo di Puglia

In il

La Notte, aspettando il Capodanno a Ruvo di Puglia

Il 31 Dicembre aspetta il capodanno con noi!

Ti aspettiamo a partire dalle 23:30 in Corso Gramsci a Ruvo di Puglia (Bari) con tanta buona musica per accogliere l’arrivo del nuovo anno.

Dj set: Jacki, Gabriele Maselli, Massimo Abiuso

Voice: Grace Voice ed Ezio Floriano

Evento organizzato dalla Pro Loco di Ruvo di Puglia e dal Comune di Ruvo di Puglia nell’ambito di Luci e Suoni d’Artista – Ruvo di Puglia.


Presepe Vivente recitato nel Castello Caracciolo di Sammichele di Bari

In il

maryam presepe vivente 2023 castello caracciolo

MARYAM – PRESEPE VIVENTE
CASTELLO CARACCIOLO – SAMMICHELE DI BARI

Il 26 e 30 Dicembre 2023, nella splendida cornice del Castello Caracciolo in Sammichele di Bari, si terrà la XXIII^ Edizione del Presepe Vivente. Un impianto scenografico e tecnico straordinario che vede 8 scene recitate, 12 ambienti immersivi, profumi e giochi di luce. Quest’anno si replica l’1 Gennaio 2024 ed il 6 Gennaio con l’arrivo dei Magi ed uno scenario completamente nuovo.

A cura dell’associazione TERRA, con il Patrocinio del COMUNE di SAMMICHELE di BARI, in collaborazione con la PUBBLICA ASSISTENZA Sammichele di Bari, il supporto della PRO LOCO “Dino Bianco” di Sammichele di Bari.


La Notte dei Fornai a Toritto

In il

la notte dei fornai toritto

La Notte dei Fornai a Toritto (Bari)
sabato 23 dicembre 2023

Torna la notte più emozionante del Natale Torittese! La notte dei Fornai . A partire dalle ore 18.00 il 23 Dicembre 2023 in Piazza Aldo Moro, un ricco programma di eventi allieterà la magica notte dell’antivigilia torittese ,con una rievocazione storica esclusiva della nostra comunità, rientrante tra i rituali legati al fuoco della Regione Puglia. Cantori e suonatori popolari della nostra comunità, rievocheranno la “questua” nella notte tra il 23 e 24 Dicembre al fatidico grido di “faciscitë u ciulatiddë o fërnarë” “fate il tarallo per i fornai” accompagnato da canti, stornelli e musiche popolari in vernacolo torittese.
Un ricco programma di eventi allieterà la serata già a partire dalle ore 18.00, con l’accensione del falò cittadino in Piazza A. Moro e spettacolo del fuoco alle ore 18.30 a cura dell’associazione Menti Ardenti ; a seguire e in attesa dell’arrivo dei fornai previsto per le 20.30, concerto a cura del coro UTET(Università della terza età di Toritto). Dopo l’esibizione dei fornai, concerto Gospell a cura del gruppo Joyful Gospell Chourus. Mercatini natalizi, degustazioni di prodotti tipici locali, vin brulè, percorso dei presepi e tanta atmosfera natalizia faranno da cornice all’intera serata.
“La tradizionale notte dei fornai, molto sentita nella nostra comunità, rievoca la “questua” dei “fornai”, che al “grido” e richiamo degli stessi, accompagnati da musiche e stornelli in dialetto torittese, invitano le massaie a infornare pane ed altri dolci presso i propri forni, con l’invito a lasciare qualcosa per i meno abbienti e i più poveri della nostra Comunità.
Oggi, la tradizione, è ancora molto sentita e per il valore storico, culturale e folkloristico è bene immateriale della nostra comunità , rientrando tra gli eventi dei rituali legati al fuoco della Regione Puglia, richiamando moltissimi visitatori.
Per l’occasione, la Pro Loco Toritto-Quasano, manderà in diretta sulla piattaforma Facebook l’evento e invita parenti e amici che hanno i propri cari fuori Toritto per diverse ragioni, a registrarsi sulla pagina Facebook della Pro Loco al seguente link:
https://www.facebook.com/prolocotorittoquasanounpli al fine di poter seguire la diretta Facebook.
Per l’occasione, sarà possibile effettuare lo scambio di auguri con i molti migrati torittesi sia in diretta che mediante messaggi video che la pro loco proietterà durante la serata.


