Conversano Music Festival: 5 eventi di musica jazz, tango e blues

In il

conversano summer music

CONVERSANO SUMMER MUSIC

Sarà un’estate all’insegna della Musica Jazz, Tango e Blues quella che vi proponiamo, dal 19 luglio al 18 agosto, a Conversano presso Casa delle Arti Live Club.

Nella rinnovata area all’aperto della Casa delle Arti si esibiranno Musicisti di grande valore, dalla stella nascente del jazz pianista e vocalist Francesca Tandoi in trio all’eclettico pianista di fama mondiale Emmet Cohen in trio.

Si prosegue con le due indiscusse star italiane Fabrizio Bosso e Bebo Ferra con il loro ultimo progetto e, ancora, con il raffinato Ensemble Hyperion per una serata a tutto Tango.

Conclusione in gran forma con il gruppo pugliese Southern Wheat, che ci sorprenderà con rivisitazioni dei classici brani blues.

Anche per questo Festival L’Associazione Nel Gioco del Jazz APS applicherà tickets minimi per favorire l’accesso a qualsiasi fascia di spettatori.

Programma:

19 luglio – Francesca Tandoi trio
Tickets 10 euro

30 luglio – Emmet Cohen trio
Tickets 20 euro

7 agosto – Fabrizio Bosso & Bebo Ferra
Tickets 15 euro

18 agosto – Hyperion Ensemble
Tickets 10 euro

Abbonamento ai 4 concerti 40 euro

Chiusura Festival
18 agosto ore 22:30 Southern Wheat

Tutte le serate saranno accompagnate dai drink de La Compagnia del Trullo in collaborazione con l’ FAME – Food Art Move Events.
Vi aspettiamo a Conversano a suon di Musica!

Info e prenotazioni:
– 3389031130 / 3512101227 / nelgiocodeljazz@outlook.it
– La sede dell’associazione, in via Principe Amedeo 233 – Bari
– Prevendite su Liveticket >>>Acquista biglietti
– Vendita diretta presso il botteghino di Casa delle Arti a partire dalle ore 16 del giorno dell’evento


Maxima Jazz Fest 2024, quattro appuntamenti ad ingresso libero animeranno il borgo antico di Casamassima

In il

Maxima Jazz Fest 2024

Maxima Jazz Fest edizione 2024
Per gli amanti del jazz e della musica di qualità un evento imperdibile a Casamassima!
Quattro appuntamenti ad ingresso libero animeranno il borgo antico “il paese azzurro”.

INGRESSO LIBERO
POSTI LIMITATI – PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

Programma:

23 Maggio 2024 – ore 20:30
Piazza Delfino – Casamassima (Bari)

PORTRAIT OF DUKE

Cristina Lacirignola – voce
Andrea Gargiulo – chitarre
Mino Lacirignola – tromba

Il ritratto del “Duca” del Jazz cioè Edward Kennedy Ellington, nel cinquantesimo anniversario della sua scomparsa, è un concerto che omaggia con delicatezza e rispetto uno dei massimi compositori di Jazz di tutti i tempi. Dai capolavori degli anni 20 come Mood indigo o Black and Tan Fantasy ai Concerti sacri e alle suites degli anni 50 e 60, passando per gli anni dello swing, di cui Duke fu pioniere. Un ritratto impreziosito da brevi ma interessanti aneddoti che completano l’omaggio al grande Duca. >>>Prenota qui il tuo posto

30 Maggio 2024 – ore 20:30
Piazza Delfino – Casamassima (Bari)

TODO MUNDO APPRODO LINDO

Lisa Manosperti – voce
Nando di Modugno – chitarre

TODO MUNDO APPRODO LINDO è un progetto di ampio respiro che vede uno dei chitarristi più rappresentativi della scena sia jazz che classica della nostra bella regione, Nando di Modugno, duettare con la voce scura e passionale di Lisa Manosperti. Entrambi ci coinvolgono in un viaggio tra due sponde dell’Atlantico, quella della penisola iberica e quella del Brasile, il Brasile più nero, quello dei racconti di Jorge Amado.

Passando dalle melodie passionali del Fado di Dulce Pontes ai choro di Hermeto Pascoal, dalle escursioni vocali di Maria Joao ai classici di Villa Lobos, i due fanno l’occhiolino anche ad alcune bellissime melodie latine: un repertorio elegante e ricercato che sa però arrivare al cuore di tutti. >>>Prenota qui il tuo posto

6 Giugno 2024 – ore 20:30
Piazza Delfino – Casamassima (Bari)

PERSONALITÀ, OMAGGIO A CATERINA VALENTE

Patty Lomuscio – voce
Vito di Modugno – hammond

Caterina Valente costituisce nel Novecento il tipico esempio di artista cosmopolita: nata a Parigi da genitori italiani, sposata in prime nozze con un tedesco e in seconde con un britannico, premi internazionali, pubblico in ogni continente, più di 1.500 brani musicali incisi in dodici lingue diverse (per questo entra nel Guinness dei primati) di cui almeno sei parlate correntemente, e più di 15 milioni di dischi venduti.

Caterina Valente è una delle più grandi jazziste italiane al mondo.
Ha collaborato con Dean Martin, Perry Como, Chet Baker, Ella Fitzgerald…e molti altri grandi autori della storia del Jazz.

