La Puglia nel Regno delle Due Sicilie: Mostra documenti storici

In il

La Puglia nel Regno delle Due Sicilie Mostra documenti storici

L’ A.P.S. Pro Loco Mola Di Bari e l’Associazione Culturale Le 7 Muse di Apollo sono lieti di invitare cittadini e visitatori alla mostra “La Puglia nel Regno delle Due Sicilie – Testimonianze scritte per la storia pugliese dell’Ottocento” allestita presso la Sala dei Mosaici del Castello Angioino Aragonese, aperta al pubblico da domenica 23 a domenica 30 giugno 2019, nell’ambito dell’evento GustiaMola – Festa dell’enogastronomia e della cultura.

Il materiale esposto è parte della collezione dei Sigg. Filippo Affatati e Pietro Mastronardi, contenente documenti originali dell’epoca, quali editti, avvisi, notifiche, lettere e manoscritti provenienti dal Regno, per un periodo che va dal 1816 al 1861.

Durante l’inaugurazione del 23 giugno alle ore 18:00 interverranno il Dott. Gaetano Marabello (storico) sul tema “La politica estera del Regno delle Due Sicilie” e dal Dott. Vito Didonna (storico).
La serata verrà allietata da un’emozionante performance teatrale curata da Dolores Mangiolini de Le 7 Muse di Apollo.

La mostra è una preziosa occasione per studiosi, appassionati o semplici curiosi, di intraprendere un viaggio indietro nel tempo per conoscere e approfondire le vicende che hanno interessato la nostra regione, ed in particolare il nostro paese, durante il periodo della dominazione borbonica nel Mezzogiorno d’Italia.

INGRESSO GRATUITO

Orario di apertura: dal lunedì al venerdì dalle 18:00 alle 20:00, sabato e domenica dalle 19:00 alle 22:00


Dj Set in mostra con Bebo de Lo Stato Sociale al Teatro Margherita – Evento finale del World Press Photo Bari

In il

BEBO DJ SET de Lo Stato Sociale al Teatro Margherita

EVENTO FINALE DEL WORLD PRESS PHOTO BARI 2019

Nell’ultimo weekend il World Press Photo Bari 2019 conclude la sua esposizione con un evento d’eccezione, nella prestigiosa cornice del Teatro Margherita di Bari.

Apertura speciale fino a mezzanotte con il Dj-set in mostra a cura di BEBO de Lo Stato Sociale.

Start dj-set h 22.00
Biglietto unico: 10€ mostra + dj-set

Alberto Guidetti in arte Bebo, inizia a 17 anni a mettere dischi su e giù per l’Italia, appassionandosi contemporaneamente alla programmazione e alla produzione audio.

Dopo i primi furori techno e la passione per l’ondata minimal di inizio millennio, con l’età approda a territori più caldi: decide quindi di produrre e selezionare suoni house, disco e funk. Maratoneta del deck, da il meglio di sé in dj-set lunghi e articolati.

Nel 2009 con Alberto Cazzola e Lodovico Guenzi fonda “Lo Stato Sociale” a cui poco dopo si aggiungono Francesco Draicchio ed Enrico Roberto. Nel corso della carriera diventano un
riferimento nel panorama musicale italiano, con album e tour di grande successo.

Nel 2015 unisce le forze con Francesco “Frank Agrario” Brini per creare “Garrincha Soundsystem”, emanazione dance dell’etichetta Garrincha Dischi.

BEBO DJ, quando suona, sorride raramente, ma si diverte tanto!


“LEONARDESCA” di Omar Galliani, nel Castello Svevo mostra omaggio a Leonardo Da Vinci

