Mostra d’Arte Internazionale “Mediterraneo Frontiera di Pace” presso la Chiesa di Santa Teresa dei Maschi

In il

mediterraneofrontieradipace

Mediterraneo Frontiera di Pace, è una mostra d’arte internazionale che si terrà a Bari dal 15 febbraio al 1 marzo 2020 presso la Chiesa di Santa Teresa dei Maschi nel borgo antico della Città.

La mostra ha come titolo “Mediterraneo Frontiera di Pace”: si tratta di un evento espositivo collaterale all’Incontro di riflessione e di spiritualità che si terrà a Bari dal 19 al 23 febbraio p.v. promosso dalla Conferenza Episcopale Italiana e avrà per protagonisti i Vescovi e Pastori di tre continenti (Europa, Asia e Africa). La chiusura del convegno avverrà alla presenza del Santo Padre, Papa Francesco.

L’esposizione si pone come un momento di unione e incontro tra artisti di varie nazionalità e culture, un contributo attraverso l’espressione artistica, alla promozione della cultura del dialogo e della pace per il futuro dell’intero bacino del Mediterraneo.

Le opere esposte saranno di artisti Italiani, Spagnoli, Iracheni e Palestinesi che si sono confrontati su questo tema. In esposizione opere di: Rima Amozayyen, Abdullah Arishen, Francesca Brivio, Beatrice Capozza, Sara Chaparro, Amedeo del Giudice, Antonio Delli Carri, Paolo de Sario, Ibrahim Doudieh, Miguel Gomez, Donato Linsalata, Gabriele Liso, Ferruccio Magaraggia, Rocco Malatacca, Raed Masoor, Angela Piazza, Lyad Sabbah, Ahmad Shamma, Mahmud Shobar, Miranda Santoro, Giuseppe Toscano, Rocco Zullo.

La mostra rimarrà aperta dal 15 febbraio al 1 marzo 2020, dal martedì alla domenica, orari 10,00/13,00 17,00/19,30 lunedì chiuso. Ingresso libero.

da sabato 15 Febbraio a domenica 1 marzo 2020
Bari (Bari) Chiesa di Santa Teresa dei Maschi
piazzetta Santa Teresa, strada lamberti 4 – dal martedì alla domenica orari 10,00/13,00 – 17,00/19,30 ( lunedì chiuso) – Ingresso libero
Info. 3455119994


BARI CANTA L’AMORE: San Valentino a Bari vecchia

In il

san valentino bari vecchia

Il 14 febbraio appuntamento in Largo Albicocca per festeggiare insieme San Valentino.
Nella piazza degli innamorati una serata dedicata alle più belle canzoni d’amore con un grande Karaoke aperto a tutti.

A partire dalle 20:00 alle 23:00 tutti potranno cantare la loro canzone preferita, dedicandola alla persona amata o duettando. I più coraggiosi potranno esibirsi anche in un video Karaoke davanti a una webcam, realizzando vere e proprie performance.

Durante la serata ci sarà anche un dj set per ballare e festeggiare al meglio questo San Valentino barese.


ELODIE incontra i fan alla Feltrinelli di Bari – “This is Elodie” instore tour

In il

elodie firmacopie this is elodie

Da venerdì 31 gennaio 2020 è disponibile su tutte le piattaforme di streaming e nei digital store “THIS IS ELODIE” per Island Records (Universal Music Italia), in formato CD dal 7 febbraio.

“Questo è più di un disco, è quello che sono in questo momento, è quello che mi piace cantare, ballare o condividere” – racconta l’artista. “Potrebbe tranquillamente essere una playlist del mio telefono, anche perché sono fan di tutti gli ospiti e i produttori con cui ho lavorato”.

Elodie, con oltre 70 brani registrati, 16 selezionati, 17 produttori, 45 autori e 11 featuring, torna con un progetto ambizioso che segue coerentemente la linea di sound tracciata dai suoi successi degli ultimi anni.

