A Bari, AUTOCLUB SHOW il Festival dell’Auto e della Mobilità

In il

autoclub showfestival dell auto e della mobilita

È davvero iniziato il conto alla rovescia per l’evento dell’anno dedicato al mondo dell’auto a 360 gradi. Dal 6 al 12 settembre, organizzato da Autoclub Group, avrà luogo una serie di eventi che coinvolgerà dai più piccoli ai più grandi in attività culturali e di intrattenimento legati al mondo dell’automotive. Si parte venerdì 6 settembre con un convegno su “Sicurezza stradale e mobilità sostenibile: il futuro è già presente” al quale parteciperanno esperti nazionali e locali, illustrando nel dettaglio le innovazioni che coinvolgono il settore. Contemporaneamente si farà il punto sulle criticità della rete stradale pugliese e sulla programmazione per superarle.

Sempre il 6 settembre si aprirà la mostra “A bordo dell’auto, viaggiando nella storia”, 34 pannelli ricchissimi di notizie e immagini che raccontano il vertiginoso sviluppo del mezzo di trasporto più diffuso al mondo: un percorso che ha coinvolto e coinvolge tecnici e innovatori in ogni angolo del mondo. Nel pomeriggio le prime lezioni (teorica e pratica) di introduzione alla guida sicura: accesso gratuito (l’iniziativa sarà replicata martedì 10 settembre). In serata, a partire dalle 20,30, da un’arena appositamente allestita sarà trasmesso il “TB Sport”, il popolare talk show di Telebari dedicato alle imprese della squadra di calcio biancorossa (di cui Autoclub Group è partner automotive esclusivo). Il talk show sportivo sarà trasmesso dall’Arena Autoclub tutte le sere, fino al 12 settembre, con l’unica eccezione di sabato 7. Il programma sarà aperto al pubblico sino all’esaurimento dei posti.

Sabato 7 settembre si aprirà la prima delle due aste (si replica domenica 8) per aggiudicarsi auto usate con garanzia ufficiale. Due “sessioni” per ogni giornata: dalle 11 alle 13 e dalle 17 alle 19. A condurre le aste due banditori di eccezione: Luca Mastrolitti e Marianna Di Muro. Dalle 17 alle 19 un altro appuntamento da non perdere: un Corso sulla sicurezza stradale, tenuto da medici, esperti e soccorritori (a cura di Ciao Vinny e StainAlive) per apprendere tecniche e modalità di un soccorso efficace che possono salvare una vita. Il corso è gratuito e aperto a tutti.

Domenica 8 settembre, con la collaborazione di Bar Project Academy, sarà l’ora (a partire dalle 19,30) di Green Detox Experience, un’introduzione, curata da esperti di livello internazionale, al mondo degli apertivi, alla loro preparazione e al bere responsabilmente. L’accesso è gratuito.

Mercoledì 11 e giovedì 12 settembre sarà l’ora della competizione. In collaborazione con Federesports avranno luogo ben sei trofei su simulatori. Nei due giorni, dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18 via alle gare su Xbox (Forza Motorsports 7, a partire dai 6 anni in su), su simulatore GT (Assetto corsa, a partire dai 14 anni) e su simulatore Formula 1 (Assetto corsa, a partire dai 16 anni in su).

Per l’intero periodo (dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 20) sarà in attività “A scuola di strada”, un parco di 700 metri quadrati allestito per i bambini con auto elettriche e segnali stradali per avvicinare i più piccoli al mondo dell’auto in modo intelligente e civile. Una piccola introduzione teorica anticiperà l’esperienza lungo il percorso tra semafori, stop e divieti di sosta. Tutti alla fine avranno in regalo il loro foglio rosa.

Per i più grandi e per chi ama il brivido sarà possibile salire a bordo di un simulatore identico a quello su cui si allenano i campioni di Formula Uno: un giro di prova e poi via a tutto gas per vedere davvero quanto sei bravo al volante (attrazione in attività dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 22, dal 6 al 12 settembre).

Infine, l’area food (aperta dalle 17 alle 23) con gli aperitivi della Bar Project Academy, i panini (nel menù anche cibo gluten free) di Voodoo Foodoo, i prodotti del Birrificio Bari e i gelati Steccolecco.


