Sàp-a la Mùrgǝ (Sulla Murgia) mostra fotografica

In il

sap a la murge sulla murgia mostra fotografica

Il progetto Sàp-a la Mùrgǝ consiste in un allestimento fotografico sul paesaggio murgiano che evidenzia i suoi motivi cromatici, geometrici e minimalisti. Gli scatti, realizzati durante tutto l’anno e coprendo le quattro stagioni, rappresentano la Murgia nella sua totalità, dal paesaggio carsico più brullo e aspro a distese verdeggianti, dalla spoglia Murgia invernale a quella florida del periodo primaverile. La mostra sarà visitabile dal 20 dicembre al 6 gennaio negli orari di apertura della Pinacoteca Comunale di Arte Contemporanea Domenico Cantatore di Ruvo di Puglia. Sàp-a la Mùrgǝ è una locuzione vernacolare di uso comune (gli anglofoni dicono slang) per localizzare uno o più luoghi all’interno dell’altopiano delle Murge. Per questo motivo qualsiasi punto al suo interno viene definito “sulla Murgia”. È curioso, però, il gioco di parole che involontariamente si crea: sàp-a può essere inteso in maniera bivalente: “su alla” e “circa, a riguardo di”. L’intento è smuovere la coscienza di chi è ancora ignaro della particolarissima bellezza del nostro paesaggio. L’iniziativa è patrocinata da Comune di Ruvo di Puglia, Pro Loco UNPLI Ruvo di Puglia e Verso Sud festival con la collaborazione di Tenuta Tedone Consolini, Agriturismo Coppa, Edil Ruvo Vitale, Masseria La Ferrata, Freestate Risto Pub, ITEL, Azienda agricola Mazzone. CHI SIAMO Màdő è un’associazione culturale nata dalla passione per la fotografia, per l’avventura e il pericolo di quattro amici: Donato Anselmi, Domenico Mastandrea, Marco Volpe (fondatori, dalle cui iniziali prende il nome l’associazione) e Angelo Di Gioia. Trekking notturni nelle parti più selvagge e meno bazzicate della Murgia, levatacce in punti impensabili in riva al mare, infinite attese tra le pietre di vecchi ruderi silenziosi, sono alcune delle imprese compiute pur di portare a casa qualche scatto ed una storia da raccontare. Di qui l’esigenza di approfondire e condividere la conoscenza delle arti e delle tecniche fotografiche, il desiderio di organizzare anche escursioni, corsi, workshop e allestimenti fotografici. Dalla nascita (novembre 2017), Màdő collabora con diverse realtà in ambito culturale, attraverso reportage o allestimenti fotografici, tessendo una fitta rete di partnership con, ad esempio, il Talos Festival, Luci e Suoni d’Artista, il nuovo Teatro Comunale e tanti altri.


Suoni della Murgia 2019: Il programma completo della XVIIIª edizione

In il

suoni della murgia 2019

Quest’anno Suoni della Murgia giunge alla XVIII edizione, per chi non lo conoscesse, parliamo di un festival di musica popolare (e non solo) nato nel lontano 2003 come l’evoluzione naturale del FIERI DI FIORE – TAMBORRA FESTIVAL, storico festival altamurano nato nel 2001 ed incentrato sulla musica popolare. Dal 2003 la rassegna ha rinnovato la sua guida coinvolgendo il gruppo Uaragniaun e Carlo Cardinale ed espandendo le location delle differenti esibizioni in tutta la provincia di Bari.

Dai Balcani alla Spagna, dall’Asia all’Africa al Sudamerica, dall’Europa del Nord alle regioni italiane, ampio e suggestivo è il panorama di esperienze musicali popolari proposto negli anni, tutte inserite in un contesto storico, culturale, architettonico e paesaggistico tra i più belli della nostra regione, favorendo così il confronto diretto tra le nostre tradizioni musicali e quelle di altre regioni italiane, la scoperta delle tradizioni culturali di altre nazioni, stimolando meglio di mille parole la voglia di ricercare, scoprire, tutelare e conservare il patrimonio culturale della nostra tradizione.
Questo continuo scambio di esperienze e tradizioni culturali non si limita alle forme tradizionali della musica popolare ma cerca, nelle forme innovative e sperimentali, il corpo vivo di una tradizione in continua evoluzione.
Dal 2003 in poi, diverse sono state le Città che hanno aderito ed ospitato Suoni della Murgia: Santeramo in Colle (2003) ha preceduto Gioia del Colle, Sannicandro di Bari e Bitritto (2005); Terlizzi e Corato (2009); Gravina in Puglia (2010), Poggiorsini, Mottola, Matera e molte altre.