Il progetto PERSONALITÀ “Omaggio a Caterina Valente” è dedicato a questa straordinaria figura e ripercorre un viaggio attraverso alcuni tra i suoi più importanti successi: da “Till” a “Personalità” a “Nessuno al mondo”. >>>Prenota qui il tuo posto

13 Giugno 2024 – ore 20:30
Piazza Delfino – Casamassima (Bari)

TEA FOR TWO

Serena Grittani – voce
Bruno Montrone – pianoforte

Musiche di Cole Porter, Kern, Irving Berlin, Van Husen, Rodgers and Hart ,Gershwin, Carmichael, Ellington.

Accomunati dalla passione per i grandi songwriters del teatro di Broadway, il duo ripropone riletture e reinterpretazioni dei classici del secolo scorso: L’esperienza di Bruno Montrone e la classe e la voce vellutata di Serena Grittani si fondono dando vita ad una esperienza di ascolto intima e rarefatta, passando in rassegna i più noti motivi del songbook jazz d’oltreoceano, raccontando luci e umori dell’età dell’oro della musica a New York. >>>Prenota qui il tuo posto


CHIARA CIVELLO in concerto al Teatro Forma di Bari

In il

chiara-civello-teatro-forma-bari

CHIARA CIVELLO live a BARI
Sempre così – Tour 2024
venerdì 19 Aprile
Teatro Forma

Chiara Civello è una cantautrice polistrumentista romana la cui vita artistica si divide tra Italia, Stati Uniti e Brasile. Sei dischi all’attivo e un passaggio a Sanremo: la sua musica è naturalmente sofisticata, allo stesso tempo globale e italiana. Tony Bennett l’ha definita “la miglior cantante jazz della sua generazione” ed è stata la prima italiana a incidere per la leggendaria etichetta Verve. In Brasile ha collaborato con artisti del calibro di Chico Buarque, Ana Carolina, Maria Gadù, Gilberto Gil, Daniel Jobim e tantissimi altri. Artista e donna avventurosa, ha metabolizzato le culture dei continenti che ha attraversato e oggi parla e canta in inglese, italiano, portoghese, spagnolo e francese, senza mai prendere fissa dimora, né in una città, né in uno stile.

Sempre Così” è il nuovo tour di Chiara Civello, un titolo che riprende il nome del brano pubblicato negli scorsi mesi, composto e scritto dall’artista insieme alla poetessa Patrizia Cavalli, una delle voci più conosciute e amate della poesia italiana del secondo ‘900.
L’artista accompagnata da pochi strumenti, pianoforte, chitarra e la sua inconfondibile voce, entrerà nelle diverse stanze dell’amore che la sua musica e la sua poetica hanno abitato nel corso degli anni. Attraversamenti tra musica poesia e immagini che propongono una riflessione dialettica tra vuoto e amore. Un ciclo di date che ci metterà davanti ai silenzi, alla vulnerabilità e all’irriducibile malinconia dei giorni. Un confronto con una manifestazione fatta di assenza.

Acquista biglietti online QUI
oppure al Botteghino del Teatro Forma:
TELEFONO: 0805018161
E-MAIL: biglietteria@teatroforma.org
nei seguenti orari:
dal martedì al sabato, ore 16.00 / 19.00


Giuliano Ciliberti in “JazZero”, la musica di Renato Zero rivisitata in chiave jazz

In il

Giuliano Ciliberti in JazZero la musica di Renato Zero rivisitata in chiave jazz

Una prima assoluta al Teatro Purgatorio di Bari
JazZERO
la musica di Renato Zero per la prima volta rivisitata in chiave jazz

Giuliano Ciliberti con una grande band di 4 jazzisti al teatro Purgatorio porterà in scena per 4 date uno spettacolo interamente dedicato a RENATO ZERO, per la prima volta in assoluto totalmente riarrangiato in chiave jazz. Più di un concerto, una vera scoperta. Non perdete questa occasione.

Beppe Brizzi – batteria
Roberto Inciardi – contrabbasso
Michele Tempesta – sax e flauto
Pippo Lombardo – pianoforte

sabato 6 aprile ore 21.00
domenica 7 aprile ore 18.00
venerdì 12 e 19 aprile ore 21.00

Prenotazioni disponibili al 3347776111 – 0805796577


Woman in Jazz, all’AncheCinema 4 appuntamenti jazz con artiste pugliesi

In il

woman-in-jazz-bari-2024

Woman in Jazz
Teatro AncheCinema – Bari
dal 9 febbraio al 9 maggio 2024

Prende il via venerdì 9 febbraio all’AncheCinema di Bari la rassegna “Women in Jazz” prodotta e promossa da FPM – Fondazione Pugliesi per la Musica in partnership con AncheCinema.
“Women in jazz”, con la direzione artistica di Antonio Pisani vedrà alternarsi sul palco, nelle sue quattro date, ensemble jazz guidate dalle splendide voci di quattro tra le più interessanti artiste pugliesi in circolazione.

