Running Heart Bari 2023: info ed iscrizioni

In il

running heart bari 2023

Torna a Bari la “Running Heart”, evento ad alta finalità sociale, di prevenzione e sport, giunto alla 5^ edizione. Promosso da ANMCO Puglia, in collaborazione con l’associazione AMA Cuore Bari Odv e l’organizzazione sportiva di Bari Road Runners, la manifestazione unisce promozione di corretti stili di vita, prevenzione di malattie cardiovascolari e sport.

Sabato 18 febbraio 2023 Piazza del Ferrarese “Villaggio del Cuore”, dalle ore 10,00 alle ore 13,00 e dalle ore 16,00 alle ore 20,00
– ECG gratuiti effettuati dai medici ANMCO Puglia con rilascio della card “Bancomheart” personale, una vera e propria cassaforte virtuale in cui sono custoditi elettrocardiogramma, dati clinici e valori pressori.
– Screening gratuiti della glicemia grazie al supporto del team dell’U.O.C. di Endocrinologia A.O.U. Policlinico Bari diretto dal Prof. Francesco Giorgino, in collaborazione con l’Associazione Diabetici Baresi Onlus.

Domenica 19 febbraio 2023 Piazza del Ferrarese “Corsa del Cuore”, start ore 10,00
Corsa competitiva di km.10, corsa non competitiva di km.10 e km.5 abbinata ad una passeggiata di km 3,5.
Partenza e arrivo in Piazza del Ferrarese.

Dal 6 al 28 febbraio, presentando l’attestazione di iscrizione alla manifestazione, potranno essere effettuati elettrocardiogrammi gratuiti presso le farmacie convenzionate con la “Corsa del Cuore”. Clicca qui per l’elenco delle farmacie aderenti

Disegna la mascotte per Running Heart 2023 – La Corsa del Cuore!
Il concorso, rivolto alle scuole secondarie di primo grado,  è finalizzato a disegnare la mascotte dell’evento che sarà una preziosa guida per le giovani generazioni alla scoperta di tutte le azioni necessarie alla prevenzione, ai corretti stili di vita e cura. Clicca qui per scaricare il regolamento

ISCRIZIONI ONLINE QUI

ELENCO PUNTI VENDITA PER ISCRIZIONI QUI


I LOVE LEGO, a Bari arriva la mostra dei mattoncini più famosi del mondo

In il

i love lego bari

I LOVE LEGO, la mostra
dal 9 dicembre 2022 al 19 marzo 2023
Spazio Murat – Piazza del Ferrarese, 13
BARI

Nel solco della trasversalità delle esposizioni realizzate a Bari per avvicinare un pubblico eterogeneo e in questo caso per abbracciare a Natale i più piccoli e le famiglie, arriva a Bari la mostra I Love Lego.

Lo Spazio Murat è il cuore del Polo dell’arte contemporanea, ad oggi gestito in forma di valorizzazione da The Hub che ringrazio per aver accolto una mostra coerente con il percorso avviato da diversi anni con i laboratori di avvicinamento dei più piccoli al design e all’architettura.

Gli scenari minuziosamente riprodotti e gli ambienti realizzati in decine di metri quadrati accoglieranno oltre mezzo milione dei mattoncini più famosi del mondo.

I Love Lego presenta in scala ridotta dettagliatissime riproduzioni di fantastici mondi: dai castelli ispirati alle epiche battaglie medievali a scene della seconda guerra mondiale; dai grattacieli, centro storico, aree ricreative e stazioni ferroviarie agli scorci delle vie del centro storico di tipici villaggi bavaresi; dalla conquista dello spazio, alla suggestiva riproduzione di un paesaggio natalizio estroso e pieno di sorprese.

Ci saranno anche le rivisitazioni in versione ‘omini LEGO’ delle più grandi e famose tele e capolavori della storia dell’arte, dalla Gioconda ai più attuali quadri di Frida Kahlo.

La mostra è organizzata con il patrocinio del Comune di Bari, è prodotta e organizzata da Piuma in collaborazione con Arthemisia e vede il supporto di Granoro.

Apertura al pubblico venerdì 9 dicembre e sarà disponibile allo spazio Murat fino al 19 marzo 2023. Vi aspettiamo!

ORARI
La mostra è aperta dal martedi alla domenica dalle ore 10:00 alle 20:00
La biglietteria chiude 45 minuti prima.
Lunedi chiuso.
Aperture e chiusure straordinarie: i lunedi 19, 26 dicembre e 6 gennaio.
24 e 31 dicembre aperti fino alle 16.
25 dicembre, 1 e 2 gennaio CHIUSO

BIGLIETTI
Biglietto di ingresso INTERO: € 10,00
Ridotto: € 8,00 studenti di ogni ordine e grado, bambini dai 4 anni in su.
Omaggio: bambini fino ai 4 anni non compiuti, soci ICOM (con tessera), un accompagnatore per disabile, possessori di coupon di invito, possessori vip card Arthemisia, giornalisti con regolare tessera dell’Ordine dei Giornalisti.

