“RODOLFO VALENTINO – Omaggio al mito” Mostra internazionale di fumetti

In il

RODOLFO VALENTINO Omaggio al mito Mostra internazionale di fumetti

RODOLFO VALENTINO – Omaggio al mito
A cura di Alessio Fortunato, Michele Giangrande e Angela Varvara
Mostra internazionale di fumetti
promossa da Enkomion, Edi Media Communication e Il sito dell’arte
14 dicembre 2018 – 6 gennaio 2019
vernissage venerdì 14 dicembre alle ore 19:00
Pinacoteca Civica Comunale e Palazzo Miani Perotti
Cassano delle Murge – Bari

Nell’ambito delle manifestazioni del progetto “Natale a Cassano”, venerdì 14 dicembre, alle ore 19.00, nella Pinacoteca Civica Comunale (Palazzo Miani Perotti) si terrà il vernissage della mostra internazionale di fumetti “RODOLFO VALENTINO – Omaggio al mito”, curata da Alessio Fortunato, Michele Giangrande e Angela Varvara, promossa da Enkomion, Edi Media Communication e Il sito dell’arte.
In esposizione opere di circa ottanta artisti che collaborano con realtà del mondo del fumetto come Bonelli, Marvel e Disney. La mostra resterà aperta fino al 6 gennaio e sarà visitabile tutti i giorni, mattina e pomeriggio, negli orari di apertura della Pinacoteca, ed il solo pomeriggio nei giorni festivi.

Il progetto “Rodolfo Valentino – Omaggio al mito” nasce nel 2013 come evento speciale all’interno del Castellaneta Film Festival. Illustratori italiani e non, tutti di fama internazionale, descrivono il mito indiscusso del cinema mondiale. I diversi autori raccontano le molteplici facce del grande “amatore di celluloide” col proprio stile unico e tratto inconfondibile. La raccolta di opere è un work in progress e per l’occasione vede la pubblicazione di un volume, edito dalla Messaggi edizioni, per rendere omaggio non solo all’attore silenzioso, ma a tutti gli artisti che sino a oggi, con le loro generose matite, sono riusciti a restituire al volto dietro la maschera il soffio della realtà.

INGRESSO LIBERO

Info. 3477040555


Cioccolato² – Laboratori, degustazioni, mostre e racconti golosi

In il

cioccolato laboratori degustazioni e racconti golosi

Ti piace il cioccolato?
So bene che la risposta è si…ma, dimmi la verità, prima di divorare quella invitante tavoletta di cioccolato, ti sei mai chiesto/a:
Cosa stai mangiando?
Come è stato realizzato?
…e perchè lo adori così tanto da non poterne fare a meno??

Benissimo!! Se sei curioso/a di scoprire le risposte (e tanto altro!!) e hai voglia di regalarti un pomeriggio “super-goloso” ABBIAMO CREATO L’EVENTO CHE FA PER TE!!

La Cooperativa Unsolomondo Bari organizza a Bari un evento GRATUITO e aperto a grandi e piccini tutto dedicato al mondo del cioccolato!!
L’evento è organizzato nell’ambito del progetto “Equo per tutti” finanziato dalla Regione Puglia tramite legge regionale 32/2014 e incentrato sulla diffusione del commercio equo e solidale, attraverso eventi di divulgazione e conoscenza delle filiere dei nostri prodotti.

Perche Cioccolato²??
Perché il cioccolato del commercio equo e solidale è buono 2 volte:
1. E’ buono per i produttori del Sud del Mondo, che producono questa preziosa materia prima nel rispetto dei diritti dei lavoratori e dell’ambiente, pagando il giusto prezzo e coltivando senza l’uso di sostanze chimiche.
2. E’ buono per i consumatori, che hanno la garanzia di un prodotto di qualità, certificato BIO e privo di grassi vegetali diversi dal burro di cacao.

Sicuramente ora ti stai già chiedendo: “Cosa succederà il 7?!”
Ecco cosa faremo:

MOSTRA “DALLA FAVA ALLA BARRETTA”: per tutto il pomeriggio sarà allestita una mostra sul cioccolato.