Sagra della Sfogliatella a Canosa di Puglia

In il

sagra della sfogliatella canosa di puglia

Prima Sagra della Sfogliatella di Canosa di Puglia (qui la ricetta)

E’ stata ufficialmente presentata questa mattina in conferenza stampa la 1ª edizione della “Sagra della Sfogliatella” di Canosa di Puglia, che avrà luogo domenica 17 dicembre a partire dalle ore 18:00 su Piazza Vittorio Veneto. L’evento si preannuncia ricco di sorprese così come evidenziato dalla Pro Loco Canosa, organizzatore materiale dell’evento in sinergia con il Comune di Canosa di Puglia, l’Associazione Cuochi e Pasticcieri della Provincia Bat e il Touring Club Italiano. La realizzazione della manifestazione sarà possibile grazie al lavoro dell’Amministrazione Malcangio ed in particolar modo della consigliera comunale Antonia Sinesi che in prima persona, attraverso una serie di studi e ricerche, è riuscita a documentare l’origine canosina della “sfegghjète” per inserirla nell’elenco nazionale dei PAT, Prodotti Agroalimentari Tradizionali. Nel corso della conferenza, alla presenza del Sindaco Vito Malcangio, dell’Assessore alla Cultura Cristina Saccinto, per l’occasione moderatrice, dell’Assessore alle Attività Produttive Antonella Cristiani, del presidente della Pro Loco Elia Marro e del vice presidente Giovanni Pansini, la consigliera Sinesi ha avuto modo di svelare i primi particolari dell’iniziativa che ha come intento quello di rendere la città, in questa occasione, punto di riferimento culturale ma anche culinario, esaltando il gusto ed il sapore della sfogliatella anche attraverso  la proposta del gelato alla sfogliatella e della vera e propria novità di questa prima edizione, vale a dire la “pizza alla sfogliatella”. Non mancheranno inoltre anche i laboratori di pasticceria che saranno organizzati dalla Pro Loco in collaborazione con il “Comitato di Quartiere Don Peppino Pinnelli” al fine di scoprire ed imparare i segreti del dolce tipico canosino.

La sagra, come affermato da Michele Enriquez, presidente dell’Associazione Cuochi e Pasticceri della Provincia BAT, offrirà un connubio unico fra storia, gastronomia e tradizione: lo stesso, riprendendo la forma del dolce tradizione tipico locale, lo ha poi paragonato ad un abbraccio a sottolineare il clima di convivialità e di festa che ci apprestiamo a vivere in occasione delle festività natalizie. Non mancherà la musica con alcune band ed artisti locali così come la proposta archeologica attraverso le visite guidate ai siti storici e culturali di maggiore rilievo a cura del Touring Club e della FAC, nonché l’offerta enogastronomica del territorio. Tutti gli attori protagonisti di questa iniziativa hanno auspicato la necessità di una sinergia e comunione d’intenti, l’unica strada proficua per affermare l’identità culturale della città di Canosa attraverso la sfogliatella.

«Siamo estremamente orgogliosi – spiega il presidente della Pro Loco Elia Marro – di quanto ottenuto. Tanto è stato fatto ma tanto c’è ancora da fare: l’organizzazione richiede un gran dispiegamento di risorse ed è per questo che ringrazio l’Amministrazione Comunale che ci affiancherà in questa prima avventura. C’è tanto entusiasmo, ed è palpabile!».

«Il percorso, avviato alcuni mesi fa, continua imperterrito. Lavorare ed ottenere risultati per la propria città ed il proprio territorio mi inorgoglisce – afferma la consigliera comunale Antonia Sinesi -. Il tutto è stato possibile solo grazie alla collaborazione fra l’Amministrazione e la Pro Loco: la strada da seguire è tracciata, ora occorre percorrerla come comunità».