Info 0802055856


Natale a Bari: tutti gli eventi per il lungo mese di festa con il Villaggio di Babbo Natale in piazza Umberto e gli allestimenti in città

In il

bari loves christmas

Natale a Bari: tutti gli eventi per il lungo mese di festa con il Villaggio di Babbo Natale in piazza Umberto e gli allestimenti in città

La città di Bari si prepara alle imminenti festività con un programma di appuntamenti pensati per condividere l’atmosfera del Natale. Gli eventi saranno dedicati a tutti, con una speciale attenzione ai più piccoli e alle loro famiglie.

Si comincia il 6 dicembre, in piazza del Ferrarese, con l’ormai tradizionale appuntamento per l’accensione dell’albero di Natale, a cura di Amgas: lo show avrà inizio dopo le celebrazioni nicolaiane previste per la giornata, intorno alle ore 20, con uno speciale set di luci e musiche che culminerà, appunto, con l’accensione dell’albero.

A seguire la cantante Gaia Gentile si esibirà dal vivo, quindi avrà luogo la “prima” del videomapping progettato per illuminare la facciata dell’ex Mercato del Pesce e offerto da Mv Line. La proiezione artistica, che si potrà ammirare fino al 26 dicembre, ogni ora, dalle 17 alle 23, sarà caratterizzata da effetti di grafica bi e tri dimensionale, da un accompagnamento musicale sincronizzato e da quattro diversi temi: natalizio, architetturale, digital art (dall’impressionismo ai giorni d’oggi) e paesaggistico (giardino d’inverno).

Dal 6 dicembre al 6 gennaio, l’area tra lo Spazio Murat e l’ex Mercato del Pesce ospiterà un “giardino incantato”, illuminato con le luci calde tipiche del Natale. Il giardino (di circa 200 mq), che sarà allestito con piante e arbusti, accoglierà nella parte centrale una pergola bioclimatizzata progettata ad hoc dallo sponsor Mv Line.

In largo Ave Stella, nei pressi del Teatro Petruzzelli, un esemplare di abete di circa 8 metri di altezza, sarà illuminato con circa 15.000 lampadine led a luce calda e circondato di ulteriori elementi arborei. Al termine delle festività natalizie l’albero sarà ripiantato presso il vivaio Lavermicocca Garden Design.

L’8 dicembre, alle ore 17.30, si terrà l’inaugurazione del Villaggio di Babbo Natale, allestito anche quest’anno in piazza Umberto fino al giorno dell’Epifania con il sostegno de la Lucente Spa: per l’occasione, alla presenza di Babbo Natale, avrà luogo una festa accompagnata dall’esecuzione musicale di una marching band itinerante.

Il villaggio, che richiama paesaggi di montagna, si compone di tre casette in legno, destinate ad ospitare “La Stanza delle storie”, in cui si terranno incontri e momenti dedicati alla lettura, “Il Laboratorio degli Elfi”, che ospiterà attività laboratori all’insegna della creatività, e “Il Teatro degli Elfi”, dove si terranno gli spettacoli e le proiezioni.

L’allestimento include quest’anno un grande camino in prossimità del quale Babbo Natale incontrerà i più piccoli. Luci, effetti speciali e neve artificiale renderanno l’atmosfera ancora più suggestiva.

Il programma delle attività all’interno del villaggio è a cura dell’ATI “Natale a Bari”, composta da Cube Comunicazione srl e Gruppo ideazione srl (vincitrice lo scorso anno del bando comunale di durata biennale), in collaborazione con Amaltea Eventi e con le associazioni culturali Madimu, Leggere Coccole e Multiversi: il cartellone prevede oltre 250 appuntamenti, tutti gratuiti e prenotabili sul sito Natale a Bari in due tranche: a partire da domani, venerdì 2 dicembre, per gli eventi in programma dall’8 al 22 dicembre e da venerdì 16 dicembre per gli eventi dal 23 dicembre al 6 gennaio.

Nelle giornate dell’11 e 18 dicembre, inoltre, si svolgeranno laboratori creativi a tema “green” realizzati con il supporto de La Lucente Spa.

Durante queste feste piazza Umberto accoglierà anche un grande albero di Natale di luminarie realizzato dagli artigiani campani di RBR light, società specializzata nell’export internazionale di luminarie d’artista e una serie di attrazioni per bambini.

Infine, come di consueto, dal 6 al 26 dicembre tornano i mercatini natalizi con 30 casette in legno dislocate lungo la Muraglia, nel tratto compreso tra piazza del Ferrarese e il Fortino Sant’Antonio: al loro interno saranno esposti oggetti d’arte, opere creative o artigiane, prodotti alimentari tipici pugliesi, addobbi natalizi, presepi e prodotti a tema natalizio.

“Nel rispetto del periodo di difficoltà che tante famiglie e imprese stanno vivendo, anche a causa delle ripercussioni negative che il conflitto russo-ucraino ancora in corso sta generando – dichiara il sindaco Antonio Decaro -, l’amministrazione comunale ha scelto di non far mancare, soprattutto ai più piccoli, la gioia e il calore tipici delle giornate di festa. D’altro canto speriamo che gli addobbi, le luminarie e le attrazioni, che per fortuna arriveranno in città, possano attrarre visitatori e turisti, così da sostenere il lavoro di tante attività commerciali che in questi mesi stanno facendo i conti con la crisi e il peso dei costi energetici. Per questo abbiamo scelto di illuminare le principali strade commerciali della città e di condividere le risorse con i Municipi per sostenere tutti i quartieri, prestando però un’attenzione particolare ai consumi. Le luminarie scelte, comprese le luci del grande albero di Natale in piazza del Ferrarese, saranno rigorosamente a led, quindi con un impatto ridotto sui costi e sull’inquinamento luminoso, e la loro accensione sarà temporizzata dalle ore 18 all’1.30, così da supportare le attività commerciali nelle ore di maggior affluenza. Infine quest’anno, tra gli allestimenti previsti per le feste, abbiamo scelto di valorizzare l’ex Mercato del Pesce, da poco riconsegnato alla città con il primo lotto, attraverso proiezioni artistiche che ne esalteranno la facciata”.