LABORATORIO DI PREPARAZIONE DEL CIOCCOLATO GREZZO: racconteremo l’origine, la storia e le curiosità di questa preziosa materia prima e capiremo insieme come una fava di cacao diventa barretta di cioccolato; prepareremo la cioccolata grezza, detta anche “a freddo”, così come viene preparata ancora in alcuni paesi dell’Africa, dell’America Latina e di Modica, famosa località siciliana conosciuta in tutto il mondo per la lavorazione artigianale di questa cioccolata.

DEGUSTAZIONE MULTISENSORIALE del cioccolato fondente del commercio equo e solidale: assaggeremo diversi tipi di cioccolata fondente e capiremo insieme le differenze principali, in termini di filiera e di qualità, tra i cioccolati tradizionali e il cioccolato del commercio equo e solidale.

CIOCCOLATO DA BERE: il bartender Elia Calò de Il giardino sotto il naso, storie di un bartender svelerà i suoi trucchi del mestiere per preparare un buon drink anche a casa, parlerà degli utilizzi del cioccolato al bar e offrirà un cocktail alcoolico a base di cioccolato equo e solidale.

PROIEZIONE DI DOCUMENTARI sul mondo del cacao

ANGOLO “FIABE CIOCCOLATOSE” a cura di Serena Di Santo Teatroterapeuta: a partire dalle 16:30 fino alle 19 Serena Di Santo intratterrà i più piccoli con i suoi racconti golosi.

Alle 19:00 – ANIMAZIONE “ORCO E IL MISTERO DEL BON BON AL CIOCCOLATO FONDENTE” DI E CON TERESA PETRUZZELLI.
Orco è un personaggio che vive ai margini in un antro sporco e pieno di cianfrusaglie.Appesantito dalla solitudine ma anche dai troppi ragù , fa spaventare tutti e anche se stesso. Ma un regalo di una bambina magica, il bon bon al cioccolato fondente, gli fa cambiare atteggiamento verso la vita: si tranquillizza e diventa gentile ma soprattutto mette ordine nella sua vita.

L’EVENTO E’ GRATUITO E APERTO A TUTTI
I laboratori di cioccolato saranno organizzati in sessioni da 30 minuti. Per un’ottimale gestione dei gruppi di partecipanti, è gradita la prenotazione scrivendo a info@kilometrovero.org o chiamando il 3463946545 (anche messaggi Whatsapp)

I laboratori di cioccolato si svolgeranno anche nel pomeriggio del 6 dicembre, dalle 18.30 alle 20, in occasione dell’evento Equo, pugliese e solidale-Giornata Regionale del Commercio Equo. Chiediamo quindi di SPECIFICARE GIORNO DI PREFERENZA nella mail o messaggio (6 o 7 dicembre).

Ufficio Stampa: MILA Uffici Stampa


Natale Nojano 2018: il cartellone degli eventi natalizi a Noicattaro

In il

natale nojano 2018 noicattaro

***** UN NATALE… TUTTO NOJANO! *****

Il palinsesto per la programmazione natalizia 2018 è finalmente pronto!

Tante saranno le piacevoli novità che scopriremo assieme giorno dopo giorno, oltre alle iniziative ormai “storiche” che caratterizzano questo periodo.

Abbiamo lavorato tanto in queste ultime settimane per rendere le nostre strade ed i nostri luoghi, custodi di quel clima natalizio che ci scalda il cuore e che ci dona gioia.

Si parte il 7 dicembre con l’Accensione dell’albero di Natale in Piazza Umberto I e con la seconda edizione de “La Fiera dei Pupi”, accompagnata dal “Dolce Natale”. L’atmosfera sarà unica, come la sorpresa che ci riserverà questa esclusiva prima serata.

L’invito che rivolgo a tutti i cittadini è quello di godere a pieno dei colori, dei sapori, delle luci che Noicàttaro offrirà nei giorni a venire, perché racconteranno la nostra storia e la nostra identità.

Sarà per noi un Natale…tutto NOJANO!


“Le Origini del Dono” in mostra alla Fiera del Levante

In il

le origini del dono mostra fiera del levante

La figura leggendaria di Babbo Natale dove affonda le sue radici storiche e quali valori incarna?

