Visite guidate gratuite al Castello Normanno Svevo di Sannicandro di Bari

In il

giornata nazionale delle proloco italia

Presso il Castello Normanno Svevo, Piazza Castello – Madonna di Torre – Strada Vicinale di Torre, La Pro Loco di Sannicandro di Bari in occasione della Giornata Nazionale delle Pro Loco invita i visitatori a conoscere le Origini del Luogo attraverso le spiegazioni dei volontari della Pro Loco locale, che per l’occasione apriranno gratuitamente il Castello Normanno Svevo dalle ore 9:00 alle ore 13:00 e la Chiesa della Madonna di Torre dalle ore 16:00 alle ore 19:00.


MARIO LAVEZZI in concerto al Puglia Outlet Village di Molfetta

In il

mario lavezzi puglia outlet village

“Incontri D’Autore”, una rassegna di appuntamenti gratuiti per conoscere la Musica Italiana attraverso gli autori. Gli artisti si presenteranno al pubblico alternando aneddoti di vita quotidiana all’interpretazione delle loro canzoni più famose come in un vero e proprio salotto.

Programma:

27 maggio – Giovanni Caccamo – ore 19.30

2 giugno – Mario Lavezzi – ore 19:30

Un evento unico che permetterà al pubblico di conoscere l’uomo prima dell’artista per poi passare all’interpretazione delle loro canzoni più famose.
Media Partner: Radio Selene che trasmetterà in diretta le interviste.


Restauri in mostra: Archeologia Arte Architettura

In il

Restauri in mostra Archeologia Arte Architettura

La Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Bari, nella nuova sede del complesso monumentale di Santa Chiara, nella Città vecchia, in seguito alla recente riforma del Mibact accorpa in sé le competenze di tutela del patrimonio archeologico artistico, architettonico e paesaggistico. In tale ottica ha inteso offrire al pubblico un saggio in qualche modo rappresentativo delle nuove prospettive di tutela, con l’esposizione di alcune opere d’arte sottoposte ad attività di restauro eseguite nei laboratori della Soprintendenza o a laboratori esterni specializzati. Il restauro, sempre più scienza moderna alla ricerca di un equilibrio tra trasformazione e conservazione, è al tempo stesso strumento di conoscenza e di conservazione e l’esperienza maturata nei Laboratori della Soprintendenza, impegnati su diverse categorie di beni che la mostra illustra, discende da una lunga tradizione, in cui si coniugano manualità e competenze specialistiche multidisciplinari.

La mostra, che idealmente si ricollega ad una edizione precedente tenutasi nel 1981 presso il Castello Svevo di Bari, intende dare conto, attraverso un percorso per grandi aree tematiche, dell’attività di restauro con la selezione di manufatti e opere d’arte di ampio arco cronologico e matericamente difformi, rilevanti da un punto di vista archeologico e storico-artistico, interessati da un intervento di restauro o oggetto di attività di ordinaria manutenzione; lavori eseguiti attraverso il confronto e lo studio tra professionalità differenti, nel comune obiettivo di svolgere operazioni mai automatiche o ripetitive, ma sempre differenti in ragione della diversità della materia, dello stato di conservazione dell’opera, dei motivi di culto. L’obiettivo che ci si è prefissi è stato anche quello, attraverso le varie sezioni rappresentate, di riportare una visione univoca dell’attività multiforme e delle differenti professionalità che convivono all’interno della Soprintendenza.

La sezione archeologica intende privilegiare una serie di contesti di cronologia varia, provenienti da ricerche e interventi di tutela della Soprintendenza nel barese, con reperti di particolare interesse e pregio che possono attestare la stratificazione plurisecolare di civiltà, a partire dalla Preistoria fino all’età medievale, che caratterizza il territorio regionale; di recentissimo rinvenimento da scavi preventivi nella Città vecchia, nei pressi della Basilica di S. Nicola un pregiato bicchiere in vetro da un ambiente di età romana. I reperti selezionati documentano soprattutto tecniche e operazioni di restauro e conservazione diversificate su materiali altrettanto diversi come ceramica, metalli, vetri.

