NOVECENTO RENDEZ-VOUS: Alla scoperta e riscoperta del XX secolo a Bari

In il

novecento rendez vous bari

L’Associazione Italia Liberty organizza, dal 16 novembre all’8 dicembre, NOVECENTO RENDEZ-VOUS, prima edizione di una grande iniziativa nazionale che celebra il XX Secolo, attraversando gli stili che si sono succeduti e le architetture, mode ed eventi cui hanno dato vita.

Il curatore, Andrea Speziali, ha scelto un percorso ideale che inizia dove il Liberty cede il passo all’Art Déco per proseguire fra Razionalismo, Simbolismo, Eclettismo, Futurismo fino ai ruggenti anni Sessanta e, in parte, anni Novanta e ha fortemente voluto che si trattasse di un evento diffuso, con tanti appuntamenti diversi in varie località: visite guidate in prestigiose residenze, mostre e workshop per consentire a un vasto pubblico di vivere un’esperienza originale a ritroso nel tempo.

Un riflettore particolare verrà acceso su uno stile e un personaggio.
Questa prima edizione vede infatti una notevole concentrazione di attività con passeggiate alla scoperta e riscoperta dell’Art Déco perché proprio nel 2019 ricorre il centenario dalla realizzazione dei primi manufatti Déco.

Vede inoltre al centro la figura e l’opera di Mario Mirko Vucetich, poliedrica figura di architetto e artista del ‘900. Un personaggio che, tra l’altro, ha portato il nome di Marostica nel mondo con la partita a scacchi con personaggi viventi che ideò, curò e realizzò nel 1955.

Bari vede in agenda per tutto il programma di “Novecento Rendez-Vous” numerosi tour sparsi per tutta la città dove conoscere con i propri occhi meravigliosi esempi del XX Secolo fra quelli poco considerati ai più celebri. La guida vi illsutrerà nozioni nuove che spesso all’occhio sfuggono, come gli affreschi di Prayer.

eccone alcuni, gli altri fruibili sul sito e sulla brochure:

In tale occasione, anche la città di Bari sarà coinvolta in questa iniziativa nazionale con “ARTI e ARTISTI del ‘900 a BARI”.

La Dott.ssa Maria Elena Toto, referente dell’Associazione Italia Liberty, guida turistica abilitata dalla Regione Puglia, realizzerà in collaborazione con enti, istituzioni e associazioni pubbliche e private, diverse attività artistiche e culturali come mostre di pittori pugliesi, incontri letterali e culturali, visite guidate ed esibizioni musicali.

L’iniziativa “ARTI e ARTISTI del ‘900 a BARI”, prevede un viaggio emozionale che conduce alla valorizzazione delle rispettive arti come pittura, musica, lettura e architettura del territorio. Durante il percorso ci soffermeremo presso monumenti, chiese, palazzi, dipinti, etc., per conoscere la memoria storica di illustri personaggi (artisti, musicisti, poeti, letterari, politici, etc.) che hanno contribuito alla crescita e sviluppo della cultura del ‘900.

Presso librerie (Feltrinelli, Bari Ignota), gallerie, musei (Museo Civico di Bari) e alberghi storici (Albergo delle Nazioni e Hotel Oriente) ci saranno incontri letterari culturali dal titolo “Parliamo di ….” in collaborazione con l’associazione Centro Studi Baresi Dott. Felice Giovine e l‘Ars Toto Srl. I temi si articoleranno sulle seguenti figure:  1 dicembre presso Albergo delle Nazioni (dalle ore 18,30 alle 20,00) Franco Casavola figura esponenziale della musica futurista con il Prof. Pierfranco Moliterni (docente universitario della Storia della Musica moderna e contemporanea), 19 novembre presso Feltrinelli (dalle 18,30 alle 19,30) poeti locali Alfredo Giovine e Vito de Fano, importanti studiosi del vernacolo barese con Felice Giovine e Gigi de Santis, 16 novembre presso Libreria Bari Ignota  (dalle 10,00 alle 12,00) Armando Perotti celebre  poeta, scrittore, giornalista locale con Luigi Bramato e Felice Giovine, 28 novembre presso La Fondazione Tatarella  (dalle 18,30 alle 20,00) Pittori: Raffaele Armenise e suo seguace Antonio Lanave figure di grande rilievo storico artistico  per il Teatro Petruzzelli con Felice Giovine e Maria Elena Toto,  infine 2 Dicembre presso il Museo civico di Bari ( dalle ore 18,30 alle 20,00) Gino  Boccasile illustratore, “Inventore delle Signorine  Grandi Firme” con Felice Giovine e  Gustavo Degaldo.

Le gallerie d’arti d ‘antiquariato della città: Galleria Davide Andriani (21 novembre dalle ore 18,30 alle 20,00) e l’Ars Toto Srl (26 novembre dalle 18,30 alle 20,00) esporranno le collezioni di opere pittoriche dal tema “Pittori pugliesi del ‘900”. In tale occasione saranno effettuate visite guidate su prenotazione per raccontare attraverso i colori, i soggetti e i segni, i maggior esponenti della pittura pugliese: D. Cantatore, E. Cavalli, M. Delle Site, R. Armenise, G. Toma, G. Ar, V. Stifano, R. e F. Spizzico, M. De Giosa, M. Prayer, G. Belardinelli, etc.. Gli artisti contemporanei Lino Sivilli e Sergio Racanati, interverranno con una loro esperienza e testimonianza artistica.

