Torna a Monopoli la Notte dei Falò di San Giuseppe

In il

festa dei falò monopoli

I falò saranno accesi il 19 marzo in occasione di San Giuseppe. Musica, prodotti tipici, zeppole e folklore nei vicoli del borgo antico.

Torna a Monopoli il rito delle cataste di legna che ardono di sera. Dopo due anni di stop, fervono i preparativi per l’accensione dei falò di San Giuseppe. L’iniziativa, a cura degli Operatori del Centro Storico in collaborazione con la “Pro Loco di Monopoli- Perla di Puglia”, con il supporto della confraternita di San Giuseppe  e con i comitati organizzatori di falò votivi presenti nell’agro, è in programma per il 19 marzo dalle 19:00 all’1.00.
Con l’evento, con il quale si simboleggia il passaggio dall’inverno alla primavera, si vuole far rivivere lo spirito della festa popolare, delle famiglie del borgo antico e dell’intero tessuto cittadino che ogni anno si ritrovavano attorno ad un piccolo fuoco acceso nelle piazze, nei chiassi o nei vicoli per condividere un momento di festa tra canti e balli popolari, accompagnati dai prodotti della tradizione cotti sui carboni ardenti.
Questa in programma è la settima edizione della manifestazione e, come spiegano gli organizzatori, si tratta di un evento che segna l’avvio della stagione turistica monopolitana. I falò previsti saranno tredici, di modeste dimensioni, alcuni dei quali accompagnati da musica ed intrattenimento per ricreare l’atmosfera delle feste. Previsto anche uno stand per la degustazione di zeppole.

L’evento, patrocinato dal Comune di Monopoli, verrà realizzato con un contributo da parte dell’ente di 13mila euro.


Gran Concerto di Capodanno a Ruvo di Puglia

In il

gran concerto capodanno ruvo di puglia

Sabato 1 gennaio 2022, alle ore 11:00, presso il Nuovo Teatro Comunale di Ruvo di Puglia quarta edizione dei “Gran Concerto di Capodanno 2022”.

L’evento è organizzato da Pro Loco di Ruvo di Puglia e Comune di Ruvo di Puglia con il sostegno di Camera di Commercio di Bari e Confocommercio di Ruvo di Puglia e in collaborazione con Compagnia La Luna nel Letto, Associazione Amici della Musica di Ruvo di Puglia, Corale Polifonica “Michele Cantatore” e Vivai Greentecnic.

Il “Gran Concerto di Capodanno 2022” vedrà protagonista l’Orchestra Sinfonica “Città di Ruvo di Puglia”, diretta dal M° Mirella Sasso.
Le voci saranno quelle della Corale Polifonica “M. Cantatore” diretta dal M° Angelo Anselmi e dei solisti, il soprano Dolores Carlucci e il tenore Nicola Domenico Cuocci.

All’evento di quest’anno parteciperanno anche due Danzatori: Annarita De Michele e Fanel Coppola.

In programma musiche di Puccini, Verdi, Richard Strauss fino al “White Christmas” di Irving Berlin, nell’elaborazione di M. Frisina e all’immancabile brindisi finale sulle note di “Libiamo ne’ lieti calici” tratto da “La Traviata”

La kermesse musicale inaugura le celebrazioni del sessantesimo anniversario della Pro Loco di Ruvo di Puglia, associazione sin dalla sua costituzione impegnata nella tutela, nella valorizzazione e nella promozione del patrimonio culturale materiale e immateriale della città.

Accesso con Super Green Pass.

Come da decreto legge “festività” del 23 dicembre 2021 per accedere in teatro sarà obbligatorio indossare mascherine del tipo Ffp2.

I biglietti sono acquistabili online sul sito VivaTicket a questo link o presso il Tabacchi di Maurizio Lobosco in Piazza G. Bovio, 41 e il botteghino del Nuovo Teatro Comunale di Ruvo di Puglia in via Sandro Pertini (dal 26 al 28 dicembre tra le ore 16 alle 20 e il giorno del concerto dal 1 gennaio dalle ore 9.30 fino alle 10.55.


Presepe Vivente recitato nel Castello Caracciolo di Sammichele di Bari

In il

Presepe Vivente recitato nel Castello Caracciolo di Sammichele di Bari

MARYAM – PRESEPE VIVENTE 2021
CASTELLO CARACCIOLO – SAMMICHELE DI BARI

Il 26 e 27 Dicembre, nella splendida cornice del Castello Caracciolo in Sammichele di Bari, si terrà la XXII^ Edizione del Presepe Vivente. Un impianto scenografico e tecnico straordinario che vede 8 scene recitate, 15 ambienti immersivi, profumi e giochi di luce. Quest’anno si replica l’1 Gennaio 2022 ed il 6 Gennaio con l’arrivo dei Magi ed uno scenario completamente nuovo.

