La Torre dell’orologio di Bari illuminata di viola per la Giornata mondiale di sensibilizzazione dedicata alle Malattie Infiammatorie Croniche dell’Intestino

In il

Anche quest’anno la Città metropolitana di Bari ha aderito alla Giornata mondiale di sensibilizzazione dedicata alle Malattie Infiammatorie Croniche dell’Intestino (MICI).

Il 19 maggio la Torre dell’orologio del Palazzo sul Lungomare Nazario Sauro a Bari sarà illuminata di viola, colore simbolo per queste patologie, al fine di sensibilizzare e informare l’opinione pubblica circa le condizioni dei pazienti che lottano contro queste malattie debilitanti con lo scopo di migliorarne la qualità della vita con terapie e leggi adeguate.

L’iniziativa a livello mondiale è organizzata da EFCCA (European Federation of Crohn’s & Ulcerative Colitis Associations) e in Italia da Amici Onlus, associazione nazionale da oltre vent’anni impegnata nella tutela delle persone affette da malattie infiammatorie croniche dell’intestino e dei loro familiari.

In tutto il mondo – rende noto l’organizzazione – sono cinque milioni le persone che sono affette da questi tipo di patologie con la Malattia di Crohn o la Rettocolite Urlcerosa. In Italia si ritiene siano circa 200mila.


Mostra personale di Athos Faccincani

In il

athos faccincani mostra personale bari 2018

MOSTRA PERSONALE
ATHOS FACCINCANI A BARI

Bari – Colonnato Città Metropolitana
Lungomare Nazario Sauro, 27

Inaugurazione Domenica 11 Marzo, ore 18,00, con la presenza dell’Artista
Interverranno:
Francesca Pietroforte, Consigliera Delegata ai Beni culturali della Città Metropolitana di Bari
Gianfranco Terzo
Athos Faccincani regalerà a Bari una personale molto particolare: “L’immensità della luce”. L’artista veronese presenterà circa 30 dipinti ad olio tra i più rappresentativi del nostro territorio. C’è chi l’ha definito maestro della natura, maestro del colore, della bellezza e chi ne ha parlato come il pittore che ha portato il turismo nel quadro. Tutti appellativi che limitano l’opera inconfondibile di Faccincani.
“Oggi la vivacità cromatica delle opere del maestro Faccincani è fortemente legata al Sud della nostra Italia e la Mostra costituisce un appuntamento importantissimo per apprezzare attraverso i paesaggi la cifra espressiva e pittorica che ne fa un tutt’uno con il territorio, con i suoi colori e il profumo del nostro Mediterraneo” Nella dichiarazione di Giuseppe Marrone, filosofo a critico d’arte, facilmente si intuisce lo strettissimo legame del maestro con Il Sud Italia.
Il maestro Faccincani afferma che: “Dipingere è avere la voglia di dare un’anima al luogo, di infondergli la gioia, la luce, il sole, i colori; perché debba parlare di sé a chi lo guarda esprimendo, attraverso la mia fantasia, il suo sogno”. È per questo forse che i quadri del Maestro, e la sua pittura impressionista, sono conosciuti ed apprezzati in tutto il mondo. “Io amo particolarmente il nostro Sud, terra di cultura e di grandi paesaggi naturali. E sono molto legato al Mediterraneo per le sue bellezze autentiche, come ne ho viste in poche parti del mondo. Ma anche per la sua luce, per l’ottima cucina, e per la particolare cordialità”.
“Il Faccincani nell’estensione del suo animo che è l’atto pittorico abbraccia con forza e carica espressiva il paesaggio che pone il fatto di un innamoramento, di una dedizione a questo soggetto che tramuta spinte emotive sospingendole verso l’alto cielo dell’atto pittorico stesso. Un cielo di costellazioni fatte di sogni e proiezioni di movimenti mnemonici che segnano una storicità, la vita del maestro, fatta di narrazioni concretamente volte ai fatti esistenziali del senso della vita stessa. Un moto che possiede la solidità espressiva di imprimere alla pennellata l’evocatività del ricordo, lo stigma di un sogno del passato, l’onirico che incontra se stesso e si fa forma”. Così suggerisce ancora Giuseppe Marrone.

