“Divini Riflessi. Ceramiche e architetture dell’immaginario” di Antonio Vestita

In il

divini riflessi mostra antonio vestita

Si inaugura sabato 26 maggio alle 19:00 negli spazi di DomusMilella (Ex Palazzo Gironda – Strada De Gironda, 22) la mostra “Divini Riflessi. Ceramiche e architetture dell’immaginario” di Antonio Vestita, con la collaborazione e partnership del Museo Civico di Bari.

Le opere in mostra sono frutto della ricerca di spiritualità nella materia, cariche di suggestioni mistiche e alchemiche, di cifre numerologiche che riportano a tempi antichi.

La mostra sarà visitabile giovedì, venerdì e sabato dalle 18.00 alle 20.00.

Ingresso libero

Per info e prenotazioni:
info@museocivicobari.it
080 5772362


“Nel cuore del Maggio ’68” mostra del reportage fotografico realizzato da Philippe Gras a Parigi

In il

Nel cuore del Maggio 68 Philippe Gras

L’Alliance française di Bari inaugura venerdì 18 maggio ore 18.00 presso il Museo Civico di Bari, la mostra “Nel cuore del Maggio ’68” di Philippe Gras.

A cinquant’anni dall’inizio della più grande rivoluzione sociale del secolo scorso, l’Alliance française di Bari inaugura la mostra dedicata al reportage fotografico realizzato da Philippe Gras a Parigi durante il Maggio’68 e rinvenuto negli archivi dell’artista dopo la sua morte, nel 2007.

La mostra ci restituisce, attraverso quarantatré scatti in bianco e nero, l’immagine composita di una città fra manifestazioni e scontri, animata da tensioni ideali, scossa dalla violenza e da aria di cambiamento.

Il reportage di Philippe Gras si distingue da tanta iconografia legata al ‘68 per la capacità di coniugare uno sguardo empatico con una lettura ad ampio spettro dei complessi avvenimenti di cui è testimone, come l’occupazione della Sorbona e del teatro dell’Odéon – con i celebri interventi di Jean-Paul Sartre, Aimé Césaire e Julian Beck – le barricate e i conflitti con le forze dell’ordine che infuocarono la notte del 24 maggio 1968; e ancora, le folle, i volti e le parole apparse su muri, monumenti e manifesti pubblicitari parigini.

Alle ore 18.00, una conversazione di Pasquale Martino, autore del libro Bari 1968. Storia di un anno impavido (Laterza 2008) che interverrà su questa “Strana primavera“, imprevedibile e rivoluzionaria, una nascita e una genesi morale per chi aveva vent’anni o giu’ di li’. A Parigi, in Italia, nel mondo. Un anno, una stagione, un tempo memorabili.

La mostra è visitabile fino al 10 Giugno.

Telefono: (+39) 080 5772362
Email: info@museocivicobari.it


XII° Festival dell’Arte russa a Bari “Giardino Estivo delle Arti”

In il

festival dell arte russa a bari giardino estivo delle arti

S’inaugura nel segno di Lev Tolstoj la dodicesima edizione del Festival dell’Arte russa “Giardino Estivo delle Arti”, organizzato dal Cesvir in collaborazione con il Centro dei Festival cinematografici e dei Programmi internazionali di Mosca. Per la prima volta a Bari sarà esposta al Museo Civico di Bari, a partire dal 16 al 22 maggio 2018, la collezione del museo statale “ Lev Tolstoj”, uno dei più antichi musei letterari in Russia fondato nel 1911 dalla Società tolstoviana di Mosca, che comprende libri, foto e tanti altri interessanti oggetti appartenuti allo scrittore di “Guerra e Pace”. Per l’occasione arriverà in Puglia anche la pronipote dell’autore russo, Marta Albertini (inaugurazione 16 maggio ore 12/ orari mostra: lun – merc-giov 10-18; mart 16-18; ven-sab 10-19; dom 10-14)

Il Festival dell’Arte russa “Giardino Estivo delle Arti” è un appuntamento consolidato e divenuto parte integrante non solo delle tradizioni baresi, ma anche di tanti cittadini pugliesi.