Dal 6 al 23 dicembre 2018 a Bari presso la Fiera del Levante, il Padiglione Confartigianato ospiterà la Mostra “Le Origini del Dono” dell’ Associazione Castellana Conviene, in collaborazione con lo studio fotografico di Lagogana Pasquale, in occasione di “Natale in Fiera” organizzato dalla Confartigianato UPSA Bari in collaborazione con il Conart.

La storia di San Nicola ha generato la figura che, dal 900 ad oggi, definisce una delle immagini più utilizzate per rappresentare le festività natalizie. Tale immagine, in origine ‘Santa Claus’ e in Italia conosciuto come “Babbo Natale”, ha dovuto nel tempo modificarsi nell’aspetto per ragioni sociali o culturali o economiche, cancellandone anche l’ispiratore.

Ma non ha potuto cancellarne lo spirito che rimane fortemente caratterizzato dalla vita del Santo Nicola.
Babbo Natale è così diventato un personaggio fantastico, e il fatto che se ne neghi l’esistenza rischia di allontanare quella luce di bontà indicata dall’ Uomo di Myra dalla realtà dei nostri giorni.

Pertanto, l’Associazione Castellana Conviene intende riproporre in una nuova veste la mostra “Le Origini del Dono”, già ideata dal regista Antonio Minelli nel dicembre 2015 sulla base degli studi pubblicati da Padre Gerardo Cioffari, con circa 20 elaborati grafici partendo dalle origini che hanno simbolizzato il dono e attraversando la vita di San Nicola, vuole contribuire ad una maggiore consapevolezza dei ‘gesti’ che facciamo in occasione del Santo Natale.


SABINO DE NICHILO. VISCERE, mostra a cura di Bianca Sorrentino

In il

sabino de nichilo viscere mostra bianca sorrentino

SABINO DE NICHILO. VISCERE
UNA MOSTRA A CURA DI BIANCA SORRENTINO

1 – 30 DICEMBRE 2018
Inaugurazione sabato 1 dicembre 2018 ore 18:30

MUSEO ARCHEOLOGICO FONDAZIONE DEPALO-UNGARO
via Giuseppe Mazzini, 44 – Bitonto (Bari)

“Come un aruspice venuto da un altrove, Sabino de Nichilo interroga le viscere deformi che sopravvivono al lento decomporsi del mondo, alla ricerca di un auspicio che pronunci la sua verità di uomo. La ceramica smaltata restituisce nella materia e nel colore il tormento dell’essere fuori misura: se è vero che gli organi che si sottraggono alle leggi della realtà sono espressione di un tempo precario, essi si prestano allora a un dialogo critico con il passato e con i suoi simboli. Nella loro cavità, le sculture sembrano in effetti contenere qualcosa che non resta, ponendosi in questo senso in contrasto con lo spirito che caratterizza ogni Museo, che invece contiene qualcosa affinché resti. Ecco che dal ventre della terra, le reliquie dei banchetti si spogliano della loro sacralità e si rivestono di una visceralità che può dirsi ora pienamente umana”.
Bianca Sorrentino

Orari di apertura: dal lunedì al venerdì 09:00-13:00; 17:00-19:00
Ingresso gratuito

Info 0803715402


“HEEDFUL SIGHT” mostra di Joachim Coucke e Maurizio Vicerè

In il

Heedful Sight Joachim Coucke Maurizio Vicere

>> English below <<

Like A Little Disaster è orgoglios* di presentare “Heedful Sight”, a cura di Mattia Giussani, mostra inedita negli spazi di Foothold che raccoglie le opere di due artisti emergenti provenienti dall’Italia e dal Belgio.
Joachim Coucke e Maurizio Vicerè presentano sculture, dipinti e un lavoro video collaborativo che esplorano a come guardare ai cambiamenti fra lo spazio fisico e quello digitale.
Le opere in mostra raccontano progetti che sfidano e ricercano nuove metodologie per affrontare il flusso di informazioni nello spazio digitale, cosi come il cambiamento della struttura ecologica avvenuta per colpa di questi cambiamenti.