Di seguito il calendario:
9 febbraio – Sarita Schena Trio
26 marzo – Badrya Razem 5et
17 aprile – Stefania Dipierro
9 maggio – Patty Lomuscio music page e Mario Rosini

Info e prevendite via whatsapp 3806478753 – 3701245456


BARI PIANO FESTIVAL 2023: il cartellone degli appuntamenti

In il

BARI PIANO FESTIVAL 2023

VIª EDIZIONE DEL BARI PIANO FESTIVAL
DAL 22 AL 29 AGOSTO A BARI

Appuntamenti inseriti nella FESTA DEL MARE – BARI 2023

Torna a Bari per la sesta edizione il festival pianistico con la direzione artistica del Maestro Emanuele Arciuli.

Il festival, che da sempre porta a Bari grandi artisti della scena musicale internazionale accostandoli a spettacoli di forte interesse, capaci di associare al pianoforte, declinato soprattutto nella dimensione della contemporaneità, espressioni artistiche quali scrittura, recitazione e danza, sarà nel capoluogo pugliese dal 22 al 29 agosto.

Un cartellone unico di eventi pensato per intercettare un pubblico ampio, una programmazione ricca che spazia tra musica classica, jazz e musica contemporanea con nomi come i jazzisti francesi Grégory Privat a cui si aggiunge anche un DJ set con Andrea La Bombarda con temi tratti dal concerti di Privat, e Baptiste Trotignon e il DJ set con Vito Arpino con temi tratti dal concerto di Trotignon; i pianisti classici come Roger Muraro, Davide Cabassi, Gile Bae, il concerto-conversazione con Carlo Boccadoro e Emanuele Arciuli sulla nuova musica.

Confermate anche alcune della storiche location che ospitano da sempre i concerti del Bari Piano Festival come la Basilica di San Nicola, il Chiostro di Santa Chiara e Torre Quetta.

Voluto dal Comune di Bari e realizzato dal Teatro Pubblico Pugliese , nell’ambito del protocollo di intesa 2023 con Puglia Promozione e inserito nella Festa del Mare sostenuta dalla Regione Puglia, Bari Piano Festival rivede quest’anno la collaborazione con la Fondazione Lirico Sinfonica Petruzzelli e Teatri di Bari già in essere nelle prime edizioni.

Il programma completo del Bari Piano Festival è inserito nel cartellone di eventi della Festa del Mare.
L’operazione è cofinanziata nell’ambito dell’Accordo di Collaborazione 2023 sottoscritto tra Teatro Pubblico Pugliese e Puglia Promozione, a valere sul POR PUGLIA FESR – FSE 2014/2020 il futuro alla portata di tutti Asse VI – Azione.
“Il tratto distintivo di questa edizione del Bari Piano Festival è l’eleganza, antidoto a un registro estivo sempre molto rumoroso e talvolta un po’ troppo facile. Le proposte che abbiamo scelto hanno come denominatore comune innanzitutto la qualità artistica senza compromessi dei musicisti che sono tutti molto ricercati e difficili da ascoltare alle nostre latitudini. In molti casi infatti si tratta di debutti assoluti o di presenze rare anche sul territorio nazionale, come quella di Roger Muraro. E questo dà a questa edizione del Bari Piano Festival una componente di preziosità e di un’offerta musicale sostanziosa. Accanto a questo, poi, c’è sempre anche un’attenzione agli altri linguaggi come quello dell’arte visiva, della letteratura con i libri, e poi le introduzioni ad alcuni concerti da parte di esperti e musicologi. E uno spazio inusuale lasciato all’improvvisazione con Jed Distler e Thollem McDonas, che ci stupiranno con il loro lavoro”.

Emanuele Arciuli, direttore artistico Bari Piano Festival

PROGRAMMA:

22 AGOSTO
Torre Quetta, Bari/ore 19,00
Introduce Alceste Ayroldi
Gregory Privat – Concerto al Tramonto
A seguire
Live set con DJ Arpino

24 AGOSTO
Chiostro di Santa Chiara, Bari/ore 20,00
Presentazione del libro “L’elettronica è donna” a cura di Claudia Attimonelli e Caterina
Tomeo – con Ines Pierucci e Emanuele Arciuli
A seguire
Contemporary American Piano Music from Jazz to Experimental:
Thollem McDonas
Jed Distler

25 AGOSTO

Chiostro di Santa Chiara, Bari/ore 20,00
Conversazione sull’arte con Iginio Iurilli – con Emanuele Arciuli
A seguire
Introduce Lorenzo Mattei
Davide Cabassi – Schumann Colombo Taccani Musorgskij

26 AGOSTO
Chiostro di Santa Chiara, Bari
Ore 19.00 Lo stato della nuova musica: concerto-conversazione con Carlo Boccadoro e
 Emanuele Arciuli – Colombo Taccani Sciortino Montalbetti Del Corno Galante
Ore 21.00
Introduce Lorenzo Mattei
Gile Bae – Bach Schumann Prokofiev

28 AGOSTO

Sagrato Basilica di San Nicola, Bari/ore 21,00
Roger Muraro – Liszt Ravel Falla

29 AGOSTO
Torre Quetta, Bari/ore 19,00
Introduce Alceste Ayroldi
Baptiste Trotignon – Concerto al Tramonto
A seguire
Live set col duo di techno sperimentale Crossing Avenue

www.baripianofestival.it


BeatOnto Jazz Festival 2023, il programma dei concerti

In il

Beat Onto Jazz Festival 2023

Beat Onto Jazz Festival – XXIIª Edizione
Dal 1 al 4 Agosto 2023
Piazza Cattedrale – Bitonto (Bari)

E sono ventidue. Il Beat Onto Jazz Festival raggiunge la ragguardevole quota di ventidue primavere (sarebbero state ventitré se non ci fosse stata la pandemia), sempre con l’attenta e arguta direzione artistica dell’Avv. Emanuele Dimundo che presiede e coordinal’Associazione InJazz, ente organizzatore del festival.

