A Bari, Omaggio a Morricone – Musiche da Oscar, special guest Susanna Rigacci

In il

Omaggio a Morricone Musiche da Oscar Special Guest Susanna Rigacci

Omaggio a Morricone – Musiche da Oscar Special Guest Susanna Rigacci

Una produzione: Teatro Verdi di Montecatini Terme
Una produzione artistica: Associazione Ritorno all’Opera
Direzione/pianoforte: M° Andrea Albertini
Orchestra: Ensemble Le Muse
Voce Solista: Angelica Depaoli
Special Guest: Susanna Rigacci
Spettacolo insignito nel 2017 dell’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana

Uno spettacolo che è un viaggio imperdibile e travolgente dentro l’arte di uno dei più grandi compositori del novecento: il m° Ennio Morricone
Il “Maestro” non ha bisogno di troppe presentazioni: nella sua bacheca non solo due Oscar, ha vinto anche tre Grammy Awards, quattro Golden Globes, sei BAFTA, dieci David di Donatello, undici Nastri d’Argento, due European Film Awards, un Leone d’Oro alla carriera e un Polar Music Prize, più di 70 milioni di dischi venduti nel mondo. Le sue composizioni hanno affascinato intere generazioni e attraversato svariati generi musicali, facendo di lui il più importante compositore di colonne sonore di tutti i tempi. 
La sfida era, caso mai, di omaggiarlo in un modo diverso dal solito o da rielaborazioni pedisseque del suo repertorio.
Per questo il protagonista strumentale del concerto sarà il prestigioso Ensemble LE MUSE, che ha avuto l’onore di rappresentare l’eccellenza musicale italiana nell’inaugurazione del semestre di presidenza italiana presso l’UE con due indimenticati concerti ad Ankara e Istanbul. Non solo, questo particolare ensemble tutto al femminile ha ricevuto, durante il concerto al teatro Mohamed V di Rabat in Marocco, l’Alto Patronato del presidente della Repubblica Italiana proprio per questo spettacolo.

Ospite musicale della serata sarà la suadente voce di Angelica Depaoli che ci farà rivivere le magiche atmosfere di quelle pellicole che hanno segnato la storia della cinematografia italiana.
 Siederà al pianoforte l’ideatore e creatore delle MUSE, la loro anima: il maestro Andrea Albertini: egli non solo suonerà, ma guiderà il pubblico lungo la carriera del maestro, raccontandoci “le storie” che si celano dietro queste musiche indimenticabili.
Ecco allora che si ascolteranno particolarissime rielaborazioni dei più famosi brani che hanno “dipinto” gli spaghetti western di Sergio Leone (“C’era una volta il west”, “Il Buono il brutto e il cattivo”, “Giù la testa”), le magiche atmosfere di “Mission”, le tinte più moderne di “Malena”, “Nuovo Cinema Paradiso”, e ascolteremo anche un Morricone che forse non ci aspettavamo, e cioè il Morricone autore di indimenticate canzoni come “Se Telefonando” (portata al successo da Mina) e “Here’s to you” (cantata da Joan Baez).
Sarà un crescendo di emozioni e serena nostalgia in un’atmosfera intima e sognante, po’ come tornare indietro di qualche anno quando il cinema (e la sua musica) era ancora magia.

Programma dei brani
* The hateful eight (2016 – regia di Quentin Tarantino)
* Per un pugno di dollari (1964 – regia di Sergio Leone)
* Il buono , il brutto e il cattivo (1966 – regia di Sergio Leone)
* C’era una volta il west (1968 – regia di Sergio Leone)
* Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto ( 1970 – Elio Petri)
* Giu’ la testa (1971 – regia di Sergio Leone)
* Sacco e Vanzetti (1971 – regia di Giuliano Montaldo)
* C’era una volta in America (1984 – regia di Sergio Leone)
* Mission (1986 – regia di Roland Joffè)
* Nuovo Cinema Paradiso (1988 – regia di Giuseppe Tornatore)
* Malena (2000 – regia di Giuseppe Tornatore)
* Se telefonando (canzone scritta per Mina)