A partire da lunedì 10 febbraio, Elodie incontrerà i fan e firmerà le copie di “THIS IS ELODIE” in cinque città italiane.

LE DATE:
10 febbraio 2020 – MILANO, Mondadori Duomo – Ore 16.00
13 febbraio 2020 – LECCE, Feltrinelli di Via Templari, 9 – Ore 15.00
13 febbraio 2020 – BARI, Feltrinelli di Via Melo, 119 – Ore 18.00
14 febbraio 2020 – NAPOLI, Feltrinelli Stazione Centrale Piazza Garibaldi – Ore 16.00
15 febbraio 2020 – ROMA, Feltrinelli Via Giovanni Giolitti, 263 – Ore 16.00


“Omaggio a Fellini” con l’Orchestra Sinfonica Metropolitana di Bari diretta da Federico Mondelci

In il

omaggio a fellini federico mondelci

GIOVEDÌ 13 FEBBRAIO 2020
BARI – TEATRO ABELIANO
ORE 21.00*

VENERDÌ 14 FEBBRAIO 2020
MOLA – CHIESA DEL SACRO CUORE
ORE 20.00 – INGRESSO LIBERO


PROGRAMMA:

NINO ROTA:
“Omaggio a Fellini”
Suite per Sassofono e orchestra
(arr. Roberto Granata)
Prova d’Orchestra
Amarcord
Rocco e i suoi fratelli
I Clowns
La strada
Il Gattopardo
Il Padrino
La Dolce Vita
Otto e Mezzo

ARTHUR HONEGGER:
Pastorale d’été
Poema sinfonico

SERGE RACHMANINOV:
Vocalise Op.34 no.14

DARIUS MILHAUD:
Scaramouche
Vif
Modéré
Brazileira: Tempo di Samba

Direttore e solista:
Federico Mondelci

*Teatro Abeliano
Prezzi Biglietto Singolo
Intero € 10,00
Ridotto € 5,00**

**Studenti under 18, universitari, di Conservatorio, over 65, dipendenti dell’ Ente, dipendenti pubblici iscritti a circoli ricreativi


ANASTASIO incontra i fan e firmacopie di “Atto Zero”

In il

anastasio atto zero instore tour

È uscito il 7 febbraio 2020 il primo album ufficiale di Anastasio: Atto Zero. La produzione raccoglie anche “Rosso di rabbia”, il brano con cui il cantante si è esibito a Sanremo 2020. L’uscita dell’album sarà accompagnata da una serie di incontri instore e da un tour in partenza il 12 marzo.
Acquista l’album “Atto Zero” nel nostro Mondadori Bookstore (corso Cavour 132 – Andria) a partire da venerdì 7 febbraio e riceverai il pass per l’accesso al firma copie con Anastasio.

Di seguito tutti i dettagli e gli appuntamenti instore:

11 febbraio

Roma – Discoteca Laziale ore 15:30

Rieti – Maistrello Musica ore 18:30

12 febbraio

Salerno – La Feltrinelli (Cso Vittorio Emanuele 230) ore 15:30

Napoli – La Feltrinelli (Stazione Centrale Piazza Garibaldu) ore 18:30

13 febbraio

Andria Bari – Mondadori Bookstore (Cso Cavour 132) ore 15:30

Taranto – Mondadori Bookstore (Via Giuseppe de Cesare 35) ore 18:30

14 febbraio

Varese – Varese Dischi (Galleria Manzoni 3) ore 15:00

Milano – Ostello Bello (via Medici 4) ore 18:30

16 febbraio

Taverola Ce – Parco Commerciale Appia Center ore 17:00

18 febbraio

Firenze – Galleria del Disco (Sottopassaggio Stazione SMV) ore 15:30

Lucca – Sky Stone Songs (Piazza Napoleone 22) ore 18:30

19 febbraio

Genova – Mondadori Bookstore (Via XX Settembre 27) ore 15:00

Torino – Mondadori Bookstore (via Monte di Pietà 2) ore 18:30

20 febbraio

Padova – Mondodori Bookstore (Piazza Insurrezione 3) ore 15:30

Bologna – Semm Music Store – More (Via Oberdan 24f) ore 18:30.