Quest’anno diventa maggiorenne. Il tema è il mediterraneo e tutte le culture che si intrecciano in queste vasto mare e contenitore di vite. Tema attualissimo considerando tutte le accezioni negative che la culla di vita sta acquisendo per via dell’attuale amnesia e disinteresse nei confronti del genere umano, delle morti che si susseguono in mare. Il programma di Suoni della Murgia 2019 coinvolge diversi artisti internazionali e dall’elevato calibro culturale. Il tutto si inaugura stasera con l’esibizione alle ore 20:30 di Luca Ciarla, Ex- Monastero del Soccorso, definito da molti il mago del violino, un’artista a tutto tondo che rende il suo violino un’orchestra giocando con le sue loop station e sperimentando le sonorità più ricercate, basta visitare il suo sito per capire che oggi è ad Altamura, poi lo aspettano Libano, Cipro e Svizzera. Subito dopo è il turno dello storico gruppo barese di musica popolare, i Radicanto, tanti anni di attività e ricerca legata alla storia del territorio, un progetto legato al viaggi per mare, un approccio tutt’altro che filologico alle forme della musica etnica, basato più sulle suggestioni che essa suscita all’ascolto odierno, arricchito d’influenze e sonorità contemporanee.

Si riparte Lunedì 1 Luglio, Ex- Monastero del Soccorso, ore 22:00, con il Nomad Project, un quartetto capitanato da Robindro Nikolic, clarinettista di istruzione classica austriaca che collabora con orchestre del calibro della Barcelona Gipsy Klezmer Orchestra e altre formazioni dai numeri pazzeschi.

Successivamente, il 6 Luglio Ex Monastero del Soccorso ore 22:00, è il turno di Silvio Trotta e Massimo Giuntini, il primo è  finalista del premio Tenco, una rassegna storica di musica d’autore, il secondo ha collaborato nella colonna sonora del film di Martin Scorzese, Gangs of New York, ed ha militato nei Modena City Ramblers affermandosi come il maestro indiscusso della cornamusa irlandese.

Il giorno dopo, 7 Luglio Ex Monastero del Soccorso ore 22:00, è il turno della Christian Di Fiore & Sinfonia Ensemble, lui è l’organizzatore dello storico festival della zampogna di Scapoli, esordiranno con il loro primo e nuovo album a Suoni della Murgia, presentando un repertorio di sonorità tradizionali rivisitate in chiave moderna.

L’8 Luglio alle ore 20:00 si incomincia a respirare aria di Murgia a Lamalunga, riscalda l’atmosfera Michele Ciccimarra con il suo set di Cupa cupa e le sue percussioni animerà il tramonto murgiano con sonorità popolari e rivistazioni elettroniche, un mix che vi trasporterà in un altro ambiente, un altro spazio, un altro tempo.

Si ritocca la terraferma, soltanto per un momento, con i Visual Trio: un incontro, con studi e percorsi diversi. Musica immaginata scritta ed improvvisata. Suoni morbidi mischiati tra l’oriente e l’occidente. Le tracce sono ispirate all’intuizione, composte quindi con molta libertà. I titoli sono fotografie private, lettere immaginate in bianco e nero. Il suono delle Tabla si contraddistingue nelle atmosfere create dalla Chitarra con il
contrappunto del basso Fretless, creando una musica molto ispirata anche se complessa e ritmica. Non solo Jazz quindi, non mancano infatti linee medioevali, progressive o
sudamericane, musica del Mondo.

9 Luglio, ore 20:00, torna la musica medioevale di Giovannangelo De Gennaro, Alessandro De Carolis e Peppe Frana all’Ex Monastero del Soccorso, un viaggio musicale che inizia dalle composizioni poetiche di Jaufré Rudel, Bertran de Born, Bernard de Ventadorn, Raibaut de Vaiqueras, Giraut de Bornel, Walther von der Vogelweide e Alfonso X il saggio. Si completa con le danze reali ed estampide, componimenti strumentali che allietavano le danze di corte. Un excursus musicale attraverso la poesia e l’inno all’amore universale.