In il

omar galliani leonardesca

Omar Galliani rende omaggio a Leonardo Da Vinci nelle nobili stanze del Castello svevo di Bari. Nel cinquecentesimo anniversario della scomparsa di una delle figure più rappresentative del Rinascimento, la grande tradizione del disegno italiano rivive nelle opere di Omar Galliani, artista apprezzato a livello internazionale per la sua capacità di portare la tecnica classica dello “sfumato” ad una dimensione monumentale.
L’esposizione, intitolata “Leonardesca”, è promossa dalla Direzione del Polo museale della Puglia e dalla Fondazione Musicale Vincenzo Maria Valente in partnership con Exprivia/Italtel, Via Della Spiga Milano, Indeco spa, con il supporto di Accademia di Belle Arti di Brera, Fondazione Puglia, Giuseppe Saverio Poli, Banca Popolare di Puglia e Basilicata, Università degli Studi di Bari, Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale.
Il percorso espositivo, che si snoderà nella Sala Federico II, nella Sala Normanna e nella Sala Bona Sforza, comprenderà circa venticinque opere, tra grandi tavole e lavori su carta. In un lungo corridoio del maniero sarà allestita la più imponente tavola mai realizzata in punta di grafite, “Grande Disegno Italiano”, presentata nel 2005 all’Archivio di Stato di Torino insieme ad un disegno originale di Leonardo Da Vinci. Otto opere inedite ricostruiranno, inoltre, l’identikit di Bona Sforza, che si svilupperà attorno ad un unico soggetto, scandagliato in diverse posture del volto e della nuca. Sarà infine proposta una ricognizione attraverso alcuni lavori giovanili del Maestro, realizzati a partire da dettagli di volti o di disegni tratti da noti quaderni leonardeschi.
Nella Sala Normanna, infine, Via Della Spiga Milano, noto marchio della moda italiana che lo scorso 13 aprile 2019 ha sfilato all’Hotel Excelsior di Roma in occasione della trentesima edizione del Galà delle Margherite, presenterà alcuni pregiati capi sartoriali, firmati da Omar Galliani e realizzati dalla maison milanese su tessuti morbidi ed eleganti, tra arte e sartorialità.
La serata sarà aperta dai discorsi inaugurali di Antonio Felice Uricchio (Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Bari), Mariastella Margozzi (Direttore del Polo museale della Puglia), Rocco Nanna (Presidente della Fondazione Musicale Vincenzo Maria Valente), che illustrerà la cartella di grafiche realizzate in onore di Berenice, e Omar Galliani (artista).
Seguirà l’intervento musicale dell’Ensemble dell’Orchestra della Fondazione Musicale Vincenzo Maria Valente composto dei fratelli Carabellese (Giuseppe, Daniela e Francesca, rispettivamente al violoncello, violino e viola) e dal pianista Pietro Laera, che eseguiranno brani di Astor Piazzolla, Ennio Morricone e Gioacchino Puccini.
Verrà quindi presentata in anteprima mondiale la Capsule collection di Via Della Spiga Milano ispirata alle opere esposte.

La Mostra sarà visitabile fino al 9 settembre 2019 con lo stesso biglietto di entrata al Castello e con le medesime modalità di accesso: da mercoledì a lunedì con orario ore 8.30-19.30 (chiusura biglietteria ore 18.30), chiuso il martedì.
Il Catalogo, edito da Corsiero editore, presenta testi critici di Nadia Stefanel e di Mariastella Margozzi e un ricco apparato iconografico.

Per informazioni: pm-pug.castellosvevo@beniculturali.it, mbac-pm-pug.castellosvevo@mailcert.beniculturali.it, http://musei.puglia.beniculturali.it

Omar Galliani. Omaggio a Leonardo
Mostra promossa dal Polo museale della Puglia
Castello svevo di Bari, Sala Federico II, Sala Normanna, Sala Bona Sforza
Piazza Federico II di Svevia, 70122 Bari

15 giugno – 9 settembre 2019
Orari di apertura della mostra: da mercoledì a lunedì ore 8.30-19.30 (chiusura biglietteria ore 18.30), chiuso il martedì
L’esposizione sarà visitabile fino al 9 settembre 2019 ed è inclusa nella visita del Castello svevo di Bari

Il Catalogo, edito da Corsiero editore, presenta testi critici di Nadia Stefanel e di Mariastella Margozzi e un ricco apparato iconografico.

PER INFORMAZIONI:
Castello Svevo di Bari
Piazza Federico II di Svevia, 70122 Bari 
pm-pug.castellosvevo@beniculturali.it
mbac-pm-pug.castellosvevo@mailcert.beniculturali.it
http://musei.puglia.beniculturali.it


“BARI POP SOUVENIR” in mostra al Museo Archeologico di Santa Scolastica

In il

bari pop souvenir

Quali “simboli” usereste per identificare Bari?
Ci hanno pensato e li hanno realizzati gli studenti della Scuola Michelangelo di Bari. Venite a scoprirli!
“BARI POP SOUVENIR” in mostra presso il Museo Archeologico di Santa Scolastica in collaborazione con il Museo Civico di Bari dal 7 al 16 giugno.