“Anche quest’anno, nonostante le difficoltà legate al periodo che stiamo attraversando – commenta Ines Pierucci – a partire dal giorno di San Nicola, il 6 dicembre, abbiamo voluto onorare le feste con un programma di iniziative gratuite di animazione dedicate in primo luogo ai più piccoli, ma non solo, perché possano vivere le emozioni della festa più attesa dell’anno. Alcuni dei luoghi più frequentati della città accoglieranno installazioni a tema per consentire a baresi e turisti di respirare l’atmosfera calda e coinvolgente del Natale: nel Villaggio di Babbo Natale in piazza Umberto tornano perciò le letture animate, i laboratori creativi, gli spettacoli teatrali e le proiezioni cinematografiche, in una scenografia rinnovata per richiamare al meglio le suggestioni nordeuropee; sulla facciata dell’ex Mercato del Pesce, finalmente restituita in tutta la sua bellezza, invece, baresi e turisti potranno ammirare uno speciale videomapping studiato per stupire i passanti mentre nella stessa piazza del Ferrarese sarà allestito un piccolo giardino d’inverno, particolarmente apprezzato dai cittadini nelle scorse edizioni”.

“Amgas ha scelto di sostenere ancora una volta il Natale barese con l’installazione del grande albero che impreziosisce la città e regala un’atmosfera di festa a tutti i baresi – spiega il presidente di Amgas Vanni Marzulli -. Quest’anno però, come richiesto dall’amministrazione comunale, abbiamo sposato anche noi la linea della sobrietà riducendo sia l’importo dell’investimento sia il tempo di accensione delle luci natalizie dell’albero rigorosamente a led, per cui già tarate su un basso consumo energetico. Sono felice di poter dire che, anche quest’anno, all’allestimento di piazza del Ferrarese hanno contribuito tante aziende del territorio che vogliono partecipare all’opera di rendere Bari più bella”.

“Tornano anche quest’anno i mercatini natalizi su via Venezia per la vendita di prodotti dell’artigianato e della tradizione enogastronomica locale – conclude l’assessore allo Sviluppo economico Carla Palone – che rappresentano una grande opportunità di lavoro nel periodo natalizio per tanti operatori economici e contribuiscono a diffondere le peculiarità artigianali del nostro territorio. Anche nel corso di questa edizione uno spazio sarà dedicato alle associazioni di volontariato che avranno la possibilità di veicolare le proprie attività e di sensibilizzare la cittadinanza all’interno dei mercatini”.

La programmazione cittadina propone anche Real Bodies Experience al Teatro Margherita, uno straordinario viaggio all’interno del corpo umano per scoprire il funzionamento dell’organismo e la struttura degli apparati che rendono l’uomo una macchina meravigliosa (fino al 31 gennaio); l’esposizione I Love Lego nello Spazio Murat con scenari fantastici minuziosamente riprodotti e ambienti realizzati in decine di metri quadrati con oltre mezzo milione dei mattoncini più famosi del mondo (9 dicembre ‘22 – 19 marzo ‘23); la mostra fotografica di Nico Angiuli “Antologia del caos”, a cura di Lorenzo Madaro, al Museo Civico, con ritratti di protagonisti dell’avanguardia artistica italiana e internazionale degli anni Settanta e Ottanta, paesaggi e particolari di spazi e forme che diventano astratte (10 dicembre ‘22 – 31 gennaio ‘23); la mostra “Oblique Magie del Tempo” con opere site-specific di José Angelino e Tristano di Robilant realizzate per gli ambienti del Museo Archeologico di Santa Scolastica con l’intenzione di superare i confini temporali generando connessioni fra gli antichi reperti greci, le strutture medievali e i loro lavori (5 dicembre ‘22 – 15 febbraio ‘23).


Il mercato di Campagna Amica a Bari: l’evento della Coldiretti con i prodotti a Km 0

In il

BARI – Ritorna il Mercato Campagna Amica: come di consueto, alla manifestazione parteciperanno aziende agricole provenienti da diverse zone della Puglia che esporranno generi alimentari a km 0 al fine di sensibilizzare la cittadinanza sull’importanza di un’alimentazione sana e di uno stile di vita consapevole.

I Mercati di Campagna Amica sono i mercati degli agricoltori (in inglese “farmer’s market”) dove vengono venduti solo prodotti agricoli, italiani, provenienti dai territori regionali quindi rigorosamente a km zero.

Nei Mercati di Campagna Amica i produttori agricoli, tutti iscritti a Coldiretti e aderenti a Campagna Amica, si organizzano in una Associazione Agrimercato (solitamente provinciale) che ha un regolamento e un disciplinare a cui tutti gli aderenti si attengono.
Un Mercato di Campagna Amica consente di fare la spesa in modo sostenibile e responsabile, acquistando prodotti agricoli di stagione, selezionati con cura, sempre freschi e di origine italiana garantita.