L’evento è come di consueto realizzato con il cofinanziamento del Comune di Bitonto e del Consiglio Regionale della Puglia e il sostegno di sponsor privati, tra cui i main sponsor Ellegidue, Conserva Trasporti e Copec Costruzioni, nonché la partecipazione finanziaria del Consiglio Regionale della Puglia (Det. Dir. n 226 del 14/06/2023).

Il festival si avvale del supporto promozionale di Bitonto Primo Piano, Comma 3, Da Bitonto, BitontoTV, Bitontolive, Bitonto Viva, Radio 00.

Dal 2001 ad oggi il festival bitontino ha ospitatonumerosi importanti musicisti del panorama jazzistico internazionale, come Javier Girotto, Paolo Fresu, Francesco Bearzatti, John Abercrombie, Marc Johnsonn, Jerry Bergonzi, Joey Calderazzo, Roberto Gatto, Pietro Condorelli, Irio De Paula, Bob Mintzer, Mario Stantchev, Jimmy Owens, Fabrizio Bosso, Bobby Watson, Ray Mantilla, Nicola Stilo, Mike Stern, Bob Franceschini, Doctor 3, Andy Gravish, Aldo Romano, Flavio Boltro, Tiziana Foschi e Cinzia Villari, Renato Sellani, Sandy Muller, Hadrien Feraud, Awa Ly, Furio Di Castri, Stochelo Rosenberg, Salvatore Russo, Luigi Campoccia, Salvatore Buonafede, Antonio Ciacca,Danilo Rea, P-Funking Band, Steve Kirby, Greg Hutchinson, Andromeda Turre, Eddie Gomez, Joe La Barbera, Gegè Telesforo, David Kikoski, Seamus Blake, Bireli Lagréne, Jano Quartet, Luca Aquino, Michel Pastre, Benny Golson, Vito Di Modugno, Fabio Morgera, Giuseppe Bassi, Paul Wertico, Enrico Pieranunzi, Rosario Giuliani, Martin Taylor, Magnus Oström, John Parricelli, Eric Marienthal, Dominique Di Piazza, Sarah MckKenzie, Lars Danielsson, Leszek Mozdzer, Rossana Casale, Peter Erskine, Diane Schuur, Marque Lowenthal, Filippo Cosentino, Carmen Souza, Yellowjackets, Pedrito Martinez, Daniela Spalletta, Fabio Zeppetella, Stan Sulzman, Vincent Peirani, Joyce Elaine Yuille, Kurt Rosenwinkel, Rita Marcotulli, Luciano Biondini, Horacio El negro Hernandez, John Helliwell, Tullio De Piscopo, Dado Moroni, John Patitucci, Gregory Privat, solo per citarne alcuni.

Tutti i concerti si terranno, come di consueto, in piazza Cattedrale e l’ingresso è gratuito.
Si parte, quindi, martedì 1 agosto con un affiatato quartetto nato da un’idea dell’eclettico fisarmonicista spoletino Luciano Biondini. Dialogo, improvvisazione, energia, meccanismo perpetuo di tensione e distensione, di ordine e disordine, di sorpresa e di attesa. Ecco, in sintesi, il flusso sonoro di questo quartetto ordito da Luciano Biondini dal quale emerge il profondo amore per la melodia italiana e i suoni del Mediterraneo. Quattro eccellenze, anche in ambito compositivo, che si incrociano per appassionare e proiettare il pubblico in un viaggio tra note e luoghi. Con Biondini ci saranno il bassista pugliese Pierluigi Balducci, Bebo Ferra alle chitarre e Israel Varela alla batteria e al canto.
Il secondo set sarà appannaggio dell’appassionante Duni Jazz Choir diretto da Mario Rosini.

Il Duni Jazz Choir è una formazione musicale italiana fondata da Mario Rosini nel 2015 e composta da musicisti e cantanti professionisti provenienti dalle fucine del conservatorio “E. R. Duni” di Matera, Italia. Il coro esegue a nove voci un repertorio di musica jazz e pop cantata in diversi stili. Il Maestro di cerimonie, come detto, sarà Mario Rosini, cantante, pianista e compositore particolarmente attento a ogni sfumatura, il cui repertorio si muove – con pari successo – dal jazz al soul, passando per la canzone d’autore. Sul palco, con Rosini al pianoforte e una ricca sezione ritmica ci saranno: Sara Rotunno, Chiara Ceo, Grazia Lombardi (soprani), Desirè Colangelo, Annamaria Carrieri, Badrya Razem (contralti), Emanuele Schiavone, Vito Giammarelli (tenori).

