Natale in Pinacoteca e al Museo Archeologico, alla scoperta del presepe e visite guidate per bambini e famiglie

In il

Natale in Pinacoteca e al Museo Archeologico

La Pinacoteca Metropolitana “C. Giaquinto” e il Museo Archeologico di Santa Scolastica, le due principali istituzioni culturali della Città Metropolitana di Bari, durante le festività natalizie aprono le porte a bambini e famiglie con un programma di visite guidate e attività ludico-creative pensate e organizzate per loro.

Si comincia domenica 19 dicembre, dalle ore 9:30 alle 12:30, nella Pinacoteca Metropolitana C. Giaquinto (ingresso da Via Spalato 19 – Palazzo della Città metropolitana di Bari, 4° piano) con l’iniziativa “Natale in Pinacoteca. Alla scoperta del presepe in compagnia dell’elfo artista”, laboratori ludico – didattici e indovinelli da risolvere destinati ai bambini di età compresa fra i 3 e i 10 anni.

L’ingresso è gratuito con prenotazione obbligatoria al numero 0805412420.

Gli accompagnatori dei bambini dovranno essere muniti di green pass in corso di validità.

Sempre domenica 19 dicembre, dalle ore 9 alle 13, nel Museo archeologico di Santa Scolastica (Via Venezia, 73), prende il via un’altra iniziativa denominata “Al Museo, in famiglia, è festa”, organizzata in collaborazione con la cooperativa sociale Progetto Città.

Si tratta di tre giornate ludico-didattiche (19 dicembre 2021, 2 e 6 gennaio 2022) rivolte a famiglie con bambini da 4 a 10 anni con visite interattive alle sale del Museo, l’osservazione di alcuni reperti archeologici e l’approfondimento di temi legati al mondo antico oltre ad attività laboratoriali, collegate ogni volta al tema della visita.

Le attività saranno a cura di archeologi e animatori per consentire ai bambini di vivere l’esperienza approcciandosi in modo corretto alla conoscenza del patrimonio storico-archeologico della propria città e, al contempo, familiarizzare con il museo quale spazio di conoscenza, scoperta e gioco.

Qui di seguito il programma dettagliato dell’iniziativa “Al Museo, in famiglia, è festa”:

PRIMO APPUNTAMENTO: 19 DICEMBRE 2021: “I VASI RACCONTASTORIE”
1^ parte: Visita guidata alla Sala “Japigi e Greci nella Puglia antica”, situata al piano terra.
L’attenzione dei piccoli partecipanti sarà focalizzata in particolare su taluni vasi esposti, le cui scene dipinte alludono ad alcuni dei miti o personaggi mitologici greci più noti (Eracle, Orfeo, il mito di Zeus ed Europa, ecc.) per far capire ai bambini come i vasi possano di fatto essere equiparati a dei libri illustrati che raccontano storie molto antiche. Concluderà la visita la lettura ad alta voce di un albo illustrato inerente agli argomenti trattati.
2^ parte: Attività di laboratorio – spazio bookshop, piano terra.
Saranno messi a disposizione dei bambini, delle bambine e dei loro familiari su un grande foglio posizionato sul pavimento, delle sagome riproducenti varie tipologie di crateri/vasi. Bambini e bambine potranno raccontare con i loro disegni, all’interno degli spazi delle sagome, le storie dei loro supereroi preferiti con l’utilizzo di pastelli, pennarelli, carte colorate.

Informazioni utili: L’attività sarà fruibile attraverso 3 turni della durata ciascuno di 50’ ciascuno a cui potranno partecipare ogni volta gruppi composti da 10 bambini/e della fascia 4 – 6 anni. Sarà ammessa la presenza di due genitori per ogni bambino/a.
Orari: 9,30/10,20 – 10,30/11,20 – 11,30/12,20.

SECONDO APPUNTAMENTO: 2 GENNAIO 2021: “OGGI L’ ARCHEOLOGO LO FACCIO IO!”
1^ parte: Visita guidata alla sala “Il Neolitico in Terra di Bari”, situata al primo piano.
I partecipanti saranno invitati a osservare nelle teche della sala, in particolare, quei reperti che ci forniscono informazioni sulla vita quotidiana delle comunità neolitiche (i grandi contenitori in argilla, gli strumenti in selce e ossidiana, le spatole, gli ornamenti, le statuette fittili, ecc.) e che ci aiutano a comprendere come e dove vivevano, su cosa era fondata la loro economia, quali riti praticavano.
2^ parte: Attività di laboratorio – spazio bookshop, piano terra.
Ragazzi e ragazze giocheranno a immedesimarsi nella figura dell’archeologo, ma la loro indagine si concentrerà sull’analisi di “reperti archeologici moderni”, ovvero, comuni oggetti di uso quotidiano trasformati e riproposti come “reperti” particolari, che ciascuno dovrà reinterpretare in maniera “ludoscientifica”: Ragazzi e ragazze saranno chiamati singolarmente e in gruppo a immaginare per ognuno di essi se è stato buttato via o dimenticato, se è rotto o intero, la sua funzione e l’utilizzo, la possibile composizione materica originaria, il tempo storico in cui è stato utilizzato, la civiltà e la popolazione a cui apparteneva, ecc. Tutte le informazioni ipotizzate saranno raccolte e organizzate dai ragazzi e delle ragazze attraverso la compilazione di un’apposita scheda.

