Al Carnevale di Putignano, la mostra “Lo spettacolo della cartapesta. Tra arte e tradizione”

In il

Lo spettacolo della Cartapesta tra arte e tradizione

LO SPETTACOLO DELLA CARTAPESTA.
Tra Arte, Tradizione e Innovazione.
Ad ogni epoca la sua arte, ad ogni arte la sua libertà.

La mostra itinerante “Lo spettacolo della cartapesta. Tra arte e tradizione”, dopo aver fatto tappa a Polignano a Mare presso la Fondazione Pino Pascali – Museo di Arte Contemporanea e a Martina Franca, presso la Fondazione Paolo Grassi, fa capolino a Putignano ad aprire la prima sfilata del Carnevale Di Putignano!

Un percorso espositivo che racconta il processo di lavorazione della cartapesta, arricchito da una selezione di bozzetti e manufatti. Per scoprire come nascono i carri allegorici che animano lo spettacolo a cielo aperto più colorato e allegro di Puglia, oltre a mostrare la duttilità di un materiale semplice ma ricco di potenzialità espressive.

Appuntamento a sabato 16 febbraio h. 19.30 per l’inaugurazione presso il Museo Civico – Principe Guglielmo Romanazzi Carducci di Santo Mauro

La mostra sarà visitabile dal 16 febbraio al 9 marzo
Ai seguenti orari:
venerdì 10:00-13:00
sabato 10:00-13:00 e 16:00-19:30
domenica 10:00-15:00 e 19:00-21:30

Ingresso libero

Durante questo periodo la mostra sarà arricchita con due “eventi speciali”
– un’installazione di video mapping a cura di Marcello Nardone
– e una mostra di maschere a cura di Luigia Bressan

La mostra è l’occasione per scoprire un’antica arte ricca di tradizioni, creatività e passioni. La storia della cartapesta in cui argilla e gesso, carta e colore, danno forma a manufatti unici e irripetibili – i giganti carri allegorici che sfileranno a Putignano il 17 e 24 febbraio, 3 e 5 marzo.


X edizione del festival metropolitano “Di Voce in Voce” all’Auditorium Vallisa – Seconda sessione

In il

festival di Voce in Voce Bari 2 vallisa

Prende il via la seconda sessione della X edizione del festival metropolitano “Di Voce in Voce”

Tre giorni di musica all’Auditorium Vallisa di Bari

BARI, 1 dicembre 2018 – Prende il via il cartellone della seconda sessione della X edizione del Festival Metropolitano “Di Voce in Voce” che proporrà sei concerti di pregio all’interno dell’Auditorium Vallisa di Bari ad ingresso gratuito fino ad esaurimento posti. La kermesse è realizzata con il sostegno della Regione Puglia, del Comune di Bari, della Fondazione Nikolaos, del COAR (Cooperativa artisti) e le associazioni Arte in Viaggio e Echo Events.

La nuova stagione si propone di rendere omaggio alla millenaria tradizione d’autore e popolare del Mediterraneo. «Il passato diventa pretesto per interrogare la realtà contemporanea utilizzando il pensiero artistico e le suggestioni che ne derivano quale metro per immaginare un presente ed un futuro possibili di crescita interiore e sociale», dichiara il direttore artistico Giuseppe De Trizio.

Lunedì 3 dicembre, Di Voce in Voce approda a Bari, nella sua sede storica, l’Auditorium Vallisa, inizio ore 20.00 ad ingresso gratuito fino ad esaurimento posti, con due concerti dedicati alla chitarra classica e al mandolino nei repertori dei paesi che si affacciano al Mediterraneo. Protagonisti il noto chitarrista anconetano Giovanni Seneca collaboratore di Erry De Luca e Moni Ovadia, ed il Real Duo di Luciano Damiani e Michele Libraro, reduci da una importante stagione di concerti all’estero.

Martedì 4 dicembre, sarà la volta della performance Adamante: pdisegni dal vero di Luigia Bressan accompagnata dal direttore del festival Giuseppe De Trizio e Adolfo La Volpe alle chitarre.
A seguire il concerto dei Radicanto che presentano il loro nuovo concerto.

