Mostra foto-documentaria “Dalle navi-asilo ai cubicoli” all’Archivio di Stato

In il

Dalle navi asilo ai cubicoli mostra archivio di stato bari

Giovedì 15 febbraio 2018

Giornata di confronto e riflessioni
La generazione delle povertà complesse
Idee e progetti per il 2018

Inaugurazione della Mostra foto-documentaria
Dalle navi-asilo ai cubicoli
Contesti e modelli di rieducazione nel ‘900
ore 17.30

Giovedì 15 febbraio 2018 nella sala conferenze dell’Archivio di Stato di Bari, dalle ore 9.00 alle ore 17.30 avrà luogo una giornata di confronto e riflessioni sul tema La generazione delle povertà complesse. Idee e progetti per il 2018, a cura del Dipartimento Giustizia Minorile e di Comunità – Centro Giustizia Minorile Puglia e Basilicata, dedicata ai fenomeni di devianza giovanile, con la presentazione, da parte dei Servizi distrettuali della Giustizia Minorile e della rete di partners istituzionali e non, del programma di attività di intervento e integrazione sul territorio per il 2018.
Alle ore 17.30, al termine della discussione, sarà inaugurata la mostra foto-documentaria Dalle navi-asilo ai cubicoli. Contesti e modelli di rieducazione nel ‘900, organizzata in collaborazione dall’Archivio di Stato di Bari, dal Centro Giustizia Minorile Puglia e Basilicata, dal Museo del Mare di Napoli e dalla Sezione di Bari dell’Associazione Marinai d’Italia. La mostra fotografica testimonia lo storico legame tra il mare e i giovani in situazione di disagio e ripercorrerà l’esperienza delle navi-asilo di inizio ‘900, la “Caracciolo” a Napoli e la “Eridano” a Bari, fino ai giorni nostri con la realizzazione di progetti di professionalizzazione nella cantieristica e nella navigazione. Nel medesimo contesto, con l’obiettivo di restituire alla memoria l’immagine della giustizia minorile anteriore alla riforma del 1988-’89, l’esposizione propone immagini e materiali dei riformatori giudiziari di Avigliano (PZ) e di Bari.

Archivio di Stato di Bari (Cittadella della Cultura), via Pietro Oreste n. 45
Info: 080.099311; e-mail: as-ba@beniculturali.it
www.archiviodistatodibari.beniculturali.it


“I Luoghi della Memoria” mostra fotografica presso la Presidenza del Consiglio Regionale della Puglia

In il

regione puglia mostra fotografica shoah

Dal 1° al 28 febbraio, presso la Presidenza del Consiglio Regionale della Puglia, in via Capruzzi 204 a Bari, sarà allestita la mostra “I Luoghi della Memoria”, un’installazione fotografica su Auschwitz I, Auschwitz II Birkenau e i Luoghi di accoglienza in Puglia.

L’iniziativa è curata dalla Associazione Freelancer Photographers, ed è stata sostenuta dalla Sezione Biblioteca e Comunicazione Istituzionale del Consiglio Regionale della Puglia, in occasione della ricorrenza internazionale del Giorno della Memoria 2018, che ogni 27 gennaio ricorda la liberazione dei deportati presso il campo di concentramento di Auschwitz.

Il reportage di Vincenzo Catalano è suddiviso in cinque sezioni, l’allestimento ripercorre le atrocità che i deportati subirono nei campi di concentramento di Auschwitz I e Auschwitz II Birkenau, ma anche i luoghi di accoglienza in Puglia dove, alcuni di loro, trovarono rifugio, finalmente liberi.

La mostra, di cui in allegato è consultabile la scheda descrittiva, è visitabile, con accesso libero e gratuito, dalle 9.00 alle 13.00.
I gruppi di oltre 15 persone e le scolaresche devono prenotare chiamando il numero telefonico 0805402772, e possono richiedere la visita guidata gratuita.