Al Teatro Margherita, mostra omaggio a Chiara Fumai

In il

mostra chiara fumai bari

Si comunica che  ai sensi di quanto stabilito dall’art. 2, comma 1, lett. d, del DPCM dell’8 marzo 2020, la mostra Omaggio a chiara Fumai – voluta della Regione Puglia e il Comune di Bari, insieme al Teatro Pubblico Pugliese e Puglia Circuito del Contemporaneo con organizzazione dell’Associazione Culturale Dafna –  in corso al Teatro Margherita di Bari termina oggi 9 marzo e non il 15 marzo come precedentemente comunicato.

PROROGA AL 15 MARZO
OMAGGIO A CHIARA FUMAI
Bari – Teatro Margherita

Resta aperta sino al 15 marzo la mostra “Omaggio a Chiara Fumai” in corso al Teatro Margherita di Bari, la cui chiusura era prevista il 6 marzo.
Prosegue così il pubblico omaggio all’artista voluto della Regione Puglia e il Comune di Bari, insieme al Teatro Pubblico Pugliese e Puglia Circuito del Contemporaneo con organizzazione dell’Associazione Culturale Dafna,
Particolarmente significativa anche l’apertura l’8 marzo, in occasione della Festa della Donna, per approfondire il lavoro dell’artista barese che rivolgeva proprio ai temi del femminile tutta la sua opera.
Il pensiero di Chiara Fumai si fa così più che mai attuale nella mostra ideata da Anna Fresa e Paola Marino con la curatela di Antonella Marino e la consulenza scientifica di Francesco Urbano Ragazzi, direttore di The Church of Chiara Fumai, associazione presieduta da Liliana Chiari, madre dell’artista, che ne preserva l’opera.
Il pubblico omaggio di Bari a Chiara Fumai rende evidente l’attenzione delle istituzioni culturali pugliesi nel riconoscimento di un’eccellenza assoluta nel panorama dell’arte contemporanea, in un progetto molto apprezzato dal pubblico e movimentato da un intenso public program che anima ogni giovedì il teatro con la serie dalla serie d’incontri “Liliana Chiari reading Chiara Fumai” e l’importante “I Giornata di studi Fumaiani” che si è tenuta lo scorso febbraio in collaborazione con l’Università degli Studi di Bari che ha dato il via ad un ciclo di conferenze che si svolgeranno in tutto il mondo per approfondire aspetti inediti della ricerca dell’artista barese prematuramente scomparsa all’apice del suo successo internazionale.
Nella breve ma intensa carriera Chiara Fumai si è imposta all’attenzione del sistema dell’arte per il carattere innovativo della sua pratica performativa, che analizza il rapporto tra potere, linguaggio e sovversione attraversando con estrema libertà diversi saperi e ambiti disciplinari. Con una gamma di conoscenze ampissima: dalla musica sperimentale al femminismo radicale, dal pensiero anarchico a studi occultistici, tra teosofia, spiritismo, stregoneria.
Nelle sue azioni l’artista ha dato corpo e voce a numerose figure soprattutto femminili, personaggi ai margini del sistema patriarcale e appartenenti ai diversi ambiti della contro-cultura come fenomeni da baraccone, protagoniste da freak show di fine ‘800, medium, scrittrici, donne criminali.
Nel foyer è mostrato un compendio di questo particolare percorso artistico, dopo la Biennale di Venezia e prima della grande retrospettiva che dalla primavera 2020 partirà dal Centre d’Art Contemporain di Ginevra per un tour europeo, che in Italia farà tappa in autunno al Centro Pecci di Prato. Bari è diventata così l’avamposto di questo momento di attenzione e riconoscimento internazionale. La mostra è stata appositamente disegnata per il Teatro Margherita, in un percorso espositivo immersivo ed esperienziale che propone un affondo nell’universo creativo dell’artista. Il teatro è popolato da una nuova iconografia femminista: figure paradigmatiche eppur marginalizzate della storia come Zalumma Agra, Eusapia Palladino, Annie Jones, Ulrike Meinhof, vengono portate alla ribalta sulla scena.
Lo spazio d’ingresso, totalmente oscurato, è trasfigurato dalla presenza monumentale della video performance Shut Up Actually Talk in cui Zalumma Agra, personaggio del Circo Barnum già evocato da Chiara Fumai nell’opera Moral Exhibition House (Kassel 2012), legge il Secondo Manifesto di Rivolta femminile “Io dico Io”, scritto da Carla Lonzi nel 1970. Al centro, sul pavimento, è collocato un grande sigillo con una stella a sette punte, simbolo di riconoscimento dell’artista per la prima volta esposto in una versione installativa. L’area sinistra del foyer accoglie invece la video-installazione The Book of Evil Spirits, presentata alla Contour Biennale nel 2016 (e vincitrice della VII edizione del Premio Fondazione VAF), dove Chiara Fumai riunisce in una seduta spiritica diverse figure incarnate nelle sue performance. Sul fondo del teatro torna poi in nuova versione l’installazione La donna delinquente, concepita proprio per il Teatro Margherita in occasione del Premio Lum nel 2011, che ha per protagonista la figura della medium di origini pugliesi Eusapia Palladino. Mentre nell’unica zona luminosa è ricostruita un’ambientazione inedita: The Church of Chiara Fumai, l’archivio che raccoglie quadri, manifesti, dischi, video, oggetti di scena, mobili appartenuti all’artista e riuniti a Bari presso la sede dell’omonima associazione. Tra i documenti esposti è presente un focus su Nicola Fumai, padre dell’artista recentemente scomparso. A lui è ispirata la serie di lavori Chiara Fumai Presents Nico Fumai, tema della sua prima apparizione pubblica alla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo di Torino nel 2010.