Mercoledì 5 dicembre, chiuderà la X edizione del 2018, il concerto del virtuoso organettista salentino Claudio Prima cui seguirà lo spettacolo di Maria Moramarco & Uaragniaun, che a loro volta presenteranno il nuovo concerto e cd “Cilla Cilla” prodotto con il sostegno di Puglia Sounds.

Durante la manifestazione sarà allestita la personale “La carta elegante” a cura dell’artista Luigia Bressan all’interno delle sale del Torrione Angioino di Bitonto.
La mostra, nel 2018, ha trovato vita al Museo Civico di Bari e al Castello Carlo V di Monopoli: abiti-scultura in cartapesta, sculture di cervi, maschere, disegni condurranno gli spettatori in un mondo surreale dove le corna di cervo diventano rami di ulivo e il meta-racconto conduce verso Sud.

Il festival

Da dieci anni il festival “Di Voce in Voce”, organizzato e diretto dall’associazione culturale Radicanto, punta a riscoprire i contatti e i confini che si snodano attraverso le regioni pan-mediterranee in un percorso affascinante e diacronico, unite da un vento che sa parlarci di tradizione e innovazione, di continuità e modernità, dalla musica antica alla tradizione meridionale, dal canto a distesa alla polifonia pugliese, dai ritmi cadenzati agli spigoli dei tempi balcanici.

Il commento del direttore artistico Giuseppe De Trizio

Durante il festival sarà proposto un vero e proprio viaggio musicale per il nostro territorio. L’acustica impeccabile, il fascino della storia e il grande calore del pubblico, sono il viatico migliore per la nostra musica.

La storia non smetterà mai di insegnarci il futuro. La voce e le narrazioni della nostra terra sono il vettore di un racconto che non ha fine. La produzione artistica d’autore e popolare, la sperimentazione e l’improvvisazione sanno tenere insieme generi musicali di confine, uniscono artisti e spettatori in un viaggio affascinante e carico di suggestioni. Quest’anno sul palco di “Di Voce in Voce” si alterneranno alcune tra le più belle voci che abbiamo in Puglia al fianco di musicisti di spessore. La dimensione acustica dei concerti restituirà autenticità alle performance rinnovando la volontà di proporre musica originale e rielaborata con grande eleganza, la stessa che potrete gustare visitando la mostra personale dell’artista Luigia Bressan. Vi aspettiamo.

PROGRAMMA

LUNEDI’ 03 DICEMBRE 2018 ore 20.00 AUDITORIUM VALLISA
GIOVANNI SENECA
REAL DUO

MARTEDI’ 04 DICEMBRE 2018 ore 20.00 AUDITORIUM VALLISA
ADAMANTE
RADICANTO

MERCOLEDI’ 05 DICEMBRE 2018 ore 20.00 AUDITORIUM VALLISA
CLAUDIO PRIMA
MARIA MORAMARCO & UARAGNIAUN

DAL 3 AL 5 DICEMBRE AUDITORIUM VALLISA
LA CARTA ELEGANTE
MOSTRA PERSONALE DI LUIGIA BRESSAN

Tutte le serate sono ad ingresso gratuito sino ad esaurimento posti


Women in…Art 2018 – IXª edizione

In il

women in art 2018

Dal 23 novembre al 10 dicembre 2018 “Women in…Art” 2018 – Nona edizione – Rassegna Internazionale di Arte Contemporanea Femminile, sotto la direzione artistica del M° Miguel Gomez, a cura di Federico II Eventi e Artoteca Vallisa.

Santa Teresa dei Maschi – Borgo Antico di Bari

In esposizione le opere di artiste italiane, croate e armene: Assunta Cassa, Luigia Bressan, Sara Ciafardoni, Mariam Nersisyan, Marialuisa Sabato, Katia Stain, Antonella de Santis e Ania Skrobonja.

