DOMENICA AL MUSEO GRATIS: Ritorna l’iniziativa promossa dal Ministero dei Beni Culturali

In il

Il 6 ottobre 2019 DOMENICA GRATUITA NEI MUSEI E NEI SITI ARCHEOLOGICI STATALI
Domenica al Museo, giornata in cui tutti i musei e le aree archeologiche statali saranno visitabili gratuitamente, in applicazione della norma del decreto Franceschini, in vigore dal primo luglio 2014, che stabilisce che ogni prima domenica del mese non si pagherà il biglietto per visitare monumenti, musei, gallerie, scavi archeologici, parchi e giardini monumentali dello Stato.

Per Bari e provincia i luoghi visitabili:

  • Bari

Museo nazionale archeologico di Altamura
via Santeramo, 88 – Altamura
Orario: Lunedì-Venerdì 8.30-19.30, Sabato-Domenica 8.30-13.30

Castello svevo di Bari
piazza Federico II di Svevia, 4 – Bari
Orario: Mercoledì-Lunedi 8.30-19.30 Chiusura settimanale: Martedì; Orario biglietteria: Mercoledì-Lunedi 8.30-19.00

Museo e Pinacoteca d’Arte Medievale e Moderna della Città Metropolitana di Bari “Corrado Giaquinto”
Via Spalato 19 – Bari
Orario: dal martedì al sabato 09,00 – 19.00 (ultimo ingresso consentito ore 18:30) domenica 09.00 – 13.00 (ultimo ingresso consentito ore 12:30) lunedì e festività infrasettimanali chiuso

Palazzo Simi
Strada Lamberti, 1 – Bari
Orario: tutti i giorni 9,30 – 18,30

Galleria nazionale della Puglia “Girolamo e Rosaria Devanna”
via Giandonato Rogadeo, 14 – Bitonto
Orario: Giovedì-Martedì 9.00-20.00 Chiusura settimanale: Mercoledì; Orario biglietteria: Giovedì-Martedì 9.00-19.30

Museo nazionale archeologico di Gioia del Colle
piazza dei Martiri del 1799, 1 – Gioia del Colle
Orario: Lunedì-Sabato 8.30-19.30 Festivi 8.30-13.30; Orario biglietteria: Lunedì-Sabato 8.30-19.15; Domenica 8.30-13.15

Parco archeologico di Monte Sannace
Strada Provinciale 61 – Gioia del Colle – Turi Km 4, 5 – Gioia del Colle
Orario: 8.30 – tramonto (su prenotazione) Chiusura settimanale: nessuna

Museo nazionale Jatta
piazza G. Bovio, 35 – Ruvo di Puglia
Orario: Lunedì-Domenica 8.30-13.30 Giovedì 8.30-19.30; Orario biglietteria: Lunedì-Martedì-Mercoledì-Venerdì 8.30-13.30 Giovedì e Sabato 8.30-19.30

  • Barletta – Andria – Trani

Castel del Monte
località Castel del Monte – Andria
Orario: 1 Aprile-30 Settembre Lunedì-Domenica 10.15-19.45; 1 Ottobre-31 Marzo Lunedì-Domenica 9.00-18.30; Orario biglietteria: 1 Aprile-30 Settembre Lunedì-Domenica 10.15-19.45; 1 Ottobre-31 Marzo Lunedì-Domenica 9.00-18.30

Antiquarium e la zona archeologica di Canne della Battaglia
– Barletta
Orario: Giovedì-Domenica 10.00-19.00 seconda settimana del mese: mercoledì-sabato 10.00–19.00 Chiusura settimanale: Lunedì-Mercoledì; Orario biglietteria: 10.00-18.30

Cantina della sfida
Via Cialdini, 9 – Barletta
Orario: Prenotazione: Nessuna

Museo civico Barletta
Piazza Castello – Castello Svevo – Barletta
Orario: Prenotazione: Nessuna

Pinacoteca “Giuseppe De Nittis”
Via Cialdini 74 – Barletta
Orario: Prenotazione: Nessuna

Palazzo Sinesi – Canosa di Puglia
Via Kennedy, 18 – Canosa di Puglia
Orario: Tutti i giorni 9.00 – 13.00 Chiusura settimanale: lunedì