Il fitto programma che si svilupperà dal 15 al 22 maggio tra Bari e Polignano a Mare, prevede circa 20 appuntamenti. Tra cui una rassegna cinematografica dedicata al cinema russo che s’inauguramartedì 15 alle 10.30, nell’auditorium del palazzo ex Poste (piazza Cesare Battisti), con “La fine di un’epoca meravigliosa” del regista Stanislav GOVORUKHIN; l’imperdibile spettacolo dell’Ensamble statale di danza “Ingushezia” della omonima Repubblica, basato sulla musica folkloristica e la coreografia del popolo dell’Ingushezia, con costumi, tradizioni e riti che risalgono all’antichità (17 maggio Teatro Forma, 20 maggio sulla piazza antistante il Palazzo dell’Economia del Comune di Bari, venerdì 18 maggio sarà a Polignano a Mare nella storica piazza dell’Orologio, ingresso libero); e ancora il Concerto del coro da camera diretto da Raissa Gundiaeva dell’Accademia teologica di San Pietroburgo, una liturgia in onore della festa ortodossa di San Nicola (21 maggio Chiesa russa di Bari e 22 maggio Basilica di San Nicola).

Il festival è anche formazione: grazie al gemellaggio creato tra il conservatorio Niccolò Piccinni di Bari e il conservatorio statale “Pёtr Čajkovskij” ci sarà una master class della pianista russa Natalja Andreevna Shokhireva (giovedì 17 maggio); mentre all’Accademia di Belle Arti a Mola di Bari ci sarà una master class a cura di Ermolaeva V.Yu, docente del dipartimento di disegno e pitturadell’Università statale della cinematografia S. Gerasimov. Ermolaeva V.Yu proporrà il cinema russo del XVIII secolo attraverso incisioni e schizzi di disegno, realizzati anche da insegnanti e studenti della della stessa facoltà d’arte di VGIK (venerdì 18 maggio).


“Le note d’argento” concerto dell’Associazione Culturale Nova Artistudium al Museo Civico

In il

Le note dargento Associazione Culturale Nova Artistudium

Vi aspettiamo per passare una serata in compagnia de “Le note d’argento” dell’ Associazione Culturale “Nova Artistudium”, progetto musicale giunto al suo quarto anno sotto la direzione artistica del maestro Donato Falco, formato da strumentisti di varia età con un unico obiettivo: fare musica con passione!

Info e prenotazioni 080 5772362
Ingresso al museo e concerto: euro 5,00


SAN NICOLA DI BARI: Scultura in cartapesta di Luigia Bressan in mostra al Museo Civico

In il

san nicola cartapesta luigia bressan

SAN NICOLA DI BARI
Scultura in cartapesta di Luigia Bressan

Domenica 6 maggio alle ore 18:00 presso il Museo Civico di Bari Luigia Bressan, artista putignanese autrice di eleganti e apprezzate opere in cartapesta, farà dono alla città di Bari della statua di San Nicola che ha voluto realizzare in occasione delle festività nicolaiane per arricchire la collezione di opere contemporanee del museo.
Oltre all’autrice saranno presenti Silvio Maselli, assessore alle culture del Comune di Bari e Francesco Carofiglio, responsabile della gestione del Museo.
Durante la presentazione della scultura Maria Giaquinto e Giuseppe De Trizio dei Radicanto interpreteranno la Ninna nanna di San Nicola.

La scultura è completamente realizzata in cartapesta tradizionale ed è in linea con la ricerca stilistica e concettuale dell’artista che sviluppa un linguaggio nuovo che supera l’artigianato per farsi opera d’Arte. L’opera è rivestita da diverse tipologie di carte che ne determinano i colori e le consistenze.
San Nicola è ritratto in un gesto benedicente, il suo corpo è possente avvolto dalle nobili vesti di vescovo. Gli occhi guardano lo spettatore carichi di intensità.

La scultura sarà visitabile al piano terra del museo fino al 17 maggio 2018.
Successivamente entrerà a far parte della collezione museale al primo piano.
Museo Civico Bari, Strada Sagges, 13

Biglietto di ingresso:
Intero 5 euro – Ridotto 3 euro

www.museocivicobari.it
facebook/museocivicobari
twitter/museocivicobari
instagram/museocivicobari

