Autunno Barese 2019: il programma completo degli eventi in città

In il

autunno barese 2019

L’estate sta finendo, ma gli eventi a Bari continuano per un autunno speciale.

Da oggi 3 settembre, fino a fine ottobre, saranno tantissimi gli eventi per continuare a vivere la nostra città.

Si parte oggi con il primo appuntamento di Sentieri Metropolitani, un programma che fino al 7 ottobre ci accompagnerà in un percorso tra storia, arte, musica e prodotti enogastronomici della città metropolitana e non solo.

Questa sera all’Anche Cinema, e giovedì 5 settembre nel Parco archeologico di San Pietro (tempo permettendo), alle ore 20:30, l’Orchestra sinfonica Metropolitana ci aspetta con i concerti Je So’ Pazz’, dedicato a Pino Daniele, e Musiche da Oscar.

Sarà possibile visitare due mostre che raccontano il rapporto con il vino che ha caratterizzato la storia della nostra terra. Dal 5 settembre al 7 ottobre “il vino fa cantare” nella Pinacoteca Metropolitana Corrado Giaquinto e dal 6 settembre al 7 ottobre ”il vino dono di un dio” nel Museo Archeologico di Santa Scolastica, dove potremo ammirare vasi e immagini dalle collezioni archeologiche della Città Metropolitana di Bari.

Il 6 e 7 settembre invece, lungo la muraglia di Bari vecchia potremo gustare i prodotti tipici del nostro territorio con il “Cibo del Contadino” organizzato da Coldiretti. Mentre dal 5 al 7 ottobre, all’interno del teatro Margherita, la terra di Bari ospita le eccellenze del Trentino con Bollicine su Bari, a cura di AIS – Associazione Italiana Sommeliers.

Ma non finisce qui, in città arriveranno numerosi eventi sportivi di rilevanza nazionale, mostre, una grande festa dedicata alla birra artigianale e tanta musica.

Bari non si ferma mai.

Il programma completo sulla locandina.


“TRENT’ANNI DI COLORI MEDITERRANEI” mostra personale di Milena Pastoressa

In il

trent anni di colori mediterranei mostra milena pastoressa

TRENT’ANNI DI COLORI MEDITERRANEI
Mostra Personale di Pittura di Milena Pastoressa

Inaugurazione sabato 3 agosto 2019 ore 19:00

Interventi:
Nicola Pice
Presidente della Fondazione De Palo-Ungaro
Marino Pagano
Giornalista e critico d’arte
sarà presente l’artista

La mostra sarà visitabile dal 3 al 23 agosto 2019
Museo Archeologico
via G. Mazzini n°44 – Bitonto (Bari)


1° MAGGIO AL MUSEO: i luoghi della cultura aperti a Bari e provincia

In il

1 maggio al museo

I luoghi della cultura del Polo Museale della Puglia osserveranno i seguenti orari di apertura al pubblico nella giornata di mercoledì 1 maggio 2019.

Castello Svevo di Bari
dalle ore 8:30 alle 19:30
Ultimo ingresso: ore 18:30
Ingresso con costi ordinari

Galleria Nazionale della Puglia “Girolamo e Rosaria Devanna”
dalle ore 9:00 alle 20:00
Ultimo ingresso: ore 19:15
Ingresso gratuito

Museo Archeologico Nazionale di Altamura
dalle ore 8:30 alle 13:30
Ultimo ingresso: ore 13:00
Ingresso gratuito

Museo Archeologico Nazionale e Castello di Gioia del Colle
dalle ore 8:30 alle 19:30
Ultimo ingresso: ore 19:15
Ingresso con costi ordinari

Museo Archeologico Nazionale Jatta
dalle ore 8:30 alle 13:30
Ultimo ingresso: ore 13:15
Ingresso gratuito

Parco Archeologico di Monte Sannace
dalle ore 8:30 alle 15:00
Ultimo ingresso: ore 14:00
Ingresso con costi ordinari


“A tutti coloro che sono in ascolto…” mostra dedicata alla storia di Radio Bari

In il

A tutti coloro che sono in ascolto mostra radio bari

Mercoledì 24 aprile 2019, alle ore 10.00, nel Museo Archeologico di Bari (Lungomare Imperatore Augusto Ingresso di Largo Lavermicocca) si apre la mostra dedicata alla storia di Radio Bari, raccontata in una graphic novel, con i disegni realizzati dagli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Bari.

L’emittente barese, importante laboratorio di sperimentazione di programmi, di soluzioni tecniche, di idee democratiche, di culture e lingue differenti, ha avuto un ruolo importante nella storia della radiofonia, soprattutto nel periodo dal ‘43 al ‘44, quando divenne la prima voce libera d’Europa.