Fare la spesa al Mercato di Campagna Amica conviene
– Trovi solo prodotti locali a basse emissioni di CO2 perché a km zero.
– Acquisti frutta e verdura fresca di stagione.
– Compri latte appena munto e lo porti via nella tua bottiglia di vetro.
– Puoi farti consegnare a domicilio i prodotti senza inquinare.
– I sacchetti della spesa sono amici dell’ambiente perché biodegradabili, realizzati in cotone o in amido di mais.
– I rifiuti organici tornano in fattoria per diventare compost, quindi concime
– Adulti e bambini possono partecipare ai corsi di educazione alimentare nelle fattorie didattiche presenti nei mercati.
– Puoi degustare i prodotti tipici con utensili biodegradabili usa e getta.

Mangi sano, sostieni l’agricoltura italiana e proteggi l’ambiente!

I nostri mercati saranno presenti a Bari tutti i giorni nel Giardino Raffaele De Bellis (Viale Unità d’Italia) dalle ore 16:00 alle ore 20:00.


ARTIGIANTOUR, a Bari il mercatino itinerante di artigianato e prodotti tipici

In il

artigiantour mercatino di artigianato

ARTIGIANTOUR – MERCATINO DI ARTIGIANATO CON ESPOSIZIONE DI LAVORI RIGOROSAMENTE FATTI A MANO

BARI – Sabato 19 e domenica 20 novembre in Piazza del Ferrarese, il Tour dei migliori espositori di Artigianato pugliesi con laboratorio Visivo.
L’orario di apertura sarà dalle ore 9:00 alle 23:00 (sabato) e dalle ore 10:00 alle 22:00 (domenica).

Evento in collaborazione con il Municipio 1 di Bari.

Gestione ed Organizzazione di SDM Eventi.


Giornata Mondiale del Diabete: misurazione gratuita della glicemia e screening in Piazza del Ferrarese

In il

giornata mondiale del diabete 2022

Diabete e accesso alle cure: se non ora quando? In occasione della Giornata Mondiale del Diabete, tornano nelle piazze pugliesi le iniziative per saperne di più su questa malattia e per fare un gesto concreto di prevenzione.

Domenica 13 novembre, ore 9:30 – 13:00
Palazzo del Mercato del pesce – Piazza del Ferrarese Bari

In Puglia le persone con diabete sono oltre 300mila, più del 7% della popolazione. Ma quante persone pur avendo il diabete non lo sanno? Si parla di altre 80/120mila. Insomma, il problema tocca una popolazione superiore a quella dell’intera città di Bari. E il numero è destinato ad aumentare per l’invecchiamento della popolazione, l’obesità e la vita sedentaria.

Cosa significa questo per le famiglie interessate e per la collettività? Non vi è una risposta unica: una persona con diabete ben formata, motivata, che accede alle cure specialistiche, ai farmaci e ai presidi appropriati, probabilmente manterrà il diabete in equilibrio senza troppe difficoltà e riuscirà a rimandare o a evitare complicanze. Se invece non riceve l’educazione necessaria e non accede alle cure più appropriate avrà una maggiore probabilità di sviluppare un infarto, un ictus o problemi anche seri agli occhi, ai reni o ai piedi. Nel primo caso sarà un soggetto attivo nella sua famiglia, sul lavoro e nella comunità; nel secondo caso si sentirà più facilmente un peso e richiederà cure costose.

Il tema dell’accesso alle cure merita dunque una sottolineatura e un’adeguata sensibilizzazione, visto che a 100 anni dalla scoperta e dal primo impiego terapeutico dell’insulina ancora molti farmaci e tecnologie per la cura del diabete restano fuori dalla portata di tante persone che ne avrebbero bisogno.

“L’accesso alle cure – afferma il professor Francesco Giorgino, Direttore dell’Endocrinologia dell’Università di Bari – deve essere garantito a tutti i cittadini con diabete, in maniera quanto più possibile uniforme su tutto il territorio regionale e nazionale. Sarebbe, inoltre, importante che i Percorsi diagnostico-terapeutici assistenziali (PDTA) per il diabete siano coordinati dagli specialisti diabetologi e che alle persone con diabete venga garantita la stessa e più ampia possibilità di avere a disposizione farmaci e tecnologie innovative, in grado oggi di modificare la storia naturale della malattia diabetica e renderne più efficiente la gestione quotidiana”.

La Giornata del Diabete, che si celebra come ogni anno nel secondo fine settimana di novembre, vede in Puglia il coinvolgimento dei diabetologi coordinati dall’Unità Operativa di Endocrinologia del Policlinico di Bari (Direttore prof. Francesco Giorgino) e dalla sezione pugliese della Società Italiana di Diabetologia (Presidente prof. Luigi Laviola) con il contributo prezioso della Associazione Diabetici Baresi Onlus (Presidente sig. Giuseppe Traversa) e il patrocinio del Comune di Bari.

L’appuntamento a Bari è per domenica 13 novembre, ore 9:30-13:00, presso il palazzo del Mercato del pesce, in piazza del Ferrarese, con informazioni sulla prevenzione del diabete nell’adulto e misurazione gratuita della glicemia per tutti i cittadini.