info@museocivicobari.it

D’una città non godi le sette o le settantasette meraviglie, ma la risposta che dà a una tua domanda.
(Italo Calvino)
Bari è una città che risuona con il mio spirito d’artista. L’estetica di architetture e strade, l’animo della gente, il suono del dialetto, sono diventate la risposta alla mia domanda sempre accesa di curiosità e voglia di creare nuove dimensioni.
Ho voluto dare una forma alla suggestione artistica che suscita in me la città di Bari e questa ha preso il volto di San Nicola.
San Nicola è una figura potente, nobile.
Ho dato vita ad una scultura attraverso la tecnica che amo e che studio da anni, la cartapesta.
La Carta Elegante.
Nella scultura ho inserito l’energia che ho assorbito negli ultimi mesi dalla città di Bari: San Nicola si erge possente con le spalle larghe, con la nobile veste che si fa onda evocando il mare, la cartapesta, lasciata in gran parte grezza, riporta ad una sensazione tattile e visiva antica come accade per i vicoli della città vecchia. Le mani sono forti, grandi, rassicuranti, come quelle di un padre pronto a sorreggere e donare.
Gli occhi sono dipinti colmi di emozione, commossi, in ascolto. Ho voluto dar vita ad una scultura che sapesse ascoltare, come il mare, con gli occhi luccicanti di chi conosce il mare, con gli occhi infiniti di chi attraversa il mare.
L’artista è un vettore, l’arte è della gente. Dono questa scultura alla città di Bari, che sia custodita tra le nobili mura del Museo Civico e che possa ascoltare i cittadini e tutti quei viandanti che sono alla ricerca del grande mare infinito che è l’Arte.

Luigia Bressan


Bari Lungomare sud – Dal degrado alla riqualificazione

In il

bari Lungomare sud Dal degrado alla riqualificazione

Carmela Formicola, capocronista Gazzetta del Mezzogiorno, intervista Carla Tedesco, assessora all’Urbanista Comune di Bari e Alfonso Pisicchio, assessore all’Urbanistica regione Puglia.
E’ in corso di approvazione la delibera che fissa le linee guida del concorso internazionale di idee per la riqualificazione della costa sud-est del lungomare di Bari.
Finalmente ci siamo dopo decenni di discussioni? L’incontro è l’occasione utile per comprenderlo.

Ingresso libero


STEALTH WATERS

In il

stealth waters bari

⸗҈⸗҈ ⸗҈ ⸗҈ ⸗҈ ⸗҈⸗⸗҈⸗҈ ⸗҈ ⸗҈ ⸗҈ ⸗҈ ⸗҈⸗҈ ⸗҈ ⸗҈⸗҈ ⸗҈⸗҈

◊ STEALTH WATERS 000 ◊

03 | 04 | 2018

STEALTH WATERS IS A MUSIC AND VISUAL DISCOVERY PLATFORM

DIVING TECHNIQUES FOR INNER EXPLORATIONS

⸗҈⸗҈ ⸗҈ ⸗҈ ⸗҈ ⸗҈⸗⸗҈⸗҈ ⸗҈ ⸗҈ ⸗҈ ⸗҈ ⸗҈⸗҈ ⸗҈ ⸗҈⸗҈ ⸗҈⸗҈

◊ LINE UP (20h-00h) ◊

﹌ KUTHI JINANI ﹌

PRO BASS FISHING EXPERT, EXPLORING THE POST RAVE AND CONCRETE SCENERIES THROUGH THE INTERNET BASS UNDERGROUNDS

﹌ PANACEF MISHIMA ﹌

PURE WOOL GARDEN BOSS , HI-HAT SCIENTIST, HIS RESEARCH PUSHES VAPOR AND BASS LIMITS ALWAYS FURTHER

﹌ TASHI ﹌

MULTIFORM DJ AND PRODUCER HIS ARTISTIC EXPERIENCE IS DEVOTED TO FIND A LINK BETWEEN TROPICALISM, NOISE, FOOTWORK AND TECHNO SOUNDSCAPES