Il sangue delle donne. Tracce di rosso sul panno bianco

In il

Il sangue delle donne Tracce di rosso sul panno bianco

Il giorno 5 settembre 2019 alle ore 19.00 sarà inaugurata presso l’Auditorium Vallisa di Bari, luogo dell’XI secolo dal forte valore simbolico ed evocativo, la mostra Il sangue delle donne | The blood of women. Tracce di rosso sul panno bianco | Traces of red on a white cloth, ideata e curata da Manuela De Leonardis, promossa dalla Fondazione Pasquale Battista con il patrocinio dell’Assessorato all’Industria Turistica e Culturale – Gestione e Valorizzazione dei Beni Culturali della Regione Puglia, del Comune di Bari e dell’Accademia di Belle arti di Bari, che vede le opere di sessantotto straordinarie artiste internazionali esposte per la prima volta tutte insieme.



Le artiste Ilaria Abbiento, Manal AlDowayan, Adele Angelone, Elizabeth Aro, Wafa Bahai, Alessandra Baldoni, Carolle Bénitah, Takoua Ben Mohamed, Saša Bezjak, Tomaso Binga, Rosina Byrne, Giovanna Caimmi, Primarosa Cesarini Sforza, Rupa Chordia-Samdaria, Sara Ciuffetta, Lea Contestabile, Karmen Corak, Mila Dau, Vlasta Delimar, Kristien De Neve, Maria Diana, Isabella Ducrot, Nilüfer Ergin, Cristiana Fasano, Maimuna Feroze-Nana, Simona Filippini, Emita Frigato, Pilar, Barbara e Stella Marina Gallas, Silvia Giambrone, Felicity Griffin Clark, Maïmouna Guerresi, Susan Harbage Page, Sasha Huber, Susan Kammerer, Fariba Karimi, Eglė Kuckaitė, Hanako Kumazawa, Silvia Levenson, Wenwen (Vivienne) Liu, Lôw (Estabrak Al Ansari, Raiya Al Rawahi, Tara Al Dughaither), Barbara Luisi, Anja Luithle, Victoria Manganiello, Florencia Martinez, Patrizia Molinari, Elly Nagaoka, Ana Maria Negară, Yasuko Oki, Novella Oliana, Sonya Orfalian, Lina Pallotta, Sara Palmieri, Chiara Pellegrin, Sofia Rocchetti, Elisa Roggio, Anna Romanello, Paola Romoli Venturi, Virginia Ryan, Cinzia Sarto, Ivana Spinelli, Silvia Stucky, Ketty Tagliatti, Judy Tuwaletstiwa, Laura VdB Facchini, Maria Angeles Vila, Nicole Voltan, Ruchika Wason Singh e Deborah Willis hanno accolto l’invito – e la sfida – a partecipare a questo progetto corale che vede al centro della ricerca artistica un oggetto ormai quasi dimenticato: il panno di lino, un tempo usato per tamponare e assorbire il flusso mestruale.



Un’indagine coraggiosa che si è sviluppata tra il 2014 e il 2018 affrontando molti aspetti legati al femminile, alcuni dei quali ancora tabù sia in occidente che nel resto del mondo: la nascita, la pubertà, le mestruazioni, la menopausa, la sessualità, i legami familiari, la violenza, il femminicidio.
Nelle mani di queste artiste la “pezza” diventa portavoce di riflessioni che vanno al di là dei confini di genere: storie anonime, storie conosciute, storie di ordinaria quotidianità, raccontate in prima persona, metabolizzate e rielaborate ricorrendo talvolta alla metafora, al potere dell’ironia, alla citazione letteraria o pittorica, alla dimensione della poesia.



Nel 2015 la mostra delle prime 14 opere è stata esposta con la co-curatela di Rossella Alessandrucci e l’organizzazione di LaStellina ArteContemporanea presso la Casa Internazionale delle Donne di Roma e nel 2016 presso il Teatro Stabile comunale di Isola del Liri (Frosinone). Successivamente sono state organizzate esposizioni presso il Centro per l’Arte Contemporanea La Rocca di Umbertide (Perugia); Galerija Forum di Zagabria; Galeria Rigo di Novigrad-Cittanova (Croazia) e nel Monastero di S. Benedetto di Conversano (Bari) nell’ambito del progetto La Città delle Donne curato da Rocco De Benedictis (2017); Palazzo Fibbioni, L’Aquila e Reparto di Radioterapia Oncologica – Ospedale Clinicizzato SS. Annunziata di Chieti (2018).