La sezione storico-artistica presenta dipinti su tela, manufatti lignei e lapidei, dipinti su tavola, manufatti tessili e preziosi in argento, tra i quali una minuscola e preziosa stauroteca di manifattura bizantina, esposta nel Museo Diocesano di Monopoli ed uno splendido altarolo in avorio ed ebano già restaurato a cura del Laboratorio di Restauro dell’ISCR, custodito nel Museo Diocesano di Trani; sono esposti inoltre manufatti lignei in corso di restauro e opere per le quali siano stati eseguiti interventi esclusivamente conservativi o manutentivi. Particolarmente interessante il calco in gesso della porta bronzea della Cattedrale di Trani, eseguito nel 1999, sulla base del quale è stato realizzato la copia in bronzo della porta ricollocata a Trani.

Un video illustra infine una selezione dei numerosi restauri architettonici, eseguiti direttamente sia nelle attività di progettazione che di direzione lavori dalla Soprintendenza con finanziamenti MiBACT o di altri Enti (Comuni e Regione Puglia). I restauri danno conto della vastità e diversità del patrimonio architettonico del territorio e documentano l’evoluzione delle metodologie nelle diverse tipologie di intervento, dalla manutenzione al consolidamento e ad impegnativi restauri e valorizzazioni museali di grandi complessi.

FILOMENA ALBANESE

Informazioni Evento:

Data Inizio: 31 maggio 2018
Data Fine: 30 settembre 2018
Costo del biglietto: Gratuito
Prenotazione: Nessuna
Luogo: Bari, Chiesa di San Francesco della Scarpa
Indirizzo: Via Pier L’Eremita, 25/B
Città: Bari
Provincia: BA
Regione: Puglia
Orario: Dal lunedì al venerdì: 10.00-19.45 Aperture straordinarie sabato e domenica: 18.00-22.00 (escluso agosto) Visite guidate su prenotazione
Telefono: +39 080 5286260
E-mail: sabap-ba@beniculturali.it mbac-sabap-ba@mailcert.beniculturali.it


GIOVANNI CACCAMO in concerto al Puglia Outlet Village di Molfetta

In il

giovanni caccamo puglia outlet village molfetta

“Incontri D’Autore”, una rassegna di appuntamenti gratuiti per conoscere la Musica Italiana attraverso gli autori. Gli artisti si presenteranno al pubblico alternando aneddoti di vita quotidiana all’interpretazione delle loro canzoni più famose come in un vero e proprio salotto.

Programma:

19 maggio – Fabio Rovazzi – ore 19.30

27 maggio – Giovanni Caccamo – ore 19.30

2 giugno – Mario Lavezzi – ore 19:30

Un evento unico che permetterà al pubblico di conoscere l’uomo prima dell’artista per poi passare all’interpretazione delle loro canzoni più famose.
Media Partner: Radio Selene che trasmetterà in diretta le interviste.


Race For The Cure ti porta al Museo gratis

In il

Race For The Cure ti porta al Museo gratis

Cultura, Race for the cure ti porta al Museo
Firmato il protocollo tra il MiBACT e Komen Italia: ingresso gratuito nei luoghi della cultura