LE MUSE
Ensemble strumentale al femminile di recente formazione, che varia la sua identità dal quartetto ad organici sinfonici. Formato da strumentiste cresciute artisticamente nei principali Conservatori del Nord Italia (Milano, Torino, Genova, Parma). Dopo esperienze di perfezionamento in Accademie Musicali come Fiesole, Santa Cecilia a Roma , Chigiana a Siena, Prix Virtuositè a Ginevra, arricchiscono sul campo il loro bagaglio musicale lavorando per Enti Lirici come Carlo Felice (Genova), Regio (Torino), Fenice (Venezia), Teatro alla Scala (Milano), nel 2007 nasce il PROGETTO MUSE, grazie ad una idea del maestro Albertini Andrea. Tutto il repertorio MUSE è creato appositamente per il gruppo dal proprio ideatore pianista e direttore d’orchestra Andrea Albertini.   L’attività concertistica ha portato il gruppo ad esibirsi nelle principali sale da concerto di tutto il mondo. Da ricordare le principali tappe di una grande crescita di successi.  Nel luglio del 2015 LE MUSE aprono ufficialmente il semestre di presidenza italiana alla Comunità Europea  con due concerti presso l’Auditorium del Conservatorio di Ankara e presso Palazzo Venezia ad Istanbul. Sono altresì scelte come rappresentanza della eccellenza musicale italiana in un concerto presso il Padiglione Italia nel corso di EXPO MILANO 2015.
Nel febbraio del 2017 suonano per la Fondazione Dante Alighieri di Montecarlo alla presenza dei reali monegaschi. Nel giugno del 2017 concerto benefico voluto dalla famiglia Elkann alla Reggia di Venaria favore del reparto di pediatria dell’ospedale Sant’Anna di Torino. Suonano per la festa della repubblica Italiana a Tirana , chiamati dalla ambasciata.

Domenica 5 Gennaio 2025 – ore 21:00
Teatro Team – Bari
>>>Acquista biglietti


“Canto Libero” a Bari il concerto Omaggio a Battisti e Mogol

In il

Canto-Libero-Omaggio-a-Battisti-e-Mogol

Non un semplice concerto ma un grande spettacolo che omaggia il periodo d’oro della storica accoppiata Mogol – Battisti. Sul palco, un ensemble di musicisti affiatati e già rodati nel corso di lunghe carriere, che portano avanti questo nuovo progetto con grande determinazione: la band propone uno spettacolo che omaggia sì Battisti e Mogol, ma che va ben oltre alla semplice esecuzione di cover dei brani dei classici del repertorio dei due: Canto Libero, infatti, rilegge gli originali mantenendo una certa aderenza ma cercando di non risultare mera copia, mettendoci la propria personalità e sensibilità musicale facendo emergere anche tutta l’anima blues e rock che questo artista aveva molto forte dentro di sé.

In ogni tour si propone uno spettacolo diverso dal precedente ma come sempre studiato nei minimi dettagli, nulla sarà lasciato al caso: arrangiamenti curatissimi, dinamiche, scenografie e videoproiezioni.

“Questo è un gruppo straordinario” Mogol

Dopo aver riempito piazze e teatri in giro per l’Italia (e anche in Slovenia, Croazia e Montenegro), il primo grande riconoscimento del loro valore artistico arriva a fine 2015 con uno spettacolo sold-out al Teatro Rossetti di Trieste che vede anche la partecipazione straordinaria di Mogol in persona, che dà la benedizione ufficiale al Canto Libero. L’esperienza si ripete ad aprile 2017, quando Mogol torna sul palco con la band nella data udinese per l’ennesimo sold out al Giovanni da Udine, e ad agosto 2017 a Grado, riconfermando un rapporto di stima e collaborazione che si ripeterà più volte in future.