BIOGRAFIA

Athos Faccincani nasce a Peschiera del Garda il 29 Gennaio 1951. Negli anni 70 il giovane artista comincia a farsi notare per l’intensità espressiva delle sue figure. Gli viene così commissionata una mostra sulla Resistenza presso la Gran Guardia di Verona che gli frutterà la Medaglia di Cavaliere della Repubblica, consegnatagli dal Presidente della Repubblica Sandro Pertini. Nel 1980, dopo un profondo cambiamento interiore, Faccincani decide di lasciarsi ispirare dalla Natura, che diventa la protagonista indiscussa della sua pittura. Da allora l’ascesa del Maestro del Colore si è estesa ben oltre i confini nazionali; tra le sue esposizioni internazionali più importanti quelle di New York, Boston, S. Antonio, Miami, San Francisco, Chicago, Los Angeles, Londra, Vienna, Tokyo, Madrid, Zurigo, Amburgo, Monaco, Sofia e Montecarlo. Innumerevoli anche i premi di cui è stato insignito durante la sua quarantennale carriera; fra gli ultimi, il premio Personalità Europea consegnatogli a Roma nel 2008.

ingresso libero
Info. 3467334054


Seminario sulla “Sicurezza informatica: rischi, consapevolezza e gestione”

In il

Seminario sulla Sicurezza informatica rischi consapevolezza e gestione citta metropolitana di bari

L’Istituto Nazionale dei Tributaristi (INT) ha accreditato l’evento ai fini del riconoscimento dei CFP per i propri iscritti. Pertanto, coloro che intendono acquisire i crediti formativi NON dovranno effettuare la registrazione sul portale CLIOedu ma richiedere l’iscrizione all’evento direttamente alla Segreteria dell’Ordine.

Location: Sala Consiliare della Città Metropolitana di Bari, Lungomare Nazario Sauro n°29
Organizzatori: Associazione Socio-culturale “Il vaso di Pandora” in collaborazione con ClioCom
Con il patrocinio di: Regione Puglia, Comune di Bari, Città Metropolitana di Bari, Istituto Nazionale Tributaristi, Ordine degli Avvocati di Bari, Confassociazioni.

Ingresso Libero

PROGRAMMA:

Gli attacchi informatici diventano sempre più critici per tutte le attività professionali che utilizzano i servizi di rete per lo svolgimento giornaliero delle proprie attività, oltre ad aziende ed Enti Pubblici di ogni dimensione.

Il seminario “Sicurezza Informatica: rischi, consapevolezza e gestione” diventa, dunque, di fondamentale importanza per approfondire le soluzioni in grado di aiutare a governare queste minacce attraverso misure sia preventive che correttive anche per quanto previsto dal nuovo regolamento europeo sul trattamento dei dati che si baserà in maniera rilevante sulla gestione della sicurezza dei servizi digitali esposti alla Rete.

Ciò anche alla luce del fatto che le vere vittime di un accesso non autorizzato ai dati, oltre alle Aziende e gli Enti a cui vengono sottratti i dati, sono gli utenti a cui fanno riferimento i dati stessi. Il Codice Civile prevede, in questi casi, un risarcimento economico, anche di danni non patrimoniali, nel caso in cui chi gestisce i dati sottratti non abbia posto in essere tutte le cautele possibili per evitare eventi nocivi a terzi.

L’evento potrà essere fruito, oltre che in presenza nella sala indicata, anche attraverso lo streaming dalla piattaforma BitMeeting® con la possibilità di intervenire tramite quesiti testuali rivolti ai relatori. Sarà in tal caso necessario registrarsi al portale CLIOedu.it e, dopo aver attivato le proprie credenziali, iscriversi all’evento su questa pagina.

