La Nova Nouve di San Giuseppe a Gravina in Puglia

In il

La Nova Nouve di San Giuseppe Gravina in Puglia

La Nova Nouve di San Giuseppe
17ª Festa di San Giuseppe e del Papà
Giovedì 19 marzo 2020
Gravina in Puglia (Bari)

Ritorna l’appuntamento con la Nova Nouve di San Giuseppe giunta alla XVIIª edizione, tale ricorrenza vede protagonisti gli operatori del lavoro, gli artigiani, gli operai che in zona PIP contano numerose realtà.
Infatti, ai piedi del monumento dedicato a San Giuseppe in zona PIP, un gigantesco falò (come ormai tradizione) chiama intorno a se migliaia di bambini, tanti papà, nonni, famiglie che accompagnati da canti, balli, sagre e degustazioni varie, rendono la festa semplice ma ricca di amore.
La festa si svolge come ogni anno il 19 marzo mantenendo il folklore e le tradizioni di una volta.
Il programma della Nova Nouve di San Giuseppe 2020 prevede l’apertura della festa a partire dalle ore 18:00 dove si svolgerà la gara d U Ruccl focaccia tipica gravinese preparata in occasione della festa, ore 19:00 CamminiAmo con San Giuseppe dove vede bambini e famiglie camminare insieme a San Giuseppe con in mano pezzi di legna e ramoscelli di ulivo che serviranno per accendere il falò come da tradizione, a seguire intrattenimento musicale con la cover di Mina e Celentano , spettacolo di fuoco con artisti di stada, i tamburi del corteo storico Montfort, aspettando la grande accensione ore 21:00 della Nova Nouve con spettacolo pirotecnico, balli e canti popolari con il gruppo folkloristico “ La zjte”, Spettacolo di magia con Dodo Magic Illusion per poi continuare a ballare latino sotto le stelle con Dj Rocco Farina.

La direzione artistica è stata affidata a Michele Penisola e Domenico Picciallo Ariani che invitano insieme al Presidente dell’associazione Pasquale Capolongo e il presidente festa Francesco Giannelli, insieme a tutto lo staff a partecipare Giovedì 19 marzo 2020 Gravina in Puglia Piazza San Giuseppe – Zona industriale


LÙMINA il più grande presepe luminoso di Puglia nell’habitat rupestre con uno spettacolo di luci e narrazione

In il

lumina 2019 spettacolo in luce

A Gravina Lùmina presepe in luce
Il 13 Dicembre alle ore 20:00 l’inaugurazione del più grande presepe luminoso di Puglia nell’habitat rupestre con uno spettacolo di luci e narrazione.

Dopo aver brillato nelle gravine e sulla rocca di Monselice – in occasione del Natale 2017 e 2018 – con la narrazione presepiale e con la traversata sul filo di luce inserita tra gli eventi celebrativi della giornata mondiale della luce Unesco lo scorso maggio, Lùmina torna nell’habit rupestre di Gavina in Puglia il 13 dicembre, data inaugurale non causale, concomitante ai festeggiamenti di Santa Lucia, la Santa della luce. L’appuntamento, in occasione di “Matera Capitale Europea della Cultura 2019”, organizzato dal Comune di Gravina in Puglia, prodotto e diretto da Raffaella Lorusso con Cers e Wavents.

La tradizione secolare diverrà uno straordinario spettacolo attraverso uno show di luci, accompagnato dalle voci narranti a sincronizzare ogni singola scena, il pubblico rivivrà le tappe sacre dall’annunciazione fino all’arrivo dei magi.

La produzione del format, unico nel suo genere, incontra in questa edizione la tecnologia applicata agli eventi. Tra le novità infatti, e per tutte le repliche fino al 6 gennaio, lo spettacolo potrà essere fruito attraverso un collegamento web radio dal proprio cellulare, in sincrono con lo show di luci. E non solo. Eredità culturale e storica, il connubio che attraverso il concept stesso di Lùmina, ha prodotto quest’anno uno spaccato rievocativo. Al Castello svevo sarà allestita la scena della nascita di Federico II di Svevia avvenuta a Jesi il 26 dicembre 1194, tratta dal Codice Chigi L VIII (Biblioteca Vaticana). Secondo una tradizione, all’interno di una tenda attrezzata aperta sulla piazza marchigiana, avvenne il parto, in modo che tutti potessero assistere alla nascita.
una tradizione, all’interno di una tenda attrezzata aperta sulla piazza marchigiana, avvenne il parto, in modo che tutti potessero assistere alla nascita.