Uno spettacolo con alle spalle già 2 tour teatrali: il primo partito nel dicembre 2016 e concluso nell’aprile 2017 dopo 15 date e 8.000 spettatori in teatri di prestigio come il Del Monaco di Treviso, il Ristori di Verona, l’Archivolto di Genova, il Duse di Bologna; il secondo partito in ottobre 2017 e terminato in aprile 2018 dopo 24 date e 15.000 spettatori presenti passando storici e di primo piano come il Teatro Filarmonico di Verona, il Teatro Toniolo di Mestre, il Teatro Celebrazioni di Bologna, il Teatro Nuovo di Ferrara, il Politeama Genovese di Genova, il Teatro Goldoni di Livorno e tanti altri..

I PROTAGONISTI
Con la produzione della Good Vibrations Entertainment, Canto Libero nasce da un’idea di Fabio “Red” Rosso, e la direzione di Giovanni Vianelli. La band propone uno spettacolo che omaggia sì Battisti e Mogol, ma che va ben oltre alla semplice esecuzione di cover dei brani dei classici del repertorio dei due: Canto Libero, infatti, rilegge gli originali mantenendo una certa aderenza ma cercando di non risultare mera copia, mettendoci la propria personalità e sensibilità musicale. Spiega il frontman della band: «Dopo aver studiato molto la sua musica, Battisti mi ha sorpreso ancor di più. Secondo me, è stato il più grande artista che abbia mai attraversato il panorama musicale italiano, per quantità e qualità di brani. E poi, io amo anche la sua voce. Quando sono sul palco, ho grande rispetto per quel che faccio, intendo nei suoi confronti, e spero sempre di farlo al meglio. Di certo ci metto tutto me stesso. E spero di trasmetterlo al pubblico. Non si trattava di fare delle belle cover di pezzi che amavamo. È uno spettacolo studiato nei minimi dettagli, nulla è lasciato al caso, arrangiamenti curatissimi, dinamiche e scenografie, videoproiezioni. Insomma, ci abbiamo messo il cuore».

Giovanni Vianelli spiega: «Da parte mia non c’è nessuna intenzione di rendere “attuale” il sound delle canzoni di Lucio Battisti. Noi cerchiamo solo il sound giusto nei limiti delle nostre possibilità, e non lo facciamo in modo attuale, ma in modo volutamente classico: non usiamo click se non come riferimento iniziale, nessuna sequenza, ci sincronizziamo spontaneamente con i filmati, suoniamo con la strumentazione del buon vecchio rock, saliamo in dieci sul palco fregandocene delle attuali esigenze del mercato. Queste sono cose che il nostro pubblico apprezza, e io sono totalmente d’accordo con loro! (…) Ogni grande band apprende dalle altre ma deve andare alla ricerca del proprio sound, altrimenti non sarà che una brutta copia, è inevitabile. (…) Nella nostra band ogni musicista ha il suo stile ed è amato per il suo stile. Io mi preoccupo di incanalarlo nella canzone».

La voce di Fabio “Red” Rosso, il pianoforte e la direzione musicale di Giovanni Vianelli, le chitarre di Emanuele “Graffo” Grafitti e Luigi Di Campo, Alessandro Sala al basso e alla programmazione computer, la batteria di Jimmy Bolco, le percussioni e la batteria di Marco Vattovani, Luca Piccolo alle tastiere, le splendide voci di Joy Jenkins e Michela Grilli, i video di Francesco Termini e l’eccezionale ingegnere del suono Ricky Carioti (fonico anche di Elisa) rileggono “La canzone del sole”, “Una donna per amico”, “Ancora tu”, “E penso a te”… e gli altri grandi successi di Battisti che hanno fatto e fanno tuttora sognare intere generazioni.