Del progetto e del volume Il sangue delle donne | The blood of women. Tracce di rosso sul panno bianco | Traces of red on a white cloth, in cui sono raccolte le opere e i testi scritti dalle 68 artiste e realizzato con il sostegno della Fondazione Pasquale Battista (Postmedia Books 2019) si parlerà il 6 settembre 2019 alle ore 19.00, in uno dei più importanti edifici religiosi della provincia di Bari, la Chiesa di Ognissanti di Cuti – Valenzano (BA).



L’appuntamento è organizzato dall’Associazione Triggianesi di Puglia nel mondo e vedrà la partecipazione di Annalisa Zito, Direttrice della Fondazione Pasquale Battista, Rosanna Ventrella, Presidente dell’Associazione Triggianesi di Puglia nel mondo, Manuela De Leonardis, storica dell’arte e curatrice, e alcune artiste protagoniste del progetto.



In copertina: ISABELLA DUCROT, Il sangue è rosso, 2016 (ph Claire de Virieu) – Courtesy Isabella Ducrot for Fondazione Pasquale Battista

Il sangue delle donne | The blood of women

Tracce di rosso sul panno bianco | Traces of red on a white cloth

A cura di Manuela De Leonardis



Inaugurazione 5 settembre 2019 ore 19.00

Auditorium Vallisa

Piazza del Ferrarese 4 – Bari

Dal 5 al 19 settembre 2019



Presentazione del progetto e del volume

Il sangue delle donne. Tracce di rosso sul panno bianco

6 settembre 2019 ore 19.00

Chiesa Ognissanti di Cuti Valenzano (BA)


INFO



Il sangue delle donne | The blood of women. Tracce di rosso sul panno bianco | Traces of red on a white cloth

A cura di Manuela De Leonardis

Con il patrocinio dell’Assessorato all’Industria Turistica e Culturale – Gestione e Valorizzazione dei Beni Culturali della Regione Puglia, del Comune di Bari e dell’Accademia di Belle Arti di Bari

Organizzazione e promozione: Fondazione Pasquale Battista

Coordinamento: Ninni Castrovilli, Dino Lorusso

Staff: Lisabeth Ciavarella, Stefano Quagliarell
a
Allestimento: Dino Lorusso – ADN-Studio Architecture & Design Network
StudioSocial media: Cinzia Campobasso

Grapich designer: Gianvito Zito

Ufficio stampa: Roberta Melasecca



Inaugurazione 5 settembre 2019 ore 19.00

Auditorium Vallisa

Piazza del Ferrarese 4 – Bari

Dal 5 al 19 settembre 2019

Orari: tutti i giorni 10.00/13.00 – 17.30/21.30

Ingresso libero




Presentazione del progetto e del volume

Il sangue delle donne. Tracce di rosso sul panno bianco

Postmedia Books 

a cura di Manuela De Leonardis

con la collaborazione dell’Associazione Triggianesi di Puglia nel mondo

6 settembre 2019 ore 19.00

Chiesa Ognissanti di Cuti

Valenzano (BA)



Fondazione Pasquale Battista

direzione@fondazionepasqualebattista.it

www.fondazionepasqualebattista.it


“ON BOARD” al Teatro Margherita in mostra opere di Federico Winer, Noelle Mason, Dario Agrimi, Jasmine Pignatelli

In il

on board mostra teatro margherita

In mostra opere di Federico Winer, Noelle Mason, Dario Agrimi, Jasmine Pignatelli. Direzione artistica Phest
Il porto deve la sua eccezionalità all’essere un luogo che non è più qualcosa e non già qualcos’altro, uno spazio neutro sospeso che pone in relazione, che unisce luoghi, culture, immaginari lontani. Se Federico Winer con il suo Ultradistancia, prova a riportare luogo e parola sullo stesso piano di neutralità in un momento in cui quella neutralità sembra smarrita, i lavori di Agrimi e Pignatelli raccontano i porti come miraggio, come un nuovo luogo in cui si consuma la fragilità politica contemporanea, definendo un nuovo spazio di eccezione. E le radiografie di Noelle Mason pongono il porto, la frontiera come nuovo paradigma della bio-politica e la figura del rifugiato come elemento di crisi della finzione contemporanea della sovranità moderna.
Infine, una serie di cannocchiali gialli puntati verso il mare inviterà gli avventori ad avvicinarsi per scoprire un paesaggio inatteso in cui spazio e tempo si sospendono e si annullano per un istante.