Informazioni utili: L’attività sarà fruibile attraverso 3 turni della durata ciascuno di 60’ ciascuno a cui potranno partecipare ogni volta gruppi composti da 10 bambini/e della fascia 7-10 anni. Sarà ammessa la presenza di due genitori per ogni ragazzo/a.
Orari; 9,30-10,30 /10,40- 11,40 /11,50 – 12,50.

TERZO APPUNTAMENTO: 6 GENNAIO 2022 “LE COLLEZIONI DELLE MERAVIGLIE”
1^ parte: Visita guidata alla sala “Collezione Polese”, sita al piano terra
L’obiettivo della visita sarà quello di portare l’attenzione di ragazzi e ragazze sulla varietà degli oggetti (per tipologia, materiale, epoca, ecc.) che generalmente compongono una collezione museale a partire da quelli raccolti nella sala della “Collezione Polese” presente nel Museo di Santa Scolastica, costituitosi esso stesso in buona parte, nel corso dei decenni, grazie anche all’acquisizione di collezioni private o parti di esse.
2^ parte: Attività di laboratorio – spazio bookshop, piano terra.
Il laboratorio proporrà ai ragazzi e alle ragazze la realizzazione di piccole wunderkammer – “stanze delle meraviglie” in miniatura– sulla falsariga di quelle che a partire dal ‘600 erano presenti nelle case di nobili e privati e in cui venivano esposte “mirabilia” a carattere naturalistico, scientifico, artistico e che hanno dato origine alla nascita dei musei. Saranno, infatti, a disposizione dei ragazzi scatole e materiali di vario tipo da trasformare, colorare, ritagliare, ecc. per allestire le proprie personali e meravigliose collezioni museali.

Informazioni utili: L’attività sarà fruibile attraverso 3 turni della durata ciascuno di 60’ ciascuno a cui potranno partecipare ogni volta gruppi composti da 10 bambini/e della fascia 7-10 anni. Sarà ammessa la presenza di due genitori per ogni ragazzo/a.
Orari; 9,30/10,30 – 10,40/11,40 – 11,50/12,50.


Falò di Santa Lucia al Macello di Putignano

In il

Falò di Santa Lucia al Macello

Il Mangianastri imbandisce la tavola per un appuntamento fisso del Macello: il falò di Santa Lucia!
Una “calda” serata di dicembre tra fuoco, luci, musica, ritmi e cibo

MARKOSKA + GIANNI PINTO in concerto
(improvvisazione ritmica / Putignano)
Il progetto nasce dalla sinergia di due musicisti che si incontrano suonando all’alba di una giornata d’estate.
Loop station e chitarra: Gianni Pinto
Hang drum e cajon: Markoska

PROGRAMMA:
20:30 – Accensione del Falò
21:30 – Performance intorno al fuoco di QUELLI DEL TAIKO
21:45 – MARKOSKA + GIANNI PINTO live
22:45 – Folk Music selection

Quadro e La Divina Puglia prepareranno:
Panini Gourmet American Burger
Scamorza fritta
Pettole Dolci e Salate

INGRESSO GRATUITO con SUPERGREENPASS

Grazie all’Assessorato alla Cultura, Turismo, P.I. del Comune Di Putignano

Il Mangianastri è realizzato con passione da I MAKE, Fatti di China e Radio JP.