La mostra è finanziata dal Comune di Bari – Ripartizione Politiche Giovanili e del Lavoro.

Orari:
Lunedì – Sabato: 10,00 – 17,00. Ultimo ingresso alle ore 16,15;
Domenica: 10,00 – 14,00. Ultimo ingresso alle ore 13,15;
Chiuso il martedì.


A Barletta, veri corpi umani in mostra – “Bodies Exhibition”

In il

mostra veri corpi umani barletta

Una mostra di veri corpi umani
Fino a pochi anni fa, guardare dei cadaveri e fare ricerche sulla caratteristica anatomica degli stessi era un ambito riservato esclusivamente ai medici nelle sale di dissezione delle università.
La scoperta della plastinazione e della presentazione di pezzi di esposizione in occasione di mostre pubbliche ora permette al pubblico di farsi un’idea del corpo umano.
La mostra “Bodies Exhibition”, grazie a un’ampia collezione scientifica di circa 250 pezzi di esposizione anatomici preziosi dal punto di vista didattico, costituita da corpi umani, scheletri, arti, organi, blocchi di organi, simulatori funzionali, modelli tattili e colate di forme, si trasmettono conoscenze mediche ai visitatori interessati alla tematica.
Una tematica speciale riguarda il TUMORE: In aggiunta, vengono esposti e spiegati 15 diversi tipi di tumore e pezzi di esposizione di tumori.
Spiegazioni dettagliate, presentazioni multimediali e tabelle didattiche relative a tematiche di carattere generale e specifico, riguardanti il corpo umano, oltre ai pezzi di esposizione, servono a trasmettere conoscenze importanti.
Le tematiche fondamentali sono:
Lo scheletro e l’apparato motorio
Il cervello e il sistema nervoso Gli organi sessuali
Cuore e circolazione del sangue Reni e vie urinarie
Sistema digestivo Organi sensoriali
Vie respiratorie e polmone
Inoltre viene offerta la possibilità di confrontarsi dettagliatamente con le tematiche della donazione degli organi, del tumore, dell’AIDS, dell’alcol e della nicotina.

Prezzi d’entrata presso la cassa della mostra in loco
Bambini fino a 4 anni: entrata gratuita
Allievi e studenti: 15€*
Adulti: 20€

Prezzo migliore ONLINE TICKETS
Bambini fino a 4 anni: entrata gratuita
Allievi e studenti: 12€*
Adulti: 17€
Online Tickets Link: https://bms.visitate.net/app/Shopping?mod=ShopContent&event=showCategory&ref=evt949467674&cat=0&cat3=1

BEST WESTERN Hotel dei Cavalieri
Via Foggia n.40 – Barletta


Torna al Fortino Sant’Antonio, “GIAPPONE SVELATO” la 7ª edizione della Mostra di Bonsai


In il

giappone svelato 2019 fortino sant antonio bari

GIAPPONE SVELATO
Settima edizione della mostra di esemplari bonsai
BONSAI E DINTORNI Exhibition
Bari, Fortino Sant’Antonio, 25 e 26 maggio 2019
Festival della cultura giapponese