La Mostra (3 dicembre dalle ore 18,30 alle 20,00) dal titolo “Umanità nascosta di Carlo Levi 16 inediti” catturerà la nostra attenzione sulle verità della nostra civiltà contadina. Oggetto di questa realtà sono volti, figure e paesaggi, ritratti dal maestro Carlo Levi (pittore, poeta, giornalista e politico), con espressione lirica, epica e narrativa.  Sarà illustrata con video proiezioni presso la Galleria d’arte Ars Toto Srl.

Il 25 novembre (dalle ore 10,00 alle ore 13,00), 27 novembre (dalle ore 16,30 alle ore 18,30) e il 4 dicembre (dalle ore 10,00 alle ore 13,00) saranno svolte visite guidate presso La Biblioteca Nazionale Sagarriga Visconti Volpi di Bari – Mibact. In tale occasione, è stata allestita una collezione unica nel suo genere, dal titolo “Bari tra le tavole di Frate Menotti” con opere (disegni bianco e nero, acquerelli, etc.) inedite caricaturali, del primo ‘900.

Il nostro viaggio continua nel centro murattiano con i seguenti tour: Le nuove architetture del ‘900. (23 novembre dalle 10,00 alle 12,00), Busti sculture nelle piazze di Bari (5 dicembre dalle 18,00 alle 20,00) a cura della Dott.ssa Maria Elena Toto.

Il primo tour prevede la conoscenza degli arredi architettonici e pittorici di edifici storici e palazzi (Palazzo I. Scalvini dipinto da M. Prayer e Edifici nel tratto del Lungomare  progettati da S. Dioguardi).

Il secondo tour conduce nelle piazze, alla scoperta delle espressioni artistiche delle sculture e busti di  pittori, poeti,  e politici (N. Piccinni, A. Crollalanza, Cesare Battisti, A. Perotti, Umberto I, etc.).

In questo contesto artistico ci saranno concerti ed esibizioni musicali di artisti di arte contemporanea del ‘900: 22 novembre presso la Chiesa di San Ferdinando (dalle ore 20,00 alle 21,30) concerto “Il Novecento in musica” composto dal duo Giambattista Ciliberti e Antonio Piccialli con clarinetto e pianoforte (excursus  pagine musicali del ‘900 utilizzate nel cinema e Teatro scritte da Gerswhin, N. Rota, Piazzolla, etc.), 29 novembre (dalle 19,00 alle 20,30) concerto dal titolo “Solo viaggio” di  Leonardo di Gioia fisarmonicista contemporaneo presso l’Hotel Oriente  sala Beethoven

Nel contesto musicale l’Associazione URTIcanti svolgerà i seguenti concerti presso l’Auditorium Vallisa 28 novembre Concerto Boudaries e  2 Dicembre Concerto Duo Ceci alle ore 20,45.

Casa Mandela centro culturale, organizzerà in collaborazione con il gruppo folkloristico Kalinka Russia per il giorno 30 novembre dalle ore 18,30 alle ore 20,30, una  rappresentazione artistica e musicale etnica dal titolo “Bari tra oriente e occidente con danze e poesie” presso l’Hotel Oriente sala Beethoven

L’ingresso è previsto libero, a pagamento e abbonamento

Info e prenotazioni: cell. 3475518150   cell. 3358299389

Principali centri attorno ai quali si sviluppano percorsi di visita ed esperienze sono Torino, Bari, Catania, Firenze e Roma, ma altri ancora i luoghi coinvolti in giro per l’Italia.

Un evento particolarmente innovativo del programma è il tour “Luxury Real Estates”: si visitano le ville e palazzi più belli d’Italia. Un’esperienza unica volta all’avventura del mondo immobiliare di lusso. Dagli anni sessanta in avanti con qualche finestra sul primo Novecento. Si visitano dimore progettate da grandi protagonisti. Il fine dell’iniziativa è anche quello di avvicinare i giovani sensibilizzandoli alla grande bellezza, fuori dallo schermo di uno smartphone attraverso suggestivi percorsi in sella a una bicicletta. Proprio il velocipede è stato oggetto del logo di questa grande manifestazione. Un ampio programma che tra arte e movimento riconduce a un passato intriso di storia. Il pubblico attraverso numerosi percorsi organizzati in sinergia con associazioni di categoria e istituzioni pubbliche potrà avere accesso a centinaia di residenze pubbliche e private in cui in diverse occasioni saranno i singoli proprietari a dare testimonianza diretta della storia della propria storia di famiglia e della villa trasmettendo un’emozione unica che ha segnato la nostra storia tutta italiana.La partecipazione agli eventi è proposta a tutto il pubblico.
I soci di Italia Liberty usufruiscono di condizioni particolari.
Maggiori informazioni sul sito www.italialiberty.it


PUGLIA BEER EXPO alla Fiera del Levante

In il

PUGLIA BEER EXPO alla Fiera del Levante

A Bari, presso la Fiera Del Levante, dal 9 al 12 novembre 2019 è in programma la prima edizione del Puglia Beer Expo promosso da CNA Area Metropolitana di Bari con il patrocinio del Comune di Bari Assessorato alle Attività Economiche ed organizzato in collaborazione con il network sistemagroup.net

Il Puglia Beer Expo si pone come obiettivo di diventare un punto di riferimento del Sud Italia e del mediterraneo dedicato interamente alla filiera della birra a 360°, capace di attrarre appassionati e curiosi, neofiti e professionisti del settore legati alla produzione, alle materie prime, al confezionamento, alla distibuzione, alla comunicazione ed al settore Ho.Re.Ca. in generale.