A cura dell’associazione TERRA, con il Patrocinio del COMUNE di SAMMICHELE di BARI, in collaborazione con la PUBBLICA ASSISTENZA Sammichele di Bari, il supporto della PRO LOCO “Dino Bianco” di Sammichele di Bari.

Media Partner Radio Punto Musica
Partner Salvati


La Notte dei Fornai a Toritto

In il

la notte dei fornai 2021 toritto

La Notte dei Fornai a Toritto (Bari)
Giovedì 23 dicembre 2021

Torna la notte più emozionante del Natale Torittese! La notte dei Fornai a partire dalle ore 21.00 in Piazza Aldo Moro, 23 Dicembre 2021. La Notte dei Fornai , è una rievocazione storica esclusiva della nostra comunità, in cui cantori popolari della tradizione Torittese, nella notte dell’antivigilia di Natale, tra il 23 e 24 Dicembre cantano e suonano stornelli e musiche popolari in vernacolo Torittese. A partire dalle ore 18.00, ci sarà l’accensione del falò cittadino e in attesa dell’arrivo dei fornai previsto per le 21.00 , la serata sarà allietata da stand enogastronomici, esibizioni delle scuole di ballo, mercatini natalizi con l’immancabile casa di Babbo Natale come da programma Natale a Toritto.
La tradizione dei fornai, molto sentita nella comunità, rievoca la “questua” dei “fornai”, che al “grido” e richiamo degli stessi, accompagnati da musiche e stornelli in dialetto torittese, invitano le massaie a infornare pane ed altri dolci presso i propri forni, con l’invito a lasciare qualcosa per i meno abbienti e i più poveri della nostra Comunità .
Oggi, la tradizione, è ancora molto vissuta e per il valore storico, culturale e folkloristico è rientrata tra gli eventi dei rituali legati al fuoco della Regione Puglia, richiamando moltissimi visitatori . Per l’occasione, la Pro Loco Toritto-Quasano, manderà in diretta sulla piattaforma Facebook l’evento e invita parenti e amici che hanno i propri cari fuori Toritto per diverse ragioni, a registrarsi sulla pagina Facebook della Pro Loco al seguente link: https://www.facebook.com/prolocotorittoquasanounpli al fine di poter seguire la diretta Facebook.


White Christmas Night, Notte Bianca ad Acquaviva delle Fonti

In il

White Christmas Night

La Pro Loco Curtomartino di Acquaviva delle fonti con il patrocinio del Comune di Acquaviva delle fonti, dell’Assessorato alla Cultura e il contributo dei Commercianti di Acquaviva delle Fonti il 18 Dicembre dalle ore 19:30 alle 22:30 vi invita alla Notte Bianca “White Christmas Night” per il centro della Città.
Sarà una serata all’insegna dei negozi aperti fino a tarda ora per comprare gli ultimi regali e godere di spettacoli itineranti lungo alcune vie dello shopping. Giocolieri, trampolieri, artisti di strada, clown, mangiafuoco e musica animeranno l’ultimo sabato prima di Natale, soprattutto per i più piccoli.

PROGRAMMA 18 DICEMBRE / dalle ore 19,30 alle ore 22,30

POSTAZIONI FISSE
Piazza Vittorio Emanuele

Piazza Garibaldi

Via Don Cesare Franco

Via Mons. Cirielli

Via Roma (dall’angolo con Via Mons. Cirielli a Piazza Vittorio Emanuele)

ARTISTI ITINERANTI
2 trampolieri

1 elfo clown

INFORMAZIONI
Info-Point Turistico Acquaviva delle Fonti
P.zza Maria SS. di Costantinopoli 16 – Acquaviva delle Fonti
Da Martedì a Venerdì | 10:00-13:00 e 17:00-20:00
Lunedì, Sabato e Domenica | 10:00-13:00
392.3369394 •  infopoint.acquaviva@gmail.com •  www.prolocoacquaviva.it


Natale di mille colori, a Gravina laboratori natalizi per i bambini

In il

natale di mille colori

La Proloco di Gravina è lieta di festeggiare  questo Natale pieno di speranza regalando sorrisi ai bambini.