Castello svevo di Trani
piazza Manfredi, 16 – Trani
Orario: Lunedì-Domenica 8.30-19.30; Orario biglietteria: Lunedì-Domenica 8.30-19.00


Visita Gratuita al Castello Svevo di Bari

In il

castello svevo bari

Il Castello di Bari, storicamente attribuito a Ruggero II il Normanno, sorge nel 1131 su preesistenti strutture abitative bizantine. Tra il 1233 e il 1240, Federico II di Svevia recupera all’uso l’impianto normanno danneggiato dal duro intervento di Guglielmo il Malo che, nel 1156, si era imposto con la forza alla popolazione barese, restia ad accogliere il nuovo dominatore. Il nucleo normanno-svevo è a pianta trapezoidale, con una corte centrale e quattro alte torri angolari fortemente bugnate. Superando la torre S-O, detta dei Minorenni per averne ospitato la sezione carceraria nel XIX secolo, si incontra l’ingresso originale, il portale federiciano. Con la sua doppia ghiera a sesto acuto, con conci popolati da personaggi della mitologia classica e nordica, il portale federiciano è il manifesto del potere imperiale: nel concio in chiave, un leoncino fra gli artigli di un’aquila, simbolo ricorrente nell’architettura federiciana.

Ingresso Gratuito

Domenica 6 ottobre in occasione dell’iniziativa Domenica al Museo promossa dal Ministero dei Beni Culturali.


Visita Gratuita a Castel del Monte

In il

castel del monte

Il castello è costruito direttamente su un banco roccioso, in molti punti affiorante, ed è universalmente noto per la sua forma ottagonale. Su ognuno degli otto spigoli si innestano otto torri della stessa forma nelle cortine murarie in pietra calcarea locale, segnate da una cornice marcapiano; si aprono otto monòfore nel piano inferiore, sette bifore ed una sola trifora, rivolta verso Andria, in quello superiore. Il cortile, di forma ottagonale, è caratterizzato, come tutto l’edificio, dal contrasto cromatico derivante dall’utilizzo di breccia corallina, pietra calcarea e marmi; un tempo erano presenti anche antiche sculture, di cui restano solo la lastra raffigurante il Corteo dei cavalieri ed un Frammento di figura antropomorfa. In corrispondenza del piano superiore si aprono tre porte-finestre, sotto cui sono presenti alcuni elementi aggettanti ed alcuni fori, forse destinati a reggere un ballatoio ligneo utile a rendere indipendenti l’una dall’altra le sale, tutte comunicanti tra loro con un percorso anulare, ad eccezione della prima e dell’ottava, separate da una parete in cui si apre, in alto, un grande òculo, probabilmente utilizzato per comunicare.

Ingresso Gratuito

Domenica 6 ottobre in occasione dell’iniziativa Domenica al Museo promossa dal Ministero dei Beni Culturali.


MOH! Modugno Comic Con: IIª edizione della fiera del fumetto e del cosplay

In il

moh modugno comic con

Siamo pronti per la seconda edizione del MOH!dugno Comic Con, la fiera a tema fumettistico, cosplay e a tema ludico organizzata a Modugno da Smallville – Fumetteria, dalle associazioni A.C. Paideia, Progetto DLC – Mithrandir

L’evento si svolgerà presso la La Cittadella delle Arti (laboratorio urbano e contenitore culturale cittadino) sita a Modugno (BA) 70026 in via Tagliamento n°53 in data 7 e 8 settembre 2019 (in caso di condizioni meteorologiche avverse l’evento sarà posticipato ai giorni 14 e 15 settembre).

Ingresso GRATUITO.

Maggiori info sulla pagina facebook “La Cittadella delle Arti”


Escursione con ingresso gratuito al Castel del Monte

In il

escursione con ingresso gratuito al castel del monte

Castel del Monte, uno dei luoghi piu’ affascinanti e misteriosi che possiate trovare nel nostro amato Parco nazionale dell’Alta Murgia.
Faremo prima la visita gratuita all’interno del castello (chiude alle 19:45) e poi scenderemo dalla collina fino ad arrivare al confine del Parco in direzione Andria, per poi risalire al castello. Il giro ad anello e’ lungo circa 8 km,abbastanza facile e pianeggiante ad eccezione di una vallata che attraverseremo ben due volte.
Ad accompagnarci in questa escursione ci saranno
Tulla Ilaria Dottoressa forestale e nostra assidua collaboratrice che ci deliziera’ con tante notizie interessanti, a cui potrete rivolgere tutti i dubbi e domande che vorrete.
Nicola Lops dottore in web marketing e appassionato al nostro territorio che ci illustrera’ il maniero federiciano in ogni minimo particolare
Stefania De Chirico insegnante di storia che ci racccontera’ della storia di Federico II di Svevia.