Mercoledì 2 agosto l’overture è affidata all’inedito trio formato dalla pianista nipponica, ma residente a New York, Eri Yamamoto, dal giovane flautista e compositore pugliese Aldo Di Caterino e dal poliedrico fisarmonicista Vince Abbracciante. Il pianismo di Eri Yamamoto è la perfetta fusione tra le sonorità newyorkesi e la tradizione culturale pianistica nipponica. Aldo Di Caterino è una rising star del firmamento jazzistico italiano, capace di declinare perfettamente sia il vocabolario della tradizione jazzistica, che quello contemporaneo e con una particolare attenzione ai colori della Bossa Nova. Vince Abbracciante è un’altra perla del panorama regionale pugliese; di cui va ricordato che  nel 2021 si è aggiudicato l’Orpheus Award, premio della critica per il disco “Terranima” e che, con il suo trio, ha vinto il Bucharest International Jazz Competition 2018.

Eri Yamamoto ha collaborato e inciso con William Parker, Paul McCandless, Daniel Carter, Hamid Drake, Adam Nussbaum, Yves Leveille ed è presente in diverse registrazioni di William Parker.

Si annuncia travolgente il secondo set che vedrà in campo un quartetto che approda per la prima volta in Puglia, quello del pianista e compositore milanese Lorenzo De Finti, che presenterà in esclusiva per il Beat Onto JF il suo ultimo lavoro discografico Mysterium Lunae (edito per la Losen Records). Le composizioni di Lorenzo De Finti hanno una marcata matrice europea: il suo sound è vigoroso, ma mai esclusivamente muscolare. Definito da “Jazzwise” come “l’anello mancante tra Bill Evans ed Esbjorn Svensson,  Lorenzo De Finti Quartet è un vero e proprio viaggio nel mondo affascinante e dinamico del jazz, in cui ogni nota emana creatività e passione. E il risultato è la prova corale di un quartetto che terrà l’ascoltatore inchiodato alla sedia.

Al fianco di De Finti troviamo Alberto Mandarini allatromba, Stefano Dall’Ora al contrabbasso e Marco Castiglioni alla batteria.

Giovedì 3 agosto il primo set sarà appannaggio del trio del chitarrista genovese Alessio Menconi con il tributo al grande Wes Montgomery in occasione del centenario della nascita. Alessio Menconi, già al fianco di Jimmy Cobb, Paolo Conte e Billy Cobham, sarà coadiuvato da una ritmica prestigiosa formata dall’organista Alberto Gurrisi (Seamus Blake, Fabrizio Bosso, Carla Bley, Enrico Rava) e dal drumming impeccabile di Alessandro Minetto (Benny Golson, Lee Konitz, George Garzone, Rachel Gould). Il trio eseguirà composizioni di Montgomery arrangiati in maniera personale, ma senza perdere mai di vista il sound originale del Maestro.

Il secondo set vedrà in scena un’altra première: quella del quintetto di Emilio Soana, che proprio quest’anno festeggia il suo ottantesimo genetliaco. L’ensemble porterà in scena il tributo a Charlie Parker con una voce attoriale d’eccezione, quella di Cochi Ponzoni. Cochi Ponzoni è attore amatissimo dal pubblico italiano, fin da quando, alla fine degli anni 70, esordì sul piccolo schermo con l’inseparabile Renato Pozzetto dando vita a shows che hanno influenzato tutta la storia della comicità italiana. Con lui sul palco un sestetto di straordinari jazzisti italiani guidati dal trombettista Emilio Soana, che nel corso della sua lunga carriera ha suonato con i più grandi nomi del jazz e del pop internazionale: da Mina a Natalie Cole, da Ray Charles a Stevie Wonder. Completano il gruppo il sassofonista Gabriele Comeglio interprete musicale della figura di Parker affiancato dal noto e poliedrico pianista Claudio Angeleri. La sezione ritmica è composta da Federico Monti alla batteria e Marco Esposito al basso.

Venerdì 4 agosto cala il sipario sull’edizione numero ventidue del Beat Onto Jazz Festival. Una giornata che vedrà in scena la formazione più leggendaria del jazz, quella del piano trio con due differenti modi di leggere il jazz.

Il primo set vede in campo il trio del virtuoso del pianoforte britannico Andrew McCormack, che si muove tra la creatività assoluta di Keith Jarrett e il pianismo contemporaneo di Brad Mehldau. McCormack è stato, fin dal 2007, un elemento essenziale della Kyle Eastwood Band, mentre sia Joe Downard che Joel Barford sono tra i musicisti più richiesti sulla scena jazz londinese e internazionale. A Bitonto presenteranno il loro ultimo album Terra Firma pubblicato nel 2022: una serie avvincente di brani originali ed interpretazioni del repertorio standard esistente.

Il secondo set avrà come protagonista le inflessioni cubane con il trio del pianista de L’Avana Alfredo Rodriguez. Rodriguez all’età di 25 anni si trasferisce da Cuba a NYC per suonare con Quincy Jones, suo primo ammiratore. Tra le sue altre illustri collaborazioni troviamo Chick Corea, Herbie Hancock e Richard Bona. Rodriguez rappresenta oggi il nuovo jazz latino, tra contaminazioni americane e tradizioni cubane. Nominato ai Grammy Awards, Rodriguez riflette i talenti dei leggendari pianisti jazz Keith Jarrett, Thelonious Monk e Art Tatum. Formatosi nei rigorosi conservatori classici dell’Avana, la sua arte pianistica è influenzata tanto da Bach e Stravinsky quanto dalle sue radici cubane e jazz.Con il pianista sul palco bitontino ci saranno Munir Hossn, impegnato sia al basso che alla chitarra eMichael Olivera alla batteria.