Canto Libero – Omaggio A Battisti & Mogol
sabato 4 Gennaio 2025 – ore 21:00
Teatro Team – BARI
>>>Acquista biglietti


Omaggio a Ennio Morricone – InCanto di un Mito

In il

morricone incanto di un mito

Omaggio a Ennio Morricone – InCanto di un Mito
sabato 2 marzo 2024
Teatro Team (Bari)

L’OMAGGIO che non c’era al M° ENNIO MORRICONE…
Un Concerto/Spettacolo dall’anima teatrale che intreccia indissolubilmente la musica del grande Maestro alla sua figura umana e artistica, coinvolgendo il pubblico nella romantica e appassionante carriera di un vero e proprio MITO. Lo Spettacolo omaggia le grandissime Colonne Sonore cinematografiche del M° Ennio Morricone traendo spunto dalle versioni cantate del suo repertorio più conosciuto, sia quelle nate sotto questa forma sin dal principio, sia quelle trasformate dal Maestro stesso in questa veste in occasione delle collaborazioni con le celebri interpreti Milva, Joan Baez, Amii Stewart e Dulce Pontes.
La parte musicale è affidata ad un’orchestra di 10 elementi (con possibilità di estensione nella sezione degli Archi su richiesta) e al Soprano SILVIA DOLFI che, spaziandodalle sonorità pop agli slanci lirici e leggendari dei Cult Western, sosterranno la variegata gamma timbrica del repertorio Morriconiano.
Gli arrangiamenti sono stati realizzati dal noto musicista e arrangiatore AIDAN ZAMMIT (arrangiatore di successo e musicista de IL VOLO e Claudio Baglioni)
La parte drammaturgica, costituita da un canovaccio teatrale che rappresenta una sorta di trait d’union tra tutti i brani previsti dal programma, ripercorre la carriera del Maestro e la genesi dei suoi capolavori attraverso testimonianze e aneddoti particolarmente attraenti e significativi, sicuramente sconosciuti e graditi al grande pubblico.
A questo scopo sono stati coinvolti in video Luca Biagini, Roberto Chevalier, Marco Mete e Fabrizio Pucci, 4 tra i più celebri doppiatori del cinema italiano che racchiudono nelle loro voci tutto l’immaginario degli attori hollywoodiani, e GIULIANO MONTALDO, LEO GULLOTTA, EDDA DELL’ORSO, BRUNO BATTISTI D’AMARIO, NELLO SALZA, registi, attori, cantanti e musicisti di fama internazionale che hanno legato la propria arte a quella del maestro contribuendo a renderla amata in tutto il mondo.
Ognuno di loro, con sensibilità diversissime e attraverso filmati creati appositamente, interagirà dal vivo con Silvia Dolfi per raccontare episodi del Maestro da noi accuratamente selezionati.
Lo spettacolo sarà un vero e proprio viaggio emozionale… presenterà i temi più amati del Maestro che, legati sapientemente e senza soluzione di continuità ai tantissimi contributi video, daranno vita ad un susseguirsi di “quadri cinematografici” sempre più emozionanti e coinvolgenti.
La regia è di FABRIZIO ANGELINI.

>>>Acquista Biglietti


ALICE CANTA BATTIATO al Teatro Petruzzelli

In il

ALICE CANTA BATTIATO

ALICE CANTA BATTIATO
domenica 19 Marzo
Teatro Petruzzelli – Bari

>>>Acquista Biglietti

Alice è una delle cantautrici italiane più note ed amate dal grande pubblico.
La canzone Per Elisa, scritta insieme a Franco Battiato e al violinista compositore Giusto Pio, con cui vinse il Festival di Sanremo nel 1981, si impose nelle hit parade nazionale e internazionale.
Il sodalizio artistico con Battiato ha caratterizzato una parte importante del percorso musicale e professionale di Alice che oggi presenta il nuovo live tour Alice canta Battiato.
In questo viaggio è accompagnata al pianoforte dal M° Carlo Guaitoli, da tanti anni collaboratore di Battiato in qualità di pianista e direttore d’orchestra


No Time No Space. Omaggio a Franco Battiato

In il

no time no space omaggio battiato

RADIODERVISH in “NO TIME NO SPACE – OMAGGIO A FRANCO BATTIATO”
A un anno dalla morte di Franco Battiato i Radiodervish portano a Bari “No Time No Space. Omaggio a Battiato” 28 maggio ore 21.00 presso Teatro Kismet Bari

Un concerto “Spirituale”, questo il tributo che nasce dall’incontro tra i Radiodervish e la musica del grande artista siciliano.
Franco Battiato ha creato un percorso originale nella musica italiana che ha incrociato la ricerca artistica a quella spirituale.
Egli stato anche un punto di riferimento importante per il cantautorato mediterraneo dei Radiodervish i quali hanno condiviso con lui diverse esperienze artistiche e personali.
I Radiodervish si trovano quindi ad essere parte di questo pop-spirituale da lui tracciato. Ed è proprio questo il percorso intorno al quale si sviluppa il concerto tributo che prevede la condivisione di originali interpretazioni delle canzoni di Franco Battiato affiancate dai brani dei Radiodervish più consonanti.