Per informazioni:
Sezione Biblioteca e Comunicazione Istituzionale del Consiglio Regionale della Puglia
Tel.: 0805402772 e-mail: infopoint@consiglio.puglia.it
sito web: http://www.consiglio.puglia.it |http://biblioteca.consiglio.puglia.it
Facebook: Consiglio Regionale Puglia | Biblioteca Consiglio Reg Puglia “Teca del Mediterraneo”


Seminario e percorso guidato della mostra Frida Kahlo e Macondo nelle fotografie di Leo Matiz

In il

In data 30 Gennaio alle ore 18.00 avrà luogo il percorso guidato all’interno della mostra Frida Kahlo e Macondo nelle fotografie di Leo Matiz a cura del Museo Civico di Bari. Alle 19.00 avrà inizio il seminaro ‘Leo Matiz tra filosofia e fotografia’.

Presso il Museo Civico di Bari (Str. Sagges n.13 – Bari Vecchia) si affronterà l’immagine da un punto di vista filosofico e fotografico con gli interventi di:

Dott. Silvana Catucci (Dott. In medicina e chirurgia e Dott. in Scienze filosofiche, contributor presso Logoi.ph);

Dott. Luca Romano (Critico presso Huffpost Italia, redattore presso Logoi.ph);

Dott. Nicola Amato (Fotografo).

L’evento sarà introdotto e moderato dalla prof. Annalisa Caputo (Linguaggi della filosofia – Didattica della filosofia presso l’università degli studi di Bari ‘Aldo Moro’).

L’ingresso al Museo Civico è di 5,00 € comprensivo di Seminario.
Per partecipare al seminario è necessaria la prenotazione mail a info@museocivicobari.it.

Per maggiori informazioni è possibile contattare il museo civico al numero 080 5772362.


“SOL 2.0 senza ombra di luce” mostra fotografica nella Mediateca Regionale Pugliese

In il

SOL 2.0
MOSTRA FOTOGRAFICA COLLETTIVA

Abbiamo pensato di portare un po’ di luce attraverso SOL 2.0. Un’altra opportunità, dedicata al territorio, basata sulla reciprocità e sullo scambio di idee tra autrici e autori appassionati e sostenitori dell’associazione. Non solo una mostra, ma un “incubatore di autori” che si relazionino artisticamente e culturalmente, con l’obiettivo che essi possano passare dall’io fotografico individuale all’io collettivo. Senza Ombra di Luce, nella sua versione 2.0, indaga il rapporto speculare tra ombra e luce nella fotografia, evidenziando le pieghe nascoste e i richiami segreti che si “agitano” tra questi due poli opposti della realtà, mettendo in comunicazione diverse visioni autoriali. Ogni fotografo è stato chiamato a proporre una propria interpretazione di questa dualità, secondo la propria sensibilità e capacità di lettura. Questo è frutto della promozione, negli anni, di una cultura fotografica fatta di progetti ed incontri: partiti da “Sorelle” di Eva Koslowski, passando per “Genesi del Vuoto” di Francesco Faraci per arrivare a “Pensare fotografia” di Francesco Comello. Siamo convinti che il nostro tracciato sul territorio sia stato possibile grazie alla complicità delle istituzioni, come la Pinacoteca Arte Contemporanea di Ruvo di Puglia e il Palazzo Tupputi di Bisceglie, e delle associazioni locali (La Capagrossa di Ruvo e il Cineclub Canudo di Bisceglie), con le quali abbiamo condiviso con lungimiranza la passione. Ringraziamo tutti gli autori che hanno aderito a questa proposta perché la loro partecipazione è un atto culturale. Ringraziamo la Mediateca Regionale Pugliese, la Regione Puglia, l’Apulia Film Commission, Immagini s.n.c. fotografia e F.project – Fiorito Foto Film.

Vernissage: martedì 30 gennaio 2018, ore 18:00
Mediateca Regionale Pugliese
via Giuseppe Zanardelli, 30, 70125 – Bari

Espongono:
Adele Di Nunzio
Alessandro Cirillo
Alessio Deluca
Antonio Nuzzo
Berardo Celati
Eleonora Bosna
Felice De Stena
Francesco Cipriani
Francesco Mezzina
Gaetano Albanese
Gianni Cataldi
Giuseppe Fioriello
Mauro Ieva
Michele Carnimeo
Nello Coppola
Nicla Sisto
Pasquale Amendolagine
Patrizia Ricco
Pia Misscardia
Riccardo Di Palma
Salvatore Simonetti
Sergio Leonardi
Simone Sanchioni
Tea Primiterra
Tiziana Rizzi


Mostra Fotografica Palese

In il

mostra fotografica palese lab bari

LAB è felice di invitarvi il 27 Gennaio 2018 all’inaugurazione della mostra fotografica “Palese” evento conclusivo del Laboratorio di Fotografia 2017, presso la Galleria comunale Spaziogiovani, in via Venezia 41 (Muraglia) a Bari.