Tutti i concerti saranno introdotti da Alceste Ayroldi, saggista, docente e critico musicale (Musica Jazz, editor manager Jazzitalia, editor Musica Jazz web).
Tutti gli eventi sono gratuiti.

Info: www.beatontojazz.com; www.facebook.com/beatontojazz


GUSTO JAZZ 2023 a Corato 8 giorni di concerti gratuiti

In il

gusto jazz 2023 corato

CORATO – Il Programma di GUSTOJAZZ propone un cartellone musicale di qualità al femminile che valorizza le nuove e moderne produzioni di musica JAZZ aperta alla diversità ed al cambiamento, affiancando ai musicisti una importante sezione dedicata al GUSTO allo scopo di valorizzare le tradizioni e le eccellenze nel campo dell’enogastronomia, legando lo spettacolo dal vivo alla promozione del territorio.

JAZZ: sui palchi allestiti nelle differenti piazze cittadine le artiste italiane Serena Brancale, Nicky Nicolai, Francesca Tandoi, Carolina Bubbico, Simona Bencini, Costanza Alegiani e la francese Kelly Joyce.

GUSTO: ogni sera prima dei concerti APERITIVI IN JAZZ, degustazioni a base di prodotti del territorio, in collaborazione con i ristoratori adiacenti alle piazze di svolgimento.

Il focus sulla valorizzazione del territorio è il PARCO DEL GUSTO in Piazza Vittorio Emanuele nei giorni 24 e 25 luglio che coinvolge le realtà produttive locali, al fine di valorizzare le produzioni enogastronomiche con esposizioni e degustazioni presso gli stand allestiti.

Ad inaugurare il “Parco del Gusto”, un’unica e originale eccezione al maschile: il concerto di Joe Bastianich accompagnato dalla band La Terza Classe.

Tutti gli eventi proposti sono a titolo gratuito.

PROGRAMMA:

20 Luglio
Piazza Abbazia ore 21.30
NICKY NICOLAI

21 Luglio
Piazza Abbazia ore 21.30
SERENA BRANCALE

22 Luglio
Piazza Matteotti ore 21.30
SIMONA BENCINI

23 Luglio
Largo Plebiscito ore 21.30
CAROLINA BUBBICO

24 Luglio
Piazza Vittorio Emanuele ore 20.00
PASTA DEL POSTO cooking show
a cura del Pastificio Granoro

24 Luglio
Piazza Vittorio Emanuele ore 21.30
JOE BASTIANICH

25 Luglio
Piazza Vittorio Emanuele ore 20.00
PIZZA CONTEMPORANEA PUGLIESE cooking show
a cura del Maestro Vincenzo Florio

25 Luglio
Piazza Vittorio Emanuele ore 21.30
COSTANZA ALEGIANI

26 Luglio
Piazza Di Vagno ore 21.30
KELLY JOYCE

27 Luglio
Piazza Abbazia ore 21.30
FRANCESCA TANDOI


MULTICULTURITA SUMMER FEST 2023: Edoardo Bennato, Dardust e Simona Molinari in concerto a Capurso

In il

multiculturita summer festival 2023 capurso

XXIª edizione del Multiculturita Summer Festival
20 – 21 e 22 Luglio 2023
Basilica Pontificia Minore Madonna del Pozzo – Capurso (Bari)

PROGRAMMA:

GIOVEDI’ 20 LUGLIO
Sarà Simona Molinari ad aprire il 20 Luglio la ventunesima edizione del Multiculturita Summer Festival, rassegna organizzata dall’associazione Multiculturita, con il sostegno dell’Amministrazione Comunale di Capurso.
Simona Molinari, recentemente insignita della Targa Tenco come migliore interprete per l’album “Petali”, torna live con un repertorio che spazierà dai suoi brani più celebri, a reinterpretazioni in chiave personale di alcuni successi del cantautorato italiano per lei significativi, fino ai brani contenuti in “Petali”, album che ha riportato l’artista sulla scena discografica con la sua eccezionale vocalità e raffinatezza nella versione più intima e libera di sé, a seguito di un’evoluzione personale e una rivoluzione artistica.
Ad accompagnarla sul palco un quartetto di grandi musicisti formato da Claudio Filippini (pianoforte), Egidio Marchitelli (chitarra), Nicola Di Camillo (basso) e Fabio Colella (batteria).

I biglietti sono in vendita sul circuito Ciaotickets
oppure
Main center 101 Caffè, via Madonna del Pozzo 172, Capurso. Tel. 0805127645
Libreria La Sapientia, Piazza Guglielmo Marconi, 56 – 0804550784 – Capurso
Prezzi da 18€ a 28€
Tutti i posti a sedere sono numerati.