Sul palco Nabil Bey Salameh (voce, buzuki, percussioni), Michele Lobaccaro (voce, basso, chitarre, tastiere), Alessandro Pipino (tastiere e fisarmonica), Pippo Ark D’ambrosio (percussioni e batteria)

Prevendite al botteghino (Strada San Giorgio martire, 22F Bari) e sul circuito Vivaticket.com

Info al numero 3358052211 e alla mail botteghino@teatrokismet.it


Concerto Omaggio a Santa Cecilia

In il

Concerto Omaggio a Santa Cecilia all'Auditorium Nino Rota

CONCERTO OMAGGIO A SANTA CECILIA
SHARE YOUR EMOTION!
PAESAGGI DELL’ALBERO NELLA MUSICA
Auditorium “Nino Rota” – BARI
Lunedì 22 Novembre 2021

CANTANTI
Claudia Cusumano, Liu Dingrong, Yin Nan, Caterina Pietracito, Gao Shengjie, Guo Tong, Chiara Teresa Vomero, Irina Gorbatenko
Solista ANTONIA GIOVE

CLARINET ENSEMBLE
Giuseppe Campanale, Francesco Carrozza, Mariangela Clemente, Antonio Di Ceglie, Paola Farina, Micaela Giordano, Angelica Lella, Simona Lembo, Elvira Leoncavallo, Jingzhe Li, Giulio Mastrototaro, Antonella Pinto, Anna Quarto
Solista FERNANDO DE CESARIO – Direttore ROCCO CETERA

ENSEMBLE DI FAGOTTI
Stefania Casamassima, Nicolas Chimienti, Antonella Cosa, Francesca Finestrone, Potito Florio, Marco Fraccascia, Giuseppe Garribba, Arcangelo Grumo, Fabricio Liardi
Direttore MICHELE DI LALLO

ENSEMBLE DI TROMBE
Alessandra Bellomo, Giuseppe Caponio, Jacopo Casa Di Bari, Pasquale De Lucia, Domenico De Musso, Marco Lorusso, Gianmarco Signorile, Gianpaolo Signorile, Roberto Valente
Direttore MARTINO PEZZOLLA

ENSEMBLE DI TROMBONI
Matteo Bavaro, Nicola Borracci, Nicola Bruno, Gabriele Cacciapaglia, Alessandro Cecere, Dario De Florio, Giuseppe De Gennaro, Raffaele Falagario, Daniele Francabandiera, Nicola La Cassia, Alessandro Laudadio
Direttore ANTONIO DEMARCO

NUOVA ARMONIA BAND
Marco Barnaba, Stefania Brancaccio, Annalisa Callea, Giancarlo Camerino, Antonello Gaudio, Sergio Iandolo, Michele Minunno, Franco Baldassarre, Francesco Fracchiolla
Musicoterapeuta Direttore e Pianista ADRIANA DE SERIO

DOCENTI
Adriana De Serio (Pianoforte), Rocco Cetera (Clarinetto), Fernando De Cesario (Clarinetto), Antonio Tinelli (Clarinetto), Michele Di Lallo (Fagotto), Domenico Pasquino (Tromba), Martino Pezzolla (Tromba), Fabio Bene (Trombone), Antonio Demarco (Trombone), Domenico Colaianni (Canto), Antonia Giove (Canto)

Prenotazione obbligatoria scrivendo alla mail: eventiconservatoriopiccinni@gmail.com
Apertura delle porte alle ore 17.30 per consentire lo svolgimento del protocollo anti-Covid

