“Laterza. Una storia di famiglia” mostra fotografica

In il

Inaugurazione della mostra fotografica “Laterza. Una storia di famiglia.” a cura di Antonella Fiorio.Il percorso espostivo sarà visitabile per l’intero periodo natalizio all’interno della libreria.
“Un regalo per i numerosi e affezionati amici di Casa Laterza, per i fedeli frequentatori della Libreria e per i visitatori di passaggio, affinché trovino, entrando, in queste dolci giornate natalizie, il calore di una famiglia che li accoglie parlando di sé.”

Dal 14 dicembre 2017 ore 17 al 6 gennaio 2018 dal lun al sab dalle 9,15 alle 13,15 e dalle 16,30 alle 20,30. Chiuso la domenica.


“SOL 2.0 senza ombra di luce” mostra fotografica nella Pinacoteca comunale d’arte contemporanea di Ruvo di Puglia

In il

SOL 2.0
MOSTRA FOTOGRAFICA COLLETTIVA

Abbiamo pensato di portare un po’ di luce attraverso SOL 2.0. Un’altra opportunità, dedicata al territorio, basata sulla reciprocità e sullo scambio di idee tra autrici e autori appassionati e sostenitori dell’associazione. Non solo una mostra, ma un “incubatore di autori” che si relazionino artisticamente e culturalmente, con l’obiettivo che essi possano passare dall’io fotografico individuale all’io collettivo. Senza Ombra di Luce, nella sua versione 2.0, indaga il rapporto speculare tra ombra e luce nella fotografia, evidenziando le pieghe nascoste e i richiami segreti che si “agitano” tra questi due poli opposti della realtà, mettendo in comunicazione diverse visioni autoriali. Ogni fotografo è stato chiamato a proporre una propria interpretazione di questa dualità, secondo la propria sensibilità e capacità di lettura. Questo è frutto della promozione, negli anni, di una cultura fotografica fatta di progetti ed incontri: partiti da “Sorelle” di Eva Koslowski, passando per “Genesi del Vuoto” di Francesco Faraci per arrivare a “Pensare fotografia” di Francesco Comello. Siamo convinti che il nostro tracciato sul territorio sia stato possibile grazie alla complicità delle istituzioni, come la Pinacoteca Arte Contemporanea di Ruvo di Puglia e il Palazzo Tupputi di Bisceglie, e delle associazioni locali (La Capagrossa di Ruvo e il Cineclub Canudo di Bisceglie), con le quali abbiamo condiviso con lungimiranza la passione. Ringraziamo tutti gli autori che hanno aderito a questa proposta perché la loro partecipazione è un atto culturale. Ringraziamo l’Amministrazione Pubblica di Ruvo di Puglia che ha creduto nell’iniziativa dell’associazione, per merito dell’Assessora alla Cultura Monica Filograno. Ringraziamo la Casa della Cultura di Ruvo, nella persona del direttore Francesco Picca, per averci sostenuto con spirito collaborativo e contributivo.

Vernissage: sabato 9 dicembre 2017, ore 18:30
Pinacoteca Arte Contemporanea di Ruvo di Puglia
via Madonna delle Grazie 2, Ruvo di Puglia.
Apertura: lun-ven 09-13; mar-ven 18-20; sab-dom 10-13 18-20

Espongono:
Adele Di Nunzio
Alessandro Cirillo
Alessio Deluca
Antonio Nuzzo
Berardo Celati
Eleonora Bosna
Felice De Stena
Francesco Cipriani
Francesco Mezzina
Gaetano Albanese
Gianni Cataldi
Giuseppe Fioriello
Mauro Ieva
Michele Carnimeo
Nello Coppola
Nicla Sisto
Pasquale Amendolagine
Patrizia Ricco
Pia Misscardia
Riccardo Di Palma
Salvatore Simonetti
Sergio Leonardi
Simone Sanchioni
Tea Primiterra
Tiziana Rizzi


These Japanese – Fotografi di un tempo turbolento. Così lontani, così vicini

In il

THESE JAPANESE
Fotografi in un tempo turbolento.
Così lontani, così vicini.