NOTE BIOGRAFICHE/IL RAPPORTO CON BARI
Chiara Fumai ha vinto premi prestigiosi come il Premio Furla per l’Arte Contemporanea (2013) e il New York Prize (2017) e partecipato a numerose mostre all’estero e in Italia. Le sue performance sono state presentate in istituzioni importanti come la Galleria Nazionale di Arte Moderna di Roma, il Museion di Bolzano, la Fondazione Querini Stampalia a Venezia, David Roberts Foundation di Londra, Maison Rouge di Parigi, ISCP di New York. Nel 2011 ha partecipato alla XIII edizione di Documenta a Kassel, su invito della direttrice Carolyn Christov-Bakargiev, e nel 2019 alla 58° Biennale Arte di Venezia, tra i tre artisti scelti per il Padiglione Italia. Chiara Fumai ha vissuto a Bari sino al conseguimento del diploma liceale. Si è trasferita poi a Milano, dove si è laureata in architettura al Politecnico. Ha in seguito frequentato il XV Corso Superiore di Arti Visive della Fondazione Ratti di Como e ha studiato Teoria dell’Arte al Dutch Art Institute di Arnhem. Nonostante i riscontri internazionali il legame dell’artista con Bari resta costante. A Bari hanno sempre vissuto i suoi genitori, la madre attrice Liliana Chiari, da cui sembra aver ereditato l’attitudine performativa, e il padre Nicola Fumai.
Nella sua città ha esposto per la prima volta nel 2010, con una performance nella vetrina di Palazzo Mincuzzi per la rassegna nazionale “Gemine Muse”. Nel 2011 ha partecipato alla II edizione del Premio Lum, dentro il Teatro Margherita. Nello stesso anno ha tenuto la personale Valerie Solanas non è nata ieri presso la galleria Murat centoventidue.
La ricerca complessa e originale di Chiara Fumai ha però tanti aspetti ancora da approfondire. Al fine di tutelarla The Church of Chiara Fumai, diretta da Francesco Urbano Ragazzi, ha riunito e catalogato tutti i materiali per la costituzione di un archivio che è in parte custodito dal CRRI – Centro di Ricerca Castello di Rivoli. La mostra barese, oltre a costituire un primo e doveroso riconoscimento alla talentuosa artista nella sua città, segna dunque un primo e necessario momento di approfondimento e di riflessione sulla sua significativa e originale ricerca visiva.