PROGRAMMA:

Venerdì 23 novembre ore 19.00 apertura Women in Art
Inaugurazione mostra con le opere di:
Assunta Cassa, Luigia Bressan, Sara Ciafardoni, Miriam Nersisyan, Marialuisa Sabato, Katia Stain, Ania Skrobonja

Performance “Io, lei e Bukowski”
di Stefano del Sole e Roberta Costantini

Sabato 24 novembre ore 19.00
Concerto del Coro Croato femminile di Porec (Istria – Croazia)

Domenica 25 novembre ore 19.30
Danza con la compagnia “Breating Art Company”
Tutte le donne di William (estratto) Sud (estratto) e Guernica (estratto)

Lunedì 26 novembre ore 9.00
Workshop di tecniche pittoriche, manipolazioni e scrittura creativa con le artiste partecipanti all’evento

Giovedì 29 novembre ore 19.30
Concerto con il Soprano Nadia Divittorio

Domenica 2 dicembre ore 19.00
Conferenza della dott.ssa Bottazzo, curatrice di Bibart Biennale Internazionale d’Arte di Bari e area Metropolitana
Le donne nell’arte, quali passi avanti dal VI al XXI secolo

Mercoledì 5 dicembre ore 9.00
“Sessualità femminile e cancro” Psicologi, Oncologi e Artisti per una strada nuova verso un nuovo linguaggio, un nuovo corpo

Venerdì 7 dicembre ore 19.00
Presentazione letteraria “Qualcosa da dire sull’amore e non solo” di Enza Piccolo, nuova Florestano Edizioni

Domenica 9 dicembre ore 19.00
Cerimonia di premiazione Women in…Art


Di Voce in Voce Festival Xª edizione 2018, il programma completo

In il

di voce in voce festival

Torna da venerdì 5 a domenica 7 ottobre, al Teatro Comunale Traetta di Bitonto, il Festival Di Voce in Voce, alla sua decima edizione, con il sostegno di Regione Puglia e Comune di Bitonto.
Sulle note musicali di Raiz & Radicanto, Uaragniaun, Claudio Prima & Rachele Andrioli, Maria Giaquinto, Chiara Casarico e l’Emanuele Coluccia Trio.
Dal 5 al 12 ottobre, verrà allestita la mostra Personale dell’artista Luigia Bressan, “la Carta Elegante” presso il Torrione di Bitonto ore 10.30 – 12.00/ 17.00 – 20.00.
Ingresso gratuito su prenotazione con inizio alle 20.00.
Per info chiama lo 080.3742636 o visita il sito www.radicanto.it.
Media partner Radio Selene.
Evento realizzato in collaborazione con COAR (Cooperativa artisti), Echo Events e Ass. Cult. Arte in Viaggio.

PROGRAMMA

VENERDI’ 05 OTTOBRE 2018 ore 20.00 TEATRO TRAETTA BITONTO
MARIA GIAQUINTO “IL MARE DI MEZZO”
CHIARA CASARICO “ROSA DI LICATA”

SABATO 06 OTTOBRE 2018 ore 20.00 TEATRO TRAETTA BITONTO
EMANUELE COLUCCIA TRIO “BIRTHPLACE”
UARAGNIAUN “CILLA CILLA”

DOMENICA 07 OTTOBRE 2018 ore 20.00 TEATRO TRAETTA BITONTO
CLAUDIO PRIMA & RACHELE ANDRIOLI “L’ATTESA”
RAIZ & RADICANTO “NESHAMA”


SAN NICOLA DI BARI: Scultura in cartapesta di Luigia Bressan in mostra al Museo Civico

In il

san nicola cartapesta luigia bressan

SAN NICOLA DI BARI
Scultura in cartapesta di Luigia Bressan

Domenica 6 maggio alle ore 18:00 presso il Museo Civico di Bari Luigia Bressan, artista putignanese autrice di eleganti e apprezzate opere in cartapesta, farà dono alla città di Bari della statua di San Nicola che ha voluto realizzare in occasione delle festività nicolaiane per arricchire la collezione di opere contemporanee del museo.
Oltre all’autrice saranno presenti Silvio Maselli, assessore alle culture del Comune di Bari e Francesco Carofiglio, responsabile della gestione del Museo.
Durante la presentazione della scultura Maria Giaquinto e Giuseppe De Trizio dei Radicanto interpreteranno la Ninna nanna di San Nicola.

La scultura è completamente realizzata in cartapesta tradizionale ed è in linea con la ricerca stilistica e concettuale dell’artista che sviluppa un linguaggio nuovo che supera l’artigianato per farsi opera d’Arte. L’opera è rivestita da diverse tipologie di carte che ne determinano i colori e le consistenze.
San Nicola è ritratto in un gesto benedicente, il suo corpo è possente avvolto dalle nobili vesti di vescovo. Gli occhi guardano lo spettatore carichi di intensità.