Arte e sacralità, storia e tradizione, declinati attraverso lo spettacolo, in una nuova e diversa chiave di lettura del patrimonio identitario che faccia da richiamo anche turistico, come sveleremo per questa ultima novità dell’edizione 2019.
Maggiori dettagli ed informazioni sono disponibili anche su Fb, alla pagina luminaspettacoloinluce.


La Casa di Babbo Natale a Gravina in Puglia: spettacoli, animazione, ospiti e degustazioni enogastronomiche

In il

la casa di babbo natale gravina in puglia

L’associazione culturale Workshop presenta La Casa di Babbo Natale a Gravina in Puglia (Bari).
Una serie di ambientazioni natalizie fino ad arrivare agli ambienti di Babbo Natale, una serie di percorsi narranti, dalla stanza dei balocchi ai laboratori di dolci tipici natalizi, con un percorso enogastronomico dedicato ai sapori del Natale.
La location incantevole, darà l’opportunità di calarsi nella vera atmosfera magica: i visitatori potranno godere degli spettacoli serali di cabaret, raccontastorie,  spettacoli di fuoco, concerti e premiazione dei personaggi più curiosi che si cimenteranno non solo nei travestimenti ma anche nelle esibizioni.
Durante le manifestazioni sarà dato anche spazio a poesie e racconti del Natale.
Ci sarà un vero e proprio luogo che farà rivivere la magia del Natale in tutte le sue sfaccettature.
L’evento si terrà nell’ex Convento dei Benedettini in Piazza Pellicciari, proprietà del comune di Gravina in Puglia, dall’8 Dicembre 2019 al 6 Gennaio 2020.


Torna la Mostra di Presepi a Gravina in Puglia – 3ª Rassegna d’Arte Natalizia

In il

mostra presepi gravina in puglia 2019

La casa della Cola Cola organizza per il terzo anno consecutivo la Mostra di Presepi-Rassegna d’arte Natalizia in piazza Benedetto XIII n° 24 a Gravina in Puglia. La mostra è stata realizzata in ricordo dei fratelli Maestri artigiani Vincenzo & Beniamino Loglisci, saranno esposti presepi in terracotta rispecchiando scorci e vari simboli del paese. Tale mostra sarà allestita proprio nella suggestiva casa dei Maestri Artigiani,creatori insieme a l loro padre Giuseppe e nonno Vincenzo Loglisci, del simbolo della città, la Cola Cola; ove troverete oggetti e antichi e opere di terracotta realizzate in passato da essi stessi.
Dal 7 dicembre 2019 al 6 Gennaio 2020, dalle ore 10:00 alle ore 13:00 e dalle ore 17:00 alle ore 21:00.


IL CARDONCELLO NOVELLO: VIIIª Sagra del Fungo Cardoncello e del Vino Novello a Gravina in Puglia

In il

il cardoncello novello 2019 gravina in puglia

Sagra del Fungo Cardoncello e del Vino Novello
Centro Storico di Gravina in Puglia 16 e 17 novembre 2019