L’idea è quella di creare una piattaforma dove sviluppare l’incontro e la conoscenza reciproca fra domanda e offerta di prodotti birrari e dove recuperare il rapporto fra produttori e “consumatori cosapevoli” fondato sulla salubrità, l’educazione al gusto ed alla cultura del bere.

In questa ottica la scelta della Fiera del Levante non è casuale perchè da sempre la Città di Bari è crocevia tra Europa, Asia ed Africa ed il territorio della Puglia è universalmente riconosciuto come culla della tradizione e della “dieta mediterranea” nello spirito del “mare nostrum” ammirato e ricercato in tutto il mondo.

Il calendario prevede una quattro giorni di incontri con degustazioni, corsi di avvicinamento alla birra e consumo responsabile, seminari sulla produzione professionale e domestica, show cooking; I giorni 11 e 12, inoltre, il focus sarà incentrato sugli appuntamenti “b2b” del settore con l’intervento di addetti ai lavori, publican, impiantisti, buyer e distributori.

PUGLIA BEER EXPO
Fiera del Levante di Bari – Pad. 18 e 20
Mail: info@pugliabeerexpo.it
Tel: +39 0808406077
Web: www.pugliabeerexpo.it


GHERARDO COLOMBO all’Università degli Studi di Bari Aldo Moro

In il

gherardo colombo in uniba

In collaborazione con l’associazione “Apulia ONLUS” e l’associazione “Sulle Regole”, l’associazione MURO presenta:

“GHERARDO COLOMBO IN UNIBA”
AULA LEOGRANDE – EX PALAZZO DELLE POSTE
PIANO TERRA

Dall’ingresso in Magistratura (1974) fino al 2005, Gherardo Colombo ha condotto o collaborato a inchieste celebri come la scoperta della Loggia P2, l’omicidio dell’avvocato Giorgio Ambrosoli, i c.d. fondi neri IRI, Mani pulite, i processi Imi-Sir. Lodo Mondadori e Sme. Dal marzo 2005 ha svolto le funzioni di giudice presso la Corte di Cassazione.

Nel 2007 ha lasciato la magistratura. Da allora, con l’aiuto dell’Associazione “Sulle Regole” si dedica alla riflessione pubblica sulla giustizia e all’educazione alla legalità.

INTERVENGONO
Prof. Raffaele Guido Rodio | Docente di Diritto Costituzionale – Dipartimento di Giurisprudenza
Prof. Alessandro Torre | Docente di Diritto Costituzionale – Dipartimento di Giurisprudenza

MODERA
Flavio Faccia | Apulia ONLUS

REGISTRAZIONE
Basta inviare una email all’indirizzo gherardocolombo.muro@gmail.com con i seguenti dati:
– NOME E COGNOME;
– MATRICOLA
– RECAPITO TELEFONICO
– CORSO DI STUDI o LICEO
Riceverete una mail di conferma di avvenuta iscrizione!

Saranno previsti CFU per gli studenti di Giurisprudenza e Scienze Politiche


LE PRIMITIVE.IT il Festival dedicato alle donne delle Murge

In il

le primitive festival dedicato alle donne delle murge

Le Primitive.it è il Festival dedicato alle donne delle Murge ideato da “Edon’é”, associazione culturale di Santeramo in Colle (Ba) impegnata in attivitá artistiche e culturali a livello locale e nazionale.
Nell’ambito del Festival si inseriscono incontri letterari, dibattiti, mostre, concerti, spettacoli teatrali e degustazioni di prodotti tipici per stimolare il pensiero critico su tematiche che riguardano l’universo femminile interconnesso con le realtà locali.
Nel corso del programma sono trattati argomenti che spaziano dalla violenza sulle donne all’imprenditorialità e alle figure professionali ed artistiche femminili presenti sul territorio. Le arti ed i sapori dei prodotti tipici locali accompagnano i vari appuntamenti.
Qui è possibile consultare il programma completo del festival

Info e contatti
www.leprimitive.it
leprimitive@associazioneedone.it
Tel. 3282504650 Giusy De Vivo


“Benzina sul fuoco” rassegna di eventi culturali nello Spazio Murat

In il

benzina sul fuoco spazio murat

A Bari è in arrivo un “Autunno caldo”

È in programma, infatti, una collaborazione tra La Scuola Open Source e lo Spazio Murat, finalizzata alla realizzazione di una rassegna di incontri su temi politici che dividono l’opinione pubblica: proprietà intellettuale, post-lavoro, immaginario collettivo e processi di trasformazione.