LUNGOMARE DI LIBRI 2022, sulla Muraglia di Bari tre giorni di libreria a cielo aperto

In il

lungomare di libri bari 2022

«Che freschezza, la mattina a Bari! Alzato il sipario del buio, la città compare in tutta la sua felicità adriatica. Senti il mare, il mare, in fondo agli incroci perpendicolari delle strade di questa Torino adolescente: un mare generoso, un dono, non sai se di bellezza o di ricchezza. Davanti al lungomare (splendido), sotto l’orizzonte purissimo, una folla di piccole barche piene di ragazzi […]».

Le parole di Pier Paolo Pasolini – a cento anni dalla sua nascita  – tratte dal reportage “Le due Bari” pubblicato su Il Quotidiano e il Popolo di Roma nel 1951, restituiscono l’immagine mai mutata del lungomare di Bari e raccontano, quasi preveggenti, il felice connubio che vede insieme, per il secondo anno consecutivo, il Comune di Bari e il Salone Internazionale del Libro di Torino, con il contributo fondamentale della Regione Puglia e dei Presìdi del Libro, nel dare vita a Lungomare di Libri.

Da venerdì 1 a domenica 3 luglio, infatti, torna a Bari la manifestazione letteraria che trasforma il capoluogo pugliese in una grande libreria a cielo aperto – grazie alla presenza di numerosi librai ed editori – e in un crocevia di incontri con autrici e autori da tutta Italia. Lezioni magistrali, presentazioni editoriali, convegni, incontri, momenti di approfondimento, attività per bambine e bambini, consigli di lettura e reading si alterneranno nell’arco di tre giorni, dal pomeriggio alla sera, portando il libro e la riflessione nei luoghi simbolo della città di Bari, da Barivecchia al lungomare, da Largo Vito Maurogiovanni, al Fortino Sant’Antonio fino al Teatro Margherita. E sulla Muraglia, nel tratto compreso tra piazza del Ferrarese e il Fortino, torna il caratteristico serpentone con le casette/librerie.

“Leggere il Mondo” è il tema scelto per questa seconda edizione, nella convinzione che la lettura sia il modo migliore per capire il presente e guardare al futuro, con il libro a far da bussola per guidarci in questi tempi difficili, caratterizzati dalle crisi ambientale e pandemica, e dalla guerra nel cuore dell’Europa.

La presentazione della manifestazione si è tenuta questa mattina a Palazzo di Città alla presenza di Antonio Decaro, sindaco di Bari, Ines Pierucci, assessora alle Culture e al Turismo del Comune di Bari, Aldo Patruno, direttore dipartimento Turismo, Economia della cultura e Valorizzazione del territorio della Regione Puglia, Grazia Di Bari, consigliera delegata per le Politiche culturali della Regione Puglia, Marco Pautasso, segretario generale Salone Internazionale del Libro di Torino, Orietta Limitone, presidente Associazione Presìdi del Libro, e Rocco Pinto, coordinatore delle librerie per Lungomare di libri.

“Superato il battesimo dell’edizione zero, con questo nuovo appuntamento Lungomare di Libri fa il suo ingresso ufficiale nel panorama delle manifestazioni culturali dell’estate pugliese – ha dichiarato il sindaco di Bari, Antonio Decaro -.

Questo ci inorgoglisce e al tempo stesso ci impegna in un percorso ambizioso, che anche quest’anno gode della collaborazione del Salone del libro di Torino, per il consolidamento di un brand – quello di Lungomare di Libri – che possa non solo offrire un fine settimana di cultura e intrattenimento in città ma soprattutto rappresentare un supporto per le librerie e gli editori alle prese con le logiche di mercato e i nuovi trend e uno straordinario momento di promozione della lettura.

Anche per questo, il titolo “Leggere il mondo” appare del tutto coerente con gli obiettivi della manifestazione e perfettamente in linea con i tempi che viviamo. Fagocitati dalla rapidità delle informazioni di cui siamo bombardati attraverso i media e i social, spesso perdiamo di vista il valore della lettura lenta, che si presta alla riflessione e che ci aiuta ad aprire nuove finestre, tutte diverse e tutte contemporanee, per leggere la realtà che ci circonda”.

“Dei nuovi media possiamo nutrirci velocemente, come in un fast food dei contenuti e dei saperi, ma per comprendere e approfondire la realtà è necessario leggere e avvicinarsi alla conoscenza mossi dal desiderio di riconoscersi, di scegliere un punto di vista alternativo, con un doppio sguardo, al tempo stesso acuto e feroce, su ciò che ci circonda – ha sottolineato l’assessora alle Culture, Turismo e Marketing Territoriale Ines Pierucci -.

La grande letteratura, che sia prosa o poesia, è sempre stata in grado di offrire uno sguardo frontale e acuto sulle cose del mondo: per questo, in occasione della seconda edizione di Lungomare di Libri, proveremo a sondare quello sguardo grazie all’accordo felice tra Comune di Bari, Regione Puglia, Teatro Pubblico Pugliese e Salone del Libro srl con due associazioni che uniscono il Paese da nord a sud attraverso la grande comunità dei lettori: il Circolo dei lettori di Torino e l’Associazione Presidi del libro di Bari, che ringrazio e che rappresentano sui rispettivi territori uno straordinario valore aggiunto per la promozione della lettura.