Il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, con la firma del protocollo sottoscritto dal Direttore Generale Musei Antonio Lampis, il Direttore Generale Organizzazione Marina Giuseppone e il Presidente dell’Associazione Susan G. Komen Italia Riccardo Masetti, permetterà l’ingresso gratuito nei musei, monumenti e parchi archeologici statali di Roma, Bari, Bologna e Brescia ai partecipanti della Race for the Cure 2018 che si terrà proprio in queste città.
L’ingresso gratuito, consentito nelle giornate di venerdì, sabato e domenica della settimana corrispondente a quella dello svolgimento della manifestazione, è esteso anche ai luoghi della cultura statali della città di Matera, Capitale Europea della Cultura 2019.
Il documento, che sancisce il patrocinio del MiBACT alla manifestazione per i prossimi tre anni, riconosce i risultati della ricerca scientifica riguardo la stretta correlazione tra la salute psicofisica, la cultura e l’arte. “Con questa iniziativa il MiBACT sostiene gli obiettivi e le finalità di Race for the Cure – dichiarano Antonio Lampis e Marina Giuseppone – riconoscendo quanto questa associazione fa per promuovere la cultura della prevenzione”. “L’arte può promuovere un modo differente dell’essere medici, pazienti e cittadini” ha detto il Prof. Riccardo Masetti, Presidente della Komen Italia, associazione non profit che dal 2000 opera su tutto il territorio nazionale nella lotta ai tumori del seno. “Recenti studi hanno dimostrato che avvicinarsi ad un’opera d’arte può contribuire a ridurre gli stati d’ansia e di depressione che spesso accompagnano anche una malattia oncologica, migliorando la capacità di recupero e la qualità della vita.. Siamo quindi grati al Mibact per questa preziosa sinergia che consentirà a chi partecipa alle Race for the Cure di avvicinarsi gratuitamente al patrimonio culturale del nostro Paese” .
Gli iscritti italiani e stranieri alle Race for the Cure di Roma (17- 20 maggio 2018), di Bari (25-27 maggio 2018), di Bologna (21-23 settembre 2018) e di Brescia (5-7 ottobre 2018), potranno pertanto accedere gratuitamente insieme ad un accompagnatore nei siti che aderiranno all’iniziativa in quelle città mostrando la ricevuta di iscrizione e il pettorale di gara. Gli elenchi dei luoghi della cultura aderenti, in costante aggiornamento, saranno pubblicati sul sito www.beniculturali.it nei giorni precedenti le manifestazioni.
Per iscriversi alla Race for the Cure 2018 e sostenere la lotta ai tumori del seno basta consultare il sito www.raceforthecure.it. Le iscrizione sono già aperte!

Elenco Musei aderenti all’iniziativa >>


Giornata OASI WWF 2018 a Gioia del Colle

In il

Giornata OASI WWF 2018 a Gioia del Colle

Comunicato Stampa

Giornata OASI WWF 2018 a Gioia del Colle

Il 20 maggio il WWF apre gratuitamente al pubblico le sue Oasi, mostrando concretamente che difendere la natura del nostro paese è possibile e rappresenta una ricchezza che appartiene a tutti gli italiani in termini di qualità della vita, benessere, salute.
Anche l’OASI WWF di Bosco Romanazzi a Gioia del Colle sarà aperta ai visitatori.
L’appuntamento è per domenica 20 maggio, a partire dalle ore 10.00 presso il parcheggio della chiesetta dell’Annunziata in località Monte Rotondo sarà presente un gazebo informativo presidiato dai volontari del WWF che forniranno informazioni ai visitatori.

In concomitanza con la giornata delle Oasi il WWF ha lanciato la campagna di raccolta fondi SOS Animali in trappola, attraverso la numerazione solidale 45590 attiva dal 6 al 20 maggio.

Con i fondi raccolti il WWF potrà finanziare la difesa attiva sul territorio dando più strumenti alle sue Guardie volontarie e ai loro “colleghi” ranger in Asia, essi stessi vittime della criminalità organizzata, con attrezzature e tecnologie più sofisticate per monitorare e proteggere tigri e altre specie in pericolo. Il WWF vuole infatti incrementare il numero dei campi antibracconaggio nelle aree “calde” dei crimini di natura in Italia assicurando una sorveglianza capillare, anche con l’aiuto di camera-trap, distruggendo archetti, lacci e altri tipi di trappole, sequestrando armi illegali e altri strumenti di morte, salvando così la vita di migliaia di animali. Il WWF potrà anche proseguire nelle sue azioni legali contro i bracconieri colti in flagrante.
La maratona in difesa degli animali “in trappola” si chiude domenica 20 maggio con la Giornata delle Oasi: visite e attività gratuite in 100 aree protette dal WWF in Italia, evento che quest’anno rinnova la partecipazione delle Riserve dello Stato gestite dal Raggruppamento Carabinieri Biodiversità che verranno anch’esse aperte gratuitamente al pubblico, grazie a “RiservAmica2018”.