⸗҈⸗҈ ⸗҈ ⸗҈ ⸗҈ ⸗҈⸗⸗҈⸗҈ ⸗҈ ⸗҈ ⸗҈ ⸗҈ ⸗҈⸗҈ ⸗҈ ⸗҈⸗҈ ⸗҈⸗҈

◊ LOCATION ◊

Museo Civico Bari
Strada Sagges, 13 – 70122 BARI

⸗҈⸗҈ ⸗҈ ⸗҈ ⸗҈ ⸗҈⸗⸗҈⸗҈ ⸗҈ ⸗҈ ⸗҈ ⸗҈ ⸗҈⸗҈ ⸗҈ ⸗҈⸗҈ ⸗҈⸗҈

◊ PARTNERS & MERCH ◊

Heel.zone | CONCEPTUAL RECORD LABEL

PURE WOOL Garden 1993

⸗҈⸗҈ ⸗҈ ⸗҈ ⸗҈ ⸗҈⸗⸗҈⸗҈ ⸗҈ ⸗҈ ⸗҈ ⸗҈ ⸗҈⸗҈ ⸗҈ ⸗҈⸗҈ ⸗҈⸗҈

◊ TICKETS ◊

EVENTBRITE 5.5 €

BOTTEGHINO 6 €

⸗҈⸗҈ ⸗҈ ⸗҈ ⸗҈ ⸗҈⸗⸗҈⸗҈ ⸗҈ ⸗҈ ⸗҈ ⸗҈ ⸗҈⸗҈ ⸗҈ ⸗҈⸗҈ ⸗҈⸗҈


Antonio Bassi. Percorsi artistici di uno scultore del Novecento

In il

Antonio Bassi Percorsi artistici di uno scultore del Novecento

Si terrà mercoledì 21 marzo al Museo Civico di Bari la presentazione del volume dal titolo Antonio Bassi. Percorsi artistici di uno scultore del Novecento e l’inaugurazione della mostra omonima, a cura di Lucia Rosa Pastore.

L’iniziativa fornisce per la prima volta, grazie anche a inediti materiali documentali, un contributo scientifico su un artista, pugliese di nascita ma dalla formazione europea, autore di opere sparse sul territorio dagli esiti qualitativamente alti.

L’intento di promuovere e valorizzare il patrimonio artistico della regione costituisce da sempre un obiettivo primario perseguito da questa casa editrice; e ad arricchire l’iniziativa interviene la ricorrenza del centenario della Prima guerra mondiale, ormai al suo ultimo anno, trattandosi di una produzione che coinvolge, in modo significativo, la scultura monumentale dedicata alla Grande Guerra.

La Sua Città ha la fortuna di possedere tracce rilevanti della produzione di questo artista meritevoli di adeguata valorizzazione e divulgazione.

Infotel: (+39) 080 5772362
Email: info@museocivicobari.it


Bari vecchia vent’anni dopo il piano urbano (1998 – 2018)

In il

bari vecchia vent anni dopo il piano urbano

Conversazione con la sociologa Mirella Giannini, l’architetto Nicola Martinelli, l’archeologa Francesca Radina.
Vent’anni dopo l’avvio dei lavori del Programma Urban nella città vecchia permangono problemi di natura sociale, economica ed ambientale mentre si affacciano opportunità di valorizzazione dell’enorme patrimonio culturale.
Come governare tali contraddizioni?
Ingresso Libero


Workshop a Bari con Teresa Radice e Stefano Turconi – “Graphic Novel: Raccontare a fumetti”

In il

grafite workshop teresa radice stefano turconi anche cinema

Per l’edizione 2018 del primo dei Workshop regionali targati Grafite, abbiamo ricercato un’eccellenza della Nona Arte italiana. La nostra scelta è ricaduta su Teresa Radice e Stefano Turconi, coppia nel lavoro così come nella vita che nel giro di pochissimi anni ha saputo consacrarsi come uno dei team creativi più di successo in un panorama che oramai trascende i nostri confini nazionali. Radice e Turconi sono autori di opere quali “Il porto proibito” e “Non stancarti di andare”, Graphic Novel editi da BAO Publishing, che hanno raccolto grande unanimità di consensi, sia in termini di pubblico che di critica.

Nasce così il Workshop da loro tenuto, intitolato “Graphic Novel: Raccontare a fumetti” che si svolgerà il prossimo 17 marzo nella città di Bari. Il manifesto del Workshop è quello di presentare ai partecipanti una panoramica a trecentosessanta gradi volta a esplorare la filiera produttiva di una storia a fumetti, in modo sì professionale ma anche estremamente pragmatico, potendo contare sulla contemporanea presenza di una scrittrice e di un artista, più che avvezzi a sviluppare in concerto le proprie opere, contaminandole reciprocamente con la propria visione e il proprio estro creativo.

E non è tutto, perché il giorno precedente al Workshop, in concerto con i nostri partner di BGeek, una delle più importanti Fiere del Fumetto della nostra penisola, daremo la possibilità gratuita a chiunque fosse interessato di partecipare a un incontro aperto con Teresa Radice e Stefano Turconi, che fungerà da benvenuto ai due autori nella città di Bari, così come da prologo tematico dell’attività dell’indomani.