Questa rassegna di eventi — gratuiti e aperti a tutti — prende il nome di Benzina sul fuoco:

Un programma di eventi culturali su temi che dividono.

La rassegna è progettata e curata da La Scuola Open Source in collaborazione con Spazio Murat, dove si svolgeranno le attività — in piazza Ferrarese a Bari.

Questi eventi sono stati immaginati per approfondire temi — trattati da punti di vista diversi — attraverso brevi talk interdisciplinari da 20 minuti.

Le talk saranno tenute da persone provenienti da luoghi, percorsi professionali e culturali differenti, e si svilupperanno attorno ad un tema comune — che divide.

L’obiettivo del percorso è aggregare persone e competenze per generare valori condivisi, che arricchiscano e sfidino un pubblico aperto e plurale.

Gli incontri sono moderati da Alessandro Tartaglia e Melissa Destino o Giusy Ottonelli, a seconda degli appuntamenti.

Appuntamenti:

Di chi sono le idee?
Il diritto d’autore, così come il concetto di proprietà intellettuale (in antitesi rispetto quello di genitorialità intellettuale), sono il prodotto di una società basata sui rapporti di produzione. Il paradigma però sta cambiando, producendo l’emersione di nuovi modelli e sperimentazioni: dall’open source al free software, dal movimento creative commons fino alla pirateria.

4 ottobre — dalle 18 alle 20

Interventi:

Daniele Gambit
→ Autore di Datacrazia, Docente e Ricercatore

Nicola Capone
→ Filosofo del diritto, attivista di Ex Asilo Filangeri
(Napoli)

Barbara Colombo
→ Architetto, PhD in Disegno Industriale al Politecnico di Milano

Immaginario collettivo e Memetica
Cosa è un meme? in che modo nasce un meme?
Come influenza i nostri comportamenti e la nostra vita? In che rapporto è il processo di produzione-distribuzione-fruizione di memi con le reti sociali digitali? Proveremo a rispondere a queste, e ad altre, domande assieme.

29 novembre — dalle 18 alle 20

Interventi:

Aria Magrini
→ Artista, Ricercatrice, Attivista di Clusterduck

Dino Amenduni
→ socio di Proforma, Spin doctor e Docente

Tommaso Guariento
→ Autore per NOT, Docente e Ricercatore

Il processo è il progetto
La complessità non è riducibile, ma le tecnologie digitali ci mettono, sempre di più, in condizione di affrontare questa complessità con consapevolezza. Progettare processi significa ragionare per procedure, invece che per strutture. Come può, questa metodologia, cambiare le nostre vite quotidiane?
Scopriamolo assieme.

13 dicembre — dalle 18 alle 20

Interventi:

Ilda Curti
→ Progettista e ex Assessore all’Innovazione
a Torino

Roberto Covolo
(assessore comune di Brindisi)
→ Assessore alla programmazione economica
a Brindisi

Nunzia Coco
→ Ricercatrice e Docente

Post-lavoro e reddito universale di base
Si discute molto di reddito di cittadinanza, delle trasformazioni del mondo del lavoro, della nuova figura (l’entreprecariat, o imprenditore-precario), e dell’economia della condivisione. Ma cosa significa reddito universale? Quali orizzonti apre? Quale società potrebbe generare? Discutiamone assieme.

19 dicembre — dalle 18 alle 20

Interventi:

Gigia Bucci
→ Segretario generale CGIL Bari

Francesca Coin
→ Ricercatrice e Docente

Silvio Lorusso
→ Autore di “entreprecariat” e Ricercatore


“Per mare. Approdi e naufragi” al Castello Svevo due giornate di incontri e riflessioni sulla tematica della migrazione

In il

per mare approdi e naufragi castello svevo

Dopo aver celebrato i ventotto anni dall’approdo della nave Vlora nel porto di Bari con l’esposizione delle opere di Duli Caja e Nicola Genco, il Polo Museale della Puglia ed il Castello Svevo di Bari propongono due giornate di incontri e riflessioni sulla tematica migratoria, variamente interpretata da studiosi, intellettuali e artisti contemporanei.

Gli appuntamenti avranno luogo giovedì 3 e venerdì 4 ottobre a partire dalle ore 10.00 presso la sala multimediale del Castello Svevo e saranno organizzate in due distinte sessioni mattutine.

Giovedì 3 ottobre gli intervenuti racconteranno le proprie esperienze e rifletteranno sul fenomeno migratorio, le trasformazioni sociali e i nuovi orizzonti culturali profilatisi nel tempo.

Venerdì 4 ottobre si discuterà del fenomeno con la partecipazione di artisti che hanno variamente interpretato e raccontato la complessa esperienza migratoria attraverso le loro creazioni.

Agli incontri parteciperanno ospiti di grande rilievo, come Vito Antonio Leuzzi, Direttore dell’Istituto Pugliese per la Storia dell’Antifascismo e dell’Italia Contemporanea, Costantino Foschini, giornalista RAI e testimone diretto degli sbarchi del 1991; saranno altresì presenti l’Avvocato Giuseppe Dalfino e Anna Dalfino, rispettivamente figlio e moglie dell’allora sindaco di Bari Enrico Dalfino e l’Assessora Francesca Bottalico dell’Assessorato al Welfare del Comune di Bari.