“Heedful Sight” è il secondo appuntamento di TALEA, una serie di progetti curati da Like A Little Disaster focalizzati sulle pratiche di curatori internazionali.
La talea è il frammento di una pianta usata per la propagazione vegetativa (asessuata). Generalmente la talea viene sistemata nel terreno o nell’acqua per rigenerare le parti mancanti, dando così vita ad una nuova forma di vita indipendente da chi l’ha originata.

Opening; Domenica 25 Novembre, dalle ore 19 – fino a tardi.
26 Novembre 2018 / 20 Gennaio 2019
Solo su appuntamento, scrivendo a info@likealittledisaster.com

ENGL
Like A Little Disaster is proud to presents “Heedful Sight”, curated by Mattia Giussani, a show focusing at how to look at the changes between the physical and digital realm.
The exhibition will present new, collaborative and recent mixed media works by 2 emerging artists: Joachim Coucke and Maurizio Vicerè.
The artists in this show will investigate, challenge and come up with new ways of addressing the flow of information in a digital environment, as well as the change of the ecological structure due to these technological changing.

“Heedful Sight” is the second appointment of TALEA, a series of projects curated by Like A Little Disaster focused on the practices of international curators.
TALEA (in Italian) is a piece of a plant used for vegetative (asexual) propagation. It is generally placed in soil or water – if the conditions are suitable, the plant piece will begin to grow as a new form of life independent of the parent.

Opening; Sunday, November 25th – starting at 7 pm – till late.
November 25th 2018 / January 20th 2019
By appointment only at info@likealittledisaster.com

Foothold / Like A Little Disaster
Via Cavour, 68
Polignano a Mare (Bari)
Italy
www.likealittledisaster.com


“Lo spettacolo della cartapesta. Tra arte e tradizione” al museo Pino Pascali il Carnevale di Putignano in mostra

In il

Lo spettacolo della cartapesta Tra arte e tradizione

L’arte della cartapesta approda a Polignano a Mare. La Fondazione “Pino Pascali” apre le sue porte al Carnevale di Putignano e alla mostra “Lo spettacolo della cartapesta. Tra arte e tradizione”. Il percorso espositivo, nato dalla collaborazione tra le due Fondazioni, sarà visitabile fino al 6 gennaio 2019.
L’inaugurazione, a ingresso libero, è in programma per sabato 10 novembre alle ore 18:00. A fare da cornice alla mostra e allietare la serata, il concerto a cura della Fondazione “Paolo Grassi” di Martina Franca. Protagonisti, con un repertorio musicale che va da Maurice Ravel a Chick Corea e Leonard Bernstein, il trio “Gioconda De Vito” – la formazione in residence della Fondazione composta da Silvia Grasso (violino), Gaetano Simone (violoncello), Liubov Gromoglasova (pianoforte). Durante la serata inaugurale la mostra sarà visitabile gratuitamente.
L’esposizione è l’occasione per scoprire un’antica arte ricca di tradizioni, creatività e passioni. La storia della cartapesta putignanese in cui argilla e gesso, carta e colore, danno forma a manufatti unici e irripetibili nel loro genere da ben 625 anni. Un percorso espositivo che racconta il processo di lavorazione della cartapesta, arricchito da una selezione di bozzetti e manufatti. Per scoprire come nascono i carri allegorici che animano lo spettacolo a cielo aperto più colorato e allegro di Puglia, oltre a mostrare la duttilità di un materiale semplice ma ricco di potenzialità espressive. Perché la cartapesta è sempre più spesso, oggi, utilizzata nella realizzazione di scenografie per teatri e concerti o come materiale didattico per laboratori dedicati a grandi e bambini. E proprio i più piccoli saranno i protagonisti di momenti creativi, occasioni per “mettere le mani in carta”, dare forma a piccole opere in cartapesta e immergersi nella magia del Carnevale di Putignano. Una magia tutta da vivere prendendo parte a “Lo spettacolo della cartapesta. Tra arte e tradizione”.