IL MACELLO
Laboratorio Urbano di Putignano
Via S. Caterina da Siena
info@imakeweb.it
Tel. 0804054878
SCENA UNITA – per i lavoratori della Musica e dello Spettacolo è un fondo privato gestito da Fondazione Cesvi – organizzazione umanitaria italiana laica e indipendente, fondata a Bergamo nel 1985 – in collaborazione con La Musica Che Gira e Music Innovation Hub.
Scena Unita – Fondazione Cesvi – La Musica che Gira – Music Innovation Hub


Dieci anni di Epos Teatro, a Polignano arriva una mostra, uno spettacolo e incontri di approfondimento

In il

dieci anni di epos teatro mostra polignano

Epos Teatro festeggia 10 anni a sostegno della cultura sul territorio
In programma una mostra, incontri di approfondimento e uno spettacolo teatrale
10 – 30 dicembre 2021 | Polignano a Mare

Dieci anni all’insegna della cultura, in un dialogo tra teatro, musica e letteratura che ha caratterizzato il percorso di Epos Teatro sin dalla sua nascita nel 2010. E che nel suo decimo anniversario continua a legare la sua azione al territorio di Polignano, da sempre epicentro di un rinnovamento culturale che non può prescindere dalle radici. Non a caso è proprio il borgo che ha dato i natali a Domenico Modugno il palcoscenico della rassegna Ad Libitum – la grande musica a Polignano, che per la sua settima edizione ha offerto un calendario di ben 20 appuntamenti. Nel 2021 è arrivato anche il riconoscimento del Ministero della Cultura: Epos Teatro è stata ammessa tra i soggetti riceventi del Fondo unico per lo spettacolo, traguardo raggiunto grazie al lavoro organizzativo del presidente dell’associazione, Maurizio Pellegrini.

Una mostra fotografica, incontri di approfondimento e uno spettacolo per l’anniversario.

E così, dopo l’obbligatorio stop dovuto alla pandemia, l’associazione culturale si prepara a festeggiare l’importante traguardo attraverso una programmazione di eventi culturali ospitati interamente a Polignano a Mare. Innanzitutto con una mostra fotografica, ospitata all’interno del centro culturale ‘U Castarill’ nel centro storico: un viaggio attraverso le immagini cui si potrà accedere dal 10 al 30 dicembre, per rivivere 10 anni di successi.

Il 10 dicembre segna anche l’avvio degli incontri dedicati al pubblico: si parte alle ore 18 nella Sala conferenze della sede della Polizia locale di Polignano con il dibattito sul tema Il ruolo dello spettacolo dal vivo nella società post Covid: nuove occasioni e consapevolezze. Il 16 dicembre, sempre alle ore 18, è in programma invece una tavola rotonda, intitolata Nuovi spazi di rappresentazione per Polignano a Mare, ospitata al Teatro Vignola. Un’occasione per tracciare – con l’aiuto di operatori del settore culturale, rappresentanti delle istituzioni, studiosi e naturalmente il pubblico, che è ingranaggio fondamentale di questo meccanismo di crescita – il quadro di un settore che si prepara ad affrontare nuove sfide dopo l’esperienza straniante della pandemia. Una programmazione che non poteva che chiudere, come da tradizione per Epos Teatro, con uno spettacolo che abbraccia musica e recitazione: Nun me scetà – Napoli: poesia e sogni, in scena al Teatro Vignola il 16 dicembre alle ore 21. Gli appuntamenti rientrano nella programmazione del Piano straordinario di sostegno alla Cultura della Regione Puglia, denominato ‘Custodiamo la Cultura in Puglia’, approvato con decreto dirigenziale n.80/2020.

«Epos Teatro festeggia i suoi primi dieci anni di presenza sul territorio. Dieci anni di spettacolo ma anche di formazione, incontri, Musica e Arte – spiega il presidente di Epos Teatro, Maurizio Pellegrini – Dieci anni di dialogo ininterrotto con il pubblico e la città di Polignano a Mare per la costruzione di una nuova identità culturale. Il 2020 ha messo a durissima prova il nostro settore e vogliamo interrogarci concretamente sulle prospettive future del mestiere artistico, sulla sua importanza, sul ruolo dei lavoratori e sulle priorità̀ socioculturali del nostro presente. Per farlo avremo bisogno del pubblico, di quel pubblico che speriamo di ritrovare al più̀ presto per continuare a vivere insieme il gioco del Teatro»

La mostra e gli appuntamenti sono a ingresso gratuito, eccetto per lo spettacolo Nun me scetà, che ha un costo di ingresso di 10 euro. È obbligatoria la prenotazione, effettuabile al numero 392 9642809, via mail all’indirizzo info@eposteatro.com o sul sito ufficiale dell’associazione (www.eposteatro.com).

Per maggiori informazioni si può consultare il sito www.eposteatro.com


Al Palamartino, la 3ª Fiera del Disco, Cd e Vinile

In il

fiera del disco 2021 palamartino bari

Ernyaldisko presenta
la 3ª FIERA DEL DISCO, CD e VINILE,
nuovo, usato e da collezione, di BARI
(INGRESSO GRATUITO)

La Fiera del disco di Bari è un appuntamento imperdibile per gli appassionati
di collezionismo, vinile e buona musica!