Ospiti delle due giornate saranno anche diversi artisti che hanno dedicato alcune delle loro principali opere a questa tematica, come Jasmine Pignatelli e Nicola Genco o che hanno vissuto in prima persona il fenomeno migratorio ed hanno commutato la loro esperienza in arte, come Duli Caja.

Gli incontri saranno accompagnati dalla proiezione di documentari e filmati, di volta in volta commentati dagli ospiti e dagli studenti attivamente coinvolti nella discussione.

Il progetto, fortemente voluto e curato da tutto il personale del Polo Museale della Puglia, vuole essere un’occasione per contribuire alla riflessione sui valori dell’accoglienza e del rispetto dei diritti umani, nelle sue differenti declinazioni. Per questo motivo l’Istituto invita tutte le scuole e le università interessate, a partecipare e a coinvolgere attivamente i propri studenti, al fine di consentire il dialogo e la riflessione sui valori fondanti del vivere civile.

La manifestazione proseguirà venerdì 4 ottobre alle ore 18.00 nella sala Federico II e nella sala Normanna del Castello svevo di Bari dove saranno presentate al pubblico due nuove installazioni fotografiche: Bar Codes di Romolo Belvedere e Sguardi dal Mare di Giuseppe Gernone, a completamento del progetto artistico avviato con le opere di Caja e Genco.


Per mare. Approdi e naufragi è un evento a più facce sul tema della migrazione e del dolore che questa esperienza racchiude. Attraverso una serie di installazioni, i quattro artisti coinvolti manifestano con il loro contributo di solidarietà e partecipazione la solitudine e lo sconforto di coloro che sono stati costretti a lasciare le loro terre per affermare il sacrosanto diritto alla dignità della vita. Accogliere i 20 mila profughi della nave Vlora nel 1991 è stato per la città di Bari un fatto storico di grande civiltà. Duli Caja, albanese anche lui, lo ricorda nel suo grande arazzo, popolato di bottoni/persone che testimoniano lo stato psicologico di chi sa di aver compiuto un’impresa più grande di lui. L’accoglienza dei naufraghi della Adriaticu Dures a Bari nel 1997 è stata per Beppe Gernone un’esperienza di giovane reporter che ha lasciato il segno di una vera partecipazione dentro ognuno dei suoi scatti fotografici. Lo stesso naufragio della Kir ha spinto Nicola Genco, tanti anni dopo, a ricordare ancora che quegli 81 morti in mare, 81 “anime bianche”, hanno rincorso un sogno che non si è mai tramutato in futuro.

Infine i corpi di Romolo Belvedere, acefali perché anonimi e nudi perché innocenti, testimoniano l’indifferenza della nostra società al loro esistere: sono non persone, privi di identità, l’uno uguale all’altro, incapaci di farsi ascoltare da tutti coloro che faticano ad accettarli nel suo seno.
Queste opere sono tutte segni indelebili della sensibilità degli artisti a diventare spontaneamente testimoni e difensori dei diritti umani e civili dei migranti. Ad essi si uniscono in un coro di grande suggestione le testimonianze di quelli che hanno contribuito a diffondere il messaggio di accoglienza e di inclusione negli spazi della vita.

 
La serata di giovedì proseguirà alle ore 19.30 con una degustazione di specialità albanesi. Alle ore 20.00 presso la sala Bona Sforza avrà inizio il concerto musicale dell’Ensemble Terra d’Otranto, sintesi perfetta tra opere di tradizione “colta” e il repertorio musicale che tra XVI ed XVIII secolo ha fortemente caratterizzato le più originali espressioni artistiche dell’antica Terra d’Otranto e della Puglia.


In occasione dell’evento il Castello svevo di Bari resterà eccezionalmente aperto al pubblico fino alle ore 22.30 (ultimo ingresso alle ore 22.00).

Per partecipare gratuitamente agli incontri e all’inaugurazione è necessario accreditarsi inviando una email al seguente indirizzo pm-pug.ufficioeventi@beniculturali.it entro e non oltre le ore 12.00 di mercoledì 2 ottobre. Si fa presente che per gli incontri i posti a sedere sono limitati.

Un ringraziamento particolare va alla sede RAI di Bari e ad Apulia Film Commission.

