Anteprima del Ta.Tara.Tatà. Bitonto Folk Festival

In il

anteprima tataratata bitonto folk festival

Nella bellissima cornice di Villa Iannuzzi a Mariotto (frazione di Bitonto) ci ritroviamo per ballare e suonare in occasione dell’anteprima del Bitonto Folk Festival 2018. Il tutto si svolge in modalità “uascezza” termine con il quale i nostri tataranne indicavano la festa a ballo, un modo semplice per stare insieme divertendosi con la buona musica popolare. Nel pomeriggio uno stage di danze del sud sarà tenuto dall’istruttore Gianni Labate. A seguire festa a ballo con i “Folkèmigra and friends”. Tutti sono invitati e chi ha un strumento lo porti per poter suonare in libertà!! Non mancherà il cibo e buon vino con degustazioni di prodotti tipici. L’ingresso alla manifestazione è ovviamente gratuito!!


Visite guidate gratuite al sito archeologico di Santa Barbara

In il

santa barbara sito archeologico polignano

Nell’ambito della rassegna degli eventi dell’ Estate Polignanese 2018, al via una serie di visite guidate al sito archeologico di Santa Barbara, l’insediamento neolitico che dal centro abitato si dirige verso sud ricco di fossati e ipogei molti dei quali hanno una struttura piuttosto elaborata.
La visita è gratuita, ha una durata di circa due ore e ci si reca con la propria auto.
Qualora si volesse c’è la possibilità di recarsi presso il sito archeologico con un servizio bus navetta al costo di € 3,00 a persona che partirà ad un orario concordato dal Museo Pascali.
La prenotazione per la visita è OBBLIGATORIA e si effettua tramite l’Info-Point turistico di Polignano telefonando al num. 0804252336.


KATAKLÒ in “Play” a Castellana Grotte

In il

kataklo play castellana grotte

PLAY, uno dei più grandi successi internazionali della compagnia Kataklò, torna a grande richiesta in Italia dopo quasi 10 anni di tour mondiali di grande successo.
L’inconfondibile stile visionario della coreografa Giulia Staccioli, fondatrice e coreografa della compagnia dal 1995, è al centro dell’assoluta spettacolarità di Play, show simbolo della compagnia che ha entusiasmato la critica e il pubblico dei 5 continenti.

Appositamente ideato nel 2008 per rappresentare l’Italia alle Olimpiadi della Cultura di Pechino su invito del Ministero della Cultura cinese con l’alto patrocinio del Ministero per gli Affari esteri, dell’Istituto Italiano di cultura e dell’Ambasciata italiana, nell’estate del 2010 Play è stato protagonista di un lungo e prestigioso tour in Brasile toccando 12 tra i maggiori palcoscenici del paese come quelli del Teatro Alfa di San Paolo, del Teatro Municipal di Rio de Janeiro realizzando sold out prestigiosi e affermando il valore e la fama della Compagnia Kataklò in Sud America. Nel 2012 e nel 2017 lo show conquista il pubblico e la critica del Nord Europa e della Germania per tornare di nuovo in Brasile nell’estate 2016 in occasione delle Olimpiadi di Rio.