PROGRAMMA:

SABATO 18 Dicembre: ADDOBBIAMO L’ALBERO DI NATALE
– un laboratorio dedicato alla creazione di addobbi natalizi semplice e divertente accompagnato dai racconti di storie di Natale.
Il laboratorio è aperto ai bambini dai 4 ai 12 anni,costo 5€ a bambino, ogni bambino deve essere NECESSARIAMENTE accompagnato da un genitore.
Ognuno deve essere munito di mascherina e GreenPass.
È obbligatoria la prenotazione.

DOMENICA 19 Dicembre: UN REGALO DA BABBO NATALE
– Babbo Natale vi aspetta in Piazza Plebiscito con tanta musica, zucchero filato e divertimento.. e una bellissima sorpresa un regalo per tutti i bimbi!!!!

DOMENICA 2 Gennaio: LA VERA STORIA DELLA BEFANA
– laboratorio dedicato alla decorazione delle calze della Befana.
Il laboratorio è aperto ai bambini dai 4 ai 12 anni, costo 5€ a bambino, ogni bambino deve essere NECESSARIAMENTE accompagnato da un genitore.
Ognuno deve essere munito di mascherina e di GreenPass.
È obbligatoria la prenotazione.

GIOVEDI 6 Gennaio: LA BEFANA VIEN DI GIORNO
– La Befana vi aspetta in piazza Plebiscito con tanta musica, zucchero filato e tante caramelle per tutti i bambini.

Info e prenotazioni: proloco.gravina@hotmail.it – 3896722163 (Giulia)


Il Villaggio di Babbo Natale e Mercatini di Natale a Casamassima

In il

Il Villaggio di Babbo Natale e Mercatini di Natale a Casamassima

CASAMASSIMA – Sabato 18 e Domenica 19 dicembre tradizioni, colori e ospiti al Villaggio di Babbo Natale con mercatini di Natale e luoghi d’incanto a Casamassima

L’Associazione Crescere Insieme e la Proloco Casamassima, con il patrocinio del Comune di Casamassima, VI ASPETTANO in Villa Comunale.

Programma 2021:

Il Regno di Babbo Natale e la casa di Babbo Natale, il luogo d’incanto che a partire dalle ore 17.30 e per tutta la serata ospiterà tutti i bambini e adulti, che avranno la possibilità di consegnare la loro letterina direttamente a Babbo Natale… e visitare la casa

Il mercatino di natale aperto dalle ore 16.00 dove troverete casette tipiche natalizie ed espositori locali…

Il Villaggio degli Elfi
Un magico percorso tra sogno e realtà dove incontrare i simpatici, instancabili e sempre iper-indaffarati assistenti di Babbo Natale, dove sarà messo il timbro ufficiale di Babbo Natale

La pineta Ghiacciata
Immaginandoci la presenza di pupazzi di neve Pinguini e Orsi Polari.. troverete Renne e tanta neve

Il magico Albero della Vita, tra le attrazioni troverete un grande Albero cartoons per divertirvi con foto

Come nella più bella delle favole ci saranno incontri Speciali con Topolino, Minnie le LOL e…sorpresa

Ass. Crescere Insieme e Ass. Proloco vi daranno la possibilità di Vivere questa magia..
Al Regno di Babbo Natale c’è, soprattutto, una attrazione che forse è la più bella e magica di tutte, ovvero, la possibilità di tornare e sentirsi bambini per davvero.

ATTENZIONE:
Ingresso gratuito
Ingresso contigentato
Ingresso con Green pass
Educazione e rispetto faliciteranno il lavoro organizzato.. buon sogno

Parco in Villa
Largo Fiera ang Via G.Marconi
Casamassima (Ba)


Le Bancarelle Brille tornano anche quest’anno a Santeramo in Colle

In il

bancarelle brille 2021

Dopo l’annullamento per maltempo del 12 dicembre, tornano a Santeramo in Colle anche sabato 18 e mercoledì 22 le Bancarelle Brille, il mercatino di Natale santermano, giunto quest’anno alla sua XI edizione, organizzato dalla Pro Loco “G. Tritto” – Unpli di Santeramo con il patrocinio del Comune di Santeramo in Colle e della delegazione “Murge-Gravine”. Dopo l’annullamento della scorsa domenica imposto dal maltempo, l’organizzazione ha deciso di recuperare con altre due date per fornire ai partecipanti l’occasione di mostrare i propri lavori.

Mercatini di Natale, caldarroste, vinbrulè, carne arrosto e tanto altro. Vi aspettiamo!