INFO
Teatro Margherita – Piazza IV Novembre, 70122 Bari
Aperto tutti i giorni dalle 10.30 alle 21.30. Fino al 15 marzo – Ingresso libero

REFERENTE PER LA DIDATTICA
Virginia G.I.Magoga, UniBa virginia.magoga@gmail.com

ALLESTIMENTI Romano Exhibit
SPONSOR TECNICO Storm events
PROGETTO GRAFICO Giulia Bellipario
SPONSOR GVM Care&Research


THOMAS BOCCHIMPANI “Imperfetto” instore tour

In il

thomas imperfetto instore tour

THOMAS firmacopie
IMPERFETTO

laFeltrinelli
Bari – Via Melo 119
Giovedì 30 Gennaio 2020 dalle ore 15:00

Esce il 24 gennaio il nuovo album di Thomas, un talento incredibile capace di unire il canto e il ballo. La musica fa parte della sua vita fin da piccolo e le sue performance sono sempre qualcosa di unico. A soli 19 anni è capace di fondere insieme testi autobiografici, sonorità brillanti e un sound internazionale. Thomas firma le copie del suo nuovo album IMPERFETTO.Per avere l’autografo acquista il cd alla Feltrinelli libri e musica di via Melo o nei Feltrinelli Village e ritira il pass* che dà accesso prioritario al firmacopie.

*un pass per ogni cd acquistato, fino a esaurimento.

Ingresso Libero

Qui le date confermate dell’InStore Tour:
24/1 ore 18.30 BASSANO DEL GRAPPA – CC IL GRIFONE
25/1 ore 15.00 FIRENZE – GALLERIA DEL DISCO c/o Caffé Letterario
25/1 ore 18.30 BOLOGNA – MONDADORI Via d’Azeglio
26/1 ore 16.00 MILANO – MONDADORI Piazza Duomo
27/1 ore 17.00 MESTRE – CC NAVE DE VERO
28/1 ore 16.00 ROMA – DISCOTECA LAZIALE
30/1 ore 15.00 BARI – FELTRINELLI Via Melo
31/1 ore 17.30 CASERTA – CC JAMBO1
01/2 ore 17.00 PALERMO – CC CONCA D’ORO
02/2 ore 17.00 L’AQUILA – CC L’AQUILONE


“Cinema e Opera Lirica” 6 appuntamenti di cinema gratuito: il programma delle proiezioni

In il

Cinema e Opera Lirica 6 appuntamenti di cinema gratuito

È dedicato al rapporto tra il Cinema l’Opera Lirica la rassegna “Cinema e Opera Lirica” che, a partire dal 20 gennaio per sei lunedì fino al 24 febbraio (inizio proiezioni alle 17.30, ingresso libero), si terrà alla Mediateca Regionale Pugliese. A presentare l’iniziativa, tra gli altri, sono intervenuti: Simonetta Dellomonaco, presidente Fondazione Apulia Film Commission, Aldo Patruno, direttore Dipartimento Turismo, Economia della Cultura e Valorizzazione del territorio della Regione Puglia, Micaela Paparella, per il comune di Bari, Mauro Paolo Bruno, dirigente sezione Economia della Cultura della Regione Puglia e l’attrice Valeria Pinto, Direttore artistico della rassegna “Cinema e Opera Lirica”. A moderare l’incontro il giornalista Adriano Silvestri (blogger di Apulia Cinema).

La rassegna pone in relazione il Cinema e l’Opera Lirica, con riferimenti alla Puglia, in un momento di rilancio per il settore della lirica, come attestato dai dati diffusi dalla Siae e dagli ascolti in televisione. L’obiettivo della rassegna è diffondere a un più vasto pubblico (soprattutto giovanile), l’interesse della lirica nel mondo della settima e come il cinema racconta il melodramma.

