A Polignano, torna la Festa dell’Aquilone | 61ª edizione

In il

Festa dell’Aquilone – 61ª edizione
Largo Grotta Ardito
Polignano a Mare (Bari)

61° Premio “Davide Zaccagni”
7° Premio “Ing. G. Scaglusi”

Ci siamo amici, torniamo a volare!
La sessantunesima edizione della Festa dell’Aquilone è prossima. Verrà celebrata Domenica 26 Maggio sulla storica terrazza sull’infinito di Largo Grotta Ardito.

Torna un altro grande appuntamento primaverile di Polignano, un bellissimo evento organizzato dall Proloco F.F.Favale ormai alla 61ª edizione. A partire dalle 15.30, a Largo Ardito, tanti bambini e ragazzi – e spesso anche i loro padri e nonni – si incontrano e riempiono il cielo di mille colori e di mille forme.

Come ogni anno abbiamo chiesto ai partecipanti di riflettere, attraverso l’espressione artistica impressa sugli aquiloni su un particolare tema sociale.

Premieremo gli aquiloni più belli: l’aquilone più aderente al tema, l’aquilone più alto (Premio Davide Zaccagni), l’aquilone più bello tra le scuole, l’aquilone più creativo (Premio Ing. G. Scagliusi – Onlus Germogli di Futuro).

Confidiamo che il nostro “amico maestrale” ci sia veramente amico!

A breve il programma completo della giornata… stay tuned


Aperitivo in Vigna al Tramonto con vini e prodotti locali del territorio

In il

aperitivo-in-vigna-al-tramonto

APERITIVO IN VIGNA AL TRAMONTO
Continuano le degustazioni di vini e prodotti locali a cura della Pro Loco Curtomartino.
Dopo gli eventi invernali con le visite in cantina, questa volta vi proponiamo un aperitivo nei vigneti di Cantine Luigino Benotto, una realtà che da anni lavora sul nostro territorio e produce interessanti vini, tra cui il Primitivo DOC Gioia del Colle.

Sabato 18 maggio dalle ore 17:00 fino al tramonto, il vino sarà il protagonista di un aperitivo tra i filari dei vigneti, accompagnato da prodotti locali. Ci sarà anche la possibilità di degustare i diversi vini della cantina attraverso una degustazione guidata.
Potete portare con voi teli da Pic-Nic e sfruttare, oltre ai nostri spazi predisposti, lo spazio che più vi piace all’interno del vigneto.
In caso di meteo sfavorevole, l’aperitivo sarà rinviato alla prima data utile.
Ricordiamo che la partecipazione ha un costo di € 20,00 ed è necessaria la prenotazione attraverso i nostri canali di comunicazione che potrete trovare in fondo alla descrizione.

INFORMAZIONI UTILI
Punto d’incontro: dalle ore 17:00 fino al tramonto presso il vigneto di Cantine Luigini Benotto sito su Strada Provinciale 125 Acquaviva delle Fonti – Sammichele di Bari
Maps: https://maps.app.goo.gl/4dB8qJf1ZzW3VLMD9

Costo: 20,00€/persona (Visita e permanenza in vigneto, degustazione di 3 vini Cantine Luigino Benotto accompagnati da prodotti locali).
Inoltre, è prevista una cauzione € 5,00 in contanti in loco, per la consegna dei calici, che sarà restituita a fine evento.

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
Scegliere una delle seguenti modalità di prenotazione:
chiamare o inviare un whatsapp al 3923369394
oppure inviare una mail a infopoint.acquaviva@gmail.com

min. 30 – max 100 partecipanti

INFORMAZIONI
Info-Point Turistico di Acquaviva delle Fonti
Piazza Maria SS. di Costantinopoli 16 – Acquaviva delle Fonti (Bari)
Dal giovedi alla domenica | 09:00-13:00 e 16:00-20:00
Tel – 3923369394 (tel./Whatsapp)
Mail – infopoint.acquaviva@gmail.com


A Bitetto, torna il tradizionale falò di San Giuseppe

In il

falo-di-san-giuseppe-bitetto-2024

Falò di San Giuseppe
martedì 19 marzo
Pineta Comunale – Bitetto (Bari)

Buon trentesimo compleanno Pro Loco Juvenilia Vitetum!!