L’appuntamento è dalle ore 18:00 alle 23:00 in Piazza Garibaldi


C’era una volta il Natale, il programma degli eventi delle festività natalizie a Noicattaro

In il

c'era una volta il natale noicattaro

Particolarmente ricca la rassegna di eventi che il Comune di Noicàttaro, con l’assessorato allo Sviluppo del Territorio che detiene la delega al Marketing Territoriale e Cultura, ha predisposto con la collaborazione delle associazioni e le attività commerciali locali.
Le attività sono cominciate in coincidenza con la Festa dell’Immacolata, giornata in cui è stato acceso l’albero di Natale, il presepe e le luminarie in piazza Umberto I, anticipate dall’inaugurazione del presepe di quartiere, lo scorso 5 dicembre.

Dall’8 dicembre al 6 gennaio si alterneranno eventi nel centro storico e nelle maggiori piazze del paese con l’installazione del Villaggio di Babbo Natale: cassette per le lettere saranno disposte nei pressi delle scuole dove i bambini potranno imbucare le letterine per Babbo Natale; nel centro storico sarà realizzata la Casa di Babbo Natale.

Il 13 dicembre sono stati allestiti i mercatini di Santa Lucia con una configurazione un po’ diversa dovuta alle prescrizioni Covid: le associazioni coinvolte hanno realizzato stand espositivi ed è stato previsto un allestimento di luminarie dell’intero centro storico e della villa comunale, grazie alla collaborazione con la Pro Loco e le attività commerciali.

Si continua il 15 dicembre con la presentazione del libro di Giancarlo Visitilli “La pelle in cui abito”, a cura del Presidio del Libro, associazione Ali di Carta; il 17 dicembre è previsto il concerto di Natale a cura della Libera Università della Terza Età, mentre continuano in piazza Umberto gli appuntamenti nella Casa di Babbo Natale per foto e consegna delle letterine dei più piccoli.

Dal 17 dicembre al 9 gennaio, inoltre, tutto il centro storico sarà sarà allestito e illuminato.

Sabato 18 dicembre, alle ore 18, “C’era una volta… il presepe”, tour guidato a cura dell’associazione Pro Loco sez. Noja Pro; si prosegue con il concerto di Michele & Nunzio from Panama, in via Console Positano alle 21.

Il 19 dicembre nella Chiesa di Santa Maria del Soccorso andrà in scena “Il Mistero del Natale tra arte e musica” e “I pastori di Betlemme”, dialogo in musica dell’Ensemble Terra d’Otranto. Sempre il 19 dicembre, l’associazione il Setticlavio terrà un concerto sul sagrato della Chiesa Matrice.

Lunedì 20 dicembre, alle ore 17.30, letture teatralizzate a cura dell’associazione I Nuovi Scalzi, in piazza Umberto. Evento che sarà replicato con nuove letture anche martedì 28 dicembre.

I concerti proseguono con il saggio di Natale a cura dell’associazione Arte Rapsodica, mercoledì 22 dicembre alle ore 19.

Natale è anche sinonimo di tombolate: organizzata dall’associazione Pro Loco sez. Noja Pro, la Tombolata Nojana si terrà in Largo Pagano, mercoledì 22 dicembre alle ore 19.

Sempre a cura della Pro Loco, presso il polivalente, giovedì 23 dicembre alle ore 18, si terrà il laboratorio “Cucinare Nojano” per realizzare dolci tipici, appuntamento che verrà replicato anche domenica 2 gennaio alle ore 18.

Alle 20.30, sempre giovedì 23 dicembre, in via Console Positano il concerto di Natale di Angelo Canta Zero. 

Organizzata dall’Associazione NAKA, per il primo anno, si inaugura il 26 dicembre la “Festa del Ritorno”: mercatini, musica dal vivo e una grande tombolata nel centro storico, dedicata ai nojani che durante le feste tornano in paese.

A cura dell’associazione Arte Rapsodica, lunedì 3 gennaio alle ore 18.30, in piazza Umberto, letture musicali “Vi racconto una storia”.

Continuano i tour guidati nel cuore di Noicàttaro, a cura dell’associazione Pro Loco, martedì 4 gennaio alle ore 17, “C’era una volta… il presepe”. Organizzato dall’associazione Christal, Gran Galà di Pattinaggio “The Show Must Go”, mercoledì 5 gennaio alle ore 19, nel Palazzetto dello Sport.