Mercoledì 8 Dicembre 2021, presso il palazzetto dello sport Palamartino, in Via Napoli n. 260, con ingresso al pubblico in Via Anita Garibaldi n. 3, gli appassionati, i collezionisti e tutti coloro che amano la buona musica potranno trascorrere una giornata gratuita e ricca di musica, per riscoprire la magia del vinile a 33 e 45 giri, dei MIX, dei CD, dei gadget, oltre naturalmente a preziosi memorabilia musicali.
La Fiera del Disco di Bari sarà aperta al pubblico dalle ore 10:00 alle ore 21:00. Come da normative vigenti per accedere in fiera è necessario essere muniti di greenpass, ottenibile tramite vaccino o tampone negativo.

Servizi offerti in Fiera:
– Area Food & Drink

– Ampio Parcheggio a pochi metri
– Ingresso libero per gli amici a quattro zampe
– ATM nelle vicinanze

Troverete ad attendervi Espositori da tutta Italia e attentamente selezionati da Ernyaldisko – per una full immersion tra i vinili a 33 e 45 giri, i MIX, i CD. Troverete Espositori specializzati nei vari generi musicali: metal, punk, psichedelica, folk, funky, rock, soul, disco dance, progressive, hip-hop, jazz, classica, cantautorato italiano e molti altri.
Non mancherà propria nulla! Avrete occasione di curiosare tra stampe musicali, poster, custodie dedicate, gadget originali e preziosi e rari memorabilia autografati.
Vi regalerete un’immersione totale nel mondo della musica!!!
Durante la Fiera del Disco sarà possibile acquistare e vendere dischi, anche quelli rari e preziosi, avvalendosi del supporto e della professionalità degli Espositori. Potrete inoltre diventare parte attiva di una Community di appassionati, con cui condividere la Vostra passione per la musica e per il vinile!

Ernyaldisko nasce nel 2005 a Genova, e diventa in breve tempo punto di riferimento imprescindibile per gli appassionati di musica, a Genova e non. Si tratta di un vero e proprio progetto culturale, portato avanti dai suoi due fondatori, Marco e Carmen, legati da una grande passione per la musica e il vinile.
Ernyaldisko negli anni cresce, si espande e, ad oggi, oltre al Records Shop in Via Galata a Genova, in Corso Mazzini a Sarzana, ai numerosi temporary shops sparsi per l’Italia, e allo shopping online, dove è possibile acquistare vinili, CD, DVD e memorabilia originali, è attivo anche il Progetto delle Fiere del Disco, un progetto culturale che abbraccia tutta l’Italia, da Nord a Sud.

Non perdetevi quindi questo eccezionale evento gratuito! Nelle giornate della Fiera del Disco potrete acquistare, scambiare e vendere i vostri dischi, e avrete l’occasione di incontrare persone che condividono la Vostra stessa passione per la musica.

La 3° Fiera del Disco di Bari si terrà Mercoledì 8 Dicembre, presso il Palamartino, sarà aperta dalle ore 10:00 alle ore 21:00.


Tornano a Monopoli i mercatini natalizi di Apulia for Christmas

In il

apulia for christmas 2021

APULIA FOR CHRISTMAS – 7^ Edizione
sabato 4 e domenica 5 dicembre 2021
Tenuta Monacelle – Monopoli (Bari)

Ritorna come è ormai consuetudine, l’evento più suggestivo dell’anno: Apulia for Christmas 2021.

I mercatini di natale più belli della Puglia sono solo a Tenuta Monacelle e andranno in scena i prossimi 4 e 5 dicembre.

Tantissimi espositori tra creativi e artigiani, i più bravi d’Italia, metteranno in mostra le proprie creazioni “hand-made”. Un occasione per poter anticipare i regali da mettere sotto l’albero.

E poi degustazioni enogastronomiche allieteranno il vostro palato tra caldarroste, vino, pettole e tanto altro ancora. Uno scenario unico, quello che solo la magia del borgo storico dei trulli può regalarvi. Non mancheranno spettacoli live, canti e balli popolari.

Un evento imperdibile, per grandi e piccini, dove si potrà respirare tutta la bellezza del Natale. L’ingresso è gratuito.

– Sabato 4 dicembre dalle ore 16:00 alle 23:00
– Domenica 5 dicembre dalle ore 10:00 alle 21:00

Si mangia!
Si canta!
Si balla!