Play è stato definito “una scossa dell’anima”, strutturato in quadri, ha la capacità di inghiottire lo spettatore in un incantesimo ipnotico e immaginifico. Intuizioni geniali alludono al mondo acquatico di creature fantastiche che guizzano come sirene immerse in atmosfere lunari. A tratti le coreografie virano inaspettatamente nell’ironico senza mai perdere però la loro poetica evocativa. I performer in scena
giocano a costruire storie attraverso oggetti di uso comune che diventano strumenti per sperimentazioni beffarde o drammatiche: biciclette, una porta da calcio, una racchetta da tennis, palloni, occhiali e scarponi da sci, affreschi di sport che pulsano nel nero del palcoscenico ed esplodono in mille forme e colori. L’ordine delle cose si perde e si ricrea attraverso la sensibilità e l’ironia della coreografa che, senza perdere la consapevolezza della fatica e dei sacrifici che si celano dietro ad ogni successo sportivo, non smette di giocare offrendo diversi livelli di lettura allo spettacolo.
Cartoline di sport da luoghi ed epoche lontani. Ci sono immagini e suoni di Play che rimangono nella memoria. Visioni e variazioni capaci di cogliere nuove sfumature di discipline finalmente libere dalla tensione della competizione. Un’entusiasmante alchimia tra l’energia dirompente del gesto atletico e l’armoniosa intensità della danza. L’ironia che traspare è a tratti irriverente ma sempre vivace e accattivante e il tutto è visto, vissuto e reinterpretato con un tratto coreografico nuovo, non facilmente classificabile.
L’eleganza del movimento si vena di follia, il corpo raggiunge limiti lontani sovvertendo ogni regola. Una forma d’arte nuova e universale che coinvolge e stupisce con un linguaggio semplice e comprensibile oltre ogni confine culturale, linguistico, generazionale. Corpi di danzatori che giocano e creano, sfidano e sperimentano. L’uomo viene visto attraverso i propri stessi limiti. Il traguardo raggiunto è una meta sudata. Il podio una conferma della passione e della dedizione. Ali di una libertà spesso celata ma sempre ambita. Libertà che sola permette all’uomo di narrare anche attraverso il gesto atletico la propria storia.
La raffinata colonna sonora, appositamente realizzata dal noto compositore Ajad, crea un filo conduttore musicale saldamente connesso allo sviluppo dello spettacolo, sostenendone la forza evocativa; mentre gli splendidi costumi valorizzano le coreografie, di cui il disegno luci coglie ogni riflesso. Elementi questi di una spettacolarità che raccoglie gli entusiasmi di un pubblico vasto e internazionale e dalla quale è difficile rimanere immuni.

Ideazione e direzione artistica Giulia Staccioli
interpreti Compagnia Kataklò
direttore tecnico Marco Farneti
musiche Ajad
responsabile di produzione Daniela Bogo
produttori esecutivi Claudio Corticelli e Antonio MiIiani
tour manager e addetto stampa Desirée Colarusso
management Emanuela Frassinella
promozione e distribuzione Progetti Dadaumpa s.r.l.

INGRESSO GRATUITO


Alberockbello 2018 – Food e Music Love

In il

alberockbello 2018

Pronti alla 2° edizione di Alberockbello ???

Noi non vediamo l’ora e siccome l’anno scorso è passato tutto troppo in fretta abbiamo deciso di aggiungere un giorno in più, quindi segnatevi queste date, 6-7-8 Luglio e non mancate !!!

– La prima novità di quest’anno è nella musica, per questa seconda edizione spazio alle band di musica inedita, e per farlo abbiamo indetto un contest al quale hanno partecipato per la prima selezione gruppi da tutte le province pugliesi compreso una da Matera.
Le band che hanno superato la selezione di esibiranno il 6 e il 7 Luglio per Alberockbello, l’8 si terrà la finale con le tre band che avranno convito la giuria durante le precedenti serate.

L’8, prima della finale del contest, ci sarà l’esibizione del progetto completo dedicato ai Queen a cura degli allievi e dei maestri della scuola di musica Music Made.

– La seconda novità è nella location, l’evento di terrà in pieno centro storico, nella zona trulli patrimonio UNESCO, in una villa immersa nel verde.

– La terza novità è che oltre al Food e al Beverage ci saranno stand dedicati all’artigianato e al vinile con Calendario Fiera del Disco Centro/Sud Italia

E per tutti i musicisti e i passanti la possibilità di suonare in un’area dedicata alle jam session.

Il tutto per trascorrere tre giorni, dalla mattina alla sera, in un’ambiente rilassante e stimolante, travolti dal sound rock e avvolti dalle emozioni che le canzoni trasmetteranno.
Perchè la musica è vita e per viverla bisogna ascoltarla live

Ah dimenticavo….INGRESSO GRATUITO!