Giornate di incontri

Per mare. Approdi e naufragi
 


Venerdì 4 ottobre ore 18.00

Inaugurazione mostre fotografiche
 


Bar Codes di Romolo Belvedere
 e 
Sguardi dal mare di Giuseppe Gernone
 


Apertura straordinaria al pubblico fino alle ore 22.30

(ultimo ingresso alle ore 22.00)


“Clima di Cambiamento”, Bari ospita la 5ª tappa del tour

In il

clima di cambiamento bari

Mercoledì 25 settembre 2019, Bari ospita la 5° tappa del tour “Clima di Cambiamento” di Isola della sostenibilità, un progetto nazionale voluto e sostenuto da Enti di ricerca, aziende e associazioni. L’obiettivo è quello di promuovere lo sviluppo sostenibile e sensibilizzare gli studenti sugli effetti dei cambiamenti climatici sull’ambiente, in termini economici e sociali.
Due gli appuntamenti previsti: alle ore 9.30 un incontro con esperti presso il Liceo Classico Socrate, via San Tommaso d’Aquino, e alle ore 18.00 in Piazza del Ferrarese il flash mob con gli studenti del Socrate che richiama la cittadinanza su un tema di forte attualità: il legame tra cambiamenti climatici e flussi migratori.
Entrambe le iniziative previste per il 25 settembre a Bari si inseriscono nell’ambito della Global Action Week (20-27 settembre) che vede mobilitate associazioni e persone in tutto il mondo per ricordare ai governi il loro impegno per la realizzazione degli obiettivi dell’Agenda di Sviluppo Sostenibile entro il 2030.
Il flash mob è organizzato da GCAP Italia, ENGIM e FOCSIV in collaborazione con Isola della sostenibilità.

Nella mattinata, al Liceo Classico Socrate interverranno: la Ricercatrice del CNR IREA, Annarita D’Addabbo, con un discorso sull’osservazione della Terra dallo Spazio per lo studio dell’impatto del cambiamento climatico su ambiente e territorio e, sempre per il CNR, il Ricercatore Antonio Moretti, presenta il tema della sicurezza agroalimentare: nuove emergenze da funghi tossigeni e microtossine dovute ai cambiamenti climatici. Per CONFINDUSTRIA PUGLIA saranno presenti Giovanni Ronco, Coordinatore Gruppo Tecnico Ambiente e Giuseppe Dalena, Commissione Ambiente, con due interventi ad hoc rispettivamente, sulla produzione sostenibile e la transizione dall’economia lineare all’economia circolare e uno sulla filiera del riciclo dei multi materiali. Proseguendo, Leonardo Delle Foglie, per TERSAN PUGLIA, presentala filiera del riciclo delle frazioni organiche e Carlo Bonazzi, per PIÙLITA ONLUS, parla del Progetto Piùlita. Il tema delle migrazioni climatiche verrà trattato da Massimo Pierini di ENGIM, socio FOCSIV; mentre CROCE ROSSA ITALIANA mostrerà ai ragazzi le attività svolte a difesa dell’ambiente.

L’intera iniziativa si inserisce nel progetto triennale “Make Europe Sustainable for All”, finanziato dall’Unione Europea, che vede coinvolti 15 Paesi europei tra cui l’Italia, con lo scopo di promuovere un’attuazione ambiziosa dell’Agenda 2030 all’interno dell’UE e di aumentare sensibilmente la consapevolezza tra i cittadini dell’Unione e i decisori politici sui loro ruoli e responsabilità per la costruzione di un futuro sostenibile.


Liceo Socrate ore 
09:30
Piazza del Ferrarese ore 18:00
Ingresso libero



Incontro con SERGIO RUBINI al Piccolo Festival della Parola

In il

sergio rubini piccolo festival della parola noci

PICCOLO FESTIVAL DELLA PAROLA
GRANDI OSPITI
Ore 18.00 | Auditorium Scuola Gallo
PAROLE E CINEMA
Incontro con
SERGIO RUBINI
Presenta | Dialoga Anton Giulio Mancino, critico cinematografico

A seguire (19.00)
PROIEZIONE DEL FILM | IL GRANDE SPIRITO (2019)

Acquista i biglietti sul circuito o nei punti vendita VIVATICKET. A Noci presso Mondadori Point e Mayflowerviaggi. Dal 12.9 presso il bookshop del festival in Piazza Garibaldi.
189 posti disponibili

70 film come attore cinematografico, 8 film come attore per la tv, 14 come regista e sceneggiatore. Sono alcuni numeri per raccontare la carriera del grande artista pugliese Sergio Rubini.
Con lui dialogherà il critico cinematografico Anton Giulio Mancino indagando sul rapporto tra parola e cinema e sull’uso del linguaggio dialettale che Rubini spesso ha utilizzato nei film e che ritroviamo anche nell’ultima opera da lui diretta, “Il grande spirito” ambientato sui tetti di Taranto, da lui definito un “western urbano contro l’Ilva”, in cui duetta felicemente con Rocco Papaleo.
Attraverso il personaggio di un folle che si crede un indiano e ambientando la sua vicenda a Taranto, Rubini denuncia lo scempio dell’Ilva, mostro di ferro portato dagli yankee, e invita a una difesa dell’ambiente. E’ un bella storia di salvezza “Il Grande Spirito”, e di rivincita da parte di due emarginati, e se Papaleo recita in stato di grazia, Rubini è un ottimo criminale di quarta categoria e un regista attento e scrupoloso che si muove sui tetti, guarda l’orizzonte e sfrutta abilmente tutti gli spazi.
Le musiche di Ludovico Einaudi sottolineano ogni passaggio e la regia di Rubini si sofferma sulle lunghe scene di dialoghi (scritti da lui stesso insieme a Carla Cavalluzzi e Angelo Pasquini) dal forte impianto teatrale. Su tutto però dominano l’afflato poetico stralunato e il realismo magico che sono cifre distintive del suo cinema sempre in bilico fra materia e spirito, fra concretezza anche gretta e allucinazione sempre nobile.