E si respira la magica atmosfera del Natale che ci è tanto mancata!
Green Pass obbligatorio


“TEMPORA” mostra personale di Marialuisa Sabato

In il

TEMPORA mostra personale di Marialuisa Sabato

TEMPORA
Dal 4 al 18 dicembre 2021 presso Santa Teresa dei Maschi a Bari.
Inaugurazione sabato 4 dicembre 2021 ore 18.30, alla presenza dell’Assessore alle Politiche Culturali e Turistiche, Ines Pierucci.
La mostra è curata da Miguel Gomez, Art Director di Bibart Biennale Internazionale di Bari e area Metropolitana.
Dal martedi al venerdi ore 10.00/13.00  17.00/20.00
Sabato e domenica 10.00/20.00
Ingresso gratuito

Marialuisa Sabato in questa mostra personale esprime la sua  sensibilità  attraverso la raffigurazione della forza di forme, luci, colori e atmosfere che ci fanno porre una domanda: dove risiede il sovrannaturale che ha creato la natura del mondo?
L’artista in questo percorso pittorico si trasforma in narratore di immagini ad impatto emotivo, nella sua narrazione il cromatismo diviene parola che si trasforma, come in una classica favola, in sentimento arcaico, ossia quel sentire che è riposto in noi dall’inizio del tempo.

Lo spettatore si trova innanzi ad una doppia creazione, un’opera nell’opera senza contrasti forti ma passaggi cromatici contrastanti che si dissolvono e fondo gli uni negli altri, consentendo di dare vita ad un ‘opera coinvolgente non solo visivamente, ma capace di coinvolgere lo spettatore in una dinamica di compartecipazione emotiva.


Natale 2021 in Musica con Mercadante: 8 concerti gratuiti organizzati dal Comune di Altamura

In il

natale 2021 in musica con mercadante

In occasione del 150° anniversario della morte del Maestro Saverio Mercadante, musicista e compositore altamurano, l’Assessorato alla Cultura del Comune di Altamura ha promosso e realizzato un programma di eventi concertistici in collaborazione con il Conservatorio di Musica San Pietro a Majella di Napoli con l’intento di celebrare il musicista e compositore altamurano nonché prestigioso allievo, didatta e direttore del Conservatorio di Napoli.
I concerti erano stati inizialmente programmati lo scorso anno per l’anniversario della morte del Maestro Saverio Mercadante (1795-1870) ma sono stati rinviati a causa dell’emergenza sanitaria Covid19. Con la riapertura al pubblico dei teatri, è stato finalmente possibile programmare per il mese di dicembre 2021 gli eventi musicali in onore del Maestro altamurano.
In tutte le date il programma prevede esecuzioni di opere di Saverio Mercadante tra cui prime esecuzioni mondiali, prime esecuzioni in tempi moderni e, nelle date del 15 e 16 dicembre, l’impiego del pianoforte Stein appartenuto al Maestro. Oltre alle opere del Maestro altamurano saranno eseguiti brani di altri compositori di chiara fama tra i quali Bellini, Chopin, Mozart, Beethoven, Haydn e Schubert.
L’ultimo concerto “Natale nel Mondo” del 23 dicembre 2021 chiuderà il calendario musicale, inaugurando le festività natalizie, con l’Orchestra Sinfonica Metropolitana di Bari diretta dal Maestro Nicola Samale che eseguirà una selezione di brani di Johann Strauss.
Tutti gli eventi sono ad accesso gratuito fino ad esaurimento posti, esclusivamente previa prenotazione. La prenotazione è obbligatoria e consentita per ogni singolo evento a partire da 10 giorni prima della data del concerto direttamente sulla piattaforma Eventbrite tramite questo link: www.eventbrite.com/o/comune-di-altamura-35079518683 (o dal portale del Comune: https://www.comune.altamura.ba.it/index.php/it/novita/notizie/item/1048-natale-2021-in-musica-con-mercadante)
Orari dei concerti: ore 20.00 accesso al teatro – ore 21.00 sipario.
Si ringraziano per la collaborazione il direttore del Conservatorio di musica San Pietro a Majella di Napoli Maestro Carmine Santaniello, il Prof. Paologiovanni Maione ed il Prof.  Antonio Caroccia.
Si ringraziano, inoltre, la Città Metropolitana di Bari e l’Orchestra Sinfonica Metropolitana di Bari per il concerto del 23 dicembre e il Teatro Mercadante di Altamura per la disponibilità e la collaborazione per l’organizzazione dell’intero programma.