Jò a Jò, torna a Corato il tradizionale falò di Santa Lucia

In il

jò a jà falò corato 2023

Jò a Jò, il tradizionale falò di Santa Lucia
lunedì 11 e martedì 12 dicembre 2023
Piazza Cesare Battisti – CORATO (BARI)

L’edizione 2023 della Jò a Jò è alle porte e si svolgerà in Piazza Cesare Battisti a Corato Lunedì 11 e Martedì 12 Dicembre con percorsi enogastronomici, musica e spettacoli dal vivo.
Una vera festa itinerante, un viaggio su una sedia a dondolo tra territori balcanici, paesaggi irlandesi e calore pugliese.
Arriva a Corato il Fricchettone 2.0, il tour dei Folkabbestia che farà tappa il 12 Dicembre in Piazza Cesare Battisti per la Jò a Jò – Tradizionale falò di Santa Lucia.
Festaioli, menestrelli e un po’ buskers i Folkabbestia rimangono una certezza consolidata della musica popolare italiana . Detentori dei segreti del folk rock rurale e ruspante, non abbandonano gli stilemi del loro suono multiculturale ricco di fisarmoniche balcaniche, ballate irlandesi e dialetto pugliese . Una festa 2.0 ricolma di solerte allegria che guarda con disarmante ironia le bruttezze del mondo”

Pro Loco “Quadratum”
Ass.
Promozione Turistica e Culturale
Piazza Sedile, 41 – 70033 Corato (BA)
Mail: info@prolococorato.it
Tel: 0808728008


Pettole, vino e dolci natalizi in festa ad Acquaviva delle Fonti

In il

sagra pettole e vino acquaviva delle fonti

PETTOLE, VINO E DOLCI NATALIZI IN FESTA
La Pro Loco Curtomartino di Acquaviva delle Fonti, con il patrocinio del Comune di Acquaviva delle Fonti e Assessorato alla Cultura, giovedì 7 e sabato 16 dicembre 2023 dalle ore 18:00 torna con il tradizionale appuntamento “PETTOLE, VINO E DOLCI IN FESTA”. Dopo il successo dello scorso anno, l’associazione è pronta ad accogliere nuovamente la cittadinanza e i visitatori a gustare i piatti della nostra tradizione natalizia locale.
Animazione, musica e gastronomia allieteranno le serate ormai divenute appuntamento fisso nel calendario della Pro Loco. Appuntamento quindi in Piazza Garibaldi all’interno del Christmas Market

IL PROGRAMMA:
ore 18:00 Apertura festa e stand gastronomici (Piazza Garibaldi)
ore 18:00 TRA DOLCI NATALIZI / visita guidata al centro antico e degustazione di dolci (partenza da Info-Point Turistico in Piazza Maria SS. di Costantinopoli)

INFORMAZIONI
Associazione Turistica Pro Loco “Curtomartino”
P.zza Maria SS. di Costantinopoli 16 – Acquaviva delle Fonti
Da Giovedì a Domenica | 9:00-13:00 e 15:00-20:00
3923369394 • infopoint.acquaviva@gmail.com • www.prolocoacquaviva.it


Bancarelle Brille: a Santeramo quattro giornate di buon cibo, divertimento e mercatini natalizi

In il

bancarelle brille 2023 santeramo in colle

SANTERAMO IN COLLE – Ritornano anche quest’anno le nostre Bancarelle Brille con la XXIII^ edizione!
7-8-9-10 Dicembre 2023
Quattro giornate all’insegna del buon cibo e del divertimento, in una Piazza che per l’occasione si trasforma in un grande e caratteristico mercatino natalizio!

Mercatini di Natale, vin brulè, caldarroste, piatti della tradizione, carne arrosto, artisti di strada e animazione per bambini.

Vi aspettiamo in Piazza Garibaldi a Santeramo in Colle (Bari)