LO SPETTACOLO DELLA CARTAPESTA
Dal 10 novembre 2018 al 6 gennaio 2019
Inaugurazione 10 novembre, ore 18:00 – Ingresso libero
Dal martedì alla domenica
Orari: 10:00-13:00 / 16:00-21:00
Biglietto: 5€ (più eventuali riduzioni)
Museo di Arte Contemporanea Pino Pascali
Via Parco del Lauro, 119 – Polignano a Mare (BA)


“Il linguaggio ancestrale. La grafica d’autore dei maestri del Novecento” in mostra a Corato

In il

Il linguaggio ancestrale La grafica d autore dei maestri del Novecento

A partire dal 10 novembre 2018 il Museo della Città e del Territorio di Corato ospiterà una significativa mostra di opere grafiche, provenienti da raccolte private, che coprono l’arco temporale di un secolo, il Novecento, attingendo alla produzione incisoria di noti artisti italiani e stranieri come Fattori, Kandinsky, Picasso, Vespignani e Ferroni.

L’esposizione temporanea, realizzata in collaborazione con la Società Cooperativa Sistema Museo e con il patrocinio del Comune di Corato, si intitola “Il linguaggio ancestrale. La grafica d’autore dei maestri del Novecento”. L’inaugurazione è in programma per sabato 10 novembre alle ore 19. La mostra resterà visitabile fino al 9 dicembre.

Con l’aggettivo ”grafico” si è sempre indicato ciò che attiene al disegno, al rappresentare e comunicare per segni. Con la parola moderna ”grafica” si indica quella particolare famiglia di immagini risolte in segni su supporto di carta con diverse finalità rappresentative o comunicative. Nel Novecento la grafica è esplosa come strumento di comunicazione artistica, in tutta la sua forza: un gesto ancestrale che perciò è diventato nel tempo il veicolo di un linguaggio storico e culturale.

Le diverse identità culturali e sensibilità artistiche che sottendono alla selezione delle opere proposte si riflettono sul piano dei contenuti nelle molteplici direttrici di indagine: paesaggio romantico, astrattismo, fino all’introspezione metafisica. Un confronto tra linguaggi diversi, per formazione e tecniche adottate, che evidenziano quanto, ancora oggi, sia viva la ricerca grafica.

La mostra è visitabile con ingresso gratuito negli orari di apertura del museo: martedì, giovedì, sabato ore 17.30-20.30; mercoledì e venerdì ore 9.30-12.30; domenica ore 10-12/17.30-20.30.

Info e prenotazioni:
Museo della Città e del Territorio di Corato
Via Trilussa n. 10 – 70033 Corato (BA)
Tel./Fax 080.8720732 – corato@sistemamuseo.it

Info-point Corato
Piazza Sedile n. 45 – 70033 Corato (BA)
Orari: dal giovedì al lunedì 10-12/18-20; martedì 10-12.
Chiuso il martedì pomeriggio e l’intera giornata di mercoledì.
Tel./Fax: 080.8720861
Email: corato@sistemamuseo.it


Natura, storia, archeologia: strategie di riuso e rigenerazione per il Municipio IV

In il

Natura storia archeologia strategie di riuso e rigenerazione per il Municipio IV

Lunedì 5 novembre, alle ore 17.00, presso l’Urban Center in via de Bellis, si terrà il dibattito pubblico su “Natura, storia, archeologia: strategie di riuso e rigenerazione per il Municipio IV”, in occasione dell’inaugurazione della mostra dei lavori dei laureandi del Politecnico di Bari sulla rigenerazione dei quartieri Carbonara, Ceglie e Loseto.

L’esposizione ospiterà anche i due progetti vincitori di finanziamento regionale (6,3 milioni per la Strategia Integrata di Sviluppo Urbano Sostenibile – SISUS) per Carbonara, Ceglie e Loseto e per il progetto del parco della Lama Picone, predisposti dalla ripartizione Urbanistica del Comune di Bari.

Gli elaborati sono il frutto di un intenso lavoro di costruzione condivisa di conoscenze e idee progettuali, avviato attraverso il percorso partecipativo del PUG e proseguito nel corso della redazione delle proposte candidate ai bandi regionali “SISUS” e “Infrastrutture Verdi” attraverso il tavolo degli “Amici della SISUS”. Il percorso di progettazione partecipata per la rigenerazione del Municipio IV proseguirà con ulteriori incontri.

L’esposizione è a cura dei partecipanti al laboratorio di laurea: Federico Marcucci, Olga Giovanna Paparusso, Alessandra Rana, Paola Sepe, Ornella Spadaro e Giovanni Colonna.