IL PROGRAMMA DEGLI APPUNTAMENTI

Giovedì 2 dicembre 2021 – ore 21.00
I solisti del San Pietro a Majella:
Ciro Liccardi flauto
Mario Dell’Angelo violino
Piero Massa viola
Raffaele Sorrentino violoncello
Programma:
Saverio Mercadante: Quartetto in Mi minore per flauto, violino, viola e violoncello (Allegro, maestoso-largo e Rondò russo)
Saverio Mercadante: Trio in Mi bemolle maggiore per violino, viola e violoncello (Allegro – Largo – Allegro molto)
Saverio Mercadante: Quartetto in La minore per flauto, violino, viola e violoncello (Allegro affettuoso – Minuetto – Larghetto amabile – Rondò agitato)

Venerdì 3 dicembre 2021 – ore 21.00
Salvatore Biancardi pianoforte
Giovanni Rea pianoforte
Programma:
Carl Czerny: Tre Fantasie op. 614 sui temi de “La vestale” di Saverio Mercadante per pianoforte a quattro mani*
Saverio Mercadante: L’Aurora Polka per pianoforte a quattro mani
* Prima esecuzione mondiale

Martedì 7 dicembre 2021 – ore 21.00
Dominika Zamara soprano
Alfredo Luigi Cornacchia pianoforte
Programma:
Musiche di Mercadante, Bellini, Chopin.

Mercoledì 15 dicembre 2021 – ore 21.00
Concerto del maestro Francesco Pareti sul pianoforte Stein di Saverio Mercadante.
Programma:
Giovanni Paisiello: Les Adieux de la Grande Duchesse des Russies
Wolfgang Amadeus Mozart: Sei Variazioni in Fa maggiore sull’aria «Salve tu, Domine» da I filosofi immaginarii di Giovanni Paisiello
Ludwig van Beethoven: Sei Variazioni in Sol maggiore sull’aria «Nel cor più non mi sento» da “La molinara” di Giovanni Paisiello
Saverio Mercadante: Cavatina di Viscardo “Bella adorata incognita” da Il giuramento trascrizione per pianoforte
Saverio Mercadante: Tarantella dalla cantata La danza augurale eseguita in occasione delle nozze tra Francesco II e Maria Sofia di Baviera, trascrizione per pianoforte.
Ludwig van Beethoven: Sonata op. 14 n. 1 in Mi maggiore (Allegro – Allegretto – Allegro comodo)
Ludwig van Beethoven: Grande Sonata “Patetica” in Do minore op. 13 (Grave; Allegro di molto e con brio; Adagio cantabile; Allegro)

Giovedì 16 dicembre 2021 – ore 21.00
“L’eredità di Mercadante e la nuova generazione di musicisti”
Masterclass di Francesco Pareti con i pianisti che suoneranno il pianoforte Stein appartenuto a Saverio Mercadante
Programma:
Giulia Falzarano pianoforte
– Franz Joseph Haydn: Sonata Hob.XVI/52
– Fryderyk Chopin: Variazioni Brillanti op. 12
Giuseppe Taccogna pianoforte
– Franz Schubert: Improvviso Op. 90 n .3
– Wolfgang Amadeus Mozart: Sonata K 570
“Trio Esperia”
Cristina di Lecce pianoforte,
Elena Di Felice violino,
Sofiya Shapiro violoncello
– Ludwig van Beethoven: Trio op. 11

Venerdì 17 dicembre 2021 – ore 21.00
“Opera in salotto” – Altilia Ensemble
Charina Quintana flauto
Giovanni Mugnuolo flauto
Alfredo Luigi Cornacchia pianoforte
Programma:
Franz e Karl Doppler (1821-1883): Fantasia brillante Op. 38 sull’opera “Rigoletto”di G.Verdi (per due flauti e pianoforte)
Luigi Hugues (1836-1913): Fantasia n. 1 Op. 70 sulla opera “Aida” di G. Verdi (per due flauti e pianoforte)
Theobald Böhm (1794 – 1881): Trois  Duos  de Mendelssohn et Lachner (due flauti e pianoforte)
Franz Doppler (1821 – 1883): “La Sonnambula” opera di V. Bellini, Paraphrase en souvenir de Adelina Patti – Op. 42
Giuseppe Rabboni (1800 – 1856): Fantasia  Brillante per due flauti e pianoforte sopra motivi dell’opera “Leonora” di Mercadante (revisione di Charina Quintana e Giovanni Mugnuolo)*
* Prima esecuzione mondiale

Mercoledì 22 dicembre 2021 – ore 21.00
“Quintetto del Teatro San Carlo di Napoli”
Marco Rogliano violino
Hernan Garreffa oboe
Luca Sartori clarinetto
Giuseppe Settembrino fagotto
Vincenzo Caruso pianoforte
Programma:
Musiche di Saverio Mercadante, revisione critica a cura di Giuseppe Settembrino
Concerto per Clarinetto in MIb maggiore opus 76 (Maestoso, Largo, Polacca brillante, Allegro)
Rimembranze dell’opera verdiana – I Vespri Siciliani – per oboe, clarinetto, fagotto, orchestra-riduzione col pianoforte
Pout Pourri per vari strumenti… con violino, oboe, clarinetto, fagotto e pianoforte (Allegro, Andante, Variazioni)*
* Prima esecuzione assoluta in tempi moderni.