Per maggiori info CLICCA QUI


“La Città Provvisoria”, nello Spazio Murat mostra collettiva a cura di Melissa Destino

In il

La citta provvisoria spazio murat

Spazio Murat conferma il suo ruolo di organizzatore e produttore di progetti legati all’arte e la cultura contemporanea ed è lieto di presentare
La città provvisoria
a cura di Melissa Destino

Dal 5 luglio al 5 agosto 2018, Spazio Murat, Piazza del Ferrarese Bari presenta:
La città provvisoria, una mostra collettiva ideata da Melissa Destino, curatrice barese ora di stanza a Vienna.

La mostra vuole aprire una riflessione sulla città e su come questo termine individui una nozione che, nel contesto contemporaneo, si rivela essere indeterminata, data l’effettiva difficoltà di definirne i confini.
Grazie al lavoro degli artisti in mostra Ann Agee, Stefano Faoro, Judith Fegerl, Roxane Huilmand, Birgit Jürgenssen, Aglaia Konrad, Inga Meldere, Maruša Sagadin Spazio Murat si confronta con la città che muta, con la città provvisoria, appunto, mostrando come la provvisorietà non rappresenti solo ed esclusivamente un concetto negativo: ciò che è provvisorio e non univocamente definito è anche ciò che è potenzialmente ancora modificabile, trasformabile, sperimentabile, ovvero „in potenza“.

Organizzata e prodotta da Spazio Murat, la mostra è realizzata con il sostegno di due sponsor: Moving Center (nell’ambito del progetto Porte aperte alla cultura) e Bundeskanzleramt Österreich (cancelleria federale austriaca, dipartimento di arte e cultura).

L’inaugurazione è fissata per il 5 luglio alle ore 18, ingresso libero.

La città provvisoria
“Il senso è un’entità inesistente, e, di fatti, mantiene delle relazioni molto speciali con il non-senso”.
Il titolo della mostra si compone di due parole dal significato ambiguo. Il termine “città” individua una nozione che si rivela essere indeterminata: viene ancora utilizzato nel discorso pubblico per la sua capacità evocativa, ma data l’effettiva difficoltà di definire i confini della città, nell’urbanistica contemporanea vengono predilette altre definizioni – come quelle di “conurbazione”, “agglomerato urbano”, “territori urbani”, “città paesaggio”.
La città provvisoria raccoglie più tipologie di luoghi che non sottostanno per vari versi alle forze normalizzanti. É proprio quindi a partire dagli interstizi tra quest’ultime, che l’esposizione prende forma attraverso insiemi di frammenti, variazioni di scala e spazialità.
Per maggiori informazioni cliccare qui: https://bit.ly/2KrUqXm

Orari di apertura:
– Dal Martedì al Sabato 11:00 – 20:00
– Domenica 11:00 – 13:00 / 16:00 – 20:00
– Lunedì Chiuso

L’ingresso alla mostra è gratuito
Per info e contatti:
Tel. 080 2055856
comunicazione@spaziomurat.it
info@spaziomurat.it

______________________________________________________

From 5 July to 5 August 2018, Spazio Murat, Piazza del Ferrarese Bari
presents The provisional city, a collective exhibition conceived by Melissa Destino curator born in Bari and based in Vienna.

The title of the exhibition consists of two words with ambiguous meanings. The term “city” recalls a notion that proves to be undetermined: it is still in use in the public discourse for its evocative power, but given the actual difficulty of defining the city’s boundaries in the contemporary discourse on urbanism other definitions are actually preferred. The city is by definition “provisional”. Two meanings are here implied in dialectical relation: on one hand “potential”-in progress, always transformable, testable; on the other temporary, precarious. Spazio Murat addresses the transformations of the city, its positive provisionality.

The exhibition features the work of eight artists: Ann Agee, Stefano Faoro, Judith Fegerl, Roxane Huilmand, Birgit Jürgenssen, Aglaia Konrad, Inga Meldere and Maruša Sagadin.

Organized and produced by Spazio Murat, the exhibition is organized with the support of two sponsors: Moving Center (within the project Open to Culture) and the Bundeskanzleramt Österreich (Austrian Federal Chancellery, Department of Arts and Culture).

The opening is on 5th July at 6 pm, free admission.