Dal 3 al 31 agosto, tutti i giorni, 10:00-13:00 – 16:00-21:30.

Ingresso libero


Arte e Sapori in Puglia

In il

Arte e Sapori in Puglia

Un’altra nostra iniziativa per valorizzare la nostra amata Bari!!!
Vi aspettiamo con laboratori d’arte a cielo aperto, creatività di gesso, di bottiglie dipinte con immagini del nostro San Nicola e contenenti la sacra manna, dipinti su tegole di terracotta, creazione della mitra papale, dipinti su tela, piccole sculture lavorate con ferro e pietra, il tutto con il coinvolgimento dei visitatori e di alcune aziende che rappresentano l’arte culinaria della nostra terra. Noi siamo pronti… e voi?
INGRESSO LIBERO


Terrazza fortino San Antonio
via Venezia 
(Bari)


Info. 3398849509 – www.spaccabari.it


Scatti e Atmosfere del ‘700 – IVª edizione

In il

scatti e atmosfere del 700 terlizzi libero feudo

Nella meravigliosa location del chiostro delle Clarisse a Terlizzi in Piazza Cavour n.14 l’associazione Terlizzi Libero Feudo organizza la IVª Edizione di “Scatti ed Atmosfere del’700”

Evento ideato e diretto da Giada Del Re

Programma:

Ore 19:00 inaugurazione rassegna fotografica a cura del maestro Franco De Marco e mostra di abiti storici a cura dell’organizzazione (ingresso libero)

Ore 20:00 “Sinfonie d’Epoca” quartetto d’archi con la direzione del maestro Giuseppe De Lucia e la partecipazione del tenore Girolamo Binetti.
(Ingresso con invito)

Info. 3294298827


“Fellini e Rota: vite da set” mostra in occasione del 40° anniversario dalla scomparsa del Maestro Nino Rota

In il

fellini e rota vite da set monopoli

In attesa dell’edizione 2019, Phest ha deciso di portare a Monopoli la mostra “Fellini e Rota: vite da set” realizzata in occasione del 40° anniversario dalla scomparsa del Maestro Rota, storico compositore italiano tra i più influenti e prolifici della storia del cinema, nonché personaggio unico fortemente legato anche alla Città di Monopoli, dove fondò il Conservatorio oggi ancora attivo e a lui intitolato.

Organizzata in collaborazione con la Cineteca di Bologna, la mostra accompagna il visitatore a ripercorrere la storia della musica e del cinema attraverso 120 fotografie di scena scattate sui set dei film di Fellini le cui colonne sonore sono in larga parte composte dal Maestro Rota.

Le immagini esposte sono documenti unici di come Fellini realizzava i suoi film. La fase delle riprese infatti rappresentava un momento creativo unico e irripetibile nel quale Fellini, oltre a determinare ogni scelta della sua troupe, conduceva gli attori a realizzare esattamente quello che aveva immaginato. I fotografi di scena, tra i più eccellenti del nostro Paese, diventano così i suoi complici, quelli che riprendono il ‘vero film’ che noi spettatori non vedremo mai, quello nel quale tutti i ruoli sono interpretati dal Mago Federico.

La visita della mostra sarà inoltre arricchita dall’ascolto di una selezione dei brani di Nino Rota trasmessi in diffusione e sarà completata da una piccola sala dedicata alla proiezione di una selezione di estratti dei film di Federico Fellini che vedono protagonista la musica del Maestro.

Inaugurazione 05 luglio dalle 19:00

*** INFO ***
Castello Carlo V – Monopoli (Bari)
dal 6 luglio al 1 settembre 2019
dal martedì alla domenica 10:30 – 13:00 | 16:00 – 21:00 (Lunedì chiuso)

Tickets:
Intero 5 euro
Ridotto A 4 euro ( gruppi + 20 persone, residenti di Monopoli)
Ridotto B 3 euro (da 6 ai 18 anni)
Gratuito fino ai 5 anni, disabili, giornalisti accreditati


La Puglia nel Regno delle Due Sicilie: Mostra documenti storici

In il

La Puglia nel Regno delle Due Sicilie Mostra documenti storici

L’ A.P.S. Pro Loco Mola Di Bari e l’Associazione Culturale Le 7 Muse di Apollo sono lieti di invitare cittadini e visitatori alla mostra “La Puglia nel Regno delle Due Sicilie – Testimonianze scritte per la storia pugliese dell’Ottocento” allestita presso la Sala dei Mosaici del Castello Angioino Aragonese, aperta al pubblico da domenica 23 a domenica 30 giugno 2019, nell’ambito dell’evento GustiaMola – Festa dell’enogastronomia e della cultura.