GLI AUTORI

Stefano Turconi nasce in provincia di Varese nel 1974. Dopo gli studi al Liceo Artistico e all’Accademia di Brera, frequenta la scuola d’Arte Applicata del Castello Sforzesco e l’Accademia Disney, delle quali in seguito diventa insegnante. Da oltre due decenni disegna fumetti Disney (“Topolino”, “MM”, “PK”, “X-Mickey”, “WITCH”, ecc.) e illustra libri per ragazzi per diverse case editrici italiane (DeAgostini, Einaudi, Piemme, Terredimezzo, ecc.).

Teresa Radice nasce a Milano nel 1975. Dopo la laurea in Lingue e Letterature Straniere e la specializzazione in Comunicazioni, approda all’Accademia Disney e, dal 2003, scrive storie per le principali testate Disney (“WITCH”, “Fairies”, “X-Mickey”, “Topolino”, ecc.).

Insieme sono gli autori, per Disney, di numerose storie, tra le quali la serie in quindici episodi “Pippo Reporter” e la trasposizione a fumetti de “L’Isola del Tesoro”.

Nel 2013 esce, per Tunué, il loro primo graphic novel, “Viola Giramondo” (premio Boscarato 2014), pubblicato in Francia da Dargaud (finalista al Fauve Jeunesse di Angouleme 2016), prossimamente negli USA per IDW Publishing e fonte d’ispirazione per la serie di libri illustrati “Viola Giramondo” per Il Battello a Vapore.

Del 2015 è “Il Porto Proibito” (BAO Publishing) tradotto in Spagna (Dibbuks) e Francia (Glénat), vincitore del Gran Guinigi (Lucca 2015), del Premio Micheluzzi (Napoli 2016) e del Prix de L’Académie de Marine (Parigi 2017). Con BAO Publishing hanno pubblicato anche il libro a fumetti per bambini “Orlando Curioso e il Segreto di Monte Sbuffone” (tradotto in Francia da Dargaud).

A Lucca 2017 è uscito il loro nuovo graphic novel: “Non Stancarti di Andare” (BAO Publishing), altro grande successo che quasi sicuramente non mancherà di raccogliere premi lungo il suo cammino. Teresa e Stefano vivono con Viola e Michele nella “Casa senza Nord” che dà il nome al loro blog, costantemente aggiornato sulle storie in cammino e quelle in via di pubblicazione: stefanoturconi.blogspot.it

IL PROGRAMMA

“Graphic Novel: Raccontare a fumetti ”

I PARTE
Ore 9,00
Accoglienza e presentazione Autori
Ore 9,30

SEZIONE I: raccontare storie a fumetti (Disney e non)
– raccontare ai piccoli, raccontare ai grandi
– da dove vengono le idee

SEZIONE II: trovare il cast
– l’importanza della documentazione
– costruzione psicologica dei personaggi
– costruzione grafica dei personaggi
– esercizio: creare uno o più personaggi completi e credibili
– gli ambienti

SEZIONE III cenni tecnici su soggetto e sceneggiatura
– Cenni sulla ideazione di un soggetto (costruzione della storia)
– Cenni sulla sceneggiatura

Ore 13,00
Pausa Pranzo

II PARTE
Ore 15,00

SEZIONE IV trovare il proprio linguaggio grafico
– il disegno (scelta della tecnica, layout, rough, clean up)
– il colore
– Cenni su come letterare una storia

Ore 18,00
Confronto con i partecipanti
1)Domande e commenti
2)Portfolio Review degli autori con alcuni partecipanti precedentemente selezionati
Ore 19,00
Chiusura

DOVE
Il Workshop avrà luogo il 17 marzo 2018 presso il Museo Civico di Bari (Strada Sagges, 13).
Il giorno prima, 16 marzo 2017, dalle ore 18:00 alle ore 20:30, presso l’AncheCinema Royal di Bari (Corso Italia, 112) si terrà un incontro con gli autori a ingresso libero e gratuito, nel quale gli stessi racconteranno agli astanti la loro esperienza nel campo della Nona Arte, tra aneddoti e curiosità.

COSTI
La Classe sarà a numero chiuso (max 40 partecipanti), previa prenotazione e quota di partecipazione pari a 120,00 euro da effettuare entro il 16 marzo c.a. o prima dell’esaurimento dei posti disponibili. Per allievi in corso ed ex-allievi della Scuola Grafite, sono previste agevolazioni sulla quota di partecipazione.

Per informazioni e iscrizioni inviate una mail a info@grafitefumetto.it, visitate la pagina Facebook Grafite.Grafica.e.Fumetto, chiamate il numero verde gratuito 800.19.27.72 o il mobile 345.327.41.96