14 Luglio, ore 20:00 ci si incontra in Agor@teca grazie alla collaborazione con l’associazione Link, con Ettore Castagna ed il suo spettacolo “Tredici goal dalla bandierina”. La pista del libro incrocia letture e dialogo con il pubblico a musiche e canzoni eseguite dallo stesso autore, canzoni d’autore degli anni ’70 e ’80 tradotte in dialetto calabrese ed arrangiate per chitarra battente, strumento antico e affascinante. Tredici gol (veramente) segnati dalla bandierina fra il 1974 e il 1981 sono la metafora e la parabola di una giovinezza intera. Quella di un ragazzo di Catanzaro che sogna vita, musica e rivoluzione rivolgendosi alla presenza quotidiana e mitica di Massimeddu (Massimo Palanca), leggendaria ala sinistra del Catanzaro di quegli anni.

Successivamente tocca a Stefano Lorusso con il cineclub Formiche Verdi stupirci con un curioso film sul mondiale del 1942, chiamato per l’appunto Il mundial dimenticato.

17 Luglio ore 20:00, Lamalunga. Inaugurano la serata due giovanissimi: Michele Santarcangelo con il suo progetto Murgia e Vincenzo Cornacchia con il suo Elicriso, due giovani murgiani doc con tanta voglia di stupire attraverso la loro musica.

Successivamente Claudio Prima e Rachele Andrioli con il loro progetto in duo voce e organetto: Suoni di mare e d’attesa. Gli spettatori si faranno scompigliare le idee e restituire forma e lezione al mare, pazienza e distacco, sale e fortuna. Le canzoni nascono con il piglio curioso di chi non è stanco di mettersi in cammino, con mani attente. Le dita inumidite che indicano la rotta. Sono canzoni che hanno imparato il trucco del marinaio, mescola ardita di riso e pianto. L’organetto si fa bandiera delle tradizioni di tutti i venti, aria spinta a forza, che geme e germina. La voce di Rachele è la voce di tutte le donne del Sud.

6 Agosto ore 20:00 Lamalunga, è il turno di due grandi: Mimmo Epifani e Jose Barros con i loro Suoni del Mediterraneo: incrocio di corde e di repertori tra Portogallo e Salento, “Mar da Lua” è il disco che cristallizza l’amicizia e la lunga frequentazione artistica tra José Barros e Mimmo Epifani, due straordinari strumentisti accomunati dalla forte passione per i rispettivi background musicali. Ne è nato un viaggio sonoro di grande suggestione nel quale si fondono due universi sonori solo in apparenza differenti, dando vita ad un dialogo creativo sorprendente nel quale spiccano brani originali, riletture di materiali tradizionali e qualche gustoso divertissement.

A concludere la sessione estiva ci pensano gli Strepitz il 6 Settembre alla Cantina Frrud, ore 21:00, già ospiti l’anno scorso con Paolo Tofani, quest’anno tornano più carichi che mai con il loro progetto che incrocia Sacro e Profano in un ambiente musicale che rivede musicalità Prog in chiave elettronica, un set tutto da vivere, soprattutto nella fantastica cantina storica.

Non ci resta che augurarvi buon Suoni della Murgia 2019, nella speranza che possiate partecipare a tutti i nostri appuntamenti e godervi questi musicisti di elevatissimo calibro, qui per sorprendervi!


Viandanti Festival ospita il Maestro Ezio Bosso

In il

viandanti festival ezio bosso

LA REGIONE PUGLIA PROMUOVE “VIANDANTI FESTIVAL” – OSPITE EZIO BOSSO
TRE GIORNI DI TURISMO ESPERIENZIALE SULLA MURGIA 23/28/29 GIUGNO AD ALTAMURA E SANTERAMO IN COLLE

Tre giorni in cui il tempo scorrerà diversamente dal solito. Tre giorni per guardare la realtà che ci circonda in modo diverso, per rinsaldare quel legame forte tra le esperienze vissute e i territori in cui hanno preso vita. Un tempo ritrovato, in cui ricongiungere sostenibilità e anima attraverso cammini, mostre di arte e fotografia, convivi, musica, incontri formativi e ludici.