La mostra, a cura di Michele Cera, è il frutto di una campagna fotografica nel quartiere di Palese e si inserisce in un progetto pluriennale di indagine sui territori costieri della città di Bari.

In mostra saranno esposte fotografie di:

Corrado Catania
Roberta Clemente
Giuseppe Cramarossa
Dario De Giosa
Anna Maria De Marzo
Tiziana Fiorentino
Fabio Ingrosso
Giuseppe Rossi
Francesca Schioppo
Giulia Spadafina
Lorenzo Zambetti

>>> Inaugurazione Sabato 27 Gennaio 2018 ore 18.00<<<

La mostra resterà aperta fino a domenica 4 Febbraio
Galleria Comunale Spazio Giovani
Via Venezia 41 (Muraglia) – Bari


“Il Tempo che Resta” due giornate dedicate alla memoria

In il

giornata della memoria il tempo che resta noci bari

Il Tempo che resta è il tempo della memoria viva che modifica il presente con il suo insegnamento. Il tempo che resta è anche il tempo futuro, il prezioso tempo su cui possiamo agire.
DUE giornate dedicate alla memoria, una riflessione sulla dimensione temporale del passato e del presente, per immaginare un futuro possibile.
Il occasione della GIORNATA DELLA MEMORIA andrà in scena la performance multimediale e la mostra fotografica:
LA CASA ROSSA – Le Segnorine

PROGRAMMA:

  • venerdi 26 gennaio

Progetti degli alunni degli Istituti Comprensivi

Pascoli/Cappuccini – Noci
“Il rifugio segreto”
(a cura delle classi quinte sezz. C e D dell’Istituto Pascoli)
“I Bambini della Shoah”
(a cura delle classi 2^ C)
“Le donne che si sono distinte durante la seconda guerra mondiale”
(a cura della 3^ D della Scuola Media Pascoli)

Angiulli/De Bellis – Castellana Grotte
Storytelling e installazione artistica sul tema della migrazione
(a cura della classe 3 F)

Gallo/Positano – Noci
Esecuzione di alcuni brani musicali e lettura di riflessioni sul tema della memoria
(a cura delle classi di terza media)

  • sabato 27 gennaio
    Giornata della Memoria

LA CASA ROSSA
Le Segnorine

Performance multimediale

Fulvio Falzarano – voce recitante
Vito Maria Laforgia – viola da gamba
Clara Putignano – fotografie
Ape5 – visual
interverrà Dora Intini – voce recitante

Mostra fotografica – La Casa Rossa
Clara Putignano
Arianna Ancona

ingresso libero
Info. 3205324236


“Rutigliano, il mio paese” mostra fotografica

In il

Lo studio Officina FotoGrafica vi aspetta alla nuova mostra fotografica su Rutigliano! Sarà l’occasione per poter acquistare le ultime copie del calendario da collezione e se vi va potrete portarvi a casa anche le stampe esposte (anche queste da collezione), il tutto sempre a scopo benefico.

Ringraziamo il Comune di Rutigliano nella persona del Sindaco Dott. Roberto Romagno, l’Assessore ai servizi Sociali Dottoressa Graziana Tagarelli e l’Associazione Turistica ProLoco per il graditissimo patrocinio.