Luogo e ora di partenza vi saranno comunicati dopo la vostra mail di iscrizione all’escursione.
Contributo escursione € 5
gratuito per i minori accompagnati dai genitori.

Per maggiori info: 3923421354

Come partecipare:

Inviare mail a : ztlcasteldelmonte@gmail.com
Indicando:
Cognome di riferimento
Numero partecipanti
Recapito telefonico
Provenienza

Risponderemo alla vostra prenotazione quindi controllate la vostra posta in arrivo.


Suonagli Folk Festival – IIª edizione

In il

suonagli folk festival molfetta

L’associazione culturale Fabulanova, giunta al decimo anno di attività e continuo fermento, presenta la 2° edizione del SuONAGLI Folk Festival con il sostegno, il patrocinio del Comune di Molfetta e l’Assessorato alla Cultura, la Parrocchia San Pio X e il Seminario Regionale.

Dopo il successo dello scorso anno il festival conserva l’obiettivo di portare a Molfetta le tradizioni orali e coreutiche del Sud Italia legati ai sonagli dei tamburi a cornice del sud Italia; nella seconda edizione mira a scoprire con i DAMADAKA’, uno dei gruppi campani più rappresentativi del Sud Italia, le tradizioni legate alle madonne e al ballo campano, chiamato Tammurriata. Come nella scorsa edizione, i partecipanti saranno portati ad immergersi completamente nelle tradizioni orali e coreutiche campane attraverso gli stage di tamburo e ballo, la conferenza, la mostra fotografica e infine un meraviglioso concerto.

Tutto questo si svolgerà lunedì 19 agosto a Molfetta; gli stage e la conferenza si terranno nel Seminario Propedeutico situato su viale Gaetano Salvemini, 58, mentre il concerto si farà su un grande Palco in viale Gramsci per l’occasione della festa “Solennità San Pio X 2019” e la “Sagra della Brasciola”.

SVOLGIMENTO DELLA GIORNATA

-STAGE DI TAMMORRA PRENOTAZIONE
LUOGO – Seminario Propedeutico
con DARIO BARONE
ore 16.00-17.00

-STAGE DI DANZA “TAMMURRIATA” PRENOTAZIONE
LUOGO – Seminario Propedeutico
con MARGARET IANUARIO
ore 17.00-19.00

-MOSTRA FOTOGRAFICA GRATUITA
LUOGO – Seminario Propedeutico
a cura di VINCENZO DE PINTO
ore 19.00

-CONFERENZA “LA DANZA DELLE 7 MADONNE” – GRATUITA
LUOGO – Seminario Propedeutico
ore 19.00 – 20.00
-
CONCERTO DEI DAMADAKÀ GRATUITO
LUOGO – VIALE GRAMSCI NEI PRESSI DELLA PARROCCHIA SAN PIO X
ore 21.00 – 23.00

Info e prenotazioni stage
Vincenzo: 3807090700
Valeria: 3401683273

Contributo per singolo stage 10 euro
Contributo per entrambi gli stage 15 euro

Questo festival nasce per la passione che Vincenzo de Pinto, direttore artistico e presidente dell’associazione, ha per i Tamburi a Cornice, le musiche e le danze popolari del sud Italia, infatti il nome S(u)ONAGLI deriva da un semplice ma importante dettaglio dei tamburello, il SONAGLIO che, a seconda del materiale, dello spessore, della grandezza e del costruttore, ha un SUONO e a volte anche nome differenti.