Tutto questo sarà il “Viandanti Festival”, in programma il 28 e 29 giugno 2019 tra Altamura e Santeramo in Colle, lungo il percorso della Via Appia, con un’anteprima straordinaria il 23 giungo, voluto e promosso dall’Assessorato all’Industria turistica e culturale della Regione Puglia.

Il “Viandanti Festival” s’inserisce nell’ambito del progetto “Cammini e itinerari culturali di Puglia”, le cui linee programmatiche sono contenute nei piani strategici del Turismo “Puglia365” e della Cultura “PiiilCulturainPuglia”, che lo scorso 29 maggio ha riunito Comuni, associazioni di categoria e imprese pugliesi per il primo grande Forum regionale interamente dedicato ai cammini.

“I cammini sono lo strumento migliore per far conoscere le nostre bellezze paesaggistiche e le nostre comunità – ha commentato l’assessore all’Industria Turistica e culturale della Regione Puglia Loredana Capone – Vedere le strade delle nostre contrade riempirsi di camminatori che s’intrattengono a parlare con gli anziani piuttosto che a mangiare i nostri piatti tipici non ha prezzo. Da qui passa l’attrattività della Puglia, da qui passa la sua unicità.

Ed è proprio a questo che pensavamo quando abbiamo immaginato il Viandanti Festival: un’occasione per riunire pugliesi e cittadini temporanei, attorno alla bellezza dei territori ma anche per stimolare i turisti a percorrere strade che non si fermano alla sola visita dei monumenti, ma penetrano nel tessuto storico ed emotivo delle comunità che quei monumenti li abitano.

La Regione è impegnata da tempo nella valorizzazione dei cammini, culturali e religiosi, siamo convinti che per il mercato turistico questo rappresenti un prodotto di assoluto prestigio e anche consapevoli che quel proprio “turismo lento” oggi è in continua crescita in Italia ed in Europa, con numeri sempre più importanti”.

Il direttore del dipartimento regionale Aldo Patruno ha sottolineato come anche questo festival rientri nella strategia regionale di valorizzazione dei territori pugliesi con l’obiettivo di riportare i flussi della costa nell’entroterra, attraverso i contenuti culturali e di qualità dei cammini e degli itinerari.

Patruno ha poi annunciato un grande evento che si svolgerà il 18 ottobre in Puglia, quando la città di Bari ospiterà per la prima volta l’assemblea europea dell’AEVF, l’Associazione europea delle Vie Francigene.

145 soci di tutte le Regioni d’Europa attraversate dalla Via Francigena (dall’Inghilterra alla Francia alla Svizzera all’Italia del Nord), consacreranno materialmente il grande lavoro svolto dalla Puglia con le altre Regioni del Mezzogiorno (Lazio, Campania, Molise, Basilicata) per dare concreta attuazione del tratto meridionale della Via Francigena che corra senza soluzioni di continuità da Roma a Leuca finibus terrae.

Viandanti festival partirà domenica 23 giugno, ore 7:30, da Masseria Grottillo (S.P. 235 Santeramo – Laterza) con “Il viaggio del pastore. Esperienze di turismo di contrada sulle vie della transumanza”. Otto chilometri per scoprire i luoghi della Murgia passando da Masseria Rizzi, uno dei quattro più importanti erbaggi istituito nel 1564 dalla ventiquattresima locazione detta Terra d’Otranto. Il cammino proseguirà nello storico Stabilimento Patroni Griffi De Laurentiis, sulla Strada Statale 99 tra Santeramo e Matera. A dare il benvenuto l’assessore regionale Loredana Capone e il direttore del Dipartimento Turismo e cultura Aldo Patruno, Carolina Leonardi, giovane allevatrice ovina di origini toscane, Filippo Clemente dell’Associazione Pecore Attive di Altamura. Qui i camminatori incontreranno la “Carovana della transumanza” e si cimenteranno in attività tra cui la tosatura, la mungitura, la trasformazione del latte.

Ad attenderli anche due mostre: la proiezione digitale “Una giornata… in cammino” a cura dell’Associazione Alvaria, e la mostra d’arte contemporanea, in ceramica e ferro, “Promenade” firmata da Nicola Genco. Chiuderà, alle 13:00, il Filatoio della Strada delle Fiabe diretto dalla prof.ssa Laura Marchetti, in formula convivio attorno agli stand enogastronomici con prodotti a chilometro zero rigorosamente dell’area murgiana, e la carovana di carrozze, carri da lavoro e cavalli.