VENERDI’ 21 LUGLIO
Dardust è il secondo grande nome che farà parte del cartellone della ventunesima edizione del Multiculturita Summer Festival, rassegna organizzata dall’associazione Multiculturita, con il sostegno dell’Amministrazione Comunale di Capurso.
Il pianista e compositore di Ascoli Piceno sarà di scena a Capurso venerdì 21 luglio.
Dardust è Dario Faini, pianista italiano tra i più ascoltati al mondo della nuova generazione. La sua musica ha accompagnato eventi di richiamo internazionale come il Superbowl, l’NBA All Star Game, il Keynote Apple e il Flag Handover nella Cerimonia di Chiusura dei Giochi Olimpici di Beijing 2022, solo per citarne alcuni. Autore e produttore d’eccezione, ha firmato numerosi grandi successi per artisti come Marco Mengoni, Emma Marrone, Alessandra Amoroso, The Giornalisti, Elisa, Elodie, Madame, Noemi, la Rappresentante di Lista, Mahmood, ietc. vantando così un palmarès di oltre 70 dischi di Platino e oltre 500 milioni di streams.
Nel 2021 è protagonista di una performance unica sotto le stelle nella città desertica di AlUla, in Arabia Sautida, destinazione dal grande fascino naturalistico, archeologico e culturale, nonché Patrimonio Unesco, nel contesto del festival AlUla Moments.
Negli ultimi due anni collabora con artisti internazionali tra i quali Benny Benassi e Sophie and The Giants che lo accompagnano sul palco del Pala Olimpico di Torino in occasione della sua performance alla 66ª edizione dell’Eurovision Song Contest.
Nell’estate del 2022 è Maestro Concertatore della speciale 25esima edizione Notte della Taranta di Melpignano (LE) in Puglia, a cui partecipano, fra i tanti ospiti, anche l’internazionale Stromae. Nell’autunno del 2022 pubblica, sul mercato internazionale per Sony Masterworks e Artist First, “Duality” il suo nuovo lavoro discografico, un album doppio in cui separa le sue due anime, piano solo ed elettronica.
Nella primavera del 2023 Dardust parte per il suo Duality Tour, tournée che tocca le principali città italiane e capitali europee portando in scena questa dualità in due atti, attraverso un’esperienza live multidimensionale e unica, con effetti visivi spettacolari: un primo atto in piano solo con una costruzione teatrale, tra le pareti di un interno giapponese e l’avvicendarsi delle quattro stagioni. Il secondo con l’elettronica al centro e un paesaggio dinamico e unico sullo sfondo, tra visual, manga e ispirazioni che corrono dall’omaggio a Miyazaki a Ryūichi Sakamoto, fino alla metafora del Kintsugi.

I biglietti sono in vendita sul circuito Ciaotickets
oppure
Main center 101 Caffè, via Madonna del Pozzo 172, Capurso. Tel. 0805127645
Libreria La Sapientia, Piazza Guglielmo Marconi, 56 – 0804550784 – Capurso
Prezzi da 28€ a 38€
Tutti i posti a sedere sono numerati.

SABATO 22 LUGLIO
Il 22 luglio sul palco del Multiculturita arriverà una vera e propria leggenda del cantautorato italiano: Edoardo Bennato.
Torna il cantastorie che da quarant’anni immortala con le sue canzoni il mondo odierno, fatto di buoni e cattivi, sbeffeggiando i potenti, inneggiando alla forza umana delle persone comuni, senza mai dimenticare il più classico tra i sentimenti ispiratori di ogni Artista: l’Amore.
Edoardo Bennato torna live con un concerto ad alto contenuto Rock&Blues proponendo i suoi brani più celebri e una selezione di nuove canzoni tratte dall’ultimo album ‘Non c’è’. Due ore di musica, video coinvolgenti e l’interazione con il pubblico, per un evento da vivere dall’inizio alla fine. Un’esperienza emozionale con i brani e le melodie che sono entrati a far parte del nostro immaginario collettivo a cui sarà difficile resistere; per ritrovare, attraverso il potere della musica, vibrazioni ed emozioni che fanno bene all’anima.
Ad affiancarlo sul palco ci sarà la BeBand, la formazione storica che lo segue ormai da anni.

I biglietti sono in vendita sul circuito Ciaotickets
oppure
Main center 101 Caffè, via Madonna del Pozzo 172, Capurso. Tel. 0805127645
Libreria La Sapientia, Piazza Guglielmo Marconi, 56 – 0804550784 – Capurso
Prezzi da 28€ a 38€
Tutti i posti a sedere sono numerati.

www.multiculturita.it


Notti di Stelle Summer Edition, il programma della 30ª edizione

In il

Notti di Stelle 2023 Summer Edition

“NOTTI DI STELLE”
TORNA LO STORICO FESTIVAL JAZZ DELLA CAMERATA MUSICALE BARESE
LA TRENTESIMA EDIZIONE DELLA SUMMER EDITION PORTA A BARI GRANDISSIMI ARTISTI DEL PANORAMA JAZZISTICO MONDIALE
SUL PALCO DEL TEATRO PETRUZZELLI DAL 18 AL 25 LUGLIO 2023
GONZALO RUBALCABA & AIMÉE NUVIOLA, STANLEY CLARKE, AVISHAI COHEN – IROKO BAND

Torna dopo qualche anno di assenza uno dei festival jazz più longevi e seguiti della Regione Puglia. Si tratta di “Notti di stelle”, la storica kermesse della Camerata Musicale Barese che quest’anno compie 30 anni.