L’iniziativa è promossa da: la Regione Puglia, la Città Metropolitana di Bari, l’Accademia di Belle Arti di Bari, l’Istituto Pugliese per la Storia dell’Antifascismo e dell’Italia Contemporanea (IPSAIC), la Sede Rai di Bari.

La mostra ha come obiettivo principale far conoscere ai giovani la storia di Radio Bari ed i valori di democrazia e di libertà che l’emittente barese, ha saputo esprimere in un periodo storico particolare.

Si tratta di un’esposizione adatta al mondo dei ragazzi e realizzata da altrettanti ragazzi: gli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Bari. I disegni verranno esposti dal 24 al 28 aprile 2019 presso il Museo Archeologico di Bari con i seguenti orari di apertura: 24 aprile dalle ore 18,00 alle 21,00, 25-26-27-28 aprile dalle ore 10,00 alle 19,00.


“Federicus 2019, Ma che bel castello! Dagli agi ai disagi” appuntamenti al Museo Archeologico Nazionale di Altamura

In il

ma che bel castello dagli agi ai disagi

Anche quest’anno il Museo Nazionale Archeologico di Altamura partecipa alla grande festa medievale in onore dell’imperatore Federico II di Svevia, che veste a tema e trasforma il centro storico della città per quattro intense e coloratissime giornate dal 25 al 29 aprile 2019. 
Giunta alla sua ottava edizione, la manifestazione verterà sul tema Li Agi e si connoterà sempre più di attività culturali con mostre, itinerari tematici e conferenze. Ad anticipare gli eventi di fine aprile saranno tre tavole rotonde sul tema Federicus 2019, Ma che bel castello! Dagli agi ai disagi.
 Gli appuntamenti si terranno presso il Museo Archeologico Nazionale di Altamura secondo il seguente programma:

Venerdì 5 aprile ore 17.00
Presentazione del libro Castel del Monte. La storia e il mito di Massimiliano Ambruoso con prefazione di Francesco Violante, edito da Edipuglia nel 2018, nell’ambito della collana di studi storici Mediterranea. 
Il volume è frutto di una ricerca storica condotta dall’autore al fine di trovare una risposta scientificamente corretta ai tanti quesiti che riguardano l’imponente fortezza federiciana, patrimonio Unesco dal 1992. Per l’occasione modera il professore Pasquale Cordasco.

Venerdì 12 aprile ore 11.00

Presentazione della Nuova guida ai percorsi di visita del Sito Unesco di Castel del Monte. 
La guida è curata dall’Arch. Alfredo de Biase con prefazioni della dr.ssa Mariastella Margozzi, Dirigente del Polo Museale della Puglia, della dr.ssa Elena Silvana Saponaro, direttore del sito Unesco di Castel del Monte, con fotografie di Giuseppe Gernone, pubblicata da Claudio Grenzi Editore. 
Questa breve guida, lucida e lineare, essenziale ma completa, fornisce al visitatore uno strumento prezioso per leggere l’armonia dell’architettura, l’amenità degli spazi e la simbologia degli elementi decorativi. 
Alla presentazione interverranno con l’autore la dr.ssa Elena Silvana Saponaro, direttore del Museo Nazionale Archeologico di Altamura e del sito Unesco di Castel del Monte e il curatore delle immagini Giuseppe Gernone. Per l’occasione l’Arch. de Biase condurrà il pubblico in una visita simulata che, attraverso commenti e proiezioni di immagini, metterà in evidenza gli aspetti più peculiari e meno noti del monumento.

Info:
Museo Nazionale Archeologico di Altamura
 via Santeramo, 88 – 
70022 Altamura
 – Tel. 0803146409 – Mail. 
pm-pug.museoaltamura@beniculturali.it

Polo Museale della Puglia
Via Pier l’Eremita 25b – 70122 Bari


Settimana dei Musei a Bari, apertura del Museo archeologico di Santa Scolastica

In il

museo archeologico di santa scolastica bari

La Città Metropolitana di Bari con la cortese collaborazione del Consorzio Idria aderisce alla Settimana dei Musei.
Dal 5 al 10 Marzo 2019 sarà possibile visitare il Museo Archeologico di Santa Scolastica al costo ridotto di 3 euro.

Lungomare Imperatore Augusto – Piazzale Cristoforo Colombo (Bari)


“BINARIO 21 – Le Giornate della Memoria” a Bari, la mostra della Shoah nel museo di Santa Scolastica

In il

binario 21 le giornate della memoria bari

Dal binario 21 della stazione centrale di Milano, trasformato oggi in memoriale della Shoah, partivano i convogli carichi di deportati ebrei diretti ai campi di sterminio nazisti. Dal binario 21, il 30 gennaio 1944 circa 650 ebrei, tenuti in prigionia nel carcere di San Vittore vennero condotti ai campi di Auschwitz-Birkenau,e solo ventidue di loro riuscirono a tornare vivi dal lager.