Gravina in Puglia celebra le sue prelibatezze, nel meraviglioso centro storico, con la “Sagra del Fungo Cardoncello e Vino Novello” sabato 16 (inaugurazione ore 19.00 Piazza Notar Domenico) e domenica 17 novembre 2019. Giunta alla 8° edizione, è la cultura della gastronomia murgiana che incontra la tradizione per una esplosione di sapori, odori, folklore e tradizione contadina. Stand, artisti della tradizione, allestimenti della civiltà contadina, musica e gastronomia d’eccellenza.
Una città Gravina in Puglia, culla della gastronomia, dell’arte, della cultura, della natura e da quest’anno anche patria del cinema.
Tanti gli attori ed i registi che ci hanno scelto nel 2019 per farci sognare sul grande schermo: il 25° capitolo della saga di James Bond che si chiamerà “No Time to Die” e uscirà nelle sale cinematografiche ad aprile 2020; l’ultima fatica di Checco Zalone che si chiamerà “Tolo Tolo”; Riccardo Scamarcio impegnato nelle riprese del film “L’ultimo Paradiso”; come anche il grande Terrence Malick ha scelto Gravina per alcune riprese del suo ultimo film.
Tra gli stand della sagra, piccoli scrigni come i mini corsi tenuti dai responsabili ASL per il riconoscimento dei principali funghi che caratterizzano il territorio murgiano. Da non perdere gli allestimenti della civiltà contadina e storia del Fungo Cardoncello a cura dell’Associazione Montfort.
Tutto il centro storico della città si colorerà ed animerà per dare vita ad un appuntamento ormai imperdibile con il gusto e la tradizione.
Ogni piazza sarà la culla dei divertimenti, dei colori, della musica e dell’intrattenimento perché questa è la Festa del Fungo Cardoncello: La sera di sabato 16 Novembre sarà la volta di Sossio Banda “world music” e “Lucania Power “, musica popolare itinerante dalla Basilicata. Domenica 17 novembre (dalla mattina), Bassa Musica di Molfetta e “U’ Aggigghje De Le Revetole”, musica popolare e teatro itinerante.
Ma non è vera Sagra senza l’esaltazione del re della gastronomia Murgiana: il Fungo Cardoncello. Il nostro regalo per il palato sarà il MENU’ DEGUSTAZIONE, a base di fungo cardoncello, che coniuga tradizione e innovazione proposto dalla Pro Loco sabato sera, domenica a pranzo e cena.
• Antipasto: Frittata con funghi ed erbette aromatiche; Primo: Cavatelli di grano duro con salsiccia e funghi, scaglie di pallone di Gravina (DOP) e rucola; Secondo: Lonzino di maiale alla Verdeca di Gravina, erbe spontanee della Murgia e funghi Cardoncelli; Vino novello (1 bicchiere).
Importante anche l’aspetto turistico con Tour guidati alla scoperta dei tesori della città di Gravina.
Entrando nello specifico, quest’anno, scegliendo di gustare i cibi proposti, con l’utilizzo di contenitori plastic free, con noi in Piazza, al costo aggiuntivo di appena 2 euro, sarà possibile gustare anche le nostre bellezze, attraverso i seguenti siti:
• Chiesa Rupestre di San Michele delle Grotte
• Cripta di San Vito Vecchio
• Mostra “PAPA BENEDETTO XIII. GLI ORSINI E LE ARTI A GRAVINA” presso l’EX Monastero di Santa Sofia
• Bastione Medioevale L’ufficio IAT GRAVINA sarà sempre aperto per fornire tutte le indicazioni del caso. Per domenica 17 sono invece previsti tour guidati con inizio, rispettivamente, alle ore 09-30, 11.00 e 16.00, al costo di euro 5 a persona, previa prenotazione presso lo IAT, che comprendono:
• Chiesa Rupestre di San Michele delle Grotte
• Cripta di San Vito Vecchio presso la Fondazione Ettore Pomarici Santomasi
• Mostra “PAPA BENEDETTO XIII. GLI ORSINI E LE ARTI A GRAVINA” presso l’EX Monastero di Santa Sofia
• Museo Etnografico presso le Cantine degli Ipogei di Cavato San Marco
• Bastione
• Attraversamento del Ponte Acquedotto
Per chi volesse, anche per il 16 Novembre, su prenotazione, si potranno effettuare visite guidate.

Qui tutte le date di “Cardoncello on the road 2019” la sagra itinerante del fungo cardoncello


Gravina Antiquaria 2019: antiquariato, modernariato e vintage a Gravina in Puglia

In il

gravina antiquaria 2019

Da venerdì 15 a domenica 17 novembre 2019 si terrà la quarta edizione di “Gravina Antiquaria”, la mostra mercato del collezionismo, del modernariato e dell’antiquariato a Gravina in Puglia, suggestivo paese dell’Alta Murgia che sembra sorgere sull’orlo di un precipizio con uno scenario da Grand Canyon.

Il Salone dell’Antiquariato di Gravina in Puglia (Bari) si svolge presso la Fiera San Giorgio di Gravina, in un’area di oltre 25.000 mq di superficie in Via Spinazzola 1, dalle ore 9.30 alle ore 20.30 dell’intero fine settimana.


“Cardoncello on the road 2019”, tutti gli appuntamenti con la Sagra del Fungo Cardoncello

In il

cardoncello on the road 2019

Sono state ufficializzate le date della sagra itinerante più attesa, che fonda le sue radici sul prodotto caratteristico del Parco nazionale dell’Alta Murgia: il fungo cardoncello.
Il successo di questa iniziativa va ricercato soprattutto nella storia di una tradizione in continua innovazione, incentrata sulle identità culturali, paesaggistiche ed enogastronomiche del territorio.

Il nuovo format “Cardoncello on the road” mira a far conoscere cinque località (Poggiorsini, Minervino Murge, Spinazzola, Ruvo di Puglia, Gravina in Puglia) grazie allo spettacolo, alla musica e naturalmente alla possibilità di assaporare il frutto per eccellenza del territorio murgiano.
Grazie all’impegno profuso da ogni Pro Loco sarà organizzato un programma ricco e vario, che potrà dare modo a tutti, adulti, bambini, giovani e meno giovani, di trascorrere ore e giornate piacevoli alla scoperta o alla riscoperta dei luoghi.
Ogni weekend un grande evento.