DIPARTIMENTO DI STRUMENTI A FIATO – PROGETTI
“Vari(e)-abilità musicali in concerto – V Edizione”
“Rassegna Concertistica di Ensemble musicali di Strumenti a Fiato – I Edizione”
Coordinamento: Prof. ADRIANA DE SERIO


Omaggio a Ennio Morricone “inCANTO di un MITO”

In il

Omaggio a Ennio Morricone inCANTO di un MITO

Omaggio a Ennio Morricone
“inCANTO di un MITO”
TEATRO TEAM – BARI
sabato 19 Dicembre 2020

L’OMAGGIO che non c’era al M° ENNIO MORRICONE…

Un Concerto/Spettacolo dall’anima teatrale, concepito come un vero e proprio viaggio emozionale che trasporta gli spettatori in epoche e luoghi diversissimi, dove la magia di temi immortali si intreccia indissolubilmente alla figura umana e artistica del loro creatore, ripercorrendo con amore e profondo rispetto la carriera e gli aneddoti di un vero e proprio MITO. In un susseguirsi di “quadri cinematografici” sempre più coinvolgenti, un tributo alle immortali Colonne Sonore del Maestro ENNIO MORRICONE che, traendo spunto dalle versioni cantate del suo repertorio più conosciuto, spazierà dalle sonorità pop agli slanci lirici e leggendari dei Cult Western.

La parte musicale, arrangiata da AIDAN ZAMMIT (arrangiatore e noto musicista de Il Volo e C. Baglioni), sarà affidata ad un’Orchestra di 10 elementi e al soprano SILVIA DOLFI.

Per la parte teatrale, il pubblico intraprenderà questo viaggio con alcuni compagni d’eccezione in video: Luca Biagini, Roberto Chevalier, Marco Mete, Fabrizio Pucci, 4 tra i più celebri doppiatori del cinema italiano che racchiudono nelle loro voci tutto l’immaginario degli attori hollywoodiani, e alcuni special guests d’eccezione sempre in video quali LEO GULLOTTA, EDDA DELL’ORSO, BRUNO BATTISTI D’AMARIO, NELLO SALZA, GIULIANO MONTALDO, attori, cantanti, musicisti e registi di fama internazionale che hanno legato la propria arte a quella del maestro contribuendo a renderla amata in tutto il mondo.

Regia FABRIZIO ANGELINI.


Festival “Suoni a Santa Chiara”: nove concerti a Mola di Bari da Elio ad Antonella Ruggiero agli omaggi a Battisti e Beethoven

In il

festival suoni a santa chiara 2020

Festival “Suoni a Santa Chiara”
dal 27 giugno al 27 agosto 2020
Chiostro di Santa Chiara
(Mola di Bari)