“In Giappone la bellezza è iniziatica, la si merita, è il premio di una lunga e talvolta penosa ricerca, è finale intuizione, possesso geloso. Il bello che è bello subito ha già in sé una vena di volgarità,” diceva l’immenso Fosco Maraini, etnologo e profondo conoscitore di questo luogo magico e lontano, che ogni anno si celebra a Bari, presso il Fortino Sant’Antonio.
Dal 25 al 26 maggio, la settima edizione della mostra-concorso BONSAI E DINTORNI Exhibition, organizzata dall’Associazione Bonsai e dintorni di Bari, farà da splendida cornice a Giappone Svelato, rassegna di eventi dedicati al Sol Levante in Puglia e tutta Italia.
“Nata nel 2012 come vincitrice del bando della Regione Puglia ‘Principi Attivi 2010 – Giovani idee per una Puglia migliore’, l’Associazione Bonsai e dintorni, con i suoi corsi di coltivazione di bonsai, si propone di incentivare la diffusione della cultura del verde e dell’arte bonsaistica in Puglia, proponendo annualmente l’organizzazione di una mostra di esemplari bonsai”, dichiara Annamaria Sebastiani, Presidente dell’Associazione Bonsai e dintorni.
Grazie al ricco ciclo di incontri di Italia chiama Giappone, curato dalla scrittrice Carmen Rucci, già critica televisiva per la TV nazionale giapponese “NHK”, e al patrocinio dell’Ambasciata del Giappone in Italia, anche quest’anno la mostra-concorso di esemplari bonsai si impreziosisce notevolmente, prevedendo numerose e interessanti iniziative culturali, con il coinvolgimento di maestri di varie arti che hanno reso celebre il Giappone in tutto il mondo, come il kyudo (tiro con l’arco), l’aikido e il wado ryu (antiche arti marziali), ma anche il più moderno manga, ossia il fumetto giapponese.
“Tantissime le cerimonie, come quella del lancio della freccia benaugurale, gli eventi spettacolari, fra i quali l’esibizione del maestro di taiko, il tamburo giapponese, il divertente e coloratissimo raduno cosplay, fenomeno pop in cui giovani si travestono dai loro personaggi d’animazione preferiti, oltre ai convegni dedicati ai suiseki, le pietre di meditazione, alle meravigliose geisha o all’organizzazione di un viaggio in Giappone in solitaria o assistiti da un’agenzia,” spiega la coorganizzatrice Carmen Rucci.
Novità di quest’anno, in esclusiva per il pubblico di Giappone Svelato, una maggiore interattività con i maestri, grazie a dimostrazioni pratiche, esibizioni, possibilità di porre domande dirette ai tanti esperti che si avvicenderanno nella ricchissima due giorni barese.
Nella cornice dell’esposizione di bonsai di elevatissimo pregio artistico e di suggestivi suiseki, si terranno anche una gara di poesia haiku (componimento poetico tipico della letteratura giapponese), dimostrazioni di tecnica bonsai e seminari teorici tenuti da bonsaisti esperti e da ricercatori dell’Ateneo barese e di Legambiente Puglia.
“Uno degli elementi di punta di Giappone Svelato è il Concorso di Poesia Haiku, che si segnala per l’alta qualità dei suoi standard e che quest’anno si fregia della prestigiosa parternship con la World Haiku Association, in virtù della quale assegneremo l’esclusivo Ban’ya Natsuishi Award. È per me un piacere e un onore guidare, in qualità di Presidente, i lavori della Giuria di Qualità, che vanta al suo interno illustri poeti, quali Junko Nomura e Alessandro Robles,” aggiunge la prof.ssa Maria Laura Valente, haijin, poetessa e saggista.
L’evento è patrocinato dall’Ambasciata del Giappone in Italia, dalla Regione Puglia – Assessorato all’Industria Turistica e Culturale, Gestione e Valorizzazione dei Beni Culturali, dal Comune di Bari – Assessorato alle Culture, Turismo, Partecipazione e Attuazione del Programma, dall’Università degli Studi di Bari Aldo Moro, da Legambiente Puglia, dal Collegio Nazionale degli Istruttori del Bonsai e del Suiseki – IBS, oltre che dalla World Haiku Association e dall’Haiku International Association di Tokyo.

PROGRAMMA:

25 maggio – orari 10.00-13.00 e 16.00-22.00
8.00-11.00 Registrazione degli esemplari bonsai in concorso
11.30 Dimostrazione di tecnica bonsai, a cura dell’Associazione Bonsai e dintorni
11.30 Conferenza Le arti marziali come vie realizzative a cura del Maestro di Aikido Fabrizio RUTA (Centro di cultura tradizionale giapponese Shin Bu dojo)
17.00 Inaugurazione della Mostra di bonsai/ Rassegna di cultura giapponese
18.00 Dimostrazione di tecnica bonsai, a cura dell’Associazione Bonsai e dintorni
18.00 Conferenza L’immagine e la profondità della natura ritratta in anime e manga, a cura del Maestro di Manga Andrea Yuu DENTUTO (Centro di lingua e cultura giapponese Momiji)
18.30 Dimostrazione di Taiko L’eco del tuono, a cura del Maestro Piero NOTARNICOLA e della sua Associazione Quelli del Taiko
19.00 Conferenza Liberi dalla plastica… e non solo! a cura di Roberto ANTONACCI (Legambiente Puglia)
19.30 “Italia chiama Giappone”, a cura della scrittrice Carmen RUCCI, con Aurelio PENNELLA della Tocotour, Viaggio in Giappone
20.15 Estrazione gadget giapponesi
20.30 “Italia chiama Giappone”, a cura di Carmen RUCCI, con l’autrice di “L’ho chiesto alle stelle” Barbara BUTTIGLIONE, Geisha fra letteratura e realtà
21.00 Conferenza e dimostrazione di Shiatsu Shiatsu e i sani stili di vita in Giappone, a cura del Maestro Alberto SCATTARELLI (A.I.DI.BIO. – Accademia Italiana di Discipline Bionaturali)