Venerdì 28 giugno, a partire dalle 18:00, sarà possibile, invece, visitare, su prenotazione, il museo dei Matronei della Cattedrale di Santa Maria Assunta ad Altamura, uno dei cinque presenti in Italia. Alle 20:30, sempre nella Cattedrale, Ezio Bosso e la sua orchestra, si esibiranno in un concerto di musica sinfonica. L’evento è aperto a tutti, previa registrazione sull’apposito form on-line, fino a esaurimento posti.

Sabato 29 giugno sarà la volta di un nuovo cammino: “Profumo e suggestioni della Murgia”, a cura della Pro Loco di Santeramo e dell’Associazione In Itnere. Si partirà alle 7:30 con ritrovo all’InfoPoint di Santeramo in Colle, in Piazza Garibaldi.

A seguire si tornerà nello Stabilimento Patroni Griffi De Laurentiis dove i camminatori potranno scegliere tra due laboratori: “Memorie di un viandante, l’arte di filmare i luoghi e chi li attraversa”, a cura del Festival Mònde con Luciano Toriello, e “Una lingua di terra”, a cura di Giuliano Marroccini e Angela Malcangi. Alle 13:00 il convivio dei viandanti e degli studiosi si incontra attorno agli stand enogastronomici e confluirà in una controra di relax presso la spiaggia rurale all’ombra di querce secolari. Si riprenderà alle 17:00 con il forum “Il Paesaggio protagonista del turismo lento”, a cura di Federparchi, mentre alle 18:30 si terrà la lectio magistralis di Philippe Daverio sui temi dell’arte, del gusto e del territorio, in un’Europa in cammino. Chiuderà la giornata lo spettacolo musicale a cura del Festival “Il Cammino Celeste”. (COMUNICATO)


Minervino e il suo Borgo

In il

minervino e il suo borgo

Storia, arte e cultura in un percorso straordinario alla scoperta del Balcone delle Puglie.

Insieme ripercorreremo il sentiero delle chiese rupestri, visitando la Grotta di San Michele Arcangelo, Santo Patrono della città, la Chiesa della Madonna della Croce e il Santuario della Madonna del Sabato.

– Pranzo a sacco o in ristorante convenzionato.

Nel pomeriggio visita al centro storico “Scesciola”, alla Cattedrale di Santa Maria Assunta e al Faro Votivo, singolare lanterna sull’altopiano delle Murge.

Costo: 10 euro

Per maggiori informazioni contattare il numero 3294937627


Vietato passare, pecorina in corso

In Animali,Umorismo,V.M. 18 anni il

pecorina in corso

Se passeggiando per le Murge pugliesi dovesse capitarvi una situazione analoga, abbiate pazienza, non tentate di superare l’ostacolo, non suonate il clacson e non disturbate in alcun modo.
Ricordatevi di non fare mai agli altri ciò che non vorreste fosse fatto a voi!!!


Sapori Murgiani – Raduno di auto e moto d’epoca

In il

sapori murgiani

Sono aperte le iscrizioni per la 7° Edizione di “Sapori Murgiani”, un viaggio attraverso le strade della Murgia Barese alla scoperta di sapori autentici della nostra terra.
Prenotazioni presso la Segreteria Aste e Bilancieri entro Lunedì 1° Ottobre, salvo anticipato raggiungimento del numero massimo di equipaggi.

Piazza Santa Croce – Palo del Colle (Bari)

Programma:

8,30 – Arrivo partecipanti, accrediti, esposizione auto/moto, colazione;

9,30 – Incontro con gli amici dell’Associazione Genitori H24; scatti fotografici per il calendario 2019:

11,00 – Partenza per tour Murgia Barese con sosta degustazione;

13,30 – Pranzo presso Agriturismo Fasano a Cassano Murge saluto a tutti i partecipanti e… arrivederci alla prossima edizione

Quota di iscrizione auto/moto 10 euro comprensiva di colazione, aperitivo degustazione, gadget a tema.

Quota pranzo adulti 30 euro, bambini 15 euro.