Ospiti della seconda edizione del SFF 2019 saranno i Damadakà, gruppo di musica popolare riconosciuto a livello nazionale per la sua partecipazione a numerosi festival nazionali ed europei, a varie trasmissioni della RAI e TV2000, interventi musicali in occasione della giornata della gioventù con la presenza di Papa Benedetto XVI e concerti in svariate cattedrali italiane. Il gruppo Damadakà svolge una ventennale attività di ricerca, valorizzazione e riproposizione di musiche, danze e canti della tradizione orale del Sud Italia ed in particolare della Campania.
Il repertorio comprende tutte le forme più peculiari della cultura popolare legate al calendario agricolo e devozionale: i canti d’amore e di lavoro, i canti devozionali e di pellegrinaggio, i repertori polivocali e le danze tradizionali dell’area campana.
Il gruppo si forma direttamente “alla scuola” degli anziani, autentici portatori della tradizione, in anni di frequentazione di feste e rituali legati al mondo contadino.
Numerosi i riconoscimenti per l’attività di ricerca sul campo e di diffusione e salvaguardia della musica tradizionale come patrimonio culturale immateriale presso le comunità italiane e gli istituti di cultura all’estero.

Musicisti
Daniele Barone, Voce e chitarra Battente
Margaret Ianuario, voce, flauti e ciaramella
Dario Barone, voce e tamburi
Michele Arpa, voce e castagnette
Mario Musetta, chitarra battente e voce
Giuseppe Volpe, Fisarmonica e cori

Danze Daniele Barone e Margaret Ianuario e il gruppo Fabuladanze

Lo stage di danza affronterà il vastissimo mondo della tammurriata, ovvero “ballo ‘ncopp ‘o tamburo” (ballo sul tamburo) della tradizione campana, in particolare lo stile della Terzignese, una tammurriata ballata nella zona di Terzigno in maniera differente dalle altre zone, un ballo legato alla Madonna dell’Arco, infatti i fedeli, il lunedì dell’Angelo (Pasquetta) ballano questa tammurriata in una pineta ai piedi del Vesuvio dopo aver trascorso la mattinata nel Santuario.

Lo stage di tammorra mira a una familiarizzazione con la tammorra, strumento principe della tammurriata che accompagna sia il canto sia il ballo tradizionale in Campania, ed è usata da sola o con altri strumenti.
Si tratta di un grosso tamburo a cornice con la membrana di pelle di capra essiccata e tesa su un telaio circolare in legno al quale a volte sono fissati, a coppie, dischetti di metallo detti cicere mentre in Puglia detti sonagli.
Il telaio viene impugnato da una sola mano, mentre la pelle viene percossa dal palmo e dalle dita dell’altra mano. L’illustrazione della tecnica della tammorra sarà intervallata da momenti di racconto sul mondo culturale e musicale in cui lo strumento si colloca e vive, oltre che da dimostrazioni sulle tecniche del canto che accompagna il rituale della tammurriata.

Tutti gli stage sono su prenotazione e con un contributo: per info contattare l’associazione Fabulanova ai numeri che trovate in fondo al comunicato oppure su facebook @fabulanova.

Durante la conferenza i Damadakà porteranno alla conoscenza dei saperi tradizionali campani attraverso una conferenza sul legame rituale tra tammurriata e madonne che prendono il nome dai dai luoghi cui sono legate o dagli attributi che le caratterizzano e sono: la Madonna dell’Arco di Sant’Anastasia e la Madonna Pacchiana di Castello di Somma Vesuviana in provincia di Napoli, la Madonna delle Galline di Pagani, la Madonna dei Bagni di Scafati, la Madonna dell’Avvocata di Maiori, la Madonna di Materdomini di Nocera Superiore in provincia di Salerno, la Madonna di Montevergine in provincia di Avellino.

Per tutta la durata del festival sarà possibile ammirare la mostra fotografica a cura di Vincenzo de Pinto che, con la luce, ricompone alcuni aspetti delle musiche e danze popolari.

La ricchissima giornata si concluderà con un concerto gratuito: sarà uno spettacolo itinerante dedicato al vasto repertorio della musica tradizionale del Sud Italia con particolare attenzione alla Campania, alle sue forme di canto e di danza. Il repertorio comprende tutte le forme del “ball ‘ncopp ‘o tummurro” (meglio note come tammurriate) dell’area vesuviana che si alternano ai canti devozionali legati alla religiosità popolare, tra i quali i canti delle Confraternite, le novene e i canti di pellegrinaggio.
Uno spettacolo per rivivere la festa, la magia del cerchio della danza, la ritualità e la devozione popolare.