All’incontro interverranno il sindaco di Bari Antonio Decaro, l’assessore regionale alla Pianificazione territoriale Alfonso Pisicchio, l’assessora comunale all’Urbanistica e alle Politiche del territorio Carla Tedesco, il coordinatore del Dottorato di ricerca in Design for heritage presso il Politecnico di Bari Carlo Moccia, il presidente del Municipio IV Nicola Acquaviva e la direttrice del settore Pianificazione del Comune di Bari Anna Vella.

Previsti gli interventi di Francesca Calace (dipartimento ICAR del Politecnico di Bari), Raffaella Cassano (Università degli Studi di Bari – Italia Nostra), Gianluca Andreassi (SISUS – supporto al RUP), Marco Degaetano, Patrizia Pirro e Eleonora Adesso (Infrastrutture Verdi – facilitatori PUG), Alessandro Bonifazi (Iteras), Aldo Grittani (Università degli Studi di Bari) e Sergio Chiaffarata (delegato incaricato del Sindaco per gli ipogei).

La mostra, libera e gratuita, resterà aperta fino all’11 novembre.

Di seguito i giorni di apertura della mostra:
·        lunedì 5 novembre: ore 9.30 – 13.30 / 17 – 20.00
·        martedì 6 novembre: ore 8.30 – 17.30
·        mercoledì 7 novembre: ore 8.30 – 13.30
·        giovedì 8 novembre: ore 8.30 – 17.30
·        venerdì 9 novembre: ore 8.30 – 13.30
·        sabato 10 novembre: ore 10.00 – 13.00
·        domenica 11 novembre: ore 10.00 – 13.00


ARCHITETTURE mostra di Francisco Barata e Adalberto Dias nella Sala del Colonnato della Città metropolitana di Bari

In il

mostra architetture francisco barata adalberto dias

Sabato 10 novembre, alle ore 10.00, nella Sala del Colonnato della Città metropolitana di Bari, si svolgerà l’inaugurazione della mostra “Architetture” in corso fino al 19 novembre prossimo. L’esposizione è dedicata alle opere, gli studi, le immagini, i modelli e le fotografie degli architetti portoghesi Francisco Barata e Adalberto Dias, protagonisti del dibattito internazionale sui temi della conservazione del patrimonio e della trasformazione urbana.

La mostra “Architetture”, realizzata dal Dipartimento di Architettura di Cesena, è a cura di Antonio Esposito, Andrea Ugolini, Elena Mucelli, Jacopo Gaspari e Saverio Fera. L’iniziativa è promossa da Inarch Puglia e Alma Mater Studiorum Università di Bologna – Dipartimento di Architettura con il patrocino di Comune e Città metropolitana di Bari, Ordine degli Architetti,Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Bari, Ordine degli Ingegneri della Provincia di Bari, Politecnico di Bari e Ance Bari – Bat.

All’inaugurazione della mostra interverranno il Sindaco metropolitano, Antonio Decaro, il Presidente Ance Bari e Bat, Beppe Fragasso, il Consigliere metropolitano, Vito Lacoppola, Francesco Maggiore della Casa dell’Architettura e del Design di InArch Puglia, Antonio Esposito del Dipartimento di Architettura di Cesena e gli architetti Adalberto Dias e Manuel Barata, figlio di Francisco deceduto lo scorso agosto.

Adalberto da Rocha Gonçalves Dias (Porto, 1953) è professore di progettazione architettonica presso la Facoltà di Architettura dell’Università di Porto, ha ottenuto nel 2015 dall’ “Instituto de Cidades e Vilas com Mobilidade” il Premio Progetto Urbano – Riqualificazione per il progetto del lo spazio pubblico del Rossio do Marquês de Pombal e Largos Adjacentes a Estremoz.

Francisco José Barata Fernandes (Porto, 1950 – 2018) è stato professore di Progettazione architettonica presso la Facoltà di Architettura dell’Università di Porto di cui è stata presidente del Consiglio Scientifico. È stato coordinatore degli studi che hanno portato al riconoscimento della regione vinicola dell’Alto Douro come patrimonio UNESCO nel 2001.