La scultura sarà visitabile al piano terra del museo fino al 17 maggio 2018.
Successivamente entrerà a far parte della collezione museale al primo piano.
Museo Civico Bari, Strada Sagges, 13

Biglietto di ingresso:
Intero 5 euro – Ridotto 3 euro

www.museocivicobari.it
facebook/museocivicobari
twitter/museocivicobari
instagram/museocivicobari

info@museocivicobari.it

D’una città non godi le sette o le settantasette meraviglie, ma la risposta che dà a una tua domanda.
(Italo Calvino)
Bari è una città che risuona con il mio spirito d’artista. L’estetica di architetture e strade, l’animo della gente, il suono del dialetto, sono diventate la risposta alla mia domanda sempre accesa di curiosità e voglia di creare nuove dimensioni.
Ho voluto dare una forma alla suggestione artistica che suscita in me la città di Bari e questa ha preso il volto di San Nicola.
San Nicola è una figura potente, nobile.
Ho dato vita ad una scultura attraverso la tecnica che amo e che studio da anni, la cartapesta.
La Carta Elegante.
Nella scultura ho inserito l’energia che ho assorbito negli ultimi mesi dalla città di Bari: San Nicola si erge possente con le spalle larghe, con la nobile veste che si fa onda evocando il mare, la cartapesta, lasciata in gran parte grezza, riporta ad una sensazione tattile e visiva antica come accade per i vicoli della città vecchia. Le mani sono forti, grandi, rassicuranti, come quelle di un padre pronto a sorreggere e donare.
Gli occhi sono dipinti colmi di emozione, commossi, in ascolto. Ho voluto dar vita ad una scultura che sapesse ascoltare, come il mare, con gli occhi luccicanti di chi conosce il mare, con gli occhi infiniti di chi attraversa il mare.
L’artista è un vettore, l’arte è della gente. Dono questa scultura alla città di Bari, che sia custodita tra le nobili mura del Museo Civico e che possa ascoltare i cittadini e tutti quei viandanti che sono alla ricerca del grande mare infinito che è l’Arte.

Luigia Bressan


“La carta elegante” mostra personale di Luigia Bressan

In il

La Carta Elegante

Mostra Personale di Luigia Bressan

DA VENERDI’ 23 FEBBRAIO A SABATO 17 MARZO 2018
ore 09.00 – 18.00 MUSEO CIVICO BARI

Venerdì 23 febbraio si inaugura, presso il Museo Civico di Bari la personale dell’artista Luigia Bressan dal titolo “La Carta Elegante”, a cura delle Associazioni Arte in Viaggio e Radicanto in collaborazione con il Museo Civico, il Consorzio Idria, Arta Aps e con il sostegno dell’Assessorato alla cultura del Comune di Putignano, della Fondazione Nikolaos e della cooperativa Coar.
La mostra durerà sino al 17 marzo, oggetto della personale è la cartapesta rivisitata in chiave d’autore: abiti-scultura, sculture, maschere, disegni e progetti di disegno per la realizzazione delle opere, video d’arte e colonna sonora realizzata dal compositore Giuseppe De Trizio dei Radicanto.
Qui l’opera d’arte si nutre di tradizione attraverso le lavorazioni in cartapesta con un processo elegante che trasfigura il manufatto in oggetto universale, pregno di una nuova arte che supera i confini dell’artigianato assurgendo al ruolo di installazione-passaggio artistico-poietica europea, ad tensione e diacronica, interrogando il tempo “grande” della storia.
La musica completa l’atto artistico riempiendo di forma diversa gli abiti-sculture, collocandole in una dimensione che non ha confini di corpo ed anima.
Durante la durata della mostra, sabato 24 febbraio alle ore 17.00, si terrà la performance di disegno dal vivo dell’artista Bressan insieme alle coreografie di danza della Compagna Eleina D sulle musiche di Giuseppe De Trizio.
Il 17 marzo alle 17.00, si terrà lo spettacolo di suoni e visioni “Flumine”.