Giovedì 23 dicembre 2021 – ore 21.00
“Natale nel Mondo”
Orchestra Sinfonica Metropolitana di Bari diretta dal Maestro Nicola Samale
Soprani: Filomena Filtipaldi, Cristina Giannelli
Mezzo soprano: Maria Caudirri
Programma:
Johann Strauss
Polka Tritsch-trasch op. 214
Valzer Roseo aus dem suden op. 338 Adeste Fidelis Valzer Fruhlingsstirnhen op. 410
O tannenbaum
Valzer Gescruchten aus dem wiener w.ld op. 325 Dolce sentire
Polka Auf der Jadg op. 373 Valzer dell’imperatore
Gloria io Excelsis Deo


Gli Strumenti Musicali Popolari di Puglia e Basilicata in mostra al Museo Civico

In il

Gli Strumenti Musicali Popolari di Puglia e Basilicata in mostra al Museo Civico

Dal 23 al 28 novembre 2021 presso il Museo Civico di Bari, Strada Sagges 13, si potrà visitare la mostra di strumenti musicali popolari di Puglia e Basilicata “La memoria che vive” a cura dell’Associazione Culturale Areantica con il Patrocinio del Comune di Bari e la consulenza scientifica del ricercatore Giovanni Amati.

La mostra sarà allestita seguendo un percorso lineare, facile e intuitivo attraverso le sale che accoglieranno gli strumenti divisi secondo quattro tipologie: idiofoni, aerofoni, membranofoni e cordofoni.

Un’occasione straordinaria per esplorare tra l’antica tradizione artigianale e scoprire le peculiarità e le unicità delle singole testimonianze grazie al QR Code predisposto per ciascuna di esse, che permetterà la connessione on line con foto, video, audio e testi in italiano, inglese, francese, russo e polacco (traduzioni di Carolina Blasi).

Una sezione speciale, annessa alla mostra, sarà dedicata al violino con l’esposizione di alcuni esempi delle sue tappe evolutive nello spazio e nel tempo, quali la giga, la ribeca, la viella ecc.

Il gruppo di ricerca Areantica eseguirà brani di musica popolare nei giorni di martedì 23 e sabato 28 novembre 2021 alle ore 18, e domenica 28 novembre 2021 alle ore ore 10.

Inaugurazione martedi 23 novembre alle ore 17,30.

Orari di apertura:
martedì 23, mercoledì 24, giovedì 25, venerdì 26, sabato 27 novembre 2021
ore 9:30-13:30 / 16:30-19:30
domenica 28 novembre 2021 ore 9:30-13:30

INGRESSO GRATUITO

Infotel prof. Nino Blasi (Presidente Associazione Areantica) 333 3872156


“IL CIARDATANO Live” con Renato Ciardo, Annalisa Minetti, Riccardo Fogli e Sabino Zaba

In il

il ciardatano live

CANTATOUR – IL CIARDATANO Live Edition
con Renato Ciardo
Guest Star: Annalisa Minetti, Riccardo Fogli, Sabino Zaba

Uno show a metà strada tra corrida e karaoke, per promuovere le bellezze pugliesi. Renato Ciardo presenta tre tappe del “Cantatour – Il Ciardatano live”

Musica e gag comiche per il tour di Renato Ciardo, che porta nei teatri di Bari, Altamura e Mola il format di successo di Telebari e Radiobari, “Il Ciardatano”. Il live show “Cantatour – Il Ciardatano live” sarà condotto dal musicista attore, supportato dalla voce fuori campo dell’autrice del format, sempre pronta a rimetterlo in riga, per dare vita a uno spettacolo d’intrattenimento che ricalcherà il varietà d’altri tempi, attraverso il racconto dell’identità culturale, storica e sociale delle città protagoniste delle tre tappe.

La Puglia è cultura, è accoglienza, ed il suo popolo è fatto di persone che hanno saputo dare peso alla tradizione tutelandola, preservandola e adattandola al passare del tempo. Lo show sarà introdotto da una banda, che dopo aver reinterpretato la sigla del programma cult di Telebari e Radiobari, offrirà un medley della musica popolare della città, diretta dal mattatore Renato Ciardo, nelle vesti di un improbabile direttore d’orchestra.

La trama dello show si svilupperà attraverso un filo conduttore, la musica, che, supportato da gag comiche ed escamotage attoriali ed autoriali, coinvolgerà gli spettatori in sala, che saranno invitati ad esibirsi sul palco e a mettersi alla prova in una gara canora su brani editi, dando vita ad uno show a metà tra un “karaoke” ed una “corrida”.
“Il Cantatour” avrà dunque la finalità di creare un connubio perfetto tra passato e presente, tra i frutti delle eccellenze della tradizione e le novità contemporanee, con l’esibizione di un super ospite per tappa.