Expo Mola 2018 – 19ª edizione

In il

expo mola mostra mercato 2018

L’Associazione Autonoma Artigiani Molesi, in collaborazione con l’Assessorato al Turismo e alle Attività Produttive del Comune di Mola di Bari, il patrocinio della Regione Puglia e il contributo della BCC di Conversano

presenta:

la 19° edizione dell’EXPO MOLA – Mostra Mercato delle Attività Produttive

Artigianato, Arredamento, Commercio, Abbigliamento, Gastronomia, Oggettistica, Elettronica, Prodotti Tipici a Mola di Bari in Piazza XX Settembre.

Torna l’EXPO MOLA, la mostra mercato dedicata ai settori di eccellenza delle attività produttive e artigianali della Puglia e del sud Italia. Dal 30 giugno all’ 8 luglio, la piazza più importante della città di Mola di Bari sarà animata da eventi, ospiti importanti ed espositori dei settori artigianato, agricoltura, edilizia e commercio. Un’occasione importante per interagire con le forze più vivaci e produttive della creatività e dell’economia locale.
Ingresso gratuito.

Per informazioni riguardo la manifestazione e per prenotare gli ultimi stand ancora disponibili, chiamare il numero 340 1700265


Rievocazione storica “Conte Roberto Gurguglione: tra leggenda e realtà”

In il

Rievocazione-storica-Conte-Roberto-Gurguglione-tra-leggenda-e-realta

CONTE ROBERTO GURGUGLIONE: TRA LEGGENDA E REALTÀ

Sabato 30 Giugno dalle 20:00 in Piazza dei Martiri 1799 va in scena la rievocazione storica “Conte Roberto Gurguglione: tra leggenda e realtà” ambientata alla metà del XIII Secolo da un’idea di Maria Antonietta Favia.
Grazie alle sinergie tra l’Associazione Culturale Teatrale “Fili d’Argento” e la Pro Loco “Curtomartino”, con la collaborazione di Opus Milites e il Centro Polivalente per Anziani, con il patrocinio del Comune di Acquaviva Delle Fonti – Assessorato alla Cultura, dalle 20.00 sarà possibile ammirare uno spaccato del XII Secolo ad Acquaviva, con balli, stand gastronomici con pietanze locali, danze, cortei storici, dimostrazioni di antichi mestieri, il tutto animato da falconieri e sbandieratori.

La rappresentazione che andrà in scena per ben 3 volte (alle ore 20:00, 20:45 e 21:30) è a cura di Maria Antonietta Favia, già autrice del Presepe Vivente del Centro Antico in collaborazione con la Pro Loco “Curtomartino” e di spettacoli itineranti anche in altre città della Puglia.

L’ingresso è gratuito.

Per l’occasione, l’Info-Point Turistico di Acquaviva delle Fonti organizzerà gratuitamente visite guidate al Centro Antico con partenza dall’Ufficio. A breve i dettagli e gli orari di visita.

PROGRAMMA:

• Ore 20:00: PRIMO SPETTACOLO
• Ore 20:45: SECONDO SPETTACOLO
• Ore 21:30: TERZO SPETTACOLO

INFORMAZIONI:
Info-Point Turistico Acquaviva delle Fonti
P.zza Maria SS. di Costantinopoli 16 – Acquaviva delle Fonti
Orari: dal Martedi alla Domenica 10-13 e 17-20. Chiuso Lunedì
392.3369394 (Tel. Sms o Whatsapp) • Mail: iat.acquaviva@gmail.com


SOUVENIR, nello Spazio Murat terzo appuntamento con la rassegna di incontri e Art Summer Camp

In il

SOUVENIR Terzo appuntamento spazio murat

Dalla collaborazione tra Spazio Murat e 63rd 77th STEPS – Art Project Staircase (www.63rd77thsteps.com), nasce il progetto SOUVENIR, rassegna di incontri, prima, e Art Summer Camp, dopo, che coinvolgerà artisti e rappresentanti di spazi indipendenti d’arte contemporanea, da realizzarsi presso Spazio Murat a Bari, con la partecipazione di operatori locali. Il desiderio di coinvolgere gli artisti e i rappresentanti degli spazi, in modo più consapevole e graduale, ha portato gli organizzatori a progettare una rassegna che anticipa le tematiche dell’Art Summer Camp e costruisce una prima fondamentale relazione con gli operatori locali e il pubblico.
SOUVENIR è un progetto composto da una rassegna di incontri e un Art Summer Camp (estate 2019).