A seguire (19.00) la proiezione del film “Il grande spirito”, regia di Sergio Rubini, con Sergio Rubini, Rocco Papaleo, Bianca Guaccero, Ivana Lotito, Geno Diana, Alessandro Giallocosta | Commedia | + 13 anni | Durata 113′ | Fandango, Rai Cinema

Ricordatevi di condividere le vostre foto del festival taggandoci e usando gli hashtag #pfdp19 #piccolofestivaldellaparola
Vi aspettiamo!


Incontro con MAURO PAGANI al Piccolo Festival della Parola

In il

Mauro Pagani al Piccolo Festival della Parola

PICCOLO FESTIVAL DELLA PAROLA
GRANDI OSPITI
Ore 17.00 | Chiostro delle Clarisse | Gratuito | Noci (Ba)
PAROLE E MUSICA
Incontro
Mauro Pagani
Autore musicale, polistrumentista
Presenta | Dialoga Antonella Gaeta, giornalista
…..
Ore 21.00 | Anfiteatro Comunale | A pagamento | Noci (Ba)
CONCERTO
Un pensiero per Fabrizio
Mauro Pagani | CREUZA DE MA
Mauro Pagani voce, violino, bauzuki | Mario Arcari fiati | Eros Cristiani tastiere e fisarmonica | Joe Damiani batteria e percussioni
…..
Acquista i biglietti in prevendita sul circuito VIVATICKET
A Noci presso Mondadori Point e Mayflowerviaggi. Dal 12.9 presso il bookshop del festival in Piazza Garibaldi.
…..
COSTO DEI BIGLIETTI
Poltrone posto numerato riservato > € 15,00 / Ridotto under 18 € 10,00 / Gratuito under 12
Gradinata posto non numerato > € 10,00 / Ridotto under 18 € 6,00 / Gratuito under 12
Costi compresi di diritto di prevendita.

Crueza de Ma è un album scritto a quattro mani da Fabrizio de Andrè e Mauro Pagani, riconosciuto come uno dei dischi più importanti della musica italiana, scelto da David Byrne e Rolling Stone America tra i 10 migliori dischi degli anni ‘80. Un miscuglio di lingue e suoni ispirati al mare e al viaggio che s’integrano con altri brani scritti da Mauro con Fabrizio in 14 anni di stretta collaborazione passando dall’esperienza come autore e compositore della PFM. Per il festival un piccolo pensiero per ricordare la poetica di Fabrizio De Andrè a 20 anni dalla scomparsa.


EZIO BOSSO in Puglia per un incontro con il pubblico e due concerti tra Foggia, Lecce e Bari

In il

ezio bosso in puglia

Ezio Bosso in Puglia
Da mercoledì 11 a giovedì 19 settembre il Direttore d’Orchestra e compositore impegnato in sette prove d’orchestra narrate, un incontro con il pubblico e due concerti tra Foggia, Lecce e Bari

Dopo il clamoroso successo nell’ambito del Festival della Viandanza sulla Murgia lo scorso luglio, culminato con uno straordinario concerto nella Cattedrale di Altamura, il Maestro Ezio Bosso torna in Puglia con un articolato progetto orientato alla formazione del pubblico e alla valorizzazione del territorio in programma tra Foggia, Lecce e Bari. Dando seguito a quella corrispondenza d’amorosi sensi scoppiata solo qualche mese fa con il nostro territorio che oggi si concretizza in una serie di importanti appuntamenti: due concerti gratuiti “Ezio Bosso dirige i solisti della Europe Philarmonic Orchestra dei giovani dell’Orchestra Filarmonica di Benevento” al Teatro Giordano di Foggia il 13 settembre ore 21.00 e al Teatro Apollo di Lecce il 19 settembre ore 21.00, in una ricongiunzione ideale e fisica tra il Nord e il Sud, tra la Capitanata e il Salento, preceduti da sette prove d’orchestra narrate, musiche di Mendelssohn, Schubert e Beethoven (11/12 settembre teatro del Fuoco Foggia dalle 14.00 alle 20.00, 13 settembre Teatro Giordano Foggia dalle 10.00 alle 13.00 e 16/19 settembre Teatro Apollo Lecce tutti i giorni dalle 14.00 alle 20.00 tranne il19 settembre dalle 10.00 alle 13 ). E inoltre domenica 15 settembre dalle ore 17.00 al Cineporto Fiera del Levante di Bari, un incontro con il pubblico sulla musica, sull’arte e sul talento ascolto (tutti gli appuntamenti sono ad ingresso gratuito sino ad esaurimento posti disponibili con obbligo di ritiro voucher – giorni e orari di ritiro sono disponibili sul sito web pugliasounds.it per informazioni 080.5414813).
Un progetto importante ideato, promosso e finanziato da Regione Puglia, con l’organizzazione del Teatro Pubblico Pugliese, la collaborazione dell’Apulia Film Commission e delle Amministrazioni Comunali e provinciali di Bari, Foggia e Lecce, con la prospettiva di un rapporto con Ezio Bosso che si intende proiettare nel tempo e mettere a servizio dello sviluppo e della qualificazione del Sistema culturale e creativo pugliese. “Non si tratta di un evento estemporaneo ed effimero, ma della prosecuzione della visione di politica culturale della Regione Puglia – dichiara l’assessore Loredana Capone – che, attraverso progetti come questo e come Puglia Sounds/Medimex, SMART-in Puglia, il Sistema integrato delle Arti e della Cultura, il Polo Biblio-Museale regionale, gli showcase teatrali tra Napoli e Milano e l’internazionalizzazione di Teatro/Danza, punta a dare piena attuazione alla strategia pluriennale del Piano regionale della Cultura PiiiLCulturainPuglia. La Cultura come concreto modello di sviluppo del Mezzogiorno, espressione di una ricchezza non fondata su indicatori meramente economico-finanziari, ma soprattutto su indici di benessere economico-sociale che, oltre a far crescere la consapevolezza di se di una comunità e assicurare inclusione e coesione sociale, consentano di generare impresa culturale e creativa, lavoro e buona occupazione”