Con Elio, Antonella Ruggiero e gli altri artisti ospiti dell’Agìmus, la musica riparte anche a Mola di Bari, dove sono previsti nove concerti dal 27 giugno al 27 agosto per il festival «Suoni a Santa Chiara». Ma si torna in scena senza dimenticare quanto è accaduto negli ultimi mesi. Perché l’emergenza non è ancora finita. Però si può e si deve pensare un presente, anche nell’arte, naturalmente con le dovute cautele, alle quali l’Associazione Giovanni Padovano Iniziative Musicali ha deciso di attenersi scrupolosamente col pensiero rivolto alle migliaia di vittime di questi mesi, alla cui memoria l’11 luglio viene dedicato l’omaggio a Beethoven che rappresenta il concerto numero settecento dalla dinamica associazione pugliese.
Dopo mesi di stop, dunque, quest’estate si torna in uno dei luoghi cari all’affezionato pubblico dell’Agìmus, che nel rigoroso rispetto delle disposizioni anticontagio viene accolto nel Chiostro di Santa Chiara per un ciclo di concerti da camera disegnato dal direttore artistico Piero Rotolo nella Rete di musica d’arte Orfeo Futuro. Si spazia tra i generi, dal cantautorato alle contaminazioni jazz passando per il grande repertorio classico. Nove concerti che solo in parte in parte rappresentano recuperi di appuntamenti saltati a causa del lockdown, a partire dall’inaugurale omaggio a Lucio Battisti del cantattore Cristian Levantaci, di scena il 27 e 28 giugno con l’ensemble Suoni dal Sud.
Successivamente ci si delizierà con il recital «Las lágrimas de amor y popular anime», un florilegio di raffinate canzoni spagnole e brasiliane, tra classico e popolare, interpretate dal duo composto dal soprano Veronica Granatiero e dal chitarrista Luciano Pompilio (4 luglio). Quindi, l’omaggio a Beethoven nel 250° anniversario della nascita, tributo per il quale i solisti Paride Losacco, giovane promessa pugliese del violino, e il pianista Piero Rotolo, si alterneranno con l’Agìmus String Quintet (11 luglio): sarà questo il concerto numero settecento dello storico sodalizio. Seguirà l’excursus nell’universo Tango attraverso i linguaggi del jazz dell’acclamato Duo formato da Fabio Furia al bandoneon e da Marco Schirru al pianoforte (18 luglio).
Poi, due eventi speciali, il primo con Elio di Elio e le storie tese, che mette il frac per il suo stravagante omaggio al mondo del melodramma con lo spettacolo «Opera buffa!», scorribanda musicale tra «Il flauto magico» di Mozart e «Il barbiere di Siviglia» di Rossini (30 luglio, due turni), e il ritorno di una delle voci più rappresentative nella storia della canzone italiana, Antonello Ruggiero, che con il suo «Stralunato recital» riprende i grandi successi con i Matia Bazar, alcune cover e i suoi progetti da solista accompagnata dal Maurizio Di Fulvio Group (2 agosto, due turni).
Previsto anche un inedito progetto dedicato alla musica napoletana con lo spettacolo «Nun me scetà», protagonista il cantattore Maurizio Pellegrini (12 agosto, due turni). Quindi, un ulteriore omaggio a Beethoven con l’acclamato Duo Pianistico di Firenze (22 agosto) e la chiusura nel segno di Ennio Morricone con il Duo Nova-Giachino in un’affascinante rilettura per flauto e pianoforte delle sue celebri colonne sonore (27 agosto).

Info 368568412 – 3939935266 www.associazionepadovano.it.

PROGRAMMA ESTATE 2020
Chiostro Santa Chiara – Mola di Bari

Sabato 27 giugno 2020 ore 21.15 e in replica Domenica 28 giugno 2020 ore 20.30
PENSIERI E PAROLE: OMAGGIO A LUCIO BATTISTI
CRISTIAN LEVANTACI, cantattore
Ensemble SUONI DEL SUD

Sabato 4 luglio 2020 ore 21.15
LAS LÁGRIMAS DE AMOR Y POPULAR ANIME
VERONICA GRANATIERO, soprano
LUCIANO POMPILIO, chitarra

Sabato 11 luglio 2020 ore 21.15
700° concerto A.G.Ì.MUS.
Dedicato alla memoria delle vittime del coronavirus
BEETHOVEN 250
PIERO ROTOLO, pianoforte
PARIDE LOSACCO, violino
AGÌMUS STRING QUINTET

Sabato 18 luglio 2020 ore 21.15
NEXT TANGO
DUO FURIA-SCHIRRU
FABIO FURIA, bandoneon
MARCO SCHIRRU, pianoforte

Giovedi 30 luglio 2020 ore 20.30 (1°turno), ore 22.30 (2° turno)
Evento speciale
OPERA BUFFA!
Il Flauto magico e cento altre bagatelle…
con
ELIO, voce recitante e canto
SCILLA CRISTIANO, soprano
GABRIELE BELLU, violino
LUIGI PUXEDDU, violoncello ANDREA DINDO pianoforte

Domenica 2 agosto 2020 ore 20.30 (1°turno), ore 22.30 (2° turno)
Evento speciale
STRALUNATO RECITAL
ANTONELLA RUGGIERO, voce
MAURIZIO DI FULVIO GROUP