COMUNICATO

La galleria Misia Arte e Cellule Creative Studio presentano la mostra di opere fotografiche di artisti giapponesi, Takuma Nakahira, Yutaka Takanashi, Daido Moriyama, Susumu Matsushima, Hitomi Watanabe, Kazuo Kitai, Eikoh Hosoe e Miyako Ishiuchi, provenenti dalla collezione di Angelo Ceglie, appassionato di fotografia intesa come spazio in continua evoluzione, aperto alla modernità e alle sollecitazioni del contemporaneo.
Realizzate in Giappone tra gli anni Sessanta e Settanta, le fotografie in mostra sono la testimonianza di una stagione ricca di cambiamenti e il punto di partenza della maggior parte delle forme espressive attuali. Il rigore compositivo ed estetizzante di Eikoh Hosoe e l’approccio radicale di Takuma Nakahira, i racconti urbani di Yutaka Takanashi e le geniali ossessioni di Daido Moriyama, lo sguardo sensibile e sgranato di Miyako Ishiuchi e le cronache della protesta di Hitomi Watanabe e Kazuo Kitai, per finire con le pin-up sensuali e colorate di Susumu Matsushima; questo il racconto di un mondo in costante e tumultuoso mutamento, riportato da punti di vista diversi e dissonanti, destinati comunque a divenire imprescindibile “storia della fotografia”.

Completano il ritmo del progetto espositivo l’associazione di queste opere con alcuni pezzi dal design originale scelti da Stefano Straziota, direttore creativo della galleria Misia Arte e Cellule Creative Studio, attraverso lo studio della forma e della decorazione.

MISIA ARTE Via Putignani, 153 – 70122 Bari


Stupor Lucis – mostra delle opere fotografiche di Nicola Amato

In il

L’Alliance Française di Bari da alcuni anni porta avanti una ricerca sul rapporto tra scrittura e fotografia, invitando di volta in volta uno scrittore francese ed un fotografo francese o italiano ad interpretare il castello federiciano.

Il monumento federiciano viene oggi riproposto in un originale percorso fotografico. Nicola Amato ritrae Castel del Monte in una forma concreta e cristallina cogliendone i riflessi della luce esterna sullo spazio interno nel tentativo di spiegare e/o di prolungare l’enigma interpretativo.

Egli stesso precisa gli elementi tecnici della sua ricerca «Come l’iris del diaframma della mia macchina fotografica, cosi la luce e le ombre cristallizzano e compongono il Castello. Il raggio penetra nel foro stenopeico e viaggia nelle linee rette delle camere, come carta sensibile sulla terra il sole disegna le ombre i perimetri nei confini concentrici, nelle armonie matematiche e nel rapporto con la natura».

La mostra fotografica accompagna la mostra delle tavole originali di Stupor Mundi di Néjib

La mostra è a cura di Domenico D’Oria

Catalogo edito dalle edizioni Adda

Inaugurazione venerdì 24 novembre ore 19:00, in mostra fino al 10 dicembre 2017

MUSEO CIVICO
Indirizzo: Strada Sagges, 13 – Bari
Telefono: (+39) 080 5772362
Email: info@museocivicobari.it


FRIDA KAHLO mostra fotografica di Leo Matiz al Museo Civico di Bari

In il

Frida Kalho nella Casa Azul – Macondo Mito e Realtà nelle fotografie di Leo Matiz

Apre al pubblico venerdì 27 ottobre alle ore 18:00 al Museo Civico Bari la mostra “Frida Kahlo nella Casa Azul – Macondo mito e realtà nelle fotografie di Leo Matiz”, un’opportunità straordinaria per la città di Bari di raccontare la fotografia del Novecento nella figura del fotografo e poliedrico artista americano Leo Matiz – di cui ricorre il centenario dalla nascita – che con i suoi scatti svela la bellezza e il carisma attuale dell’icona Frida Kahlo e il mito esotico di Macondo, la città immaginaria descritta da Gabriel García Marquez.

La mostra è promossa e sostenuta dal Comune di Bari, dalla Fondazione Leo Matiz, è organizzata dall’Associazione Ecomuseo Vallalta e dal Consorzio Idria, con il patrocinio dell’Ambasciata della Colombia in Italia e l’Ambasciata del Messico in Italia.

Approda per la prima volta in Puglia e nell’Italia meridionale grazie ad Alejandra Matiz, figlia di Leo, che ha voluto rendere omaggio a Bari, città natale di Magda, cara amica conosciuta fortuitamente in Italia durante un corso di restauro e con la quale condivise momenti intensi e felici. Senza volerlo e senza sapere chi fosse, suo padre ritrasse invece Magda in una fotografia bellissima scattata nel 1957 a Caracas “Magda e il nano” che apre la mostra. La foto acquistata poi dal MoMa di New York è divenuta simbolo d’amabilità nei rapporti umani. Una ragazza, nata nella vecchia Bari, grazie all’intuito di Matiz, è così diventata un emblema di cordialità, caratteristica propria della donna latino-americana, ma anche delle donne mediterranee.