Non mancherà il caro saluto, da parte di Fabulanova e dei Damadaká alla nostra amica venuta da poco a mancare, maestra e socia Anna Maria Sasso che, con la sua energia e al tempo stesso raffinatezza, ha dato un grandissimo contributo e supporto all’associazione rimanendo sempre una donna umile, gentile, garbata e corretta una signora con la S maiuscola!

Il presidente dell’associazione Vincenzo de Pinto, la maestra di danze Valeria Sallustio e il gruppo Fabuladanze vi aspettano numerosissimi per vivere, ancora una volta, un viaggio intenso e colmo di emozioni: che cantiate, danziate o semplicemente ascoltiate, questa giornata vi lascerà un segno nel cuore.


Mariel Martínez & Fabian Carbone Orquesta de Tango a Noci

In il

Mariel Martinez Fabian Carbone Orquesta de Tango

La voce potente ed espressiva della cantante di tango Mariel Martínez con l’orchestra di tango guidata dal compositore Fabian Carbone, virtuoso del bandoneon, incanteranno l’anfiteatro di Noci che si trasformerà in una grande e coinvolgente milonga.

INGRESSO GRATUITO

Anfiteatro Ex Piscina Comunale
Via John F. Kennedy, 70015 Noci (Bari)


BARI VINYL CONNECTION 2019 – IIª edizione

In il

BARI VINYL CONNECTION 2019

BARI VINYL CONNECTION 2019 II edizione

Progetto a cura di Summit Club Bari, coordinato da Assioma

Ingresso libero e gratuito

Dal 5 al 18 Agosto la terrazza panoramica del Fortino di Sant’Antonio ospita la seconda edizione di “Bari Vinyl Connection”, con un fitto programma di dj set, un mercatino del vinile dedicato a tutti gli appassionati e dal 5 all’11 agosto “Spine Books – Rotte Letterarie” a cura di Spine, con libri, fumetti, edizioni limitate e curiosità per gli amanti della lettura sul tema mare.
Ogni sera i baresi e i tantissimi turisti presenti in Città avranno l’opportunità di trovare occasioni di svago e divertimento e apprezzare le doti dei migliori artisti locali, figure di riferimento dell’intrattenimento musicale barese, attivi sull’intero territorio pugliese e a livello internazionale.

Programma:
05.08 From Here To Eternity a cura di DJ Tuppi
06.08 Exploration Part 2 a cura di EXP Records Store
07.08 Hard To Explain a cura di Ivan Piepoli
08.08 Disco Not Disco a cura di Mix Market Records
09.08 The Black Music Ship a cura di Jamano
10.08 Interstellare Part 2 a cura di Tomy & Valentino DJ
11.08 From The Space a cura di Giorgio Di Natale & Enzo Blasi
12.08 Swing, Soda & Rock’n’Roll a cura di Misspia & Bonnie Valentine
13.08 We Gotta Feeling Part 2 a cura di Mauro Manzo & Gianpiero Carbonara
14.08 Nomadic Music a cura di Roaming Radio
15.08 Ferragosto Italiano a cura di Summit DJs & Claudio Cellamare Live
16.08 Terrazza Sul Mare a cura di Mars
17.08 Bass Me Crazy a cura di Midnight Resistance Hi Fi
18.08 House Family a cura di Gianluca De Tullio

Media Partner Radionorba

Festa del Mare 2019 II edizione è un’iniziativa promossa dalla Regione Puglia in collaborazione con Puglia Promozione e organizzata dal Teatro Pubblico Pugliese con la supervisione artistica del Comune di Bari.
www.festadelmarebari.it


Bari, Radionorba Battiti Live 2019 – 17ª edizione

In il

battiti live 2019 radionorba

Tutto pronto per il gran finale a Bari del Battiti Live 2019. L’appuntamento con l’ultima tappa dello show di RadioNorba è per domenica 28 luglio, sul lungomare: il palco infatti sarà allestito sul molo San Nicola.