Biblioteca Comunale di Rutigliano – via Leopoldo Tarantini, 28


La fontana si racconta: le “cape de firr” in una mostra dell’Acquedotto Pugliese

In il

A Palazzo San Domenico, sede dell’originale museo dedicato ai famosi fischietti in terracotta di Rutigliano, la mostra “La fontana si racconta”: un centinaio di scatti, da quelli più antichi in bianco e nero, provenienti dall’archivio dell’Acquedotto Pugliese, sino a quelli più recenti, realizzati dai numerosi fans dello storico manufatto in ghisa, raccontano la grande epopea dell’azienda idrica pugliese, formidabile volano di crescita e di sviluppo per tutta la regione.
La “cape de firr”, la mitica fontanina dell’Acquedotto Pugliese, che troneggia da oltre un secolo sulle piazze di tutti i nostri centri, è “l’icona pop” a cui è dedicata la mostra itinerante tra le location più suggestive del Tacco d’Italia. Un interessante progetto di conservazione della memoria, che ha già riscosso grande successo a Lecce, Martina Franca, Grottaglie, Acquaviva delle Fonti, Capurso, Putignano e Alberobello.
L’iniziativa vuole ribadire la centralità, per i cittadini e il territorio, dell’acqua pubblica: un’acqua la cui salubrità è garantita da un’efficiente rete di laboratori, dislocati su tutta l’area servita e presso gli impianti di potabilizzazione, dove vengono effettuati oltre 480mila controlli l’anno. Oltre 4.500 sensori sulla rete consentono, inoltre, il monitoraggio – in tempo reale – dei principali indicatori di potabilità, con possibilità di interventi immediati in caso di anomalie. La purezza dell’acqua è, infine, garantita da ulteriori stazioni di disinfezione, posizionate sui principali nodi della rete. Sul sito aqp.it e sull’app
FontaninApp sono disponibili i dati relativi all’acqua distribuita dall’Acquedotto Pugliese in ogni abitato, oltre a consigli e buone pratiche per preservarne la qualità fino al rubinetto di casa.
Ad inaugurare la rassegna a Palazzo San Domenico, il sindaco di Rutigliano, Roberto Romagno, il vicesindaco Pinuccio Valenzano e, per l’Acquedotto Pugliese, Vito Palumbo, responsabile Comunicazione e Relazioni esterne.
La mostra sulle fontanine, corredata da una serie di pannelli sulla storia dell’avvento dell’acqua in Puglia, rimarrà aperta fino al 21 gennaio, dalle ore 9.30 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 22.00, in concomitanza con la rassegna dedicata ai fischietti di terracotta, pezzo forte dell’artigianato e del folclore locale.


Paesaggi senza ombre, mostra fotografica di Giorgio Skoff

In il

Dal 13 gennaio, alle ore 18.30, nel Chiostro della Cittadella della Cultura di Giovinazzo, la mostra fotografica ‘Paesaggi senza ombre’ dell’architetto Giorgio Skoff . Si tratta di un lavoro dedicato al fenomeno dei ‘lavoratori migranti nell’agricoltura’ e ai loro territori.
Un viaggio ricco di immagini suggestive, catturate da Skoff tra Puglia e Basilicata, teso a far luce sul fenomeno vissuto dai migranti nelle campagne più nascoste in cui “anche le ombre vengono negate”: sotto i tendoni, nei ghetti, lungo le strade alle prime luci dell’alba su cui passano i pulmini dei caporali, restituendo visibilità e dunque dignità umana alle loro vite.
Il reportage fotografico vuole dare visibilità ai territori toccati dal lavoro nero in agricoltura, facendo uscire allo scoperto il delicato intreccio tra prestazioni professionali e paesaggio.
Ma non solo. La mostra documenta un territorio tra la Puglia e la Basilicata interessato da due fenomeni analizzati in una nuova relazione: i paesaggi della riforma fondiaria e le nuove migrazioni contemporanee.
La mostra, patrocinata dal Comune di Giovinazzo, si potrà visitare fino al 27 gennaio dal lunedì al sabato dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 21.00.


Disclosures: mostra fotografica all’Ex Palazzo delle Poste

In il

Disclosures

Inaugurazione venerdì 12 gennaio 2018, ore 19,30

Espongono:

Michele Caldarisi
Raffaella Di Modugno
Vince Fariello
Antonello Fico
Paola Imbrici
Gianpaolo Mastronardi
Katia Moro
Michele Partipilo
Simona Perrini

A cura di Francesco De Napoli
presidente dell’Associazione Fotografica Camera Chiara