La serata inaugurale sarà introdotta dal Sindaco Antonio Decaro, dall’Assessore Silvio Maselli, da Alejandra Matiz, figlia di Leo e presidente della Fundacìon Leo Matiz, Antonio Massarelli dell’Associazione Ecomuseo Vallalta e Francesco Carofiglio del Consorzio Idria. Interverrà, gradito ospite, Juan Mesa Zuleta, Ambasciatore della Colombia in Italia.

LA MOSTRA

Frida Kalho nella Casa Azul

Saranno in mostra per gentile concessione della Fundacìon Leo Matiz, oltre 50 ritratti fotografici originali, che Matiz fece alla sua grande amica Frida Kalho nella Casa Azul di Coyoácan, antico quartiere di Città del Messico, agli inizi degli anni Quaranta del Novecento e le foto scattate nel 1997 nella stessa casa-santuario. Matiz ritrae una donna dalla vita intensa, ricca di passioni, quasi una creazione di García Márquez, una rara combinazione di reale e straordinario. Dall’incontro dei due nasce un proficuo rapporto artistico e d’amicizia che dà vita a un percorso estetico ed evocativo, concretizzato in una serie di fotografie che ritraggono la pittrice nella sua vita quotidiana, nella sua casa natale, nel suo quartiere.

Macondo tra mito e realtà

Oltre 60 sono invece le fotografie dedicate a Macondo mito e realtà, uno spaccato straordinario della Colombia del secolo scorso e di Aracataca, città natale di Leo Matiz, la stessa di Gabriel García Márquez che ispirò la mitica Macondo dei suoi Cent’anni di solitudine. La sezione, a cura di Antonio Massarelli, è allestita sul terrazzo del Museo Civico, uno spazio rinnovato e fruibile che si inserisce tra i tetti più belli della città vecchia, mostrandosi al pubblico per la prima volta.

La mostra si chiude con una sezione dedicata all’esperienza di impegno sociale e culturale sviluppata negli anni da Antonio Massarelli, Magda Bisceglie e Associazione Ecomuseo Vallalta e da una serie di opere scultoree realizzate da Meo Castellano e Pino Massarelli – CarteM studio, ispirate ad alcune fotografie esposte.

Il catalogo della mostra è realizzato da Adda Editore e sarà acquistabile al bookshop del Museo.

La mostra è visitabile fino al 15 gennaio 2018

Biglietto di ingresso:

Intero 5 euro – Ridotto 3 euro

Catalogo: 20 euro

Biglietto intero + catalogo: 20 euro

Biglietto ridotto + catalogo: 18 euro


3° Corteo Storico TERLIZZI LIBERO FEUDO

In il

Un incessante lavoro organizzativo quello messo in atto dall’Associazione Terlizzi Libero Feudo in collaborazione con il Comitato Feste patronali Maria SS. del Rosario, Pro Loco Unpli ed Auser di Terlizzi che vedrà, a conclusione dei festeggiamenti della Santa patrona e nell’ambito della festa patronale, sfilare per le principali strade di Terlizzi il Corteo Storico Settecentesco ormai giunto alla sua 3^ Edizione.

Tante le novità di questo evento con l’inserimento di famiglie nobili, borghesi e popolani oltre che di un folto gruppo di timpanisti e trombe egiziane che apriranno l’evento.

Una manifestazione che ripropone gli accadimenti avvenuti tra il 1770 e 1779 e che portarono la Città di Terlizzi (tra le prime del Regno di Napoli) a liberarsi dal Giogo Feudale. Il tutto, sarà ‘impreziosito’ da momenti musicali, di intrattenimento e spettacolo.

Appuntamento a Terlizzi (BA) il 07 ottobre 2017 con partenza alle ore 19:15 da Viale Roma nei pressi della Scuola Elementare Pappagallo.