Tutte le tappe teatrali saranno trasmesse in diretta Facebook ed in differita nelle settimane successive su Telebari (Canale12 del digitale terrestre) e Teletrani (Canale188 del digitale terrestre).

L’evento è organizzato in collaborazione con Regione Puglia e Pugliapromozione

Ticket ed Info A ciascun spettacolo si potrà partecipare gratuitamente, prenotandosi al link: https://cantatour.cliccail.link/

Il tour farà tappa presso il:
Teatro Mercadante di Altamura, il 19 Novembre 2021 ore 20:30 – Guest Star Annalisa Minetti
Teatro Van Westerhout di Mola di Bari, il 2 Dicembre 2021 ore 20:30 – Guest Star Riccardo Fogli
Teatro Piccinni di Bari, il 17 Dicembre 2021 ore 20:30 – Guest Star Sabino Zaba


Luca Alinari in mostra – Nuove visioni dall’immaginario colorato

In il

Luca Alinari in mostra Nuove visioni dall immaginario colorato

“Nuove visioni dall’immaginario colorato”, il mondo di Luca Alinari in mostra a Conversano

Dal 29 ottobre fino al 6 gennaio la Pinacoteca del Castello ospiterà oltre 50 opere dell’artista fiorentino.

I colori fluorescenti, l’onirico, le forme, l’inconscio, l’immaginario, le creature fantastiche, il surrealismo. È difficile se non impossibile racchiudere il maestro Luca Alinari e la sua arte in qualche parole. Per questo la Fondazione D’Arti e la città di Conversano (Bari) hanno deciso di dedicargli una lunga mostra che si terrà nella Pinacoteca del Castello dal 29 ottobre 2021 al 6 gennaio 2022.

“Nuove visioni dall’immaginario colorato” è la prima personale dell’artista, a due anni dalla sua morte, e con oltre 50 opere ne ripercorre la carriera che lo ha reso celebre nel panorama artistico italiano e internazionale.

Tra colori sgargianti, che il maestro amava utilizzare, collage, decalcomanie, e trasposizioni fotografiche, le tele raccontano tutta la vita di Alinari tra eclettismo e sperimentazione.
Le opere, che a prima vista parlano della leggerezza e della vacuità del mondo dei sogni, celano in realtà quei tumulti interiori che rivoluzionano le pieghe dell’animo umano, costretto a combattere la superficialità e la banalità che, a volte, pone l’esistenza.

E in questa metafora del nostro tempo volti di donna, paesaggi fantastici e creature immaginarie prendono vita attraverso la precisione del tratto e uno studio minuzioso del colore.

Ma perché proprio Luca Alinari? Qual è il suo legame con la città di Conversano? A raccontarlo è uno dei soci della Fondazione D’Arti il dott. Donatello Mastropasqua che ha ideato la mostra insieme a Filippo Alinari, figlio del Maestro. “Ho avuto il privilegio di frequentare Alinari – racconta – grazie alla fraterna amicizia con mio padre (il dott. Franco Mastropasqua ndr) ed è grazie a lui che oggi si inaugura questa esposizione. Ho conosciuto il maestro circa trentacinque anni fa, ma negli anni ho capito che esisteva un Alinari uomo e uno artista. L’artista si nutriva dell’Io dell’uomo e l’uomo si divertiva a giocare con l’artista stesso. Da questo connubio sono nate le sue opere frutto proprio di quell’immaginario colorato che oggi riempie le sale della Pinacoteca di Conversano”.

“Nuove visioni dall’immaginario colorato” è la prima mostra organizzata dalla Fondazione D’Arti, con il patrocinio del Comune di Conversano in collaborazione con la Pro Loco. “La Fondazione – spiega il presidente dott. Angelo L’Abbate – attraverso il coinvolgimento diretto di cittadini, imprese e organizzazioni culturali si propone di interpretare una forma moderna di mecenatismo, che costruisce e cura i rapporti con le istituzioni pubbliche e private del territorio, per sviluppare ogni utile connessione e alimentare un processo che avvicini le comunità al patrimonio storico, architettonico, culturale e artistico della città di Conversano”.

Il vernissage si terrà venerdì 29 ottobre, a partire dalle 18:30, presso il secondo piano della Pinacoteca del Castello Aragonese di Conversano.
È possibile visitare la mostra tutti i giorni, dal martedì alla domenica, dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 20, l’ingresso è gratuito.

Per info e prenotazioni 3283243345 o dartifondazionedicomunita@gmail.com

www.fondazionedarti.it