Programma della giornata

• Ore 10,00: apertura dell’OASI al pubblico e partenza prima passeggiata guidata.

• Ore 12,30: termine delle attività della mattinata

• Ore 15,00: partenza passeggiata guidata nell’Oasi.

• Ore 17,00: partenza passeggiata guidata nell’Oasi.

• Ore 18,30: fine delle attività

Come raggiungere l’OASI WWF di Bosco Romanazzi

Dalla strada statale 100 (Direzione Bari o Taranto): Imboccare l’uscita Gioia del Colle Est, immettersi sulla provinciale 106 in direzione Putignano, dopo 3Km circa svoltare a destra in direzione Chiesa Dell’Annunziata.

Da Putignano: Percorrere la provinciale 106 in direzione Gioia del Colle, dopo 12Km circa svoltare a sinistra in direzione Chiesa Dell’Annunziata.

Coordinate GPS: 40°49’54.8″N 16°58’48.3″E
Link Google Maps: https://goo.gl/maps/8niNvzmm1yw

Vi aspettiamo
I VOLONTARI WWF“


FABIO ROVAZZI in concerto al Puglia Outlet Village di Molfetta

In il

FABIO ROVAZZI Puglia Outlet Village Molfetta

Puglia Outlet Village, sabato 19 maggio, ospita il fenomeno Fabio Rovazzi alle ore 19.30. Il travolgente youtuber, cantante e attore milanese sarà il primo dei tre appuntamenti della rassegna “Racconti D’Autore – La voce del cuore in musica e parole”, che si svolgerà a Molfetta nella piazza principale della Land of Fashion pugliese.

Il programma-evento permetterà di conoscere la musica italiana attraverso alcuni degli autori più conosciuti, in un contesto intimo ed elegante, nel quale gli artisti saranno intervistati da giornalisti, scrittori e speaker radiofonici, tutti grandi esperti di musica italiana. Gli artisti si presenteranno al pubblico alternando aneddoti di vita quotidiana e interpretazioni delle loro canzoni più famose, in modo da farsi conoscere per gli uomini che sono, spesso oscurati dalla loro stessa veste artistica.

La sera di sabato 19 maggio toccherà al Rovazzi del tormentone cinque volte disco di platino, Andiamo a comandare, recente protagonista del film Il Vegetale, del regista barese Gennaro Nunziante, scoprirsi davanti al pubblico pugliese, in tutta la semplicità e lucida follia di geniale 24enne.

Intanto, è già noto il nome del secondo protagonista di “Racconti D’Autore”, in programma domenica 27 maggio. Sul palco salirà il cantautore siciliano Giovanni Caccamo, talento 28enne già vincitore di Sanremo nel 2015 con le nuove proposte e terzo tra i big nel 2016.

Grazie alla collaborazione della radio partner Radio Selene, l’evento diventerà un programma radiofonico godibilissimo.


A Triggiano, concerto Memorial in onore delle vittime della strada

In il

Memorial vittime della strada Triggiano

Evento prodotto da BeSound da un’idea di Danilo Zenzola e Viviana Mazzei con la direzione artistica di Umberto Giarletti.

Il concerto è in onore delle vittime della strada con l’obiettivo di sensibilizzare tutti alla guida corretta per difendere il dono più prezioso, la vita.

Una scaletta ricca di canzoni accuratamente scelte, videoproiezioni e splendide coreografie della maestra V.Mazzei.

Si ringrazia la parrocchia del S.S. Crocifisso di Triggiano (BA) per l’ospitalità, il Sindaco Antonio Donatelli e l’assessore Annamaria Campobasso per il patrocinio comunale gratuito a noi concesso.