26 maggio – orari 10.00-13.00 e 16.00-21.00
10.00 Dimostrazione di tecnica bonsai a cura dell’Associazione Bonsai e dintorni
10.00 Cerimonia dello Yawatashi. Il Maestro della nobile arte marziale del Kyudo (tiro con l’arco giapponese) Leonardo SQUICCIARINI scoccherà le frecce benauguranti
10.30 Dimostrazione di Arti Marziali Giapponesi a cura dell’ASD Ku Shin Kai Well Being Academy, Maestri Leonardo SQUICCIARINI e Davide BAVARO
10.30-11.00 Kyudo: la Via dell’arco e dello Zen (Filosofia del Kyudo e dimostrazione)
11.00-11.30 Wado Ryu: l’arte di combattere come l’acqua che scorre (principi e tecniche dello stile e dimostrazione)
11.30-12.00 Intervista ai maestri su: Gli elementi della natura e lo zen nelle arti marziali
12.00 Talk sul Cosplay: arte, passione o mania? I protagonisti del Cosplay rispondono
17.00 Dimostrazione di tecnica bonsai a cura dell’Associazione Bonsai e dintorni
17.00 Conferenza Effetti dei patogeni sulla fisiologia delle piante a cura del Prof. Giovanni L. BRUNO (Università degli Studi di Bari Aldo Moro – Dipartimento di Scienze del Suolo, della Pianta e degli Alimenti – Di.S.S.P.A)
17.30 Conferenza Gli effetti della concimazione fogliare su esemplari in fase di formazione, a cura dell’Istruttore Bonsai Luca BRAGAZZI (Collegio Nazionale degli Istruttori del Bonsai e del Suiseki – IBS)
18.00 Cerimonia di premiazione degli esemplari bonsai in mostra
18.30 Conferenza Suiseki e bonsai: affinità e differenze, a cura dell’Istruttore Suiseki Marco PETRUZZELLI (Collegio Nazionale degli Istruttori del Bonsai e del Suiseki – IBS)
19.00 Salotto Letterario: presentazione di Hatsuyume (La Ruota Edizioni, 2019), silloge di poesia haiku della Prof.ssa Maria Laura VALENTE
19.30 Workshop di Haiku Haru no Umi – Mare di Primavera a cura della Prof.ssa Maria Laura VALENTE, haijin, poetessa e saggista
20.00 Cerimonia di premiazione dei vincitori del Concorso di Poesia Haiku e del Ban’ya Natsuishi Award

Accesso alla mostra libero e gratuito

Per informazioni
339/3682269 (Annamaria)
347/4836890 (Luca)
380/5168938 (Carmen)
bonsaiedintorni@libero.it
bonsaiedintorni.wixsite.com/bonsaiedintorni
www.carmenrucci.com

Con il patrocinio di
* Ambasciata del Giappone in Italia (in corso di acquisizione)
* Assessore all’Industria Turistica e Culturale Gestione e Valorizzazione dei Beni Culturali della Regione Puglia (in corso di acquisizione)
* Comune di Bari – Assessorato alle Culture, Turismo, Partecipazione e Attuazione del Programma (in corso di acquisizione)
* Università degli Studi di Bari Aldo Moro (in corso di acquisizione)
* Legambiente Puglia
* Collegio Nazionale degli Istruttori del Bonsai e del Suiseki – IBS
* World Haiku Association – WHA
* Haiku International Association – HIA
Con il contributo di
* Banca Popolare di Puglia e Basilicata
* Azienda Agricola Grandolfo – Modugno (BA)
* MB – Filo per bonsai, di Maurizio Bottalico – Bari
* Meis Elettromeccanica S.r.l. – Modugno (BA)
* Nuova Edilizia 82 – Modugno (BA)
* Pizzeria La Chicca – Bari
* Quacquarelli Assicuratori – Bari
* SMOUN TATTOO – Mola di Bari (BA)
* Tocotour Viaggi e Turismo – Bari
* Tsunamibonsai-en di Luca Bragazzi (Scuola di bonsai e progettazione di giardini in stile giapponese) – Bari
Azienda Partner
Pomice per Bonsai – www.pomiceperbonsai.com
Media Partner
Libreria del Teatro – Bitonto (BA)