Nato nel 1980, il festival dedicato al jazz internazionale ha visto brillare astri di prima grandezza come Miles Davis, Dizzy Gillespie, Gerry Mulligan, Dexter Gordon, Sarah Vaughan, Stan Getz, Lionel Hampton e molti altri artisti, sempre ospitati in palcoscenici suggestivi della città di Bari o di altre città della Regione.
La trentesima edizione, fortemente voluta dalla nuova governance dell’associazione e ideata dal direttore artistico M° Dino De Palma, si presenta davvero di grande impatto e certamente in grado di offrire alla città una proposta culturale di primissimo ordine, volendo anche contribuire ad animare la soleggiata stagione offrendo occasioni di intrattenimento e di godimento spirituale ed artistico alla cittadinanza e ai tanti turisti che affollano le spiagge pugliesi.
Sul solco della florida tradizione, Notti di stelle – summer edition 2023 è certamente da considerare una forbita pagina della politica culturale e musicale barese, grazie ai meriti ed alle capacità organizzative della Camerata, che porta alla ospitalità delle più importanti stelle del firmamento jazzistico, e degli enti sostenitori.
La 30ª edizione del festival si terrà dal 18 al 25 luglio presso il Teatro Petruzzelli di Bari con tre appuntamenti serali (inizio spettacoli alle ore 21).

Si inizia il 18 luglio con il duo di Gonzalo Rubalcaba & Aimée Nuviola.
Lui è uno dei più noti e apprezzati pianisti cubani al mondo, nel cui stile il pianismo jazz si incontra con la florida scuola musicale della sua isola. Lei, vincitrice di un Latin Grammy nel 2018, è soprannominata “La Sonera del Mundo” ed è considerata l’erede di Celia Cruz, i cui panni ha vestito in una famosa serie per FOX TV. Insieme, Gonzalo Rubalcaba e Aymée Nuviola costituiscono la coppia del momento in fatto di Latin Music e non solo. Il loro incontro è avvenuto e si è cementato nel solco di un omaggio alla musica popolare cubana attraverso classici come “Lágrimas Negras” di Miguel Matamoros, “Chan Chan” di Compay Segundo, uno dei protagonisti di Buena Vista Social Club, o di brani di più recente concepimento come “Viento y Tiempo” di Kelvis Ochoa che ha dato il titolo al loro album registrato durante sei serate al Bue Note d Tokyo. Gonzalo Rubalcaba e Aymée Nuviola promettono quindi una fusione di jazz, guaracha, charanga, salsa, timba e altro ancora. In altre parole, autentica musica che proviene da una delle isole più sonore del mondo.

Si continua il 22 luglio con Stanley Clarke *N*4Ever.
Uno dei massimi virtuosi del contrabbasso e del basso elettrico, vincitore di quattro Grammy Awards, arriva a Bari con la sua nuova ed entusiasmante band 4EVER. Una band che enfatizza la legacy jazz fusion di gruppi storici come i Return To Forever, nei quali lo stesso leader ha militato con onore. Ne fanno parte quattro musicisti di talento con già alle spalle un curriculum di tutto rispetto: il ventiduenne batterista Jeremiah Collier viene dal Southside di Chicago e combina una dirompente energia con una capacità di adattamento a diversi generi musicali; il tastierista Jahari Stampley, anch’egli originario della Windy City, ha iniziato a suonare il piano a 14 anni e a 18 era già pronto per affrontare impegni professionali con musicisti di alto livello; il sassofonista Emilio Modeste, da Williamsburg, Virginia, è già considerato una delle più belle realtà del sax tenore erede della scuola di Wayne Shorter; il chitarrista Colin Cook, pure lui dello Stato della Virginia, ma di McLean, è artefice di un approccio nuovo, fresco ed esaltante al suo strumento e al jazz in generale.
Fedele all’evoluzione del jazz elettrico, Stanley Clarke e i suoi giovani partner propongono, quindi, una potente combinazione di armonie e improvvisazioni jazz con influenze rock, funk, R&B, hip-hop e musica elettronica.

Grandissima chiusura il 25 luglio con Avishai Cohen Iroko Band.
Negli ultimi venticinque anni Avishai Cohen, bassista, cantante e compositore di fama internazionale, è cresciuto fino a diventare uno dei pesi massimi del jazz contemporaneo. Avishai Cohen presenta una nuova band e un progetto live per il suo tour mondiale 2023: “Iroko” con Abraham Rodrigues Jr.
“Iroko” è ispirato dalla tradizione della musica afro-caraibica. Accanto a lui sul palco ci sono alcuni dei primi musicisti con cui si è esibito a New York, nei piccoli club del centro, nei primi anni ’90.
”Iroko è un sogno di lunga data che ho avuto da quando conoscevo e suonavo con Abraham Rodrigues Jr. Un grande cantante unico, conguero e maestro della musica afro-caraibica in tutto il suo spettro. Ho riunito questa band all star per eseguire dal vivo questo fantastico progetto”.

Così Dino De Palma, direttore artistico della Camerata, commenta la kermesse: “L’estate barese potrà contare su di una edizione degna del passato illustre di questo festival. Notti di stelle brillerà ancora nel panorama jazz del meridione e offrirà alla città una ennesima conferma dell’importanza e dell’impegno che la Camerata dedica al jazz da tanti lustri”.
Tutti i concerti saranno in esclusiva regionale.

Per il festival è prevista una formula di abbonamento a prezzi particolarmente contenuti (da € 60 a € 100). Biglietti da € 15 a € 44. A breve saranno aperte le vendite per il Festival.
Per informazioni rivolgersi presso gli uffici della Camerata Musicale Barese in Via Sparano 141 (tel. 080/5211908) e sul sito www.cameratamusicalebarese.it.