Di seguito tutti gli appuntamenti di Cardoncello on the road 2019:

20 Ottobre 2019 POGGIORSINI

26 e 27 Ottobre 2019 MINERVINO MURGE

2 e 3 Novembre 2019 SPINAZZOLA

9 e 10 Novembre 2019 RUVO DI PUGLIA

16 e 17 Novembre 2019 GRAVINA IN PUGLIA


Nonno Ascoltami 2019: visite gratuite all’udito nelle piazze di tutta Italia

In il

nonno ascoltami 2019

Edizione numero 10 per “Nonno Ascoltami! – L’Ospedale in piazza”, Campagna Nazionale di Prevenzione contro i disturbi uditivi, che dal 22 settembre al 20 ottobre 2019, coinvolgerà 36 città in 16 regioni in tutta Italia.

Organizzato dalla Onlus “Nonno Ascoltami! – Udito Italia”, l’evento taglia quest’anno l’importante traguardo della decima edizione: obiettivo dell’iniziativa, la divulgazione e sensibilizzazione contro i disturbi uditivi. Ogni anno, nei mesi di settembre e ottobre, gli ospedali delle principali città italiane scendono in piazza, con i propri medici specialisti che, insieme a tecnici dell’udito, per un’intera giornata incontrano i cittadini, all’interno dei presidi medici avanzati, messi a disposizione da Croce Rossa e Misericordia. Nei presidi vengono effettuate attività di prevenzione e informazione, sui corretti stili di vita da adottare, per conservare la salute dell’udito.

L’evento gode del patrocinio del Ministero della Salute, del sostegno dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità).

Nonno Ascoltami! coinvolge un bacino di utenza di circa 10 milioni di cittadini in tutta Italia, offrendo l’opportunità di effettuare controlli gratuiti dell’udito, nelle tende messe a disposizione da Croce Rossa e Misericordia, grazie all’impegno di diversi partner nazionali e locali.
I NUMERI DELL’EDIZIONE 2019

• 17 regioni, 36 città
• 50 ospedali
• 150 medici
• 300 audioprotesisti e audiometristi
• 1.000 volontari

Qui l’elenco completo delle città e delle piazze


Torna il weekend con le Giornate Fai d’Autunno 2019: i luoghi visitabili a Bari e provincia

In il

giornate fai autunno 2019 bari

Le Giornate FAI d’Autunno compiono otto anni e sono più vitali che mai. Sono giovani perché animate e promosse proprio dai Gruppi FAI Giovani, che anche per quest’edizione hanno individuato itinerari tematici e aperture speciali che permetteranno di scoprire luoghi insoliti e straordinari in tutto il Paese.

Un weekend unico, irrepetibile, che sabato 12 e domenica 13 ottobre 2019 toccherà 260 città, coinvolte a sostegno della campagna di raccolta fondi del FAI “Ricordati di salvare l’Italia”, attiva a ottobre.

Due giorni per sfidare la capacità degli italiani di stupirsi e cogliere lo splendore del territorio che ci circonda, invitando alla scoperta di 700 luoghi in tutta Italia, selezionati perché speciali, curiosi, originali o bellissimi.

Di seguito i Luoghi aperti e visitabili nelle Giornate Fai per la provincia di Bari:

Conversano Chiesa di Santa Caterina

Giovinazzo Chiesa di San Martino e la Villa dei Vescovi: tra i casali del contado di Giovinazzo e Terlizzi

Gravina Fondazione Museo Ettore Pomarici Santomasi: tra storia e ricordi

Molfetta Chiesa del SS Crocifisso e Convento dei Cappuccini: l”architettura conventuale dei Cappuccini a Molfetta

Altamura Casale Cagnazzi

Conversano La “Giudecca” di Conversano

Bari Caserma “Chiaffredo Bergia”

Monopoli L’ipogeo a Monopoli: luogo di preghiera e di lavoro

Putignano Antica Chiesa di S. Antonio Abate

Turi Passeggiata tra le vie di Turi sotto la dominazione spagnola


CRISTIANO MALGIOGLIO in concerto a Gravina in Puglia per la festa di San Michele Arcangelo

In il

CRISTIANO MALGIOGLIO gravina in puglia

Sarà Cristiano Malgioglio a salire sul palco di piazza Pellicciari, lunedì 30 settembre, a Gravina in Puglia (Bari) per la serata di chiusura dei festeggiamenti in onore di San Michele Arcangelo 2019.