“Binario 21” è il nome del progetto culturale, un “viaggio nella memoria” per non dimenticare il passato, per essere consapevoli della terribile capacità dell’uomo di commettere orrori, un viaggio che ha l’ambizione di smuovere coscienze: queste sono le premesse dell’esperienza culturale, di forte impatto emotivo, legata alle celebrazioni della Shoah, propostadall’Associazione Marluna Teatro di Trani, con il supporto organizzativo dell’agenzia Guastella Communication di Bari,  in partnership con le guide turistiche di Confguide Bari, e  il patrocinio di Regione Puglia, Consiglio Regionale Pugliese, Assessorato alla Pubblica Istruzione Regione Puglia, Città Metropolitana e del Comune di Bari, che si svolgerà nel Museo Archeologico di Santa Scolastica dal 19 gennaio al 9 febbraio 2019.

Binario 21, è rivolto non solo agli studenti delle scuole medie e superiori, (durante l’orario scolastico, ossia 9.00-13.00), ma a tutto il pubblico della città e dintorni, (negli orari di apertura) e si articola in tre momenti: una performance teatrale, di 15/20minuti, presentata all’interno di un carrozza di un treno merci, liberamente ispirata alle testimonianze di chi ha viaggiato su uno dei treni partiti dal Binario 21; una mostra fotografica illustrata da una guida, con testimonianze di lettere e ritrovamenti all’interno dei campi di concentramento di Auschwitz–Birkenau e una installazione video in cui musicisti e cantanti si esibiscono all’interno del campo di concentramento ormai abbandonato in memoria delle vittime dell’olocausto.

Il 26 e il 27 gennaio, il Museo osserverà un’apertura straordinaria, con orario continuato dalle 10 alle 21. Ai visitatori verrà offerto un percorso per visitare sia il Museo di Santa Scolastica, sia per Il percorso performativo allestito nel Museo Archeologico di Santa Scolastica – Ingresso Bastione – lungomare Imperatore Augusto.

La mostra sarà inaugurata sabato 19 gennaio alle ore 17,00 con le autorità e la stampa, e aperta alle scuole e al pubblico a partire da lunedì 21 gennaio.

PROGRAMMA:
Giovedì 17 gennaio ore 10.30: Conferenza stampa di presentazione
Sabato 19 gennaio ore 17.00 Inaugurazione con le autorità

Giorni e orari performance teatrale e visita del museo:
Dal 21 gennaio all’8 febbraio tutte le mattine: ore 9.00, 10.30 e 11.45
Domenica 20 gennaio: ore 11.00 e 12.00
Sabato 26 gennaio: mattina ore 12.00, pomeriggio ore 17.00 e 18.00
Domenica 27 gennaio: mattina ore 11.00 e 12.00, pomeriggio ore 17.00, 18.00 e 19.00
Sabato 2 febbraio: mattina ore 12.00, pomeriggio ore 17.00 e 18.00
Domenica 3 febbraio: mattina ore 11.00 e 12.00, pomeriggio ore 17.00 e 18.00

Per assistere alla performance teatrale occorre prenotare. La performance avrà luogo al raggiungimento di un gruppo minimo di 10 persone.
Costo del biglietto: 10 €. Sconto gruppo composto da minimo 10 persone: € 8 a persona.

Come PRENOTARE: Inviando una mail a direzioneartistica@marlunateatro.com e/o chiamando o mandando un sms o whatsapp al 3402326032 o al 3396462381 indicando il numero di partecipanti, un cognome e un numero di telefono.


“Crossing Over Art” mostra collettiva d’arte al Museo Archeologico di Rutigliano

In il

crossing over art rutigliano

Anche quest’anno, tra le iniziative collaterali alla Fiera del Fischietto in terracotta, non mancherà la collettiva d’arte a cura dell’associazione culturale Contaminazioni d’Arte.
Leit motive dell’edizione 2019, patrocinata dall’Assessorato comunale alla Cultura e al Turismo, sarà l’incontro e lo scambio di esperienze artistiche. Gli artisti coinvolti esprimeranno il loro estro mediante opere realizzate a più mani, con diverse cifre stilistiche legate tra loro dallo spirito artistico.
La mostra, dal titolo «Crossing over art», sarà inaugurata Sabato 12 Gennaio alle ore 19:00 nel salone a piano terra del Museo Archeologico di Piazza XX Settembre, con gli interventi del giornalista Gianni Capotorto, dell’architetto cultore di arte contemporanea Nico Lioce e della docente di Storia dell’Arte Mariarosaria Colamussi.
Fino a Domenica 20 Gennaio, con ingresso libero, si potranno ammirare le opere di: Grazia Dibattista, Giuseppe Torello, Vito Paparazzo, Carlo Azzella, Mariarosaria Colamussi, Francesco Valenzano, Clara Misceo, Rocco A. De Sario, Giuseppe Lombardo, Carlo Dicillo, Alessia Didonna, Michele Tansella, Angelo Samarelli, Pippo Moresca.