RASSEGNA
Gli incontri sono concepiti per presentare alla città di Bari ricerche artistiche e programmi espositivi distribuiti sulla scena nazionale ed europea. Gli artisti e gli spazi invitati presenteranno il proprio lavoro, confrontandosi ed esponendo le specificità socio-culturali di ciascuna città d’appartenenza, entrando in contatto con il sistema dell’arte contemporanea locale. 63rd-77th STEPS e Spazio Murat inviteranno vicendevolmente artisti e operatori culturali, dando il via ad un laboratorio aperto al pubblico, con fini d’indagine in divenire/non esaustiva, su spazi autonomi di produzione d’arte contemporanea, per offrire opportunità di dibattito e confronto su modalità alternative e sperimentali del fare arte. Agli incontri saranno presenti rappresentanti locali e stranieri di spazi di progetto, artisti, curatori e giornalisti che si confronteranno su temi quali la ricerca curatoriale, le modalità operative di produzione, i processi didattici e di coinvolgimento di pubblico, seguiti dalle presentazioni e dalle performance degli artisti invitati.

PROGRAMMA TERZO APPUNTAMENTO

MERCOLEDÌ 27 GIUGNO – ore 18.00
Conversazione aperta tra Bruno Barsanti (curatore della fiera indipendente The Others Art Fair), Giuseppe Lana (BOCS – Box of Contemporary Space, Catania), Paola Lucente (Spazio Murat).
Introduzione degli artisti: Alessandro Aiello – canecapovolto (1961, Catania, Italia), Filippos Tsitsopoulos (1967, Atene, Grecia ) e Isabella Mongelli (1982, Taranto, Italia).

GIOVEDÌ 28 GIUGNO – ore 19.00
Performance di Alessandro Aiello – Canecapovolto, Isabella Mongelli e Filippos Tsitsopoulos.

Alessandro Aiello, Canecapovolto (1961, Catania – Italia). È autore di video di ricerca, documentari, opere audio, collages su carta. Nel 1992 fonda con Enrico Aresu il gruppo Canecapovolto, sperimentando le possibilità espressive della visione e delle dinamiche della percezione, ed elaborando veri e propri sabotaggi della rappresentazione. Presenterà a Bari la performance “NagNagNag la macchina che visse due volte”.
— www.scuolafuorinorma.it

Bruno Barsanti. Coordinatore del Board Curatoriale di The Others, una fiera indipendente d’arte contemporanea di Torino, dedicata alla valorizzazione delle nuove energie creative. Caratterizzata dall’utilizzo di sedi non convenzionali, orari di apertura serali e un programma di eventi trasversali è un progetto curatoriale, un punto di incontro fra mercato e innovazione culturale.
— www.theothersfair.com

Giuseppe Lana (1979, Catania – Italia). Nella sua ricerca autobiografica, le opere si sviluppano a seguito di una riflessione sul contesto e sul rapporto con le origini. Dal 2008 dirige il BOCS – Box of Contemporary Space, il primo artist run space a Catania, ufficialmente costituito.�Un contenitore “crudo” e versatile gestito da artisti. — www.bebocs.it

Isabella Mongelli (Taranto, 1982 – Italia). Si occupa di performance. Interessata ad azioni semplici in zone tematiche complesse, rimanda continuamente il senso a favore dell’ironia e della commozione. Con un’attitudine all’esplorazione dell’inedito sia per temi che forme, la sua pratica è spesso ambigua. La sua ricerca si sviluppa tra il super visibile e l’invisibile, il realismo va in parallelo con il surrealismo e crea una sensazione di sospensione e straniamento. — www.isabellamongelli.it

Filippos Tsitsopoulos (1967, Atene – Grecia). Il suo lavoro si incentra sulle identità frammentate e antitetiche che spesso interpretiamo e riflette su come riunire l’io autentico interiore con l’io esteriore costruito. Il fine ultimo della sua pratica è sempre stato esaminare le modalità del comportamento socialmente costruito. Presenterà a Bari il suo ultimo progetto performativo “L’arte è solitaria?” 2017 / 2018. — www.filippostsitsopoulos.com