Relatori:

Severina Bergamo: Presidente “Il Vaso di Pandora”, Associazione socio-culturale
Gabriele Conte: Direttore Generale ClioCom
Donato Limone: Ordinario di Informatica Giuridica Unitelma Sapienza di Roma
Gabriele Mambor: Comandante Reparto Operativo Carabinieri di Bari
Giuliano Iacobellis: Comandante Sezione Investigativa Scientifica e Informatica dell’Arma dei Carabinieri
Enrico Fontana: Amministratore Sistemi Informativi del Comune di Bari
Modera: Rita Schena – Giornalista della Gazzetta del Mezzogiorno

L’evento darà diritto all’ottenimento di CFP dall’Istituto Nazionale Tributaristi e dall’Ordine degli Avvocati di Bari che lo hanno accreditato, in ottemperanza ai rispettivi regolamenti.


Fitrow® CUP – C2 Italian Challenge

In il

Fitrow CUP C2 Italian Challenge bari

“Fitrow® CUP” / C2 Italian Challenge Concept2

Bari, Domenica 18 Febbraio 2018 presso Colonnato della Città Metropolitana ex Provincia di Bari

1. Comitato organizzatore locale (COL): Fitrow® srls in collaborazione con il Cus Bari asd, e con il patrocinio di: Coni Puglia, Federazione Italiana Canottaggio, Università degli Studi di Bari e il Comune di Bari, assessorato allo sport.

2. Gare previste, gare individuali per tutte le categorie Maschile (1000 m) – Femminile (1000 m), 1000 m (4×250) equipaggio open maschile e femminile – Gare valevoli per C2 Italian Challenge.

3. Remoergometri: N° 12 Concept2 modello D per le gare collegati con software venue race e proiezione delle gare su maxischermo.

4. CAPACITÀ e LIMITI DI PARTECIPAZIONE: Fitrow C2 Italian Challenge è aperto a tutti, possono prendere parte con- correnti suddivisi nelle seguenti categorie individuali:
15/16 15 e 16 anni uomini e donne senza categoria di peso
17/18 17 e 18 anni uomini e donne Pesi Leggeri e Assoluti
19/29 da 19 a 29 anni uomini e donne Pesi Leggeri e Assoluti
30/39 da 30 a 39 anni uomini e donne Pesi Leggeri e Assoluti
40/49 da 40 a 49 anni uomini e donne Pesi Leggeri e Assoluti
50/59 da 50 a 59 anni uomini e donne Pesi Leggeri e Assoluti
60/69 da 60 a 69 anni uomini e donne Pesi Leggeri e Assoluti
70/79 da 70 a 79 anni uomini e donne Pesi Leggeri e Assoluti
80/89 da 80 a 89 anni uomini e donne Pesi Leggeri e Assoluti
90/99 da 90 a 99 anni uomini e donne Pesi Leggeri e Assoluti
Per le staffette potranno essere iscritte le seguenti categorie senza limiti di età
ASSOLUTI – PL – EQUIPAGGIO MISTO ASSOLUTI uomini e donne – EQUIPAGGIO MISTO PL uomini e donne.
Il controllo del peso della categoria Pesi Leggeri (maschile fino a Kg 75,00 – femminile fino a kg 61,50) sarà effettuato prima della gara.
Per la partecipazione alle categorie sarà considerata l’età il giorno della gara. Le categorie potrebbero subire variazioni in base alle iscrizioni ad insindacabile decisione dell’organizzazione.

5. IDONEITA’ FISICA E DOCUMENTI DI IDENTIFICAZIONE
I partecipanti devono essere in possesso di certificato medico obbligatorio per partecipare alla competizione e di un documento di identità valido a tutti gli effetti, in mancanza di tale documentazione saranno esclusi dalle gare.

6. PROGRAMMA GARE
Le competizioni individuali si disputano sulla distanza di metri 1000. Le gare saranno effettuate in UNICA PROVA ed ogni concorrente può disputare una sola prova. Al termine delle gare sarà stilata una classifica individuale per ogni categoria in base ai migliori tempi realizzati.