Chi è Cristiano Malgioglio:
Giuseppe Cristiano Malgioglio è un famoso cantante, paroliere e personaggio televisivo, nato a Ramacca, in Sicilia il 23 aprile 1945. 
All’età di 15 anni lascia la sua terra di origine per trasferirsi dalla sorella a Genova. 
A Genova trova poi lavoro alle Poste e nel tempo libero frequenta tanti cantautori della scuola genovese come Gino Paoli, Tenco e Fabrizio De André e sarà proprio il grande De Andrè, a portare il giovane Malgioglio ad un colloquio di lavoro presso una famosa casa discografica che lui stesso era riuscito a procurargli.
In seguito, Malgioglio, racconterà che per sdebitarsi verso De Andrè, gli presentò la sua carissima amica Dori Ghezzi.
Nel 1972, Cristiano Malgioglio esordisce come autori di canzoni, con Amo per Donatella Moretti;
Dal 1973 al ’74, Malgioglio fa parte di un gruppo chiamato Quarto Sistema di cui fa parte anche Roxy Robinson e i fratelli Tirelli. 
Dal 195 al 1977: Malgioglio fa parte della nuova formazione de il Nuovo Sistema sempre a Robinson e Italo Ianne. 
Nel 1974, come autore, vince insieme a Italo Janne il Festival di Sanremo con il brano Ciao cara come stai? interpretato da Iva Zanicchi. 
Sempre nel 1974, Cristiano Malgioglio si trasferisce in Brasile per collaborare con Roberto Carlos ed il regista Luchino Visconti inserisce il brano Testarda io  in uno dei suoi film.
Nel 1975 scrive altre canzoni, questa volta per Giuni Russo e L’importante è finire, scritta per Mina.
Nel 1980, Malgiogli, la Russo e la Sisini scriveranno un brano per Amanda Lear.
Nel 1978, scrive Ancora ancora ancora, per Mina.
Negli anni settanta , Malgioglio inizia anche la carriera di cantante e tra i primi successi c’è la canzone Nel tuo corpo (1976), cover di una canzone di Roberto Carlos, po fu la volta di Scandalo e Maledizione io l’amo e Sbucciami (1979).
Negli anni ’80: continua la sua collaborazione come paroliere e autore per Mina, Raffaella Carrà, Dori Ghezzi, Milva, Iva Zanicchi, Franco Califano e tanti tantissimi altri.
Negli anni ’90, invece, Malgioglio interpreta vari successi dance in America latina, a Cuba conosce tanti personaggi illustri, registi e cantanti, fino ad incidere con il suo idolo, il cantate Pablo Milanés due brani di successo.
Il successo come personaggio televisivo in Italia, arriva negli anni 2000 con Casa Raiuno con Massimo Giletti, poi I raccomandati. 
Nel giugno 2006, Malgioglio è costretto a lasciare la Rai, ma nel 2007 partecipa a L’isola dei famosi, condotto da Simona Ventura su Rai 2;
Dal  2009 al 2010 partecipa a tante trasmissioni televisive Quelli che il calcio poi la Ventura lo porta ad X Factor per aiutarla nella selezione dei ragazzi e qui aiuta Giusy Ferreri.a vincere io programma 
Dal 2011 al 2015 fa tante ospitate e scrive canzoni, nel 2016 fa parte del cast del Grand Hotel Chiambretti.
A settembre 2017 è uscito l’ultimo album di Cristiano Malgioglio, Sonhos, in lingua portoghese.
L’11 settembre 2017 Cristiano Malgioglio è uno dei 14 concorrenti del Grande Fratello VIP.
Dal gennaio 2018, Malgioglio conduce il programma radiofonico La Famiglia, in onda su RTL 102.5.
L’11 marzo 2018 partecipa insieme a Valeria Marini al programma di Guess My Age di Enrico Papi su TV8.
Nel 2018 Malgioglio è opinionista con Simona Izzo, a Grande Fratello nip condotto da Barbara d’Urso.
Il 1º giugno 2018 pubblica il nuovo singolo Danzando Danzando in collaborazione con Fernando Poce.
A settembre, su richiesta di Caterina Caselli, compone un brano per Arisa dal titolo Amarsi in due.
Cristiano Malgioglio farà parte del cast del nuovo programma di Piero Chiambretti CR4 – La Repubblica delle Donne in onda su Rete 4 e sarà di nuovo opinionista al Grande Fratello condotto da Barbara d’Urso.
Nel 2019 Cristiano Malgioglio torna a vestire i panni di opinionista al Grande Fratello 2019 di Barbara D’Urso in coppia con Iva Zanicchi. Sempre nel 2019 è uscito il remake del brano Dolceamaro cantanto dall D’Urso nel 1978, e che sicuramente sarà la hit dell’estate.