Leggere il mondo significa comprendere la grande complessità dei temi che l’attraversano, ed è questa la sfida che l’assessorato alle Culture ha scelto di lanciare alla città con la realizzazione di questa manifestazione, che vuole coniugare quella complessità con la leggerezza cara a Italo Calvino, che ci permette di “planare sulle cose dall’alto e non avere macigni sul cuore”. Un approccio che in questo momento storico credo riesca a interpretare appieno il sentimento collettivo”.

“Insieme ai librai e di concerto con gli enti territoriali pugliesi – ha spiegato Marco Pautasso, segretario generale del Salone Internazionale del Libro di Torino – abbiamo pensato a un palinsesto di appuntamenti che venisse incontro alla necessità che tutti oggi fortemente avvertiamo. Quella di provare a comprendere il nostro presente, con tutta la complessità e drammaticità che si porta con sé. E per farlo ci affideremo a importanti voci della narrativa e saggistica contemporanea che ci aiuteranno a “leggere il mondo”. Ma anche ad autrici e autori che ci racconteranno storie di identità e storie legate alla natura, perché la lettura del nostro concitato adesso passa, innanzitutto, attraverso il rispetto dell’individuo e dell’ambiente. Il Salone, con sguardo sempre attento alla contemporaneità, con Lungomare di Libri ribadisce la sua intenzione di lavorare insieme con i territori ed essere il progetto culturale che porta riflessione e riunisce la comunità del libro in tutto il Paese”.

“Lo scorso anno la scommessa di realizzare a Bari una manifestazione con protagonisti librai ed editori, su iniziativa dell’assessorato comunale alle Culture, e in partnership con altre grandi iniziative di questo genere ormai consolidate in Italia, è stata vinta – ha commentato Aldo Patruno, direttore dipartimento Turismo, Economia della Cultura e Valorizzazione del Territorio della Regione Puglia, commenta:. Quest’anno, dopo il grande successo della Puglia a Torino, si rinnova la collaborazione strategica con il Salone del Libro di Torino, e con noi ci sono i Presìdi del Libro, baluardo della promozione della lettura, che celebrano il ventennale dalla fondazione. Tutti gli ingredienti giusti per una kermesse alla quale stiamo dando valore e contiamo di dare continuità, che si svolge, tra l’altro, in uno scenario straordinario, quello del lungomare barese, risultando così fortemente attrattiva non solo per il pubblico della nostra regione ma anche per i tanti turisti/cittadini temporanei che in questo periodo stanno affollando numerosi tutte le nostre città, a partire dal capoluogo”.

“Lungomare di libri è una interessante iniziativa ideata dall’assessore Ines Pierucci e rappresenta una grande libreria a cielo aperto che porta il libro nei luoghi simbolo della città di Bari – ha aggiunto Grazia Di Bari, consigliera regionale delegata alle Politiche Culturali -. La Regione Puglia riconosce nel lettore e nella lettrice delle figure di alto valore culturale e sociale e promuove la lettura come forma di welfare della conoscenza ravvisando in essa uno strumento di realizzazione della cittadinanza sociale. La lettura è universalmente riconosciuta come precondizione fondamentale per la formazione e la crescita culturale a livello individuale e sociale, oltre che rappresentare uno strumento essenziale per la circolazione della conoscenza in grado di favorire lo sviluppo culturale di un Paese con riflessi sulla società, sulla politica e sull’economia, ponendosi come elemento necessario per il progresso materiale e immateriale della società”.

“La nostra associazione promuove la lettura da vent’anni ormai, ma siamo convinti che in questo momento storico realizzare occasioni di incontro e approfondimento attorno ai libri sia più che mai importante – ha detto Orietta Limitone, presidente dei Presìdi del Libro -. È per questo che sosteniamo Lungomare di libri, una manifestazione che si svolge nella città in cui la nostra Associazione ha sede, una Bari che offre lo sguardo aperto sul mare come su una nuova storia”.

“La contaminazione tra Portici di carta di Torino e Il Lungomare di libri di Bari è la testimonianza dell’importanza di portare i libri anche fuori dai luoghi canonici della lettura e i librai portano in riva al mare anche il loro modo di fare comunità e cultura – ha concluso Rocco Pinto, libraio coordinatore librerie Lungomare di libri -. Speriamo che siano sempre di più le occasioni per incontrare i libri soprattutto al Sud, dove legge solo un persona su quattro”,

Tra gli ospiti attesi per questa seconda edizione della manifestazione letteraria: il teologo Vito Mancuso, con una lectio magistralis dedicata alla necessità di una nuova utopia per l’Occidente, anche alla luce della tragica guerra in Ucraina; lo storico Luciano Canfora, con una lezione sulle ragioni della pace in un mondo contemporaneo trafitto da conflitti; la giornalista Valentina Petrini, con il lavoro di inchiesta e riflessioni Il cielo oltre le polveri. Storie, tragedie e menzogne sull’Ilva (Solferino); l’ex Ministro della Giustizia Claudio Martelli con Vita e persecuzione di Giovanni Falcone (La nave di Teseo); Valeria Parrella con il nuovo libro La Fortuna (Feltrinelli); Chiara Tagliaferri, autrice insieme a Michela Murgia dei libri e podcast Morgana (Storielibere), a Bari con il suo romanzo Strega comanda colore (Mondadori); Francesca Cavallo ora in libreria con Ho un fuoco nel cassetto (Salani); Paolo Rumiz e il suo Canto per l’Europa (Feltrinelli); Giorgio Scaramuzzino e lo spettacolo per bambini Questa zebra non è un asino; Alessandro Vanoli e la sua Storia del mare (Laterza); Giovanna Casadio e il Diario di bordo dei sindaci. Le città nella pandemia (Treccani).