La staffetta si svolge sulla distanza di 1000 metri con cambi ogni 250 metri con tolleranza di +/-25 metri (775-725 525-475 275-225). In caso di cambio fuori dall’area di tolleranza al primo richiamo verranno dati 10” di penalità, al secondo richiamo ulteriori 15” di penalità sul tempo finale al terzo richiamo la squadra verrà squalificata; In caso di cambio palesemente fuori dall’area di tolleranza ci sarà immediata squalifica.

Le gare si svolgeranno in sequenza ogni 10 minuti, per consentire il riscaldamento sarà a disposizione la sala cardio e delle macchine per il riscaldamento solo 10 minuti prima della gara
Per le gare a staffetta non è ammesso nessuno nell’area di gara.
In caso di problemi alla macchina o al sistema gare la gara potrà essere ripetuta se interrotta nella prima metà gara.
Al termine di tutte le gare verranno effettuate le premiazioni.
E’assolutamente vietato tenere, appoggiarsi o avvicinarsi alle machine nel corso della gara.
Per motivi di sicurezza l’utilizzo di dispositivi elettronici musicali è fortemente sconsigliato.

7. ISCRIZIONI
Entro le ore 14:00 di lunedì 13/02/2018 da effettuare via mail all’indirizzo infofitrow@gmail.com, il giorno seguente verrà pubblicato il programma gare.
Le iscrizioni valide per il Challenge devono essere inviate tramite il sistema gare online dove va effettuata la registrazione.
Ogni atleta potrà prendere parte solo ad una gara individuale e a due gare delle quali una a equipaggio 4×1000 metri. Ogni equipaggio potrà avere al massimo un componente di una società diversa.

Tassa d’iscrizione: € 15,00 iscritto/gara per gli altri e € 20,00 per la doppia gara, da versare alla Segreteria referente Pasquale Panzarino cell. 3388322094, in sede di accredito.
Ritiri e sostituzioni vanno comunicate telefonicamente o in accredito presso la Segreteria Gare, entro i termini di chiusura dell’accredito.

Ogni staffetta potrà avere al massimo un componente di una società diversa.
Sono considerati esordienti coloro che nelle stagioni precedenti non hanno preso parte a gare di Indoor Rowing e che non hanno fatto canottaggio precedentemente.

Le iscrizioni si chiudono alle ore 14,00 di lunedì 12 FEBBRAIO 2018 a tutte le iscrizioni pervenute oltre la data di chiusura sarà applicata una penale di 15€.
Siete invitati a controllare gli elenchi dei partecipanti che verranno pubblicati il mercoledì per correggere eventuali errori di categoria e/o peso.

8. PREMI e RISULTATI
Medaglie di 1°, 2° e 3° grado ai primi tre classificati di ogni categoria.
Altri premi potranno essere definiti successivamente.

Premio speciale, “Skierg Concept2 in palio”. Per la società che avrà effettuato più punti nella classifica dove saranno presi in considerazione i primi tre classificati, per ogni categoria presente alla manifestazione, compresa la gara open a staffetta maschile e femminile.
Ai primi tre classificati sarà attribuito il seguente punteggio:

Classifica Punti
1°……………….6
2°……………….5
3°……………….4

Alla Società Vincitrice sarà consegnato il Skierg Concept2 messo in palio da Fitrow® srls. Ulteriori premi saranno comunicati in fase di accreditamento
I risultati saranno pubblicati sul sito http://www.indoorrowing.it/challenge

9. CONTATTI e INFORMAZIONI
Cell. 3388322094 – e-mail: infofitrow@gmail.com sito internet: www.indoorrowing.it/challenge
L’ISCRIZIONE ALLA GARA IMPLICA L’ACCETTAZIONE DEL REGOLAMENTO