Ci vediamo il 12 maggio!
Ingresso gratuito


“Gioventù senza priscio” contest d’arte

In il

gioventu senza priscio contest arte

AAA: cercasi artisti di “priscio”, che abbiano voglia di farsi conoscere e di dire la propria!
Stiamo organizzando un contest per dare il via ad un progetto più grande, che coinvolga la nostra associazione nascente e voi tutti.
Cosa fare per partecipare? È semplice.
Puoi concederci una tua opera da esporre, purchè verta sul tema da noi proposto.
Siamo tacciati di essere, oggi, una “gioventù senza priscio”. Che dire? Vero? Dicci la tua! Che sia con un dipinto, un fumetto, una scultura, aspettiamo solo il tuo personale punto di vista.
Esporremo gratuitamente le opere (pervenuteci entro il 9 Maggio) a Palazzo Pesce nei giorni 12 e 13 maggio 2018 dalle ore 18 alle 22.
Dopo la visita sarà possibile, per chi volesse farlo, votare l’espressione d’arte che lo abbia maggiormente colpito, dando così, a qualcuno di voi, la possibilità di aggiudicarsi la vittoria ed un premio.
Siete ancora lì?
Forza! Che il “priscio” sia con voi!

Per candidarsi o info, inviare un messaggio a: associazionesenzapriscio@gmail.com


MAIL ART: la via della corrispondenza creativa

In il

MAIL ART bari La via della corrispondenza creativa

OPEN DAY: MAIL ART, la via della corrispondenza creativa
a cura di Franco Altobelli e Laura Agostini
11 Maggio 2018 ore 18.00
Ingresso gratuito
Vuoi sviluppare la tua creatività senza essere necessariamente un artista?
Vuoi divertirti con collage e materiali riciclati?
Vuoi corrispondere e condividere le tue opere con altre persone in tutto il mondo?
Allora la MAIL ART è per te!

La mail art o arte postale è «una pratica artistica d’avanguardia che consiste nell’inviare per posta a uno o a più destinatari cartoline, buste, e simili, rielaborate graficamente e artisticamente.»
È uno dei più longevi movimenti artistici della storia. Le sue radici partono dalle Avanguardie artistiche: Futurismo, Dadaismo e soprattutto dal movimento Fluxus.
Ray Johnson, artista Fluxus americano, l’ha codificata nel 1962 e da allora si è diffusa in tutto il mondo.
Una caratteristica tipica della Mail art è quella dello scambio non commerciale, democratico, senza giuria e senza critici. I mail-artisti solitamente spediscono opere in forma di lettere illustrate, fanzine, timbri, buste decorate o illustrate, cartoline, «francobolli d’artista» (artistamp), o anche “Libri d’Artista” o Artist-Book.
La Mail Art è in grado di sviluppare rapporti di amicizia e fratellanza con il superamento delle distanze geografiche, culturali e ideologiche ma soprattutto delle regole consolidate del mercato dell’arte.
Tutti, senza distinzione, possono praticarla perché permette di sviluppare gioiosamente e liberamente la propria creatività e permette di comunicare con persone di tutto il mondo.
Durante l’incontro verrà illustrato il percorso storico dell’Arte Postale in Italia e nel mondo, con particolare attenzione ai pionieri che hanno maggiormente contribuito alla sua diffusione.
Saranno proiettati e mostrati numerosi esempi di corrispondenze postali creative ricevute da tutto il mondo.
La conferenza sarà tenuta da Franco Altobelli, artista e fotografo e da Laura Agostini, visual artista ed educatore, ed è propedeutica ai workshop che si terranno nei giorni 18, 24, 31 Maggio e 7 Giugno dalle ore 18 alle 20.

Luogo: Spazio13 — Via Colonnello De Cristoforis,8 Bari (Ex Scuola Melo da Bari)
Ingresso gratuito
INFO: spazio13.org
MAIL: info@spazio13.org
Patrocinio:
Comune di Bari