Ezio Bosso
Direttore stabile e Artistico della Europe Philharmonic Orchestra, già StradivariFestival Chamber Orchestra, Sony Classical International Artist dal 2016, a Febbraio 2018 è stato nominato Steinway Artist. Ezio Bosso è inoltre Testimone e Ambasciatore internazionale dell’Associazione Mozart14, eredità ufficiale dei principi sociali ed educativi del Maestro Claudio Abbado, diretta dalla figlia Alessandra: una conferma dell’impegno didattico e sociale del maestro Bosso, che dunque si sviluppa non solo nella sua intensa attività di divulgazione, sempre ribadita anche nell’attività concertistica, nell’impegno costante ad aprire, dove possibile, tutte le prove orchestrali o cameristiche – primo direttore a farlo – e nelle sue lezioni aperte a tutti, ma anche nell’attività svolta con Opera Pia Barolo e Medicina a Misura di Donna a Torino. Inoltre a gennaio 2019 è stato protagonista sul podio dell’evento “Grazie Claudio” per i 5 anni dalla scomparsa di Abbado, guidando una compagine di grandi musicisti abbadiani provenienti da tutto il mondo e a giugno 2019 con il programma di Rai3 Che Storia è la Musica ha rivoluzionato la divulgazione musicale in TV ideando un nuovo format che ha subito ottenuti ampissimi consensi di pubblico e media. Inoltre ad agosto 2019 il suo concerto di debutto all’Arena di Verona con i Carmina Burana ha
segnato il record di presenze per la sinfonica della Fondazione con ben 14.000 persone e un clamoroso sold out. Ezio Bosso è stato il testimone ufficiale della Festa Europea Della Musica per il 2018. Negli ultimi due anni ha diretto Orchestra Filarmonica del Teatro La Fenice di Venezia, Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, di cui è stato Direttore Principale Ospite e che ha trionfalmente condotto sia nel teatro della città a dicembre ‘16 sia in Piazza Maggiore davanti ad oltre 10.000 persone per l’Opening Act del G7 Ambiente, concerto premiato ai Live Award di Lisbona come miglior evento musicale europeo dell’anno; la Georgian State Opera and Ballet per il gala operistico con le dive del canto Nino Surguladze e Carmen Giannatasio per il tradizionale concerto benefico del Primo Maggio, l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia per due anni consecutivi entrambi coronati da sold out, l’Orchestra del Teatro San Carlo, l’Orchestra Sinfonica Siciliana, l’Orchestra da Camera di Mantova, L’Orchestra da Camera Lituana, l’Orchestra Filarmonica Toscanini di Parma, l’Orchestra Filarmonica del Teatro Verdi di Salerno, l’Orchestra Giovanile Italiana di Fiesole, l’Orchestra del Teatro Regio di Torino. Compositore pluripremiato ed eseguito in tutto il mondo, Ezio Bosso è anche tra i best sellers discografici europei nel segmento classico.

Ezio Bosso in Puglia
Calendario
7 PROVE APERTE AD INGRESSO GRATUITO SINO AD ESAURIMENTO POSTI DISPONIBILI:

@ Teatro Del Fuoco, Foggia
11 settembre, ore 14.00 > 20.00
12 settembre, ore 14.00 > 20.00
@ Teatro Giordano, Foggia
13 settembre, ore 10.00 > 13.00

@ Teatro Apollo, Lecce
16 settembre, ore 14.00 > 20.00
17 settembre, ore 14.00 > 20.00
18 settembre, ore 14.00 > 20.00
19 settembre, ore 10.00 > 13.00

EZIO BOSSO INCONTRA IL PUBBLICO
15 settembre, @ Fiera del Levante, Cineporto, ore 17.00>20.00

2 LIVE SHOW AD INGRESSO GRATUITO SINO AD ESAURIMENTO POSTI DISPONIBILI*
13 settembre, @Teatro Giordano, Foggia > ore 21.00
19 settembre, @ Teatro Apollo, Lecce ore > 21.00