PASQUALE PANZARINO

Ceo & Founder fitrow® srls

infofitrow@gmail.com
www.fitrow.it


Entropia: Performance di musica e pittura con Giuliano Di Cesare

In il

Il suono si fa luce, colore e immagine. Accade in «Entropia», performance di musica e pittura del trombettista pugliese Giuliano Di Cesare, di scena con il percussionista Luca Vincenzo Lorusso per l’evento straordinario di chiusura di Anima Mea, festival diretto da Gioacchino de Padova nella Rete di musica d’arte Orfeo Futuro.
Il progetto, presentato anche al Festival MIA di Lisbona e di recente nella rassegna dello Steglitz Museum di Berlino, si propone come atto creativo che riconduce al suono primordiale. La performance diventa composizione estemporanea in un mix creativo di contenuti musicali e pittorici. E l’opera d’arte generata rompe il muro del suono per farsi materia viva in movimento.
«Entropia» si propone, pertanto, come un viaggio alla scoperta di percorsi sonori ancestrali e inattesi: un viaggio che disorienta lo spettatore, al quale non rimane che aggrapparsi al vagare ritmico nell’inconscio.
La ricerca artistica si snoda sul crinale, ricco e sorprendente, della free improvisation, generando un momento irripetibile nella creazione dell’opera, che appare inaspettata nella fusione tra musica e colore, nell’atto creativo in cui l’attimo sonoro si materializza con la sua impronta cromatica ed emozionale.
L’ingresso è libero.

Info. 3286296956


La Torre dell’orologio del Palazzo della Provincia di Bari illuminata di blu per la giornata mondiale del diabete

In il

Da sabato 11 novembre e fino al 13, la Torre del Palazzo della Città metropolitana di Bari sarà illuminata di blu, il colore della Giornata mondiale del diabete, per sensibilizzare e informare l’opinione pubblica sull’importanza della prevenzione di una patologia cronica, quale appunto il diabete che, secondo gli esperti, nei prossimi anni, è destinata a crescere in modo esponenziale soprattutto fra la popolazione con oltre 40 anni. In Italia sono circa 3 milioni le persone affette da diabete.

La Giornata mondiale del diabete è stata  istituita nel 1991 dall’International Diabetes Federation e dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. In Italia viene organizzata dal 2002 da Diabete Italia Onlus con una serie di eventi su tutto il territorio dedicati alla prevenzione e alla corretta gestione del diabete.

Per l’occasione a Bari, domenica 12 novembre, dalle ore 9.00 alle 13.00, in Corso Vittorio Emanuele sarà allestito un gazebo dove, alla presenza di medici del Policlinico e dell’Ospedale Pediatrico Giovanni XXIII, sarà possibile misurare la glicemia e ottenere informazioni sulla prevenzione e diagnosi precoce della patologia.

La Città metropolitana di Bari ha deciso di aderire all’iniziativa accogliendo l’invito ad illuminare un proprio monumento. Di qui la scelta di colorare di blu, per due giorni, la Torre dell’Orologio del palazzo istituzionale al fine di accendere i riflettori dell’opinione pubblica su questa patologia.


Palazzo della Provincia

In Bari tanto tempo fa,Galleria Foto il

palazzo-della-provincia-di-bariIl Palazzo della Provincia fu realizzato su progetto di Lugi Baffa (Galatina 1894 – Lecce 1933) che allora dirigeva l’Ufficio Tecnico Provinciale.
L’edificio, planimetricamente concepito come un quadrilatero irregolare, sorge sull’area compresa tra il Lungomare Nazario Sauro, la via Spalato, la via Cattaro e le “Case dei Ferrovieri”.
L’edificazione fu affidata alla “Provera Carrassi” di Roma realizzatrice, tra l’altro, sempre a Bari, anche del Palazzo dell’Acquedotto, del Policlinico e del Comando della IV Zona A.T.
Per il rivestimento delle facciate fu utilizzata la pietra di Trani alternata a mattoni. Le colonne esterne del Portico sono di granito rosso di baveno con capitelli in fiorito giallo di Carrara.
La Torre, inizialmente prevista per un’altezza di 48,50 metri, fu, successivamente innalzata di altri 14 metri.