Info: terlizziliberofeudo@libero.it


SCATTI DI POESIA IVª edizione – Mostra fotoletteraria al museo civico

In il

Dopo il successo della prime tre edizioni (2014-2016), tenutesi al Castello di Monopoli, la fortunata mostra di fotografia e letteratura Scatti di poesia si arricchisce di nuovi apporti e, dopo la tappa monopolitana della scorsa estate, giunge ora a Bari nella bella e rinnovata cornice del Museo Civico (Centro storico, Strada Sagges 13). L’iniziativa, ideata e curata da Lino Angiuli e Giuseppe Pavone (per la parte artistica) e da Daniele Maria Pegorari (per la parte scientifica), fa incrociare i due linguaggi, quello della scrittura ‘d’inchiostro’ e quella della scrittura ‘di luce’, secondo linee tematiche ed estetiche che dall’immaginario pugliese si protendono verso l’Italia, il Mediterraneo, il Mondo.
La tappa barese della mostra verrà inaugurata giovedì 5 ottobre, alle ore 18,30, con gli interventi di Alessandra Giannelli (professoressa di Geografia economico-politica nell’Università di Bari), Enrica Simonetti (scrittrice e giornalista de «La Gazzetta del Mezzogiorno»), Giuseppe Pavone (ingegnere e fondatore del Centro Ricerche per la Fotografia contemporanea) e Daniele Maria Pegorari (professore di Letteratura italiana moderna e contemporanea nell’Università di Bari e condirettore di «incroci»).
La mostra sarà visitabile fino a venerdì 20 ottobre e all’evento inaugurale seguiranno incontri e reading con poeti e fotografi: il 13 ottobre (Fabio Franzin), il 16 ottobre (Lino Angiuli e Lino Di Turi) e il 20 ottobre (Roberto Salbitani), sempre alle ore 18,30.


“725° anniversario – Fede, Storia e Luce” mostra fotografica di Michele Cassano per festeggiare l’anniversario della consacrazione della Cattedrale di Bari

In il

Una mostra fotografica per festeggiare il 725esimo anniversario della consacrazione della Cattedrale di Bari. Si intitola “725° anniversario – Fede, Storia e Luce” la personale di Michele Cassano allestita nel Battistero della Cattedrale e inaugurata il 4 ottobre alle 9:00. “Da 27 anni lavoro in questo meraviglioso esempio di arte romanica pugliese e di essa conosco tutti i particolari”, ha spiegato il fotografo barese. La mostra è composta da 16 pannelli che raccolgono le foto dei luoghi più importanti e le immagini d’epoca della chiesa, tra cui le celebri lapidi della consacrazione dell’altare effettuata alla presenza di Federico II di Svevia e quella della chiesa eseguita dal Vescovo Romualdo Grisone mentre la città era sotto la dominazione del re Angioino Carlo II d’Angiò. “Auguro a chi entra nella Cattedrale di Bari, affascinato dalla bellezza e dall’arte, di poter giungere a pregare e ad adorare. E a chi vi entra per pregare e adorare, che possa essere aiutato in questo dalla bellezza e dall’arte”, ha commentato monsignor Francesco Cacucci, Arcivescovo di Bari-Bitonto. La mostra è aperta dalle 8:00 alle 12:30 e dalle 16:00 alle 20:00. Sabato, domenica, lunedì e giovedì orario continuato.


61ª SAGRA DEL POLLO E DEL CONIGLIO a Castellana Grotte

In il

Giovedì 7 e Venerdì 8 settembre la Confcommercio di Castellana Grotte presenta la sua 61° edizione della Sagra del Pollo e del Coniglio con l’esclusiva satira delle vetrine e degustazione di pollo allo spiedo;
Inoltre sarà presente una speciale Mostra Fotografica Storica della sagra del pollo a cura del fotografo Mimmo Guglielmi .

Venerdì mattina in largo portagrande ci sarà la Fiera Madonna del Caroseno, la sera alle ore 21.30 in Piazza Garibaldi Musica e Spettacolo a cura di Paolo Giancola e Popular Band, a seguire ci sarà la premiazione dei vetrinisti delle 3 vetrine vincitrici.

Vi Aspettiamo!!!


Mostra Fotografica Festa di San Rocco a Casamassima 1963-2016

In il

Dal 1 al 15 Settembre 2017 a Casamassima nei locali del Comitato Festa San Rocco in piazza Aldo Moro 34, sarà allestita una mostra fotografica composta da 36 immagini in bianco e nero formato 30×40. Le foto riprendono momenti suggestivi della Festa in onore del Santo patrono con riferimento agli anni dal 1963 al 2016.

piazza Aldo Moro 34 c/o Comitato San Rocco (Casamassima)
INGRESSO LIBERO
Info. 3386168043