Associazione BONSAI E DINTORNI
C.F.: 93413050720
Via Bruno Buozzi, 45/C – 70132 Bari
tel.: 339/3682269 (Annamaria) – 347/4836890 (Luca)
web: bonsaiedintorni.wixsite.com/bonsaiedintorni
Fb: https://www.facebook.com/bonsaiedintorni


“Libri d’artista. L’arte da leggere” al Castello Svevo oltre cinquanta opere realizzate da quarantuno artisti

In il

libri d artista l arte da leggere castello svevo

Nella suggestiva cornice del Castello Svevo di Bari, sabato 25 maggio, la Direzione del Polo Museale della Puglia e l’Associazione Volontari per la Cultura presenteranno la mostra “Libri d’artista. L’arte da leggere”.
Alle ore 12:00 ne sarà data anteprima alla stampa e nel pomeriggio alle ore 18:00 la mostra aprirà al pubblico negli spazi della Sala Sveva del Castello.

Il progetto, promosso dall’Associazione Volontari per la Cultura, è stato ideato e curato da Mariastella Margozzi, direttore del Polo Museale della Puglia, con il coordinamento di Luciano Perrone, Presidente dell’Associazione Culturale ETRA e la collaborazione di Vito Nicola Iacobellis, Gianfranco Lepore, Giuseppe Gernone, Carla Bagnulo, Stefania Gatto, Eleonora Crimi, Silvana Costa e Alessandra Mongelli.

Saranno qui esposte oltre cinquanta opere realizzate da quarantuno artisti italiani contemporanei: Bruno Aller, Vincenzo Arena, Antonio Barrese, Adriano Bergozza, Alberto Biasi, Veronica Botticelli, Silvia Celeste Calcagno, Giuseppe Carta, Franco Durelli, Marisa Facchinetti, Enrico Franchi, Fausto Maria Franchi, Omar Galliani, Nicola Genco, Claudia Giannuli, Corrado Grifa, Massimo Luccioli, Teodosio Magnoni, Mirna Manni, Elio Marchegiani, Riccardo Monachesi, Elisa Montessori, Marcello Morandini, Elena Nonnis, Gianfranco Notargiacomo, Maria Elisabetta Novello, Anna Onesti, Joseph Pace, Jasmine Pignatelli, Lamberto Pignotti, Lydia Predominato, Pino Procopio, Paolo Radi, Anna Maria Russo, Giuseppe Salvatori, Filippo Sassòli, Attilio Taverna, Edoardo Tresoldi, Chiara Valentini, Grazia Varisco, Emiliano Zucchini con Alessandra Alliata Nobili.

— CONCEPT —

Come si sa la lettura arricchisce chi la pratica, perché ogni libro è una fonte di esperienze e un passaggio di testimone da chi ha scritto a chi legge, con una possibilità di diffusione del pensiero illimitata. Finché un libro esiste e viene letto può raccontare la stessa storia a decine di generazioni, ognuna delle quali, immersa nel proprio tempo, ne farà l’uso culturale che vuole: personale, sociale, storico. Un libro è sempre un dono, perfino quando è stato acquistato, perché il suo contenuto è compagnia e conoscenza. La compagnia è evidente a chiunque ama leggere e riconosce nel libro il compagno di un viaggio, di una serata in solitudine; la conoscenza arricchisce il sapere di ognuno di noi e non lo esaurisce mai: c’è sempre qualcosa da sapere, da mettere nel bagaglio di esperienze della vita, sia quella lavorativa che quella speculativa. Ne consegue che i libri sono sempre stati considerati un bene prezioso, tanto che conservarli ha costituito in tutte le civiltà una conquista e un vanto. Il libro d’artista ha sempre goduto di fascino e curiosità; qui l’opera d’arte non è concepita come illustrazione o compendio del testo, ma come parte integrante e principale protagonista del messaggio. L’artista diventa il creatore dell’opera, scrittore per immagini, colori, linee, forme e significati, utilizzando tecniche e stili secondo la propria sensibilità. Come far comprendere a tutti questo concetto è l’obiettivo del presente progetto che intende mostrare in modo evidente, attraverso “libri” molto particolari realizzati certo non convenzionalmente e non da scrittori ma da artisti, quanta arte si possa esprimere attraverso il contenuto di un libro. Tante opere d’arte sotto forma di “libro” che testimoniano così la straordinarietà del proprio contenuto.