Gli ospiti annunciati a Bari
Intanto, arrivano i nomi degli ospiti attesi a Bari. Sul palco si esibiranno Alessandra Amoroso, Francesco Renga, Ofenbach, Lp, Maneskin, Fabrizio Moro, Achille Lauro, Elettra Lamborghini, Boomdabash, Max Pezzali, Francesco Gabbani, Elodie, Annalisa, Gabry Ponte, Dark Polo Gang e Joey. Tra i nomi spiccano, appunto, quelli di due star internazionali: Ofenbach ed Lp. I due dj parigini sono esplosi tre anni fa con la hit “Be Mine”, che nel 2017 è stato anche il brano più suonato dalle radio italiane, e da allora sono rimasti sempre ai vertici di tutte le classifiche con tutti i loro singoli, fra cui “Paradise”, altro brano di successo. Producono musica rock, deep house e dance pop. Il loro nuovo singolo si chiama “Rock It”.
Ma i grandi nomi presenti nella quinta e ultima tappa di Battiti Live 2019 non finiscono qui. C’è attesa per Alessandra Amoroso, che quest’anno festeggia i 10 anni di carriera, caratterizzati dalla pubblicazione di album e singoli di successo e tour sempre sold out. Un’ascesa straordinaria, culminata con l’album con l’album “10”, da cui è estratto l’ultimo singolo, “Forza e Coraggio”, e il “10 tour”, terminato il 13 maggio. Nei giorni scorsi Alessandra ha anche radunato i suoi fans a Roma, per salutarli prima di prendersi un meritato periodo di pausa. Quella sul palco di Battiti Live potrebbe essere davvero l’ultima occasione di assistere ad un live della cantante salentina prima di questo stop. E sul palco di Battiti, a Bari, si esibirà certamente anche con i suoi amici e colleghi Boomdabash, con cui ha collaborato quest’estate nel “Mambo salentino”, autentico tormentone.
Esordio assoluto sul palco di Battiti, altrettanto atteso, quello dei Maneskin, fenomeno rock esploso da un paio d’anni, capaci di conquistare 12 dischi di platino e 4 dischi d’oro. A proposito di rock, torna anche a Bari il fenomeno musicale di quest’anno, Achille Lauro, con la sua “Rolls Royce” e gli ultimi singoli estratti dall’album che gli ha fatto svoltare la carriera, “1969”.
Il gran finale del Battiti Live porterà sul palco della radio del sud anche alcune grandissimi della musica italiana, partendo da Francesco Renga a Max Pezzali. Nel cast di Bari ci saranno anche Fabrizio Moro, Annalisa ed Elodie, attesa anche Elettra Lamborghini. Nel cast anche Francesco Gabbani e il collettivo trap italiano Dark Polo Gang.
“Sarà la degna chiusura di un tour che probabilmente non dimenticheremo mai”, sottolinea il presidente di Radionorba Marco Montrone. “Abbiamo addosso ancora l’adrenalina e l’emozione che ci ha restituito il pubblico in queste 4 tappe e la soddisfazione per gli ascolti televisivi, vogliamo vivere ed offrire un’altra ed ultima serata come le quattro procedenti e chiudere a Bari nel migliore dei modi questa diciassettesima edizione”.

Preshow e diretta televisiva
Anche a Bari, come in tutte le altre tappe, il pubblico in piazza potrà rivolgere delle domande direttamente agli artisti sul palco: tra i ragazzi ci sarà la webstar e attrice 16enne, Mariasole Pollio. Lo spettacolo andrà in onda in diretta televisiva su Telenorba e RadionorbaTv oltre che ovviamente sulle frequenze di Radionorba e in streaming su radionorba.it e su norbaonline.it. Il 7 agosto, inoltre, andrà in onda in differita su Italia1. La regia televisiva è firmata da Luigi Antonini. Lo show, organizzato con il patrocinio del Comune di Bari e della Regione Puglia, inizierà alle 21 circa, ma le attività in piazza cominceranno sin dal primo pomeriggio, con il sound check e un pre show pomeridiano condotto dai dj della radio del sud Marco Guacci e Claudia Cesaroni con musica, divertimento e tanti gadget offerti dagli sponsor di Battiti Live. Quest’anno i partner dell’evento sono Tim, Fiat, Coca Cola Future Legend, Nuii, Dok e Famila, Carta Wow, Nintendo Switch, Caseificio Montrone e Acqua Amata, hair stylist ufficiale Wella. L’ingresso è  gratuito.