Il materiale esposto è parte della collezione dei Sigg. Filippo Affatati e Pietro Mastronardi, contenente documenti originali dell’epoca, quali editti, avvisi, notifiche, lettere e manoscritti provenienti dal Regno, per un periodo che va dal 1816 al 1861.

Durante l’inaugurazione del 23 giugno alle ore 18:00 interverranno il Dott. Gaetano Marabello (storico) sul tema “La politica estera del Regno delle Due Sicilie” e dal Dott. Vito Didonna (storico).
La serata verrà allietata da un’emozionante performance teatrale curata da Dolores Mangiolini de Le 7 Muse di Apollo.

La mostra è una preziosa occasione per studiosi, appassionati o semplici curiosi, di intraprendere un viaggio indietro nel tempo per conoscere e approfondire le vicende che hanno interessato la nostra regione, ed in particolare il nostro paese, durante il periodo della dominazione borbonica nel Mezzogiorno d’Italia.

INGRESSO GRATUITO

Orario di apertura: dal lunedì al venerdì dalle 18:00 alle 20:00, sabato e domenica dalle 19:00 alle 22:00


Dj Set in mostra con Bebo de Lo Stato Sociale al Teatro Margherita – Evento finale del World Press Photo Bari

In il

BEBO DJ SET de Lo Stato Sociale al Teatro Margherita

EVENTO FINALE DEL WORLD PRESS PHOTO BARI 2019

Nell’ultimo weekend il World Press Photo Bari 2019 conclude la sua esposizione con un evento d’eccezione, nella prestigiosa cornice del Teatro Margherita di Bari.

Apertura speciale fino a mezzanotte con il Dj-set in mostra a cura di BEBO de Lo Stato Sociale.

Start dj-set h 22.00
Biglietto unico: 10€ mostra + dj-set

Alberto Guidetti in arte Bebo, inizia a 17 anni a mettere dischi su e giù per l’Italia, appassionandosi contemporaneamente alla programmazione e alla produzione audio.

Dopo i primi furori techno e la passione per l’ondata minimal di inizio millennio, con l’età approda a territori più caldi: decide quindi di produrre e selezionare suoni house, disco e funk. Maratoneta del deck, da il meglio di sé in dj-set lunghi e articolati.

Nel 2009 con Alberto Cazzola e Lodovico Guenzi fonda “Lo Stato Sociale” a cui poco dopo si aggiungono Francesco Draicchio ed Enrico Roberto. Nel corso della carriera diventano un
riferimento nel panorama musicale italiano, con album e tour di grande successo.

Nel 2015 unisce le forze con Francesco “Frank Agrario” Brini per creare “Garrincha Soundsystem”, emanazione dance dell’etichetta Garrincha Dischi.

BEBO DJ, quando suona, sorride raramente, ma si diverte tanto!


“LEONARDESCA” di Omar Galliani, nel Castello Svevo mostra omaggio a Leonardo Da Vinci