Mercoledi 12 agosto 2020 ore 20.30 (1°turno), ore 22.30 (2° turno)
NUN ME SCETÀ Napoli: poesia e sogni
MAURIZIO PELLEGRINI, voce
VALERIO FUSILLO, mandolino
NICOLA NESTA, chitarra

Sabato 22 agosto 2020 ore 21.15
Raccontare la musica
BEETHOVEN 250
Sinfonia n. 6 “Pastorale”
DUO PIANISTICO DI FIRENZE
SARA BARTOLUCCI – RODOLFO ALESSANDRINI

Giovedi 27 agosto 2020 ore 21.15
Per Giovanni Padovano
MORRICONE SUITE
DUO NOVA-GIACHINO
GIUSEPPE NOVA, flauto
LUIGI GIACHINO, pianoforte e arrangiamenti


La Festa della Musica non ha Confini

In il

La Festa della Musica non ha Confini

E SPLENDEVAN LE STELLE AL SOLSTIZIO D’ESTATE

quarta edizione – domenica 21 giugno 2020 ore 20:30
prenotazioni: ecomuseourbanodelnordbarese@gmail.com

Ci siamo! Dopo i traumi della lunga sosta causata dal coronavirus, ci rimettiamo in moto per tutelare e valorizzare i nostri territori e torniamo nello stesso luogo che ci vide un anno fa presentare pubblicamente la Rete Civica Urbana di Palese: il porticciolo.
Le Associazioni Ecomuseo Urbano del Bord Barese, Continente Sommerso, G.AT., StareInsieme e Va.Cul.Po. vi invitano ad una bella serata con le indimenticabili musiche di Pino Daniele riproposte dalla Sciò Live Band, che già a ferragosto dell’anno scorso entusiasmò gli spettatori assiepati nei giardini accanto alla stazione locale, quelli del lascito Garofalo. E’ il giorno della Festa Europea della Musica!
Nella serata verranno raccolte anche le adesioni di partecipazione al progetto di Urbanistica Partecipata “Giunsero dal mare e al mare torneremo” per la riqualificazione dell’area portuale ad uso di tempo libero, sport, cultura, musica, teatro. Sarà l’inizio della riqualificazione di tutta l’area costiera di Palese.
Secondo le attuali indicazioni per gli spettacoli all’aperto, saranno messe a disposizione 150 sedie distanti un metro una dall’altra. Gli interessati alla partecipazione (gratuita) alla serata e ad occupare posti a sedere, devono inviare una richiesta a ecomuseourbanodelnordbarese@gmail.com e ricordarsi di presentarsi con mascherina.


Sì! Viaggiare – Omaggio a Lucio Battisti

In il

Sì! Viaggiare Omaggio a Lucio Battisti

Sì! Viaggiare – Omaggio a Lucio Battisti
Rassegna AncheRécital • Musica Libri & Food

spettacolo-concerto che propone un viaggio a tutto tondo intorno alla mitica figura del cantante, compositore, polistrumentista, arrangiatore e produttore discografico Lucio Battisti.

di e con Lino De Venuto – voce narrante
e
Le Canzoni Del Sole – Omaggio a Lucio Battisti
Giovanni Variato – voce
Domenico Lopez – chitarra
Stefano Del Sole – percussioni

mercoledì 26 febbraio 2020 | ore 21.00

Teatro Anche Cinema
Corso Italia 112 BARI
Parcheggi MetroPark Corso Italia 138 + GestiPark Battisti

INFO e PRENOTAZIONI SMS/WhatsApp 3296112291
Biglietti online qui
Biglietti disponibili in tutti i punti vendita Vivaticket, come il BOX OFFICE laFeltrinelli di via Melo a Bari e al botteghino del Teatro Anche Cinema

Biglietto INTERO botteghino AncheCinema: 15€ + prevendita 1€
Biglietto INTERO BOX OFFICE laFeltrinelli: 15€ + prevendita 1,50€
Biglietto RIDOTTO BOX OFFICE laFeltrinelli con Carta laFeltrinelli: 13,50€ + 1,50€