La mostra, inserita nel percorso di visita del Castello Svevo di Bari, sarà aperta al pubblico fino al 9 settembre 2019.

Info: 08052855217 – 08052855276


La mostra “Una famiglia, tutti i colori” al Museo di Santa Scolastica

In il

una famiglia tutti i colori bari

Il 18 maggio alle 17:00, presso Il Museo Archeologico di Santa Scolastica a Bari, Lungomare Imperatore Augusto, fronte Porto, si svolgerà un evento importante organizzato da Mamme Per la Pelle e CIAI

La mostra «Una famiglia, tutti i colori» sbarca per la prima volta in Puglia e sarà anticipata dalla presentazione del nuovo libro «Cara premier ti scrivo» di Daria Colombo

Programma

Cara Premier ti scrivo” (La nave di Teseo)
In collaborazione con la Casa delle Donne del Mediterraneo, presentazione del nuovo libro di Daria COLOMBO
Intervista a Daria COLOMBO, art director, giornalista e scrittrice con Annamaria Ferretti come moderatrice

ore 18,00
Saluti istituzionali
Antonio Decaro
Sindaco Metropolitano di Bari
Francesca Bottalico
Assessore al Welfare del Comune di Bari

ore 18,10
Introduzione alla mostra
Gabriella Nobile
Founder e presidente Associazione “Mamme per la Pelle”
Alessandro MELE
Vicepresidente del CIAI (Centro Italiano Aiuti all’Infanzia)

Ore 18,20
“L’esperienza di integrazione accademica di studenti titolari di protezione internazionale all’Università di Bari”
Fausta Scardigno
Università degli Studi di Bari, presidente del C.A.P. (Centro Servizi di Ateneo per l’Apprendimento Permanente) e referente del Rettore al rapporto con gli studenti stranieri UNIBA.

Ore 18,30
“Integrazione vs. discriminazione: esperienze sul campo”
Michela C. PELLICANI
Università degli Studi di Bari, referente del Rettore per le Politiche Migratorie e di Integrazione, componente della Consulta Regionale per l’integrazione degli immigrati.

Ore 18,40
“L’accoglienza del cambiamento”
Gianrico CAROFIGLIO
Scrittore

A seguire cocktail e intrattenimento

La mostra sarà visitabile dal 18 al 20 maggio 2019.


Candide à Venise

In il

Candide a Venise

Candide à Venise
presentazione di Michel Delon e Michèle Sajous D’Oria
In collaborazione con l’Alliance Française di Venezia
Giovedì 16 maggio 2019 – ore 18.30
 
Il Professor Michel Delon, Université Paris IV-Sorbonne e la Professoressa Michèle Sajous D’Oria, Università di Bari, inaugureranno presso l’Alliance Française di Bari, la mostra tratta dal libro Candide à Venise. (Linea d’Acqua, 2018).
Fin dalla sua pubblicazione nel 1759, il breve romanzo filosofico ha suscitato ammirazioni e critiche, sia subito che in seguito, fino ai giorni nostri. Le edizioni si sono moltiplicate, così come le traduzioni. Il successo dura fino a oggi perché il racconto è sempre d’attualità.
Tre capitoli di Candide ( XXIV, XXV e XXVI ) si svolgono a Venezia. È lì, alla ricerca della sua amante, che Candide «tombe dans une mélancolie noire». Tre incontri costituiranno per lui delle nuove esperienze…
 
Date: 16 maggio – 30 giugno 2019
Orari: dal lunedì al venerdì 17-20
ArtotecaAlliance
Via Marchese di Montrone, 39 – Bari
Tel. 0805210017- info@afbari.it


SAN NICOLA NEL MEDIOEVO: mostra di sculture, dipinti e manufatti

In il

san nicola nel medioevo spaccabari

Associazione Culturale SpaccaBari
presenta:
SAN NICOLA NEL MEDIOEVO

Mostra di sculture, dipinti e manufatti
Dal 7 al 12 Maggio 2019 presso il Museo Civico di Bari

INGRESSO LIBERO

Inaugurazione: martedì 7 maggio ore 20:30
Orari di apertura: dalle ore 10:00 alle 22:00

Info: spaccabari@outlook.it