INGRESSO GRATUITO

Per informazioni:
Spazio Murat – Piazza del Ferrarese, Bari
Tel. 0802055856
info@spaziomurat.it
www.spaziomurat.it

63rd 77th STEPS – Art Project Staircase
63rd77thsteps@gmail.com
www.63rd77thsteps.com


7° Concerto d’estate all’Ospedale Miulli, con Renato Ciardo e tanti altri ospiti

In il

concerto ospedale miulli family day

Si rinnova anche per il 2018 il tradizionale appuntamento con il Family Day dell’Ospedale Miulli, che per la sua settima edizione mantiene la formula di successo in cui la musica dal vivo e la convivialità animano tutto il personale del Miulli e le loro famiglie. Il concerto d’estate si terrà venerdì 22 giugno (inizio ore 20,30), nell’ampio spazio del parcheggio dell’Ospedale, dove verrà allestito un grande palco che ospiterà un nutrito gruppo di musicisti. A interpretare alcuni dei grandi successi della musica internazionale sarà infatti il personale medico ed amministrativo dell’Ente Miulli, che per l’occasione dismetterà i panni professionali per cimentarsi con gli strumenti musicali. Una grande festa (a ingresso totalmente gratuito, compreso il parcheggio) che coinvolgerà non solo la famiglia del Miulli, ma anche tutto il pubblico che vorrà prendere parte a questa gioiosa manifestazione, e che vedrà anche la presenza del Vescovo Giovanni Ricchiuti, Governatore del Miulli.

Ospite speciale della serata sarà Renato Ciardo, musicista e attore già al lavoro con la mitica Rimbamband, il gruppo con cui si è imposto all’attenzione mediatica e del grande pubblico, col quale si è guadagnato la definizione di “anima eclettica e musicale dalle infinite corde”. Grazie alla sua indole particolarmente istrionica – certamente ereditata dal padre Gianni Ciardo – Renato ha raccolto un successo dopo l’altro e si è fatto notare anche per il tormentone musicale “Ciaddì”, brano incentrato sul linguaggio gergale barese.

Assieme a Ciardo, il palcoscenico sarà calcato dai performer del Miulli con una scaletta che vede protagonisti i gruppi The Hard Stones, I Musicante, Miulli Live e Sound Of Garage ed un ricchissimo elenco di musicisti/operatori: Gabriele Altero, Cristina Barberio, Enzo Bellomo, Leonilde Bonfrate, Vito Casamassima, Chiara Cavalluzzi, Mimmo Ceo, Giovanni De Bellis, Loredana De Ruvo, Massimo Errico, Fabio Farina, Antonio Genovese, Tonino Lazazzara, Antonio Lenoci, Vito Lerario, Angelo Lionetti, Rosalba Lisco, Vito Lombardi, Roberta Maiorano, Manuel Marrazzo, Franco Maselli, Nino Messina, Giuliana Milano, Domenico Novielli, Gianluigi Novielli, Claudia Pepe, Gianni Pietroforte, Antonio Polo, Antonio Sanguedolce, Nico Sasso, Danny Sivo, Massimo Sivo.

Per l’occasione, lo spiazzo antistante all’Ospedale ospiterà anche dei chioschi per la ristorazione dove sarà possibile assaggiare prelibatezze enogastronomiche locali per gustare al 100% la serata.

*********************
INGRESSO GRATUITO
L’accesso al parcheggio non sarà soggetto a pagamento


BEEREATY – Festa della Birra artigianale e Street food

In il

beereaty sportivity

BEEREATY tutte le sere presso SPORTIVITY, la prima fiera interamente dedicata allo Sport a Gravina in Puglia. Dopo una lunga giornata in fiera, il modo giusto per rilassarti.
Street food di qualità, festa della birra artigianale.
INGRESSO GRATUITO
Intrattenimento sul PALCO: CABARET – LIVE SHOW – BAND MUSICALI- GRANDI OSPITI