Tra gli altri appuntamenti in calendario: il 1 luglio, il convegno Leggere il Sud, un momento di riflessione per comprendere le ragioni profonde delle differenze nella diffusione della lettura tra Settentrione e Meridione, con relatori Loredana Capone, Marianna Capozza, Claudia Coga, Oscar Iarussi, Nicola Lagioia, Maria Laterza, Rocco Pinto e Vincenzo Santoro; le presentazioni delle ultime novità dell’editoria della Puglia, organizzate grazie a APE – Associazione Pugliese Editori, con gli incontri che si svolgeranno in un camper itinerante tra corso Vittorio Emanuele II e il Fortino; i percorsi di lettura Ponti e notti di pace, a cura dell’Assessorato al Welfare del Comune di Bari, la rete di Bari Social Book e la rete territoriale dei servizi educativi.

Anche per questa edizione una grande mostra allestita nel Teatro Margherita farà da cornice alla tre giorni di Lungomare di libri. È l’esposizione “Obey. Peace revolution” promossa dalla Città di Bari, prodotta e organizzata da MetaMorfosi Eventi con il supporto territoriale di Cime, con il sostegno di Regione Puglia, Teatro Pubblico Pugliese – Consorzio Regionale per le Arti e la Cultura e Pugliapromozione, visitabile per tutta l’estate. Per i tre giorni di Lungomare di libri l’ingresso alla mostra è al prezzo ridotto di 3 euro.

Gli appuntamenti di Lungomare di libri sono tutti a ingresso libero e gratuito, fino a esaurimento dei posti disponibili.
Il programma completo con tutti gli ospiti, gli editori, i librai e gli incontri è consultabile sul sito salonelibro.it.

“Lungomare di libri” è ideata dall’Assessorato alle Culture, Turismo e Marketing Territoriale del Comune di Bari, realizzata da Comune di Bari e Regione Puglia – Dipartimento Turismo, Economia della Cultura e Valorizzazione del Territorio, nell’ambito della programmazione dei Presìdi del Libro in collaborazione con il Salone Internazionale del Libro di Torino, insieme ai librai di Bari e provincia e di case editrici pugliesi associate all’APE-Associazione Pugliese Editori. L’iniziativa gode del patrocinio del Comune di Bari – Assessorato alle Culture e Marketing territoriale.

Info al pubblico:
www.salonelibro.it
FB e IG @lungomaredilibri #lungomaredilibri


Sulle orme di San Nicola

In il

Sabato 07 maggio ore 17.00 appuntamento con l’itinerario “Sulle orme di San Nicola”. In occasione della festa di San Nicola, l’associazione PugliArte propone uno speciale itinerario nel centro storico seguendo il passaggio che compirono le reliquie del nostro Santo Patrono.

Costo: 10 euro + 1 euro di ingresso alla chiesa di San Michele

Punto d’incontro: Strada San Benedetto c/o Chiesa di San Michele Arcangelo.

Visita ai resti dell’antico monastero di San Benedetto fondato nel 979. Arco e chiesa di Sant’Onofrio. Arco e antiche vestigia di una delle prime chiese che ospitarono le ossa di San Nicola dopo il loro arrivo a Bari nel 1087. Cripta Basilica di San Nicola. Attraverseremo la storia più importante di Bari e sarà la pietra a parlare.

Come PRENOTARE:
Inviando un whatsapp al 3403394708 indicando il numero di partecipanti, un cognome e un numero di telefono


GRAN PREMIO DI BARI 2022, il programma della 7ª rievocazione storica

In il

gran premio di bari 2022 rievocazione

FORMULA / EVENT INFO
L’OLD CARS CLUB federato ASI, organizza la 7ª rievocazione storica del “Gran Premio di Bari”, manifestazione con prove di regolarità a calendario nazionale ASI e a calendario internazionale FIVA.
I partecipanti saranno tenuti a rispettare le disposizioni del Codice della Strada, dovranno essere in possesso di regolare patente di guida, assicurazione RC
(valida anche nelle manifestazioni), tessera ASI.

Old Cars Club, federate ASI, organizes historic edition of “Gran Prix of Bari”, an event with regularity trials, on National Calendar ASI and International Calendar FIVA.
The competitors have to respect the Road Code, they must have a valid driving licence. The Organizing Committee may refuse the inscription without giving any justification.

CATEGORIE E PREMI / CATEGORIES AND PRIZES
Le vetture accettate vengono divise in tre categorie:

The cars accepted are divided into three categories:

Formula 1 and Formula 2 – Formula Junior – Sport Cars

Saranno ammesse vetture costruite negli anni 1947-1959 e di particolare interesse storico. Il comitato organizzatore si riserva, a proprio insindacabile giudizio, di accettare o rifiutare qualsiasi domanda di iscrizione.