Quest’anno la nostra amata associazione compie 30 anni e per festeggiarla nel migliore dei modi è giusto che anche TU sia presente.

In concomitanza festeggeremo San Giuseppe con il consueto falò, accompagnato dal buon vino, musica e la classica e ottima zuppa di legumi.

Ti aspettiamo Martedi 19 Marzo 2024 dalle 20:30 presso la Pineta Comunale.


A Monopoli, torna la Notte dei Falò di San Giuseppe

In il

la notte dei falo di san giuseppe monopoli

MONOPOLI – Martedì 19 marzo 2024, in occasione della Festa di San Giuseppe, l’Assessorato al Turismo della Città di Monopoli in sinergia con la Pro Loco “Perla di Puglia” di Monopoli, il coordinamento dell’Associazione Operatori Centro Storico, di B&B Associati e Associazione San Marco organizza “La Festa dei Falò – Fuochi nei Chiassi e Sfizi Antichi”, nel segno della tradizione, con musica popolare, giochi e laboratori per bambini, zeppole e tanto divertimento.
Da sempre, infatti, Monopoli celebra il Santo Falegname con l’accensione di cataste di legna, che simboleggiano il passaggio dall’inverno alla primavera, secondo un rito di origine pagana che brucia il vecchio per far spazio al nuovo. Una tradizione che affonda le sue origini nella notte dei tempi, divenuta una festa popolare acclarata e acclamata dalla gente, dalle famiglie del borgo antico che ogni anno si ritrovavano attorno ad un piccolo fuoco acceso nelle piazze, nei chiassi o nei vicoli per condividere un momento di festa tra canti e balli popolari, accompagnati dal profumo dei ceci arrostiti sui carboni ardenti.

CENTRO STORICO – Dalle ore 19:00 accensione dei 17 falò per le vie del centro storico di Monopoli con musica ed animazione nel segno della tradizione. I falò saranno localizzati in Largo Plebiscito, Via Cavaliere, Largo San Salvatore, Piazza Garibaldi, Piazza Palmieri, Largo Castello, Largo Santa Maria, Largo San Giovanni, Porta Vecchia, Largo Vescovado, Largo San Vito, Via Perrini, Vico Alba, Vico Sant’Angelo, Via Mulini, Via Argento e nei pressi della villa comunale.

CENTRO URBANO – Sono previsti tre falò tradizionali nei pressi delle chiese di Sant’Antonio, San Francesco da Paola e Sacro Cuore.

CONTRADE – Sono previsti due falò tradizionali nelle contrade Cozzana e L’Assunta.


Falò di San Giuseppe a Locorotondo

In il

falo-san-giuseppe-locorotondo-masseria-ferragnano

Arriva san Giuseppe ed arrivano i Falò a Locorotondo!
Pro Loco Locorotondo, Istituto Agrario Basile-Caramia-Gigante e Crsfa Basile Caramia vi aspettano martedì 19 Marzo dalle ore 19:00 in Aia Masseria Ferragnano, via Cisternino n. 284 a Locorotondo.
Tradizione che si rispetta, aspettando la primavera che arriva.
Animazione e degustazione a cura degli studenti dell’IISS Basile-Caramia-Gigante


La Sega della Vecchia, torna a Conversano l’antica tradizione legata alla Quaresima

In il

la sega della vecchia

La Pro Loco di Conversano e i ragazzi del Servizio Civile Universale rievocano la Sega della Vecchia.

Torna a Conversano la tradizione della “Sega della Vecchia”, l’antica tradizione legata alla Quaresima che affascina ancora oggi grandi e piccini.
Anche quest’anno i bambini del secondo circolo didattico celebreranno il rito della Sega della Vecchia.
Tale rito, di mezza Quaresima, consisteva nel segare un fantoccio rappresentante la moglie di Re Carnevale, che viene divisa a metà, e muore il giorno di Pasqua. Segna esattamente ventitrè giorni dall’inizio e dalla fine della Quaresima, contando il mercoledì dalle ceneri.
Il rito è un segno ben augurante, che segna il passaggio dalla stagione invernale alla stagione primaverile.
Tale celebrazione è un modo per riprendere un’antica tradizione, fatto conoscere il folklore locale, e coinvolgere i più piccoli in una cerimonia che, in passato, aveva segnato sempre un momento di unione e convivialità.