SABATO 12 GENNAIO


VERNISSAGE DELLA COLLETTIVA D’ARTE 

«CROSSING OVER ART»

Museo Archeologico di Rutigliano (Bari) ore 19:00
Ingresso libero


IO VADO AL MUSEO: a Gioia del Colle 20 giornate gratis al Museo Archeologico e al Parco di Monte Sannace

In il

io vado al museo

Museo nazionale archeologico di Gioia del Colle

Il Museo, istituito nel 1977 con sede nel Castello Normanno Svevo, splendido esempio di architettura federiciana in condizioni ottimali di conservazione e fruizione, si  presenta oggi con una veste completamente rinnovata, sia per quanto attiene i reperti in esposizione, sia per gli apparati didattici e illustrativi. Il percorso si sviluppa fra il piano terra e il primo piano del monumento e affronta il tema “Vivere in una città della Puglia antica”. L’esposizione è concepita in più sezioni tematiche: Casa, lavoro, vita quotidiana (Sala 1); Ruoli e funzioni: i bambini, le donne, gli uomini (Sala 2); Ideologia e stile di vita (Sale 3-4-5).
Glioggetti esposti, di provenienza domestica, cultuale e funeraria, risalgono ai secoli tra il VII e il III a.C. Si tratta di vasi di uso domestico e strumenti da lavoro, di corredi tombali con ceramiche di straordinaria fattura (vasi a decorazione geometrica e figurati, di produzione locale o di importazione dalla Grecia e dalle vicine città della Magna Grecia, Taranto in particolare), statuine fittili e ornamenti in bronzo, argento, avorio e ambra, di colonne, capitelli ed elementi architettonici policromi, di armi in ferro, cinturoni, elmi e corazze in bronzo, di particolare pregio e rarità.  Si segnalano, tra gli altri, un’armatura completa di guerriero del IV secolo a.C., composta da corazza, gambali ed elmo in bronzo, nella Sala 2, e le splendide ceramiche esposte nella Sala 4, fra cui il noto grande vaso corinzio denominato “cratere di Memnon”, risalente al VI secolo a.C..

Parco archeologico di Monte Sannace

Il parco archeologico di Monte Sannace comprende estese aree insediative del più importante centro dell’antica Peucezia, particolarmente florido fra VI e IV sec. a.C.. Sulla collina sorge l’acropoli con edifici pubblici, residenze aristocratiche e grandi tombe decorate in stile greco-orientale. Numerose abitazioni e gruppi di sepolture si collocano nella zona pianeggiante, il tutto variamente racchiuso da un imponente sistema difensivo formato da una triplice cinta muraria. In area extraurbana ricade la necropoli con ricchi corredi funerari dal pregevole vasellame.

Di seguito il calendario delle giornate ad ingresso gratuito:

* 06/01/2019
* 03/02/2019
* 03/03/2019
* 05/03/2019
* 06/03/2019
* 07/03/2019
* 08/03/2019
* 09/03/2019
* 10/03/2019
* 25/04/2019
* 09/05/2019
* 18/05/2019
* 19/05/2019
* 26/05/2019
* 02/06/2019
* 22/09/2019
* 06/10/2019
* 03/11/2019
* 01/12/2019
* 03/12/2019

Maggiori info su www.iovadoalmuseo.it


Apertura straordinaria del Museo del Fischietto in Terracotta e del Museo Archeologico di Rutigliano

In il

museo civico del fischietto rutigliano

Gli Assessorati comunali al Marketing territoriale e alla Cultura e al Turismo, in collaborazione con Pro Loco Rutigliano e Archeoclub d’Italia sede di Rutigliano, aderiscono all’iniziativa «MUSEI APERTI», indetta dal Mibact, con l’apertura straordinaria ad ingresso libero dei Musei Civici di Rutigliano nelle prime Domeniche di Dicembre e Gennaio e durante gli eventi natalizi e della Fiera del Fischietto in Terracotta.

Sabato 29 e domenica 30 dicembre, il Museo Archeologico di piazza XX Settembre e il Museo del Fischietto in Terracotta di Palazzo San Domenico, saranno aperti al pubblico, con ingresso libero e visite guidate gratuite.
Info: 3209041603

MUSEI CIVICI APERTI
Museo Archeologico
Museo del Fischietto in Terracotta
APERTURA STRAORDINARIA AD INGRESSO LIBERO