Will be admitted cars built from 1947 to 1959 of particular historical interest. The organizers reserves at its discretion, to accept or reject any application.

FORMULA DI ISCRIZIONE / INSCRIPTION FEE
350 euro per equipaggio di 2 persone con pernottamento in hotel 4* il 23 e 24 aprile 2022. La scheda di iscrizione, debitamente compilata, con alcune foto della vettura e la storia dell’auto deve pervenire entro e non oltre il 28/02/2022 a OLD CARS CLUB.

350 euro for two persons in doble room in 4 stars on 23th and 24th April 2022. The completed entry form, along with some photos of the car and the history of the car must arrive before 02/28/2022 to OLD CARS CLUB.

Tel./fax +39 0805227522 – Mob. +39 3204933814 (Raimondo Roseto)
info@granpremiobari.it

EVENTI / EVENTS
Giovedì 10 Marzo / Thursday March 10st
h. 10.00 POLITECNICO DI BARI
Convegno “La mobilità sostenibile e i problemi della sicurezza” organizzato da Old Cars Club in collaborazione con CODACONS Puglia e Volvo Italia
Conference “Sustainable Mobility and Safety Issues” organized by Old Cars Club in collaboration with CODACONS Puglia and Volvo Italia

20 Marzo > 27 Marzo / March 20th> March 27th
h. 10.00 Fortino di Bari
3ª edizione Concorso Nunzio Canta “Riscrivi il manifesto del Gran Premio di Bari”
3 edition Contest Nunzio Canta “Redraw the manifesto of Bari Grand Prix”

“La storia del Gran Premio” Mostra di video storici e cimeli delle prime 9 edizioni del Gran Premio di Bari
In collaborazione con Fondazione Nikolaos
“The history of the Grand Prix” Exhibition of videos historical and relics of the first 9 editions of the Bari Grand Prix
In collaboration with Nikolaos Foundation

Venerdì 10 Aprile / Friday April 10th
h. 11.00 Conferenza stampa di presentazione dell’evento e presentazione di piloti e auto
Press conference to explane the event and presentation of drivers and cars

Mercoledì 20 Aprile / Wednesday April 20th
h. 18.00 Fortino di Bari
Shooting fotografico e defilè by Top Fashion Model “L’Auto è di Moda”
Photographic shooting and fashion show by Top Fashion Model “Car is Fashion”

Venerdì 22 Aprile / Friday April 22th
h. 08.30 Piazza del Ferrarese, Bari
Mini Gran Premio UNICEF Italia Gara di 20 macchinine a pedali guidate da bambini dai 4 ai 10 anni UNICEF Italia Mini Grand Prix

GRAN PREMIO DI BARI / GRAND PRIX OF BARI
Venerdì 22 aprile / Friday April 22th
h. 09.00 Piazza della Libertà, Bari
Posizionamento delle auto nel paddock
Location of cars in the paddock

Domenica 24 Aprile / Sunday April 24th
h. 16.00 Corso Vittorio Emanuele, Bari
Raduno auto e moto storiche Old Cars Club
Meet Old Cars Club cars and motorcycles

h. 19.00 Corso Vittorio Emanuele, Bari
Giro di ricognizione in notturna di tutti i partecipanti, con la partecipazione di Porsche Club Puglia e Ferrari Club Puglia
Night tour of all the participants, with the participation of Porsche Club Puglia and Ferrari Club Puglia

h. 21.00 Corso Vittorio Emanuele, Bari
Apertura del Gran Premio di Bari con la presentazione dei piloti e delle auto partecipanti alla gara di regolarità notturna
Opening of the Grand Prix of Bari with the presentation of the drivers and cars participating in the race
Giro di ricognizione in notturna di tutti i partecipanti / Night lap of the cars
Gara di regolarità / First lap of race

Lunedì 25 Aprile / Monday April 25th
h. 09.00 Corso Vittorio Emanuele, Bari
Inno d’Italia / Briefing piloti e trasferimento sul circuito
Anthem of Italy / Drivers briefing and moving to race-circuit

h. 10.00 Rievocazione del Gran Premio di Bari
Gran Prix

h. 14.00 Zona Paddock
Premiazione dei partecipanti / Awarding of participants
Saluto ai partecipanti / Greeting of participants

INFO
Old Cars Club Federato A.S.I.
Via Napoli, 357 D – 70132 Bari
Tel. / Fax 080 5227522
staff@oldcarsclub.it
www.granpremiobari.it


Bari tra streghe e leggende

In il

Bari tra streghe e leggende

Sabato 22 gennaio ore 17.30 appuntamento con il percorso di “Bari tra streghe e leggende” Accompagnati dall’attore Pasquale D’Attoma passeggeremo tra i vicoli di Bari vecchia scoprendo luoghi e racconti di streghe e personaggi della tradizione popolare barese.

Costo: 15 euro

Porta Nova
Colonna Infame
Cape du Turchie
Arco Vanese
Arco della Fattucchiera

Punto di incontro: Piazza del Ferrarese c/o scavi archeologici all’aperto

Come PRENOTARE: Inviando una mail a info@pugliarte.it e/o chiamando o mandando un sms o whatsapp al 3403394708 indicando il numero di partecipanti, un cognome e un numero di telefono