Giovedì 7 marzo
Il Circolo Didattico Via Firenze
Conversano (Bari)
Plesso di Via Guglielmi
ore 10:00


Pupe della Quarantana a Conversano

In il

pupe-della-quarantana-2024-conversano

TRADIZIONI QUARESIMALI A CONVERSANO
Pupe della Quarantana 2024

Dopo gli eccessi del Carnevale culminanti nella “cremazione” del suo fantoccio, giunge la Quaresima, il tempo di digiuni, astinenze in segno di espiazione di colpe da emendare; a Conversano, come dice l’Architetto Sante Simone: “la Quaresima era accolta lietamente dai bambini (I Ricordi della mia fanciullezza – Le Feste Religiose di Conversano, dalla “Rassegna Pugliese di Scienze, Lettere ed Arti” Vol. XI, n. 9-10, 1894).

<<…I ragazzi poi avevano cara la Quaresima, perché era il tempo del giuoco del verruzzolo (trottola), di suonare le castagnole (nacchere), la trozzola (raganella), la tremola (tabella) e la tromba (scacciapensieri).” [Durante la Quaresima] le ragazze solevano tendere un filo dalle finestre difronte di due case nelle strade, e sospendervi sette pupattole con ciambelline, e quella di mezzo col fuso, la conocchia e tutti gli altri strumenti per la filatura e tessitura. Ciò aveva nome di Quarantana, ogni sette giorni si toglieva una pupattola…>>

L’Associazione Turistica Pro Loco Conversano APS, con il patrocinio del Comune di Conversano e dell’Unpli Puglia, ripropone l’antico rito esponendo in piazza castello e nelle vie del centro storico le sette pupe della quarantana; ogni domenica al tramonto viene fatta cadere una pupa segnando così le settimane rimanenti prima del giorno di Pasqua quando a mezzogiorno viene fatta cadere l’ultima pupa, la più grande vestita di bianco, e vengono regalate cioccolate e caramelle ai bambini.
Anche per il 2024 gli operatori volontari del Servizio Civile Universale saranno impegnati alla promozione di questa tradizione del patrimonio immateriale legato al periodo quaresimale.

Programma:

Domenica
18 – 25 Febbraio
3 – 10 – 17 – 24 Marzo
Giovedì 7 Marzo – Sega della Vecchia
31 Marzo Pasqua
A mezzogiorno in piazza Castello
Caduta dell’ultima Pupa

Le Pupe saranno esposte anche in piazza XX Settembre, via Panaro, via Porta Antica della Città, via Carelli, via Dante e via Acquaviva.

Appuntamento a Conversano da mercoledì delle ceneri 14 febbraio al 31 marzo 2024


La Notte, aspettando il Capodanno a Ruvo di Puglia

In il

La Notte, aspettando il Capodanno a Ruvo di Puglia

Il 31 Dicembre aspetta il capodanno con noi!

Ti aspettiamo a partire dalle 23:30 in Corso Gramsci a Ruvo di Puglia (Bari) con tanta buona musica per accogliere l’arrivo del nuovo anno.

Dj set: Jacki, Gabriele Maselli, Massimo Abiuso

Voice: Grace Voice ed Ezio Floriano

Evento organizzato dalla Pro Loco di Ruvo di Puglia e dal Comune di Ruvo di Puglia nell’ambito di Luci e Suoni d’Artista – Ruvo di Puglia.


Presepe Vivente recitato nel Castello Caracciolo di Sammichele di Bari

In il

maryam presepe vivente 2023 castello caracciolo

MARYAM – PRESEPE VIVENTE
CASTELLO CARACCIOLO – SAMMICHELE DI BARI

Il 26 e 30 Dicembre 2023, nella splendida cornice del Castello Caracciolo in Sammichele di Bari, si terrà la XXIII^ Edizione del Presepe Vivente. Un impianto scenografico e tecnico straordinario che vede 8 scene recitate, 12 ambienti immersivi, profumi e giochi di luce. Quest’anno si replica l’1 Gennaio 2024 ed il 6 Gennaio con l’arrivo dei Magi ed uno scenario completamente nuovo.

A cura dell’associazione TERRA, con il Patrocinio del COMUNE di SAMMICHELE di BARI, in collaborazione con la PUBBLICA ASSISTENZA Sammichele di Bari, il supporto della PRO LOCO “Dino Bianco” di Sammichele di Bari.