Si chiude la programmazione con gli appuntamenti dell’Epifania: in piazza Umberto, il 6 gennaio, alle ore 11, sarà allestita La Casa della Befana per foto e consegna delle tradizionali calze di dolci. Alle ore 17.30 nel Palazzo della Cultura, andrà in scena lo spettacolo “Shake n speare” a cura dell’associazione I Nuovi Scalzi. Alle 18.30 e alle 19.30, a cura dell’associazione Amici del Teatro, nella Chiesa dei Cappuccini, andrà in scena lo spettacolo “A Storie d G-sepp e Marè”.


Jò a Jò, torna a Corato il tradizionale falò di Santa Lucia

In il

jò a jo 2021 falò santa lucia corato

Jò a Jò, il tradizionale falò di Santa Lucia
domenica 12 dicembre 2021 – ore 19:30
Piazza Cesare Battisti – CORATO (BARI)

Per noi Coratini il 12 Dicembre è il giorno della Jò a Jò.
 Per noi coratini la Jò a Jò è una tipica tradizione che continua a restare salda nonostante, oramai, le tradizioni stiano perdendo il loro originario significato; se a detta dei nostri nonni, nel tempo addietro si bramava l’arrivo di questi momenti per “aver un po’ più di libertà e per assaggiare cibi, che si potevano soltanto sognare durante il resto dell’anno”, oggi, dove tutto questo è all’ ordine del giorno o anzi del momento, le tradizioni sono vissute in maniera diversa, a volte svuotate del loro originario significato o addirittura passano inosservate.
 La tradizionale festa si fa portatrice di valori cristiani, essa celebra infatti Santa Lucia. Sebbene l’ufficiale ricorrenza della Santa cada il 13 dicembre, la Jò a Jò si è sempre svolta il 12 forse con l’intento di aspettare la venuta del giorno seguente e quindi di accogliere nel migliore dei modi la festa di Santa Lucia. 
Un duplice motivo lega Santa Lucia alla luce, agli occhi: il suo stesso nome datole in battesimo che fa preciso riferimento alla sfera della luce e la legenda secondo la quale le sarebbero stati strappati gli occhi dai carnefici. 
Oltre alla sfera religiosa, la Jò a Jò include nel suo significato più recondito precisi riferimenti pagani: l’aspetto pagano sta proprio nell’emblema di questa ricorrenza vale a dire il fuoco.
 Fin da sempre ed in molte culture, il fuoco ha sempre avuto un grande patrimonio simbolico ed interpretativo tanto da caricarlo di specifici ruoli: purificatorio, perché brucia il vecchio e tutto ciò che deve essere abbandonato, trasformatore, perché nel falò sono spesso gettati preghiere e desideri che si spera possano realizzarsi tramite l’azione trasformatrice del fuoco, apotropaico, per allontanare le tenebre ed il freddo, per difendere dal male e dalle malattie la popolazione ed il paese stesso, propiziatorio, poiché anticamente soprattutto nei mesi invernali, intorno al solstizio d’inverno, si accendevano dei fuochi per le strade per propiziare l’arrivo del sole.
 A Corato la tradizione dell’accensione del falò è molto antica: era abituale vederne di numerosi nelle piazze e nelle strade, non solo per il loro aspetto più funzionale ma anche in veste di portatori di alcune delle funzioni sopracitate. 
Ultima ma non per questo meno importante era la funzione pratica dell’accensione del falò, infatti quando la corrente elettrica ed il riscaldamento non erano ancora presenti o quando questi erano un lusso per pochi, il falò faceva luce nelle strade e riscaldava le persone che si riunivano attorno.
 Non solo, ma quando il fuoco si spegneva, accompagnato dalla cantilena dei bambini che dicevano “è mùorte, è mùorte”, le persone raccoglievano un po’ di carboni ancora ardenti da poter riporre nella frascere, attorno alla quale si creava un’atmosfera di semplicità e familiarità, che molti di noi oggi possono solo immaginare. 
Oltre a farsi portatrice di significati cristiani e pagani, la festa delle Jò a Jò annuncia l’arrivo del Natale: oggi lo si annuncia con le luci, i colori, i canti, con l’albero di Natale ed il Presepe, con i negozi super addobbati e l’inizio della caccia al regalo per parenti ed amici, mentre ieri lo si annunciava semplicemente con queste parole: “Osce jè sande Lecie e Natale jè a tridice die; c’e megghie vu cundà, n’alte duce n’adacchià!”.

Pro Loco “Quadratum”
Ass.
Promozione Turistica e Culturale
Piazza Sedile, 41 – 70033 Corato (BA)
Mail: info@prolococorato.it
Tel: 0808728008