La locandina della rassegna raffigura l’attore americano C. Thomas Howell, protagonista del film “Il Giovane Toscanini” di Franco Zeffirelli, pellicola che chiuderà la manifestazione. Come si ricorderà, il film è stato girato anche a Bari, con numerose scene realizzate all’interno del teatro Petruzzelli e del Circolo Unione, con la partecipazione dell’Orchestra e Coro del teatro Petruzzelli, con Liz Taylor, Philippe Noiret e Franco Nero.

In sede di conferenza stampa è stato proiettato un breve filmato dell’Opera lirica “I Puritani” messa in scena al Teatro Petruzzelli di Bari nel 1986 e fruibile all’interno di Puglia Digital Libray (www.pugliadigitallibrary.it), nella collezione digitale “Attraverso lo spettacolo”.

La piattaforma si propone infatti come un contenitore innovativo di beni digitali, di conservazione dei formati nel tempo e di fruizione pubblica che raccontano la Puglia in tutte le sue sfaccettature attraverso immagini, video, audio e documenti born digital o digitalizzati, condivisi in open data e utilizzabili per riuso creativo.

A inaugurare la rassegna, lunedì 20, sarà “Casa Ricordi” (Italia/ Francia 1954, 110′) di Carmine Gallone. Il film biografico – musicale introdotto da Valeria Pinto, racconta la storia degli editori musicali Ricordi e gli incontri con Gioachino Rossini, Vincenzo Bellini, Gaetano Donizetti, Giuseppe Verdi e Giacomo Puccini. Nel cast spiccano i nomi di Paolo Stoppa, Marcello Mastroianni e Nadia Grey.

Introdotto sempre dalla direttrice artistica Valeria Pinto, lunedì 27, sarà la volta del film “La Tosca” (Italia 1973, 104’) di Luigi Magni, con Gigi Proietti, Monica Vitti, Aldo Fabrizi e Vittorio Gassman. Liberamente tratto dall’omonimo dramma di Victorien Sardou, la vicenda è rivista in chiave ironico-grottesca e in forma di commedia musicale.

Il sogno di costruire un teatro in Amazzonia nel quale far esibire Enrico Caruso, è il tema di “Fitzcarraldo” (Germania 1982. 158′) di Werner Herzog, con Klaus Kinski, Claudia Cardinale e Josè Lewgoy. Il film, lunedì 3 febbraio, sarà introdotto dal musicista Mike Zonno.

Si prosegue, lunedì 10, con “Rossini! Rossini!” (Italia 1991, 127′) di Mario Monicelli, con Sergio Castellitto, Philippe Noiret e Giorgio Gaber. Introdotto da Valeria Pinto, il film racconta la vita e gli amori di Gioachino Rossini e i suoi viaggi in Italia, Austria e Francia.

In “Callas Forever” (Ita – Fra – Spa/ Uk – Romania 2002, 110’) di Franco Zeffirelli, con Fanny Ardant, Jeremy Irons e Gabriel Garko, vengono immaginati gli ultimi tre mesi di vita della celebre soprano Maria Callas. Il film, in programma lunedì 17, sarà introdotto dal musicista Mike Zonno.

Infine, lunedì 24 introdotto da Adriano Silvestri, “Il Giovane Toscanini” (Italia/ Usa 1988, 109′) di Franco Zeffirelli, con C. Thomas Howell, Elizabeth Taylor e Franco Nero. Film biografico girato anche a Bari, narra la vita giovanile del direttore d’orchestra, dal primo incontro con La Scala (a diciotto anni, quando fu rifiutato come violoncellista), fino all’ingaggio per una tournée a Rio de Janeiro.

Realizzata dall’associazione Carteam Arti Decori Segni e dalla Mediateca Regionale Pugliese, con il patrocinio Teatro Pubblico Pugliese, Fondazione Teatro Petruzzelli, Puglia Digital Library e Titanus S.p.A., la rassegna è organizzata dalla Fondazione Apulia Film Commission, nell’ambito dell’intervento Mediateca Regionale, a valere su risorse di Bilancio Ordinario della Regione Puglia.