Prenotazione pranzi al Club Aste e Bilancieri entro l’1 ottobre 2018 – Tel: 080 3752170

N.B: Non sono ammesse iscrizioni il giorno del raduno


Colori e Sapori Murgiani: salsiccia cervellata, olio extravergine e mandorle in piazza

In il

colori e sapori murgiani toritto

Colori e Sapori Murgiani non è una Sagra ma…

…l’essere fieri di portare nella nostra piazza e nel nostro territorio Torittese le eccellenze della nostra terra. Mandorla, olio extra vergine e la famosa salsiccia cervellata torittese, prodotti con passione e consapevolezza.

Se sei da solo, ti godi Toritto, Quasano e la Murgia, la cervellata, la mandorla e l’amorevole olio extravergine torittese, ma se sei in compagnia, ne capisci il significato e i suoi sapori!

L’invito è per tutti ma soprattutto per chi non conosce il nostro territorio, la campagna, la Murgia e la famosissima cervellata: fidatevi, non esiste periodo migliore.

Inoltre, sabato 15 settembre vi aspetta la musica degli ScomodaMente Cover Band dei Negramaro e uno spettacolo di Tuning Show, domenica 16 invece Renato Ciardo in “Solo solo”.

Vi aspettiamo sabato e domenica in piazza Aldo Moro a Toritto (Bari), NON MANCATE!!!


Brisighella Sotto le Stelle: a Corato mostre, concerti, video mapping, libri e passeggiate notturne nel cuore della Murgia

In il

brisighella sotto le stelle

“Brisighella sotto le stelle” festeggia la maggiore età. La rassegna di eventi culturali firmati dalla Pro Loco Quadratum di Corato – che come da tradizione apre il calendario dell’Estate coratina – arriva quest’anno alla 18esima edizione e si propone con un programma ricco di iniziative. Mostre, concerti, video mapping, libri e passeggiate notturne nel cuore della Murgia, a cominciare da una novità assoluta: “Nobiltà e Coraggio – Corato e i Patroni Griffi”, una rivisitazione della storia rinascimentale della città in programma sabato 16 e domenica 17 giugno, dalle 20,30 alle 23,00, nell’atrio di Palazzo La Monica (ingresso gratuito).

Una vera e propria macchina del tempo che, grazie all’utilizzo del video-mapping sviluppato dal digital artist Alessandro Vangi, alla matita del fumettista Mario Oscar Gabriele e alla ricostruzione di abiti e scene dell’epoca, condurrà i visitatori a un passo dalla storica vittoria dei coratini al comando di Andrea Patrono contro l’assedio ungherese del 1350. Fino ad arrivare al Cinquecento, immersi nelle dimore e nei possedimenti nobiliari dei Patroni Griffi.

L’iniziativa è liberamente ispirata al prezioso lavoro di ricostruzione degli eventi di Pasquale Tandoi, apprezzato storico coratino, che ha firmato due testi chiave: Andrea Patrono e l’assedio degli ungheresi(Live Edizioni), con una graphic novel del fumettista Gabriele e I Patroni de’ Grifi – Una nobile famiglia pugliese e la sua città d’origine(Levante Editori, Bari).

Il cartellone di Brisighella sotto le stelle, patrocinato dal Comune di Corato – proseguirà fino al 28 luglio con altre cinque tappe.

Giovedì 21 giugno Festa della Musica nel chiostro di Palazzo di città, alle 18,30: un concerto per orchestra in collaborazione con l’istituto comprensivo Tattoli De Gasperi, a cura di alunni e docenti della scuola media a indirizzo musicale.

Giovedì 28 giugnoBrisighella in musica con il gruppo The Scassasax: concerto in piazzetta Santa Maria Greca a partire dalle 21,00.

Venerdì 6 Luglio 2018 Murgia by Night, dalle 20,30 alle 23,30: passeggiata notturna a caccia di stelle sulla Murgia, con cena tipica per i partecipanti, in collaborazione con l’associazione Trekking Astrofili Physis, grazie alla quale sarà possibile l’osservazione di pianeti e costellazioni. Appuntamento a masseria Cimadomo, in località San Magno. (Prenotazione al 3687099065, oppure al 3286986310; costo: 18 euro).

16 – 20 Luglio “Brisighella Baby”: laboratorio didattico mattutino con spettacolo finale nei locali dell’ex Difensore civico, in piazza Sedile, dalle 09,30alle 11,30.Seguirà lo spettacolo dei partecipanti il 20 luglio, dalle 21.00.

Sabato 28 Luglio “Vernacorato”:serata in vernacolo in Piazza Abazia, a partire dalle 21,00