In il

omar galliani leonardesca

Omar Galliani rende omaggio a Leonardo Da Vinci nelle nobili stanze del Castello svevo di Bari. Nel cinquecentesimo anniversario della scomparsa di una delle figure più rappresentative del Rinascimento, la grande tradizione del disegno italiano rivive nelle opere di Omar Galliani, artista apprezzato a livello internazionale per la sua capacità di portare la tecnica classica dello “sfumato” ad una dimensione monumentale.
L’esposizione, intitolata “Leonardesca”, è promossa dalla Direzione del Polo museale della Puglia e dalla Fondazione Musicale Vincenzo Maria Valente in partnership con Exprivia/Italtel, Via Della Spiga Milano, Indeco spa, con il supporto di Accademia di Belle Arti di Brera, Fondazione Puglia, Giuseppe Saverio Poli, Banca Popolare di Puglia e Basilicata, Università degli Studi di Bari, Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale.
Il percorso espositivo, che si snoderà nella Sala Federico II, nella Sala Normanna e nella Sala Bona Sforza, comprenderà circa venticinque opere, tra grandi tavole e lavori su carta. In un lungo corridoio del maniero sarà allestita la più imponente tavola mai realizzata in punta di grafite, “Grande Disegno Italiano”, presentata nel 2005 all’Archivio di Stato di Torino insieme ad un disegno originale di Leonardo Da Vinci. Otto opere inedite ricostruiranno, inoltre, l’identikit di Bona Sforza, che si svilupperà attorno ad un unico soggetto, scandagliato in diverse posture del volto e della nuca. Sarà infine proposta una ricognizione attraverso alcuni lavori giovanili del Maestro, realizzati a partire da dettagli di volti o di disegni tratti da noti quaderni leonardeschi.
Nella Sala Normanna, infine, Via Della Spiga Milano, noto marchio della moda italiana che lo scorso 13 aprile 2019 ha sfilato all’Hotel Excelsior di Roma in occasione della trentesima edizione del Galà delle Margherite, presenterà alcuni pregiati capi sartoriali, firmati da Omar Galliani e realizzati dalla maison milanese su tessuti morbidi ed eleganti, tra arte e sartorialità.
La serata sarà aperta dai discorsi inaugurali di Antonio Felice Uricchio (Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Bari), Mariastella Margozzi (Direttore del Polo museale della Puglia), Rocco Nanna (Presidente della Fondazione Musicale Vincenzo Maria Valente), che illustrerà la cartella di grafiche realizzate in onore di Berenice, e Omar Galliani (artista).
Seguirà l’intervento musicale dell’Ensemble dell’Orchestra della Fondazione Musicale Vincenzo Maria Valente composto dei fratelli Carabellese (Giuseppe, Daniela e Francesca, rispettivamente al violoncello, violino e viola) e dal pianista Pietro Laera, che eseguiranno brani di Astor Piazzolla, Ennio Morricone e Gioacchino Puccini.
Verrà quindi presentata in anteprima mondiale la Capsule collection di Via Della Spiga Milano ispirata alle opere esposte.

La Mostra sarà visitabile fino al 9 settembre 2019 con lo stesso biglietto di entrata al Castello e con le medesime modalità di accesso: da mercoledì a lunedì con orario ore 8.30-19.30 (chiusura biglietteria ore 18.30), chiuso il martedì.
Il Catalogo, edito da Corsiero editore, presenta testi critici di Nadia Stefanel e di Mariastella Margozzi e un ricco apparato iconografico.

Per informazioni: pm-pug.castellosvevo@beniculturali.it, mbac-pm-pug.castellosvevo@mailcert.beniculturali.it, http://musei.puglia.beniculturali.it

Omar Galliani. Omaggio a Leonardo
Mostra promossa dal Polo museale della Puglia
Castello svevo di Bari, Sala Federico II, Sala Normanna, Sala Bona Sforza
Piazza Federico II di Svevia, 70122 Bari

15 giugno – 9 settembre 2019
Orari di apertura della mostra: da mercoledì a lunedì ore 8.30-19.30 (chiusura biglietteria ore 18.30), chiuso il martedì
L’esposizione sarà visitabile fino al 9 settembre 2019 ed è inclusa nella visita del Castello svevo di Bari

Il Catalogo, edito da Corsiero editore, presenta testi critici di Nadia Stefanel e di Mariastella Margozzi e un ricco apparato iconografico.

PER INFORMAZIONI:
Castello Svevo di Bari
Piazza Federico II di Svevia, 70122 Bari 
pm-pug.castellosvevo@beniculturali.it
mbac-pm-pug.castellosvevo@mailcert.beniculturali.it
http://musei.puglia.beniculturali.it


“BARI POP SOUVENIR” in mostra al Museo Archeologico di Santa Scolastica

In il

bari pop souvenir

Quali “simboli” usereste per identificare Bari?
Ci hanno pensato e li hanno realizzati gli studenti della Scuola Michelangelo di Bari. Venite a scoprirli!
“BARI POP SOUVENIR” in mostra presso il Museo Archeologico di Santa Scolastica in collaborazione con il Museo Civico di Bari dal 7 al 16 giugno.

La mostra è finanziata dal Comune di Bari – Ripartizione Politiche Giovanili e del Lavoro.

Orari:
Lunedì – Sabato: 10,00 – 17,00. Ultimo ingresso alle ore 16,15;
Domenica: 10,00 – 14,00. Ultimo ingresso alle ore 13,15;
Chiuso il martedì.