INGRESSO LIBERO
Infotel 0805405685


“La Banda in Piazza!” Gran Concerto Bandistico “Città di Rutigliano” – Apertura della 144ª Stagione Artistica

In il

gran concerto bandistico citta di rutigliano

LA BANDA IN PIAZZA!

PARTE LA 144ª STAGIONE ARTISTICA
DELLO STORICO
GRAN CONCERTO BANDISTICO
«CITTÀ DI RUTIGLIANO»

DOMENICA 19 GENNAIO 2020

Lo storico Gran Concerto Bandistico «CITTÀ DI RUTIGLIANO», “Gruppo Musicale di Interesse Comunale” (Delibera unanime del Consiglio Comunale di Rutigliano n. 7/2011), con la direzione del m° Gaetano Cellamara, aprirà ufficialmente la sua Stagione Concertistica 2020, la 144ª dal 1877, come da tradizione a RUTIGLIANO, in occasione della FESTA DI SANT’ANTONIO ABATE – FIERA DEI FISCHIETTI IN TERRACOTTA.
Appuntamento DOMENICA 19 GENNAIO dalle ORE 9:00 in PIAZZA XX SETTEMBRE.

La Stagione Concertistica 2020 del Gran Concerto Bandistico «CITTÀ DI RUTIGLIANO» è promossa dall’associazione musicale Amici Anbima di Rutigliano, presieduta da Franco Diomede, con l’associazione culturale musicale “G. Verdi” di Lizzano, con il patrocinio del Comune di Rutigliano, della Pro Loco Rutigliano, del Gal del Sud-Est Barese, di Cuore della Puglia e della DIVELLA.


BRUNORI SAS alla Feltrinelli di Bari incontra il pubblico e presenta il suo nuovo album

In il

brunori sas feltrinelli bari

BRUNORI SAS DAL VIVO
“PARLA CON DARIO”

laFeltrinelli celebra l’uscita del nuovo lavoro discografico di Brunori Sas con uno speciale tour in esclusiva che si snoda per tutta Italia tra librerie e luoghi inediti delle nostre città. Cantautore da sempre disincantato, Brunori Sas torna sulla scena, a quasi tre anni dall’uscita di A casa tutto bene, con Cip!, un disco che non rinuncia alla forza delle parole e che racconta l’anima introspettiva e sincera del cantautore.
Per avere l’autografo acquista il cd alla Feltrinelli libri e musica di via Melo o nei Feltrinelli Village e ritira il pass* che dà accesso prioritario al firmacopie.

*un pass per ogni cd acquistato, fino a esaurimento.

Ingresso Libero

Di seguito il calendario completo con tutti gli appuntamenti:

10 gennaio 2020 – Milano alla Casa degli Artisti ore 11.00 – ore 17.00 – ore 20.00
11 gennaio 2020 – Napoli alla Domus Ars ore 17.00
12 gennaio 2020 – Torino al Caffè Muller ore 19.00
13 gennaio 2020 – Bologna alle Scuderie Future Urban CooLab ore 18.30
14 gennaio 2020 – Firenze alla Manifattura Tabacchi ore 18.30
15 gennaio 2020 – Roma al Monk ore 18.30
16 gennaio 2020 – Bari alla Feltrinelli ore 18.30
17 gennaio 2020 – Lecce alle Officine Cantelmo ore 18.30
18 gennaio 2020 – Catania alla Feltrinelli ore 18.30
19 gennaio 2020 – Palermo a I Candelai ore 18.30
20 gennaio 2020 – Verona al Conservatorio ore 18.00
21 gennaio 2020 – Padova al Caffè Pedrocchi ore 18.30
23 gennaio 2020 – Genova alla Feltrinelli ore 18.30
28 gennaio 2020 – Cosenza al TAU Università della Calabria ore 18.00